Migliore coprimaterasso antiacaro del 2021

Migliore coprimaterasso antiacaro del 2021

Nell’ambiente caldo e umido del letto si annidano indesiderati allergeni della polvere, i quali sono tra i principali responsabili dell’insorgenza di fastidiosi sintomi che possono influenzare e disturbare il sonno. Il sistema più efficace per attuare una corretta protezione è avvalersi di un coprimaterasso antiacaro con certificazioni come Allergosystem 015217020020N, il quale con la sua fitta trama blocca anche le più piccole particelle, migliora l’igiene e opera una schermatura totale del corpo, garantendo un riposo sicuro e sereno.

Confronto dei coprimaterassi antiacaro migliori

Allergosystem 015217020020N

Miglior matrimoniale

Allergosystem 015217020020N

(4.2)

Offerta: 76,57 € Prezzo: 92,00 Sconto: 15,43 (17%) *

  • Set matrimoniale con fodera per letto e guanciali
  • La fittissima rete blocca particelle fino a 5 micron
  • Numerose certificazioni tra cui ECARF Quality Test

Leggi la recensione

Allergosystem 01529020020N

Miglior singolo

Allergosystem 01529020020N

(4.2)

Offerta: 52,60 € Prezzo: 13,15 Sconto: 13,15 (100%) *

  • Offre barriera dagli allergeni e ottima traspirazione
  • Da letto singolo, comprende copertura per cuscino
  • Lavabile in lavatrice con temperatura fino ai 60° C

Leggi la recensione

Allersoft Coprimaterasso Anti Acari

Buona alternativa

Allersoft Coprimaterasso Anti Acari

(4.2)

Offerta: 44,32 € Prezzo: 11,08 Sconto: 11,08 (100%) *

  • Copertura da 90 x 200 x 20 cm con chiusura lampo
  • Tessuto interamente in cotone con trama fittissima
  • Made in USA, assicura un utilizzo a vita senza limiti

Leggi la recensione

Come scegliere un coprimaterasso antiacaro

Riposo e allergie

Nel letto si trascorre molto tempo della propria giornata, dalle 6 alle 8 ore, raccomandate per favorire la regolare produzione ormonale. Essa è responsabile della condizione di vigilanza diurna, in cui è richiesto al corpo di essere attivo ed energico per il normale svolgimento delle attività quotidiane. Mantenere un soddisfacente riposo notturno è fondamentale per la salute dell’organismo poiché è il momento della giornata in cui il corpo attiva delle importanti funzioni vitali come la rigenerazione della pelle e dei tessuti muscolari e il rafforzamento del sistema immunitario. È facile intuire come il letto giochi un ruolo essenziale nell’offrire un sonno ristoratore, in grado di influenzare la salute e la vita di ogni individuo.

Funge da protezione ermetica ma non blocca la traspirazione

Ciò assume connotazioni ancora più rilevanti nei soggetti affetti da allergia alla polvere o reattività della pelle in caso di dermatiti, i cui sintomi spesso si accentuano durante la notte e possono incidere notevolmente sulla qualità del sonno. I materassi e la biancheria da letto, insieme a tappeti, divani, moquette e peluche, sono fra i luoghi privilegiati per l’annidarsi degli acari della polvere, minuscoli animaletti appartenenti alla famiglia degli aracnidi, come zecche e ragni. La loro proliferazione può provocare numerosi fastidi e, sebbene non possa essere debellata completamente, può essere notevolmente contenuta avvalendosi di un valido coprimaterasso antiacaro che presenti le giuste certificazioni.

Tipologia Lavorazione Caratteristica
Coprimaterasso antiacaro Lavorato per ottenere una trama estremamente fitta, in cui gli interstizi tra i fili presentano un’ampiezza inferiore a quella dei piccoli insettini che si sviluppano tra i tessuti Coprimaterasso anallergico, rappresenta il metodo più sicuro per garantire un riposo sereno, assicurando la riduzione dei sintomi e del rischio di sviluppare forme allergiche
Fodera coprimaterasso normale Costituito da un intreccio di fili che vengono tessuti in una trama generalmente di forma quadrata, la quale lascia molto spazio tra un intreccio e l’altro Anche se realizzati in fibre naturali come il cotone è proprio tra i filamenti della trama che si annidano e hanno spazio di proliferare allergeni della polvere, cimici, funghi e batteri

Questi microscopici esserini sono invisibili a occhio nudo poiché misurano dai 50 ai 200 micron (µm), trovano il loro habitat più favorevole in ambienti bui, caldi e umidi, esattamente come le trame dei materassi. La temperatura ideale per il loro sviluppo è tra i 20° e i 25° C, con un livello di umidità tra il 60 e l’80%, in più, rifuggono la luce e prediligono gli ambienti che ne sono privi poiché sono fotofobici dunque il sole, così come le temperature inferiori ai 16° C, ne possono provocare la morte. Si nutrono di cellule morte ed epiteliali contenute nella pelle, come di capelli e peli, e le loro secrezioni possono essere responsabili dell’irritazione occasionale o cronica di vie respiratorie e mucose, dando vita a manifestazioni come naso chiuso, starnuti, difficoltà respiratorie, pruriti e lacrimazione, tutti sintomi dell’allergia alla polvere.

Dei validi coprimaterassi antiacaro isolano il corpo dal contatto con eventuale microfauna ma allo stesso tempo impediscono ai suoi nutrimenti prediletti, come particelle di pelle morta, forfora, capelli, tracce di cute e peli di animali domestici, di raggiungere la zona sottostante riducendo la loro possibilità di cibarsene, debilitandone così la capacità riproduttiva e limitandone la vita. Questa rappresenta una funzione essenziale per le persone affette da patologie della pelle come la psoriasi, in cui la quantità di cellule epiteliali perse è superiore alla norma e favorisce la proliferazione di tali parassiti. Il coprimaterasso antiacaro oltre a essere impermeabile agli allergeni, allo stesso tempo consente la permeabilità del vapore acqueo e del calore prodotti dal corpo umano durante il sonno, impendendo così che ristagnino all’interno dei tessuti, dando origine a funghi, muffe, batteri e cattivi odori.

Tipologie e misure

Al fine di proteggere tutta la famiglia dal rischio di allergie, è possibile trovare in commercio modelli di coprimaterasso antiacaro specifici per ogni tipo di letto, in genere dotati di chiusura lampo o angoli da inserire intorno al materasso. Inoltre, per realizzare una schermatura completa ci si può dotare anche di lenzuola antiacaro e un copriletto antiacaro. Un valido espediente se non si è soddisfatti del proprio sistema di riposo è quello di scegliere un coprimaterasso imbottito. Questa tipologia, oltre alla funzione barriera conferisce una dose extra di morbidezza e comfort, poiché all’interno viene aggiunto uno strato in spugna o polipropilene, avvolto da una fodera spesso trapuntata o ricamata. I formati disponibili per la tipologia di coperture antiacaro sono:

  1. Coprimaterasso singolo
  2. Coprimaterasso matrimoniale
  3. Corredo di biancheria completo

L’opzione del coprimaterasso singolo antiacaro è disponibile nelle classiche misure 80 x 190 cm oppure leggermente più grande da 90 x 200 cm con altezza di circa 20 cm. Il coprimaterasso matrimoniale antiacaro, invece, è disponibile da un minimo di 160 x 190 cm fino ai 200 x 200 cm e altezza fino a 30 cm, con frequenti possibilità di realizzazioni su misura in caso di letti extra large. La terza opzione, la quale risulta molto pratica e conveniente, è quella di scegliere un corredo di biancheria completo, formato dal coprimaterasso antiacaro matrimoniale o coprimaterasso antiacaro singolo più un copricuscino antiacaro per ogni persona, di misura 50 x 80 cm, necessario poiché anche all’interno dei guanciali possono accumularsi polvere e batteri.

Esiste anche il formato da una piazza e mezza che misura 120 x 190 cm

Una peculiare variante è quella del coprimaterasso impermeabile, realizzato generalmente in più strati, uno in poliuretano spalmato o in PVC e uno in cotone. Questa soluzione risulta particolarmente utile per bloccare liquidi, sudore, urina e altri fluidi corporei, indispensabili in presenza di bimbi o in case di riposo ad esempio, e tali tipologie sono di solito lavabili ad alte temperature fino ai 95° C. Talvolta, queste barriere con funzione acaricida sono abbinate ad altri trattamenti che bloccano anche la contaminazione da parte delle cimici. Il coprimaterasso anti cimici, impedisce a questi piccoli insettini di attecchire tra le maglie dei materassi e risulta particolarmente utile in hotel, guest house e b&b, dove i viaggiatori che hanno trascorso diverse ore in aereo, treni o bus possono purtroppo portare con sé o nei propri bagagli questi ospiti indesiderati, contaminando inevitabilmente arredi e tessuti.

Tessuti e trattamenti

Per risolvere le problematiche legate alla polvere e ai suoi invisibili ma fastidiosi animaletti, risulta quasi inutile sostituire con molta frequenza cuscini e altri elementi del letto, poiché nell’arco di poco tempo, se si analizzassero le trame dei tessuti al microscopio, si noterebbe la medesima situazione. Per questa ragione la scelta più efficace e conveniente, sia dal punto di vista economico che dell’efficacia, è quella di dotarsi di un valido coprimaterasso con cerniera, la quale amplifica l’effetto barriera non lasciando zone scoperte e permette di rimuoverlo per il periodico lavaggio.

La copertura antiacaro per materassi va sistemata al di sotto della normale biancheria come i modelli classici, al fine di isolare il corpo nel modo migliore. La sua posizione corretta è a diretto contatto con il letto sotto il lenzuolo inferiore, seguito poi dal secondo lenzuolo e da eventuali trapunte, piumoni o coperte. La funzione di scudo del coprimaterasso antiacari può avvenire in modo meccanico, tramite la fittissima trama dei tessuti lavorati specificamente per questa funzione, oppure attraverso particolari trattamenti a base di sostanze sintetiche o naturali. Dalla scelta dei tessuti e dei trattamenti deriva anche la durata della loro efficacia.

Tessuto Qualità
Cotone 100% Fibre naturali intrecciate con telaio a trama molto fitta, vengono spesso schiacciate prima della lavorazione, per poi gonfiarsi e riprendere la forma, in modo da non lasciare spazi vuoti
Spugna Utilizzata spesso per realizzare imbottiture più o meno spesse e resistenti, di solito viene lavorata con un trattamento acaricida per renderla un’efficace barriera
Poliestere Tessuti in microfibra a trama ultra fitta, impiegati anche nella realizzazione degli indumenti per sale sterili, bloccano anche le più piccole particelle da 2 micron
Propilene Detto anche tessuto non tessuto, il polimero viene fuso e utilizzato in un unico filo che si intreccia e viene poi pressato, ha un’ottima capacità di filtraggio

La trama di un tessuto utilizzato per la realizzazione di un coprimaterasso antiacaro, per essere realmente efficace deve risultare talmente fitta da filtrare particelle inferiori ai 5 o 10 micron, sebbene talune trame riescano addirittura a bloccare particelle inferiori ai 3 micron. L’alternativa alla barriera di tipo meccanico sono i prodotti che subiscono dei trattamenti volti a trasformare una stoffa in una protezione acaricida. Questi sono effettuati con sostanze chimiche e sintetiche oppure di origine naturale, le quali vengono “spalmate” sui tessuti in fase di fabbricazione e contrastano la formazione dei piccoli responsabili delle allergie. Alcuni esempi sono i trattamenti a base di:

  • Geraniolo
  • C8 dimonium silan
  • Acaricida più antibatterico

La barriera naturale a base di geraniolo viene spesso arricchita con estratti naturali come lavanda ed eucalipto, mentre il processo effettuato con principio attivo C8 dimonium silan, attua una protezione antimicotica e antisettica permanente che resiste all’usura e ai lavaggi. Infine, la terza opzione combina uno specifico trattamento acaricida con sostanze dalle proprietà antibatteriche. Nel caso in cui si scelga questa opzione, invece di quella esclusivamente meccanica, è ancora più importante orientarsi verso un coprimaterasso antiacaro certificato, affinché si abbia la garanzia di utilizzare un prodotto sicuro, nella cui lavorazione non sono state aggiunte sostanze sì acaricide ma nocive per l’organismo, o che non si tratti di trattamenti blandi e inefficaci, i quali tendono a dissolversi nell’arco di qualche lavaggio.

Consigli di lavaggio

Contrariamente a quanto avviene per la normale biancheria da letto, il coprimaterasso antiacaro non va lavato con la stessa frequenza poiché potrebbe sformarsi, perdendo la peculiare caratteristica della trama, o disperdere lo strato di agente acaricida nel caso in cui questo fosse presente. Nonostante questo, è un articolo che supporta senza problemi il lavaggio in lavatrice, con temperature che vanno da un minimo di 35° C a un massimo di 90° C in base alle caratteristiche specifiche del tessuto e della lavorazione. È sempre consigliato far riferimento alle istruzioni riportate sulle confezioni d’acquisto, ove i produttori indicano le temperature idonee a quello specifico modello.

Sempre per evitare che le elevate temperature possano danneggiare i tessuti e la loro funzione di barriera, nella maggior parte dei casi è necessario evitare l’utilizzo dell’asciugatrice, o al massimo impostare il grado di calore più basso, così come i lavaggi a secco e l’uso del ferro da stiro. È, inoltre, opportuno utilizzare un normale sapone da bucato come quello di Marsiglia, evitando tipologie troppo aggressive, detergenti contenenti elevate quantità di sostanze disinfettanti e detersivi a base di candeggina. La frequenza di pulizia in lavatrice varia in base al modello, tuttavia, in media va dalle 3 alle 8 volte all’anno. Tra un lavaggio e l’altro è però possibile seguire alcuni accorgimenti:

  1. Rivestire anche cuscini e piumoni
  2. Passare un panno umido sulla superficie
  3. Evitare moquette e tappeti nelle camere
  4. Lavare frequentemente peluche e bambole
  5. Rivestire coperte o guanciali in piuma d’oca
  6. Ogni mattina far arieggiare la stanza da letto
  7. Lavare le lenzuola a 60° C una volta a settimana

Gli ospiti indesiderati di letti e tessuti amano gli ambienti caldi umidi, quindi seguire dei piccoli accorgimenti che favoriscono la circolazione dell’aria ne limita la proliferazione, anche in quegli oggetti in cui si pensa che essi non attecchiscano, come bambole e peluche che stazionano ogni giorno sui letti dei più piccoli. Altri sistemi utilizzati in caso di allergie alla polvere, riguardano l’uso di speciali spray igienizzanti specifici per tessuti, i quali contrastano l’insorgenza di germi, batteri e anche di muffe e funghi.

Questi possono essere vaporizzati su letti, materassi, tende e cuscini tra un lavaggio e l’altro, ricordandosi sempre di areare le superfici prima di utilizzarle. Per trattare letti e divani un altro espediente è adoperare un battimaterasso antiacaro o una speciale aspirapolvere per tessuti, ideati esclusivamente per questo scopo, da non impiegare per la pulizia della casa affinché non vengano contaminati dallo sporco, le cui particelle andrebbero poi a depositarsi sui letti creando un ulteriore danno.

Norme e certificazioni

Uno degli aspetti più importanti da valutare quando si decide di acquistare una protezione di questo tipo per il proprio letto, è quella delle certificazioni e della conformità alla normativa vigente. Infatti, rientrano nella categoria dei dispositivi medici (DM) i coprimaterassi antiacaro certificati che presentano sulle confezioni il simbolo riportante una croce di colore rosso, blu o verde a cui segue l’apposizione del marchio di conformità alle norme europee. La normativa a cui si fa riferimento è la Direttiva CEE 93/42 la quale riporta i criteri generali sul tema dei dispositivi medici e stabilisce l’obbligo di apporre il marchio CE per la loro commercializzazione, a tutela dei consumatori.

La fodera riduce l’esposizione agli allergeni da 100 a 1000 volte in un mese

Dunque, nel momento in cui si sceglie il proprio copri materassi antiacari, da un primo sguardo alla confezione, è possibile valutare se l’opzione che si sta valutando è sicura o meno. Nella stessa direttiva si fa riferimento alle classi di appartenenza e relative prescrizioni, per tale ragione talvolta viene inserita la dicitura coprimaterasso antiacaro presidio medico classe 1. Essi rientrano appunto nella prima classe di DM per i quali, in generale, le garanzie richieste possono essere effettuate tramite autocertificazione da parte del produttore, che ne è di conseguenza responsabile. Per ulteriore garanzia dei consumatori i DM vengono ulteriormente sottoposti a test da parte di organi privati che ne certificano la qualità e la validità, fra i più comuni troviamo:

  • TÜV
  • ECARF
  • OEKO-Tex

L’ente internazionale TÜV provvede a esaminare i parametri specifici per il tipo di prodotto, ne analizza la conformità alla normativa vigente operando tutti i test volti a valutare i rischi per gli utilizzatori. L’ECARF (European Centre for Allergy Research Foundation) è un organo di certificazione che ha il compito di verificare scientificamente l’idoneità di un prodotto ai soggetti allergici. L’ente è specializzato, fra gli altri aspetti, sul tema delle allergie alla polvere e la loro origine negli ambienti in cui si vive, con particolare attenzione a letti, cuscini ed elementi d’arredo, informando i consumatori sui corretti accorgimenti da seguire per limitare l’insorgenza di allergie o contenerne i sintomi.

Infine, l’OEKO-Tex Standard 100 verifica l’assenza nei tessuti tessili di sostanze potenzialmente dannose per l’organismo e l’ambiente, tra cui metalli pesanti, formaldeide, coloranti tossici, pesticidi e numerosi altri elementi dannosi. Sul tema della funzione antiacaro coprimaterasso, altre indicazioni ci pervengono da parte dell’American Academy of Allergy and Clinical Immunology la quale sostiene che sia preferibile utilizzare un coprimaterasso antiacaro con cerniera quindi a sacco, affinché lo avvolga completamente e rappresenti un’efficace barriera di protezione.

Recensioni dei migliori coprimaterassi antiacaro

1. Allergosystem 015217020020N

Per una protezione totale del sistema letto, ideale per bloccare il contatto con polvere e i micro animaletti che possono annidarsi nelle trame dei tessuti, la risposta è Allergosystem 015217020020N, un valido coprimaterasso antiacaro in polipropilene a maglie strette, completo di due federe per cuscini.

Allergosystem 015217020020N

Miglior matrimoniale

Allergosystem 015217020020N

(4.2)

Offerta: 76,57 Prezzo: 92,00 Sconto: 15,43 (17%) *

Caratterizzato da una fittissima trama del tessuto, Allergosystem 015217020020N blocca il contatto del corpo con i minuscoli animaletti della polvere che possono accumularsi nel letto. La copertura, realizzata al 100% in polipropilene, blocca qualunque agente al di sopra dei 5 micron, rendendo il coprimaterasso antiacaro una barriera impenetrabile, adatta soprattutto a chi soffre di allergia, ma allo stesso tempo altamente traspirante. È lavabile comodamente in lavatrice, a una temperatura massima di 60° C.

L’articolo rappresenta un vero e proprio set matrimoniale, poiché comprende la fodera per il letto con dimensioni 170 x 200 e altezza 20 cm dotata di cerniera, più 2 coperture per cuscini da 50 x 80cm, affinché tutto il sistema di riposo sia efficacemente protetto. Si tratta di prodotti di eccellenza sartoriale, realizzati in Trentino, che trasmettono tutta la qualità italiana e presentano la garanzia di numerose certificazioni di enti ospedalieri più l’ECARF Quality Test. L’efficacia è garantita per 2 anni.

2. Allergosystem 01529020020N

Offrire protezione completa anche ai letti singoli, dove spesso riposano i piccoli, è possibile scegliendo Allergosystem 01529020020N coprimaterasso antiacaro con federa. Garantisce una perfetta barriera abbinata alla corretta traspirazione del tessuto, limitando i sintomi di allergie e dermatiti atopiche.

Allergosystem 01529020020N

Miglior singolo

Allergosystem 01529020020N

(4.2)

Offerta: 52,60 Prezzo: 13,15 Sconto: 13,15 (100%) *

Per chi è alla ricerca di un coprimaterasso antiacaro adatto a un letto singolo, tra le migliori scelte possibili troviamo Allergosystem 01529020020N, completo di copertura per guanciale di misura 50 x 80 cm, più quella per il letto da 90 x 200 cm e 20 cm di altezza. Quest’ultima è dotata di un’efficace chiusura a cerniera che lo avvolge completamente, offrendo una schermatura ermetica in grado di alleviare i fastidiosi sintomi allergici, come starnuti e difficoltà respiratorie, e le problematiche dovute a dermatiti atopiche.

La barriera meccanica operata dalla fittissima trama del tessuto, realizzato interamente in polipropilene lavabile in lavatrice fino a 60° C, presenta un’efficacia garantita di 2 anni. La copertura garantisce il blocco di acari, liquidi e allergeni filtrando particelle inferiori ai 5 micron, tuttavia, allo stesso tempo offre un’elevata circolazione del calore e del vapore, prodotti dal corpo durante la notte. In tal modo riesce a offrire anche ai piccoli, una protezione totale e un sonno sereno.

3. Allersoft Coprimaterasso Anti Acari

Il cotone è tra i tessuti più confortevoli e performanti per un coprimaterasso antiacaro e in Allersoft Coprimaterasso Anti Acari, la sua lavorazione a maglie strettissime può riuscire a bloccare addirittura micro particelle di circa 3 micron, garantendo un utilizzo a vita senza calo di performance.

Allersoft Coprimaterasso Anti Acari

Buona alternativa

Allersoft Coprimaterasso Anti Acari

(4.2)

Offerta: 44,32 Prezzo: 11,08 Sconto: 11,08 (100%) *

Affinché il proprio riposo sia confortevole e sicuro una valida soluzione è dotarsi di una buona copertura contro la proliferazione di tutti quegli indesiderati ospiti che si annidano tra le maglie dei tessuti. Una di queste è Allersoft Coprimaterasso Anti Acari, adatto a un letto singolo, il quale presenta misure standard di 90 x 200 x 20 cm. Lungo tutto il perimetro della fodera è installata la cerniera, la quale aumenta la funzione di barriera e ne rende facile la rimozione.

Fabbricato completamente in soffice e morbido cotone, lavorato per ottenere una maglia molto stretta, è capace di contenere micro particelle di 2,6 micron, impedendo il contatto anche con cimici e polvere. Inoltre, la fibra naturale del cotone favorisce la traspirazione, evitando il ristagno di umidità. Il coprimaterasso antiacaro made in USA, supporta i frequenti lavaggi in lavatrice e presenta una garanzia a vita, per un utilizzo senza limiti di durata assicurando il mantenimento di forma e consistenza.

4. Tural Acarsan Coprimaterasso Imbottito

Morbido e sicuro, grazie alla sua leggera imbottitura e al trattamento Acarsan, Tural Acarsan Coprimaterasso Imbottito è il coprimaterasso antiacaro, adatto a letti singoli fino a 30 cm di altezza, apporta comfort a ogni tipologia di materasso e lo protegge al meglio dagli allergeni che disturbano il sonno.

Tural Acarsan Coprimaterasso Imbottito

Opzione economica

Tural Acarsan Coprimaterasso Imbottito

(4.2)

Offerta: 23,50 Prezzo: 29,00 Sconto: 5,50 (19%) *

Adottare un’efficace protezione da letto contro gli allergeni che possono disturbare il sonno è una priorità per soggetti allergici.  In questi casi una buona risposta è Tural Acarsan Coprimaterasso Imbottito in microfibra e seta, leggermente trapuntato. La fodera, lavabile in lavatrice fino a 40° C, presenta le misure di 80×190/200 cm con un’altezza che si adatta a letti fino a 30 cm. Essa è altresì reversibile, utilizzabile dunque da entrambi i lati, non presenta chiusure lampo ma bordature comode e avvolgenti, per facilitarne l’inserimento e la rimozione.

Dal punto di vista della difesa dalla polvere e dai fastidiosi e minuscoli animaletti che lì trovano il loro habitat naturale, questo confortevole coprimaterasso antiacaro non delude le aspettative, poiché è stato fabbricato con trattamento barriera Acarsan resistente ai lavaggi. La qualità è garantita anche dalla conformità dell’articolo agli standard di certificazione OEKO-Tex per la sicurezza dei tessuti, affinché possano essere utilizzati serenamente anche con bambini e soggetti allergici.

Opinioni finali

In presenza di allergia alla polvere o di altri stati di irritabilità delle vie respiratorie vi è l’esigenza di acquistare una efficace protezione del sistema di riposo, da tutti quelli allergeni che possono amplificare i fastidiosi sintomi di queste patologie. Tuttavia, mantenere il corpo isolato da polvere, acari, cimici e batteri è auspicabile anche per chi non soffre di allergie, poiché tra le trame dei tessuti di letti, coperte e guanciali si annidano milioni di piccoli insettini, invisibili a occhio nudo, che proliferano in ambienti caldi e umidi.

Il miglior sistema è quello di dotarsi di un valido coprimaterasso antiacaro da inserire al di sotto della normale biancheria. Nell’ampia offerta di opzioni, è possibile orientarsi su una difesa meccanica, operata da tessuti estremamente fitti in grado di agire come barriera per micro particelle, oppure tipologie lavorate con i migliori trattamenti a base di sostanze sintetiche o naturali. Se desiderate proteggervi da agenti potenzialmente dannosi per la vostra salute ma non sapete quale scegliere, in commercio vi è una numerosa serie di proposte, diverse per misure, tessuti e offerte.

Per la copertura di un letto matrimoniale una delle possibilità più valide è Allergosystem 015217020020N, caratterizzato da una particolare lavorazione del tessuto in polipropilene, in grado di bloccare ogni particella inferiore ai 5 micron. Il prodotto appartiene a una fascia di prezzi media, da non perdere nell’eventualità di ulteriori sconti.

Dello stesso produttore italiano, ma in versione letto singolo, Allergosystem 01529020020N, include anche la fodera per il cuscino per una protezione globale. La cerniera favorisce la funzione di barriera contro il 99,99% degli allergeni, mantenendo un’elevata traspirabilità. Con questa opzione è possibile approfittare di un’ottima qualità a un costo medio.

Sempre per letto singolo ma a un prezzo leggermente inferiore, Allersoft Coprimaterasso Anti Acari si distingue per la sua lavorazione a maglie fittissime, in 100% puro cotone traspirante. Il produttore ne garantisce l’utilizzo a vita senza perdita di forma e consistenza, per tale ragione il suo costo già conveniente risulta ancora più allettante se si ha la fortuna di trovarlo in sconto.

Nella fascia più economica, la migliore alternativa in termini di costo conveniente rapportato a una buona qualità è Tural Acarsan Coprimaterasso Imbottito in microfibra e seta, leggermente trapuntato. Rende confortevole ogni tipo di materasso, apportando la giusta protezione grazie all’efficace trattamento Acarsan, contro i microorganismi dannosi che possono abitare i nostri letti.

La prevenzione e il controllo delle allergie parte, dunque, dal luogo in cui ogni persona trascorre molte ore della sua giornata, ovvero nel proprio letto. Impiegare un buon coprimaterasso antiacaro favorisce un sonno sereno, libero da fastidiosi sintomi per adulti e bambini allergici e, in generale, per chiunque voglia avere la serenità di essere isolato e protetto da polvere e altri ospiti indesiderati.

Quale coprimaterasso antiacaro scegliere? Classifica (Top 4)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Allergosystem 015217020020N Allergosystem 015217020020N 76,57 € 92,00 * 15,43 € (17%) (4.2)
Allergosystem 01529020020N Allergosystem 01529020020N 52,60 € 13,15 * 13,15 € (100%) (4.2)
Allersoft Coprimaterasso Anti Acari Allersoft Coprimaterasso Anti Acari 44,32 € 11,08 * 11,08 € (100%) (4.2)
Tural Acarsan Coprimaterasso Imbottito Tural Acarsan Coprimaterasso Imbottito 23,50 € 29,00 * 5,50 € (19%) (4.2)

Domande frequenti

Si può utilizzare anche su un divano letto?

Si, la sua funzione è molto utile anche sui materassi dei divani letto, tuttavia occorre valutare correttamente le misure poiché questi di solito hanno uno spessore di circa 15 cm.

Qual è lo spessore di un coprimaterasso antiacaro imbottito?

In media lo spessore dell’imbottitura su questo tipo di fodere è di circa 3 cm.

Come lavare coprimaterasso antiacaro?

Può essere lavato in lavatrice, rispettando le temperature indicate dal produttore sulla confezione, in relazione allo specifico tessuto o trattamento.

È adatto a tutte le stagioni dell’anno?

Si, il copri materassi antiacari è ideale in tutte le stagioni, poiché grazie alla sua qualità traspirante mantiene ottimale il livello di calore e umidità.

Ha la stessa funzione delle classiche cerate?

No, le cerate sono tessuti in cotone e poliuretano spalmato, esse non sono traspiranti, provocano di solito sudore nel corpo e formazione di muffe e cattivi odori nei tessuti.

È adatto a materassi di ogni materiale?

Si, può essere utilizzato su letti in lattice, a molle, in poliuretano e memory foam. Occorrerà, tuttavia, valutare fra questi quale sia la scelta migliore in caso di allergie.

Nella tipologia anche impermeabile tutta la superficie è idrorepellente?

No, nella maggior parte dei casi solo la sezione superiore è impermeabile e non i laterali, al fine di favorire la corretta circolazione dell’aria.

Nelle tipologie senza cerniera gli angoli della fodera sono elasticizzati?

Si, in quasi tutti i modelli senza chiusura lampo gli angoli sono elasticizzati per una perfetta adattabilità e adesione.