Migliori scarpe primi passi del 2020

migliori scarpe primi passi del 2020

Quando i bimbi iniziano a fare piccoli passetti è arrivata l’ora di pensare alle scarpe primi passi che possono proteggere i piedi senza danneggiare il loro delicato sviluppo. Uno tra i modelli più interessanti in questo periodo della loro vita risulta essere Nike Pico 4 TDV Unisex, capace di sostenere la crescita e di rappresentare una soluzione comoda per tutti i piccolini e le loro prime passeggiate, donando sicurezza e stabilità anche ai più vivaci e spericolati.

Confronto delle scarpe primi passi migliori

Nike Pico 4 TDV Unisex

Il modello più venduto

Nike Pico 4 TDV Unisex

(4.5)

Offerta: 34,22 € Prezzo: 39,99 Sconto: 5,77 (14%) *

  • Offre una calzata ottimale e comoda per i piedini
  • Fascette realizzate a strappo facilmente regolabili
  • La suola è flessibile e morbida per passetti sicuri

Leggi la recensione

Adidas Stan Smith Crib Unisex

Il prodotto migliore in assoluto

Adidas Stan Smith Crib Unisex

(4.8)

Offerta: 31,00 € Prezzo: 38,75 Sconto: 7,75 (20%) *

  • Chiusura stringata con comodi lacci elasticizzati
  • Esteticamente eleganti e con cura per i particolari
  • I materiali utilizzati sono duraturi e di ottima qualità

Leggi la recensione

Geox B Kaytan C Bambina

Ottima alternativa

Geox B Kaytan C Bambina

(4.4)

Offerta: 51,00 € Prezzo: 69,00 Sconto: 18,00 (26%) *

  • Modello perfetto da indossare in primavera/ estate
  • Realizzate interamente in pelle, chiusura a strappo
  • Calza comodamente, perfetta per piedi in crescita

Leggi la recensione

Come scegliere le scarpe primi passi

Passetti iniziali e periodo d’uso

I bimbi crescendo cominciano a imparare a spostarsi in modo autonomo, prima gattonando e rotolando sul pavimento e poi, piano piano, mettendosi su in piedi e provando a fare dei piccoli passettini. In questo periodo particolare della loro vita i piedini risultano piatti, grassottelli, arrotondati, senza una forma specifica, privi di muscoli sviluppati e ossificati ancora in modo parziale. Solo successivamente, camminando, essi possono svilupparsi e assumere la forma corretta creando man mano l’arco plantare, e di grande aiuto in questa impresa possono essere sicuramente le scarpe per bambini primi passi.

Diversamente dalle scarpine morbide, spesso in stoffa o magari fatte all’uncinetto dalle nonne, da indossare mentre si va a spasso sul passeggino e che servono solo a completare il look dei bebè, le scarpe per i primi passi sono dotate di una vera e propria suola, realizzata in modo da fornire appoggio sicuro e un corretto contenimento della pianta del piede, atti a garantire un buon equilibrio e una postura corretta.

Aiutano a camminare nel modo corretto

Molti genitori si chiedono a quanti mesi si mettono le scarpe per primi passi, ed è dunque bene sapere che queste si rendono necessarie intorno al compimento del primo anno d’età, oppure quando i bimbi cominciano a mettersi in piedi da soli, magari sostenendosi su validi appoggi come i tavoli oppure i divani mentre provano a fare i loro tentativi di passetti. Una volta presa confidenza e acquisito l’equilibrio giusto possono fare piccole passeggiate ma anche le loro prime corsette o qualche saltello.

Queste piccole evoluzioni sono le più belle e allo stesso tempo le più tenere per chi osserva, ma bisogna trovarsi sempre preparati e, per fornire i corretti strumenti ai piccoli esploratori, avere a portata di mano un bel paio di scarpe primi passi da usare all’occorrenza. I bimbi sono capaci infatti di progressi repentini e improvvisi, si sviluppano e crescono molto velocemente e in un paio di mesi riescono a raggiungere traguardi importantissimi

  • Fino a 5 o 6 mesi rimangono sdraiati alzando solo il collo e la testa
  • Tra i 6 e i 7 mesi cominciano a stare seduti con la testa eretta
  • Dai 7 agli 8 mesi si rotolano e si spostano sopra il letto o il divano
  • Intorno agli 8 o 10 mesi cominciano a gattonare per casa
  • Verso i 12 mesi i piccoli passettini sono all’ordine del giorno

Non tutti i bambini attraversano la fase nella quale si va a carponi, anzi molti la saltano e passano direttamente dalla posizione seduta a quella eretta. Se ci si domanda in merito a scarpe primi passi quando metterle, dunque, può trattarsi di un aspetto soggettivo che varia da bimbo a bimbo. La maggior parte di loro può iniziare a camminare tra i 9 e i 20 mesi, sebbene la media sia tra i 12 e i 14 mesi. Non esiste un momento giusto oppure uno sbagliato, perché ognuno ha i suoi tempi e questi vanno rispettati purché si scelga il miglior modello di scarpe bambino primi passi per supportare le esigenze dei propri piccolini, in modo da potersi avvalere di prodotti validi e ben progettati, i perfetti alleati in tale delicata e importante fase.

Praticamente fino a 9 o 10 mesi i piccolini non fanno movimenti particolari o impegnativi e non hanno bisogno di calzature, perché i loro piedini non vengono esposti al peso di tutto il corpo. Il desiderio di mettersi da solo in piedi e di assaporare l’autonomia deve venire dal bambino, e una volta iniziato il suo percorso le scarpe primi passi gli faranno compagnia finché non imparerà a camminare alla perfezione, a stare da solo in piedi fin quando non inciamperà più. La camminata sciolta, disinvolta e sicura è il segno che le scarpine primi passi possono essere tranquillamente abbandonate e si può fare il passo successivo indossando modelli ideati per i bambini più grandi, i quali, a loro volta, presentano caratteristiche peculiari differenti.

Caratteristiche principali

I neogenitori si chiedono spesso come devono essere scarpe primi passi, una domanda che sorge spontanea perché si tratta di un prodotto particolare ed è spesso consigliato affidarsi al pediatra chiedendo tutti i consigli necessari e fugando ogni possibile dubbio. L’aiuto di un professionista che conosce bene l’articolo e la sua funzione risulta prezioso durante la scelta del modello perfetto di scarpe neonata o neonato.

Devono essere morbide, comode e flessibili

Tra le caratteristiche principali sicuramente si può parlare della particolare forma delle scarpe primi passi bimba o bimbo. Avendo un arco plantare ancora da formare i bambini hanno esigenze particolari e per questa ragione esistono dei calchi appositamente studiati e testati per poter offrire il massimo alle famiglie e ai loro figli. Questi prodotti devono garantire uno sviluppo corretto, naturale e senza restrizioni. I tessuti e i materiali impiegati devono essere tutti di altissimi qualità, anallergici e adatti ai piccolini.

La volta plantare si forma camminando anche perché tutti i piccini hanno inizialmente i piedi piatti e non formati. Proprio per questa ragione le scarpette bimba e bimbo devono essere adatte e scelte con cura, presentando determinate caratteristiche imprescindibili. Esse devono essere

  • Strutturate
  • Molto leggere
  • Traspiranti
  • Basse con zona tallone rialzata
  • Con suola flessibile e antiscivolo

Le migliori tipologie di scarpe primi passi sono strutturate e di forma particolare, non sono morbide tanto quanto quelle per i bimbi appena nati e non sono da considerarsi puramente a scopo estetico. Sono estremamente funzionali, leggere ma allo stesso tempo traspiranti, lasciando il piede sempre asciutto, mai sudato e con una temperatura interna ideale. La suola antiscivolo e flessibile è infine d’obbligo per la loro sicurezza e comodità.

I piedini si devono sentire liberi e comodi e le dita devono potersi muovere leggermente per percepire il suolo, pertanto non devono essere chiusi dentro scarpe primi passi rigide e dure. I bimbi devono acquisire consapevolezza dei propri arti inferiori, avvertire la presenza del terreno sotto di essi ed esplorarlo in maniera autonoma. In spiaggia sulla sabbia oppure su un prato si può stare anche scalzi, prassi anzi raccomandata per acquisire una corretta sensibilità, però quando si esce in strada in città o si passeggia in superfici troppo lineari e rigide che non ammortizzano i movimenti del bimbo le scarpe primi passi sono un accessorio obbligatorio.

Solo in questo modo si potrà sviluppare la muscolatura adeguata del piede e non si avranno problemi più avanti, con la crescita. Oltre alle caratteristiche riguardanti la forma, ve ne sono molte altre ancora da tenere a mente durante l’acquisto del modello migliore di scarpine neonato per i propri piccini.

Materiali Tipologia di chiusura Altezza
Gomma flessibile Stringhe elastiche Suola sottile e malleabile
Pelle Stringhe non elastiche Tomaia non oltre il malleolo
Cotone Strappo a velcro Zona dietro al tallone rialzata
Interno naturale Doppio strappo a velcro Senza tacco

La parte posteriore esterna in corrispondenza del tallone delle scarpine neonata e neonato deve sempre essere leggermente rinforzata e rialzata, garantendo un buon sostegno. Questo prolungamento risulta ottimale per proteggere i piedini delicati dagli urti accidentali e per assicurare ai bimbi stabilità e sicurezza maggiori durante le loro passeggiatine. Il materiale migliore senza ombra di dubbio risulta essere la gomma, specialmente quando si parla della suola delle scarpette neonata e neonato, essendo molto flessibile e ottimo come appoggio antiscivolo.

Le solette che si trovano dentro la scarpa è invece meglio siano in tessuto naturale come pelle e cotone, per non far sudare i piedini ed evitare così la formazione di eritemi, irritazioni, funghi o l’eventualità che possano presentarsi vere e proprie reazioni allergiche. Per quanto riguarda il tipo di chiusura le scarpe primi passi a strappo con velcro sono le più facili da usare e lasciano spesso i più grandetti autonomi mentre le stringhe, meno comuni nei modelli per i pargoletti più piccini al fine di evitare inciampi con i lacci qualora si slegassero, devono essere chiuse da parte degli adulti e si allargano e adattano più facilmente alla crescita del piedino.

Scelta di modelli e taglie

La scelta delle scarpine è un momento speciale e particolarmente delicato per i genitori che si rendono conto della crescita veloce dei loro bimbi. Si dovranno offrire ai pargoletti gli strumenti migliori, scegliendo modelli capaci di far sviluppare i piedini in modo sano, per far camminare bene i bimbi e garantire loro un adeguato sostegno e una postura ben eretta, grazie al corretto allineamento di piedi, gambe e colonna vertebrale.

Sarebbe bene tener conto di alcuni aspetti e seguire un paio di consigli molto utili anche perché le scarpe primi passi non dovrebbero mai essere troppo grandi giacché non supporterebbero bene il piede del bimbo, ma nemmeno troppo piccole perché ne impedirebbero il naturale e regolare sviluppo in lunghezza. Si dovrebbe sempre

  1. Scegliere tomaia e suola di altezza e spessore contenuti
  2. Lasciare tra le dita e la punta della scarpina almeno 0,5 o 1 cm
  3. Acquistare modelli della misura corrente per garantire migliore equilibrio
  4. Piegare tra le mani la suola a 90º per verificare se sia flessibile e morbida
  5. Fare la prova della calzata di pomeriggio o la sera quando il piedino è più gonfio
  6. Misurare bene la lunghezza del piedino per scegliere la corretta misura
  7. Inserire plantari correttivi esclusivamente se richiesti dall’ortopedico

I piedi dei bambini crescono molto velocemente e per questa ragione le scarpe primi passi di solito vanno sostituite circa ogni 3 mesi, anche se sarebbe buona norma controllare e prendere le misure dei piedi dei propri figli più o meno ogni 6 oppure 8 settimane, per essere sicuri di seguirne lo sviluppo adeguatamente, senza mai obbligarli all’indosso di accessori oramai troppo costrittivi. Tali tipologie di scarpette sono molto morbide e flessibili rispetto a quelle delle persone adulte, pertanto devono calzare in modo perfetto, quasi come un guanto, per lo sviluppo corretto dell’arco plantare. La calzata giusta è un elemento fondamentale e bisogna stare molto attenti durante la scelta delle taglie.

Taglia Misura del piedino in cm
17 10,4
18 11
19 11,5
20 12,3
21 13
22 13,7
23 14,4
24 15
25 15,7
26 16,4
27 17
28 17,7

Fino a circa un anno d’età i bimbi di solito calzano scarpine neonato dal numero 16 al numero 20, dal primo al terzo anno variano tra il numero 21 e il 26, mentre dal quarto al sesto anno portano dal numero 27 al numero 31. Se si desiderasapere come prendere la misura del piedino dei propri bimbi bisogna tracciare il contorno del piede su un foglio di carta, misurando la lunghezza e la distanza tra il tallone e il dito più lungo. La cifra rilevata in centimetri corrisponde alla taglia della scarpetta.

Tra i modelli più ricercati in commercio si possono trovare quelli sportivi, aperti, sandali primi passi, forme divertenti con applicazioni o disegni, stivaletti, tipologie stagionali adatte per primavera ed estate, fresche e leggere, o autunno e inverno, impermeabili e calde. Allo stesso tempo si possono trovare dei modelli per maschietti e per femminucce che si distinguono tra di loro non solo per i colori ma anche per il design e la forma.

Per le scarpe bimba primi passi spesso si nota una predominanza di colori come rosa, bianco, fucsia, argento oppure la presenza di ruches o applicazioni come paillettes o brillantini e varie fantasie floreali. Quelle dei maschietti sono di solito grigie, blu o verdi, con fantasie militari oppure con vari disegni come quadretti, cerchi, righe o personaggi e loghi dei cartoni animati prediletti.

Accorgimenti di lavaggio

Quando si parla della pulizia delle scarpe primi passi, si deve tenere a mente che sicuramente non si tratta di un articolo che sarà indossato per un periodo molto lungo, come per esempio le scarpe portate dagli adulti e capaci di durare anche anni. Non solo si tratta di articoli i quali devono essere cambiati spesso, ma allo stesso tempo i bimbi non cammineranno così tanto da poterli sporcare in maniera eccessiva.

In ogni caso, la pulizia delle scarpette neonato comedi tutto quanto riguarda i bebè è indiscutibile e deve essere effettuata con frequenza per eliminare ogni possibilità di proliferazione di germi e batteri, anche considerando che anche le manine toccano ed esplorano in maniera incessante, per poi finire in bocca. Tomaia e suola delle scarpe primi passi vanno dunque deterse adeguatamente, soprattutto dopo le passeggiate al parco, in campagna o sui prati, dove magari sono presenti anche i loro amici a 4 zampe. Allora proprio per questa ragione bisogna prestare massima attenzione e cura e avvalersi di qualche utile consiglio come

  1. Lavare in lavatrice solo i modelli in stoffa o in gomma
  2. Usare detersivi bio delicati e un po’di bicarbonato per disinfettare
  3. Lavare a mano e senza immergerle se realizzate in pelle
  4. Usare sapone neutro e pomata apposita per idratare la pelle
  5. Spazzolare velour e nabuk con spazzola a setole morbide
  6. Usare un’apposita gommina per eliminare eventuali graffi
  7. Usare spugna morbida e acqua calda per gli elementi di vernice
  8. Scegliere una spazzola delicata e sapone neutro per scarpette in tela

Non tutti i modelli sono adatti per essere immersi in acqua o puliti con il detersivo, per questa ragione è sempre meglio leggere attentamente le istruzioni per un’igiene corretta. Tutte le tipologie di scarpe bimbo primi passi vanno asciugate all’aria aperta ma lontano dai raggi solari diretti per non scolorirle. Non si dovrà utilizzare mai l’asciugatrice anche se risulterebbe una soluzione veloce, poiché si rischierebbe di rovinare i materiali delicati.

Se colorate, le scarpe primi passi vanno lavate separatamente e la temperatura perfetta di lavaggio è di circa 30° C. In caso di lavaggio in lavatrice, la centrifuga dovrebbe essere regolata a massimo 400 o 600 giri mentre le suolette interne, se estraibili, non vanno mai strizzate ma tamponate tra 2 asciugamani per eliminare più rapidamente l’eccesso d’acqua. Candeggina, prodotti sbiancanti o spugnette abrasive sono banditi in presenza di scarpine neonato, per evitare di far sbiadire le tinte o di causare un prematuro logorio delle parti, che sarà bene controllare frequentemente per verificare l’integrità delle scarpe primi passi prima di ogni indosso, scongiurando così la possibilità che in caso di eventuali deformazioni, per non farsi male, il pargoletto faccia assumere a pianta o tallone una posizione innaturale.

Lacci e suolette devono essere estratti e lavati a parte, meglio se a mano

In caso di macchie ostinate sulle suole delle scarpette neonato è meglio usare spray sgrassante o poco sapone di marsiglia strofinando con un panno morbido. Se invece si punta a soluzioni bio e non si desidera utilizzare detergenti chimici, aceto bianco, bicarbonato e poche gocce di olio essenziale di timo o tea tree oil disinfettano tutto a dovere ed eliminano funghi, germi, batteri e odori in modo del tutto naturale, rendendo le scarpe bambina primi passi perfettamente pulite e profumate.

Al fine di garantire ai piccoli una camminata spedita e sicura, intorno ai 4 anni di età si consiglia di effettuare la prima visita ortopedica e podologica per verificare se il piede sta crescendo in maniera corretta oppure se si necessita di un correttore plantare. Scegliere sempre delle scarpe primi passi ottime e in possesso di tutte le certificazioni necessarie è il primo step per essere sicuri che si sta dando il meglio ai propri figli. In questo modo cresceranno sani e felici, proprio come tutti i genitori vogliono.

Recensioni delle migliori scarpe primi passi

1. Nike Pico 4 TDV Unisex

Chiusura veloce in velcro e una suola comoda e flessibile sono le prime cose che si notano nel modello di scarpe primi passi Nike Pico 4 TDV Unisex. Esse offrono un appoggio molto stabile e sicuro oltre a un look sportivo irresistibile, proprio ciò che colpisce genitori e figli soddisfacendo i desideri di entrambi.

Nike Pico 4 TDV Unisex

Il modello più venduto

Nike Pico 4 TDV Unisex

(4.5)

Offerta: 34,22 Prezzo: 39,99 Sconto: 5,77 (14%) *

Il design classico e sportivo è amato da sempre sia dai maschietti come dalle femminucce. Il pratico strappo a velcro e l’impiego di ottimo materiale impermeabile, rendono le Nike Pico 4 TDV Unisex ideali per essere portate durante ogni stagione. D’estate non fanno sudare il piede e d’inverno lo proteggono dal freddo e dalla pioggia. Si tratta di un modello perfetto per le esigenze di tutti i bimbi che cominciano a fare le prime camminate, affidandosi al sostegno e alla professionalità di queste deliziose scarpe primi passi.

Il materiale usato è una sorta di ecopelle sintetica, mentre la suola è flessibile e in gomma. Leggere da portare, in base alla misura del piede sono disponibili varie misure, dal 19,5 fino al 27. Ottima soluzione per tutti i giorni, fungono da ammortizzatore per le gambette e piedini delicati dei bambini in crescita, durante il loro sviluppo dei muscoli e delle ossa per poter camminare ogni giorno sempre più forti e autonomi.

2. Adidas Stan Smith Crib Unisex

Realizzate completamente in materiale sintetico, con chiusura stringata elastica, le scarpe primi passi Adidas Stan Smith Crib Unisex sono ideali per tutti i bimbi. Modello studiato per iniziare a stare in piedi da soli, flessibile e di ottima qualità, ha cura per i dettagli che tutti i genitori cercano.

Adidas Stan Smith Crib Unisex

Il prodotto migliore in assoluto

Adidas Stan Smith Crib Unisex

(4.8)

Offerta: 31,00 Prezzo: 38,75 Sconto: 7,75 (20%) *

Ben rifinite e comode, le scarpe primi passi Adidas Stan Smith Crib Unisex sono belle e facili da indossare. Attentissime all’estetica del prodotto, possono essere usate indifferentemente da maschietti e femminucce e piacciono sia ai genitori che ai figli, magari per avere un look comune in famiglia. Seguono la forma del piede, senza stingerlo e senza infastidire i piccolini che devono ancora abituarsi al fatto di non stare sempre scalzi. Leggere e comode, belle e sportive, sono perfette per le esplorazioni di tutti i giorni.

Disponibili dalla taglia 16 alla 21, la suola sottile in gomma ha una texture antiscivolo, dovuta alla presenza di una serie di cerchi stampati in lieve rilievo che hanno l’effetto dei classici calzini con gommini, evitando ai piccolini alle prime armi di inciampare. Nella confezione sono inclusi un paio di lacci di ricambio, da sostituire tagliando quelli elastici della scarpina per adattare sempre al meglio la chiusura man mano che si cresce.

3. Geox B Kaytan C Bambina

Sia all’interno che all’esterno le scarpe primi passi Geox B Kaytan C Bambina sono interamente in pelle, ottima per prendersi cura di pelle sensibile e piedi delicati. La suola traspirante non fa sudare, e le rende perfette da indossare durante le giornate calde d’estate ma anche quelle miti di primavera.

Geox B Kaytan C Bambina

Ottima alternativa

Geox B Kaytan C Bambina

(4.4)

Offerta: 51,00 Prezzo: 69,00 Sconto: 18,00 (26%) *

Le bambine saranno felici indossando il modello Geox B Kaytan C Bambina, articolo alla moda e pensato proprio per loro. Queste scarpe primi passi hanno la chiusura a strappo in velcro per abbracciare al meglio i piccoli piedi e sono semplici da mettere e da togliere senza l’aiuto della mamma o del papà. Comode e leggere, sviluppano l’arco plantare in modo appropriato e sano, portando massimi benefici. Il design moderno ma allo stesso tempo molto femminile è una tra le caratteristiche principali che le più vezzose ameranno.

La misure disponibili vanno solitamente dal 18 al 25 e i particolari in contrasto di colore unitamente ai piccoli disegni realizzati con microfori ne fanno un modello molto ambito. La suola è completamente traspirante e non fa sudare, e grazie al brevetto che la rende anche impermeabile rappresenta un’ottima base d’appoggio da indossare anche per qualche ora senza problemi. La parte posteriore del tallone è rinforzata per evitare che urti o calcetti possano far male.

4. Geox B Each Boy D Bambino

La suola leggera e flessibile delle Geox B Each Boy D Bambino, scarpe primi passi, aiuterà ciascun piccolino che le indossa a camminare nel miglior modo possibile. Possono essere usate dai 9 mesi in su e risultano essere un’ottima scelta per far sviluppare i piedi dei bimbi in maniera sana e corretta.

Geox B Each Boy D Bambino

Opzione economica

Geox B Each Boy D Bambino

(4.8)

Offerta: 39,92 Prezzo: 9,98 Sconto: 9,98 (100%) *

Queste sneaker calzano in maniera sicura e ottimale. Hanno doppia chiusura a strappo da regolare in modo semplice e rapido mentre le suole leggere e morbide garantiscono un effetto ammortizzante perfetto per i più vivaci. Le Geox B Each Boy D Bambino sono perfette per i maschietti di casa che si vogliono distinguere dagli altri, ma pure per i genitori in cerca del prodotto ottimale. Queste scarpe primi passi sono davvero leggere, pesano soli 299 g. e possono essere indossate con sicurezza.

Utilizzabili dai 9 mesi in su, proprio quando si comincia con i tentativi di stare in piedi e camminare da soli, le misure disponibili vanno dal 18 al 25, misura europea. La suola traspirante e allo stesso tempo antibatterica, priva di cromo, ammortizzante e impermeabile ed è ottima per i bisogni di ogni bambino e per tutte le stagioni. Il Flexy System accompagna i movimenti mentre, sul tallone, l’X-Support System conferisce equilibrio e una postura perfetta durante la crescita.

Opinioni finali

Dopo aver gattonato per un paio di mesi, i bimbi cominciano pian piano a mettersi in piedi e a fare i loro passetti. È vero che questi movimenti possono essere chiamati solo tentativi, ma in un batter d’occhio i più piccoli prenderanno sicurezza e riusciranno a stare in piedi e camminare senza problemi. In tutto ciò di grande aiuto ci possono essere le scarpine primi passi come Nike Pico 4 TDV Unisex, perfette sia per i maschietti che per le femminucce. Esteticamente belle, moderne e sportive, tali deliziose scarpine neonato rientrano in una fascia di prezzo media e si adattano bene a tutti i piedini.

Tra una miriade di prodotti quando non si sa quale scegliere, grande importanza hanno gli sconti ma anche le opinioni dei consumatori che hanno avuto la possibilità di provare gli acquisti fatti. Entrambi possono aiutare i genitori a puntare sull’articolo migliore per i propri figli, esigendo il massimo come nel caso delle scarpe bimbi primi passi Adidas Stan Smith Crib Unisex. Si tratta di un modello che calza a pennello a ogni pargoletto, grazie ai lacci elastici e a quelli sostitutivi per i mesi successivi, che consentono di regolarle facilmente e di renderle comode. Il prezzo di queste scarpette neonato è medio basso e sicuramente è un modello ottimo che seguirà la crescita dei piedini in maniera naturale e sana, la migliore per ogni singolo bambino.

Un altro modello molto interessante, spesso in offerta, sono anche le scarpe primi passi Geox B Kaytan C Bambina. Il design ricercato e molto divertente di queste scarpine bimba attirerà subito l’attenzione di tutti, mentre la facile apertura e chiusura a strappo sarà sicuramente di grande aiuto. La fascia di prezzo è media ed è una scelta perfetta da utilizzare dai 9 mesi in su quando si iniziano a fare le prime camminate autonome. Molto flessibili e comode, sono adatte a ogni occasione e si possono portare durante tutta la giornata senza far sudare i piedini e senza dare nessun tipo di fastidio.

Anche i genitori dei maschietti sono molto attenti alla moda, ai piccoli dettagli e non raramente scelgono primi passi scarpe Geox B Each Boy D Bambino, perfettamente adattabili alle esigenze estetiche persino dei più vivaci e spericolati. Pur rientrando nella fascia di prezzo medio alta spesso si trovano in sconto e in questo modo soddisfano le richieste e le esigenze di tutti i consumatori. Molto comode e leggere, seguono la crescita naturale e sana dei piccoli piedi. Sono ideali per le prime passeggiate o addirittura le prime corse e senza dubbio sono un’ottima scelta per i piccoli ometti di casa.

Quali scarpe primi passi scegliere? Classifica (Top 4)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Nike Pico 4 TDV Unisex Nike Pico 4 TDV Unisex 34,22 € 39,99 * 5,77 € (14%) (4.5)
Adidas Stan Smith Crib Unisex Adidas Stan Smith Crib Unisex 31,00 € 38,75 * 7,75 € (20%) (4.8)
Geox B Kaytan C Bambina Geox B Kaytan C Bambina 51,00 € 69,00 * 18,00 € (26%) (4.4)
Geox B Each Boy D Bambino Geox B Each Boy D Bambino 39,92 € 9,98 * 9,98 € (100%) (4.8)

Domande frequenti

Andranno bene come regalo di compleanno per un bimbo piccolo?

Sono perfette come regalo di compleanno anche perché a un certo punto i bimbi cominciano ad avere bisogno di indossare le scarpette primi passi che saranno di grande aiuto per la loro crescita e lo sviluppo corretto. Comprando un modello adeguato e il numero giusto, si va sul sicuro.

Si possono sostituire le scarpine neonato se il numero è sbagliato?

Ogni prodotto comprato regolarmente può essere sostituito entro 30 giorni dall’acquisto. Lo stesso vale anche per le scarpe neonato primi passi, pensate per i più piccoli, comode e morbide, le quali non devono stringere i piedini ed è meglio che calzino in maniera perfetta.

Vengono consegnate con la scatola originale?

Sì, le scarpe neonati primi passi, vengono sempre consegnate con la propria scatola. Si tratta di prodotti originali, regolarmente acquistati dal produttore verificato e con tutti i test effettuati prima di essere messi in commercio. La scatola serve anche per proteggerle, assicurandosi che non siano esposte a calore, luce o umidità che potrebbero rovinarle o deformarle.

Cosa fare se il bimbo non vuole portare scarpe primi passi?

Non raramente succede che i piccolini non hanno proprio voglia di portare addosso le scarpette neonato. A loro piace sentire i piedini liberi e si sentono molto di più a loro agio solo con le calze o scalzi. In ogni caso, basta farli abituare pian piano e in poco tempo riusciranno a portarle senza nessun problema.

Durano molto o si consumano subito?

Tutti i tipi di scarpine neonato sono stati studiati apposta per poter durare tutto il tempo necessario. Non si rovinano velocemente e la suola esterna non si consuma in modo rapido anche perché i piccolini non camminano molto all’inizio.

Stringono troppo i piedini?

Quando si acquistano le scarpe bambini primi passi si può essere sicuri che siano state studiate e realizzate in maniera dettagliata per dare il massimo ai propri figli. Non stringono le delicate estremità e riescono a coadiuvare lo sviluppo di una forma perfetta, formando l’arco plantare in modo sano.

Si possono portare senza calze?

In commercio si possono trovare tantissimi modelli diversi di scarpette neonati, molte di loro sono aperte e non hanno bisogno delle calze. Per le scarpe chiuse invece si consiglia di indossarle prediligendole in cotone, anche perché in questo modo il piedino non suderà e non scivolerà in avanti.

Ve bene comprare scarpine neonato usate?

Non è assolutamente consigliato anche perché ogni tipo di scarpette per neonati tende a prendere la forma del piede del bimbo che le indossa, calzando alla perfezione camminata dopo camminata. È sempre meglio comprarle nuove, come consigliato da pediatri e ortopedici.