Migliore camino elettrico del 2021

Migliore camino elettrico del 2021

Il fascino di un fuoco acceso evoca immagini romantiche e di calda intimità familiare, da godere in compagnia di amici e parenti. Se non si vuole mantenere una fiamma viva all’interno dell’appartamento ma non si desidera nemmeno rinunciare a questa magia, il camino elettrico Klarstein Lausanne è la scelta ideale. Appeso alla parete di qualsiasi stanza farà un figurone e l’effetto realistico delle luci led riuscirà a incantare chiunque lo guardi.

Confronto dei camini elettrici migliori

Klarstein Lausanne

Il modello più venduto

Klarstein Lausanne

(4.2)

Offerta: 219,99 € Prezzo: 55,00 Sconto: 55,00 (100%) *

  • Retroilluminato a luce LED, disponibili a scelta 7 colori
  • Con tasto on/off posto sul retro e telecomando incluso
  • Installazione a parete, include materiale di montaggio

Leggi la recensione

Bakaji Chicago

Il prodotto migliore in assoluto

Bakaji Chicago

(4.2)

Offerta: 349,90 € Prezzo: 389,00 Sconto: 39,10 (10%) *

  • Modello da incasso, cornice laccata in MDF inclusa
  • Potenza 1800 W, 2 livelli di riscaldamento selezionabili
  • Idoneo ad ambienti con area compresa tra 20 e 30 m²

Leggi la recensione

Melchioni Wallflame

Miglior rapporto qualità e prezzo

Melchioni Wallflame

(4.2)

Offerta: 137,12 € Prezzo: 34,28 Sconto: 34,28 (100%) *

  • Modello a parete, pannello frontale curvo in cristallo
  • Possibilità di regolare a piacimento l’effetto fiamma
  • 2 potenze selezionabili e telecomando in dotazione

Leggi la recensione

Come scegliere un camino elettrico

Una scelta vantaggiosa

Negli uffici di stimati professionisti o in appartamenti dallo stile iper moderno spesso le linee di design asciutte e contemporanee rischiano di sfociare in un effetto asettico, il quale può però essere facilmente scongiurato scegliendo di scaldare l’ambiente, in ogni senso, con un camino elettrico. Realizzati in fogge davvero estremamente differenti tra loro, i camini elettrici possono essere comodamente posizionati in ogni tipologia di stanza e hanno la capacità di rendere piacevole la temperatura da soli, in ambienti non troppo ampi o freddi, mentre possono essere affiancati a un sistema di riscaldamento preesistente qualora si gradisse un tepore maggiormente confortevole in determinati orari o in certe camere.

La scelta di un caminetto elettrico presenta indicibili vantaggi, legati a più aspetti differenti, capaci insieme di farci propendere per tale soluzione se desideriamo godere della magia dell’effetto fiamma ma siamo vincolati dalla struttura del nostro appartamento o da rigide disposizioni condominiali, ad esempio. Alcuni dei motivi per cui si tratta di una alternativa validissima sono

  • Facilità di pulizia
  • Estrema sicurezza
  • Possibilità di usarlo in ogni stagione
  • Installazione semplice e senza scassi

In merito alla facilità di pulizia è bene precisare che non solo un camino finto elettrico è semplice da manutenere, necessitando solo di una spolverata periodica e di poche altre attenzioni, ma mantiene pulito anche l’ambiente circostante rispetto a un modello vero tradizionale, lasciando le pareti e il mobilio nell’immediata prossimità ben lindi e privi di depositi di fuliggine notoriamente sottile e volatile, oltre a evitare fastidiose bruciacchiature su tessili o un delicato parquet, spesso vittime di qualche piccolo frammento di brace sfuggito al focolare.

Il fatto che non vi siano fiamme vive contribuisce conseguentemente a garantire una maggiore sicurezza rispetto ad altre soluzioni, configurando questa come la migliore opzione se in casa vi sono bimbi o animali domestici e se si propende per un fissaggio a parete, e giacché non si renderà necessario serbare in casa del combustibile di riserva da destinare all’accensione, come nel caso di un camino bioetanolo, si potrà accendere il proprio camino elettrico moderno in ogni momento senza preoccupazioni di tenere in un angolo sostanze infiammabili sempre disponibili.

Non avendo emissioni può essere usato serenamente anche in camera da letto

Difatti in un camino elettrico effetto fiamma è prodotto da luci LED poste strategicamente all’interno della zona del focolare. Queste non producono calore e possono ricreare l’atmosfera semplicemente come delle normalissime lampadine atte a generare giochi di luce. Tale modalità può essere selezionata indipendentemente da quella di riscaldamento vera e propria, pertanto si potrà rimanere romanticamente incantati dalla danza luminosa dei bagliori sulle pareti anche in piena estate.

Infine, da non sottovalutare, la facilità di installazione di questi modelli consente davvero a chiunque di posizionarli dove preferisce, senza necessità di effettuare lavori di alcun genere. Basterà difatti avere a portata di mano una presa di corrente e sedere soddisfatti in poltrona a godersi lo spettacolo. Se dopo tanto cercare la gara finale si è ristretta a 2 sole opzioni, e tra camino elettrico o bioetanolo quale scegliere è ancora un dilemma, è bene valutare che rispetto a un biocamino, che presenta comunque fiamme libere, necessita di combustibile e, seppur minime, produce emissioni, nel caso dei camini elettrici da arredo moderni, già pronti all’uso appena estratti dalla confezione, l’unica cosa da fare è attaccare la spina e scegliere se azionare solo gli effetti luminosi o scaldare anche la stanza, rendendolo di fatto un elemento polivalente e sfruttabile in ogni stagione.

Elementi strutturali

La struttura di un camino elettrico è piuttosto semplice, tanto da poter essere gestita senza alcun problema anche dai meno esperti in materia di riscaldamento. Solitamente ci troviamo di fronte a dimensioni compatte, per uno spessore di 15 o 20 cm, un’altezza compresa tra 40 e 60 cm e una lunghezza che può variare moltissimo, da circa 50 cm fino a superare 1 m in modelli capaci di vestire quasi un’intera parete. C’è sempre un focolare squadrato in materiale metallico, protetto da un vetro temperato, all’interno del quale sono collocati ciottoli levigati o tronchetti decorativi, atti a creare una sorta di vera e propria scenografia, il più realistica possibile. Poste nella parte interna, delle luci LED o delle fibre ottiche assolvono il compito di creare l’effetto visivo simulante fiamma, inondando di toni caldi e avvolgenti l’interno del finto camino elettrico.

Delle griglie di areazione sono sovente poste sulla parte superiore, sebbene talvolta ve ne sia una anche in basso, per far fuoriuscire l’aria calda ed evitare surriscaldamento eccessivo, e al fine di diffondere il calore in modo più rapido e uniforme in alcuni modelli si ravvisa anche la presenza di una ventola che potrà essere accesa a discrezione dell’utente. Il vetro, soprattutto nei modelli HD di ultima generazione e di fascia alta, è quasi completamente antiriflesso, per restituire un’immagine estremamente nitida del fuoco fatto di luce.

Le lampade LED al suo interno possono avere una durata di vita di oltre 50000 ore

La struttura può avere una cornice integrata, soluzione comune nei camini elettrici da arredo attorniati da profili in acciaio verniciato, lucidi od opachi, continuazione ideale del vetro frontale. Nel caso invece di un camino elettrico da incasso si potrà usufruire di cornici particolari, da appendere o posizionare su pavimento, talvolta già incluse nella confezione originale in abbinamento con il modello scelto. In questo caso i designer propongono soluzioni che ricalcano lo stile tradizionale, perfetto per chi desidera avere in salotto un effetto camino classico e sempre di grande charme, ma pure cornici essenziali e asciutte, ideali per quanti prediligono invece tendenze contemporanee e prive di fronzoli.

Le cornici sono spesso realizzate in legno, per essere più precisi in un materiale derivante dalla lavorazione del legno di betulla, che prende il nome di MDF. È una resina molto particolare quella che viene impiegata per tenere insieme le fibre, al fine di ottenere un risultato estremamente compatto capace di durare nel tempo e resistere al calore e ad eventuali graffi o urti per un’incredibile resa finale.

Modelli e design

In base alla zona in cui lo si vorrà collocare, ai locali cui è destinato e allo spazio di cui si dispone, un caminetto elettrico può essere scelto tenendo conto delle varie possibilità offerte dai modelli in commercio. Le principali conformazioni sono quelle

  • Ad angolo
  • Da terra
  • Da parete
  • Da incasso

Qualora si volesse sfruttare uno spazio libero tra 2 pareti, il camino elettrico ad angolo soddisfa pienamente tale esigenza, incastonandosi perfettamente grazie alla configurazione posteriore ad angolo retto che, vista dall’alto, può avere sezione triangolare o a mo’ di pentagono irregolare. Si tratta sempre di un modello dal peso rilevante di circa una trentina di kg, che è anche definibile come camino elettrico da terra, sebbene in questa grande famiglia ne esistano di varie tipologie, da quelli fissi, con cornice, da poggiare al muro, a quelli portatili simili ad antiche stufe, dotati di piedini e finto sportellino anteriore, oppure con design compatti e squadrati estremamente moderni.

I modelli portatili possono essere comodamente portati anche in case di villeggiatura

Per quanto concerne invece le tipologie di camino elettrico da parete, può dirsi che siano assimilabili a dei quadri, in cui sono gli effetti ottici a dipingere di toni fiammeggianti una tela immaginaria e vivida. Grazie al loro peso esiguo che difficilmente supera i 15 Kg possono essere appesi, mediante ganci o appositi kit di montaggio, solitamente in dotazione nella confezione originale, e riducono di molto l’ingombro se non si vuole avere un intralcio fisso al suolo privandosi di una parte della superficie calpestabile, spesso esigua in appartamenti dalle metrature ridotte. In ultimo, i camini elettrici da incasso possono essere posizionati all’interno di varie tipologie e stili di cornici disponibili, ovviamente realizzate con le stesse misure del dispositivo principale, hanno un peso complessivo variabile da un minimo di 5 a un massimo di circa 25 kg e sono perfetti per chi desidera un arredamento che possa prestarsi a variazioni nel tempo. Basterà infatti mantenere il corpo centrale e cambiarlo d’abito, per così dire, adattandolo di volta in volta a un contesto in evoluzione.

Da un punto di vista prettamente estetico, giacché ci troviamo di fronte a un vero e proprio elemento d’arredo, le scelte di design sono davvero molteplici, consentendoci di spaziare tra forme e colori classici o inusitati, per soddisfare anche gli esteti più esigenti e quanti desiderano creare in casa propria un angolo che sia vero centro aggregativo, delineato da lievi bagliori tremolanti e un tepore familiare, perfetto da vivere in convivialità, conversando amabilmente, ma anche da gustarsi in completo relax, da soli e in silenzio dopo una dura giornata di lavoro.

Classico o ad acqua

Non solo le forme e l’aspetto possono differenziare un camino elettrico dall’altro, ma pure il meccanismo in merito alla realizzazione dei giochi di luce al suo interno, pertanto sarà bene capire come funziona nel dettaglio il modello da noi preferito. Se infatti per quanto concerne il funzionamento vero e proprio ci troviamo sempre di fronte allo stesso tipo di processo, ovvero una resistenza che all’accensione dell’apparecchio si scalda e diffonde il calore generato grazie all’effetto Joule, facendo di un caminetto finto elettrico un termoconvettore, per dare vita all’effetto fiamma finta invece possono esistere 2 modalità diverse.

Nel primo caso, ovvero quello di un camino elettrico classico, gli effetti sono prodotti dalle luci LED o da fibre ottiche soltanto, ma esistono in commercio pure camini elettrici ad acqua, i quali rendono tutto ciò che accade all’interno del focolare ancora più realistico.

Tipologia Potenza termica Funzionamento Effetto fumo Struttura Costo
Camino elettrico Da 2 a 10 kW Luci led e fibre ottiche emettono una luce colorata che si rifrange sulle pareti del focolare e gli elementi decorativi Non presente Quasi sempre chiusa da ogni lato Da basso a medio
Camino elettrico ad acqua Da 3 a 7 kW Un nebulizzatore a ultrasuoni vaporizza l’acqua, facendo riflettere le luci sulle particelle micronizzate Si crea grazie al lieve vapore freddo e alla tipologia di illuminazione esistente Spesso aperta, come una sorta di brace viva o un falò Da medio ad alto

La differenza sostanziale tra questi 2 modelli è per l’appunto l’introduzione dell’acqua nel processo di illuminazione. L’emanazione continua di micro goccioline fa sì che le luci emanate dai LED o dalle fibre ottiche possano avvalersi di una rifrazione capace di creare un vero e proprio effetto 3D, per un risultato finale morbido, voluttuoso ed estremamente naturale capace di riprodurre delle fiamme alte e sinuose che sembrerà quasi di poter toccare.

Usare preferibilmente acqua distillata

Inoltre, dopo aver capito dove mettere camino elettrico affinché spicchi se osservato da ogni angolazione, sarà possibile pure regolare l’intensità dell’effetto fumo, rendendolo più o meno rarefatto, il tutto semplicemente interagendo con i tasti o i pulsanti posti sul retro dei caminetti elettrici classici o sulla base di quelli ad acqua.

Per far funzionare al meglio il camino ad acqua sarà sufficiente seguire un procedimento semplicissimo, ovvero

  1. Aprire il vano contenente la vaschetta
  2. Riempire con acqua e riporre nuovamente
  3. Attaccare la spina alla presa di corrente
  4. Selezionare l’intensità della nebulizzazione
  5. Scegliere se attivare anche la funzione riscaldamento
  6. Accendere o programmare l’accensione con tasti o telecomando

L’unico passaggio in più rispetto a un camino elettrico tradizionale è dunque rappresentato dal fatto che si dovrà riempire la vaschetta prima dell’accensione, avendo cura di svuotarla di volta in volta da eventuale acqua residua e asciugarla con attenzione affinché la piccola piastra in ceramica adibita all’emissione di ultrasuoni non possa essere intaccata da eventuali tracce di calcare. Qualora questo dovesse accadere sarà comunque facile eliminarlo con un panno morbido intriso di poco aceto bianco da passare delicatamente sulla parte interessata.

Potenza regolabile e consumi

L’aspetto maggiormente interessante riguardo ai consumi di un camino elettrico è che si potrà decidere di volta in volta, in base al clima che si desidera ottenere, se sfruttare l’apparecchio a pieno regime oppure limitarne la potenza a un livello inferiore. Abitualmente infatti è data all’utente la possibilità di selezionare 2 differenti intensità. Se la potenza complessiva di un camino elettrico, così come di un camino ad acqua, va comunemente da 1400 fino a 2000 W, questo infatti non significa che saremo vincolati ad avviarli a quest’unica condizione.

Di norma il livello 1 è infatti capace di dimezzare l’impiego di energia, e solitamente offre modo di optare per 700, 900 o 1000 W, perfetti se si deve scaldare una stanzetta di piccole dimensioni, se ci sono già altri elementi riscaldanti accesi o se il clima non è particolarmente rigido. Il secondo livello invece può oscillare trai 1400, 1800 o 2000 W, ed è quello da preferire se il locale supera i 20 o 25 m², se i soffitti sono molto alti o se fa freddo e non si può contare sulla presenza di un ulteriore sistema di riscaldamento a supporto.

Le regolazioni possono avvenire tramite dei pulsanti fisici, spesso integrati alla scocca in zone non visibili per non turbare la linearità dell’estetica. Talvolta in aggiunta è presente anche un telecomando, l’ideale per non doversi alzare dal letto oppure dalla comoda posizione in poltrona o sul divano e decidere quali funzioni attivare e come settare le regolazioni. Infine, nei modelli di fascia alta o altissima, sarà possibile interagire con sofisticati pannelli touch o addirittura con App dedicate, usando il nostro smartphone, un tablet o la connettività wifi, la quale mette in comunicazione i caminetti elettrici ad acqua e non con i principali assistenti vocali attualmente in commercio.

I modelli più grandi e potenti possono avere una portata di circa 30 m²

In merito ai costi in bolletta, che in molti temono possano costituire una vera stangata a fine mese non sapendo davvero quanto consuma camino elettrico, c’è da dire che in effetti 1 o 2 kW, in base al costo imposto dal proprio gestore, possono costare circa 40 centesimi di € l’ora, dunque non una cifra proibitiva già di per sé, ma ulteriormente riducibile se si ha l’accortezza di accendere nelle fasce orarie con tariffazione ridotta ad esempio. Per di più un camino elettrico ci darà modo di decidere di alzare di 3° o 5° C la temperatura in una sola stanza, magari quella in cui trascorriamo più tempo, invece di accendere l’intero impianto di riscaldamento domestico che avrebbe tutt’altro impatto sulle spese.

Per di più, un solo caminetto elettrico da incasso o portatile, se dal peso contenuto, può prestarsi ad essere spostato, per cui con un’unica spesa di fatto potremo scaldare più stanze portandolo con noi in veranda, in salotto o in camera da letto, senza pagare il costo di 3 elementi separati e fissi. Inoltre si dovrà considerare che non occorrono

  • Costi di installazione
  • Opere murarie o canna fumaria
  • Manutenzione periodica affidata a esperti
  • Combustibili, legna o pellet da approvvigionare

A lungo termine dunque, le spese legate al camino elettrico non solo sono assolutamente gestibili ma addirittura consentono di risparmiare un bel po’ di spazio e di denaro, a ben vedere, soprattutto se si predilige l’effetto visivo anche privo della funzione riscaldamento. La scelta delle luci LED risulta particolarmente economica, non solo per la loro estrema durevolezza ma anche per via dei loro consumi incredibilmente irrisori.

Un’ora di illuminazione, priva della funzione di riscaldamento, può tradursi verosimilmente in un consumo di circa 200 Watt, per una cifra che, secondo le tariffe del proprio fornitore di energia elettrica, si aggira mediamente intorno ai 4 centesimi soltanto. Le fiamme che si alzano allegre infatti, grazie ai led, consumano meno di un abat jour sul comodino, con un effetto finale decisamente più romantico e caldo.

Funzioni e sicurezza

Come già detto il funzionamento di un caminetto elettrico ad acqua o classico è elementare e alla portata di tutti, oltretutto tali tipologie di camini elettrici moderni hanno solitamente costi accessibili a una vastissima gamma di utenti, accontentando quanti per divieti imposti dai regolamenti del proprio complesso abitativo o soggetti alla presenza di riscaldamento centralizzato non vogliono comunque privarsi del piacere di avere un focolare acceso tra le pareti domestiche.

Le griglie di emissione per l’aria calda non vanno mai coperte

Certo è che se si desidera optare per un modello base ci si troverà di fronte a elementi compatti, di piccole dimensioni e poche regolazioni, mentre se non si vuole badare a spese per sorprendere i propri cari e far sgranare gli occhi ai piccini e ai sognatori di casa, sarà possibile individuare prodotti capaci di riprodurre il fuoco in modo talmente fedele da far credere a chiunque che ceneri e braci luccicanti siano realmente accese di fronte al divano, al centro del salotto.

Al di là della resa visiva esistono una serie di interessanti funzioni e dotazioni che possono completare l’acquisto, in modo da personalizzare l’utilizzo del caminetto ad acqua ma anche quello del più semplice caminetto elettrico da parete.

Funzioni Descrizione Vantaggi
Ventola Spesso una sola, talvolta 2, agevola l’emissione di aria calda convogliandola verso le grate Riduce i tempi di diffusione del calore nell’ambiente
Retroilluminazione LED Luci di background dietro la cornice, di cui è possibile scegliere il colore tra un massimo di 7 disponibili Fa spiccare la cornice anche quando tutto è spento
Effetti sonori Riproducono il suono registrato del crepitio del fuoco per ricreare un’atmosfera realistica Immergono in un’atmosfera di pieno relax
Ionizzatore Emette ioni negativi, capaci di legarsi ad eventuali impurità volatili o particelle nocive Purifica l’aria migliorandone la qualità
Timer Consente di decidere orario di accensione e spegnimento, utile se ci si vuole addormentare con il camino elettrico acceso Evita possibili sprechi di energia e surriscaldamento

Seppure il camino elettrico sia estremamente facile da usare e non presenti alcun problema in merito a come installare focolare e cornice poiché basterà trovare una presa libera a cui attaccare il cavo, tuttavia è opportuno cercare di fare attenzione e scegliere una posizione nella quale non possa essere urtato dal passaggio di grandi, piccini o amici a 4 zampe.

A protezione di eventuali cadute molti modelli montano un sistema antiribaltamento, una sorta di tasto posto alla base che, se non tenuto premuto dal peso del dispositivo correttamente poggiato sul pavimento, fa cessare immediatamente la sua attività spegnendolo. In questo modo, qualora il camino elettrico si capovolgesse su un tappeto o una pavimentazione particolarmente delicata, non si rischieranno bruciature. Infine, per una sicurezza davvero totale, esistono delle barriere parafiamme apposite da montare intorno ai caminetti elettrici da incasso da terra, così da tutelare anche i più sbadati da accidentali contatti con le pareti o il vetro che possono divenire roventi.

Recensioni dei migliori camini elettrici

1. Klarstein Lausanne

Capace di conferire carattere ad ogni ambiente in cui si trova, il camino elettrico Klarstein Lausanne è dotato di linee essenziali ed eleganti e di luci LED di background in 7 colori, perfette per ricreare ogni giorno la giusta atmosfera seguendo i gusti e le preferenze di ciascun utente.

Klarstein Lausanne

Il modello più venduto

Klarstein Lausanne

(4.2)

Offerta: 219,99 Prezzo: 55,00 Sconto: 55,00 (100%) *

Non ci si dovrebbe mai accontentare di un modello che non soddisfi appieno le nostre aspettative, quando in commercio, a ben vedere, ve ne sono alcuni capaci addirittura di superare in fantasia i nostri desideri. Il camino elettrico Klarstein Lausanne fa parte di questa categoria di piccole meraviglie capaci di trasformare la nostra casa con un tocco di eleganza e di brio, grazie ad una presenza discreta ma ben visibile in ogni circostanza.

Ci troviamo di fronte a un modello ideato per installazione a parete, le cui dimensioni sono di 58 cm in altezza, 88 in larghezza e solamente 15 cm in profondità, per un peso complessivo di 20,7 kg. Il kit per il montaggio è incluso nella confezione e le indicazioni suggeriscono di trovare una collocazione a circa 60 cm dal suolo, e comunque minimo 30 cm, per godere appieno degli effetti visivi creati dalle fiamme luminose. La lontananza dalla presa di corrente non deve destare preoccupazioni, giacché il cavo di alimentazione è di ben 1,6 m, dunque sufficiente ad evitare l’impiego di antiestetiche prolunghe.

Timer impostabile

Per essere preparati ad affrontare al meglio il freddo o curare ogni dettaglio di una serata importante in cui nulla deve essere lasciato al caso, il camino elettrico Klarstein Lausanne ci consente di accedere ad un’utilissima funzione timer da azionare per uno o più giorni della settimana, impostando accensione a qualunque orario, anche mentre ci troviamo fuori casa, e spegnimento entro un massimo di 23 ore e 50 minuti, per godere di un’intera giornata di luce e tepore.

Sarà sufficiente interagire con il pratico telecomando incluso nella confezione e procedere al settaggio seguendo le chiare istruzioni incluse nel libretto illustrativo, determinando il livello di calore prescelto e l’intensità luminosa delle fiamme dietro il pannello frontale in vetro. Grazie alla presenza di 2 elementi riscaldanti sarà possibile scegliere di avvalersi di una potenza di soli 1000 o ben 2000 W, ottenendo un clima accogliente in men che non si dica. Sarà bene ricordare che, qualora sia attiva la funzione di avvio adattiva, per ottenere il corretto riscaldamento all’orario che si è impostato con il timer, il dispositivo potrebbe avviarsi con qualche minuto di anticipo rispetto a quanto ci si aspetti, in modo da avere all’orario prescelto esattamente la temperatura desiderata.

Luci colorate e intensità

Ciò che più colpisce di un caminetto acceso è la sua capacità di creare atmosfera grazie alla tenue luce emanata attraverso il focolare in una stanza. Con Klarstein Lausanne si potrà scegliere, grazie alla funzione dimmer, tra 5 differenti livelli di luminosità delle luci nel vano centrale, per ottenere l’effetto soft di tenui fiammelle tra braci scoppiettanti o quello di vivide lingue di fuoco danzanti e intense. Si potrà inoltre dare un ulteriore tocco di originale luminosità anche grazie alla retroilluminazione di cui questo camino elettrico è provvisto.

Dietro la cornice infatti sono disposte delle luci LED a controllo elettronico, le quali possono variare tinta ed essere attivate di volta in volta in uno dei 7 colori differenti dello spettro proposto, creando un alone di flebile illuminazione intorno al dispositivo, acceso o spento che sia. Ad aumentare l’effetto realistico contribuiscono pure un set di pietre decorative levigate incluse nella confezione e gli effetti dinamici di movimento prodotti dai giochi lucenti all’interno del focolare, attivabili anche indipendentemente dalla funzione di riscaldamento.

2. Bakaji Chicago

Chi ama uno stile classico ma lineare e asciutto, non potrà non apprezzare lo splendido camino elettrico Bakaji Chicago, un validissimo modello da incasso che saprà sempre fare bella mostra di sé in ogni salotto grazie alla sua bella cornice in MDF laccata e dal design curato inclusa in dotazione.

Bakaji Chicago

Il prodotto migliore in assoluto

Bakaji Chicago

(4.2)

Offerta: 349,90 Prezzo: 389,00 Sconto: 39,10 (10%) *

Leggere un libro accoccolati in poltrona o sorseggiare una cioccolata calda insieme ai più piccoli narrando loro una storia sarà ancora più magico e rilassante di fronte alle calde luci del camino elettrico Bakaji Chicago, un vero e proprio elemento d’arredo capace di impreziosire l’angolo conversazione di ogni appartamento, intonandosi alla perfezione sia con un classico mobilio antico che con uno più contemporaneo.

Si tratta di un modello da incasso, da poter collocare sul pavimento a ridosso di una parete, purché si possano lasciare alcuni centimetri liberi intorno per una corretta ventilazione e una diffusione ottimale del calore. La potenza complessiva è di 1800 W, suddivisa equamente in 2 diversi elementi riscaldanti che possono essere accesi di volta in volta individualmente oppure congiuntamente per un tepore leggero o un calore maggiormente intenso, al fine di ricreare sempre il clima perfetto anche in locali abbastanza ampi, tra i 20 e i 30 m².

Cornice elegante

Praticità e sobrietà coesistono mirabilmente nella perfetta fusione di forme e materiali del camino elettrico Bakaji Chicago, un vero e proprio incanto per gli occhi, capace di far vivere ogni ambiente di uno charme unico ed elegante. La struttura interna è in metallo di colore scuro, la cui parte interna del focolare è schermata da una lastra di vetro temperato situata nella parte anteriore. Le dimensioni sono di 23 x 67 x 62 cm per un peso complessivo di 14,8 kg e ai lati opposti 2 maniglie incassate agevolano eventuali spostamenti.

A copertura dell’elemento principale è inclusa nella confezione una cornice in legno il cui intero rivestimento è in MDF, particolarmente robusto e con dimensioni di 110 x 96 x 36 cm. Laccata con finitura opaca e in un colore chiaro, ben si presta a far risaltare gli elementi scuri del caminetto vero e proprio e il colore delle luci, quando tutto è acceso e si rivela al massimo del suo splendore, magari in una stanza in penombra. La parte superiore della cornice è sufficientemente ampia da consentire il posizionamento di qualche oggetto decorativo, permettendoci di personalizzare ogni ambiente e arricchirlo con portafotografie, candelabri o piccoli soprammobili.

Risparmio energetico

Cruccio di molti è il dubbio che un camino elettrico possa incidere sui consumi in maniera eccessivamente impattante, facendo salire i costi alle stelle, soprattutto se si pensa che spesso tale acquisto è un’aggiunta al sistema di riscaldamento già esistente. In realtà starà a noi scegliere quanto tempo Bakaji Chicago debba rimanere acceso e a quale potenza, per cui potremo limitarci a optare per l’attivazione di un solo elemento riscaldante per una potenza di 900 W, oppure decidere di godere addirittura delle sole luci, capaci di generare effetti ottici incredibilmente realistici.

Se il clima è mite infatti, o se il riscaldamento centralizzato sta facendo il suo lavoro, possiamo comunque attivare le luci LED, notoriamente dal consumo irrisorio, per bearci dell’idillio e dello scintillio delle fiamme senza ulteriori costi aggiuntivi. In inverno come anche d’estate dunque, ricreare una dolce e romantica atmosfera da sogno sarà un gioco da ragazzi. Inoltre, qualora ci si volesse assopire, il funzionamento silenzioso di questo modello ci permetterà di scivolare nel sonno in tutta tranquillità, cullati dalla tenue luce irradiata tutto intorno.

3. Melchioni Wallflame

Per chi crede che un ufficio di prestigio debba mostrare sin da subito lo stile di chi lo occupa, il camino elettrico Melchioni Wallflame è un buon modo di iniziare. Chic e minimale può essere appeso a una parete ed essere capace di renderla vibrante e viva con i suoi splendidi giochi di luce.

Melchioni Wallflame

Miglior rapporto qualità e prezzo

Melchioni Wallflame

(4.2)

Offerta: 137,12 Prezzo: 34,28 Sconto: 34,28 (100%) *

Per quanto il fascino del fuoco di un caminetto sia indiscutibile, non tutti amano soluzioni classiche e ingombranti, magari perché non dispongono di spazi adatti o perché semplicemente possiedono uno spirito più minimale. Se vi riconoscete in questa descrizione non potrete non capitolare di fronte al design contemporaneo e pulito di Melchioni Wallflame, il quale lungi dall’essere banale, presenta invece un’attenzione ai dettagli notevole e uno spiccato gusto per le linee essenziali.

Progettato con ogni cura per fare bella mostra di sé in un appartamento, in un ufficio o in una casa di villeggiatura, questo camino elettrico ha una parte frontale curva in cristallo, che gli conferisce un’interessante effetto di tridimensionalità, rendendolo gradevole da ammirare da qualsiasi angolazione mentre si è seduti su un divanetto o in poltrona. All’interno del focolare sono presenti dei sassi decorativi chiari e tondeggianti, da poter ammirare anche durante il giorno quando tutto è spento.

Comandi semplici

Ciò che è più importante quando si acquista un accessorio è che la sua funzionalità ci consenta di interagire con esso in modo rapido, semplice ed efficiente. Con Melchioni Wallflame di certo si andrà sul sicuro, giacché potremo scegliere di accedere ai suoi comandi sia mediante i pulsanti collocati sulla struttura stessa sia mediante il pratico telecomando in dotazione, che si troverà incluso nella confezione originale. I tasti sono posti sulla parte superiore, proprio dietro la cornice, a destra rispetto alla posizione assunta dall’osservatore.

Oltre al pulsante on/off si potrà avere accesso ai tasti delegati alla selezione della potenza da erogare, 1000 o 2000 W in base al tepore che si desidera raggiungere nel locale in cui si è posto il camino elettrico. Questo verrà diffuso sempre dalla parte superiore da una ventola che spinge l’aria calda verso la griglia, che sarà sempre necessario non coprire e mantenere men sgombra da qualsivoglia occlusione, pena il surriscaldamento dell’apparecchio. Infine, sia sul controller che sulla struttura stessa sarà dato modo all’utente di selezionare l’intensità del gioco di luci LED per un effetto più o meno intenso.

Installabile a parete

Per chi in casa ha bimbi molto piccoli ma altrettanto vispi che iniziano a toccare ogni cosa per esplorare il mondo circostante, oppure animali domestici vivaci e spericolati, scegliere un camino elettrico da fissare alla parete è senza dubbio la scelta migliore per garantire una sicurezza a tutto tondo senza privarsi dell’incanto e della bellezza di un dolce focolare acceso. Melchioni Wallflame include nella sua dotazione iniziale anche tutto quanto occorre per un corretto montaggio, dalle istruzioni ai materiali indispensabili, semplificando così ogni operazione.

Le sue misure sono di 77 x 60 x 15 cm, mentre il peso è di appena 8 kg, dunque non eccessivamente gravoso qualora si decidesse di collocarlo su una colonna, in un’ampia nicchia o in una parete di cartongesso, a patto che questa abbia uno spessore non eccessivamente esiguo. Che si decida di usarlo per alzare di qualche grado la temperatura del salotto, della camera da letto o della propria stanza in ufficio, oppure solo per abbellire la parete con le sole luci che danzano tra i ciottoli, di sicuro chiunque resterà estasiato nel vedere come possa trasformarsi un ambiente, tingendosi di una confortevole e familiare aura di luce soffusa.

Opinioni finali

Vivere in città, soprattutto se si è in un condominio, non è più un limite se si desidera godere di un bell’angolo d’atmosfera, reso tale dalla presenza di un piccolo caminetto. Senza bisogno di opere murarie, canna fumaria o altre complicazioni, come ad esempio la pulizia continua della stanza da eventuale fuliggine, un camino elettrico è la soluzione pratica e rapida che tutti adoreranno, perché capace di creare un ambiente sognante, rilassante o romantico in ogni stagione, persino d’estate, grazie alla possibilità di scegliere se usare la modalità riscaldante o solo le ipnotiche luci LED che magnificamente imitano le vere fiamme ardenti.

Privo di fumi e di emissioni, perfetto dunque anche per la camera da letto, il camino elettrico Klarstein Lausanne è dotato di una retroilluminazione indipendente e variabile in 7 differenti colori, per farlo spiccare su qualsiasi parete e renderlo il vero protagonista della stanza. Il suo prezzo di fascia media fa sì che lo si possa acquistare anche senza alcuno sconto particolare, il regalo migliore per chiunque ami dotarsi di prodotti esclusivi.

Se si preferisce invece una collocazione classica su pavimento, il camino elettrico da incasso Bakaji Chicago è il miglior investimento per garantirsi un inverno di tepore accoccolati in poltrona. La cornice è ampia e dalle forme sobrie, un tocco di classe e di magia da vivere in salotto insieme agli amici o ai propri cari. Tra i prezzi dei concorrenti questo è da considerarsi medio basso, e vista la sua durevolezza sarà per tanti anni un acquisto di cui andare fieri.

In ultimo, se desideriamo dare al nostro ufficio un tocco di eleganza mantenendo comunque un certo calore, Melchioni Wallflame è tra i migliori camini elettrici che si possano desiderare. Design contemporaneo e una forma leggermente incurvata nella parte anteriore ne fanno un oggetto bello da guardare sia quando è acceso che quando è spento. Il prezzo, poi, è davvero particolarmente economico se paragonato all’effetto finale di grande charme.

Semplici da usare e da installare, capaci di conferire sempre un tocco di romantica magia ad ogni luogo, tra i camini elettrici proposti in gran numero negli ultimi anni non resta che decidere quale scegliere, magari approfittando di sconti e offerte dedicati, spesso uno stimolo in più per concedersi di realizzare un piccolo sogno, davvero a portata di mano di chiunque ne apprezzi la calda e lucente magia.

Quale camino elettrico scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Klarstein Lausanne Klarstein Lausanne 219,99 € 55,00 * 55,00 € (100%) (4.2)
Bakaji Chicago Bakaji Chicago 349,90 € 389,00 * 39,10 € (10%) (4.2)
Melchioni Wallflame Melchioni Wallflame 137,12 € 34,28 * 34,28 € (100%) (4.2)

Domande frequenti

Quando i caminetti elettrici a led sono spenti cosa si vede all’interno?

Il vetro è trasparente, dunque lascia intravedere ciocchi o sassi decorativi, se presenti, insieme all’interno del focolare ma nessuna lucina.

I camini elettrici da parete sono rumorosi?

Assolutamente no, anzi non producono alcun rumore se si esclude quello della ventola nei modelli che ne sono provvisti.

Si possono sostituire gli elementi decorativi nei caminetti ad acqua?

Certamente sì, basterà acquistarne di compatibili alle dimensioni del focolare e posizionarli al posto di quelli già in dotazione, oppure affiancarli ad essi.

Come fare per nascondere il cavo di alimentazione?

Sarà possibile dotarsi di una canalina dello stesso colore della parete di fondo per mimetizzare il cavo anche all’altezza del battiscopa, altrimenti si può chiamare un tecnico o un elettricista e fargli eseguire i collegamenti diretti.

I modelli da incasso possono essere montati in qualunque cornice?

Sì, a patto di scegliere dimensioni adeguate ad accogliere l’elemento riscaldante in maniera corretta, evitandogli di scivolare, cadere o ribaltarsi. Spesso le case produttrici propongono vari modelli e colori tra cui poter scegliere per abbinare il proprio acquisto allo stile dell’arredo esistente.

Si può posizionare sotto alla tv?

Sarebbe meglio evitare, poiché spesso le aperture per la diffusione del calore sono poste sulla parte superiore e, in ogni caso, l’aria calda tende a salire. A meno da non trovare una soluzione, come la frapposizione di una mensola, si consiglia di non rischiare che la tv possa surriscaldarsi.

Di fronte al focolare si può posizionareun tappeto?

Certamente sì, poiché non essendoci braci accese e rischio di scintille la presenza del tappeto non rappresenta un problema ma, anzi, può contribuire ad arricchire e completare lo stile dell’arredamento.

Se l’MDF si graffia si può ridipingere?

Sì, è meglio evitare le tempere o le pitture a olio perché potrebbero screpolarsi, e optare invece per pitture ad acqua o sintetiche, meglio se naturali e dunque perfettamente sicure, giacché non emetteranno esalazioni nocive o vapori tossici sottoposte a continuo calore.