Girello

Girello

Per un armonico sviluppo dei bebè, è sempre auspicabile affidarsi a strumenti in grado di sostenerli e accompagnarli in maniera adeguata durante le delicate fasi della crescita. Il girello è spesso un valido aiuto per imparare ed esplorare il mondo circostante senza timori, e fare i primi passi sarà un gioco da ragazzi con Chicco 123, capace di sviluppare le capacità motorie, il senso dello spazio e il mantenimento di una postura corretta, usato con seggiolino per sgambettare, senza per camminare o come prima bicicletta dai 18 mesi.

Confronto dei modelli migliori

Chicco 123

Il prodotto migliore in assoluto

Chicco 123

(4.9)

Offerta: EUR 87,90 Prezzo: 114,00 Sconto: 26,10 (23%) *

  • Sella comoda, ergonomica, 2 regolazioni in altezza
  • Dotato di efficienti freni di sicurezza per le rotelle
  • Utilizzabile in 3 diverse modalità a seconda dell'età

Vai all'offerta Leggi la recensione

Foppapedretti In-Giro

Il modello più venduto

Foppapedretti In-Giro

(4.3)

Offerta: EUR 37,90 Prezzo: 46,50 Sconto: 8,60 (18%) *

  • Blocco delle ruote in prossimità di dislivelli o scale
  • Incluso un gioco musicale, alimentazione 2 pile AA
  • Rivestimento seggiolino estraibile e lavabile a mano

Vai all'offerta Leggi la recensione

Brevi Giocagiro 3 in 1

Buona alternativa

Brevi Giocagiro 3 in 1

(4.2)

Offerta: EUR 98,01 Prezzo: 122,51 Sconto: 24,50 (20%) *

  • Utilizzabile come girello, dondolo e centro attività
  • Il bebè può fare ruotare il seggiolino di 360 gradi
  • Inclusi 14 giochi interattivi nella plancia di comando

Vai all'offerta Leggi la recensione

Guida all’acquisto

Struttura e caratteristiche

Osservare i propri figli crescere giorno dopo giorno è un’emozione indescrivibile, fatta di “prime volte”. Ascoltare la loro prima parola, assistere al primo tentativo di stare seduti e poi in piedi e, infine, veder muovere il primo passo sono momenti indimenticabili, preludio di una serie di gioie spesso inaspettate. Per supportare al meglio i più piccini e dar loro modo di esplorare il mondo circostante in maniera via via sempre più autonoma, partendo da casa propria, il girello è tra i più comuni accessori per bambini da molti anni ormai.

Attualmente in commercio ve ne sono infinite tipologie, dalle più semplici alle più complete e ricche di optional, e scegliere non sempre si rivela impresa facile. Ma come è fatto un girello e a cosa serve esattamente? Si tratta di una struttura portante con base circolare o quadrangolare al centro della quale un seggiolino sospeso permette al bambino di introdursi e toccare il pavimento con i piedini, spostandosi pian piano per scoprire le sue possibilità ed i suoi limiti. Gli elementi principali che costituiscono i girelli sono:

  • Struttura fissa
  • Seggiolino
  • Ruote
  • Tavolino

La parte che caratterizza la struttura fissa è liscia e arrotondata, spesso realizzata in plastica dura o legno, e presenta un perimetro inferiore ed uno superiore uniti da gambe fisse o da elementi a soffietto, utili per regolare l’altezza in relazione a quella del bebè o per chiudere il tutto e riporlo con il minimo ingombro quando il girello non è in uso.

Al centro della parte superiore è incastonato il seggiolino anatomico, fatto come una mutandina e quasi sempre imbottito, realizzato con materiali atossici e spesso anche sfoderabili e lavabili in lavatrice. Esso può essere fisso o girevole a 360 gradi ed è collocato ad un’altezza di almeno 18 cm da terra, mentre la cinghia inguinale ha una larghezza sempre compresa in un range tra i 2 e i 5 cm, im modo tale da consentire ai bimbi di muovere liberamente le gambe senza intralci o fastidio.

 La portata massima solitamente è di circa 12 kg

Alla base della struttura del girello sono sempre presenti almeno 4 ruote, realizzate in plastica o in gomma e idonee a scorrere su qualsiasi tipologia di pavimento senza rovinare nemmeno i più delicati. Spesso queste sono piroettanti per assecondare il movimento del bambino, ovunque desideri andare, e nella quasi totalità dei casi sono dotate di un sistema di sicurezza il quale provvede al loro bloccaggio in presenza di vuoti o dislivelli, evitando così cadute dalle scale o inciampi.

Infine, di fronte al piccolo, ma a volte esteso sino alla parte posteriore del girello, è posto un tavolino, una sorta di ripiano il quale può essere liscio e libero, ed essere impiegato come piano d’appoggio per giochi, libri o fogli da colorare, oppure attrezzato in modo da essere una vera e propria consolle interattiva, capace di riprodurre luci e suoni per intrattenere, stimolare e divertire in ogni momento.

Per quanto riguarda le dimensioni esse sono variabili e dipendono molto dalle fattezze del modello, sebbene più o meno la base sia solitamente di 70 x 60 cm, o di 50 cm di diametro, e l’altezza regolabile tra i 40 e i 50 cm. Il peso invece nella maggior parte dei casi oscilla da un minimo di 3,5 kg ad un massimo di 6 kg, aumentando all’aumentare del peso specifico del materiale costitutivo o della presenza di una nutrita consolle di giochi.

Funzioni e modi d’uso

Come spesso accade per i prodotti dedicati all’infanzia, anche il girello per bambini non fa eccezione e si presenta al consumatore in una miriade di modelli e tipologie differenti, alcune semplicissime pensate solo per aiutare a muovere i primi passetti, altre estremamente versatili ed accessoriate per soddisfare esigenze differenti ed adeguarsi al bebè seguendone la crescita nel tempo.

Alcuni modelli si richiudono a soffietto per un ingombro minimo

Se vogliamo che un girello venga dunque usato nelle vari fasi dello sviluppo, è importante questo abbia la possibilità di essere regolato in altezza e presenti elementi strutturali in grado di trasformarlo in poche mosse e in breve tempo in ciò che il bebè richiede. Questa possibilità non solo è utile, ma anche estremamente vantaggiosa, poiché ci permette di acquistare un solo prodotto e usufruirne su più fronti, aspetto essenziale che si traduce in un risparmio economico e di spazi, i quali spesso in casa sono limitati.

I 3 usi principali da poter trovare racchiusi in un girello multiuso sono:

  • Seggiolone o sedia a dondolo
  • Girello con o senza sedile
  • Prima bicicletta senza pedali

Nel caso d’uso seggiolone o sedia a dondolo il modello deve essere provvisto di piedini estraibili o di speciali supporti curvi, spesso a scomparsa sotto il perimetro della base inferiore o da aggiungere e togliere quando lo si desidera. In presenza di tali elementi le ruote devono essere tolte o rientrate all’interno della base, per essere certi della stabilità totale mentre il bimbo è seduto.

L’utilizzo classico del girello è ben noto, ma una volta imparato a camminare da sé il piccino non ha più bisogno di un sedile, quindi alcuni modelli permettono di rimuovere la mutandina lasciando solo la struttura portante con ruote. Questa è perfetta come appoggio, mediante la barra anteriore o delle apposite maniglie, mentre si procede in avanti e consente al bambino di guardarsi i piedi e prendere dimestichezza con la sua nuova e più sicura andatura.

Infine la modalità bicicletta è quella dedicata ai più grandi e prevede l’eliminazione di parte della struttura in favore del seggiolino su cui star seduti mentre ci si dà un’energica spinta con le gambe ed i piedini per provare l’ebrezza di un nuovo gioco.

Età bambino Modalità d’uso Peso supportato Caratteristiche
Dai 6 mesi Seggiolone o dondolo Da 6 a 10 kg Con piedini estraibili o pattini arcuati
Dai 9 mesi Modalità primi passi Da 8 a 12 kg Supporto con ruote per camminare
Dai 12 mesi Bicicletta o centro giochi Da 12 a 14 kg Plancia comandi interattiva e giochi

Quando si sceglie un girello capace di farci scegliere tra più usi è di importanza fondamentale prestare attenzione all’altezza dello schienale, il quale deve sostenere adeguatamente e comodamente la schiena, soprattutto nei primi mesi. Anche le ruote sono da attenzionare, e sarà meglio optare per quelle leggermente molleggiate, con cui il bambino non può prendere un’eccessiva velocità, limitando dunque le possibilità di sbattere contro mobili o pareti se non fa in tempo a frenarsi.

Infine, se si è una famiglia giovane, dinamica e sempre in movimento o se si prevede di spostare il girello da casa propria a quella dei nonni, ad esempio, sarà opportuno valutare anche con quanta facilità gli elementi possano essere smontati e portati con noi e scegliere sempre materiali robusti ma leggeri, per non gravare sul peso finale del bagaglio.

Giochi interattivi

Al fine di intrattenere il bambino a tutto tondo, i moderni girelli sono pensati per supportare lo sviluppo psicomotorio in modo completo e sempre più accattivante, garantendo non solo la possibilità di muoversi ma anche quella di giocare in modo costruttivo, scegliendo tra una vasta offerta di optional, collocati solitamente in una consolle ricca di stimoli e spunti differenti.

Si potranno trovare elementi classici, come peluches o sonaglini, oppure una plancia comandi interattiva completa di luci e suoni, alimentata a batterie, solitamente 2 pile AA incluse nella confezione. Colori vivaci e vibranti e melodie da poter cambiare a piacimento sono un’opportunità in più per imparare e scoprire mentre si è sul girello, un momento in cui i bambini possono scegliere in autonomia cosa prendere e usare, mostrando le loro preferenze, i loro gusti e le loro inclinazioni.

Tipo di gioco Caratteristiche Utile per
Tasti sonori In differenti colori, possono essere suonati come una pianola Potenziare capacità musicali, ritmo, movimento ed espressività emotiva
Interruttori e bottoni Grandi e colorati, se premuti attivano luci o melodie predefinite Stimolare udito e vista e aiutare nella comprensione del meccanismo azione/reazione
Peluches Morbidi e carini, spesso con fattezze di animaletti da coccolare Sviluppare la coordinazione e la sicurezza in se stessi, affinare la capacità di afferrare e manipolare
Specchietti Superfici riflettenti in plastica resistente agli urti Insegnare percezione di sè, mostrando riflessi dell’ambiente circostante e ampliando percezione logico spaziale
Circuiti Con soggetti rotanti o mobili da inserire nel posto giusto Stimolare la capacità visiva e tattile, facendo svolgere al bebè una serie di movimenti manuali differenti
Elementi misti Piccoli elementi composti con materiali diversi e texture varie Insegnare a riconoscere suoni e abbinarli alla sensazione tattile del materiale stropicciato, manipolato o tirato

Ciascuno di questi optional è creato per far divertire e crescere i nostri bimbi in modo armonico e sempre del tutto sicuro. Inoltre, per evitare inciampi, gli elementi più piccoli ed estraibili, i quali spesso vengono lanciati per terra per divertimento, sono solitamente legati ad un filo ben robusto agganciato al tavolino, in modo tale da poter essere tirati su facilmente dal piccino stesso senza dover uscire dal girello.

Pulizia e cura

Manine sporche di succo di frutta oppure di omogeneizzato, bricioline di biscotto e saliva oltre alla polvere ovviamente, sono solo un esempio delle macchie e dei residui che possono depositarsi sulla plancia o sul sedile di un girello bambini, e sarà dunque opportuno evitare a tali depositi di incrostarsi o divenire appiccicosi.

Trattandosi inoltre di un oggetto usato da bebè intorno al 6° mese di età, si dovrà tener conto della possibilità che giochi e parti esposte verranno sicuramente messi in bocca per essere assaggiate, leccate o ciucciate, come fossero dei lecca lecca. Ciò fa parte del normale processo di esplorazione e crescita, è un modo per riconoscere il materiale di cui un determinato oggetto è composto per scoprire se è duro o morbido, se è dolce oppure senza gusto, se fa male oppure no, per imparare ad interagire con esso anche in futuro.

La pulizia completa deve essere effettuata circa ogni 3 giorni

Optare per un’igiene e una pulizia meticolose ed assidue del girello, garantisce ai bebè di entrare a contatto sempre e solo con superfici idonee ad essi e al loro delicato sistema immunitario, limitando addirittura l’insorgere di allergie o eruzioni cutanee, fastidiose da gestire per i più piccini. Fortunatamente per effettuare una corretta pulizia dei girelli i passaggi da seguire sono semplicissimi e alla portata di tutti. Si dovrà:

  1. Provvedere a smontare le parti amovibili come giochi, mutandine, materiali sfoderabili e peluche
  2. Detergere separatamente ciascuna delle parti asportate e ricordare di asciugarle con cura
  3. Lavare i tessuti a mano o in lavatrice, a 30° C e impiegando solo detersivi delicati, meglio se bio
  4. Pulire la struttura con un panno umido e detersivi neutri, per evitare allergie o fastidi ai bebè
  5. Passare l’aspirapolvere o un panno asciutto sulle ruote, eliminando polvere o eventuali residui
  6. Asciugare tutto con cura prima di reinserire gli elementi al loro posto e far giocare di nuovo i bimbi

Particolare cura e attenzione si deve dedicare al passaggio della pezza sulle zone del girello ospitanti le parti elettroniche e le batterie, poiché queste non devono mai entrare a contatto con acqua se si vuole preservarne il corretto funzionamento a lungo nel tempo. Spugnette e panni per lavare, poi, devono essere sempre molto morbidi e non si deve mai ricorrere a pezze con parti abrasive, le quali possono rovinare la plastica della struttura lasciando graffi e segni indelebili oltre che antiestetici.

Per una corretta manutenzione le batterie andrebbero sostituite ogni anno e si dovrebbero stringere periodicamente le viti delle rotelle inferiori, assicurando uno scorrimento sempre senza intoppi per potere esplorare il mondo senza limiti.

Vantaggi e sicurezza

Ciascun bambino conquista gradualmente ogni suo traguardo, e non è diverso per quanto riguarda il raggiungimento di una postura adeguata e una capacità motoria completamente controllata. Imparano dapprima a stare seduti e poi ben eretti, potenziando i muscoli del collo e della schiena che diventano sempre più forti. Successivamente, crescendo, cominciano a gattonare, a trotterellare, camminare e finalmente possono rendersi indipendenti nei movimenti e negli spostamenti.

Sono in molti i pediatri che consigliano di far provare i più piccoli a gattonare e a stare in piedi senza aiuti nè supporti. Ciò è indispensabile perché imparino a mettere la giusta forza nelle gambe e nelle anche, a posizionare correttamente il piede sul suolo dalla punta al calcagno, e perché no, anche a cadere e rialzarsi, dosando forze ed energie senza sbilanciarsi in avanti e sviluppando un buon senso dell’equilibrio.

Tuttavia l’uso del girello, se ben dosato e non eccessivo, può rappresentare un elemento di gioco o distrazione per tutti i bebè dai 6 mesi in su, purché abbiano già imparato a star seduti correttamente, uno stimolo per i soggetti più pigri, i quali non mostrano ancora interesse a provare a farsi strada da soli nel mondo circostante, e un mezzo affidabile anche per i bimbi paffutelli e leggermente in sovrappeso, capace di innescare un processo in grado di renderli più autonomi aumentandone la sicurezza in se stessi.

Per un utilizzo senza rischi è opportuno rendere la casa a prova di bambino, prima di fargli intraprendere esplorazioni ardite dell’appartamento, ovviamente purché un adulto si trovi sempre insieme a loro e faccia da supervisore. Le cose più importanti da fare prima di metterlo sul girello sono:

  1. Applicare delle protezioni su angoli e spigoli sporgenti per evitare urti e bernoccoli
  2. Eliminare tovaglie o runner dai tavoli, poiché potrebbero essere tirati giù se ci si aggrappa
  3. Togliere detersivi e medicinali dagli sportelli bassi, ora raggiungibili e a portata di mano
  4. Collocare piante d’appartamento e decori da terra nelle zone perimetrali delle stanze
  5. Arrotolare i tappeti e metterli da parte per evitare aggrovigliamenti delle frange o inciampi
  6. Porre i soprammobili più fragili o infrangibili preferibilmente su mensole alte

In questo modo anche i più vivaci potranno scorrazzare col girello in tutta sicurezza, non importa a che età vorranno intraprendere il loro cammino in autonomia.

Non tutti i bebè, infatti, seguono le stesse tempistiche. Chi ha l’argento vivo addosso e non sta mai fermo solitamente inizia a camminare prima, intorno ai 9 mesi, e altri invece, pacati e calmi, si prendono un po’più di tempo e tentano il loro approccio intorno ai 16 mesi. In media, comunque, si può affermare che 12 mesi sia l’età più comune per iniziare a muovere i primi passi, e non c’è da preoccuparsi se qualche piccino desidera posticipare tale traguardo.

Bisogna tener conto del carattere di ogni bambino, attendere pazientemente e incoraggiare l’uso del girello senza mai forzare, in modo da trasformare questa esperienza in una gioia e non in una fonte di stress per i nostri figli, i quali devono vivere come una conquista ogni rito di passaggio per sviluppare una sana autostima.

L’utilizzo consigliato è di circa 15 o 20 minuti al giorno

Per invogliare e stimolare anche coloro i quali sembrerebbero maggiormente disinteressati sarà possibile puntare magari su modelli di girello simili a macchine, barche, ufo, aerei, animaletti o navicelle spaziali. Scegliere girelli completi di giochi interattivi, con musica, suoni, luci e differenti texture da toccare e scoprire aiuterà anche i più scettici a familiarizzare con questo supporto, rendendolo ai loro occhi una piacevole fonte di divertimento, mentre saremo certi di aver dato loro uno strumento sicuro per farsi strada con le loro gambe.

Recensioni dei modelli preferiti


Chicco 123

Divertentissimo da usare e ideale compagno d'avventure, il girello per bambini Chicco 123 sarà perfetto per aiutarli e supportarli durante le loro prime scoperte. Regolabile in altezza, segue le diverse fasi della crescita adattandosi per soddisfare le diverse necessità dei nostri piccolini nel tempo.

Chicco 123

Il prodotto migliore in assoluto

Chicco 123

(4.9)

Offerta: EUR 87,90 Prezzo: 114,00 Sconto: 26,10 (23%) *

Vai all'offerta

I bimbi sono sempre attivi, curiosi e il loro spirito di esplorazione è insaziabile. Funzionale, sicuro e divertente il girello è spesso un supporto affidabile durante le giornate in casa con i più piccoli che vogliono allenarsi a camminare e non stanno mai fermi, mentre i genitori sono magari indaffarati a far altro. Grazie al modello Chicco 123 potremo regolare seduta e struttura rendendo ogni configurazione perfettamente adeguata alle differenti fasi della crescita dei nostri figli.

Realizzato in solido acciaio, plastica dura e poliestere, si tratta di un prodotto con certificazione frustratrion free, dunque perfetto per chi inizia a trotterellare ma non è ancora sicuro sulle gambe, come per chi ha già acquisito confidenza e usa la modalità bicicletta. Le 2 grandi ruote posteriori e le 2 piccole anteriori non rigano i pavimenti, nemmeno i più delicati, facilitano i movimenti e guidano passo dopo passo le mille scoperte quotidiane. Il peso complessivo della struttura è di 6 kg, facilmente manovrabile anche dai più piccini senza sforzo e agevole da sollevare all’occorrenza per noi, anche con una mano.

Segue la crescita dei piccoli

Quando un oggetto per l’infanzia è in grado di adattarsi perfettamente alle varie fasi della crescita dei più piccini è sempre una gradevole scoperta. Non solo infatti si potrà ammortizzare la spesa iniziale, ma il bebè stesso potrà maturare una buona familiarità con spazi e dimensioni, acquisendo dimestichezza e sentendosi ogni giorno più sicuro. Il girello Chicco 123 è il migliore amico di genitori e figli, perché dai 6 mesi fino ad oltre i 18 offre la possibilità di scegliere quale sia la modalità d’impiego maggiormente adatta o semplicemente la più gradita.

Se all’inizio, dai 6 mesi, può essere usato come supporto per le prime scoperte, dopo i 9, mutando l’impugnatura ed eliminando il seggiolino anatomico, può rappresentare un sostegno per i primi passetti e, dai 18 mesi in poi, si trasforma in una divertente e sicura bicicletta. La consolle alimentata da 2 pile AA è un valido stimolo alla percezione sensoriale ed uditiva, e intrattiene i più piccini con luci, suoni e colorati animaletti con cui poter interagire. Ogni dettaglio è realizzato con cura, dallo specchietto retrovisore al clacson, per trasformare ogni gioco in un’avventura entusiasmante.

Comodità e sicurezza

Per garantire ai più piccini una postura corretta e idonea a supportare adeguatamente la colonna e la posizione di gambe e piedini, il girello Chicco 123 ha una sella ergonomica e comoda, abbastanza alta per sostenere la schiena, la quale può essere rimossa e riposta comodamente nel vano anteriore quando si sceglierà di non usarla. Anche la sicurezza è un aspetto curato in modo da rasserenare i genitori più apprensivi, giacché sono presenti freni da mettere o togliere a discrezione dall’adulto che farà da supervisore nelle vicinanze.

Ogni elemento è arrotondato e smussato ad arte, in modo da poter entrare a contatto con i piccini senza causare problemi, e da essere delicato anche sulle superfici del mobilio di casa. Comodo, facile da usare, divertente e sicuro, questo modello solleticherà la voglia di divertirsi e crescere di ogni bebè, donando ad ogni famiglia una tranquillità senza pari.


Foppapedretti In-Giro

Leggero, pratico e facilissimo da pulire, il colorato girello bambini unisex Foppapedretti In-Giro presenta una struttura essenziale regolabile in tre altezze differenti, per adattarsi alla statura del bebè e seguirne la crescita in totale sicurezza grazie a un particolare sistema di bloccaggio delle ruote.

Foppapedretti In-Giro

Il modello più venduto

Foppapedretti In-Giro

(4.3)

Offerta: EUR 37,90 Prezzo: 46,50 Sconto: 8,60 (18%) *

Vai all'offerta

Pratico ed essenziale il girello Foppapedretti In-Giro è adatto a chi muove i primi passi e ha bisogno di un piccolo aiuto, ma anche a chi si diverte ad esere intrattenuto dai giochi, musicali o a sonaglino, posti sulla parte anteriore mentre si riposa tra una camminata e l’altra. Lo schienale è abbastanza alto e imbottito, garantendo una comodità in più che rende questo modello adeguato per un utilizzo quotidiano da parte di pargoletti dai 6 mesi in su.

Le 4 ruote, di cui 2 sono piroettanti, sono collocate agli angoli inferiori della struttura quadrata, realizzate in plastica e ben scorrevoli non fanno rumore sul pavimento. Le dimensioni da aperto sono di 53 x 63 x 71 cm, invece da chiuso si riducono sensibilmente, arrivando a 25 x 63 x 71 cm, mentre il peso davvero irrisorio è di soli 3,4 kg e la portata massima indicata è di 12 kg. Per quanto concerne la seduta, essa è regolabile su 3 altezze differenti e i materiali, plastica e poliestere, sono assolutamente sicuri per entrare a contatto con i bebè.

Blocco automatico

I più piccoletti spesso sono spericolati, non conoscono limiti e non temono niente e nessuno. Proprio per questo potrebbero incorrere in cadute accidentali o in piccoli incidenti casalinghi dovuti all’inesperienza e alla spensieratezza della loro tenera età. Fortunatamente il girello Foppapedretti In-Giro ha in dotazione ha un dispositivo antiscivolo il quale, in prossimità di scale o altro tipo di dislivelli, riesce a bloccare automaticamente il movimento delle ruote.

Tale funzione ha il pregio di rasserenare i genitori e di far vivere più tranquillamente in famiglia ogni fase della crescita dei nostri piccoli esploratori, scongiurando brutte cadute oltre a garantire una postura corretta al bebè, ancora poco pratico sebbene volenteroso di imparare. Le ruote sono antislittamento e la base ben proporzionata, in modo da non rappresentare mai un ostacolo mentre si passa da una stanza all’altra oppure tra il mobilio di casa, ovviamente provvisto delle adeguate protezioni per una tutela a tutto tondo dei nostri tesori.

Pulizia facile

Quando si parla di un girello bambini si sa bene che questo tipo di supporto viene usato con una frequenza particolarmente assidua dal sesto mese in poi, periodo in cui, nonostante le difese immunitarie dei bebè siano già un po’rafforzate, non si può certamente prescindere da una pulizia accurata e meticolosa di qualsiasi elemento possa venire a contatto con le loro manine o la bocca. Polvere, tracce di saliva dovute alla dentizione o resti appiccicosi di merende on the road vanno dunque detersi quotidianamente.

Il versatile modello Foppapedretti In-Giro si rivela pratico anche sotto questo punto di vista, e ci permette una pulizia facile e senza perdite di tempo. Basterà provvedere a passare un panno morbido leggermente umido e poco detergente neutro, da risciacquare e poi asciugare, per essere sicuri di rimuovere ogni traccia di sporco in un baleno. Anche il rivestimento del seggiolino è lavabile, delicatamente e a mano, avendo cura di evitare prodotti aggressivi per preservare i colori e la durata del vostro acquisto.


Brevi Giocagiro 3 in 1

Completo e versatile per offrire diverse tipologie di intrattenimento e una moltitudine di stimoli, il girello Brevi Giocagiro 3 in 1 diverte i bebè grazie a 14 attività diverse, e sviluppa il loro senso di autonomia consentendogli di girarsi di 360 gradi per raggiungere sempre facilmente il loro gioco preferito.

Brevi Giocagiro 3 in 1

Buona alternativa

Brevi Giocagiro 3 in 1

(4.2)

Offerta: EUR 98,01 Prezzo: 122,51 Sconto: 24,50 (20%) *

Vai all'offerta

Ricco di colori e attività aggiuntive, facile da montare e utilizzare, questa divertente proposta sarà una vera gioia per allietare i più piccolini mentre imparano a muovere i primi passi. Basteranno 2 sole batterie AA e uno spettacolo di suoni e luci intratterrà meravigliosamente ogni bimbo, permettendogli di interagire con i tasti come su una pianola per modificare le melodie. Attorno alla seduta, facilmente lavabile con un panno, si articola una variegata proposta di giochi diversi, perfetti per stimolare la curiosità e le funzioni cognitive dai 6 mesi in poi.

Bello ma soprattutto utile, Brevi Giocagiro 3 in 1 è realizzato principalmente in plastica dura, misura 63 x 75,5 x 48 cm e ha un peso di 5,5 kg. Regolabile su 3 differenti altezze per seguire le varie fasi della crescita e far sempre poggiare il piedino in modo corretto, questo modello può essere usato in tre modalità differenti: come girello, come seggiolone fisso e come dondolo, semplicemente estraendo i pattini basculanti a scomparsa posti sul fondo.

Rotazione a 360 gradi

Questo modello rappresenta un mondo di giochi tutto da scoprire, giorno dopo giorno. Organizzati su una plancia di comando che circonda il bebè completamente, una serie di interessanti stimoli visivi e sonori possono essere raggiunti in completa autonomia dai piccini senza la necessità dell’ausilio dei genitori, semplicemente girandosi e ruotando di 360 gradi insieme al seggiolino a mutandina. Brevi Giocagiro 3 in 1 offre un divertimento a tutto tondo, è proprio il caso di dirlo, differenziando le proposte per appagare le esigenze e i gusti più disparati.

Sono presenti, per un totale di ben 14 giochi differenti, coccinelle e api girevoli, fiori a specchio con i petali da stropicciare, un vermicello a soffietto da premere, un coniglietto da coccolare, un circuito con elementi rotanti per stimolare la funzione tattile, tasti sonori e addirittura un microfono dotato di filo, per favorire un approccio alla musica spensierato e allegro. Funzionale e stimolante, questo modello permetterà ai vostri figli di divertirsi e imparare, alimentando in esso la pura gioia di poter esplorare senza limiti, attratto dai colori vibranti e dalle mille possibilità d’uso.

Varie funzioni

Basta osservare per un attimo Brevi Giocagiro 3 in 1 per comprendere al volo che non si tratta solo di un semplice girello per bambini. A parte la funzione base, perfetta per supportare i nostri frugoletti mentre imparano a muovere i loro piccoli passetti nel mondo, si potrà infatti decidere di usare questo modello come dondolo, sfruttando i pattini basculanti alla base, oppure come una sorta di vero e proprio seggiolone, bloccando le ruote, estraendo i piedini e inibendo il movimento, lasciando al bebè libero accessso all’activity center, perché possa divertirsi con stimoli sempre nuovi.

Autonomia e sicurezza sono garantite dalla struttura, solida e dotata di un peso tale da rendere difficile il ribaltamento, realizzata dunque ad hoc per evitare incidenti dovuti alla scarsa esperienza dei nostri esploratori in erba. Alla base, accanto alle ruote, sono infatti stati posti specifici blocchi antiscivolo, in grado di impedire di cadere dalle scale ed efficienti anche in caso di dislivelli presenti sulla pavimentazione. Un modello affidabile e durevole, perfetto per assicurare ai piccoli gioco e apprendimento in tutta spensieratezza.


Opinioni finali, offerte e prezzi

Veder crescere i propri figli è una delle più grandi gioie per un neo genitore, il quale solo poco tempo prima li teneva in braccio e adesso deve constatare con quale rapidità cerchino di farsi strada per il mondo gattonando e cercando di reggersi in piedi aggrappandosi a qualsiasi superficie sia a portata di mano, per raggiungere anche gli angoli più reconditi di casa. Per evitare ruzzoloni e farli sentire sicuri, autonomi e indipendenti, l'uso del girello bambini è sicuramente una buona idea, poiché non solo sarà utile a far muovere qualche passettino, ma potrà intrattenere i bebè quando sono stanchi di scorrazzare, grazie alla presenza di una serie di giochini e attività divertenti.

Tra i migliori girelli per bambini sicuramente Chicco 123 occupa un posto d'onore, grazie alla sua versatilità e adattabilità estrema, un eccellente modello da poter usare scegliendo tra conformazioni diverse. Dai 6 mesi potrà insegnare ai piccini a familiarizzare con la posizione eretta, dai 9 sarà invece un elemento da spingere dopo aver eliminato il seggiolino mentre, dai 18 mesi in poi, potrà essere trasformato in una comoda bicicletta da far avanzare senza pedali. Il rapporto qualità prezzo è eccellente, ed il costo medio alto perfettamente adeguato all'offerta proposta e alla qualità dei materiali.

Dal design unisex divertente e curato, anche il girello neonato Foppapedretti In-Giro è un ottimo candidato a divenire il miglior amico delle nostre piccole pesti. Regolabile in altezza per poggiare sempre correttamente la pianta del piedino e dotato di uno schienale alto e particolarmente confortevole, presenta un ripiano frontale pensato per giocare tra una passeggiata e l'altra, stimolando le capacità cognitive e sensoriali in modo completo e sicuro. Tra i prezzi dei concorrenti questo è decisamente economico, un'offerta talmente conveniente da sembrare in sconto.

Infine, per chi non sa rinunciare alla tentazione di un modello completo e incredibilmente accessoriato, la scelta migliore è sicuramente il girello bimbi Brevi Giocagiro 3 in 1, con il quale i nostri esploratori in erba potranno muoversi in qualunque direzione li chiami l'avventura, addirittura ruotando autonomamente il sellino a 360 gradi, potendo così raggiungere ogni singolo gioco della ricchissima plancia di comando che ne conta ben 14 tra luci, suoni e stimoli tattili. Il prezzo è di fascia medio alta, ma spesso alleggerito da sconti e offerte online per cogliere al volo l'occasione di far brillare lo sguardo ai nostri tesori.

Colorati, pratici e sicuri, i girelli per bambini sono senza dubbio un aiuto per intraprendere nuove strade ma anche elementi capaci di rasserenare i genitori, i quali potranno stare tranquilli sbrigando qualche faccenda, mentre nella stessa stanza i piccoletti conquistano la loro indipendenza passo dopo passo.

Quale scegliere? (OFFERTE & PREZZI)
Prodotto Offerta / Prezzo Sconto Voto
Chicco 123 Chicco 123 EUR 87,90 114,00 * EUR 26,10 (23%) (4.9)
Foppapedretti In-Giro Foppapedretti In-Giro EUR 37,90 46,50 * EUR 8,60 (18%) (4.3)
Brevi Giocagiro 3 in 1 Brevi Giocagiro 3 in 1 EUR 98,01 122,51 * EUR 24,50 (20%) (4.2)

Domande frequenti

Va bene come regalo per i neo genitori?

Se si vuol fare un regalo per l’arrivo di un nuovo bebè, il girello bimbi è una bella idea, spesso già inserito nelle liste nascita e scelto proprio dai genitori. In assenza di una lista, se si decide di acquistarlo ugualmente, è sempre consigliabile orientarsi verso un modello regolabile in altezza e, se non si conosce ancora il sesso del nascituro, optare per un prodotto unisex.

Si può usare all'esterno?

Certamente sì, purchè si presti attenzione a che le superfici siano piane e senza dislivelli o asperità del terreno, in modo da garantire alle ruote un movimento scorrevole. Dopo l'uso in esterno del girello è sempre buona norma pulire le ruote con attenzione per preservarne al funzionalità, eliminando eventuali residui.

Le ruote si possono sostituire?

Solitamente questo non rappresenta un problema, basterà chiedere al produttore quali siano le ruote compatibili con il modello in dotazione e provvedere alla sostituzione in pochi minuti, semplicemente usando un cacciavite.

Il bebè deve indossare necessariamente le scarpe?

Non necessariamente. L'uso del girello per bambini è possibile in casa anche scalzi, in tal modo i genitori potranno addirittura verificare meglio visivamente il corretto appoggio del piede. Se si usa il girello in esterni invece è sempre buona norma far indossare le scarpine ai piccoli esploratori, in modo da essere certi che non si facciano male.

Sono presenti cinture di sicurezza o un casco nella confezione?

In commercio vi sono diverse tipologie di girelli, ma solo in alcuni casi sul seggiolino sono presenti le cinturine di sicurezza. Pe quanto riguarda il casco paraurti, invece, non è mai incluso nella confezione ma può essere acquistato a parte tra i modelli più morbidi se lo si desidera.

Si deve montare?

Solitamente sì, sebbene si tratti di un'operazione semplice ed estremamente veloce, la quale richiederà solo una ventina di minuti, un cacciavite e un po'di pazienza. Le istruzioni incluse nella confezione del girello sono chiare ed esaustive, spesso addirittura corredate da immagini o disegni.

I piccini possono accedere al vano batterie?

Sono molti i girelli bambini dotati di una consolle giochi elettronica, la quale richiede delle pile per azionare gli stimoli luminosi e sonori. Non c'è pericolo che i piccini possano metterle in bocca raggiungendo il vano batterie, poiché questo, per una sicurezza completa, solitamente è posizionato lontano dalla loro portata e chiuso da piccole viti asportabili solo da un adulto.

I giochi possono essere rimossi?

Dipende dal modello scelto. In alcuni casi è possibile farlo, asportandoli e lasciando solo un vassoio frontale, in altri invece la plancia dei comandi è il tavolino stesso e costituisce parte della struttura fissa del girello per bambini.