Migliore pistola per verniciare a spruzzo del 2022

migliore pistola per verniciare a spruzzo del 2022

Tra le attività più frequenti svolte all’interno degli ambienti domestici occupa di certo un posto di rilievo il rinnovamento della pittura muraria. Tale lavorazione può spesso risultare difficoltosa e lunga, tuttavia adoperando una pistola per verniciare come Tacklife SGP16AC il procedimento sarà molto più facile e rapido. L’operatore, sia esso professionista od hobbysta inesperto, potrà ridare nuova vita ai locali interessati, con la sicurezza di portare a termine un lavoro pulito e di buona qualità del quale andare fieri.

Confronto delle pistole per verniciare migliori

Tacklife SGP16AC

Il modello più venduto

Tacklife SGP16AC

(4.2)

Offerta: 69,99 € Prezzo: 89,99 Sconto: 20,00 (22%) *

  • 3 ugelli adatti ad altrettante modalità operative
  • Doppio serbatoio con una capienza di 1200 ml
  • Coperchio permette ricarica rapida della vernice

Leggi la recensione

Black+Decker HVLP400

Miglior rapporto qualità e prezzo

Black+Decker HVLP400

(4.2)

Offerta: 80,90 € Prezzo: 119,95 Sconto: 39,05 (33%) *

  • Comodo tubo flessibile, lunghezza totale di 6 m
  • Serbatoio si può riempire dall’alto e lateralmente
  • Con di pratico viscosimetro per giusta diluizione

Leggi la recensione

Bosch PFS 5000 E

Il prodotto migliore in assoluto

Bosch PFS 5000 E

(4.2)

Offerta: 171,00 € Prezzo: 199,95 Sconto: 28,95 (14%) *

  • Sistema ConstantFeed per un pescaggio costante
  • Con regolatore continuo della portata di aria
  • Adatta per applicare vernici senza diluizione

Leggi la recensione

Come scegliere una pistola per verniciare

Tipologie e utilizzo

Nella vita di ognuno giunge quel momento in cui, a causa di un trasloco in una nuova abitazione, semplicemente nell’ottica di fare giusta manutenzione oppure per il desiderio di cambiamento estetico, ci si trova a dover affrontare la necessità di imbiancare o colorare diversamente le pareti di casa.

Alcuni si affidano a ditte e professionisti specializzati, i quali tuttavia spesso risultano estremamente costosi: a fronte di ciò, è sempre più frequente che tali lavorazioni vengano svolte in autonomia, dando fondo a tutte le conoscenze di fai da te.

Purtroppo, è bene sottolineare come operazioni del genere possano rivelarsi molto faticose e difficili se eseguite con tradizionali pennelli o rulli, mentre una pistola per verniciare professionale può, viceversa, essere un investimento estremamente utile.

L’impiego della pistola verniciatura a spruzzo, infatti, permette di cimentarsi nel rinnovo di superfici anche molto estese con un dispendio di tempo e di energie molto più contenuto. In aggiunta, tali pistole garantiscono una migliore diffusione della vernice, fattore che porta all’esecuzione di un lavoro più pulito e uniforme, oltre al risparmio economico quantificabile nel minore spreco globale di tintura.

È inoltre importante specificare come la pistola per verniciatura a spruzzo risulti versatile, poiché è utile per imbiancare casa a spruzzo, sia su superfici interne che esterne, siano esse verticali od orizzontali, ma può anche essere adoperata nei trattamenti impregnanti su legno e nella riverniciatura di automobili, caloriferi o altri oggetti.

Tipologia Alimentazione Utilizzo
Bassa pressione, o HVLP Elettrica Adoperata con discreta versatilità nell’ambito del fai da te su superfici di piccole o medie dimensioni
Alta pressione, o airless Elettrica Pistola a spruzzo professionale, viene usata in lavori di grandi entità come facciate di edifici e tetti
Pneumatica a gravità o ad aspirazione Aria compressa Impiegata perlopiù dai carrozzieri e, in generale, nell’esecuzione di interventi molto accurati e precisi

La pistola a spruzzo per verniciare pneumatica la si può ritrovare ad aspirazione o a gravità, distinzione designante la posizione del serbatoio rispetto all’utensile e necessita di essere utilizzata in sinergia con aria da compressore. Quest’ultimo, producendo aria compressa, permetterà la nebulizzazione della vernice in pressione sulla superficie da trattare.

Le pistole a spruzzo a gravità richiedono bassa pressione d’esercizio e non possono essere impiegate su superfici orizzontali come i soffitti, mentre quelle ad aspirazione, pur necessitando di maggiore pressione, si possono adoperare su qualunque tipo di superficie in modo professionale.

Per pitturare a spruzzo nel campo degli interventi di verniciatura casalinghi, invece, si utilizza di norma con maggior successo una migliore pistola a spruzzo elettrica, ad alta o bassa pressione di aria, funzionante grazie al movimento di un pistone azionato dal motore.

La prima, chiamata anche HVLP, ovvero High Volume Low Pressure, è senza dubbio la possibilità più interessante nell’ambito del fai da te, poiché è di semplice uso e minimizza la dispersione di vernice in pressione, il cosiddetto effetto nebbia.

Quest’ultimo può venire contrastato dalla pistola a spruzzo tramite conversione, ovvero per mezzo di una tubatura specifica che espande il flusso di aria compressa a bassa pressione prima della nebulizzazione, oppure da una turbina che aumenta il volume di compressione internamente al motore.

Di contro, la pistola per verniciare airless, o ad alta pressione, per via della capacità di coprire anche entro piccole rientranze, è normalmente più indicata per superfici molto estese o particolarmente porose e ruvide, ove non sia necessaria un’elevata precisione operativa, ma il massimo della possibilità coprente.

Praticità ed ergonomia

Benché la pistola a spruzzo per verniciare consenta di eseguire in maniera professionale le classiche operazioni di verniciatura, è comunque bene tenere a mente come le ore di applicazione possano essere molte, soprattutto nel caso in cui tali lavori siano da effettuare su un’ampia superficie, magari in tutte le stanze della casa.

A tale proposito, dunque, per capire quale scegliere, è necessario considerare in primis alcune caratteristiche riguardanti la praticità d’uso generica. Sarà infatti importante che la pistola per verniciare a spruzzo consenta all’utente di impegnarsi anche in lunghe sessioni, garantendo comfort e minimi contraccolpi sull’apparato muscolare e su quello scheletrico.

Le principali variabili da considerare nelle pistole per verniciare sono

  • Trasportabilità
  • Ergonomia generica
  • Peso e dimensioni dell’apparecchio
  • Lunghezza delle tubature e dei cavi

Le considerazioni riguardanti la trasportabilità della pistola a spruzzo devono essere necessariamente valutate in base all’utilizzo previsto, sia esso di tipo professionale o meno. Mentre gli apparecchi ad aria compressa sono da collegare in maniera indipendente al compressore, la pistola per verniciare ad alimentazione elettrica è di due tipi.

Esistono, infatti, modelli stazionari, o semi-stazionari, la cui base, contenente il motore che alimenta la nebulizzazione, è progettata per rimanere appoggiata a terra. Altre soluzioni, al contrario, prevedono spostamenti e dunque che il blocco motore e il compressore possano essere movimentati, per garantire maggiore versatilità, come ad esempio laddove sia necessario salire su una scala e operare sul soffitto.

In tal caso è bene valutare la presenza di tracolle o agganci da cintura, i quali permettano di maneggiare la pistola per verniciare con facilità.

Nella stesso ambito si inserisce, di conseguenza, l’ergonomia della miglior pistola elettrica per verniciare stessa, la quale dovrà risultare ben bilanciata ed equilibrata, permettendo all’operatore di usarla sforzando il meno possibile muscoli e tendini.

In particolare, sotto alle migliori pistole per verniciare è presente il serbatoio contenente la tintura e il bilanciamento delle due parti dovrà risultare ben progettato per garantire il massimo comfort. In aggiunta, è sempre bene privilegiare le pistole a spruzzo dotate di impugnature ergonomiche rivestite con gomma soft grip o antiscivolo, le quali garantiscono una presa sicura e ottimale in ogni momento.

I sistemi HLVP possono ridurre l’effetto nebbia fino al 35%

Ovviamente, è altrettanto importante considerare il peso e il volume della pistola per imbiancare, fattore cruciale nell’ottica di ridurre al minimo la fatica durante i lavori. Se il blocco motore, che risulta slegato dal terminale di nebulizzazione di aria, può presentare caratteristiche variabili e non eccessivamente significative in tal senso, la pistola verniciatura è l’elemento che verrà movimentato continuamente.

Alla luce di ciò, sarebbe bene che il peso netto della pistola a spruzzo non superasse i 3 o 4 kg al massimo, considerando che a detto valore dovrà poi essere aggiunto il contenuto del serbatoio pieno di vernice.

In merito alla dimensioni, invece, è molto difficile stabilire degli standard univoci, estremamente variabili in base alla pistola per verniciare e alla capienza del contenitore della pittura, tuttavia, in linea generale, il buon bilanciamento prevedrebbe che non si superassero i 40 cm in altezza e i 30 in profondità.

Altro aspetto fondamentale da considerare è la lunghezza dei cavi, ovvero quello dell’alimentazione elettrica e il tubo flessibile che collega il blocco motore con la pistola per verniciare. Nel caso in cui la base sia predisposta per essere trasportata a tracolla, sarà bene valutare principalmente il cavo di alimentazione, il quale dovrebbe essere di almeno 2 m, in modo da permettere una certa libertà di movimento.

Il tubo flessibile, invece, risulta importante soprattutto qualora la base con il motore sia progettata per il posizionamento a terra, sebbene una tubatura più abbondante sia comoda in qualunque caso. Nello specifico, l’estensione di tale elemento non dovrebbe mai essere inferiore a 1,5 m, sebbene il tubo di una migliore pistola a spruzzo professionale per imbiancare possa anche superare i 5 o 6 m.

Potenza e flusso

In maniera similare a come accade valutando come scegliere la maggior parte degli elettroutensili, anche la pistola a spruzzo elettrica per imbiancare deve avere una potenza adeguata alle necessità specifiche.

Infatti, se una pistola a spruzzo per verniciare ad alimentazione pneumatica dipende in tal senso unicamente dal tipo di compressore di aria utilizzato e dai parametri impostati dall’utente tramite il regolatore di pressione, il discorso cambia se si parla di uno spruzzatore vernice alimentato tramite rete elettrica.

Le suddette pistole per verniciare agiscono per merito del pistone, il cui movimento produce aria compressa necessaria alla nebulizzazione della vernice: detto ciò, è facile comprendere come una pistola verniciatura potente e professionale possa garantire elevato flusso di materiale.

È chiaro che i sopraccitati parametri dovranno coincidere con l’utilizzo effettivo previsto della pistola a spruzzo per imbiancare, poiché un acquisto di un apparecchio particolarmente potente potrebbe rappresentare una spesa poco economica e fuori luogo qualora l’impiego fosse circoscritto a poche occasioni.

Al contrario, se ci si cimenta sovente, magari su base professionale, nella verniciatura a spruzzo, il motore poco potente risulterebbe facilmente inadeguato alle necessità operative. A tal proposito, dunque, è bene considerare che una pistola per verniciare può di certo essere dotata di motori con wattaggi notevolmente differenti tra loro.

Con i modelli ad aria la pressione impostata non dovrebbe superare i 2,5 bar

Sebbene i criteri esposti non possano essere considerati univoci, è possibile offrire una panoramica di massima, pur tenendo a mente che sarà necessario considerare la pistola per verniciare nel suo insieme, poiché, a seconda delle caratteristiche costruttive, è possibile che pistole a spruzzo per imbiancare meno prestanti siano comunque in grado di garantire prestazioni di livello.

In linea di massima, una pistola a spruzzo per verniciare pareti di una sola stanza o per eseguire lavori brevi e circoscritti potrebbe risultare adeguata se presentasse una potenza compresa tra i 200 e i 500 W.

Nel caso in cui, invece, lo spruzzatore vernice servisse per imbiancare a spruzzo un intero appartamento o altre superfici richiedenti lunghe sessioni di lavoro, si potrebbero considerare pistole a spruzzo con wattaggi variabili fra 600 e 800 W. Potenze superiori, le quali possono superare i 1000 W, sono invece tipiche di una migliore pistola per verniciare professionale utilizzabile da chi ne faccia uso intensivo.

La potenza del motore delle pistole per verniciare risulta importante poiché determina la modalità di nebulizzazione della tintura, la pressione del getto e di aria e, conseguentemente, la rapidità e l’efficacia delle operazioni. A questo proposito, il valore da prendere in esame è il flusso massimo, talvolta identificato come portata, espresso in millilitri al minuto, ovvero ml/min.

Ovviamente tale caratteristica può variare molto da una pistola a spruzzo all’altra, tuttavia è possibile identificare alcuni scaglioni, vale a dire

  1. Fino a 300 ml/min
  2. Da 300 a 800 ml/min
  3. Oltre gli 800 e fino a 1300 ml/min

Risulta certamente molto semplice intuire come la pistola per verniciare migliore utilizzabile nell’ambito di lavori brevi, su una superficie piccola o per progetti che richiedano una certa precisione, possa risultare efficace anche qualora non superasse la portata di 300 o 400 ml/min.

Nella maggior parte delle occasioni comuni nel campo del bricolage, invece, è sufficiente dotarsi di una pistola a spruzzo con dei valori di pressione di flusso che si attestano attorno ai 600 0 700 ml/min. Ovviamente, per impieghi di tipo professionale molto gravosi e lunghi, il verniciatore a spruzzo che possa raggiungere e magari superare i 1300 ml/min si può rivelare la scelta più adatta.

Tipi di vernice

Dopo aver fatto le dovute considerazioni in base alle prestanza della pistola per verniciare che si intende comprare, è necessario spendere alcune parole per fare una panoramica sulle varie possibilità lavorative offerte, influenzanti chiaramente anche il rapporto qualità prezzo di tutte le pistole a spruzzo.

Abbiamo già accennato, infatti, come queste migliori pistole a spruzzo per imbiancare possano risultare estremamente utili in varie occasioni, comprendenti la verniciatura a spruzzo di pareti e soffitti, ma anche il trattamento di una superficie con base lignea e la colorazione professionale di elementi metallici, come ad esempio la carrozzeria di un’automobile.

Pur avendo appurato la versatilità delle pistole per verniciare, però, risulta indispensabile capire quali tipologie di liquidi possono essere utilizzati.

Esistono infatti molte diverse possibilità in tal senso e, ovviamente, usare la pistola per verniciare muri non equivale ad adoperarla nel trattamento di travi di legno o simili. Ogni tipologia di vernice viene considerata secondo differenti proprietà fisiche, pertanto, come prima cosa sarà bene assicurarsi che la pistola per verniciare che si intende acquistare permetta l’uso di varie componenti.

In particolare, dovranno essere considerati parametri specifici riguardanti la viscosità e la diluizione cui si dovrà procedere prima di iniziare a lavorare con la pistola a spruzzo.

Vernici Caratteristiche Impiego
Ad acqua Hanno una bassa tossicità, sono inodori, non infiammabili e a basso impatto ambientale Indicate perlopiù nell’ambito della pitturazione di ambienti interni
A olio Dotate di buona aderenza su tutti i tipi di superficie, hanno odore molto penetrante Adatte a proteggere strutture esterne, coperture e simili
Ad alcool Molto facili da stendere e resistenti, assicurano asciugatura rapida e buona resa estetica Impiegate di frequenti dai liutai per il trattamento di strumenti musicali
Poliuretaniche Monocomponente o bicomponente, hanno ottima resistenza nel tempo e alle intemperie Tipicamente adoperate nella protezione a lungo termine del legno
Smalti Ad acqua o a solvente, rivestono e proteggono con un’elevata resa estetica e buon grado protettivo Utilizzabili su ogni tipo di superficie, in particolare quelle metalliche

In linea generale, le pistole per verniciare possono essere riempite con tutti i tipi di vernice sopracitati, siano essi semplicemente lavabili, impermeabilizzanti, antimuffa o antiparassitari, tuttavia è bene tenere a mente che la pittura a spruzzo necessita di una diluizione maggiore rispetto alla lavorazione con pennello o rullo.

A fronte di ciò, bisogna considerare come prodotti più viscosi come quelli all’alcool, ad olio o i poliuretanici bicomponente siano generalmente meno indicati per essere stesi con la pistola per verniciare elettrica, poiché risulterebbe necessaria una diluizione molto maggiore, da effettuare con gli specifici solventi, i quali, oltretutto, risultano spesso piuttosto costosi.

A prescindere dal tipo di prodotto adoperato, tuttavia, è importante seguire le indicazioni riguardanti la diluizione, con acqua o con solvente: tali parametri sono sempre indicati nelle specifiche delle pistole per verniciare in percentuali comprese tra il 5 e il 12%.

Esistono alcune eccezioni in tal senso, poiché alcune pistole a spruzzo per imbiancare permettono l’inserimento di vernice pura, specificando che non è necessario procedere ad alcuna diluizione. In casi simili, tuttavia, dovrà sempre essere verificato l’indice di viscosità.

I modelli migliori permettono di pitturare fino a 3 mq al minuto

La viscosità indica la composizione fisica di un liquido ed è determinata in base al tempo impiegato da quest’ultimo per passare attraverso un filtro: nel caso della vernice per pitture murali, questo valore è espresso in din/min, oppure din/sec. Il parametro di riferimento è espresso nelle specifiche della pistola per verniciare e deve poi essere confrontato con l’apposito viscosimetro, talvolta già offerto in dotazione.

Dopo la diluizione, la pittura dovrà essere testata, facendola passare all’interno di detto elemento e, confrontando il tempo di svuotamento con i valori temporali riportati nel manuale della pistola vernice, sarà possibile capire se è necessario diluire ulteriormente. A titolo generico, se la diluizione è adeguata, il viscosimetro si svuoterà in un tempo mediamente compreso tra i 90 e i 120 secondi.

Accessori e regolazioni

A seconda delle necessità personali, dei tipi di pittura che si andranno a utilizzare e della fascia qualitativa, professionale o meno, entro cui sono inserite le pistole per verniciare, è possibile rintracciare una serie di regolazioni e accessori che possono semplificare le varie operazioni.

Queste possibilità si possono concretizzare sotto forma di dotazioni, più o meno ricche, di elementi di diverso genere, o come impostazioni personalizzabili tramite un regolatore, utili all’operatore per adattare la pressione e le potenzialità della pistola a spruzzo al lavoro specifico.

Ad esempio, la più importante regolazione pistola per verniciare professionale è senza dubbio quella riguardante il flusso, la cui alta o bassa pressione si può adattare al lavoro svolto con un apposito regolatore.

Ugualmente importante per la praticità d’uso risulta essere la capienza del serbatoio. Tale aspetto, tuttavia, andrà valutato attentamente, considerando che una maggiore capacità corrisponderà inevitabilmente all’aumento del peso della pistola per verniciare.

In linea generica, è bene stimare la metratura dell’area da pitturare, calcolando di poter lavorare agevolmente, ma anche di non dover riempire troppo di frequente la tanica della pistola a spruzzo: ad esempio, utilizzando una pressione di flusso pari a 500 ml/min, un contenitore da 1000 ml si svuoterà in circa 2 minuti.

Di norma, serbatoi ospitanti tra gli 800 e i 1000 ml possono essere sufficienti, tuttavia alcune pistole per verniciare sono dotate di doppio contenitore intercambiabile. In tal caso sarà possibile, ad esempio, scendere con meno frequenza da una scala, oppure adoperare la pistola a spruzzo per vernice ad acqua bianca e poi sostituire l’elemento, eseguendo un’altra colorazione.

Gli ugelli migliori sono realizzati in acciaio inossidabile o rame

Nella stessa ottica andrà considerata la modalità di riempimento del serbatoio delle pistole per verniciare, la quale dovrà risultare più rapida possibile. In certi casi sono presenti coperchi che consentono la ricarica rapida senza dover smontare il contenitore, mentre altri modelli sono dotati di doppi coperchi, grazie ai quali sarà possibile ricaricare, e all’occorrenza svuotare, con la massima facilità in ogni occasione.

Per la massima versatilità, inoltre, la maggior parte delle pistole a spruzzo consente di operare in diverse modalità, ricorrendo al semplice cambio dell’ugello. Le tre principali modalità di pittura sono

  • A punto
  • Verticale
  • Orizzontale

Tale possibilità è garantita dalla presenza degli ugelli intercambiabili, sebbene talvolta risulti sufficiente ruotare il regolatore di pressione di questi ultimi in determinate posizioni per cambiare la modalità di verniciatura a spruzzo, in modo da adattare l’azione della pistola a spruzzo per verniciare su superfici di diverso tipo.

Risulta comunque importante poter contare sulla possibilità di sostituire gli ugelli della pistola a spruzzo, poiché, in base al diametro del foro di uscita, tipicamente compreso tra 1 e 2,5 mm, si potranno utilizzare vernici di vario genere.

A questo proposito, si tenga conto di come ugelli di diametro minore montati sulla pistola a spruzzo per pittura murale siano più adatti a tinture molto fluide e con basso potere di copertura, mentre la vernice più densa e con elevata capacità coprente necessita di ugelli con diametro più importante.

In aggiunta, oltre al già citato viscosimetro regolatore di densità, esistono altri accessori importanti rintracciabili in alcune pistole per verniciare. Tra questi, i più utili sono senz’altro secchielli e imbuti necessari al procedimento di diluizione ed eventuale mescolatura e poi a quello di riempimento del serbatoio della pistola a spruzzo per imbiancare.

Inoltre, un buon prodotto risulta di solito completo anche del kit di pulizia, indispensabile per mantenere funzionante e prestante la pistola a spruzzo: tali set sono normalmente composti da aghi e scovolini per ripulire gli ugelli e i condotti dopo l’utilizzo.

Consigli per uso, pulizia e sicurezza

Nel momento in cui, valutando tutte le variabili descritte, sarà stato acquistato il verniciatore a spruzzo più adatto alle proprie esigenze, si potrà iniziare a lavorare con la pistola per verniciare, tenendo a mente alcune indicazioni preliminari. Queste ultime possono risultare utili nell’ottica di capire come verniciare a spruzzo ottenendo buoni risultati, proteggendo inoltre il contenuto della stanza oggetto di intervento.

  1. Coprire il pavimento e i mobili con dei teli
  2. Apporre nastro coprente sui bordi di porte e finestre
  3. Diluire la vernice in conformità con le necessità del momento
  4. Testare l’ugello e il flusso di pittura su pezzi di carta o cartone
  5. Procedere se diluizione e distribuzione della vernice sono adeguate

Quando si tratta di verniciare a spruzzo, risulta particolarmente importante, prima di procedere all’intervento, verificare che l’alta o bassa pressione del compressore, il flusso delle pistola a spruzzo, l’aderenza e la viscosità della pittura siano adeguati al tipo di lavoro che si intende svolgere.

Soprattutto qualora si debba operare su una superficie ampia, infatti, è sempre consigliabile evitare più passate nello stesso punto e questo sarà possibile se il compressore e la pistola per verniciare sono stati settati con il regolatore nel migliore dei modi e quest’ultima con la vernice adeguatamente diluita.

Riveste pure una certa importanza la posizione assunta dall’operatore. Idealmente, per poter avere la sicurezza di ottenere una buona resa finale, la distanza della pistola spruzzo vernice dalla parete non dovrà essere minore o maggiore di 20 o 30 cm e sarà sempre bene procedere a strisce dall’alto verso il basso, con successivi movimenti regolari in senso orizzontale verso destra o sinistra.

Utilizzando ugelli che consentono di operare con la pistola per verniciare in senso verticale o a punti, in particolare per i neofiti, potrebbe rivelarsi più difficile conseguire risultati omogenei.

Al termine dei lavori, o comunque alla fine della sessione lavorativa, è molto importante procedere a un’adeguata pulizia degli elementi che compongono la pistola a spruzzo per verniciare. Se quest’ultima non viene ripulita accuratamente, infatti, si possono verificare fenomeni di intasamento degli ugelli, oppure la vernice potrebbe gocciolare non stendendosi in modo omogeneo.

È dunque fondamentale adoperare aghi e scovolini in dotazione alla pistola per verniciare, aventi proprio la funzione di eliminare i residui dagli ugelli.

Durante la verniciatura su soffitto, l’angolazione ideale da mantenere è di circa 45°

Allo stesso modo, anche i serbatoi e i secchi utilizzati dovranno essere lavati con acqua, oppure con solventi in caso di vernice ad olio. Le pistole per verniciare possono essere ripulite immergendole in appositi liquidi da acquistare a parte, ma dovranno poi essere asciugate bene utilizzando aria compressa. Ovviamente le operazioni di pulizia dovranno avvenire previo distacco da compressore e alimentazione.

Nel momento in cui la pistola a spruzzo per verniciare sarà pulita e asciutta, potrà essere riposta in un luogo non umido e fresco, avendo cura di controllare periodicamente lo stato dei cavi e, all’occorrenza, lubrificare le guarnizioni con grasso.

Dal punto di vista della sicurezza, non esistono particolari precauzioni da adottare durante l’uso delle pistole per verniciare, oltre a quelle normalmente messe in atto nel corso di qualunque operazione di verniciatura con pennello o rullo.

È tuttavia necessario tenere a mente che con la pistola a spruzzo la nebulizzazione della vernice viene spesso più ampia di quella prevista, pertanto è bene indossare mascherine utili alla salvaguardia dell’apparato respiratorio e occhiali per la protezione degli occhi. Ovviamente è consigliabile indossare le apposite tute o comunque indumenti coprenti da lavoro.

Recensioni delle migliori pistole per verniciare

1. Tacklife SGP16AC

Dotata di molte peculiarità notevoli riguardanti la potenza e la versatilità d’impiego, la pistola per verniciare Tacklife SGP16AC si conforma come un prodotto estremamente pratico e performante, grazie al quale si potranno conseguire risultati di alto livello in ogni occasione operativa.

Tacklife SGP16AC

Il modello più venduto

Tacklife SGP16AC

(4.2)

Offerta: 69,99 Prezzo: 89,99 Sconto: 20,00 (22%) *

La possibilità di lavorare efficacemente su molte superfici di diverso genere è fondamentale per chiunque si dedichi in maniera più o meno continuativa a interventi di verniciatura e Tacklife SGP16AC può risultare incredibilmente pratica in tal senso.

A fronte di una combinazione vincente di design, ergonomia, potenza e praticità d’uso, infatti, le sue prestazioni ottime possono costituire in molte occasioni un vantaggio interessante. Il design costruttivo di questa pistola per verniciare è tra gli aspetti più interessanti da rimarcare: la sua realizzazione segue criteri di ergonomia che prevedono una distribuzione ideale del peso, rendendone particolarmente confortevole l’uso.

In aggiunta, il blocco motore è provvisto di comode cinghie a tracolla, grazie alle quali il trasporto risulterà molto agevole. Nella stessa ottica, è necessario fare menzione del tubo flessibile con una lunghezza di 1,8 m e del cavo di alimentazione da 2 m, valori che si traducono in una buona libertà di movimento dell’utente in qualunque situazione.

Elevata potenza

Tra le caratteristiche che designano le considerevoli eventualità applicative di questa pistola per verniciare assume di certo un ruolo di primo piano la potenza sviluppata dal motore, quantificabile in ben 800 W. In virtù di tale valore, l’utente potrà stendere pittura con viscosità massima di 110 din/min, mentre il flusso può arrivare a un massimo di 1100 ml/min.

Inoltre, quest’ultimo può essere regolato con facilità grazie al regolatore posto sul grilletto e alle rotelle sulla sede degli ugelli: agendo su tali elementi sarà possibile adattare sia la velocità del flusso che l’ampiezza di fuoriuscita della vernice, potendo contare sul controllo continuo e totale della lavorazione. Versatilità ed elevata personalizzazione operativa sono inoltre incrementate dalla possibilità di regolare in 3 modi diversi la modalità della spruzzata.

Ruotando la punta di Tacklife SGP16AC, infatti, sarà possibile scegliere tra il getto orizzontale, verticale o a punto. In aggiunta a tale fondamentale caratteristica, è possibile citare la presenza in dotazione di 2 valvole e 3 ugelli intercambiabili realizzati in rame. Dette valvole possono essere selezionate per adattarsi al diametro dell’ugello e ottenere i migliori risultati: la prima da 1 mm è utilizzabile con l’ugello della stessa dimensione, mentre la seconda, da 2,5 mm, si adatta agli elementi da 2 e da 2,5 mm.

Serbatoi capienti

Dopo aver fatto menzione delle ottime particolarità tecniche di Tacklife SGP16AC, è necessario citare la presenza di 2 serbatoi per vernice con un’invidiabile capienza di ben 1200 ml ciascuno. Oltre a consentire di applicare diverse colorazioni nella stessa sessione lavorativa, risultano facili e veloci da riempire, grazie al coperchio per la ricarica rapida.

Esso è inoltre equipaggiato con l’indispensabile imbuto che permette di misurare il grado di viscosità del liquido immesso. Unitamente alla semplicità con cui l’apparecchio può essere smontato e pulito, è evidente l’estrema praticità globale di utilizzo. Dotata inoltre del tasto di accensione con protezione antipolvere, di un tubo flessibile molto resistente al calore generato dal motore e di un’impugnatura rivestita in gomma, a garantire una presa ottimale, questa pistola per verniciare si rivela veramente un prodotto di alta qualità.

Adatta a ogni tipo di applicazione, da quelle domestiche alle più gravose, anche appartenenti alla sfera professionale, deve essere adoperata con efficacia da chiunque ricerchi affidabilità, versatilità e potenza operativa.

2. Black+Decker HVLP400

Semplice e di certo pratica da usare, in spazi interni e all’esterno, la pistola per verniciare Black+Decker HVLP400 può facilmente rispondere con efficacia alle più tradizionali esigenze dell’hobbysta che intenda rinnovare le pareti di un’abitazione, a prescindere dall’estensione del lavoro da eseguire.

Black+Decker HVLP400

Miglior rapporto qualità e prezzo

Black+Decker HVLP400

(4.2)

Offerta: 80,90 Prezzo: 119,95 Sconto: 39,05 (33%) *

Adatta per ogni tipo di applicazione non necessariamente circoscritta all’ambito amatoriale, Black+Decker HVLP400 permette a ogni lavoratore di contare su una notevole flessibilità operativa. È infatti adoperabile con efficacia sia nella verniciatura di stanze interne e sia nell’ottica di rinnovare facciate o superfici esterne di edifici.

In più, le sue caratteristiche ne rendono possibile la ricarica con diverse tipologie di vernice, siano esse all’acqua, a solvente oppure impregnanti da legno. Con potenza di 450 W, questa pistola per verniciare soddisfa ogni necessità riguardante interventi di verniciatura, ivi compresi quelli su aree con maggiore estensione.

Il wattaggio, pur non essendo elevatissimo, risulta più che sufficiente nella maggior parte delle situazioni e offre modo di impiegare fluidi con viscosità massima pari a 120 din/sec. Il macchinario, inoltre, è realizzato secondo il criterio HVLP, grazie al quale la dispersione di vernice è minimizzata, fattore da cui può derivare un notevole risparmio economico riguardante i materiali utilizzati.

Notevole maneggevolezza

A rendere particolarmente interessante questa pistola per verniciare contribuiscono di certo i dati dimensionali. Nello specifico, è importante sottolineare la lunghezza del tubo flessibile che collega la base contenente il motore, da poggiare a terra, con il terminale da cui fuoriesce la pittura: tale misura, infatti, è di ben 6 m, valore che consente una libertà di movimento decisamente poco comune.

Ciò renderà molto più semplice operare in qualunque situazione, anche negli spazi angusti o nelle lavorazioni in quota. Allo stesso risultato contribuisce una compattezza determinante un peso a vuoto assai ridotto di appena 2,8 kg. Approfondendo ulteriormente il discorso riguardante la comodità d’uso, è bene citare anche il serbatoio, che presenta una capienza pari a 1200 ml. A merito di tale capacità contenitiva, si evidenzia la possibilità di cimentarsi in lavori di notevole entità, senza scontrarsi con la necessità di riempire la tanica con troppa frequenza.

In tal senso, risulta anche molto utile il metodo con cui Black+Decker HVLP400 può essere ricaricata: il contenitore delle vernici, infatti, è dotato di doppio coperchio, il quale ne permette il riempimento, ed eventualmente lo svuotamento, sia dall’alto che in senso laterale, consentendo di svolgere tale operazione senza sporcare nulla.

Viscosimetro in dotazione

Nell’economia generale di detta pistola per verniciare riveste un’importanza considerevole la dotazione accessoria, consistente di bicchiere, secchio di miscelatura e viscosimetro. Quest’ultimo elemento, in particolare, è utile a definire l’ideale densità della pittura: immergendolo nel secchio deputato alla diluizione, lasciando scolare la vernice e calcolando il tempo di svuotamento si potrà dedurre tale importante dato.

Se la viscosità è ideale, i prodotti all’acqua e a solvente scoleranno in circa 2 minuti, mentre gli impregnanti in 1 minuto e 40 secondi. Se i tempi saranno maggiori occorrerà procedere a ulteriore diluizione, mentre se saranno minori si dovrà aggiungere della vernice pura. Grazie al regolatore dell’ugello e del flusso, Black+Decker HVLP400 può essere adoperata in diversi modi, per pitturare in orizzontale, in verticale o a punto.

Agendo sull’impostazione del flusso, invece, sarà consentito ridurre o ampliare l’area del getto sulla superficie interessata. Tali impostazioni, coniugate con caratteristiche riguardanti la maneggevolezza e molteplici possibilità d’intervento possibili, configurano un’apparecchiatura di alta qualità, certamente interessante per diverse fasce di utenti.

3. Bosch PFS 5000 E

In virtù di una serie notevole di peculiarità costruttive e tecniche di alta qualità, Bosch PFS 5000 E si può considerare una pistola per verniciare di alto livello, con la quale sarà facile procedere a interventi di rinnovamento e manutenzione su ogni tipologia di superficie verticale od orizzontale.

Bosch PFS 5000 E

Il prodotto migliore in assoluto

Bosch PFS 5000 E

(4.2)

Offerta: 171,00 Prezzo: 199,95 Sconto: 28,95 (14%) *

Progettata secondo avanzati criteri tecnologici, Bosch PFS 5000 E può essere usata per portare a termine progetti di dimensioni medie e grandi, riguardanti ambienti interni, mobili e strutture esterne. Le particolarità costruttive permettono di conseguire ottimi risultati in qualunque campo, poiché la tintura viene nebulizzata in particelle molto fini, consentendo l’applicazione di rivestimenti uniformi e senza rischio di gocciolamento.

Decisamente interessante anche la dotazione di tale pistola per verniciare, che comprende la spazzola per la pulizia e una funzione di controllo di aria, da regolare in funzione della lavorazione tramite un apposito regolatore posto sulla base da terra, provvista di ruote.

È altresì compreso un pratico filtro da applicare al serbatoio quando si usano vernici colorate. In aggiunta, il modello è equipaggiato con 3 ugelli utili a diversi casi: quello bianco è apposito per pitture murarie, il grigio è adatto all’impiego con vernici trasparenti, mentre il nero è utilizzabile per impregnanti e smalti.

Sistema ConstantFeed

Fra le peculiarità tecnologiche più utili di questa pistola per verniciare è possibile citare il sistema ConstantFeed, il quale garantisce il pescaggio costante della vernice dal serbatoio, anche qualora si stia operando su un soffitto o in aree più scomode, come ad esempio quelle vicino al pavimento. La tecnologia denominata ALLPaint, invece, permette di applicare con la medesima facilità ogni tipo di vernice, sia essa da muro o da legno, senza ricorrere ad alcuna diluizione.

Ciò è possibile per merito del regolatore, il quale gestisce la quantità di vernice erogata e la modalità operativa, la quale può essere orizzontale, verticale o a punto. La notevole versatilità operativa di Bosch PFS 5000 E è garantita da un motore potente e performante da 1200 W, grazie al quale l’utente potrà procedere alla verniciatura in maniera molto rapida e uniforme, fino a circa 3 mq al minuto.

Più nello specifico, la portata massima consentita da tale valore di potenza equivale a 500 ml/min. La velocità con cui è possibile operare è favorita inoltre dalle peculiarità dimensionali, ovvero delle misure pari a 27,8 x 43 x 52,5 cm e un peso a vuoto di appena 4,8 kg. Risulta ugualmente utile il tubo flessibile con lunghezza pari a 4 m, il quale permetterà di usufruire di buona libertà di movimento.

Aggancio SDS

Un’altra caratteristica che designa Bosch PFS 5000 E come un prodotto molto facile da utilizzare è la presenza di 2 serbatoi da 1000 ml, agganciabili tramite sistema brevettato SDS. Tale particolarità consente all’operatore di procedere a un riempimento particolarmente rapido, oltre che a una pulizia veloce e semplice, una volta terminata la sessione lavorativa.

Questa tecnologia, infatti, consente di rimuovere e inserire nuovamente il serbatoio soltanto ruotando quest’ultimo in senso orario o antiorario, velocizzando quindi di molto le manovre da compiere per effettuare il rabbocco della vernice. Versatilità, maneggevolezza e tecnologie costruttive di livello sono quindi le particolarità secondo cui è possibile catalogare questa pistola per verniciare come un prodotto di notevole qualità generale.

A fronte della sua potenza, esso può essere utilizzato anche per operare su superfici ostiche, difficilmente raggiungibili e ampie, potendo contare su un’elevata flessibilità applicativa. Tuttavia, nonostante l’alto livello del macchinario, anche i neofiti potranno cimentarsi in varie lavorazioni con semplicità, rapidità ed efficacia.

4. Einhell 4260015 TC SY

Particolarmente maneggevole, semplice e confortevole da adoperare e ripulire, la pistola per verniciare Einhell 4260015 TC SY trova il proprio ideale ambito d’utilizzo nel rinnovo e nella verniciatura anche di superfici di medie e grandi dimensioni, da dipingere con qualsiasi tipologia di vernice in commercio.

Einhell 4260015 TC SY

Buona alternativa

Einhell 4260015 TC SY

(4.2)

Offerta: 69,00 Prezzo: 17,25 Sconto: 17,25 (100%) *

Costruita tenendo conto di un valido equilibrio tra gli aspetti puramente strutturali e le qualità tecnologiche, Einhell 4260015 TC SY può adattarsi con facilità a vari ambiti d’uso. In particolare, hobbysti di ogni tipo, compresi quelli più navigati ed esigenti, possono apprezzare la versatilità, la praticità e la possibilità di impiego all’interno di tutte quelle lavorazioni di manutenzione di ambienti interni, abitativi e non.

La prima caratteristica che colpisce di questa pistola per verniciare è senz’altro la grande maneggevolezza. Infatti, un peso a vuoto di soli 2,29 kg certifica la compattezza del prodotto, che assume un’importanza cruciale se confrontata con le specifiche riguardanti la maneggevolezza globale.

La cinghia da tracolla permette un trasporto particolarmente agevole dell’elemento contenente il motore e il tubo flessibile, lungo 1,8 m, è realizzato secondo un principio che ne impedisce la torsione, garantendo in ogni momento il massimo della mobilità.

Comfort ed ergonomia

Oltre a risultare certamente leggera e comoda da movimentare, questa pistola per verniciare è dotata anche di ottime caratteristiche riguardanti l’ergonomia. In particolare, l’impugnatura è conformata secondo tali criteri per assicurare il massimo del comfort durante l’utilizzo, in aggiunta al rivestimento in gomma antiscivolo, utile a mantenere sempre una presa salda.

Sempre rimanendo in tema di comodità d’uso, è bene menzionare la presenza del serbatoio graduato con coperchio e una capienza di 800 ml, il contenitore per testare la viscosità, la quale non dovrà essere superiore a 70 din/sec e il pratico kit per la pulizia dopo l’uso. Riguardo la pulizia, infatti, vengono forniti tutti gli accessori necessari, vale a dire l’ago che rimuove i residui dagli ugelli e lo scovolino atto a pulire il raccordo tra il serbatoio e l’erogatore.

A proposito di ugelli, invece, è certamente utile la presenza di 2 elementi di tale tipo: uno risulta specifico per prodotti con elevata viscosità, mentre l’altro offre prestazioni migliori con pitture più fluide. Ovviamente, nell’ottica di garantire la massima flessibilità d’utilizzo, Einhell 4260015 TC SY dispone di regolatore che consente di eseguire getti in orizzontale, in verticale o a punto, oltre che personalizzare il flusso, in modo da adattarsi all’intervento.

Ottima portata

Se dal punto di vista strutturale, quindi, Einhell 4260015 TC SY può di certo essere considerato un apparecchio di qualità, lo stesso si può dire per quanto riguarda le capacità tecniche. Il motore da 600 W, infatti, si rivela adeguato a fare fronte efficacemente alla stragrande maggioranza delle esigenze più comuni, ma designa anche una certa rapidità operativa.

La portata dichiarata è di circa 1000 ml/min, valore che identifica la possibilità di lavorare velocemente anche su superfici estese. In virtù di tali caratteristiche, dunque, è possibile fare affidamento sull’evidente incremento delle proprie opportunità e sul discreto risparmio di tempo globale. Si può oltretutto contare sulla facilità di smontaggio di questa pistola per verniciare, la quale risulta completamente amovibile, velocizzando e agevolando le necessarie manovre di pulizia da eseguire allorquando sarà terminata la sessione lavorativa.

La somma di tali fattori strutturali e tecnici non lascia dubbi riguardo la qualità di questo elettroutensile, il quale potrà essere adoperato con ottimi risultati sia da verniciatori esperti che da hobbysti con minor bagaglio di conoscenze operative.

Opinioni finali

Rinnovare l’aspetto di un appartamento, così come applicare rivestimenti protettivi su elementi di legno e trattare strutture metalliche, può rappresentare uno sforzo lavorativo notevole. Cimentarsi in progetti di questo tipo, dunque, richiede l’uso di strumenti di qualità come le pistole per verniciare, ma le varie necessità possono rendere difficoltoso capire quale scegliere e quale possa essere la migliore offerta.

Nel caso in cui si stia ricercando la combinazione ottimale tra affidabilità e una potenza tale da velocizzare ogni tipo di applicazione, Tacklife SGP16AC potrebbe facilmente essere identificata come una fra le scelte migliori. Questa pistola a spruzzo deve essere impiegata in maniera efficace anche all’interno di ambiti più esigenti ed è impossibile non notare come il prezzo di vendita sia interessante confrontato con la qualità.

Qualora ci si impegni di frequente nella realizzazione di progetti di restauro più complessi, magari su elementi esterni e più difficili da raggiungere, Black+Decker HVLP400 si configura come uno tra i prodotti meglio adattabili. Questa pistola per verniciare può fare la differenza e migliorare l’operatività di molti utenti, considerando il costo tutt’altro che proibitivo, il quale non obbliga nemmeno ad attendere sconti.

Ricercando, invece, la miglior tecnologia messa al servizio delle necessità dell’acquirente, considerando il possibile acquisto della pistola a spruzzo Bosch PFS 5000 E sarà possibile dotarsi di un concentrato di affidabilità, versatilità e semplicità di utilizzo, il quale permette di ottenere risultati di alta qualità in ogni occasione. Pur non presentando uno tra i prezzi più bassi in circolazione, la garanzia di efficienza giustifica l’investimento.

Considerando di fare un uso sporadico, di tipo solamente casalingo e non così impegnativo, ci si potrebbe orientare verso una pistola a spruzzo come Einhell 4260015 TC SY. Nonostante l’indubbia qualità generale e le ottime prestazioni garantite, questa alternativa risulta attraente per neofiti e operatori occasionali, i quali vagliano offerte e sconti, in modo da valutare gli apparecchi economicamente più convenienti.

Quale pistola per verniciare scegliere? Classifica (Top 4)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Tacklife SGP16AC Tacklife SGP16AC 69,99 € 89,99 * 20,00 € (22%) (4.2)
Black+Decker HVLP400 Black+Decker HVLP400 80,90 € 119,95 * 39,05 € (33%) (4.2)
Bosch PFS 5000 E Bosch PFS 5000 E 171,00 € 199,95 * 28,95 € (14%) (4.2)
Einhell 4260015 TC SY Einhell 4260015 TC SY 69,00 € 17,25 * 17,25 € (100%) (4.2)

Domande frequenti

È possibile usare vernice artigianale o miscele autoprodotte?

Sì, tuttavia sarà sempre necessario tenere conto della viscosità del fluido e assicurarsi che non contenga componenti abrasive o corrosive che potrebbero rovinare la pistola a spruzzo.

Si utilizza più o meno vernice rispetto alla verniciatura classica?

L’impiego di vernice è di certo dipendente dalla manualità e dall’esperienza del lavoratore, tuttavia, oltre all’effettivo possibile utilizzo di minor quantità di materiale, con la pistola a spruzzo si ha un risparmio notevole in termini di tempo ed energie.

Possono essere usate per la disinfestazione da insetti?

In linea teorica sì, tuttavia sono disponibili sul mercato pistole a spruzzo per nebulizzanti specifici e progettate appositamente per tali utilizzi peculiari.

Perché lascia polvere a terra dopo l’utilizzo?

Per effetto della nebulizzazione con aria in bassa pressione della vernice, la quale asciugandosi diventa polvere, ed è anche a causa di ciò che, prima dell'impiego della pistola a spruzzo, è necessario procedere alla copertura di pavimento e mobilia prima della verniciatura.

L’apparecchio è utilizzabile con vernice al quarzo?

Non è consigliabile l’uso di prodotti al quarzo o simili, poiché le particelle abrasive in pressione potrebbero intasare gli ugelli e rovinare i condotti interni della pistola a spruzzo.

Per quale motivo il tubo flessibile deve essere resistente al calore?

Il getto di aria compressa ad alta o bassa pressione prodott dal motore elettrico della pistola a spruzzo risulta più o meno caldo, a seconda del wattaggio specifico, pertanto è sempre preferibile che il tubo flessibile di collegamento abbia una certa resistenza al calore.

Con le pistole a spruzzo, qual è la diluizione della vernice a solvente?

Dipende dalle percentuali fornite dal manuale d’uso della pistola per verniciare a spruzzo, tenendo a mente che le vernici all’alcool o a olio vanno diluite con specifici prodotti solventi.

Si può usare nella verniciatura dei serramenti?

Certamente sì, anche se bisognerà avere cura di ricoprire con cura i muri circostanti e i vetri prima dell’inizio delle operazioni.