Migliore motosega da potatura del 2021

migliore motosega da potatura del 2021

Tra tutte le più interessanti piccole macchine da giardino a disposizione, uno dei prodotti più efficienti è la motosega da potatura; Alpina C25 è infatti uno strumento da impiegare a supporto per il taglio di alberi, cespugli, piante, nonché anche materiali legnosi e plastici dalle dimensioni medio-piccole. Grazie alle strutture ben costruite ed alle moderne innovazioni equipaggiate, questa è perfetta per essere impiegata sia presso ambienti professionali che domestici.

Confronto delle motoseghe da potatura migliori

Alpina C25

Il modello più venduto

Alpina C25

(4.5)

Offerta: 187,27 € Prezzo: 199,99 Sconto: 12,72 (6%) *

  • Motore interno da 25.4 cc
  • Lunghezza barra da 25 cm
  • Sistema con anti vibrazione

Leggi la recensione

Husqvarna T425

Il prodotto migliore in assoluto

Husqvarna T425

(5)

Offerta: 399,00 € Prezzo: 99,75 Sconto: 99,75 (100%) *

  • Struttura classica da 2,9 kg
  • Tensionatore per la catena
  • Impianto benzina a due tempi

Leggi la recensione

Papillon Linea Verde 94740

Miglior rapporto qualità e prezzo

Papillon Linea Verde 94740

(3.1)

Offerta: 111,10 € Prezzo: 27,78 Sconto: 27,78 (100%) *

  • Capienza serbatoio 0,23 lt
  • Sistema energetico 0,9 Kw
  • Case facilmente scomponibile

Leggi la recensione

Come scegliere una motosega da potatura

Funzione generale

Nonostante queste piccole macchine da giardino possano essere familiari alla maggior parte dei lettori, a causa della presenza di nuovi e sofisticati componenti, se si desidera sapere come usare la motosega da potatura, oggi è necessario passare in rassegna tutto il brunch delle innovative funzionalità a disposizione,  così che ogni interessato possa procedere all’elaborazione di arbusti, alberi, piante, cespugli, aiuole ed ogni altro elemento naturale o artificiale di riferimento, garantendosi sempre interventi personalizzati nei dettagli, precisi e affidabili.

Possedendo strutture intercambiabili, alcuni specifici accessori possono essere modificati all’occorrenza

Se in passato ci si è abituati a modelli pesanti e che richiedevano specifiche conoscenze per poterli utilizzare al meglio, i moderni dispositivi per l’artigianato sono invece caratterizzati da strutture piccole e leggere, catene resistenti e particolareggiate, motori prestanti e silenziosi, tutte caratteristiche che nel tempo hanno contribuito alla proliferazione di simili modelli al di fuori di ambienti prettamente industriali, contribuendo così a farne uno degli utensili più utilizzati anche presso ambienti privati.

Al contrario delle motoseghe potatura più grandi, il peso dei nuovi utensili non è di alcuna limitazione al taglio dei rami più alti, così come all’elaborazione di zone verdi piccole e difficilmente raggiungibili ed anzi, proprio grazie alle nuove e modernizzate strutture, diventa facilissimo controllarne i movimenti anche nel caso in cui si abbia intenzione di eseguire lavori di una certa difficoltà.

Non solo, perché dal momento che l’obbiettivo è sempre quello di fornire un prodotto sicuro oltre che efficiente, questi attrezzi da giardino possiedono interessanti funzioni di sicurezza che oltre ad assicurare l’incolumità dell’operatore che se ne serve, aumentano notevolmente la precisione con la quale è possibile condurre lo specifico intervento; sistemi anti sovraccarico, tensionatori di catena, prese d’aria grandi e ottimizzate, costituiscono tutti fattori che contribuiscono all’instaurazione di un rapporto uomo-macchina proficuo.

Impianto energetico

Per poter comprendere adeguatamente le particolarità di una motosega da potatura, è anzitutto necessario passare in rassegna i suoi componenti interni, poiché da questi dipende l’efficacia di ogni particolare modello, nonché la sua utilità in relazione alle determinate tipologie di intervento cui si desidera dar vita; troppo spesso infatti ci si sofferma soltanto sull’aspetto esteriore di un prodotto, dimenticando invece che è proprio al suo interno che si nascondono gli elementi di maggiore importanza.

2 tempi 4 tempi
Struttura leggera Impianto compatto
Elevata potenza operativa Capacità di taglio standard
Rotazione doppio senso Funzionamento termico
Accelerazione scattante Resistenza ottimizzata
Assenza valvole scarico Valvole d’aspirazione
Maggiore depressione Consumi inferiori
Facile manutenzione Accensione soft

Quando si discute in merito a macchine pensate per eseguire la trasformazione di superfici naturali e artificiali, uno degli elementi di maggiore importanza non può che essere rappresentato dal motore, il sistema energetico interno maggiormente responsabile dell’efficienza dello strumento preso in considerazione, poiché da questo dipende sia la potenza generabile, che la velocità di rotazione delle lama e quindi in definitiva lo stesso risultato finale.

I motori non sono tutti gli stessi, in quanto oggi esiste una vasta gamma di modelli a benzina o elettrici per mezzo dei quali si cerca quotidianamente di rispondere in modo ottimale alle molteplici richieste inoltrate da parte dei consumatori e questo rende necessario conoscerne nello specifico le caratteristiche, così da avare una chiara idea del sistema energetico da mettere a proprio supporto.

Usufruendo di motori potenti è possibile procedere al taglio della legna da ardere con estrema semplicità

Al di là della loro potenza, nel caso in cui si fosse indecisi in merito al particolare motore, è anche opportuno analizzarne i consumi, poiché non è detto che modelli più efficienti richiedano maggiore carburante ed anzi, a ben vedere vi sono impianti che seppur sono in grado di espletare elevatissime potenze, contengono comunque componenti tali da limitare notevolmente il consumo energetico.

Movimento fluido della barra, attivazione repentina dei sistemi di sicurezza, possibilità di operare su materiali dalle caratteristiche fisiche differenti, sono tutti fattori che dipendono in qualche modo dalle specifiche tecniche del motore installato all’interno del case della propria motosega da potatura.

Accessori base

Se già esistono grandi differenze prendendo ad esempio i componenti interni, ancor di più se ne avranno in relazione agli accessori installati sul case dello strumento, poiché sono proprio questi gli elementi che contribuiscono più di tutti a determinare la specifica utilità della particolare motosega da potatura di cui ci si desidera munire. Simili dispositivi sono infatti responsabili delle funzioni di ogni attrezzo e grazie alle nuove strutture facilmente gestibili, questi possono anche essere modificati nel tempo così da avere la possibilità di realizzare interventi di tipologia differente.

  • Catena: Tra tutti gli accessori di sicuro la catena rappresenta il componente principale dell’intera struttura, poiché dal momento che si tratta di un attrezzo progettato per tagliare superfici naturali e artificiali, è proprio la lama il maggiore responsabile della sua efficienza; se in passato una catena veniva impiegata per la conduzione di una vasta gamma di operazioni, oggi invece esistono modelli alquanto diversi sia nella fattezza che nella forma, tipi creati appositamente per avvantaggiare alcune operazioni anziché altre e che pertanto è bene conoscere, così da poter adeguare il proprio strumento al lavoro che si vuole eseguire: denti grossi e robusti, maglie fine ed estremamente taglienti, in metallo, rivestite in acciaio o cromate, non vi è limite alla possibilità di personalizzazione della propria motosega da potatura.
  • Maniglia: Oltre a questa, non si può dimenticare la funzionalità delle manopole, la parte del case che più di tutte determina il tipo di rapporto instaurabile con l’operatore; a parte la nuova forma frutto di approfondite analisi tecniche che nel tempo hanno portato alla costruzione di modelli sempre più ergonomici, è soprattutto grazie ai materiali di nuova generazione che si è potuto arrivare alla generazione di maniglie anti scivolo e in grado di migliorare la conduzione di qualsiasi operazione.

Confronti tecnici

Per comprendere adeguatamente quale sia la motosega potatura perfetta, è bene avere qualche informazione in merito ai modelli che nel corso del tempo sono stati sviluppati dalle diverse case costruttrici, in quanto se è pur vero che vi sono modelli molto simili in termini di funzioni, forma e dimensioni, è altrettanto indiscutibile che ve ne siano altri che per la qualità degli elementi e le funzionalità avanzate, costituiscono prodotti che si distinguono fermamente dalla moltitudine.

I novi modelli possiedono manici e protezioni posizionabili a piacere, in base allo specifico intervento da affrontare

Il tipo più comune di motosega da potatura è il modello con case compatto e resistente, motore dalle grandi prestazioni, qualche accessorio complementare e catena per legno, una struttura che seppur paragonata con i nuovi strumenti presenta delle lacune non trascurabili, rappresenta comunque l’attrezzo che per decenni ha supportato le esigenze di professionisti ed appassionati del fai da te, nonché quello che ancora oggigiorno continua ad essere impiegato laddove non vi siano grandi esigenze;

la possibilità di poter  contare sull’assistenza di un arnese che non richiede conoscenze approfondite per essere impiegato e che contemporaneamente consente di intervenire su legno con facilità, permette ad alcuni operatori di munirsi di un modello semplice e che seppur non dotato delle ultime innovazioni, è pur sempre in grado di svolgere adeguatamente il suo lavoro.

Classico Avanzato
Protezione per mano e viso Strumenti di sicurezza avanzata
Componenti resistenti Manopole anti vibrazione
Tensionatore laterale Accessori complementari
Impianto equilibrato Elementi smontabili
Struttura semplice Sistema intelligente
Giunzioni saldate Ricambi multimarca
Motore benzina Case funzionale

Le motoseghe da potatura più moderne e tecnicamente avanzate, costituiscono invece modelli di nuova generazione equipaggiati con sistemi intelligenti e spesso in grado di adattarsi automaticamente alle necessità di chi se ne serve. Grazie infatti alla presenza di accessori per gestire a piacimento la tensione della catena, scudi di protezione progettati per prevenire danni fisici all’utente e case resistenti ma al tempo stesso smontabili e combinabili con componenti complementari, appare chiaro di trovarsi in presenza di un qualcosa di più di una semplice motosega da potatura: procedendo al cambio degli elementi, è possibile intervenire tanto su superfici naturali che oggetti artificiali e ottenere sempre risultati in attesa con le proprie aspettative.

Cura e manutenzione

Al fine di poter usufruire della propria motosega da potatura per lungo avvenire, le operazioni di pulizia e manutenzione motosega costituiscono interventi che non possono essere trascurati per alcuna ragione, poiché da questi dipende non solo l’efficacia diretta dello strumento nel momento in cui lo si adopera, ma anche e soprattutto la capacità dei suoi componenti di lavorare a pieno regime, senza lo sviluppo di problematiche interne che potrebbero nel tempo portare a malfunzionamenti generali dell’arnese di cui si dispone.

  • Pulizia
  • Controlli periodici

Trattandosi di dispositivi alquanto diversi, nonostante vi siano comunque interventi da praticare in modo generale, tra i quali spiccano per importanza tutte le operazioni volte alla rimozione di sporcizia e incrostazioni a fine intervento, ogni motosega da potatura ha comunque bisogno che si faccia attenzione ai componenti che la caratterizzano, poiché questi possono avere specifiche necessità che se trascurate, aumenterebbero la possibilità di problemi futuri.

Il modello a benzina con motore a due tempi ad esempio, dovrebbe sempre contenere una percentuale del 2-5% di olio all’interno del motore, poiché questo è il valore ottimale che consente all’impianto di essere costantemente lubrificato, senza eccedere nelle proporzioni della miscela, che al contrario genererebbero disguidi meccanici e perdita di potenza.

Controllare che i denti della catena siano affilati e che le maglie non presentino segni di rottura, analizzare lo stato della barra sia nella forma che nella composizione dei materiali, assicurarsi che le prese d’aria e le parti di accesso all’impianto interno siano sempre senza ostruzioni, nonché procedere al corretto cambio dell’olio della catena, sono tutte le necessarie operazioni di manutenzione motosega che aiuteranno a godere di strutture efficienti e sicure;

dal momento che si tratta infatti di uno strumento in grado di tagliare superfici anche molto robuste e resistenti, ogni intervento di manutenzione aumenta la sicurezza del lavoro e l’incolumità dell’operatore.

Recensioni delle migliori motoseghe da potatura

1. Alpina C25

Design classico, forma ergonomica e motore potente, una motosega da potatura di prima scelta e in grado di porsi a supporto di ogni tipologia di operatore; Alpina C25 è l’arnese manuale che consente di eseguire lavori di massima precisione ed ottenere sempre risultati in linea con le proprie aspettative.

Alpina C25

Il modello più venduto

Alpina C25

(4.5)

Offerta: 187,27 Prezzo: 199,99 Sconto: 12,72 (6%) *

Con l’obbiettivo di produrre una motosega da potatura altamente efficiente e che riesca a fornire tutta la sicurezza di cui si possa avere bisogno sia presso ambienti domestici che altamente professionali, Alpina C25 è un modello che presenta particolarità suis generis che oggi ne fanno uno degli attrezzi per l’artigianato più richiesti; grazie infatti alla presenza di un case sofisticato e costruito per mezzo di elementi ergonomici e resistenti, ogni operatore potrà adattare la sua struttura a differenti tipologie di operazioni e poter così lavorare su alberi, siepi, arbusti, cespugli, nonché una vasta gamma di oggetti artificiali in legno o plastica e metallo.

La nuova e innovativa motosega da potatura costituisce infatti un prodotto pensato per agevolare interventi di ogni calibro e non è un caso se il case può essere smontato senza particolari difficoltà, proprio al fine di modificarne i componenti di maggiore utilità e preparare il dispositivo in vista di particolari generi di intervento.

Massima efficacia

Che si tratti di uno strumento efficace lo si capisce subito anche solo esaminandone forma e peso, due caratteristiche tenute in equilibrio per mezzo di analisi tecniche che nel corso del tempo hanno portato la casa costruttrice alla realizzazione di una struttura perfetta; a ben vedere però, soltanto prendendo in esame l’impianto energetico interno è davvero possibile comprendere il valore di un siffatto oggetto.

Il motore di Alpina C25 appartiene alla categoria dei sistemi di ultima generazione, particolari modelli che oltre ad essere in grado di generare elevate potenze, sono stati pensati soprattutto per garantire massima stabilità d’intervento e quindi conseguente precisione; nonostante l’impianto da 25.4 cc e un totale di 11000 giri a vuoto al minuto, questa motosega da potatura riesce a limitare enormemente le vibrazioni prodotte, nonché i consumi necessari all’esecuzione dei lavori e grazie alla presenza del sistema di regolazione automatica dell’olio, non solo impianto e lama funzioneranno sempre a regime ottimale, ma soprattutto non vi saranno particolari necessità di manutenzione.

Elevata ergonomia

Una delle caratteristiche più importanti di un arnese per lavori artigianali è rappresentata dall’ergonomia dello strumento stesso, vale a dire la sua capacità di adattarsi alle esigenze di chi se ne serve; Alpina C25 è frutto di un progetto che ha fatto dell’ergonomia il suo tratto distintivo, in quanto sia nella costruzione del case che nella disposizione dei vari componenti si è cercato in tutti i modi di avvantaggiare tanto chi lo usa per scopi professionali, che tutti coloro che invece desiderano usufruirne presso i propri ambienti domestici.

A cominciare dalla doppia impugnatura costruita con elementi anti scivolo e anti vibrazione grazie alla quale poter di volta in volta cambiare posizione operativa senza che questo si possa tradurre come intralcio ai lavori, fino ai pulsanti che si trovano installati sui diversi lati della struttura, tra i quali si distinguono per importanza il tensionatore della catena da utilizzare per regolare appunto la forza di tensione della lama, nonché il bottone di accensione ed il grilletto.

2. Husqvarna T425

Per tutti coloro che sono alla ricerca di un prodotto che assicuri massima efficacia di intervento e protezione dell’operatore che se ne serve, la nuova Husqvarna T425 è una motosega da potatura dall’utilità indiscutibile, anche e soprattutto grazie alla presenza di componenti altamente sofisticati da gestire con estrema facilità.

Husqvarna T425

Il prodotto migliore in assoluto

Husqvarna T425

(5)

Offerta: 399,00 Prezzo: 99,75 Sconto: 99,75 (100%) *

Tra tutti i dispositivi artigianali in circolazione, i migliori modelli sono quelli progettati specificamente per supportare usi altamente professionali, come l’innovativa Husqvarna T425, un prodotto che si promette di soddisfare sia i professionisti più esigenti, che tutti coloro che hanno intenzione di impiegarlo nel settore del fai da te. Questa è infatti una motosega da potatura il cui case è stato costruito per mezzo di materiali di ultima generazione che hanno permesso di realizzare una struttura altamente resistente ed ergonomica, limitando notevolmente il peso generale dell’articolo.

Potendo usufruire di un accessorio che monta un case di soli 3 kg di peso se si esclude il sistema di taglio, appare subito chiaro della libertà di intervento di cui si potrà usufruire e dal momento che si tratta di un impianto realizzato con materiali compatti e di qualità, non vi sarà alcun problema in merito a possibili danni ai componenti interni dell’apparecchio manuale.

Potenza elevata

Trattandosi di uno degli accessori più efficienti a disposizione sul mercato, nella costruzione di Husqvarna T425 è stata data molta importanza alla caratterizzazione del sistema di taglio; grazie alla presenza di un motore 2T a benzina avanzato e sofisticato, in grado di lavorare su di un range di regimi minimi e massimi che va da 2900 a 9000 giri al minuto, è possibile intervenire su qualsiasi tipologia di legno e procedere così anche al taglio dei tronchi più robusti con estrema facilità.

Se spesso infatti si è portati a pensare che maggiore è il numero di giri a vuoto più elevata è la potenza del dispositivo, bisogna sempre tenere in considerazione che la vera capacità di una motosega da potatura di realizzare interventi artigianali deve essere relazionata anche e soprattutto all’abilità dell’impianto energetico di vincere la resistenza del corpo sottoposto a elaborazione, un aspetto cui si è dato molta importanza durante le fasi di generazione del presente modello.

Struttura funzionale

Quando si ha a che fare con attrezzi di un certo valore, non si può non notare che spesso gli elementi più importanti sono quelli che avvantaggiano l’operatore nell’esecuzione dei lavori e anche da questo punto di vista Husqvarna T425 sembra essere un modello completo; analizzando con attenzione il case è possibile infatti prendere visione di tutti i pulsanti e componenti situati sulla sua superficie, strumenti pensati appositamente per consentire di personalizzare in dettaglio ogni operazione.

Sulla parte laterale della struttura è posizionato il tensionatore della catena, vale a dire la rondella che consente di stabilire la tensione dello strumento di taglio in base allo specifico materiale sul quale si desidera intervenire, mentre nelle sue vicinanze sono posizionati l’ingresso per l’inserimento dell’olio di lubrificazione della catena e un innovativo gancio che consente di legare una corda alla moderna motosega da potatura e poterla così trasportare anche presso zone caratterizzate da una certa altura, come ad esempio quando vi è bisogno di intervenire sulle punte degli alberi più alti.

3. Papillon Linea Verde 94740

Ecologico, sofisticato, resistente e innovativo, un prodotto consigliato tanto per gli appassionati che per tutti coloro che ne hanno bisogno all’interno di ambienti altamente professionali; Papillon Linea Verde 94740 è il modello made in Italy, che ogni giorno conquista sempre di più l’attenzione degli operatori di giardinaggio e non.

Papillon Linea Verde 94740

Miglior rapporto qualità e prezzo

Papillon Linea Verde 94740

(3.1)

Offerta: 111,10 Prezzo: 27,78 Sconto: 27,78 (100%) *

Non si vedono spesso prodotti per il lavoro manuale frutto degli sforzi di aziende italiane ed anzi, questa è proprio una delle particolarità che contribuisce a fare di Papillon Linea Verde 94740 una motosega da potatura di massimo interesse; dal momento infatti che si tratta di una struttura realizzata con materiali di prima scelta ed il cui progetto discende dall’espansione di un’azienda che ha fatto del giardinaggio il suo punto di riferimento, ci si rende subito conto di trovarsi davanti ad un attrezzo completamente differente rispetto ai modelli concorrenti.

Ogni struttura è infatti realizzata per avvantaggiare l’esecuzione dei lavori presso ogni tipologia di ambiente, gli elementi di costruzione appartengono alla categoria dei materiali più resistenti e leggeri e siccome si tratta di un accessorio pensato per la cura del verde circostante, è stata data anche molta importanza allo sviluppo di un anima green, vale a dire un cuore tecnologico che nonostante consente di raggiungere risultati di prima scelta, è comunque in grado di limitare enormemente l’impatto negativo sull’ambiente.

Sicura ed efficiente

Quando si discute in merito all’efficienza di uno strumento artigianale, è bene informarsi in merito ai sistemi di sicurezza installati sullo stesso, poiché anche se si è sempre soliti relazionare le capacità del motore con l’efficacia di intervento del dispositivo, questa dipende in larga parte anche dalla certezza che ogni operatore può avere in merito alla propria incolumità; installando componenti che limitano la possibilità di danni fisici alla persona e all’impianto di taglio, Papillon Linea Verde 94740 si presenta come uno dei pochi modelli in grado di supportare anche operazioni alquanto complesse.

Struttura di protezione per faccia e mani posta sulla parte frontale dell’impugnatura superiore, tensionatore di catena laterale per regolare a piacimento la durezza del taglio e la potenza operativa della lama, ingresso per l’inserimento dell’olio per la lubrificazione delle strutture, nonché laccio di accensione con manopola ergonomica, sono tutti fattori che contribuiscono a farne un arnese manuale di massima efficienza.

Facile da usare

L’ultima delle particolarità che pone Papillon Linea Verde 94740 tra i modelli di motosega da potatura da consigliare, è la facilità con la quale è possibile gestire l’intero strumento; al di là delle operazioni di taglio che non richiedono alcun particolare accorgimento se non quelli necessari alla preparazione delle operazioni, questo innovativo apparecchio può essere impiegato per lunghi e costanti periodi di tempo senza che questo possa portare a problematiche di surriscaldamento o malfunzionamenti meccanici di breve periodo.

Il case è inoltre smontabile per mezzo dell’ausilio di poche e semplici chiavi di ferramenta, così che ci si possa facilmente prendere cura della gestione del sistema di taglio e accedere al vano che protegge i circuiti interni, provvedere a rapide pulizie post lavoro che permetteranno di eliminare la polvere presente, nonché approfondite manutenzioni che consentiranno di prolungare notevolmente la vita del proprio mezzo da lavoro per lungo tempo avvenire.

Opinioni finali

Per avere una un’informazione completa e poter così procedere all’acquisto del modello di motosega da potatura più adatto alle proprie esigenze, dopo aver analizzato le caratteristiche principali di siffatti strumenti per il lavoro artigianale è consigliabile osservare anche le varie offerte a disposizione sulla piattaforma, così da avere un’idea generale dei prezzi, nonché l’opportunità di munirsi del miglior attrezzo da lavoro al prezzo più concorrenziale di mercato;

molti prodotti vengono forniti anche con accessori complementari e di ricambio, avvantaggiando così coloro che con una sola spesa desiderano possedere di tutti ciò di cui possano avere bisogno al fine di supportare al meglio le proprie operazioni domestiche o professionali.

Tra tutti i prodotti a disposizione, non c’è a alcun dubbio che Alpina C25 sia la moderna motosega per potatura più interessante, poiché con un costo di fascia bassa è possibile munirsi di uno strumento altamente innovativo da impiegare su di una grande varietà di piante.

Se invece è massima qualità ed efficienza sono le caratteristiche alle quali si punta maggiormente, affrontando una spesa di fascia di prezzo elevato è possibile procedere all’acquisto di Husqvarna T425, l’arnese manuale che promette di soddisfare anche i professionisti più esigenti.

Concludendo, uno dei prodotti più attraenti in virtù della sua multifunzionalità e la sua anima green è la nuova motosega da potatura Papillon Linea Verde 94740, un articolo di fascia di prezzo basso caratterizzato da poche emissioni e limitate necessità di manutenzione.

Quale motosega da potatura scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Alpina C25 Alpina C25 187,27 € 199,99 * 12,72 € (6%) (4.5)
Husqvarna T425 Husqvarna T425 399,00 € 99,75 * 99,75 € (100%) (5)
Papillon Linea Verde 94740 Papillon Linea Verde 94740 111,10 € 27,78 * 27,78 € (100%) (3.1)

Domande frequenti

Perché questo particolare modello si chiama da potatura?

Il termine da potatura viene utilizzato principalmente per distinguere questa particolare motosega potatura da tutti gli altri modelli presenti sul mercato; la maggior parte di questi arnesi artigianali sono infatti appositamente pensati per supportare le esigenze degli operatori di giardinaggio e di coloro che sono soliti prendersi cura di alberi e strutture naturali per questioni proprie o conto terzi.

È possibile intervenire su strutture per le quali solitamente sono richiesti modelli più grossi?

Nonostante alcuni modelli sono specificamente progettati per il taglio di arbusti e tronchi, dal momento che si tratta di strumenti con strutture intercambiabili, è possibile montare impianti di taglio da adattare a materiali differenti, stando però sempre attenti a non intervenire su elementi la cui resistenza potrebbe generare una forza di attrito tale da portare ad un blocco meccanico del motore e conseguenti problemi di malfunzionamento di tutto l’apparato.

La lama è sempre contenuta nella scatola originale?

Anche se la maggior parte delle case costruttrici opta per un pacchetto completo, affinché non vi sia bisogno di andare alla ricerca di ulteriori componenti, non tutti i prodotti contengono barra e lama di taglio, sicché è sempre bene considerare adeguatamente il contenuto della scatola, prima di procedere all’acquisto dello specifico modello.

Quali strumenti servono per smontare e installare i ricambi?

Grazie alla presenza di strutture altamente innovative, alcuni modelli richiedono il solo ausilio delle mani per poter essere gestiti a piacimento; nonostante questo, vi sono comunque specifici componenti che in virtù della funzione svolta e dei carichi di forza cui vengono sottoposti, devono sempre essere assicurati con chiavi che possono variare da modello a modello.

Come si regola l’olio della catena?

Esistono modelli sofisticati che sfruttando l’intelligenza dei propri circuiti interni sono in grado di regolare l’olio in modo automatico, così da adattarsi autonomamente alla tipologia di lavoro eseguita da parte dell’utente; se invece si ha a disposizione una motosega per potatura classica, l’olio può essere regolato per mezzo dell’apposita manopola spesso installata sulla parte laterale del case, vicino o dalla parte opposta del tensionatore.

Dopo quanto tempo è necessario sostituire le strutture di taglio?

Non esiste un limite operativo stabilito a priori, in quanto ogni lama ha le sue specifiche caratteristiche che ne determinano la capacità di resistenza e usura, così come la sua durata dipende anche dal genere di lavoro cui si dà vita, dai materiali che si desidera elaborare, nonché dal modo in cui vengono conservate le strutture nel corso del tempo.

Perché quasi tutti i modelli montano ancora il laccio di accensione?

Seppur questo accessorio viene spesso interpretato come obsoleto e ormai superabile per mezzo delle nuove tecnologie, il laccio di accensione ha la fondamentale funzione di prevenire reali pericoli per l’operatore che si serve della motosega da potatura professionale, poiché in questo modo viene scongiurata ogni possibile accensione automatica involontaria. Oltre a ciò, il laccio è determinante nel permettere a simili motori di partire e senza questo, difficilmente si potrebbe procedere all’accensione dei modelli che montano i sistemi energetici più potenti.

Ci sono particolari indicazioni per una corretta conservazione della struttura?

È sempre consigliabile non lasciare che l’aria possa portare ad una corrosione delle strutture; dopo la necessaria pulizia di fine intervento, è bene riporre lo strumento in custodie che riescano a proteggere i componenti anche e soprattutto dall’umidità.