Come togliere il calcare dal ferro da stiro

Se mentre si stira il vapore fuoriesce dai fori della piastra non perfettamente nebulizzato e si riscontrano piccoli aloni biancastri scorrendo sui tessuti, è giunto il momento di mettersi all’opera per ripristinare appieno le capacità del nostro elettrodomestico. Una piccola routine di manutenzione come togliere il calcare dal ferro da stiro, con rimedi naturali come aceto bianco oppure prodotti specifici, può prolungarne l’aspettativa di vita e garantirci prestazioni sempre ottimali.

Funzioni decalcificanti integrate

Se si è scelto di acquistare un ferro da stiro dotato di caldaia interna o esterna, l’aspetto della manutenzione assume un’importanza fondamentale al fine di preservarne inalterate nel tempo le performances.

I modelli maggiormente recenti sono realizzati per rispondere efficacemente al problema di come togliere il calcare dalla caldaia del ferro da stiro. Sempre più spesso sono infatti dotati di funzioni ad hoc, veri e propri sistemi di decalcificazione integrati capaci di bloccare gli accumuli di calcare nel ferro da stiro, tra le maglie di particolari filtri o in appositi contenitori di raccolta.

Al momento di svuotarli sarà lo stesso apparecchio a comunicare, tramite una spia apposita, che è giunto il momento di eliminare il calcare dal ferro da stiro per poi risciacquare il tutto e procedere senza intoppi.

Ma che fare se si dispone di un modello base? Quanti si chiedono come pulire il ferro da stiro dal calcare possono contare su metodi rapidi e di semplice attuazione, rimedi naturali come il valido aceto bianco o prodotti dotati di formulazioni specifiche, facilissimi da reperire e mettere in pratica.

Pulizia manuale step by step

Imparare come pulire la caldaia dal calcare è davvero estremamente semplice, soprattutto se si pensa che basterà applicare metodi di pulizia classici e semplici ingredienti naturali al fine di debellare ed eliminare ogni accumulo.

Per sapere come pulire la caldaia del ferro da stiro senza saltare alcun passaggio, può essere utile seguire un breve elenco di azioni:

  1. Preparare una soluzione in parti uguali di aceto bianco e acqua distillata
  2. Riempire completamente il serbatoio sino alla tacca indicativa del limite
  3. Accendere l’apparecchio e attendere che raggiunga la temperatura massima
  4. Azionare il generatore di vapore sino al completo esaurimento della soluzione
  5. Spegnere l’elettrodomestico e farlo completamente raffreddare in ogni sua parte
  6. Svuotare il serbatoio del ferro da eventuali residui di liquido o depositi di calcare
  7. Ripetere l’operazione se necessario, diminuendo man mano le dosi di aceto

In caso di accumuli persistenti dovuti a inutilizzo prolungato, magari riguardanti elettrodomestici rimasti inattivi per mesi nelle seconde case, potrebbe essere utile lasciare agire la soluzione di acqua e aceto per un tempo variabile, da pochi minuti fino all’intera notte qualora occorresse un vero e proprio trattamento d’urto.

Inoltre, se la situazione è particolarmente critica, esistono specifici prodotti decalcificanti, anticalcare per ferro da stiro da inserire nella caldaia, spesso messi in vendita dai produttori delle più note marche e compatibili coi materiali dei modelli cui sono destinati, così da risolvere il problema del calcare in modo rapido preservando la salute dell’elettrodomestico.

Al termine di tutto il procedimento, per pulire ferro da stiro dal calcare fino in fondo si dovrà sempre avere cura di riempire il serbatoio interamente con acqua demineralizzata e far sì che tutto il vapore venga espulso, finché si noterà un’erogazione ottimale.

Prima di conservare il ferro da stiro si potrà passare un panno morbido sulla piastra, così da essere certi che nessuna traccia di calcare permanga in prossimità dei fori, preservando i capi da antiestetiche macchioline biancastre che potrebbero rovinarli.

Quando effettuare la pulizia dal calcare

Per effettuare una routine semplice come togliere il calcare dal ferro da stiro senza caldaia, in cui sarà necessario operare solo all’esterno dell’apparecchio agendo esclusivamente sulla piastra, è sufficiente visualizzarne lo stato e agire all’occorrenza.

Determinare quando e come pulire il ferro da stiro con caldaia dal calcare, invece, potrebbe richiedere l’utile programmazione di una manutenzione periodica.

In generale, per evitare che il calcare si accumuli, è sufficiente effettuare una pulizia rapida del ferro dopo ogni utilizzo. Per una routine semplice come eliminare il calcare dal ferro da stiro, anche solo in minime quantità, basterà:

  • Spegnere il ferro
  • Staccare la spina
  • Riempire il serbatoio d’acqua distillata
  • Lasciare riposare per qualche minuto
  • Procedere allo svuotamento e far asciugare

Affinché le pareti interne della caldaia possano asciugarsi correttamente, se l’apertura è abbastanza ampia da consentirlo si potrà introdurre il lembo di un panno morbido da passare con delicatezza, oppure, se possibile, capovolgere il serbatoio a testa in giù per far fuoriuscire tutte le goccioline.

Una pulizia più approfondita dal calcare con aceto o prodotti chimici andrà invece effettuata 1 volta al mese oppure ogni 2 mesi, a seconda del caso e della frequenza di utilizzo o qualora si rilevassero tracce di accumuli, le quali si manifestano con un’erogazione del vapore meno regolare, intervallata talvolta da gocciolamenti.