Migliore piscina idromassaggio gonfiabile del 2020

Al termine di un faticoso allenamento o dopo una giornata di intenso lavoro, potersi rilassare tra le mura domestiche come se si fosse in una spa è un piccolo lusso che tutti dovrebbero potersi concedere. Una comoda piscina idromassaggio gonfiabile come Bestway Lay-Z-Spa Milan può facilmente essere installata ovunque, in veranda o in giardino, per godersi appieno una rinvigorente sferzata di energia o un dolce e profondo massaggio a piedi, gambe e zona lombare grazie ai drenanti getti mirati di solleticanti bollicine.

Confronto delle piscine idromassaggio gonfiabili migliori

Bestway Lay-Z-Spa Milan

Il modello più venduto

Bestway Lay-Z-Spa Milan

(4.2)

Offerta: 999,00 € Prezzo: 1229,00 Sconto: 230,00 (19%) *

  • Raggiunge i 40°C, regolabile tramite app dal cell
  • Interno con diametro di 146 cm, a effetto mosaico
  • Capacità di 916 L, da 4/6 posti con 80 getti d’aria

Leggi la recensione

Intex PureSpa Bubble Massage

Il prodotto migliore in assoluto

Intex PureSpa Bubble Massage

(4.2)

Offerta: 410,00 € Prezzo: 499,00 Sconto: 89,00 (18%) *

  • Possiede 2 maniglie per spostarla agevolmente
  • Aumento temperatura fino a 2°C/h, capacità 1741 L
  • Con sistema anticalcare integrato e 120 getti d’aria

Leggi la recensione

Bestway Lay-Z-Spa Hawaii

Miglior rapporto qualità e prezzo

Bestway Lay-Z-Spa Hawaii

(4.2)

Offerta: 1.000,00 € Prezzo: 250,00 Sconto: 250,00 (100%) *

  • Pareti con struttura Y per avere maggior sostegno
  • Timer con spegnimento, riscaldamento, accensione
  • Materiale Tritech, 2 strati di PVC, poliestere centrale

Leggi la recensione

Come scegliere una piscina idromassaggio gonfiabile

Caratteristiche e vantaggi

Concedersi un massaggio rilassante non è un capriccio e, tantomeno, dovrebbe essere un lusso accessibile a pochi. Non necessariamente infatti ci si dovrà recare presso una spa o un centro estetico per soddisfare tale esigenza, ma si potrà godere di una piccola oasi di pace anche tra le mura domestiche, se si sceglierà di acquistare una piscina idromassaggio gonfiabile.

Pratica e molto più economica di quanto non si creda, la piscina idromassaggio gonfiabile altro non è che un particolare tipo di piscina fuori terra, la cui peculiarità, oltre al bordo laterale che deve essere gonfiato per assicurare un buon sostegno, è la presenza di bocchette capaci di emettere getti d’aria capaci di effettuare massaggi rinvigorenti a piedi, gambe e zona lombare, capaci di donare il meritato relax dopo una giornata faticosa o un allenamento spossante.

Il gonfiaggio automatico è rapidissimo e richiede solo dai 5 ai 10 minuti

Poter contare su una vasca idromassaggio gonfiabile invece che su un modello fisso presenta una serie di indubbi vantaggi, tra i quali, non ultimo, quello di un decisamente inferiore dispendio economico.

Senza effettuare scassi, lavori di muratura o complessi allacci, una tra le migliori spa gonfiabili potrà essere sempre a nostra disposizione, collocata in interni o esterni subito dopo il nostro acquisto e contribuire a creare una zona in cui coccolarsi, da soli o in compagnia.

La scelta di comprare e usare regolarmente una piscina idromassaggio gonfiabile potrà

  • Risvegliare il metabolismo
  • Drenare i liquidi in eccesso
  • Migliorare la microcircolazione
  • Ridurre inestetismi della cellulite
  • Rilassare la muscolatura o rigenerarla
  • Contribuire a combattere insonnia cronica

Una soluzione come quella di optare per piscine idromassaggio gonfiabili economiche o più dispendiose potrà dunque rivelarsi valida sia a fini estetici come curativi. Contrastare l’insonnia inducendo a un più completo rilassamento o contribuire alla ripresa fisica dopo un infortunio o un intervento sono risultati ottenibili in tempi rapidi e senza lo stress di recarsi presso strutture talvolta molto care o fuori mano.

Per massimizzare i benefici delle migliori piscine gonfiabili con idromassaggio qualche consiglio utile potrebbe essere quello di avvalersi anche di poche gocce di oli essenziali, prediligendo la lavanda se si desidera scivolare nel sonno con facilità o il cipresso se si vuole contrastare la pelle a buccia d’arancia su fianchi e cosce.

Qualora invece la muscolatura fosse affaticata dopo una giornata in bici o sugli sci, poco bicarbonato potrebbe evitare dolorosi accumuli di acido lattico, donandoci una leggerezza impareggiabile.

Forme e capienza

Affinché possa abbinarsi al meglio allo stile della propria abitazione, bisognerà porre particolare attenzione su come scegliere la migliore piscina gonfiabile, stabilendo innanzitutto quale sia l’ingombro che potrà essere gestito in base alla collocazione che dovrà assumere.

Per quanto infatti sia possibile spostare a proprio piacimento le vasche idromassaggio da esterno gonfiabili anche in interni, sarà bene comunque prevedere una posizione preferenziale che possa essere

  • Ben riparata dalle intemperie
  • Vicina a una presa di corrente
  • Attigua a un punto di erogazione per l’acqua

Ci si imbatterà quasi sempre in piscine gonfiabili idromassaggio con forma circolare o quadrata, sebbene in rari casi ne esistano a pianta ovale, rettangolare o poligonale di altro genere.

Le piscine idromassaggio gonfiabili rotonde sono forse le più suggestive e quelle che meglio si prestano ad arredare un ambiente conferendogli un tocco di stile personale. Quelle quadrate, di contro, sono senza dubbio le più pratiche e quelle indicate a quanti hanno necessità di sfruttare gli spazi in modo ottimale.

Capienza 2 posti 4 posti 6 posti
Capacità 550 L 790 L 1090 L
Dimensioni 180 x 68 cm 190 x 70 cm 200 x 70 cm
Bocchette Da 60 a 100 Da 80 a 120 Da 100 a 130

Se l’altezza è sempre compresa tra i 65 e i 75 cm per rendere agevole l’ingresso anche senza scaletta, oltre che per poggiare la schiena completamente quando si è seduti al suo interno, il lato o il diametro delle più comuni piscine spa gonfiabili è compreso tra i 150 e i 200 cm.

Tale ingombro è facilmente gestibile anche per via del peso ridotto della piscina idromassaggio gonfiabile, solitamente entro i 35 kg, dunque movimentabile senza sforzo da vuota, anche servendosi dell’aiuto di maniglie apposite spesso integrate sulla superficie esterna.

All’aumentare dell’area interna della piscina gonfiabile idromassaggio, cresce proporzionalmente il numero di persone che questa potrà ospitare e che potranno godere del massaggio degli ugelli, abitualmente aventi un’apertura di fuoriuscita dell’aria con diametro di circa 3 mm.

I modelli più piccoli sono l’ideale da posizionare in interni così come anche su verande e balconi, perfetti per accogliere da 2 a 4 persone. Se si preferisce optare invece per una vasca idromassaggio gonfiabile da esterno si potrà indulgere a modelli più grandi, in cui potersi immergere anche in 6 persone senza problemi.

Gli effetti del massaggio aiutano anche la riabilitazione

In relazione alla crescita del peso si dovrà ben valutare pure la superficie su cui la base della vasca idromassaggio da esterno gonfiabile dovrà poggiare, giacché questa eserciterà sulla zona d’appoggio una pressione non indifferente. Il suolo dovrà tollerare da 500 a 1600 kg per metro quadro, peso a cui dovrà essere aggiunto quello delle persone all’interno della vasca piena di acqua.

Va da sé che, se in un prato o in un cortile ciò non rappresenta un problema, una veranda o un balcone potrebbero avere limiti strutturali da conoscere e rispettare prima di posizionare senza rischi la propria piscina idromassaggio gonfiabile.

In questi casi si potrà consultare preventivamente un architetto per farsi aiutare con dei consigli, oppure, mentre si decide quale scegliere, tenere a mente che per un terrazzo o una stanza in appartamento, sarebbe preferibile non superare un peso complessivo di 650 kg, prediligendo dunque modelli di piscina idromassaggio gonfiabile da 2 o 4 persone.

Oltre i 650 kg, una piscina gonfiabile idromassaggio 6 posti o 4 posti sarà più indicata per essere collocata su un prato. Anche la colorazione aiuta ad integrare perfettamente la piscina idromassaggio gonfiabile nell’ambiente, per questo in commercio spesso si trovano tinte neutre che ricordano colori naturali.

Sono infatti il beige, tipico della sabbia, il celeste del cielo e dell’acqua, e tonalità sobrie come il grigio e l’avorio a caratterizzare le migliori piscine idromassaggio gonfiabili, talvolta decorate al loro interno con un effetto mosaico per creare un’atmosfera ancora più gradevole.

Motore e funzioni

Quando si decide di comprare una piscina idromassaggio gonfiabile, in aggiunta alle dimensioni e alle caratteristiche strutturali vi sono ulteriori aspetti da considerare. Oltre a monitorare per ciascuna spa gonfiabile offerte ed eventuali sconti in correlazione a un buon rapporto qualità prezzo, sarà bene chiedersi quanto consuma una minipiscina idromassaggio gonfiabile e quali siano le funzioni alimentate da tale consumo.

All’esterno della vasca vera e propria è sempre presente un corpo motore, sormontato da un pannello di controllo soft touch, il quale garantisce completa sicurezza proteggendo i circuiti interni e isolandoci qualora dovessimo toccare i pulsanti con le mani bagnate.

È importante considerare anche tale ingombro quando si decide di installare da sé la propria piscina idromassaggio gonfiabile, tenendo conto che il cavo ad esso collegato e da introdurre nella presa di corrente di solito ha una lunghezza compresa tra i 2 e i 3,5 m.

Il motore, sempre con voltaggio 220-240V e dunque ideale per non sovraccaricare le reti domestiche, è azionabile da pannello, telecomando o mediante app dedicate e connessione wifi. Esso è preposto a supportare una serie di funzioni, tra le quali quelle principali sono:

  1. Avviare il gonfiaggio automatico
  2. Scaldare l’acqua all’interno della vasca
  3. Azionare il filtro per mantenere l’acqua pulita

A fronte della potenza decisamente esigua che serve per il gonfiaggio o l’emissione di aria dagli ugelli, il wattaggio richiesto per scaldare l’acqua all’interno della piscina idromassaggio gonfiabile solitamente è compreso in un range di circa 1500 W fino a 2200 W, ovvero quasi pari a quello di un phon.

L’acqua si riscalda di circa 2 ,5 °C ogni ora e può essere portata a una temperatura massima di circa 42 °C, sebbene le condizioni ideali anche in inverno sarebbero comprese tra i 35 e i 38 °C, ovvero quelle simili alla temperatura corporea. In estate, invece, si potrà scendere di qualche grado, per rinfrescarsi e tonificarsi nella comodità di una piscina idromassaggio gonfiabile.

In alcuni modelli le bocchette possono essere orientate a piacimento

Considerato che non si dovrebbe eccedere e il consiglio più comune è quello di permanere circa 20 minuti immersi in un idromassaggio da esterno gonfiabile, i consumi non incideranno più di tanto in bolletta, nemmeno se si intende farne un uso quotidiano, se il clima è freddo o se è richiesto più tempo e dunque più energia per giungere al tepore desiderato.

Per il filtraggio e l’emissione di aria dalle bocchette la potenza richiesta sarà inferiore e si aggirerà invece intorno ai 600 o 800 W, con un flusso capace di processare da 1300 a 2300 L di acqua in un’ora. L’attività costante svolta dai filtri, spesso a cartuccia, inibisce la proliferazione batterica nella piscina idromassaggio gonfiabile e preserva le migliori condizioni per l’acqua, nella quale sarà possibile entrare fiduciosi e rilassarsi senza riserve.

Materiali e accessori

Per rendere piacevole il contatto della pelle con la superficie interna della piscina idromassaggio gonfiabile sono stati sviluppati materiali appositi, i quali oltre al comfort rispettano le più pressanti esigenze di resistenza e durevolezza.

Le pareti interne ed esterne di una piscina idromassaggio gonfiabile devono infatti resistere all’acqua, alla pressione esercitata dai liquidi e dai corpi in essi immersi e, se situate in esterni, pure ai raggi UV.

Normalmente il materiale più usato è il PVC, che ben sopporta urti e graffi accidentali, causati da movimenti repentini o dal passaggio dei nostri amici a quattro zampe accanto alla piscina idromassaggio gonfiabile. Inoltre sempre più spesso si possono trovare fondo e pareti realizzate con più strati sovrapposti, in modo da massimizzarne la qualità.

La dispersione di calore, se si usa la copertura, si limita a circa 2°C

In lastre, fibre o filamenti, il laminato PVC viene lavorato fino ad assumere al tatto una texture vellutata o che ricorda la similpelle, per conferire comodità e gradevolezza ulteriore al piccolo lusso che una piscina idromassaggio gonfiabile rappresenta.

Anche la presenza di accessori, già inclusi nella confezione originale oppure da acquistare a parte online o in negozi specializzati, può implementare comodità e contribuire a un rilassamento migliore oltre a semplificare la manutenzione della piscina idromassaggio gonfiabile.

Optional Descrizione
Dispenser galleggiante Ideale per rilasciare gradualmente in acqua pastiglie di ossigeno o cloro
Manometro Aiuta a verificare la pressione e monitorare il perfetto gonfiaggio
Borsa per il trasporto A zaino o con 2 manici, perfetta per riporre la spa gonfiabile o portarla in viaggio
Poggiatesta Da posizionare sul bordo, consente una corretta posizione di collo e testa
Sedili Per una seduta confortevole stando sollevati rispetto al fondo e godere dei getti anche nella zona lombare
Portabicchieri Vassoio per poggiare bicchieri, bottiglie o piccoli oggetti da avere a portata di mano
Telecomando Aziona il motore e dà accesso alle funzioni se ci si trova a distanza ravvicinata
Copertura parasole In tessuto e a forma di tendalino, protegge dai raggi solari quando si usa la spa in esterno di giorno
Luci led Monocromatiche o colorate, a batteria e azionabili tramite apposito telecomando, possono essere posizionate sul fondo per illuminazione notturna
Tappetino Liscio e con uno spessore minimo, va posto sotto la base della vasca idromassaggio gonfiabile per preservarla
Copertura Da agganciare ad apposite chiusure laterali, mantiene la temperatura ed evita la caduta di corpi estranei in acqua mantenendola pulita

Anche alcuni accessori possono essere gonfiabili, come poggiatesta e sedili, mentre altri sono in plastica dura come l’ABS, specialmente i vassoi portabicchieri che devono mantenere dritti e stabili gli oggetti contenuti per evitarne il versamento o la caduta in acqua.

Telecomandi e luci led sono praticissimi per interagire con la propria piscina idromassaggio gonfiabile creando la giusta atmosfera prima di immergersi. Sarà opportuno verificare nel libretto delle istruzioni o nel dvd spesso in dotazione quali tipologie di pile richiedano, e ricordare di sostituirle almeno una volta l’anno per essere certi di non danneggiare gli apparati.

È bene ricordare come sia i vari modelli di minipiscina gonfiabile idromassaggio, sia gli accessori correlati, devono sempre essere contrassegnati con il marchio CE, a garanzia del rispetto delle normative vigenti da parte dei produttori.

Installazione e cura

Riuscire a installare la propria piscina idromassaggio gonfiabile in autonomia è un’attività che non richiede tanto tempo e soprattutto si rivela semplicissima.

Saranno sufficienti da 1 a 2 ore per collocarla correttamente e riempirla. I passaggi fondamentali da compiere in sequenza, dopo aver scelto una superficie perfettamente orizzontale e resistente, sono:

  1. Collocare un tappetino sulla zona scelta
  2. Adagiare il liner sgonfio e aprirlo del tutto
  3. Collegare il vano motore agli attacchi sul liner
  4. Scegliere una presa di corrente dedicata e attaccare la spina
  5. Avviare il gonfiaggio automatico o provvedere con una pompa
  6. Quando sarà del tutto gonfia, iniziare a riempire con acqua pulita
  7. Inserire cloro, antialghe o altre sostanze consigliate dal produttore
  8. Attendere 24 h prima di iniziare a usare la vasca idromassaggio gonfiabile

Al momento di riempire ogni idromassaggio gonfiabile, si dovrà aver cura di non farlo mai fino all’orlo. L’immersione delle persone potrebbe altrimenti fare tracimare l’acqua all’esterno, il che si tradurrebbe in uno spreco ma anche in una noia in quanto, soprattutto se ci si trova in interni, si dovrà provvedere a pulire intorno.

Prima di entrare in acqua si dovrà accendere il motore e selezionare la temperatura desiderata. Solitamente l’acqua non riscaldata è intorno ai 20 °C, perciò, se si desidera un tepore considerevole, è bene pensare in anticipo a questo aspetto.

In alcuni modelli di piscina idromassaggio gonfiabile di fascia medio alta è presente addirittura un timer per programmare accensione e spegnimento del riscaldamento, così da trovare la temperatura ideale sempre alla stessa ora, magari al rientro da lavoro.

Il riempimento non dovrebbe superare l’80% della capienza totale

Infine, per quanto concerne la cura della propria piscina idromassaggio gonfiabile, spesso è incluso nella confezione originale un kit di trattamento per l’acqua, il quale comprende delle strisce per la rilevazione del pH, pastiglie di cloro, antialghe e anticalcare.

Il pH all’interno di una piscina idromassaggio gonfiabile non dovrebbe allontanarsi da un intervallo compreso tra 7,2 e 7,8, al di sotto del quale sarebbe troppo acido e potrebbe far bruciare gli occhi o irritare la pelle mentre, al di sopra, risulterebbe eccessivamente alcalino o basico, intorbidendo l’acqua e inibendo l’azione degli antibatterici.

Il filtro andrebbe pulito con frequenza giornaliera, mentre l’acqua andrebbe cambiata circa ogni 20 giorni, facendola defluire da un’apposita valvola posta sul fondo del liner e approfittando di questo svuotamento per pulire meticolosamente le pareti interne e i bordi laterali.

Un ultimo consiglio utile, se si ha l’abitudine di usare oli essenziali o lozioni mentre ci si rilassa nella propria piscina idromassaggio gonfiabile, è quello di usare un’apposita spugna galleggiante, capace di assorbire e intrappolare oli e residui di varia natura che affiorano e potrebbero ristagnare a pelo d’acqua.

Si eviterà così la formazione di un antiestetico e sgradevole strato superficiale, giacché tale spugna è capace di assorbire tracce di oli e creme fino a 40 volte il suo stesso peso. Basterà poi sciacquarla e strizzarla affinché sia nuovamente pronta all’uso, lasciando l’acqua del nostro idromassaggio gonfiabile cristallina e invitante, pronta per dissipare lo stress e le preoccupazioni in un’atmosfera avvolgente.

Recensioni delle migliori piscine idromassaggio gonfiabili

1. Bestway Lay-Z-Spa Milan

Ovunque ci si trovi, mediante una comodissima app dedicata da scaricare sul proprio smartphone, si potrà scegliere di settare le impostazioni della piscina idromassaggio gonfiabile Bestway Lay-Z-Spa Milan in qualsiasi momento, per rientrare a casa e immergersi subito in un’oasi di rinfrancante pace.

Bestway Lay-Z-Spa Milan

Il modello più venduto

Bestway Lay-Z-Spa Milan

(4.2)

Offerta: 999,00 Prezzo: 1229,00 Sconto: 230,00 (19%) *

Accogliente e particolarmente comoda, Bestway Lay-Z-Spa Milan può ospitare da 2 persone sdraiate o 4 ospiti seduti, per condividere una pausa piacevole dal quotidiano tran tran. La forma quadrangolare ha un’altezza di 71 cm per una lunghezza laterale di 196 cm, alla quale andrà aggiunto l’ingombro del corpo motore esterno per un totale di 242 cm.

Esso potrà essere avviato tramite il pannello soft touch sulla parte superiore o mediante la app Smart Hub, dalla quale, mediante il proprio smartphone, si potranno scegliere le funzioni della piscina idromassaggio gonfiabile, dall’emissione di bolle che fuoriescono da 80 getti di aria fino alla temperatura che può raggiungere i 40°C.

La capacità complessiva è di 916 L e la pompa Airjet semplifica sia le operazioni di gonfiaggio come quelle di sgonfiaggio, rendendole rapidissime. Il filtro, incluso nella confezione, ha una potenza di 1325 L/h e l’opzione Freeze Shield si attiva al raggiungimento dei 4°C portando l’acqua a 10°C, per rendere utilizzabile questa piccola meraviglia anche durante le stagioni più fredde.

2. Intex PureSpa Bubble Massage

Maniglie resistenti e una comoda sacca per il trasporto inclusa in dotazione consentono di portare Intex PureSpa Bubble Massage ovunque si desideri, per avere sempre a portata di mano, anche nella casa di villeggiatura, la propria rigenerante e accogliente piscina idromassaggio gonfiabile.

Intex PureSpa Bubble Massage

Il prodotto migliore in assoluto

Intex PureSpa Bubble Massage

(4.2)

Offerta: 410,00 Prezzo: 499,00 Sconto: 89,00 (18%) *

Poste sulla base, lungo tutta la circonferenza 120 bocchette per l’aria danno vita a una cascata ascensionale di bolle capaci di recare sollievo a gambe, piedi e schiena, una vera e propria sferzata d’energia per il sistema circolatorio. La confezione include un telo d’appoggio e uno di copertura, perfetti per mantenere la piscina idromassaggio gonfiabile nelle condizioni ideali anche in esterni.

La base rotonda ha un diametro di 216 cm, mentre il diametro interno è di 165 cm, e occorre un’area libera di 3 x 3 m quando si esegue il montaggio. La capacità interna è di 1098 L e l’acqua si riscalda di circa 2°C all’ora, fino ad arrivare a una temperatura di 40°C grazie alla pompa preposta, anch’essa inclusa.

Fino a 6 persone potranno comodamente sedere all’interno di Intex PureSpa Bubble Massage, realizzata con fibre di poliestere grazie all’innovativa tecnologia Fiber tech che le ragguppa a migliaia per una durevolezza incredibile. Il pannello di controllo esterno è protetto da uno sportellino trasparente, sollevato il quale si potrà provvedere a gonfiare, sgonfiare o attivare il filtraggio che purifica fino a 1741L/h.

3. Bestway Lay-Z-Spa Hawaii

La confortevole piscina idromassaggio gonfiabile Bestway Lay-Z-Spa Hawaii saprà ricreare in casa o in un angolo del giardino la rilassata e agognata atmosfera di una vera spa, per condividere con famiglia e amici una parentesi di pura pace, staccando davvero dal martellante tran tran quotidiano.

Bestway Lay-Z-Spa Hawaii

Miglior rapporto qualità e prezzo

Bestway Lay-Z-Spa Hawaii

(4.2)

Offerta: 1.000,00 Prezzo: 250,00 Sconto: 250,00 (100%) *

Una finitura effetto cuoio e il disegno a mosaico della parte interna che risalta col riverbero dell’acqua fanno di Bestway Lay-Z-Spa Hawaii un modello di indiscussa eleganza, nel quale ci si potrà divertire o riposarsi da soli, in 4 o addirittura in 6 persone. La struttura a Y delle pareti laterali assicura ottimo sostegno, per poggiarsi e dare sollievo alla zona lombare.

A ciò contribuisce pure il Tritech, ovvero un innovativo tessuto formato da uno strato di poliestere interno, fra 2 strati di morbido PVC. Il telo di copertura può essere fissato saldamente grazie agli appositi ganci esterni, proteggendo gli 840 L di acqua e preservandone a lungo la pulizia e la trasparenza.

Dal pannello di controllo digitale si potranno comodamente settare le impostazioni, avvalendosi anche di un timer per evitare inutili sprechi. Il lato di questa piscina idromassaggio gonfiabile di forma quadrata è di 1,8 m, per un’altezza di 71 cm. La pompa di filtraggio a cartuccia ha un flusso di 1325 L/h.

Opinioni finali

Potersi rilassare e concludere la giornata immersi tra le bollicine è un sogno che diventa realtà con la piscina idromassaggio gonfiabile migliore per le proprie esigenze, da scegliere accuratamente in base al rapporto qualità prezzo ma pure tenendo d’occhio eventuali sconti e offerte lampo online.

Fino a 4 persone potranno trarre giovamento immergendosi nella piscina gonfiabile con idromassaggio Bestway Lay-Z-Spa Milan, le cui funzioni potranno essere attivate anche a distanza mediante la comoda app Smart Hub. Il costo è da ritenersi medio alto, sebbene la possibilità di usarla tutto l’anno grazie alla funzione Freeze Shield sia davvero impagabile.

Trasportabile ovunque per merito di maniglie laterali particolarmente robuste e resistenti, Intex PureSpa Bubble Massage è tra le migliori soluzioni se ci si sposta di frequente e non si vuole rinunciare a portare con sé questo piccolo lusso. Tra i prezzi delle vasche idromassaggio gonfiabili questo è in media con una fascia alta, ma spesso si può approfittare di uno sconto.

In ultimo, se si ha una famiglia numerosa o si vogliono coccolare i propri amici, la migliore scelta potrebbe essere una piscina idromassaggio gonfiabile 6 posti come Bestway Lay-Z-Spa Hawaii. Senza dubbio questa opzione rappresenta il miglior modo per concludere una lunga giornata indaffarata o una settimana impegnativa, per di più viene venduta a un costo decisamente vantaggioso, capace di rendere meno arduo il dilemma su quale scegliere tra tanti modelli simili.

Quale piscina idromassaggio gonfiabile scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Bestway Lay-Z-Spa Milan Bestway Lay-Z-Spa Milan 999,00 € 1229,00 * 230,00 € (19%) (4.2)
Intex PureSpa Bubble Massage Intex PureSpa Bubble Massage 410,00 € 499,00 * 89,00 € (18%) (4.2)
Bestway Lay-Z-Spa Hawaii Bestway Lay-Z-Spa Hawaii 1.000,00 € 250,00 * 250,00 € (100%) (4.2)

Domande frequenti

Si può aggiungere illuminazione sul fondo?

Certamente sì. Esistono varie soluzioni di illuminazione subacquea perfettamente waterproof, a pile e con un IP 68, che possono essere posizionate a piacimento sul fondo della piscina idromassaggio gonfiabile e azionate da un telecomando da cui poter selezionare addirittura il colore preferito.

È possibile inserire delle bombe da bagno?

Non è vietato ma, poiché l’acqua potrebbe rimanere colorata o profumata, sarebbe meglio farlo prima di un imminente svuotamento, in moda da mantenere sempre pH adeguato e pulizia impeccabile.

Si rende necessaria una copertura?

Usare un telo di copertura è una buona idea, soprattutto se si possiede una piscina idromassaggio gonfiabile da esterno, per evitare la caduta di foglie, polvere o piccoli insetti nel liquido.

Al di sotto si deve stendere un tappetino?

Qualora la zona scelta per l’installazione presentasse delle piccole irregolarità è un buon consiglio posizionare un tappetino o una guaina sotto la spa gonfiabile, in modo da preservarne il fondo.

Il motore elettrico sopporta eventuale pioggia?

Ogni pezzo della struttura di una jacuzzi gonfiabile è ideato per resistere anche agli agenti atmosferici se si sceglie di posizionarla in esterni. Ovviamente sarà buona prassi staccare la spina e scegliere sempre un luogo parzialmente riparato per salvaguardarla al meglio.

Si deve usare una scaletta per entrare?

Non sarà strettamente necessario, visto che il bordo ha sempre un’altezza compresa tra i 70 e i 90 cm, per cui basterà semplicemente sollevare una gamba e fare il proprio ingresso proprio come in normali vasche da bagno.

Si può stare seduti sul bordo?

Sì, il bordo della piscina idromassaggio gonfiabile, se ben gonfio, sostiene il peso dell’utente che potrà così godere del massaggio su tutta la lunghezza della gamba.

Perché durante il trattamento chimico si forma schiuma?

Questo può accadere se si attiva erroneamente la funzione idromassaggio invece di quella apposita per il filtraggio. Basterà selezionare quest’ultima e lasciare la piscina spa gonfiabile senza copertura per riportare l’acqua alle condizioni ottimali in breve tempo.