Migliore soffione doccia del 2020

Migliore soffione doccia del 2020

Per rilassarsi dopo una lunga giornata di lavoro o per recuperare le energie dopo una sessione di attività sportiva non c’è nulla come un getto di acqua tiepida sul collo. È quindi fondamentale avere un soffione doccia efficiente e in grado di soddisfare tutte le esigenze di chi lo usa. Grohe 27597001 Tempesta è un modello a cornetta, tipologia tra le più diffusi poiché questa forma ci consente di effettuare sia docce rapide che lunghe e rilassanti.

Confronto dei soffioni doccia migliori

Grohe 27597001 Tempesta

Miglior rapporto qualità e prezzo

Grohe 27597001 Tempesta

(4.4)

Offerta: 20,88 € Prezzo: 30,50 Sconto: 9,62 (32%) *

  • Con 2 tipi di emissione acqua, a getto o pioggia
  • L'anello in silicone protegge in caso di caduta
  • Pulizia rapida grazie al sistema Speed Clean

Leggi la recensione

Baban GC-SH001

Il modello più venduto

Baban GC-SH001

(4.4)

Offerta: 17,99 € Prezzo: 4,50 Sconto: 4,50 (100%) *

  • Con 3 tipi di sfere che filtrano e addolciscono
  • Leva per regolazione del flusso secondo 3 modalità
  • Fltraggio che riduce del 40% il consumo idrico

Leggi la recensione

Grohe 27316000 Vitalio Joy

Il prodotto migliore in assoluto

Grohe 27316000 Vitalio Joy

(4.4)

Offerta: 493,00 € Prezzo: 123,25 Sconto: 123,25 (100%) *

  • EcoJoy limita la portata di acqua per risparmiare
  • Flusso uniforme da tutti gli ugelli con DreamSpray
  • Fissaggio universale adatto a tutti i tubi flessibili

Leggi la recensione

Come scegliere un soffione doccia

Funzioni e tipologie

È ormai chiaro a tutti quanto un’energizzante emissione di goccioline sia di gran lunga preferibile alla vasca da bagno, nonostante questa possa risultare talvolta auspicabile dal punto di vista del relax. Lavarci in piedi è più pratico, ci consente di ridurre notevolmente i consumi idrici, ci fa risparmiare tempo ed è di gran lunga più igienico perché non ci fa lavare nell’acqua ferma ma in quella corrente.

Basterà scegliere il giusto soffione doccia per le proprie esigenze, per godere di un comfort davvero elevato. Esistono infatti molti tipi diversi di soffioni per doccia, inclusi i modelli da parete e da incasso, ognuno dei quali offre una peculiarità diversa, che sia una maggiore rapidità o un alto livello di relax.

Tipologia Caratteristiche
Telefono doccia a bastone Con supporto fisso o asta saliscendi
Fisso per soffitto Adatto a chi vuole un’emissione dall’alto ma ha il soffitto alto
Fisso per il muro Per chi vuole poter direzionare parzialmente il getto
Modello a soffitto a incasso Adatto a chi ha un soffitto basso
Colonna o pannello doccia Per chi desidera un modello multifunzione

Tutti i soffioni per doccia fissi e ad incasso sono specializzati nell’offrire alti livelli di comfort e numerose funzioni particolari, tuttavia la tipologia più diffusa in quanto assai più pratica e versatile è senza dubbio il diffusore doccia a cornetta. Questo perché non necessita di particolari modifiche al proprio bagno per essere installata, e ci dà la possibilità di lavarci a zone senza doversi bagnare dalla testa ai piedi ogni volta. È proprio questo il motivo per cui spesso le altre tipologie includono la presenza di un doccino doccia con tubo flessibile nella loro rubinetteria in dotazione.

La principale prerogativa del telefono doccia è la sua versatilità, infatti potremo tenerlo fisso sul suo supporto a muro per poter stare sotto al suo flusso, il quale offre l’ulteriore vantaggio di poter essere posizionato in varie direzioni. Tuttavia potremo decidere di prenderlo in mano e bagnare solo le zone che vogliamo lavare.

Questa facoltà è particolarmente importante, nel caso in cui avessimo bisogno di abbassare il getto o addirittura portarlo al di fuori del box per lavare bambini o persone anziane, ma anche per pulire comodamente le pareti del box e il piatto. Sarà quindi fondamentale avere un tubo flessibile abbastanza lungo, con un range di circa 1 o 2 metri, per muoverci agevolmente. Oltre al modello, potremo scegliere persino l’erogazione dell’acqua:

  • Erogazione a cascata
  • Ad alta pressione
  • Sistema a pioggia
  • A potenza regolabile
  • Soffioni multifunzione

Per quanto riguarda il doccino doccia, potremo optare per un soffione doccia getto forte oppure con una erogazione più delicata a pioggia, o addirittura sceglierne uno dotato di una leva da spostare lateralmente grazie alla quale potremo ottenere diversi tipi di flusso. In questo modo lo potremo adattare alla nostra preferenza del momento, ma soprattutto alle esigenze di diversi utenti in ambienti familiari. In alcuni casi, ci verrà data la possibilità di regolare persino la pressione del getto in uscita. L’ultima regolazione che potremo apportare è quella dell’altezza del doccia soffione quando lo teniamo sul supporto, nel caso in cui questo sia dotato di un’asta saliscendi.

Caratteristiche tecniche

Quando arriva il momento di scegliere quale sia il modello più adatto per il nostro bagno sono diverse le caratteristiche da prendere in considerazione, prima tra tutte la dimensione del nostro box. È infatti necessario che questo sia abbastanza largo da consentirci di avere il getto in una posizione abbastanza centrale, o comunque confortevole per riuscire a stare in piedi sotto di esso, soprattutto se desideriamo un diffusore molto ampio. Inoltre, le pareti devono essere abbastanza alte da evitare la fuoriuscita di una parte dell’acqua. In generale, alcuni degli elementi da considerare sono:

  1. Dimensioni del box e del bagno
  2. Distribuzione dell’acqua nella nostra casa
  3. Livello di potenza desiderato
  4. Compatibilità con il sistema preesistente
  5. Quantità di funzioni che ci può offrire
  6. Accessibilità dei vari pezzi di ricambio

Prima di procedere con l’acquisto occorre verificare se nel nostro bagno c’è già un set soffione doccia installato o un qualche tipo di impianto preesistente, e valutare quindi se vale la pena di svolgere veri e propri lavori di restauro per poter cambiare modello. È inoltre di fondamentale importanza controllare il nostro sistema idrico, e capire se la distribuzione dell’acqua e il suo sistema di riscaldamento è compatibile con il modello dei nostri desideri. Se infatti la testa è troppo ampia per la portata della nostra rete idrica, l’acqua non potrà uscire da tutti gli ugelli.

Scegliere un modello con le dimensioni giuste è fondamentale

La portata del sistema idrico influenzerà inoltre la scelta delle funzioni che desideriamo: non ha senso puntare su un soffione doccia in grado di generare una pressione elevatissima se il nostro impianto non è in grado di garantirla. Allo stesso modo, un modello pensato per farci scegliere tra diversi tipi di getto non potrà essere sfruttato appieno se non riceve acqua a sufficienza.

Un altro aspetto molto importante da considerare è reperibilità dei pezzi di ricambio, grazie ai quali potremo prolungare la vita del nostro soffione per doccia con semplici manutenzioni, invece di sostituirlo spesso. Fortunatamente, in molti casi il kit con i pezzi essenziali di ricambio viene trovato incluso nella confezione al momento dell’acquisto.

Tra tutte le tipologie esistenti, quella in grado di adattarsi al meglio a tutte queste esigenze è senza dubbio il soffione doccia con tubo flessibile. È infatti possibile trovarne di varie dimensioni, ma in generale sono abbastanza compatti da entrare senza problemi in box di tutte le misure. Spesso hanno un innesto universale, perciò saranno quasi sicuramente compatibili con impianti preesistenti. Hanno inoltre il vantaggio di non richiedere una grande portata, persino quando offrono diversi tipi di getto. Per finire, sono facili da pulire, mantenere, installare e posizionare, e si adattano bene a qualsiasi arredamento.

Design e materiali

Anche l’occhio vuole la sua parte quando scegliamo la nostra manopola doccia, poiché questa entrerà a far parte dell’arredamento del nostro bagno, e dovrà quindi entrare in armonia con il mobilio e gli altri sanitari, per consentirci di ottenere una stanza uniforme e piacevole alla vista. Se consideriamo la quantità di tempo passato in bagno da ognuno di noi, capiremo l’importanza di realizzare un ambiente rilassante per i nostri occhi. I parametri da valutare in questo caso riguardano principalmente l’aspetto estetico, ma anche i materiali di costruzione.

Parametri Requisiti
Design Moderno o classico, deve essere in linea con l’arredamento del bagno
Forma Rettangolare o rotondo, a seconda del resto della rubinetteria
Materiali bastone Uniforme al design, resistente ai graffi e all’usura, facile da pulire
Materiale ugelli Resistente agli urti e al calcare, facile da pulire

A prescindere dall’aspetto moderno o tradizionale dei nostri sanitari, e in particolar modo dei vari rubinetti, la forma della testa dovrà essere compatibile con essi. Se il nostro bagno è arredato con uno stile contemporaneo, o addirittura futuristico, la scelta dovrà ricadere ovviamente su un soffione doccia moderno, preferibilmente con un design adeguato alle linee con le quali è composto l’ambiente circostante.

È possibile scegliere tra modelli con forma arrotondata o più squadrata

Il materiale in grado di conferire un aspetto più moderno, e quindi adatto a questo tipo di soffioni doccia, è prima di tutto l’acciaio, ma sono altrettanto degni di nota altri materiali innovativi. Se invece dobbiamo adeguarci a un design vintage o comunque più tradizionale, non sempre un aspetto cromato e scintillante può integrarsi bene. In questo caso, potremo cercare telefoni più classici, o vecchio stile, i quali potranno essere realizzati in rame e ottone naturale, oppure in ceramica, la quale si presta a diverse colorazioni come bianca o variopinta, e persino dorata o color bronzo. I materiali più diffusi quindi sono:

  • Acciaio
  • Plastica cromata
  • Ottone cromato
  • Corian
  • Rame
  • Ottone naturale
  • Ceramica

Se puntiamo in particolar modo a una grande resistenza a urti e usura, un’ottima scelta potrebbe essere un soffione doccia acciaio, oppure in corian. Questi elementi garantiscono inoltre un livello di igiene parecchio elevato, sono facili da pulire e sono adatti anche per i tubi flessibili. Sia la cornetta doccia che il tubo possono essere però realizzati allo stesso modo con materie plastiche cromate, le quali vantano una notevole robustezza, e offrono inoltre un ottimo livello di leggerezza.

Per quanto riguarda le dimensioni non esistono regole fisse, ma ci sono comunque una serie di aspetti che possono aiutarci a prendere la decisione migliore. Indubbiamente, minore è il peso, più semplice sarà impugnarlo senza che ci si affatichi il braccio. Anche la presenza di un’impugnatura ergonomica può ridurre la sensazione di fatica, consentendoci di goderci al meglio un bagno rigenerante.

Sempre parlando di impugnatura, dobbiamo considerare le diverse varianti e, preferibilmente, optare per un’opzione ergonomica o con un grip antiscivolo, generalmente realizzato in rilievo sulla superficie o mediante un inserto in gomma, che aumenta la sicurezza e la maneggevolezza. La scelta dell’impugnatura giusta migliorerà la qualità del lavaggio e lo renderà adatto alle esigenze di ogni utente.

A prescindere dal design, è fondamentale trovare degli ugelli composti di silicone, per ridurre il rischio di formazione di calcare e rendere di gran lunga più facile e veloce la sua rimozione in caso di incrostazioni. Questo materiale, poi, ha un elevatissimo potere ammortizzante e, se usato intorno alla testa del doccino, è in grado di proteggere sia il telefono stesso che gli oggetti circostanti da urti, un vantaggio da non sottovalutare, soprattutto quando viene utilizzato da bambini e persone anziane.

Pulizia e risparmio

Ultime ma non per importanza, altre caratteristiche da valutare con grande attenzione al momento della scelta sono la praticità per quanto riguarda la pulizia, ma soprattutto i livelli di consumo idrico e, di conseguenza, energetico. È ormai comune trovare modelli di soffione doccia anticalcare con i fori d’uscita in silicone o gomma, i quali hanno un sistema per prevenire la formazione di incrostazioni, e richiedono quindi una semplice passata con la pezza o addirittura solo con la mano per essere puliti.

Un’altra opzione è data dalla cornetta con pietre purificanti nel manico, le quali filtrano l’acqua e la addolciscono, rendendola più salutare per la nostra pelle, ma allo stesso tempo riducendo notevolmente tanto la produzione di calcare quanto il consumo idrico.

Limitare il calcare fa bene sia al doccino che alla nostra pelle

Avere nel proprio bagno un soffione doccia risparmio idrico ci consentirà di risparmiare grandi quantità di energia, e soprattutto ridurrà notevolmente le nostre spese in bolletta. Come se ciò non bastasse, con questo tipo di telefono doccia avremo inoltre la certezza di limitare il nostro impatto sull’ambiente. Alcuni modelli hanno un regolatore di flusso integrato, o ci daranno la possibilità di inserirne uno. Questi si limitano a ridurre la portata, perciò il loro getto sarà meno potente ma comunque efficace, e quindi adatto a chi ama le docce rilassanti. Se invece non vogliamo rinunciare a un getto forte, potremo trovare altre soluzioni. Ecco tutte le tipologie principali:

  1. Soffioni con limitatore di portata
  2. Regolatore di flusso da integrare in cornetta
  3. Soffioni che mescolano aria e acqua
  4. Rompigetto da integrare nel doccino

Il principio di funzionamento dei modelli con il rompigetto, il quale può essere già integrato o installato successivamente, è quello di rompere le gocce in uscita e creare il cosiddetto “Effetto Seltz”. In questo modo l’acqua si mescolerà con l’aria, vaporizzando il getto e rendendolo ampio e potente come quello di un modello classico. Potremo quindi godere di docce rapide ed energizzanti, senza però consumare eccessivamente.

In conclusione, è chiaro come una scelta accurata del soffione doccia per il nostro bagno sia incredibilmente importante, poiché un oggetto pensato per essere usato tutti i giorni deve essere in grado di offrire il massimo livello di comfort possibile. Dovrà quindi avere le dimensioni giuste e adattarsi al nostro impianto idrico e tutte le funzioni di cui abbiamo bisogno, ma soprattutto essere resistente e facile da usare, mantenere e pulire. Sarà infatti sottoposto a notevole usura nel tempo, perciò dovremo potercene prendere cura senza incontrare grandi difficoltà, per godere dei suoi comfort il più a lungo possibile.

Recensioni dei migliori soffioni doccia

1. Grohe 27597001 Tempesta

Grazie alla facoltà di scegliere tra un getto più potente e uno più rilassante, il soffione doccia Grohe 27597001 Tempesta è in grado di adattarsi a molti tipi di utente. Il rivestimento in silicone, poi, ci consente di proteggere sia il doccino stesso che tutte le superfici circostanti in caso di cadute accidentali.

Grohe 27597001 Tempesta

Miglior rapporto qualità e prezzo

Grohe 27597001 Tempesta

(4.4)

Offerta: 20,88 Prezzo: 30,50 Sconto: 9,62 (32%) *

La lunghezza complessiva di circa 15 cm e l’innesto di tipo universale renderanno Grohe 27597001 Tempesta adatto a qualsiasi tipo di tubo flessibile e a docce di tutte le dimensioni. Il diametro della sua testa è di 10 cm, perciò potremo godere di un getto ampio e potente. Avremo inoltre la possibilità di decidere se preferiamo una fuoriuscita di acqua più o meno delicata grazie alle due impostazioni disponibili, le quali ci consentiranno di scegliere tra un bagno rapido e uno più prolungato ed estremamente rilassante.

Oltre a essere ampia, la testa di questo soffione doccia è in grado di offrire un ottimo livello di sicurezza, grazie al suo anello in silicone protettivo pensato per proteggere la sua integrità da eventuali urti. Per finire, potremo godere di ugelli dotati di tecnologia DreamSpray, la quale garantisce una fuoriuscita perfettamente uniforme. Questi vantano inoltre un ottimo sistema anticalcare Speed Clean, grazie al quale basterà una semplice passata con la mano per rimuovere eventuali incrostazioni.

2. Baban GC-SH001

La presenza di 3 tipi di sfere filtranti nel manico di Baban GC-SH001 consente di lavarsi con acqua perfettamente pulita e molto delicata. Si tratta inoltre di un soffione doccia particolarmente versatile e facile da pulire, grazie al quale potremo godere di ottime prestazioni con un grande risparmio idrico.

Baban GC-SH001

Il modello più venduto

Baban GC-SH001

(4.4)

Offerta: 17,99 Prezzo: 4,50 Sconto: 4,50 (100%) *

La caratteristica che rende Baban GC-SH001 particolarmente degno di nota è la presenza di 3 tipi di sfere all’interno del suo manico, le quali hanno il compito di filtrare l’acqua. Le sfere minerali a infrarossi servono a rimuovere le impurità, il cloro e le tossine responsabili della secchezza di pelle e capelli. Le sfere a ioni negativi la rendono più rinfrescante e facile da assorbire, mentre quelle energetiche hanno la funzione di regolare il pH per renderla benefica per la nostra salute.

Avremo a disposizione un soffione doccia con una testa dal diametro di 9.5 cm, dotata di una leva grazie alla quale avremo la facoltà di selezionare 3 diverse modalità di fuoriuscita. Potremo infatti scegliere tra getto normale, cascata a pioggia o pioggia terapeutica. La sua parte centrale è inoltre facile da rimuovere per poter procedere con la pulizia e la rimozione del calcare. Per finire, ci verrà fornito in dotazione persino un pratico tubo flessibile della lunghezza di 1.5 m.

3. Grohe 27316000 Vitalio Joy

Grazie alla grande resistenza della cromatura anti graffio Starlight, avremo la certezza che la superficie di Grohe 27316000 Vitalio Joy rimarrà splendente e intatta per tanto tempo. Questo soffione doccia è inoltre altamente versatile, poiché lo potremo innestare senza alcun problema a qualsiasi tubo flessibile.

Grohe 27316000 Vitalio Joy

Il prodotto migliore in assoluto

Grohe 27316000 Vitalio Joy

(4.4)

Offerta: 493,00 Prezzo: 123,25 Sconto: 123,25 (100%) *

Caratterizzato dalla tecnologia GROHE EcoJoy, Grohe 27316000 Vitalio Joy ha al suo interno un limitatore di portata grazie al quale ci verrà garantito un grande risparmio idrico, si parla infatti di un consumo ridotto del 35%. Ciò non limiterà però il nostro comfort, infatti potremo godere della grande delicatezza di un getto Rain, in grado di offrire lavaggi estremamente rilassanti. È un modello adatto a chi ama fare docce prolungate, poiché potrà farlo senza spese esorbitanti in bolletta.

Oltre ad essere particolarmente delicata, l’erogazione sarà perfettamente uniforme da tutti gli ugelli, grazie alla presenza della tecnologia DreamSpray. L’innesto universale e le dimensioni contenute di questo soffione doccia ci consentiranno di fissarlo a qualsiasi tipo di tubo flessibile senza fatica. Sarà davvero facile mantenerlo sempre pulito e brillante, per merito della sua cromatura antigraffio e del sistema anticalcare Speed Clean che ci consentirà di rimuovere qualsiasi residuo con una sola passata della mano.

Opinioni finali

Quando si tratta di capire quale scegliere tra le tante offerte di soffioni doccia che troviamo sul mercato, i requisiti da valutare sono diversi, ma tutti piuttosto semplici e immediati da riscontrare. È possibile trovare tanti modelli a prezzi diversi, tuttavia si tratta sempre di oggetti piuttosto economici, soprattutto quando possiamo approfittare di qualche sconto, in quanto sono sottoposti a notevole usura a causa dell’utilizzo frequente e dell’azione dell’acqua.

Dovremo quindi poterli mantenere il più a lungo possibile, magari sostituendo alcune componenti quando si danneggiano, senza essere costretti a sostenere delle spese esorbitanti. Ad ogni modo, avremo sempre una vasta scelta per capire quale sia il miglior soffione doccia per le nostre esigenze.

Partendo dalla fascia di prezzo più bassa, uno dei prodotti in particolar modo meritevole della nostra attenzione è senza dubbio Grohe 27597001 Tempesta, poiché è in grado di offrire una notevole quantità di funzioni con una spesa davvero irrisoria. È soprattutto comodo, perché il suo sistema di fissaggio universale ci consentirà di innestarlo senza problemi al nostro vecchio tubo flessibile, se già presente, senza la preoccupazione di doverne trovare un altro di compatibile. È inoltre molto facile da pulire, e si adatta a diversi tipi di utenti grazie alla sua possibilità di regolare il getto secondo due impostazioni.

Salendo leggermente arriviamo alla fascia media, e in questa categoria la migliore offerta è senz’altro quella proposta da Baban GC-SH001 e dai suoi tantissimi vantaggi. Potremo infatti godere di un innovativo ed efficientissimo sistema di filtraggio, grazie al quale riusciremo anche ad ottenere effetti benefici per la nostra pelle, oltre a pulirci e rilassarci. L’addolcimento ridurrà la formazione di calcare, rendendo i suoi ugelli facili da pulire.

Potremo quindi risparmiare parecchio sulla sua manutenzione, e persino sulla bolletta in quanto questo filtraggio riduce anche il consumo idrico. Arriviamo infine alla fascia più alta, dove spicca Grohe 27316000 Vitalio Joy, grazie alla grande efficienza del suo limitatore di portata, grazie al quale avremo la possibilità di ridurre in modo considerevole il consumo idrico ed energetico, e quindi le spese in bolletta.

Un investimento iniziale leggermente più elevato sarà quindi totalmente giustificato dal risparmio che ci potrà garantire nel lungo periodo. Sarà quindi molto facile trovare degli ottimi prodotti adatti a tutte le tasche, e cercando con un po’ di pazienza è possibile trovare sconti convenienti per riuscire a spendere ancora meno.

Quale soffione doccia scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Grohe 27597001 Tempesta Grohe 27597001 Tempesta 20,88 € 30,50 * 9,62 € (32%) (4.4)
Baban GC-SH001 Baban GC-SH001 17,99 € 4,50 * 4,50 € (100%) (4.4)
Grohe 27316000 Vitalio Joy Grohe 27316000 Vitalio Joy 493,00 € 123,25 * 123,25 € (100%) (4.4)

Domande frequenti

Come pulire soffione doccia dal calcare?

Se il soffione non ha un sistema anticalcare integrato, basta metterlo in ammollo per 1 o 2 ore in una miscela di acqua fredda e aceto bianco. Se azionando il getto il calcare non cade da solo, occorre strofinare con un panno e uno spazzolino, o liberare gli ugelli con un ago.

Se il soffione doccia perde acqua, quale può essere la causa?

Solitamente, le principali cause di perdite sono due. Se il calcare ha ostruito gli ugelli, l’acqua tenderà a cercare altre vie d’uscita, come la base o il frontalino. Un’altra possibilità è la rottura di una delle guarnizioni interne.

Come si sostituisce la guarnizione?

Se la guarnizione rotta è quella alla base, basta smontare la testa del doccino e sostituirla con una uguale per poi riavvitare la parte superiore, se invece il problema è sulla testa conviene sostituire l’intera cornetta. Come ulteriore precauzione, si può rivestire con del silicone la parte esterna dell’innesto.

Come smontare il soffione della doccia?

Occorre innanzitutto chiudere il rubinetto centrale dell’acqua per evitare qualsiasi tipo di incidente. Dopodiché basterà usare una chiave inglese o delle pinze per allentare il dado di collegamento tra il soffione doccia e il tubo flessibile abbastanza da riuscire a rimuoverlo senza fatica.

Come si procede durante il montaggio soffione doccia?

In generale, basta inserire l’innesto del doccino in quello del tubo, scegliere la posizione e l’altezza ideali, e procedere fissando il dado con una pinza. Per qualsiasi dubbio basterà consultare il manuale delle istruzioni, oppure affidarsi all’esperienza di un idraulico.

Come impedire che l’acqua cambi temperatura quando qualcuno apre un altro rubinetto?

Questo problema è dovuto all’interferenza con la caldaia o con altre utenze, e si verifica quando i soffioni non sono compatibili con il nostro sistema idrico, ma soprattutto con l’impianto di riscaldamento; in questo caso la soluzione più pratica è cambiare soffione doccia.

Come si sostituiscono le sfere nel manico?

Le sfere nel manico hanno la capacità di purificare l’acqua, alterandone la durezza e il pH, ma devono essere sostituite regolarmente perché mantengano la loro efficacia. Quest’operazione può essere effettuata con molta facilità, semplicemente svitando la testa del doccino.

Può essere usato autonomamente dai bambini?

Per aiutare i più piccoli ad imparare a lavarsi in maniera autonoma, è bene optare per una variante piuttosto leggera, con impugnatura ergonomica e grip antiscivolo, per ridurre al minimo il rischio che possa scivolare e per facilitare il movimento.