Migliore rullo con serbatoio per pittura del 2022

migliore rullo con serbatoio per pittura del 2022

Sono davvero poche le persone che, per un motivo o l’altro, non si sono mai dedicate a ridipingere e pitturare le pareti di casa propria. A fronte di ciò, è ben risaputo come tali lavorazioni possano spesso risultare lunghe e faticose, tuttavia, utilizzando un rullo con serbatoio come Wagner HandiRoll 550, tali operazioni possono rivelarsi più facili, rapide e talvolta anche divertenti persino per i neofiti. La resa finale, inoltre, sarà senz’altro di una qualità superiore rispetto agli altri classici metodi di tinteggiatura conosciuti.

Confronto dei rulli con serbatoio migliori

Wagner HandiRoll 550

Il modello più venduto

Wagner HandiRoll 550

(4.2)

Offerta: 37,95 € Prezzo: 38,99 Sconto: 1,04 (3%) *

  • Pratico sistema di pompaggio manuale a grilletto
  • Dotato di capiente contenitore vernice da 550 ml
  • Struttura interna forata per distribuzione ottimale

Leggi la recensione

Black+Decker BDPR400-XJ Speedy Roller

Il prodotto migliore in assoluto

Black+Decker BDPR400-XJ Speedy Roller

(4.2)

Offerta: 56,18 € Prezzo: 58,32 Sconto: 2,14 (4%) *

  • Testa orientabile assicura massima versatilità d’uso
  • Vassoio antigoccia specifico per momenti di riposo
  • Manico telescopico per operare anche sui soffitti

Leggi la recensione

Rottay Set 3 rulli

Miglior rapporto qualità e prezzo

Rottay Set 3 rulli

(4.2)

Offerta: 15,99 € Prezzo: 19,99 Sconto: 4,00 (20%) *

  • Presente in dotazione comodo pennello triangolare
  • Molto pratico, può essere lavato e poi riutilizzato
  • Elevata resa estetica grazie all’assenza di cuciture

Leggi la recensione

Come scegliere un rullo con serbatoio

Caratteristiche generali e vantaggi

Sia che si tratti di ambito professionale, di necessità pratica o di passione per il bricolage, esistono lavorazioni comuni che quasi tutti nel corso della vita, prima o dopo, si ritrovano a eseguire. Fra queste, pitturare una parete, sia essa interna o esterna, di casa propria o altrui, è di certo tra le operazioni più conosciute ed eseguite in modo amatoriale.

Periodicamente, infatti, ogni abitazione necessita di una rinfrescata, poiché la pittura tende, in seguito all’usura fisica, all’umidità e ad altri fattori ambientali, a scrostarsi, sbiadirsi e sporcarsi.

Siccome gli operai specializzati in tale ambito risultano quasi sempre economicamente poco convenienti, sono molti coloro i quali decidono di provvedere autonomamente a tale lavoro, talvolta però senza dotarsi di attrezzature consone, ad esempio il rullo con serbatoio ad alta efficienza.

Chiunque si sia già cimentato almeno una volta in simili lavori, infatti, sa molto bene che essi, per quanto intuitivi, possono presentare alcune insidie tecniche, legate principalmente al tempo, alla fatica e alla logistica di cui tenere conto. Proprio per questi motivi un rullo con serbatoio per imbiancare può risultare molto più indicato di altri metodi.

È risaputo che esistono diverse modalità e svariati prodotti adatti allo scopo, tuttavia occorre sempre effettuare un’attenta valutazione preliminare del lavoro da svolgere, in modo da poter comprare i migliori rulli con serbatoio disponibili, compatibilmente con le proprie possibilità economiche e con le esigenze specifiche.

Diversamente dal pennello, non lascia tracce sulla parete

È utile, in tal senso, specificare che esistono varie maniere per svolgere, in modo più o meno efficace, i progetti di pitturazione muraria, benché questo genere di lavorazioni non riguardi esclusivamente gli interventi sulle pareti. Molto spesso, infatti, ci si può trovare a usare il rullo principale anche per verniciare il legno, oppure per dipingere elementi come ringhiere o cancelli.

Nello svolgimento di questi interventi, però, risulta certamente più idoneo utilizzare altri strumenti, come ad esempio il classico pennello o una pistola a spruzzo. Qualora si parli, invece, proprio di pitturare ampie superfici interne o esterne, un rullo pittura con serbatoio presenta molti vantaggi, tra i quali ad esempio è possibile evidenziare

  1. Minor dispendio di energie
  2. Migliore resa globale della verniciatura
  3. Elevata facilità di raggiungimento di zone alte
  4. Maggiore pulizia operativa e nessun gocciolamento
  5. Estrema semplicità d’uso anche per i neofiti del bricolage

Quelle succitate sono le peculiarità che permettono al rullo con serbatoio di essere inserito in posizione avanzata rispetto ad altri metodi di tinteggiatura, almeno per quanto riguarda la facilità di utilizzo, il risparmio di tempo ed energie e il raggiungimento di ottimi risultati finali.

Se adoperare in maniera efficace una pistola a spruzzo o un pennello può richiedere una certa esperienza nell’ambito, i rulli con serbatoio sono decisamente più facili da usare, anche nel caso in cui l’operatore fosse alla prima esperienza di tinteggiatura.

In aggiunta, esistono ulteriori vantaggi derivanti dall’impiego di questi strumenti: permettendo, infatti, una stesura particolarmente omogenea e rapida, il rullo con serbatoio riduce sensibilmente gli sprechi di materiale, fattore incidente in maniera positiva sul lato economico del lavoro.

Inoltre, per merito delle caratteristiche strutturali, il campo d’uso ideale riguarda superfici ampie o che possano risultare scomode da raggiungere altrimenti senza l’utilizzo di scale, determinando un’operatività più snella e rapida e una maggiore sicurezza, dal momento che potrà riguardare persone di qualsiasi età, compresi coloro i quali, per vertigini o altre problematiche, non possono salire su scale.

Struttura e maneggevolezza

Una delle peculiarità più evidenti e apprezzate del miglior rullo per pitturare con serbatoio è senz’altro la possibilità offerta da quest’ultimo di operare su superfici, come ad esempio i soffitti, molto ampie e alte, o comunque difficili da raggiungere senza l’ausilio di scale, trabattelli e simili.

Il vantaggio, in tal caso, risiede proprio nel fatto di non dover scendere e risalire di continuo dalle strutture adoperate normalmente nei lavori in quota, potendo dunque portare a termine il proprio progetto più rapidamente da terra rendendo la scala non necessaria.

Infatti, usando un sistema avente rullo con serbatoio verranno eliminati tutti quei tempi necessari qualora si impieghi il pennello, i quali determinano maggiore spreco di tempo ed energie.

Come risulta facile comprendere, l’abbattimento di tali tempistiche consentirà di effettuare il lavoro di pittura con notevole rapidità, fattore che incide notevolmente sulla propria operatività, poiché, oltre a rendere meno faticosa l’attività in oggetto, garantisce di rifinire aree più ampie in una singola sessione.

Una tale ottimizzazione delle ore lavorative, tuttavia, dipende anche dalle caratteristiche strutturali del rullo con serbatoio, il quale dovrà risultare comodamente manovrabile anche per lunghi periodi, senza condurre a eccessivi affaticamenti delle articolazioni e della muscolatura, nello specifico dei polsi, delle braccia e della schiena.

La valutazione di simili caratteristiche, tuttavia, passa inevitabilmente dalla conoscenza della struttura del rullo per pittura.

Elemento Funzione
Impugnatura In alcuni casi munita anche di grilletto, l’impugnatura è la parte terminale del manico, grazie alla quale l’operatore potrà movimentare il rullo con serbatoio
Manico, o asta Il tubo, molto spesso estensibile, che funge da collegamento tra l’impugnatura e il manicotto, e termina con un ripiegamento perpendicolare a forma di U
Cilindro È l’elemento alloggiato all’interno della U, il quale, a seconda della capienza permessa dal modello specifico, viene riempito con la pittura da utilizzare
Manicotto Una sorta di imbottitura che ricopre il cilindro, la quale, imbevendosi del liquido per pitturare, ne permette la stesura sulla superficie oggetto di intervento

Scendendo nei particolari, è bene considerare alcune opzioni importanti nell’ottica di rendere il lavoro globalmente meno stancante e il più confortevole possibile.

Nello specifico, la struttura nel suo insieme dovrà risultare ben bilanciata, con una distribuzione ideale del peso tra la parte anteriore, ove risiedono il cilindro e il rullo tinteggiatura con serbatoio, e la parte posteriore terminante nell’impugnatura.

Quest’ultima è sempre preferibile che risulti ergonomica, comoda da stringere in mano e rivestita con gomma o altri materiali antiscivolo. È utile anticipare come qualche rullo con serbatoio professionale sia dotato anche di grilletto, necessario al funzionamento di alcuni modelli a pressione.

Allo stesso modo, l’asta telescopica può aderire a determinati criteri dimensionali che ne certifichino la comodità d’uso. In particolare, è sempre meglio acquistare modelli dotati di tale meccanismo, grazie al quale sarà possibile lavorare anche la parete o il soffitto più alto, permettendo l’estensione almeno fino a circa 2 m.

Tali manici, spesso realizzati in alluminio o plastica e dunque particolarmente leggeri per incidere il meno possibile sul peso finale, hanno un ruolo cruciale nel garantire il comfort d’impiego del rullo con serbatoio migliore.

Nella fattispecie, per poter contare sul bilanciamento ottimale, la U terminale non dovrà superare i 30 o 40 cm in lunghezza, mentre l’intera struttura dovrebbe presentare un peso compreso tra 800 g e 1,5 kg al massimo. A tal proposito, bisogna considerare come a tale peso dovrà essere aggiunto quello del rullo con serbatoio riempito di vernice bianca o colore.

Capienza e aspirazione

Ciò che differenzia il rullo con serbatoio professionale da altri metodi di pitturazione è, come ormai si sarà capito, la presenza del contenitore interno, grazie al quale la vernice viene convogliata direttamente sul manicotto: quest’ultimo si imbeve di colore e permette una stesura omogenea, particolarmente pulita e senza nessun gocciolamento.

Tuttavia è senz’altro indispensabile specificare che esistono diverse modalità d’intervento in tal senso, le quali influiscono direttamente sul procedimento di tinteggiatura e, conseguentemente, su come usare questi ottimi apparecchi.

Le suddette differenze vengono identificate principalmente nel modo in cui la pittura viene portata a contatto con il manicotto e nella quantità di vernice convogliabile.

Elimina quasi del tutto i problemi legati al gocciolamento

All’atto pratico, l’estrema semplicità d’uso del rullo da pittura con serbatoio si può sintetizzare nel fatto che, contrariamente a qualunque altro sistema tradizionale, l’utensile non viene immesso nel secchio della vernice per essere ricaricato, bensì il liquido viene introdotto direttamente nell’apposito contenitore interno al rullo principale.

Oltre a determinare un abbattimento notevole dei tempi di lavoro, tale peculiarità ha delle conseguenze anche sull’intero procedimento, poiché, stante il fatto che tutto il colore utilizzato verrà effettivamente steso sulla parete interessata, vi sarà concreto risparmio quantificabile in una minore dispersione di pittura.

Sebbene tali vantaggi siano evidenti, però, sarà necessario procedere a uno studio specifico riguardante la capienza interna, vale a dire la quantità di vernice che sarà possibile alloggiare di volta in volta. La conformazione dei contenitori può variare notevolmente da un rullo con serbatoio all’altro e, quindi, può essere molto diversa anche la portata degli stessi.

In linea generale, dovrà essere calcolata una capacità equilibrata, la quale non costringa a ricariche troppo frequenti, ma che non incida negativamente sul peso dell’intero rullo per pittura.

Di norma, è bene scegliere migliori rulli pittura con serbatoio che possano contenere almeno 500 ml, senza però oltrepassare i 700 ml: in tal modo sarà possibile fare affidamento su modelli ben bilanciati e funzionali. Un’ulteriore differenza da sottolineare riguarda la modalità di convogliamento della vernice, distinguibile principalmente in due metodi

  1. A ricarica
  2. A pressione

Il rullo per dipingere con serbatoio ricaricabile è l’opzione più classica. Il cilindro presenta un tappo che, se svitato, permette di versare direttamente la pittura all’interno, con l’ausilio di misurini dosatori che consentono di utilizzare la giusta quantità, ovviamente dopo aver provveduto alla necessaria diluizione, seguendo le indicazioni fornite dai produttori del rullo con serbatoio stesso e della tintura.

Il colore inserito nel cilindro, a seguito della pressione esercitata dall’utente contro la superficie da pitturare, tramite dei sistemi interni di tubi forati, viene indirizzato sul manicotto e istantaneamente steso sulla parete o sul soffitto in lavorazione.

Al contrario, il rullo per pittura con serbatoio a pressione è dotato di una canalina interna a una asta telescopica, entro la quale viene fatta passare la tintura.

Utilizzando il grilletto presente sull’impugnatura, il quale aziona uno stantuffo dedicato, l’operatore, per mezzo di una pompa manuale o un semplice tubo aspirante sistemato nel secchio della vernice, potrà risucchiare il liquido fino al cilindro del rullo principale e al manicotto adiacente, provvedendo così sia alla ricarica che all’incanalamento.

In questo modo, il sistema di lavoro e l’afflusso di colore potranno essere controllati in maniera ancora maggiore dall’utilizzatore. Inoltre, quest’ultimo non dovrà mai smettere di verniciare per ricaricare il rullo per pittura con serbatoio professionale.

Tipologie di rulli

Le situazioni operative che richiedono un acquisto del rullo con serbatoio, preceduto ovviamente dalla comprensione di come scegliere i migliori rulli, possono essere davvero molteplici e, di conseguenza, esistono sul mercato varie tipologie di soluzioni, diversificate principalmente in base al materiale e alla conformazione del manicotto.

La scelta di quest’ultimo risulta essere molto importante nell’economia del lavoro, poiché ognuno di tali elementi ha delle caratteristiche specifiche che lo rende adatto a essere adoperato, insieme al rullo con serbatoio, nella stesura di un determinato prodotto coprente su una parete avente peculiarità di cui risulta necessario tenere conto.

Può essere utile precisare, in tal senso, che i manicotti dei migliori rulli con serbatoio sono intercambiabili e quindi, anche nel caso in cui il progetto da portare a termini riguardi superfici molto ampie, sia interne che esterne, o semplicemente murature aventi particolarità costruttive, ci si potrà dotare di modelli diversi, da utilizzare nelle varie fasi del lavoro.

Ad esempio, pitturare con rullo a serbatoio la parete della camera da letto è un’operazione che presenta delle notevoli differenze con il dipingere il soffitto del garage o con il lavoro di applicazione della vernice protettive sulle travi del tetto. Alla luce di ciò, dunque, è indispensabile conoscere le varie possibilità al riguardo.

Manicotto Superficie Vernice
A pelo corto Particolarmente indicato in lavorazioni su pareti lisce, consente la stesura molto uniforme e limita il gocciolamento Pitture dense, smalti e collanti
A pelo lungo Adatto soprattutto alla tinteggiatura su facciate esterne e su muri ruvidi, non rasati e con molte irregolarità Soluzioni all’acqua e colore in genere
In gommapiuma o spugna Molto versatile, può essere usato su tutti i tipi di pareti, in maniera particolare nella stesura senza goccia di basi da colorazioni Fissativi e prodotti non troppo densi
Da impregnante Realizzato in maniera specifica per l’applicazione di trattamenti protettivi su superfici ed elementi in legno Vernici a olio, all’alcool e impregnanti
A nido d’ape Impiegabile su ogni tipo di muratura, risulta utile alla creazione di motivi estetici e asperità di vario tipo Perlopiù prodotti di media densità e intonaci
A rilievi Usato in modo peculiare durante la pitturazione decorativa senza goccia, permette di eseguire finiture con motivi di vario genere Di solito colori o altre vernici decorative

Una distinzione ulteriore di cui tenere conto per capire quale scegliere tra i manicotti da applicare al rullo con serbatoio riguarda il materiale con il quale tali elementi è realizzato. I manicotti, infatti, si possono trovare composti da fibre naturali, sintetiche o miste.

Tale aspetto riguarda soprattutto i prodotti a pelo lungo o corto, normalmente realizzati in lana naturale, la quale ha mediamente una resa migliore. Di contro, le fibre sintetiche sono utili alla stesura di colore acrilico, mentre le composizioni miste hanno una buona applicabilità se utilizzate con vernice a olio o a solvente.

Allo stesso modo, può essere talvolta necessario badare allo spessore delle fibre stesse, sebbene, di norma, ogni manicotto specifico per un determinato utilizzo abbia già uno spessore adeguato. A titolo informativo, comunque risulta utile sapere che le fibre sottili, da 5 a 10 mm, sono adatte principalmente per dipingere su superfici lisce.

Al contrario, verniciare aree più ruvide, come ad esempio i soffitti o le facciate esterne, necessita di rullo con serbatoio al quale sia applicato un manicotto più spesso, dai 12 ai 20 mm.

I manicotti a rilievi sono in plastica o gomma e vengono definiti anche goffratori

A prescindere dalla scelta effettuata per affrontare al meglio la necessità operativa del momento, è bene verificare sempre la presenza di una caratteristica fondamentale per evitare di sporcare con il rullo per pittura, vale a dire la dicitura identificante il manicotto antigoccia.

Un siffatto sistema costruttivo antigoccia risulta importantissimo, soprattutto qualora si operi in ambienti interni, poiché riduce al minimo il gocciolamento a terra. In assenza di tale peculiarità infatti, si potrebbe limitare una buona parte del vantaggio risiedente nell’uso di questi dispositivi ad alta efficienza.

Altri accessori

In aggiunta alle specifiche riguardanti i manicotti da usare all’interno del progetto rinnovativo in cui ci si intende cimentare, al fine di ricercare buoni rapporti qualità prezzo, è possibile rivolgere l’attenzione su altri elementi prima di acquistare il rullo con serbatoio che meglio si adegua alle proprie esigenze.

Se le già citate caratteristiche strutturali hanno di certo notevole peso nella scelta del rullo per pittura più adatto alle necessità individuali, si può valutare la presenza o meno di alcuni pratici accessori, grazie ai quali il lavoro potrebbe risultare più semplice e veloce. Le principali possibilità in tal senso sono

  • Vassoi
  • Testa girevole
  • Pennelli ausiliari
  • Misurino dosatore
  • Cilindro di ricambio
  • Aste di diversa misura
  • Protezione contro gli schizzi a goccia

La dotazione dei rulli per pittura con serbatoio può essere piuttosto diversificata e, ad esempio, un elemento come il vassoio, a volte a fondo pieno o a forma di griglia, risulta essere molto utile.

Nel momento in cui ci si vorrà prendere una pausa, oppure qualora sia necessario interrompere la lavorazione per procedere a ricaricare la vernice, infatti, tale accessorio è necessario, poiché permette di poggiare il rullo con serbatoio senza rischiare nessun gocciolamento, o comunque di sporcare, sul pavimento.

Allo stesso modo, la presenza di un cilindro di ricambio può risultare particolarmente importante qualora si stia svolgendo un intervento lungo e diversificato. In tal caso, quindi, sarà possibile semplicemente sostituire il cilindro già preparato con il manicotto adeguato, in modo da poter passare in pochi secondi dalla pitturazione interna a quella esterna, o dal bianco al colore.

Nella medesima ottica di incremento della versatilità, il rullo per verniciare con serbatoio è talvolta fornito di una testina girevole, la quale permette di inclinare a piacimento il cilindro, così da poter pitturare agevolmente anche gli angoli della parete e le zone più difficili.

Il cilindro girevole viene orientato con la pressione dell’apposito tasto

In assenza di manico telescopico sul rullo per pittura, inoltre, talvolta è possibile usufruire di aste di diversa misura, grazie alle quali si potrà operare agevolmente a differenti altezze, indipendentemente dalla lunghezza originale del rullo con serbatoio.

Tali soluzioni sono molto spesso equipaggiate con pennelli di forme particolari che permettono di pitturare anche rientranze nella parete o angoli altrimenti difficili da raggiungere. In tal senso, ad esempio, è molto utile il pennello ausiliario antigoccia di forma triangolare, utile a rifinire senza sporcare l’angolo di chiusura di due pareti.

Un buon pennello rullo con serbatoio, oltre a quanto già citato, viene quasi sempre fornito con il misurino dosatore dedicato, avente una capienza adeguata al modello specifico.

Questo elemento risulta molto utile per avere la sicurezza di riempire il cilindro del rullo con serbatoio con la giusta quantità di vernice, senza rischiare dunque nessun gocciolamento, sversamenti eccessivi o riempimenti scarsi, i quali costringerebbero l’operatore a fermarsi più di frequente.

Qualche modello di rullo vernice con serbatoio, inoltre, è dotato di comode protezioni, da applicare attorno al manicotto, che proteggono l’operatore e l’ambiente circostante dalla goccia di colore o comunque dagli schizzi di pittura dovuti a una pressione d’esercizio eccessiva o a una velocità troppo sostenuta.

Impiego, manutenzione e pulizia

Una volta fatta menzione di tutte le caratteristiche più importanti di cui tenere conto prima di acquistare il pennello a rullo con serbatoio, è utile fornire alcune indicazioni pratiche, le quali possono rappresentare un vantaggio di alta efficienza non da poco, soprattutto nel caso in cui l’utente sia un neofita in fatto di tali operazioni.

Come in qualunque altro progetto richiedente l’utilizzo di strumentazione specifica, è ovvio come l’esperienza lavorativa sia un alleato indispensabile, tuttavia va specificato che adoperare il rullo serbatoio per imbiancare antigoccia non è affatto complicato.

Nonostante la semplicità d’utilizzo del rullo con serbatoio, però, alcune malizie operative possono assicurare maggiore praticità d’uso e il raggiungimento di risultati finali di migliore qualità. In particolare, occorrerà prestare attenzione alla modalità di stesura della vernice, poiché la prestanza di tali strumenti dipende in larga misura da come essi vengono usati.

Nello specifico, ad esempio, la pressione esercitata sul manicotto del rullo per pittura nelle fasi di tinteggiatura non dovrà essere eccessiva, ma nemmeno troppo blanda.

Il giusto grado di forza da impiegare per pitturare potrà essere valutato osservando il risultato di una passata: se la vernice tende a formare la goccia o a colare sulla parete, probabilmente è a causa di un eccesso di compressione, mentre, in caso contrario, si noterà un risultato non uniforme.

A ogni modo, il metodo ideale prevede che si proceda a verniciare a strisce, dall’alto verso il basso, appoggiando il manicotto delicatamente sulla superficie da pitturare, ma assicurandosi che il rullo con serbatoio aderisca perfettamente alla parete.

In linea generale, per quanto riguarda classiche operazione di riverniciatura, sarà consigliabile non passare più di due volte sullo stesso punto della parete, calcolando che, molto spesso, parlando di tinta bianco su fondo uguale, due mani sono sufficienti a determinare un buon risultato finale.

Volendo, invece, usare il rullo con serbatoio per pitturare con un diverso colore, soprattutto se di tonalità scura, è spesso necessario stendere, con lo stesso utensile antigoccia, una mano preventiva di fissativo.

Ovviamente, maggiori indicazioni in merito, le quali specifichino come si usa un determinato modello di rullo pittura serbatoio, dovranno essere verificate sul manuale d’uso allegato a ogni prodotto.

La pulizia va effettuata alla fine di ogni sessione lavorativa

In tal modo potranno anche essere verificate le percentuali di diluizione della vernice, normalmente comprese tra il 5 e il 12%. Si noti che i serbatoi dei migliori rulli sono spesso conformati in modo da non essere riempiti al massimo della capienza, per cui nella maggior parte dei casi si consiglia di ricaricare non oltre i 2/3 della capacità totale.

Per non incorrerre in errori, ci si potrà affidare alle tacche di livello riportate e ai misurini appositi, i quali spesso riportano già le giuste quantità di colore. Seguendo queste poche e semplici istruzioni, unitamente con quelle riportate sui singoli prodotti, si potrà avere la certezza di svolgere un lavoro senza goccia, pulito e omogeneo.

A tal proposito, sarà necessario eseguire la pulizia del rullo per imbiancare con serbatoio. Nella fattispecie, cilindro e manicotto del rullo principale, misurini ed eventuali pennelli secondari dovranno essere ripuliti con l’ausilio di acqua corrente, oppure di solvente, se è stata utilizzata vernice a olio ad alta efficienza.

Il tutto dovrà poi essere lasciato asciugare adeguatamente, prima di essere stoccato in locali non troppo umidi. Sebbene il migliore rullo con serbatoio consenta di sporcare molto meno gli ambienti e, quindi, di non stendere per forza teli a terra o sulla mobilia, la stanza oggetto di intervento dovrà comunque essere preparata, applicando nastro di carta principalmente su zone come

  • Bordo superiore di zoccolini
  • Mascherine di prese e interruttori
  • Eventuali porzioni di parete da pitturare diversamente
  • Stipiti di tutte le porte, le finestre e i serramenti in genere

In ultima analisi, sebbene adoperare un rullo con serbatoio non sia in alcun modo rischioso per l’operatore, è comunque consigliabile indossare adeguato abbigliamento da lavoro o apposite tute coprenti, in modo da non rischiare di macchiare con alcuna goccia il proprio vestiario e le scarpe.

Oltre a ciò, è sempre bene indossare occhiali protettivi, in modo da riparare gli occhi da eventuali schizzi di pittura, comunque rari utilizzando il rullo per pittura, e una mascherina, la quale potrà evitare l’infiltrazione di micro particelle di vernice nell’apparato respiratorio.

Recensioni dei migliori rulli con serbatoio

1. Wagner HandiRoll 550

Molto pratico e facile da utilizzare soprattutto nel tipico ambito del fai da te, Wagner HandiRoll 550 è un rullo con serbatoio consigliato principalmente per poter lavorare alla pitturazione di locali interni, fattore che certifica la validità di un prodotto specifico per i rinnovamenti casalinghi.

Wagner HandiRoll 550

Il modello più venduto

Wagner HandiRoll 550

(4.2)

Offerta: 37,95 Prezzo: 38,99 Sconto: 1,04 (3%) *

Equipaggiato con un manicotto che presenta delle dimensioni di 23 cm in lunghezza e 12 di diametro, Wagner HandiRoll 550 risulta adatto all’impiego entro stanze interne, sia su pareti lisce che su superfici più irregolari. Con un’estensione massima pari a 1,80 m, il manico permette di raggiungere anche le zone più difficili come i soffitti, operando agevolmente e con rapidità.

Nello specifico, la resa dichiarata dalla casa produttrice è di circa 15 m² in 12 minuti. Nella sua interezza, la struttura di questo rullo con serbatoio pesa solo 1,31 kg, dato che determina una notevole facilità di movimentazione. Il risultato finale perseguibile, grazie alla conformazione forata del cilindro, risulta uniforme e pulito.

L’alimentazione interna al manico con sistema di aspirazione, invece, si rivela estremamente funzionale. In virtù del grilletto a pressione sull’impugnatura e di una buona capienza di 550 ml distribuiti nel manico, si può lavorare con rapidità e senza frequenti interruzioni dedicate alla ricarica della vernice.

2. Black+Decker BDPR400-XJ Speedy Roller

Garantendo elevata qualità costruttiva e funzionalità accessorie molto utili, Black+Decker BDPR400-KJ Speedy Roller è il rullo con serbatoio che coniuga ampie possibilità applicative e ottime peculiarità strutturali, per un impiego agevolato in qualunque ambito, anche situazioni più complesse.

Black+Decker BDPR400-XJ Speedy Roller

Il prodotto migliore in assoluto

Black+Decker BDPR400-XJ Speedy Roller

(4.2)

Offerta: 56,18 Prezzo: 58,32 Sconto: 2,14 (4%) *

Adoperabile con efficacia tanto nelle lavorazioni riguardanti la pitturazione interna quanto su superfici esterne, Black+Decker BDPR400-KJ Speedy Roller presenta un comodo sistema di ricarica mediante il grilletto a pressione. La capienza totale è di 650 ml e il rifornimento può avvenire direttamente dal secchio della pittura.

La struttura comprende inoltre degli intelligenti supporti da usare come pratico vassoio antigoccia, i quali permettono di appoggiare l’apparecchio senza sporcare. Il manico di questo rullo con serbatoio si presenta estensibile, permettendo dunque di intervenire agevolmente anche su soffitti o altre superfici scomode.

Nella stessa ottica di versatilità può essere collocata la testina orientabile sia in orizzontale che in verticale, con cui sarà possibile pitturare con relativa facilità anche zone difficili da raggiungere, come spigoli tra pareti e sottoscala. Per merito del peso non eccessivo di 1,36 kg, si potrà inoltre lavorare a lungo senza affaticare eccessivamente le mani o la schiena e, di conseguenza, senza accusare troppa stanchezza.

3. Rottay Set 3 rulli

Pur risultando piuttosto basilare, la dotazione offerta dal rullo con serbatoio Rottay Set 3 rulli, è utilizzabile con efficacia e affidabilità nell’esecuzione dei più comuni lavori di tinteggiatura, principalmente in locali interni, abitativi e non, sulle cui pareti sarà possibile ottenere rapidamente ottimi risultati.

Rottay Set 3 rulli

Miglior rapporto qualità e prezzo

Rottay Set 3 rulli

(4.2)

Offerta: 15,99 Prezzo: 19,99 Sconto: 4,00 (20%) *

Grazie alle peculiarità del manicotto fornito, cui ne viene aggiunto un secondo ausiliario, Rottay Set 3 rulli risulta essere comodo e funzionale. Il materiale spugnoso, piuttosto spesso e senza cuciture esterne, assicura lo svolgimento di lavorazioni pulite e rapide, oltre alla possibilità di riutilizzo in molte occasioni.

L’elemento in spugna, infatti, è lavabile con semplicità e, una volta che sarà stato ripulito e asciugato dopo la lavorazione, può essere adoperato di nuovo in altre applicazioni. La ricarica della vernice avviene in modo molto intuitivo, dal momento che sarà sufficiente rimuovere il tappo e riempire il cilindro per 2/3 della misura, utilizzando l’apposito misurino in dotazione.

A fronte del peso di soli 581 g, questo rullo con serbatoio misurante 19,8 cm risulta di certo molto comodo, mentre l’assenza del manico permetterà di accoppiarlo ad aste della lunghezza desiderata. È inoltre particolarmente apprezzabile la presenza del pratico pennello triangolare lungo 20 cm e il vassoio di riposo da 11 x 20,3 cm.

Opinioni finali

Effettuare manutenzione su superfici murarie, interne oppure esterne che siano, e soffitti, così come ridare nuova vita e colore alle pareti di casa propria, è un’operazione molto comune. L’ottenimento di risultati di buon livello, tuttavia, è subordinato al procedimento con cui si stabilisce quale scegliere tra i vari prodotti adatti allo scopo, in modo da assicurarsi di adoperare il migliore rullo con serbatoio disponibile e adeguato alle proprie esigenze.

Tra le molte offerte presenti sul mercato dedicato al fai da te, Wagner HandiRoll 550 si rivela essere un’ottima soluzione, la quale coniuga facilità d’uso e qualità generale. Adatto soprattutto a operare in situazioni casalinghe interne, questo prodotto permette di lavorare velocemente e con precisione, tanto su superfici lisce quanto su pareti irregolari. In aggiunta, è altrettanto interessante il prezzo, attraente anche senza sconti.

Qualora le necessità risultassero essere più variegate, determinando il bisogno di ricercare miglior qualità generale e una versatilità spiccata in ogni ambito, Black+Decker BDPR400-KJ Speedy Roller è di certo l’apparecchio ideale. Pratico anche all’interno delle situazioni più complesse, il costo di questo prodotto è giustificato dal fatto di rappresentare un buon investimento per chi si ritrova spesso a eseguire lavori di tale genere.

Nel caso in cui, invece, si intenda dotarsi di un articolo molto conveniente dal punto di vista economico, deputato a utilizzi saltuari e non troppo gravosi, Rottay Set 3 rulli è certamente una tra le migliori alternative. L’offerta è essenziale, ma molto interessante, poiché permetterà agli hobbysti meno esigenti di ottenere risultati di livello nella pitturazione delle proprie stanze abitative, pur affrontando uno sforzo finanziario a dir poco ridotto.

Come sarà facile intuire anche per i neofiti, i prezzi di tali attrezzature possono essere molto differenti da un modello all’altro, senza contare la frequenza con la quale viene spesso presentato qualche tipo di sconto. A prescindere dalle possibilità economiche, tuttavia, è senza dubbio necessario valutare a fondo le proprie peculiari necessità e, di conseguenza, acquistare prodotti funzionali, con i quali sia possibile affrontare efficacemente il lavoro in previsione.

Quale rullo con serbatoio scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Wagner HandiRoll 550 Wagner HandiRoll 550 37,95 € 38,99 * 1,04 € (3%) (4.2)
Black+Decker BDPR400-XJ Speedy Roller Black+Decker BDPR400-XJ Speedy Roller 56,18 € 58,32 * 2,14 € (4%) (4.2)
Rottay Set 3 rulli Rottay Set 3 rulli 15,99 € 19,99 * 4,00 € (20%) (4.2)

Domande frequenti

Quanto misura il diametro del manico del rullo principale?

Il diametro del manico può variare a seconda del modello specifico, tuttavia, in media, un normale rullo con serbatoio di solito presenta un’asta da 7 o 8 mm.

È adatto a dipingere con pittura termoisolante con sfere di vetro?

No, questi prodotti specifici vanno quasi sempre stesi in maniere tradizionali, quindi a pennello, poiché i granuli di vetro potrebbero intasare i fori di passaggio del cilindro interno del rullo per pittura.

Dove si possono acquistare i manicotti di ricambio?

Le case produttrici del rullo con serbatoio spesso vendono anche manicotti di diversa fattura, altrimenti tali elementi sono acquistabili in ferramenta o nei magazzini dedicati al fai da te.

Perché premendo il grilletto la vernice non fuoriesce?

Queste problematiche possono verificarsi quando il tubo interno al manico o il cilindro non sono stati ripuliti bene, oppure il montaggio del rullo con serbatoio non è stato eseguito correttamente.

Si può collegare al compressore per alimentare il manicotto?

I modelli a grilletto manuale no, ma qualche rullo con serbatoio di fascia alta è dotato della predisposizione per l’attacco al compressore.

Può essere adoperato con lo smalto per piastrelle?

Sì, accoppiato a manicotti a pelo corto, il rullo con serbatoio è utilizzabile anche nella stesura di smalti di qualunque tipo e colore senza rischio di gocciolamento.

In assenza di manico, cosa può essere usato per dipingere il soffitto?

Qualora non sia compreso il manico nella dotazione, è possibile collegare il rullo con serbatoio a elementi come il bastone della scopa o altre aste aventi diametro compatibile con l’attacco.

Lo si può utilizzare con vernice antimuffa?

Sì, tali apparecchi possono essere adoperati anche per pitturare la parete con colore o bianchi disinfettanti e antimuffa.