Migliore tagliaerba del 2021

Migliore tagliaerba del 2021

Un giardino che possa davvero dirsi tale ha bisogno di un prato che ne sia all’altezza. Prendersi cura del taglio dell’erba è importante per mantenerne vividi i colori e soffice il calpestio, consentendo a grandi e piccini di camminare e giocare a piedi nudi per divertirsi all’aperto godendosi questo contatto fresco e solleticante. Bosch ARM 32 rende il lavoro di taglio semplice e leggero per un tappeto erboso al top.

Confronto dei tagliaerba migliori

Bosch ARM 32

Il modello più venduto

Bosch ARM 32

(4.2)

Offerta: 98,61 € Prezzo: 24,65 Sconto: 24,65 (100%) *

  • Altezza del taglio regolabile 2 – 4 – 6 cm
  • Manubrio con impugnatura richiudibile
  • Potenza massima del motore 1600 Watt

Leggi la recensione

Einhell BG-EM 1743 HW

Miglior rapporto qualità e prezzo

Einhell BG-EM 1743 HW

(4.4)

Offerta: 163,32 € Prezzo: 169,95 Sconto: 6,63 (4%) *

  • Larghezza massima di taglio 43 cm
  • Potenza massima del motore 1700 W
  • Capacità serbatoio raccolta rigido 52 l

Leggi la recensione

Einhell GH-PM 40 P

Il prodotto migliore in assoluto

Einhell GH-PM 40 P

(3.6)

Offerta: 173,00 € Prezzo: 189,00 Sconto: 16,00 (8%) *

  • Motore a quattro tempi monocilindro
  • Capienza del serbatoio carburante 1,3 l
  • Sacco in tessuto capacità di raccolta 45 l

Leggi la recensione

Black+Decker EMAX34S-QS

Buona alternativa

Black+Decker EMAX34S-QS

(3.6)

Offerta: 134,00 € Prezzo: 149,00 Sconto: 15,00 (10%) *

  • Sei diverse altezze di taglio selezionabili
  • Potenza del motore elettrico 1400 W
  • Contenitore rigido con capienza di 40 l

Leggi la recensione

Come scegliere un tagliaerba

Caratteristiche tipologie generali

Dai campi di calcio alle distese che sono divenute simbolo emblematico dei più bei castelli inglesi, le distese verdeggianti comunicano un senso di ordine e di pace e da sempre sono associate a momenti di relax, di gioco e di benessere. Prendersene cura è un modo come un altro per stare a contatto con la natura e scaricare la tensione realizzando progetti che possano esprimere la nostra visione estetica o che si possano semplicemente vivere insieme ai nostri cari.

Che ci si prenda cura del giardino di casa o si decida di creare un vero e proprio parco in miniatura completo di fontane, aiuole e siepi, l’attività principale sarà quella di porre costante attenzione all’altezza del prato, per tale ragione un tagliaerba è di certo uno dei primi strumenti di cui munirsi, dopo aver valutato quali siano le esigenze da soddisfare e l’estensione, unitamente alle caratteristiche geomorfiche dell’area di lavoro sulla quale si dovrà intervenire.

A chi si stesse chiedendo come funziona questa tipologia di macchine possiamo dare una semplice ed esplicativa risposta dicendo che si tratta di strumenti impiegati per operazioni di giardinaggio in grado di tagliare il manto erboso mediante il passaggio di una lama in veloce movimento, la quale riesce a livellare le lunghezze, eliminare le erbe infestanti e rendere uniforme ogni zona del prato sulla quale si è intervenuti.

Pacciame e musco vanno rimossi per una crescita sana

La sua struttura, per quanto ovviamente il design muti a seconda della marca o del modello, solitamente è abbastanza standardizzata e consta di un corpo centrale, all’interno del quale è alloggiato il motore, che trasmette il movimento ad una lama rotante posta nella parte inferiore. Ai lati del corpo centrale quattro ruote agevolano lo spostamento mentre nella parte posteriore un contenitore, rigido o in tessuto, accoglie i residui di taglio, convogliati al suo interno da una ventola aspirante.

Solitamente distinguiamo tra due tipologie di macchine tosaerba, ovvero quelle a spinta e quelle semoventi. Per quanto riguarda la prima categoria possiamo includere sotto questa dicitura tutti i modelli il cui motore aziona esclusivamente la rotazione delle lame poste nella zona inferiore della struttura. Nel caso di un tosaerba semovente ci troviamo invece di fronte ad un funzionamento di tipo diverso, giacché il motore non aziona solo le lame ma anche le ruote che lo spingono in avanti.

Se dunque nel caso di un modello a spinta si dovrà non solo guidare ma anche imprimere una certa forza sul manubrio oltre alla direzione, un tagliaerba semovente richiederà di certo un minore impiego di fatica e renderà più leggera, rilassante e veloce un’attività come quella della regolazione dell’altezza del tappeto erboso, solitamente non troppo amata per via della sua ripetitività, rendendola gradita anche ai più giovani o a chi non fosse particolarmente muscoloso.

Motori e alimentazione

È sempre buona norma fare delle valutazioni per scegliere le attrezzature più adatte in relazione alle caratteristiche dell’area di lavoro sulla quale si deve intervenire, alle sue dimensioni ed alle sue peculiarità, ma anche in ottica di quali siano i risultati che si desidera ottenere, in modo da poter optare per la soluzione migliore tra le innumerevoli proposte disponibili.

La prima delle considerazioni da fare è di certo quella riguardante la metratura da coprire, poiché è in base ad essa che si dovrebbe scegliere la tipologia di alimentazione del modello di tagliaerba di cui dotarsi, affinché possa efficientemente svolgere il compito a cui è preposto portandolo a termine in tempi ragionevoli e senza un eccessivo dispendio di energie da parte nostra.

Nella tabella sottostante sono state raggruppate le quattro tipologie principali in commercio per un più immediato raffronto che possa semplificare e chiarire gli aspetti più importanti di ognuna di esse.

Tipologie alimentazione Caratteristiche Vantaggi
Rasaerba manuale Dotato di lame rotanti di forma elicoidale il tagliaerba manuale è privo di motore, alimentato dal movimento a spinta del guidatore. Perfetto per manti erbosi con erbe sottili e pregiate. È il modello che consente il maggiore risparmio, non richiedendo carburante o elettricità. È inoltre particolarmente silenzioso e permette di immergersi completamente nella natura e in ciò che si fa.
Rasaerba a scoppio Se si pensa di avvalersi di rasaerba a scoppio professionali è questa la tipologia da preferire, poiché dotata di forza e robustezza, oltre ad avere una notevole durata di vita. Potenti e performanti i tagliaerba a benzina o a diesel sono perfetti per ampie metrature, per lo svolgimento di lavori faticosi e di lunga durata e per erbe tenaci.
Rasaerba elettrico Per aree di piccole e medie dimensioni un rasaerba elettrico è un perfetto attrezzo da giardino domestico, facile da manovrare e da gestire, senza bisogno di particolare manutenzione. Si tratta di modelli leggeri e facilmente trasportabili, che inoltre non necessitano di fermarsi durante il lavoro per rabboccare il serbatoio visto che rimangono collegati alla presa di corrente.
Rasaerba a batteria o Rasaerba automatico Si tratta dei modelli di ultima generazione, tagliaerba a batteria ricaricabile che funzionano senza fili in modo indipendente ed efficiente, seppur con costi di mercato ancora molto elevati. Capaci di coprire superfici fino a 2000 m² questi robottini intelligenti lavorano autonomamente consentendoci di rilassarci, rientrando addirittura alla base per ricaricarsi se il livello della batteria lo richiede.

Dal primo all’ultimo di questi modelli ognuno presenta dei vantaggi, dalla elementare ed intuitiva usabilità del tagliaerba manuale alla forza del tagliaerba a motore, dalla leggerezza del tosaerba elettrico alla totale indipendenza del tosaerba automatico, tutti fattori da prendere in esame se non si vuole trovarsi al cospetto di una macchina troppo poco efficiente o, al contrario, sovradimensionata per il lavoro che si dovrà svolgere.

I modelli automatici riconoscono ed evitano gli ostacoli sul percorso

Un’ulteriore piccola nota in merito ai tosaerba a motore alimentati da carburante si rende necessaria data la loro possibile suddivisione in 2 categorie. I motori infatti possono essere a 2 o a 4 tempi. Mentre nel caso di motore a due tempi è necessario impiegare miscele specifiche, i motori a 4 tempi, più potenti e longevi, sono alimentati da gasolio o benzina verde, pertanto hanno una ridotta emissione di sostanze nocive, fattore importante per la salute di chi guida, visto che si trova ad essere proprio in prossimità dello scarico.

Praticità di utilizzo

Che si scelga un tagliaerba a batteria o un tagliaerba automatico piuttosto che modelli a scoppio o elettrici, le piene potenzialità non si esplicitano esclusivamente nella potenza del motore ma vi sono altre caratteristiche molto importanti che ne determinano una reale praticità di utilizzo, agevolando di molto tutte le operazioni. Tra i fattori da considerare in tal senso vi sono:

  • Ampiezza dell’area di taglio
  • Regolazione dell’altezza di taglio
  • Regolazione della velocità
  • Capienza del contenitore di raccolta

L’ampiezza dell’area di taglio è solitamente espressa in mm o, più spesso, in cm e rappresenta la larghezza della striscia sulla quale interverrà la lama del tagliaerba a motore ad ogni passaggio. In base alle dimensioni del modello questa ampiezza varia da una trentina di cm sino a 60 addirittura e ovviamente influisce sui tempi di lavorazione, abbreviandoli proporzionalmente al crescere della misura dell’area di lavoro.

Ampiezza di taglio in cm Consigliato per superfici in m² Indicazioni
30 700 Piccoli giardini con aiuole e perimetri irregolari che richiedono manovre strette e precise
40 1000 Aree di moderate dimensioni in residenze private, caratterizzate da prato con erbe sottili
46 1600 Aree di medie dimensioni con caratteristiche omogenee ed erbe dal fusto tenero
52 2200 Aree di grandi dimensioni con superfici strutturate in geometrie semplici e regolari
60 3000 Parchi, campi da gioco ed altre superfici da trattare e manutenere in modo professionale

La regolazione dell’altezza di taglio è invece la possibilità di scegliere il settaggio delle lame per decidere quale altezza desideriamo per il nostro tappeto erboso. Solitamente tale opzione si attua mediante l’azione su una leva che consente di selezionare una misura, espressa in mm, che va dai 20 ai 70 circa.

Nei modelli più semplici tale leva si può spostare su tre posizioni prestabilite nel range sopra menzionato, in quelli più elaborati invece saremo noi a scegliere la misura esatta, magari variandola per creare delle zone differenziate che realizzino disegni e geometrie particolari.

La regolazione della velocità è la funzione che permette di intervenire sulla rotazione della lama per renderla più o meno netta al taglio in base anche alla vegetazione con la quale dobbiamo confrontarci, che sia secca o fresca, tenera o tenace. C’è da ricordare che in un rasaerba semovente tale regolazione incide anche sulla velocità dell’andamento, che si consiglia maggiormente spedito per i lavori di manutenzione ordinaria e più lento per quelli di cura e attenzione.

La capienza del contenitore di raccolta, infine, è la capacità che possiede il serbatoio preposto al convogliamento dei residui di taglio. In esso confluiscono gli elementi recisi ed è quindi importante che possa essere di dimensioni adeguate per accoglierli e non costringere chi è al lavoro a frequenti interruzioni per effettuare le operazioni di svuotamento.

Il contenitore può essere rigido o in tessuto e caratterizzato dalla presenza di un piccolo oblò mediante il quale poter controllare lo stato di riempimento. In alcuni modelli, per massimizzare la capienza, è data la possibilità di comprimere gli scarti risparmiando spazio e ritardando il momento dello svuotamento.

Per preservare le lame, usare in terreni privi di sassi

Infine è bene menzionare anche un altro elemento essenziale per la manovrabilità di ogni tagliaerba professionale o di uso domestico, ovvero il suo peso. Su di esso influiscono diversi fattori, come ad esempio i materiali che ne caratterizzano la struttura o la tipologia del motore che alimenta la macchina. Un tagliaerba scoppio, che dovrà alloggiare anche il serbatoio per il carburante, sarà di certo più pesante di un tagliaerba automatico a batteria che non conterrà miscela o benzina.

Anche il manubrio influisce sulla manovrabilità, ed è importante che sia ergonomico e regolabile in altezza non solo perché in tal modo si potrà lavorare con una maggiore sicurezza ma anche perché si potranno assumere posizioni corrette che non affatichino la colonna, trasformando un’ora dedicata alla cura del prato in una vera e propria sana e corroborante sessione di attività fisica.

Pulizia, manutenzione e cura

Spesso per garantire una longeva durata ai propri attrezzi da giardino è sufficiente condurre una semplice ma accurata manutenzione, pochi piccoli gesti che non implicano fatica ma che potranno davvero fare la differenza. Nel nostro caso si dovrà distinguere in base alla tipologia in questione, giacché ognuna richiede delle accortezze leggermente differenti. Se nel caso di un modello manuale basterà una spazzata con una scopa, un getto d’acqua con la pompa da giardino ed un’asciugatura al sole, diverso è il discorso per i modelli elettrici e a scoppio.

Nel primo caso, per un tagliaerba elettrico, dopo essersi assicurati che la spina sia stata rimossa dalla presa di corrente si dovrà:

  1. Svuotare il serbatoio, sciacquare e asciugare prima di riposizionarlo
  2. Eliminare residui erbacei e grumi di terra con spatola o spazzola
  3. Coprire la parte del motore proteggendola con un telo di plastica
  4. Sciacquare con una pompa la zona in cui si trova il carter
  5. Asciugare le lame con un compressore o lasciandole al sole
  6. Passare un panno con poco olio per preservarle dalla ruggine

Nell’eventualità che si abbia a che fare con un tagliaerba a scoppio invece si dovrà:

  1. Svuotare il serbatoio, sciacquare e asciugare prima di riposizionarlo
  2. Scollegare per una totale sicurezza il filo collegato alla candela
  3. Rimuovere il filtro dell’aria, scrollarlo e pulirlo con un panno asciutto
  4. Spolverare le parti esterne della scocca e sgrassare con uno spray
  5. Inclinare leggermente il tagliaerba a scoppio e pulire la zona del carter
  6. Sciacquare e asciugare la parte inferiore, indi oliare le lame

Altri due accorgimenti dovrebbero essere rispettati, ovvero il controllo dell’olio, che va rabboccato se necessario e sostituito circa ogni 2 mesi, e la pulizia del carburatore, da effettuare orientativamente ogni 25 ore di utilizzo, essenziale affinché i residui di taglio non intasino nessuna delle parti del motore. Ovviamente anche le guarnizioni devono essere controllate e pulite periodicamente, o sostituite se hanno perso efficacia ed aderenza.

Nei periodi di non utilizzo svuotare il serbatoio dalla benzina

Al termine di questa sezione e per completezza di informazione non possiamo fare a meno di dire che, per quanto gli ultimi modelli di tagliaerba siano realizzati secondo precise norme di sicurezza ed abbiano superato rigidi controlli prima della messa in commercio, è tuttavia consigliabile maneggiarli con cura e con particolare attenzione per essere certi di vivere un’esperienza positiva.

Indossare indumenti aderenti al corpo e scarpe chiuse, unitamente ad occhiali protettivi per preservare gli occhi è sempre consigliato, così come spegnere il motore e staccare la spina prima di controllare da vicino nel caso in cui si riscontrasse un blocco o un malfunzionamento delle lame. Si tratta davvero di semplici regole dettate dal buonsenso che possono però evitare piccoli incidenti e consentirvi di lavorare serenamente per ottenere il prato dei vostri sogni.

Recensioni dei migliori tagliaerba

1. Bosch ARM 32

Leggero e maneggevole Bosch ARM 32 è lo strumento perfetto per intervenire sulle aree verdi del vostro giardino rendendole sane e belle. Ogni operazione sarà talmente semplice da selezionare e da svolgere che anche i più giovani in casa potranno soddisfare il loro desiderio di dare una mano senza affaticarsi.

Bosch ARM 32

Il modello più venduto

Bosch ARM 32

(4.2)

Offerta: 98,61 Prezzo: 24,65 Sconto: 24,65 (100%) *

Ciò che maggiormente colpisce quando ci si trova al cospetto di un tagliaerba elettrico come Bosch ARM 32 è quanto la sua struttura sia stata progettata con l’intento di risultare massimamente compatta e maneggevole, pur non sottraendo efficienza al risultato finale. Il peso dell’intero modello è di 6,8 Kg per consentire di spostarlo esattamente dove serve con l’ausilio di una comoda maniglia posta sulla parte alta del corpo centrale.

Sulla parte destra dell’impugnatura del manubrio sono presenti un interruttore ed una leva che consentono l’avviamento, grazie al cavo di corrente che da essi si diparte e che alimenta il motore da 1200 Watt di potenza. Il manubrio stesso è ripiegabile, mediante l’azione sui due pomelli in plastica posti lateralmente, per poter riporre agevolmente anche in spazi limitati nei periodi di non utilizzo. Le 4 ruote, solide e robuste, agevolano lo spostamento e lo scorrimento su qualsiasi tipo di suolo, da quelli più regolari a quelli che presentano maggiori asperità.

Area di taglio

Una delle prime cose da considerare quando si sceglie quale tipologia o modello possa fare al caso nostro è la misura dell’ampiezza dell’area in cui verrà effettuato il taglio ad ogni passata. Bosch ARM 32 è dotato di una efficientissima lama rotante che effettua il proprio lavoro su un’area di 32 cm, l’ideale per rifinire qualsiasi zona, dalle più strette a quelle dai contorni maggiormente irregolari, vista la facilità di aggirare gli ostacoli presenti sul terreno.

Ai lati della parte anteriore un sistema di pratici pettini convoglia verso il taglio delle lame i fili d’erba posti su margini e bordi di aiuole, muretti a secco, siepi o fusti d’albero, permettendo una resa finale estremamente ordinata e pulita, anche in presenza di appezzamenti dalle forme geometriche più spigolose. L’altezza del taglio può essere regolata su tre differenti posizioni mediante un asse che consente di oscillare da un minimo di 2 cm ad un massimo di 6 cm.

Alimentazione e potenza

Per chi effettua da solo i lavori di manutenzione delle proprie zone verdi nella propria abitazione in una casa di villeggiatura, dotarsi di uno strumento con cui operare efficientemente e senza spreco di tempo è di certo importante. Bosch ARM 32 è in possesso di un motore alimentato dalla rete elettrica mediante cavo, al quale è possibile aggiungere una prolunga se ci si muove in spazi particolarmente ampi. Rispetto ad un qualsiasi modello a batteria il vantaggio è quello di poter portare a termine il lavoro senza necessità di fermarsi per ricaricare.

Il motore PowerDrive è particolarmente performante e non teme affaticamenti nemmeno in condizioni proibitive. Esso non perderà di potenza e condurrà a termine il proprio compito alla perfezione, sia che si lavori su manti erbosi sani e curati sia che si debba agire su superfici con erbacce secche o lunghezze importanti, che già alla prima passata verranno estirpate lasciando spazio ai germogli più teneri i quali potranno crescere indisturbati.

2. Einhell BG-EM 1743 HW

Potente ed efficiente Einhell BG-EM 1743 HW si adatta alle caratteristiche del terreno ma anche e soprattutto a quelle di chi lo manovra, per un’esperienza sempre piacevole e gestibile sino all’ultimo particolare. Le regolazioni semplici ed intuitive lo rendono perfetto anche per i neo giardinieri meno esperti ma più volenterosi.

Einhell BG-EM 1743 HW

Miglior rapporto qualità e prezzo

Einhell BG-EM 1743 HW

(4.4)

Offerta: 163,32 Prezzo: 169,95 Sconto: 6,63 (4%) *

La struttura del corpo centrale del tagliaerba elettrico Einhell BG-EM 1743 HW è realizzata in materiale plastico estremamente resistente a graffi e urti, con una finitura lucida che crea un gradevole contrasto bicolore tra la parte inferiore e superiore e un ulteriore stacco visivo dovuto alla presenza delle parti metalliche che costituiscono il manubrio. Esso ha una sola maniglia ma è estremamente comodo, sia per via della possibilità di adeguarlo all’altezza di chi lo manovra, consentendogli di procedere con una postura idonea, sia grazie alla sua fattura pieghevole per una comodità maggiore al momento di riporlo.

Il diametro delle ruote è differenziato per una manovrabilità ottimale, mentre per la trasportabilità le operazioni sono facilitate da una maniglia che rende possibile il sollevamento dell’apparecchio del peso di circa 18 Kg. Una seconda maniglia consente di rimuovere il coperchio del serbatoio rigido di raccolta. In prossimità dell’impugnatura un interruttore di sicurezza spegne il motore quando non è in uso.

Regolazioni di taglio

Per quanti dispongano di superfici fino a 700 metri quadri Einhell BG-EM 1743 HW rappresenta una soluzione valida e molto comoda da impiegare per i lavori di ordinaria manutenzione e cura. Grazie alla notevole ampiezza di taglio, di ben 43 cm, copre porzioni di terreno notevoli con un solo passaggio e grazie all’efficienza delle lame in acciaio particolarmente performanti, in poco tempo e senza necessità di ripassare più volte sulla stessa zona, si potrà godere di un risultato uniforme e gradevole.

Oltre all’ampiezza anche l’altezza di taglio è ampiamente soddisfacente, poiché si rende possibile una selezione di 6 livelli differenti che coprono un range compreso tra i 2 ed i 7 cm, mediante una leva posta sul lato destro accanto alla ruota posteriore. Il serbatoio per la raccolta della risulta di taglio è microforato e dotato di un indicatore che segnala il raggiunto limite di riempimento, inoltre vanta la capacità di 52 l, una delle più grandi tra quelle dei modelli concorrenti.

Utilizzo agevole

Non tutti siamo uguali. La corporatura può influire sula nostra capacità di svolgere un lavoro e potersi avvalere di uno strumento che si adatti alle nostre reali esigenze venendo incontro alle necessità che abbiamo è certamente uno degli aspetti destinati a conquistarci. Einhell BG-EM 1743 HW permette una regolazione personalizzata dell’altezza del manubrio, una delle parti essenziali nella struttura complessiva, poiché da questo dipende la nostra azione su di esso per imprimere il movimento e influire sulla direzione in modo corretto.

Le ruote anteriori hanno un diametro di 17 cm, mentre quelle posteriori, più grandi, raggiungono il diametro di 23,5 cm, dimensioni ragguardevoli che possono garantire uno scorrimento ideale, qualsiasi sia la condizione del terreno su cui si sta intervenendo. Il serbatoio rigido, infine, limita al minimo la fatica giacché presenta una capacità davvero importante, ovvero 52 l, fattore rilevante se si vuole evitare di praticare interruzioni frequenti per svuotarlo, magari con uno spossante andirivieni da una zona all’altra dell’area di lavoro.

3. Einhell GH-PM 40 P

Se si deve portare a nuova vita un’area trascurata per lungo tempo e caratterizzata da zone secche e aride, la scelta più saggia è quella di affidarsi ad un motore potente che non senta la fatica e lavori instancabile al nostro servizio. Einhell GH-PM 40 P appaga appieno questa esigenza.

Einhell GH-PM 40 P

Il prodotto migliore in assoluto

Einhell GH-PM 40 P

(3.6)

Offerta: 173,00 Prezzo: 189,00 Sconto: 16,00 (8%) *

Per chi pratica il giardinaggio come un hobby di certo la possibilità di svolgere tale attività senza sforzo e ammirare in poco tempo i risultati raggiunti è una spinta da non sottovalutare. Un tagliaerba a scoppio come Einhell GH-PM 40 P accompagna con la sua potenza chi lavora alacremente, assecondandone i movimenti grazie alle ruote anteriori con diametro di 17,2 cm e posteriori da 21 cm, ricoperte da uno strato di gomma che garantisce uno scivolamento ottimale su manti erbosi di qualsiasi spessore, altezza e consistenza.

Il manubrio, sul quale è posto il comando di accensione, è di forma ergonomica e può essere piegato per adattarsi anche a casotti per gli attrezzi o ad un garage di piccole dimensioni. Sulla base della struttura realizzata in materiale plastico anti urti è posizionato il motore, monocilindrico e a 4 tempi, unito al serbatoio dalla capacità di 1,3 l. Nella parte posteriore va alloggiato il sacco in tessuto per la raccolta, in grado di contenere fino a 45 l.

Superfici di taglio

Più è ampia la zona di taglio sulla quale si deve intervenire più si rivela essenziale dotarsi di strumenti idonei con i quali si riduce il tempo da dedicare a questa attività, e con Einhell GH-PM 40 P di certo questi minuti si riducono notevolmente. Tale aspetto, che potrebbe sembrare trascurabile, assume invece una rilevanza non da poco se l’attività di manutenzione deve essere quotidiana, costante e meticolosa per poter ottenere determinati risultati.

L’area di lavoro delle lame di questo modello è di 40 cm, ampia e perfettamente calibrata per grandi distese di manto erboso. L’altezza del taglio è regolabile in un range compreso tra un minimo di 32 mm ed un massimo di 62 mm, per dare ai nostri spazi l’esatto aspetto che abbiamo sempre desiderato. Un ulteriore elemento a favore del risparmio di tempo è la buona capacità di contenimento del cesto per la raccolta in resistente tessuto, che accoglie fino a 45 l, richiedendo dunque di essere svuotato solo dopo un’attività prolungata.

Motore a 4 tempi

Per chi deve gestire l’estetica di appezzamenti di medie e grandi dimensioni, magari in pendenza o con vegetazione ostica da manutenere, senza dubbio l’opzione su cui è più vantaggioso puntare è quella di selezionare un tagliaerba dotato di motore a benzina. Ecco perché Einhell GH-PM 40 P si rivela provvidenziale in questo frangente, e prosegue incessante ed efficiente il proprio lavoro per ore, grazie alla capienza del serbatoio per il carburante che accoglie ben 1,3 l.

Il suo motore a 4 tempi garantisce un consumo ridotto di carburante e limita notevolmente le emissioni rispetto ai modelli a 2 tempi, oltre a rivelarsi, per evidenti ragioni, molto più performante, al punto da essere capace di tagliare steli davvero alti, fin quasi a raggiungere i 50 cm. Il sistema di raffreddamento ad aria agevola il proseguire del lavoro anche in sessioni prolungate per poter portare a termine i propri progetti e vederli vivere di nuova vita sotto i nostri occhi, donandoci la soddisfazione che solo l’impegno sa elargire.

4. Black+Decker EMAX34S-QS

Non sempre l’unica cosa che conta nell’attrezzatura che si utilizza è la potenza, ma piuttosto la capacità di mantenerla costante durante tutto il periodo di impiego per risultati che possano essere uniformi e belli da vedere. Black+Decker EMAX34S-QS garantisce performances inalterate per tutta la sessione di utilizzo e grandi soddisfazioni.

Black+Decker EMAX34S-QS

Buona alternativa

Black+Decker EMAX34S-QS

(3.6)

Offerta: 134,00 Prezzo: 149,00 Sconto: 15,00 (10%) *

Elegante e sinuosa Black+Decker EMAX34S-QS è una macchina tagliaerba che non passa di certo inosservata. L’intrigante contrapposizione di colori gioca sull’alternanza di materiali, dalla plastica robusta e resistente agli urti del corpo centrale agli elementi in metallo sottili e durevoli. La struttura mostra una parte anteriore leggermente più bassa per agevolare il suo introdursi anche nelle zone sovrastate dall’arredo per giardini. Che si tratti di panchine o scivoli per i più piccoli nessuna chiazza di vegetazione rimarrà più alta a sbilanciare l’estetica del prato.

Una maniglia dalla texture zigrinata assicura un buon grip durante il trasporto, agevolato dal peso di soli 11,6 kg, che rende questo modello idoneo anche all’utilizzo da parte di chi non abbia una struttura corporea particolarmente massiccia e muscolosa. Il motore, alimentato tramite attacco alla presa di corrente, ha una potenza di 1400 W, assolutamente adeguata ad un impiego amatoriale ma assolutamente di qualità ed è sempre costante nella sua performance grazie al sistema brevettato E – Drive.

Precisione di taglio

I particolari sono tutto quando si cura un giardino. La pulizia dei tagli, la regolarità delle altezze e l’alternanza delle zone erbose sono quelle cose che saltano subito all’occhio e che soddisfano anche coloro il cui senso estetico è particolarmente spiccato. Black+Decker EMAX34S-QS possiede un’ampiezza di taglio di 34 cm e si presta anche a lavori di grande precisione in punti particolarmente ostici grazie al lavoro delle alette laterali che, in sostituzione dei più comuni pettini, si dedicano al taglio delle zone a ridosso dei muri o alle estremità di aiuole fiorite e siepi.

Una leva posta sulla parte laterale e posizionabile manualmente regola secondo il nostro gusto l’altezza di taglio in 6 possibili misure: 2, 3, 4, 5, 6 o 7 cm, modalità che rende questo rasaerba incredibilmente versatile e adattabile alle esigenze più disparate. Il manubrio ergonomico facilita inoltre le manovre di questo modello a spinta per agevolare ed assecondare anche le manovre più strette con il pieno controllo della macchina.

Serbatoio di raccolta intelligente

Essere costretti a fermarsi a metà del lavoro può davvero essere tedioso, obbligando chi si trova a metà dell’opera ad interrompere il ritmo e rendendo la ripresa decisamente più faticosa. In considerazione di tale aspetto Black+Decker EMAX34S-QS è stato progettato con particolare attenzione, perché potesse avere un serbatoio di raccolta rigido davvero intelligente. Esso infatti, nonostante abbia già una considerevole capienza di 40 l, mediante l’impiego di un’apposita leva riesce a compattare i residui di taglio al suo interno comprimendoli e riducendo l’intero ingombro sino ad una percentuale stimata al 30%.

Un piccolo oblò trasparente inoltre ci aiuta a monitorare il livello di riempimento per una gestione più efficiente di tutta l’operazione ed uno svuotamento periodico da effettuare solo quando necessario, senza dover aprire di volta in volta il contenitore per verificare lo stato al suo interno. Per effettuare tale operazione il serbatoio può essere estratto facendo leva sulla sua stessa maniglia e trasportato indipendentemente dal corpo centrale per essere svuotato nel sacco o nel secchione più vicino.

Opinioni finali

Il piacere che dà agli occhi una distesa verdeggiante e ben curata è pari solo alla sensazione di benessere che si prova quando si può camminare a piedi scalzi su un soffice tappeto erboso, rilassandosi sdraiati e circondati dal suo inebriante profumo o giocando insieme ai piccoli di casa.

Un buon tosaerba elettrico o un potente tosaerba a scoppio possono essere di grande aiuto per la manutenzione del manto erboso evitando l’intervento di un giardiniere e consentendo a tutti di realizzare il giardino dei propri sogni. Per tutti coloro i quali prediligono la leggerezza e la praticità Bosch ARM 32 è davvero la soluzione migliore che si possa sperare.

Il suo peso piuma di soli 6,8 kg rende questo tagliaerba elettrico perfettamente adatto anche all’uso da parte dei più giovani che potranno dare una mano in vista di entusiasmanti party in giardino. Il prezzo è di fascia medio bassa, sebbene le sue capacità siano davvero elevatissime.

Se si preferisce un modello adattabile e versatile Einhell BG-EM 1743 HW è pronto a stupirvi. Il manubrio è regolabile sull’altezza di chi lo conduce e permette di camminare a schiena dritta limitando sensibilmente l’affaticamento dell’apparato osteoarticolare affinché il fisico non sconti le conseguenze del nostro hobby.

È inoltre ripiegabile per riporre il tagliaerba elettrico dopo l’uso senza richiedere grandi spazi. Il prezzo è di fascia media, assolutamente proporzionato alla sua qualità. A chi dispone di grandi spazi da gestire e necessita di una buona potenza consigliamo di orientarsi su modelli di tagliaerba a scoppio, come Einhell GH-PM 40 P.

Efficiente ed inarrestabile grazie al motore a 4 tempi affronta con determinazione e nel miglior modo possibile anche i terreni più scoscesi e taglia senza alcuno sforzo persino sterpi secche. Il suo prezzo sembrerebbe di fascia alta se paragonato ai costi dei modelli elettrici, ma appare basso, quasi come fosse in sconto, se messo a confronto con quelli dei suoi diretti concorrenti a carburante.

Infine, per chi desidera ottimizzare al meglio tempi e spazi di certo Black+Decker EMAX34S-QS è tra le migliori soluzioni possibili. Il vano contenitore adibito alla raccolta dei residui di taglio è dotato di una leva che può comprimere il contenuto dello stesso sino ad una riduzione dell’ingombro del 30%, una trovata intelligente per evitare continui svuotamenti.

Tra i prezzi dei modelli concorrenti questo è di fascia media, ma la sua durata e la sua resa saranno tali da rendervi ogni giorno fieri della vostra scelta. Dopo aver trovato il modello che fa per voi e aver dedicato al prato di casa le attenzioni che merita un impagabile senso di orgoglio vi pervaderà rendendovi fieri come non mai.

Quale tagliaerba scegliere? Classifica (Top 4)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Bosch ARM 32 Bosch ARM 32 98,61 € 24,65 * 24,65 € (100%) (4.2)
Einhell BG-EM 1743 HW Einhell BG-EM 1743 HW 163,32 € 169,95 * 6,63 € (4%) (4.4)
Einhell GH-PM 40 P Einhell GH-PM 40 P 173,00 € 189,00 * 16,00 € (8%) (3.6)
Black+Decker EMAX34S-QS Black+Decker EMAX34S-QS 134,00 € 149,00 * 15,00 € (10%) (3.6)

Domande frequenti

Come si può evitare un’eccessiva fatica nel trascinare il tagliaerba su superfici in pendenza?

Un trucco efficace può essere quello di procedere al taglio in posizione diagonale rispetto alla pendenza, in modo da ovviare all’inconveniente di terreni irregolari.

Le lame possono essere sostituite qualora si danneggiassero?

Certamente sì. Esistono presso i rivenditori autorizzati lame compatibili realizzate dalle stesse case produttrici, basterà individuare il modello corretto, svitare la vecchia lama ed avvitare la nuova per procedere con la nostra routine di lavoro.

L’olio deve essere specifico per un rasaerba a scoppio o va bene quello per le auto?

Si può tranquillamente impiegare l’olio per auto, purché risponda alle caratteristiche indicate dal costruttore. Solitamente un 15W40 si rivela idoneo all’occorrenza nella maggior parte dei casi.

Deve essere assemblato o arriva già pronto all’uso?

La maggior parte dei modelli richiede delle minime operazioni di assemblaggio, semplici, veloci e descritte in modo chiaro nelle istruzioni in dotazione con la confezione originale. In qualche caso è possibile avvalersi anche dell’ausilio di tutorial online che le case produttrici realizzano per mostrare ogni passaggio con maggiore meticolosità.

Cosa è il mulching?

Si tratta di una tecnica che non prevede residui da smaltire dopo la falciatura. Questi, sminuzzati sottilmente, rimangono a fare da concime sullo stesso prato da cui prima sono stati recisi garantendo una crescita migliore e più rigogliosa.

Il sacco per la raccolta è necessario o il rasaerba elettrico può essere usato senza?

Si può procedere all’uso senza sacco di raccolta, purché si abbia l’accortezza di indossare degli occhiali da lavoro. I fili tagliati non vengono infatti aspirati e convogliati verso il basso in questo caso, rimanendo sul terreno se molto corti o volando in aria spargendosi in modo imprevedibile.

Le lame devono essere affilate prima di procedere con la prima accensione?

No, sono già pronte all’uso senza necessità di procedere con un’affilatura specifica.

Se si creano accumuli sotto il carter del tosaerba a scoppio cosa si può fare?

Nel caso di accumuli di vegetazione che impediscano il corretto funzionamento del tosaerba a scoppio o del tosaerba elettrico si può procedere semplicemente. Dopo aver svitato la lama si raschierà via con una spatola l’ammasso, bagnandolo preventivamente se dovesse presentarsi incrostato, per poi concludere l’operazione eliminando eventuali residui con l’ausilio di un compressore.