Migliori tende da campeggio del 2020

migliori tende da campeggio del 2020

Quando si desidera staccare dalla quotidianità e l'emozione di vivere in spazi aperti, senza rumori umani che possano disturbare la giornata, partire alla ricerca di un contatto più diretto con la natura è la soluzione migliore. Con tende da campeggio pratiche e funzionali come Coleman Darwin 3+ la libertà di vivere un’avventura è alla portata di tutti gli appassionati di camping e di chi vuole intraprendere nuovi viaggi alla riscoperta di un mondo più semplice.

Confronto delle tende da campeggio migliori

Coleman Darwin 3+

Il modello più venduto

Coleman Darwin 3+

(4.4)

Offerta: 110,35 € Prezzo: 137,90 Sconto: 27,55 (20%) *

  • Dimensioni complessive 3,3 x 1,8 x 1,2 m, peso 4,9 kg
  • Abitacolo per 3 persone e pratico portico antistante
  • In poliestere traspirante, ignifuga e impermeabile

Leggi la recensione

Ferrino Proxes 5

Ottima alternativa

Ferrino Proxes 5

(4.1)

Offerta: 357,99 € Prezzo: 445,60 Sconto: 87,61 (20%) *

  • Da chiusa misura 63 x 27 x 27 cm, peso di 12 kg
  • Omologata per contenere massimo 5 occupanti
  • Zanzariere su porte e tetto, ambienti divisibili

Leggi la recensione

Coleman Coastline 3 Plus

Miglior rapporto qualità e prezzo

Coleman Coastline 3 Plus

(4.1)

Offerta: 127,84 € Prezzo: 149,00 Sconto: 21,16 (14%) *

  • 3 ingressi frontali, zanzariera con zip in zona notte
  • Impermeabile, con colonna d'acqua 3000 mm
  • Dimensioni in borsa per il trasporto 18 x 66 cm, 7 kg

Leggi la recensione

Come scegliere le tende da campeggio

Descrizione e caratteristiche

Zaino in spalla e bagaglio leggero o macchina carica e famiglia al seguito, ogni tanto fa bene staccare dalla solita routine e trovare un posto in cui poter ricaricare le energie, magari lontano dalla città per riscoprire scorci naturali di una bellezza disarmante in cui curarsi solo del cinguettio degli uccellini respirando aria fresca e disintossicandosi dalla tecnologia.

Quando si ha voglia di intraprendere un’avventura di questo tipo le tende da campeggio 2 posti sono indispensabili e ci permettono di trascorrere notti indimenticabili sotto le stelle, da soli o con la nostra dolce metà, mentre potremo optare per tipologie più capienti per andare in vacanza con un gruppo di amici o l’intera famiglia, compresi i nostri compagni di viaggio a 4 zampe. In base alla tipologia di viaggio che desideriamo intraprendere sarà dunque bene valutare una serie di caratteristiche e scegliere il modello più adatto alle nostre reali esigenze per evitare di trovarci con un modello troppo complesso da montare, eccessivamente grande o invece insufficiente a rendere confortevole il soggiorno di tutti.

I paletti e le aste flessibili sono spesso realizzati in fibra di vetro o alluminio

Innanzitutto dovremo scegliere il peso e l’ingombro in base al bagaglio che potremo portare con noi. Se si viaggia in bici o in moto a tappe, solitamente si è da soli o massimo in 2 a condividere gli spazi e le soste saranno brevi, per questo non si dovrebbero mai superare i 2 o i 4 kg e si dovrebbe optare per prodotti rapidi da montare e smontare con un ingombro esiguo da chiusi.

Diversa è la situazione per chi si muove in auto e ha possibilità di condurre con sé bagagli più impegnativi, spesso con la necessità di ospitare piccoli gruppi o intere famiglie. In tal caso sarà possibile orientarsi verso una tenda canadese a 5 posti o comunque una tenda da campeggio grandi dimensioni con un peso da 5 a 12 kg circa, adatta non solo ad ospitare gli occupanti durante la notte ma pure a creare per loro un ambiente in cui soggiornare qualora fuori piovesse.

I materiali costitutivi sono resistenti e di solito idonei ad affrontare egregiamente tutte le possibili condizioni atmosferiche, oltre ad essere spesso, nelle migliori tende da campeggio

  • Ignifughi
  • Impermeabili
  • Oscuranti
  • Con protezione UV 50+

La parte interna di una tenda casetta è quasi sempre in nylon o poliestere, traspirante, con una buona grammatura per essere pesante, antistrappo e idrorepellente. Quando la struttura prevede un doppio strato di copertura a ulteriore protezione solitamente si usano poliestere o polietilene, per far scivolare l’acqua rapidamente e farla confluire leggermente più in là rispetto al perimetro della tenda.

Infine per il pavimento di solito il polietilene è la scelta favorita, poichè è spesso e resiste anche alle asperità del terreno quali piccoli sassolini e dislivelli, senza incorrere in strappi o lesioni. Solitamente è cerato e può essere sollevato di circa 10 o 15 cm lungo tutto il perimetro, a formare una sorta di vasca per non far entrare acqua in caso di pioggia.

Le cerniere che chiudono le aree adibite a zona notte possono essere in plastica od ottone, e rivelarsi impeccabili e durevoli, oppure essere realizzate in alluminio o acciaio, e in tal caso richiedono cura e manutenzione adeguata per non subire effetti negativi a causa dell’umidità.

Tipologie differenti

Anche gli amanti della città talvolta desiderano staccare la spina dalla frenesia di un contesto urbano, scappando in un luogo ameno e accampandosi senza troppe pretese. Poter vivere, anche solo brevemente, nel silenzio boschivo per respirare aria sana e leggera, cercando di ritrovare pace e tranquillità, ci fa riscoprire il nostro lato simbiotico con la natura. Tuttavia, chi non è avvezzo a praticare il camping potrebbe trovarsi spaesato davanti alla scelta di attrezzature adeguate. La prima scelta da compiere è quella tra

  • Tenda da campeggio automontante
  • Tende da campeggio da montare

Nel primo caso ci troviamo di fronte a modelli pop-up o automontanti appunto, perfetti anche per i più giovani o per quanti sono ancora dei neofiti nell’arte di accamparsi. Le aste flessibili che ne caratterizzano lo scheletro portante sono già inserite nel tessuto e basterà lanciarle in aria per vedere queste particolari strutture aprirsi da sè e atterrare pronte come per magia sotto i nostri occhi, lasciandoci solo il compito di fissarle adeguatamente al terreno. Queste tipologie sono perfette come tende campeggio superleggere per moto o tende da trekking, poichè pesano davvero pochissimo e non rubano tempo alla marcia.

Un modello molto simile è quello backpacker, fra i più tecnici che si possano comprare. Progettato per essere trasportato da escursionisti è particolarmente leggero e compatto anche quando è imballato, rispetto ai modelli standard. Resistente alle intemperie e al vento offre grande stabilità.

Optare per almeno un posto in più ci aiuta a stipare correttamente i bagagli e muoverci in libertà

Per i puristi del camping, solitamente utenti molto capaci che mai rinuncerebbero alla preparazione del proprio giaciglio, ritenendo questo rito proprio una parte vera e propria del divertimento e dell’esperienza complessiva, ovviamente la scelta più indicata è quella delle tende per campeggio da montare, magari come prima attività da svolgere tutti insieme. In questo caso si spazia davvero in un mondo particolarmente ampio di possibilità, trovandoci di fronte a modelli di tenda 6 posti o altre tipologie, capaci di accogliere da 2 fino a 8 occupanti.

Progettate specificatamente per le vacanze in famiglia, le tipologie di questo genere sono di frequente abbastanza alte da poterci stare anche in piedi senza problemi di impedimenti con il soffitto, e hanno a disposizione vani separati per la camera da letto, di modo che i bambini o altri ospiti possano avere il proprio spazio.

Forme e strutture

Varie forme contraddistinguono ormai le tende campeggio, da scegliere senza dubbio in base al proprio gusto, attratti da design moderni e sempre più curati nei dettagli, ma pure tenendo conto delle reali esigenze che si potrebbero manifestare durante soggiorni più o meno lunghi, più o meno frequenti. Potremo dunque puntare su modelli perfettamente idonei a soddisfare le nostre aspettative, in cui sentirci a nostro agio sia per la questione praticità che per l’abitabilità.

Una tenda campeggio 4 posti per esempio potrebbe andar bene per una famiglia con 1 o 2 bimbi piccoli, oppure per 2 adulti molto robusti. Tutto dipende da quanto si desidera stare comodi, se consideriamo anche la possibilità di lasciare, oltre allo spazio per riposare, anche un passaggio e una zona dove sedersi.

Modello Caratteristiche Pianta Adatta per Vantaggi
Canadese La più comune nell’immaginario di tutti, con forma ad “A” e tetto spiovente. Necessita di almeno 2 pali verticali per reggere la piega superiore Rettangolare o quadrata Prime esperienze con gli scout o soggiorni brevi Essenziali ed economiche
A cupola o igloo Le pareti sono incurvate vero l’esterno e sorrette da 2 aste flessibili che formano 2 archi che si incrociano Rotonda, esagonale od ottagonale Offrire resistenza maggiore in caso di forte vento e nevicate Ideale per spostamenti frequenti, montaggio e smontaggio rapidi
A tunnel Più archi in sequenza e paralleli tra di loro sviluppano la struttura in lunghezza Solitamente rettangolare Riparare sia in caso di pioggia sia di neve, oltre che dal forte vento Semplicità di montaggio, adatte per più ospiti grazie agli spazi divisibili
A casetta Solitamente di dimensioni considerevoli e realizzate con materiali durevoli e particolarmente resistenti agli agenti atmosferici Quadrangolare Vacanze di più giorni e con più persone Divisione degli spazi, libertà di movimento
A ombrello Simili a piccoli tendoni da circo, dotate di pareti quasi verticali per massimizzare l’altezza e lo spazio abitativo Rotonda o esagonale Viaggi in famiglia o con più di 3 persone Si può stare in piedi comodamente
Geodetica Simile ai modelli a cupola ha però sezioni triangolari che creano varie sfaccettature sulla superficie Esagonale, ottagonale Stazionare ad alta quota Resiste bene anche a forti raffiche di vento e neve
Gonfiabile Priva di aste e pali, la struttura si gonfia usando una pompa manuale oppure automatica Variabile Utenti alle prime armi che desiderano un approccio smart al camping Chiunque può montarla in un attimo, anche da solo

A seconda della tipologia di forma e modello scelta, solitamente le tende da campeggio famigliari presentano una struttura abbastanza simile, per quanto certo le forme e la posizione delle aree adibite alle varie attività possa essere differente. La struttura, quando non unica e suddivisa, solitamente consta di

  • Zona notte
  • Zona giorno
  • Vestibolo

Quella che si contraddistingue come zona notte può essere individuata anche con il nome di cuccetta o cabina. Si tratta della parte adibita al posizionamento dei sacchi a pelo o dei materassini gonfiabili ed è spesso dotata di una porta con chiusura a zip realizzata in materiale a rete microforato, con efficace funzione di zanzariera.

Invece la zona giorno, nelle tende da campeggio tunnel o in una tenda a casetta ad esempio, può essere adiacente alla zona notte e separata da essa mediante una porta in stoffa o rete con chiusura a cerniera oppure da un telaio amovibile, che può essere chiuso o aperto a mo’di sipario. In questa zona sarà possibile collocare tavolini pieghevoli e sedioline, da usare per ripararsi durante le brutte giornate o godere di un po’d’ombra mentre il sole è a picco, per mangiare o per intrattenersi in altre attività come giochi da tavolo o una partita a carte.

La pianta quadrangolare è la più comoda da organizzare per la disposizione dei posti letto e una migliore funzionalità degli spazi

Infine il vestibolo è la parte antistante in cui spesso è posta l’entrata principale delle tende da campeggio 8 posti, ma anche quella di modelli più ridotti. Chiuso su tutti i lati o coperto solamente da una sorta di tendalino, il vestibolo è l’ideale per riporre bagagli e attrezzature, per lasciare fuori dalla zona abitabile scarponi o indumenti umidi o infangati oppure per porre un tappetino caldo e soffice che faccia da cuccia ai nostri compagni di viaggio a 4 zampe, affinché possano stare sempre accanto a noi anche in vacanza.

Dimensioni e comfort

Se si vuole uno spazio ampio in cui ci si possa muovere senza problemi, o se si preferisce avere un soffitto alto per una migliore areazione e respirazione durante la notte, è consigliabile come prima cosa verificare l’altezza massima delle tende campeggio. Per far questo basterà guardare nella tabella delle specifiche l’altezza di picco, ovvero quella del punto più elevato in corrispondenza della sommità dei pali di sostegno in una tenda canadese 2 posti ad esempio, oppure in corrispondenza della sommità dell’arco nelle tende da 8 posti a tunnel, solitamente tra quelle più alte, tanto da raggiungere i 2 m.

Ogni occupante dovrebbe idealmente avere a disposizione per sé un’area di 2,5 m²

Oltre all’altezza, occorre osservare bene quanta lunghezza serve per poter stare distesi senza problemi. Se si è molto alti, bisogna prestare attenzione soprattutto alle misure della cabina abitabile, considerando come lunghezza minima l’altezza di chi dovrà riposare al suo interno con in più almeno una ventina di centimetri, in modo da non urtare testa o piedi contro le pareti della campeggio tenda.

Posti Mq Aperta Chiusa Peso Modelli consigliati
1-2 Da 2 a 4 2,1 x 1,3 x 1,1 m 55 x 10 cm 2 – 6 kg Canadese, a cupola o igloo
3-4 Da 4 a 8 4,6 x 2,6 x 1,9 m 60 x 10 cm 8 – 12 kg A cupola o igloo, a ombrello, a casetta
5-6 Da 6 a 12 4,5 x 3 x 2 m 70 x 25 cm 12 – 20 kg A casetta, a tunnel
7-8 Da 10 a 20 7 x 3,1 x 2,1 m 97 x 38 x 24 cm 20 – 25 kg A tunnel, a casetta

Altra fondamentale caratteristica è il numero e la forma delle porte. Se si è in molti, ad esempio quando si vuole fare camping con la propria famiglia intera, più porte aiutano a evitare situazioni fastidiose come il doversi fare strada sugli altri cercando di non calpestarli, magari la notte se si vuole andare fuori qualche minuto per rispondere al richiamo della natura ma tutti gli altri ricoprono il pavimento che ci separa dall’uscita.

Nei modelli più grandi, specialmente nelle tende da campeggio a casetta o a tunnel, solitamente vi sono porte anteriori, laterali e posteriori, di cui almeno una sarà vicina ad ogni occupante, evitandogli di attraversare l’intera area.

Areazione e impermeabilità

Che si sia in pochi o in molti ad occupare l’interno delle tende, durante la notte o il giorno, uno tra gli aspetti maggiormente importanti da valutare è la possibilità di arieggiare correttamente l’abitacolo, in modo da respirare sempre aria fresca, evitando ristagni di odori o umidità e conseguenti, fastidiose condense. Per evitare tali inconvenienti sarà possibile trovare, in base al design dell’articolo

  • Pannelli
  • Finestre
  • Prese d’aria

Di solito la zona frontale di ingresso e quella di separazione della zona notte dalla zona giorno ove presente, specialmente in modelli come quelli di tende da campeggio 4 posti o più, sono dotate di ampi pannelli a rete con chiusura a zip per aumentare il ricambio d’aria all’interno della zona abitabile e regolare in tal modo il flusso continuo dall’esterno.

Tali porte o pannelli a rete tengono lontani gli insetti e i piccoli animali, impedendo loro di infastidirci o svegliarci durante le ore di riposo. Tuttavia, pur trattenendo all’esterno foglie, sassolini o animali medio-piccoli, non costituiscono un argine a sabbia o polvere, pertanto sarà consigliato spazzare periodicamente le zone ad essi antistanti. Al pari delle porte anche le finestre sono importanti e, quando sono presenti, consentono a luce e aria di passare rendendo l’interno delle tende da camping più accogliente.

Anche le finestre sono spesso realizzate con una sottile rete tipo zanzariera, e possono essere chiuse con dei cordoncini, delle zip o semplice velcro, sebbene in alcuni casi esse siano fisse e in plastica trasparente per farci godere il panorama esterno. Al fine di una ventilazione ottimale talvolta sono presenti in aggiunta anche aperture laterali supplementari note come cuffie di ventilazione, vere e proprie prese d’aria nella parte superiore, perfette soluzioni visto che i materiali impiegati per i teli sono impermeabili.

A tal proposito è bene tener conto dell’effettivo livello di impermeabilità del nostro acquisto, soprattutto se le nostre mete preferite sono particolarmente soggette a piogge improvvise o si trovano accanto a fiumi o laghi, zone dunque molto umide. Questo livello è indicato solitamente con un valore chiamato colonna d’acqua e, a valore maggiore, corrisponde impermeabilità maggiore.

In alcuni modelli è presente un foro sul tetto per far fuoriuscire il tubo della stufa

La colonna d’acqua è un’unità di misura e si riferisce all’impermeabilità che un tessuto riesce a garantire in relazione alla pressione esercitata su di esso da una colonna d’acqua, per l’appunto, di dimensioni differenti. Se un valore intorno a 2000 mm può andar bene per una tenda igloo 4 posti, magari da usare in presenza di climi miti e solo per brevi soggiorni, esistono valori decisamente più alti, legati allo spessore del tessuto e alla sua effettiva resistenza alle intemperie. Tende impermeabili ottimamente performanti sono ad esempio le tende da montagna, ma anche le tende da campeggio 6 posti sono spesso realizzate per far fronte a maltempo improvviso.

In alcuni casi, come quelli di tende da campeggio 4 stagioni, la colonna d’acqua può essere addirittura di 5000 mm, assicurando non solo un’impermeabilità eccellente ma pure un mantenimento della temperatura interna interessante, tanto da consentirci un isolamento perfetto pure in caso di neve o freddo intenso. Può essere anche utile verificare che le cuciture siano state termosaldate o trattate con un sigillante capace di renderle impermeabili. In questo modo saremo sicuri che non solo l’acqua ma anche eventuali spifferi di vento non ci daranno noia.

Oltre all’impermeabilità tutti i modelli, dalle tende 2 posti fino alle tende da campeggio 6 posti e oltre, sono state sottoposte ad un trattamento che le rende ignifughe, in modo da tutelarci da eventuali piccoli incidenti che possono verificarsi se si tengono accese all’interno stufette, lumi o candele ad esempio. Il trattamento è ritardante, ovvero limita la velocità della fiamma libera qualora dovesse verificarsi qualche piccolo incidente, dandoci il tempo di uscire e intervenire sull’origine spegnendo tutto. Esistono anche spray specifici per massimizzare gli effetti di questo trattamento, acquistabili a parte e ideali anche per le altre attrezzature come zaini e borsoni.

Accessori e optional

Per quanto spartana sia la vita dei campeggiatori, qualche optional non guasta mai, e anche una piccola tenda da campeggio 2 posti può riservare delle sorprese, offrendo qualche inaspettata ma utilissima comodità.

Optional Funzionalità principali
Rainfly È una copertura impermeabile separata, progettata per essere adattata sopra il tetto. La si usa quando si prevede pioggia o per mantenere più calore
Tasche e ripiani Solitamente in rete, molto utili per riporre piccoli oggetti che non si vuole poggiare per terra. Sono integrate alla copertura interna o si fissano ai passanti sulle pareti interne
Sottotelo Da porre sotto il pavimento prima del montaggio, protegge maggiormente la struttura da acqua e umidità, evita condense e può essere abbottonato o agganciato alla struttura
Gancio lampada Da far coincidere con il centro del tetto, consente di agganciare la lampada senza farla entrare a contatto con le pareti, non costringendoci a poggiarla per terra
Borsa trasporto Sempre in dotazione può essere cilindrica o rettangolare, in base al modello scelto e alle modalità di piegatura
Kit riparazione Contiene elementi per riparare eventuali strappi, come toppe dello stesso tessuto del nostro modello, occhielli, collante, fettucce reggipalo, ganci e talvolta paletti di riserva
Slot per cavi Aperture o slot per far passare cavi elettrici dall’esterno all’interno senza dover lasciare aperte le porte

Oltre a questi extra, che possono essere previsti già in una tenda campeggio 2 posti o in una tenda 4 posti di buona qualità oltre che, ovviamente, nei modelli di fascia alta più completi e di dimensioni maggiori, sarà possibile acquistare a parte anche altri accessori. Per esempio potremo scegliere di prendere dei tappetini, simili in tutto e per tutto a quelli da fitness, su cui poggiare il sacco a pelo. Questi elementi, per quanto sottili, si riveleranno utili e forniranno un appoggio più comodo mentre si è distesi per terra. Inoltre mantengono a lungo e meglio il calore corporeo senza dissiparlo.

I modelli 3 stagioni offrono un buon equilibrio tra ventilazione e mantenimento della temperatura interna

Anche un materasso o dei materassini gonfiabili possono essere posti sotto il sacco a pelo, o addirittura usati semplicemente con un telo di cotone nelle notti più calde, ideali per un sostegno adeguato alla colonna vertebrale se si sceglie di campeggiare in luoghi con suolo duro e particolarmente irregolare. In una tenda da campeggio 4 posti, ad esempio, potremo scegliere di mettere un elemento matrimoniale e 1 o 2 singoli, in base all’area disponibile, così da muoversi liberamente nel sonno o da rimanere più vicini, a seconda della voglia di intimità o di privacy che gli occupanti hanno.

Sebbene non si tratti propriamente di un optional, un piccolo cenno va fatto anche sul colore della tenda canadese o igloo da scegliere. Se ci si vuole principalmente accampare in camping o strutture organizzate, colori vividi e sgargianti faranno felici gli utenti maggiormente modaioli.

Nel caso di tende da campeggio a casetta o a tunnel, già con dimensioni considerevoli, o di modelli piccoli da scout ad esempio, se è desiderio degli occupanti mimetizzarsi completamente con la natura entrando in profonda simbiosi con il verde degli alberi, colori neutri saranno preferibili. Inoltre tinte tenui non insospettiranno la fauna alimentandone la diffidenza, per questo se amate fotografare volatili o piccoli roditori, queste saranno le tende migliori.

Come eseguire il montaggio

Non appena diverrete fieri possessori di una tenda per la prima volta, di sicuro compariranno i primi dubbi su come poterla mettere in piedi in modo corretto e in poco tempo. Per quanto le istruzioni inserite nelle confezioni siano chiare, una cosa è vederle stampate sul libretto in dotazione e un’altra è avere a che fare con paletti e coperture di persona, soprattutto se si è da soli e non si può contare sull’aiuto di nessun’altro.

Basterà seguire però pochi, semplici passi e il montaggio tenda da campeggio sarà un gioco da ragazzi.

  1. Scegliere una superficie abbastanza regolare
  2. Liberarla da sassi, detriti o radici sporgenti
  3. Porre sul fondo il sottotelo di protezione
  4. Adagiare il pavimento o catino in corrispondenza del sottotelo
  5. Orientare in modo che l’entrata non sia sottovento
  6. Se in pendenza, fare in modo che la testa sia sollevata rispetto ai piedi
  7. Inserire i pali di sostegno o le aste flessibili ad arco nelle apposite guide
  8. Sollevare il telo e regolare i tiranti, segnalando la loro presenza con un nastro
  9. Scegliere picchetti a “T” per terreni fangosi, favorire quelli a “X” oppure “V” su sabbia
  10. Piantare i picchetti a mano oppure con l’ausilio di un apposito martello
  11. Porli sempre inclinati a 45° e in profondità nel terreno per non farli fuoriuscire
  12. Se presente, collocare il telo di copertura in modo che non tocchi la tenda sottostante

A questo punto potremo inaugurare il nostro acquisto e provare ad entrare al suo interno. Sarebbe consigliabile fare una prova e montare sempre prima di mettersi in viaggio le tende da campeggio 4 posti, così come quelle più piccole o più grandi, per verificare di avere a disposizione tutti i pezzi occorrenti e comprendere meglio la procedura. Questa fase è utile soprattutto se si mandano i bimbi in viaggio con gli scout per la prima volta, in modo che giunti su luogo sappiano già come muoversi anche se potranno contare sull’aiuto delle guide.

Se si ha un cortile oppure un giardino è di certo l’ideale provare all’aperto, in modo da poter testare anche picchetti e tiranti, altrimenti il tappeto del salotto può andar bene lo stesso, a patto che il modello scelto non sia uno di quelli di tende da campeggio a casetta giganti, da 8 o più posti.

Sicuramente le operazioni di montaggio delle tipologie più semplici e leggere non ostacoleranno un escursionista solitario, ma se disponete di una tenda 2 posti 4 stagioni, più pesante per via di pali metallici e tessuti particolarmente doppi, magari l’aiuto di qualche volenteroso accompagnatore potrebbe giungere provvidenziale al momento di sollevare la struttura. Sarà consigliabile optare per queste tipologie solo in caso si facessero viaggi frequenti, in auto o con mezzi di trasporto adeguati, soggiornando a lungo in località inospitali e soprattutto in inverno.

I modelli 4 stagioni possono resistere a temperature sotto i – 5° C

Se sottoposti a nevicate copiose i tetti a forma di cupola sono perfetti per far scivolare i fiocchi e non soccombere sotto il loro peso, ma nelle altre stagioni potrebbero risultare eccessivamente soffocanti, pertanto un modello 3 stagioni sarà quasi sempre la soluzione perfetta e maggiormente versatile per un gran numero di utenti.

Infine quando sarà il momento di levare le tende, qui è proprio il caso di dirlo, si dovrà prestare attenzione a che siano asciutte prima di provvedere alla piegatura o, meglio, ad arrotolarle per evitare pieghe. Solo dopo aver inserito il telo nella borsa per il trasporto potremo aggiungere delicatamente i pali, le aste e i picchetti e prepararci per il nostro rientro a casa.

Pulizia e manutenzione

Una corretta pulizia e una manutenzione costante delle tende da campeggio sono indispensabili per poterne usufruire a lungo nel tempo, gita dopo gita. Alcuni facili consigli potranno agevolare chi impara adesso a conoscere il mondo del camping, favorendo una corretta conservazione e un uso adeguato del proprio acquisto.

  1. Eliminare la polvere e la sabbia dal catino spazzando e dal telo con una spazzola
  2. Detergere strofinando con delicatezza in caso di macchie di resina o guano
  3. Usare solo panni morbidi, acqua fredda e detergenti non schiumogeni
  4. In alternativa usare 6 cucchiai di aceto bianco diluito in acqua tiepida
  5. Risciacquare sempre per eliminare ogni traccia di aceto o detergente
  6. Usare lo stesso procedimento per pali e picchetti, poi asciugare bene
  7. Non raschiare per mantenere integro il film protettivo idrorepellente e ignifugo
  8. Scegliere detergenti privi di profumazione per non attirare gli insetti
  9. Trattare periodicamente con spray disinfettanti per evitare la formazione di muffe

Quando si ripongono le tende da campeggio in attesa del successivo utilizzo, è consigliabile collocarle in luoghi della casa che non abbiano escursioni termiche eccessive, le quali potrebbero compromettere la durabilità del tessuto. Inoltre è fondamentale lasciare tutta l’attrezzatura lontano da fonti di calore, come termosifoni o finestre esposte al sole, e posizionarla in luoghi asciutti per impedire la formazione di muffa. Infine, se si ha a disposizione il sacco di protezione è opportuno conservare tutto al suo interno, salvaguardando così la qualità dei materiali.

Non si dovrà mai cedere alla tentazione di lavare i teli in lavatrice, piuttosto, se necessario, chiedere a una tintoria specializzata, la quale ovviamente non farà uso di candeggianti o altri additivi che potrebbero irrimediabilmente macchiare o ledere i tessuti. In ultimo, sarà opportuno verificare spesso lo stato delle cerniere, usando se necessario un lubrificante di tanto in tanto, per essere certi di poter sempre aprire e chiudere rapidamente porte e zanzariere, garantendoci una privacy ottimale e uno scudo efficiente contro gli insetti.

Recensioni delle migliori tende da campeggio

1. Coleman Darwin 3+

Facile da montare e ripiegare, Coleman Darwin 3+ entra appieno fra le tende da campeggio più pratiche e ben progettate per godersi in 3 tutto il bello della vita all'aria aperta, al sicuro da vento, pioggia intemperie e anche provvisti di una adeguata protezione solare 50+.

Coleman Darwin 3+

Il modello più venduto

Coleman Darwin 3+

(4.4)

Offerta: 110,35 Prezzo: 137,90 Sconto: 27,55 (20%) *

Ottima per 3 persone, all’interno ci sarà sufficiente spazio per tutti e un buon corridoio se si è solo in 2. Ideale per le lunghe avventure da vivere in tende da campeggio, ma anche per escursioni più brevi, per eventi e festival all’aperto. La struttura classica, a cupola molto estesa, permette di avere una stanza ampia e ariosa, in cui non si soffrirà di claustrofobia o di condensa d’aria esausta. Frontalmente un vestibolo permette di riparare l’abitacolo da eventuali piogge o raffiche di vento eccessive. Esso è inoltre utilissimo per riporre oggetti quali scarpe, stoviglie per cucinare o attrezzature varie.

La lunghezza di tutta quanta la struttura è pari a 3,3 m, includendo anche il vestibolo esterno. La larghezza è di 1,8 m, mentre l’altezza misura 1,2 m. Coleman Darwin 3+ è dotata inoltre di una borsa per trasporto grande 19 x 50 cm, e il tutto pesa solo 4,9 kg, risultando così pratica e compatta. Tutti i materiali della tenda e della borsa contenitiva sono impermeabili all’acqua, upf50+, ignifughi e resistenti alle intemperie.

Spazi organizzati

Un bell’arco nella parte anteriore è stato studiato per dare maggior spazio possibile per quando si è all’interno, senza doversi accucciare in modo eccessivo per entrare o uscire. Per accedere alla tenda si passano due porte, la prima creata per riparare il vestibolo esterno, mentre la seconda dà accesso alla parte interna in cui si dorme. Il modello Coleman Darwin 3+ ha in dotazione anche due finestre in PVC ideali per irradiare luce ambientale all’interno, rendendolo il più luminoso possibile. La superficie complessiva è di 21 mq.

Il vestibolo esterno è a imbuto, con la parte d’ingresso che misura 1 m e la parte posteriore di fondo che raggiunge i 2 m, mentre la lunghezza di questa parte antistante la stanza vera e propria è di 110 cm. Rappresenta un ottimo spazio utile, da usare alla stregua di un ripostiglio per stivali, zaini e tutto ciò che solitamente rimane al di fuori della zona abitata. Le prese d’aria sono poste lateralmente circa a metà altezza, con all’interno un tessuto a rete per impedire eventuali intrusioni di insetti, così da evitare anche formazione di condensa e aria viziata. La schermatura UV Guard permette un fattore di protezione dal sole di SPF 50+.

Materiali e protezione

Guardando l’aspetto esterno di tutte le tende campeggio, si nota l’uso consapevole di diversi materiali che compongono la copertura superiore e le pareti laterali. Coleman Darwin 3+ è in poliestere, resistente a pioggia e intemperie, con una colonna d’acqua di 3000 mm. Le cuciture sono nastrate tenendo caldo e asciutto l’interno. In più il tessuto è ignifugo: in caso di fiamma auto-estinguerà l’accensione per dare il tempo necessario di uscire dalla tenda senza gravi incidenti. I pali di sostegno sono in fibra di vetro, flessibile e resistente.

L’interno ha una semplice struttura con un grande spazio in cui vivere e dormire, in cui possono stare tranquillamente 3 persone. Misura 2,1 x 1,8 m e alla base c’è un pavimento idrorepellente in materiale poliuretanico resistente ed estremamente impermeabile. Nel soffitto è presente una presa d’aria per non creare condensa, e sulle pareti troviamo 2 tasche per appoggiare piccoli oggetti di valore. La zip esterna può chiudere interamente la porta di accesso, ma una seconda zip può lasciare aperta la metà superiore con tessuto a maglie per favorire l’areazione.

2. Ferrino Proxes 5

Per chi viaggia spesso in famiglia o con un buon gruppo di amici, dotarsi di tende da campeggio grandi è indispensabile. Ferrino Proxes 5 permetterà di dividere gli ambienti in modo funzionale e organizzato, per condividere il divertimento addirittura in 5 ma preservare anche un po'di intimità.

Ferrino Proxes 5

Ottima alternativa

Ferrino Proxes 5

(4.1)

Offerta: 357,99 Prezzo: 445,60 Sconto: 87,61 (20%) *

Capiente e spaziosa più di tante altre tende da campeggio, Ferrino Proxes 5 è pensata per contenere agevolmente addirittura fino a cinque persone. È un modello enorme, nel quale possono comodamente soggiornare 4 adulti di grande corporatura per dormire, o un’intera famiglia con bambini. Dalla pianta esterna si nota che la struttura è a tunnel, molto utile in caso di forti piogge o di leggere nevicate. Alta ben 2 m, permette di camminare senza problemi di urtare con la testa il doppio soffitto, che nella parte interna è alto 1,9 m.

Frontalmente una grande porta dà sul vestibolo, lungo metà dell’intera lunghezza della struttura e separato dalla zona notte mediante un telaio divisorio che può essere rimosso per creare un ambiente unico. Nel vestibolo è possibile camminare in posizione totalmente eretta, e grazie ad una porta secondaria posta su un lato, ci è permessa una libertà di movimento ineguagliabile. Sulla parete opposta alla porta secondaria si apre una finestrella in rete, per un’areazione ottimale e un migliore ingresso della luce.

Rivestimenti di qualità

Grazie all’ampia struttura a tunnel che si estende di 3,2 m in larghezza, la postazione per gli occupanti durante il sonno risulta comoda e spaziosa. Difatti nell’abitacolo possono dormire serenamente ben cinque persone in sacco a pelo o su un materassino gonfiabile. Nella camera interna è presente un doppio tetto realizzato in poliestere Diamond 70D con una densità  di 75 g/mq, mentre il pavimento è in polietilene impermeabile e cucito lungo tutto il perimetro del tetto posto all’interno, per un’ulteriore protezione dal caldo e dal freddo.

L’interno in poliestere risulta efficiente in caso di forti piogge, mantenendo l’acqua e la rugiada all’esterno dell’abitacolo, aspetto essenziale e ben curato nelle tende da campeggio migliori. Ferrino Proxes 5 ha una comoda porta che dà direttamente sulla camera interna, posta nella parte posteriore della struttura. Questa è utile in caso in cui non si vogliano disturbare le altre persone per uscire all’esterno, trovando così una via d’uscita diretta senza passare dalla zona separata mediante il telaio divisorio, dove magari riposano i bimbi.

Struttura solida ma leggera

La qualità dei materiali di questo modello è impareggiabile, garantendo così massime prestazioni e comodità assoluta. La struttura intera è sorretta da tre pali lunghi per poter creare un arco alto 2 m e lungo più 3 m. Questi sono realizzati in vetroresina pre-collegata, resistente e altamente flessibile. Il pavimento e il doppio tetto sono un’efficace protezione da caldo e freddo e lo spessore e la grammatura dei materiali scelti favorisce anche un’ottima coibentazione delle pareti. La tenda interna è sorretta dalla struttura esterna, rimanendo in tal modo sospesa, da cinghie con nastri e olivette.

La struttura viene retta da paletti in acciaio che conferiscono stabilità in caso di forti raffiche di vento. Questo sistema di tiranti per il fissaggio promette una maggiore resistenza e sicurezza durante le intemperie. Tutti questi particolari di alto pregio sono accompagnati da altri elementi opzionali che garantiscono una maggiore vivibilità durante il campeggio, come le zanzariere su porte e doppio tetto, le cuffie di aerazione e una serie di tasche poste all’interno per poter appoggiare i nostri oggetti. Nel soffitto della camera interna c’è un gancio per il fissaggio di una lampada e, infine, il kit di riparazione. Tutto questo per un peso massimo di soli 12 Kg, da racchiudere e trasportare in una pratica borsa in dotazione delle dimensioni di 63 x 27 x 27 cm.

3. Coleman Coastline 3 Plus

Se si desidera acquistare un modello dal design moderno ed accattivante, Coleman Coastline 3 Plus spicca tra le tende da campeggio migliori per qualità dei materiali e facilità di montaggio, ideale per notti tranquille sotto le stelle in compagnia di chi condivide con noi l'amore vero per la natura.

Coleman Coastline 3 Plus

Miglior rapporto qualità e prezzo

Coleman Coastline 3 Plus

(4.1)

Offerta: 127,84 Prezzo: 149,00 Sconto: 21,16 (14%) *

Facile da montare e con struttura a tunnel, Coleman Coastline 3 Plus è ideale per le gite del fine settimana. Per il montaggio completo si impiegano circa 10 minuti con l’aiuto di una seconda persona, lasciando spazio al tempo libero per potersi rilassare e godersi la natura. Si potrà provvedere anche da soli al montaggio, basterà fissare il palo centrale insieme ai tiranti e procedere di conseguenza seguendo le istruzioni incluse nella confezione. Il peso totale è di soli 7 kg e la lunghezza della borsa in cui riporre tutto è pari a 66 x 18 cm.

L’interno ha un design ben studiato per garantire ottimo comfort, assicurando lo sfruttamento di qualsiasi spazio rendendolo vivibile ed accessibile. La cuccetta che fa da zona notte fornisce un’ampia area in cui possono dormire fino a 3 persone, le cui misure sono 2,2 x 1,9 x 1,4 m. Nella parte antistante un vestibolo ampio che misura 2,1 x 2 x 1,55 m costituisce la parte abitabile e consente di riporre le attrezzature o di far dormire gli amici a 4 zampe che accompagnano i padroni in ogni spostamento.

Resistente e sicura

Il tessuto in poliestere 185T che costituisce la parte esterna di Coleman Coastline 3 Plus è idrorepellente e ha una colonna d’acqua di 3000 mm, perfetta per affrontare anche eventuali piogge intense, e le cuciture sono nastrate per mantenere la struttura asciutta e salda anche in caso di maltempo. La tenda interna, realizzata con il medesimo materiale, offre maggiore traspirazione grazie alla presenza di zanzariere opache. Buona areazione è data anche dalla presenza di 3 ingressi e 2 sportelli di ventilazione posti nella zona antistante più 1 nella tenda interna.

L’ingresso frontale è protetto da un telo che può essere sollevato in modo da rappresentare una vera e propria tettoia, perfetta per chi nelle tende da campeggio cerca di ritagliarsi un’area in cui porre un tavolino e delle sedie pieghevoli per consumare i pasti o conversare con i propri compagni di viaggio. Tutti i materiali utilizzati sono ignifughi per maggiore tranquillità, mentre il pavimento ha lati rialzati in corrispondenza dei tiranti, è anti rivolo ed è realizzato in PE 120 g/m², estremamente resistente.

Montaggio veloce

Le finestre in PVC consentono di illuminare l’interno con una buona quantità di luce naturale, dando anche l’opportunità a chi si trova all’interno di poter vedere fuori senza alcun problema. Coleman Coastline 3 Plus è facile da montare grazie al suo semplice tunnel sorretto da soli 3 pali che faranno da archi, leggeri, flessibili e resistenti, realizzati in fibra di vetro. Basterà distendere il telo al suolo e inserirli nelle apposite guide seguendo il colore di riferimento. Infine basterà sollevare e fissare il tutto con picchetti nel terreno a 45°, usando i tiranti e collegando il tessuto agli elementi esterni di sostegno.

In pochi munuti avremo una struttura dalle dimensioni complessive di 2 x 4,3 x 1,55 m, considerando l’altezza al punto più elevato, ideale per trascorrere in famiglia o con gli amici qualche giorno di relax immersi nella natura od ospiti in un camping ben attrezzato. Tra le caratteristiche che la avvicinano alle migliori tende da campeggio, questa presenta infatti anche una particolare canalina per i cavi elettrici, in modo che questi non costituiscano un pericolo se lasciati liberi, e 2 tasche interne per riporre nella zona notte ciò che desideriamo in perfetto ordine.

Opinioni finali

A tutti prima o poi è venuto in mente di tagliare la corda, per allontanarsi da lavoro o situazioni monotone e rifugiarsi in mezzo ai boschi, senza nessun comfort se non quello donato dai suoni e dai colori della natura intorno. Una gita nel verde con addosso uno zaino, un po’di viveri e una tenda da campeggio è l'ideale, perchè è la semplicità nel fare camping la cosa più rilassante, senza l'assillo di ritmi od orari prestabiliti.

Se si vuole fare un viaggio alla scoperta di cime montuose o paesaggi lacustri, tra le tende da campeggio migliori sicuramente potremo prendere in considerazione Coleman Darwin 3+, capace di ospitare fino a 3 persone per un'escursione in compagnia della famiglia o degli amici più avventurosi. La qualità di questo modello è notevole, così come il prezzo che può essere considerato di fascia medio bassa, un costo contenuto per componenti d’alta fattura, a garanzia di un prodotto di valore accessibile a tutte le tasche.

Sono in tantissimi a scegliere di portare con sé moglie, figli e magari anche il cane per riuscire a ritagliarsi un periodo dedicato solamente agli affetti, in luoghi capaci di risvegliare lo spirito d'avventura e l'amore per la natura. Se la vacanza non è dunque sinonimo di solitudine, bensì di famiglia o nutriti gruppi di amici che hanno in comune le stesse passioni, allora Ferrino Proxes 5 è la soluzione ideale per stare tutti insieme in compagnia. Le sue dimensioni la rendono abitabile per 5 occupanti, consentendo anche la giusta privacy grazie al divisore centrale che può essere aggiunto a piacimento. Il costo è medio alto, ma assolutamente in media con i prezzi di articoli concorrenti e spesso oggetto di sconti e offerte dedicate.

Infine, se non si vuole assolutamente rinunciare alla comodità, a materiali di ottima fattura e alla completa sicurezza, di certo il modello Coleman Coastline 3 Plus è la scelta migliore. Realizzata con ogni cura per resistere bene anche a pioggia e vento, spesso cruccio di quanti sono soliti scegliere zone costiere, è dotata di un vestibolo separato antistante alla zona notte, in cui potranno riposare tranquilli anche i nostri amici a 4 zampe che ci accompagnano fedelmente in ogni escursione. Il prezzo è medio basso e decisamente non dovremo attendere uno sconto per preparare gli zaini e metterci in viaggio.

A chi è ancora indeciso su quali tende da campeggio scegliere possiamo solo consigliare di valutare attentamente le necessità da soddisfare. A prescindere dal design e dagli accessori opzionali, infatti, gli elementi davvero essenziali sono dimensioni corrette in base al numero di occupanti che si prevede potranno costituire la compagnia, peso adeguato al bagaglio che si intende portare, resistenza a pioggia, vento e freddo se si ama la montagna e ottima areazione se si viaggia preferibilmente in estate. Una volta valutate queste caratteristiche la miglior tenda da campeggio per le vostre esigenze aspetta solo di essere acquistata e portata in giro per il mondo insieme a voi.

Quali tende da campeggio scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Coleman Darwin 3+ Coleman Darwin 3+ 110,35 € 137,90 * 27,55 € (20%) (4.4)
Ferrino Proxes 5 Ferrino Proxes 5 357,99 € 445,60 * 87,61 € (20%) (4.1)
Coleman Coastline 3 Plus Coleman Coastline 3 Plus 127,84 € 149,00 * 21,16 € (14%) (4.1)

Domande frequenti

Si può montare da soli?

Può essere difficile per i meno esperti montare tutto da soli, specialmente le prime volte, e una seconda mano d'aiuto in fase di fissaggio di pali e picchetti a terra può rivelarsi utile. Se con una tenda da campeggio 2 posti ci si potrà comunque cimentare nell'impresa, per una tenda a casetta per 5 persone sarà bene cercare qualcuno disposto ad aiutare.

Si rende necessario mettere un telo protettivo sotto il pavimento?

Normalmente l’isolamento dal terreno e da umidità derivante da pioggia o rugiada è garantito dal catino realizzato con materiale impermeabile e resistente. Tuttavia, è consigliabile mettere alla base un telo di protezione dello stesso perimetro, così da impedire all'acqua di infiltrarsi sotto il pavimento, proteggendolo anche da oggetti acuminati come rocce o rifiuti.

Le finestre e le porte sono dotate di zanzariera?

Dipende dal modello di tende campeggio, sebbene in quasi tutte la camera interna è provvista di teli con zanzariere e zip, sia alla porta di accesso principale sia ad eventuali finestre. Nei modelli migliori e di fascia alta le zanzariere sono presenti anche agli altri ingressi, in prossimità del vestibolo.

Si deve spruzzare uno spray per rendere impermeabile il soffitto?

No, le tende da campeggio sono realizzate con materiali idrorepellenti anche in caso di temporali particolarmente violenti. Tuttavia, quando sono passati degli anni dall’acquisto è possibile reintegrare la totalità dell’impermeabilità con spray appositi da spruzzare direttamente sul tessuto esterno.

I modelli sono tutti automontanti?

No, solamente quando nella descrizione del prodotto è presente la dicitura automontante, è possibile lanciarlo in aria secondo le istruzioni di modo che si apra da solo. Solitamente questi modelli sono a 2 o 3 posti, mentre per i più grandi è necessario un montaggio.

Si possono usare anche con temperature sotto lo zero o con grandi nevicate?

Non tutti i modelli hanno la possibilità di reggere temperature artiche oppure di sopportare il peso di grandi nevicate o pioggia battente. Bisogna verificare se la tenda è un modello 4 stagioni, il che la rende ottima anche per l’inverno.

Il terreno deve essere sempre piatto?

Assolutamente no. Le tende campeggio si adattano a qualsiasi tipo di piano su cui vengono poggiate. Tuttavia è di gran lunga più comodo posizionarsi sopra un prato lineare piuttosto che su sassi o piccole rocce che potrebbero rovinare la posizione del sonno.

Bisogna ripiegare la struttura seguendo una logica?

Certamente, altrimenti se si dovesse ripiegare l’attrezzatura in modo sbagliato si comprometterebbe la stabilità dei materiali e dei picchetti, rischiando di rovinarli in modo permanente.