Migliori casse per pc del 2020

Per provare l’ebrezza dell’audio tridimensionale con effetti provenienti da tutte le direzioni non serve recarsi al cinema o procurarsi costosi sistemi home theatre, ma si possono ottenere risultati soddisfacenti senza spendere grosse cifre con delle buone casse per pc come Logitech Z200. Un set di diffusori rappresenta la scelta ideale per potere sempre ottimizzare i suoni uscenti dal proprio computer, siano essi i dialoghi di un film o la colonna sonora del videogioco al quale ci si sta sfidando in compagnia dei propri amici.

Confronto delle casse per pc migliori

Logitech Z200

Il modello più venduto

Logitech Z200

(4.2)

Offerta: 32,99 € Prezzo: 8,25 Sconto: 8,25 (100%) *

  • Ogni diffusore possiede 2 trasduttori grandi 6,3 cm
  • Offrono un input per microfono e un output cuffie
  • Manopola del volume e rotellina dedicata ai bassi

Leggi la recensione

Bose Companion 2 Serie III

Il prodotto migliore in assoluto

Bose Companion 2 Serie III

(4.2)

Offerta: 75,99 € Prezzo: 99,95 Sconto: 23,96 (24%) *

  • Hanno 3 connettori AUX, di cui 2 ingressi e 1 uscita
  • Con circuito TrueSpace per elaborare segnali digitali
  • Sistema a 2.0 canali e potenza continua di 7 W RMS

Leggi la recensione

Trust Speaker Set Almo

Miglior rapporto qualità e prezzo

Trust Speaker Set Almo

(4.2)

Offerta: 16,99 € Prezzo: 4,25 Sconto: 4,25 (100%) *

  • LED centrale che si illumina quando sono accese
  • Alimentazione attraverso cavo USB lungo 120 cm
  • Grandi appena 18,5 x 9,5 x 7,5 cm, 520 g di peso

Leggi la recensione

Come scegliere le casse per pc

Canali e componenti

Indipendentemente dall’attività ricreativa o lavorativa a cui ci si dedica stando al computer, l’audio è quasi sempre una parte fondamentale di cui difficilmente si può fare a meno. Si pensi, ad esempio, a quanto sia importante ascoltare i dialoghi nei film, gli effetti speciali nei videogiochi o la voce del proprio interlocutore durante una conference call.

Nonostante riescano ad assolvere a questi e ad altri scopi, gli speaker integrati nei monitor dei modelli fissi così come quelli nei portatili possono avere una resa sonora scarsa o insoddisfacente per via delle loro dimensioni contenute.

In questi casi è possibile migliorare la qualità del suono abbinando delle casse per pc. Si tratta di una soluzione a piccolo prezzo e dall’ingombro ridotto con cui si eviterà di spendere uno sproposito in costosi impianti home theatre.

Infatti la maggior parte delle casse pc sono dei diffusori attivi, poiché racchiudono in sé un sistema di amplificazione grazie al quale non sarà necessario collegarli a un sintoamplificatore o amplificatore audio per farli funzionare. Dunque, sfruttando prese e connessioni compatibili, si riuscirà ad associare direttamente le casse per pc ad apparecchiature di vario genere, tra cui

  • Lettori CD, DVD e Blu-ray
  • Console di gioco
  • Schede audio
  • Smartphone
  • Computer
  • Tablet

A differenziare una versione dall’altra sono soprattutto le unità presenti nella confezione originale, dove è possibile trovare da un minimo di 2 elementi a un massimo di 6 nelle casse per pc 5.1.

Questa particolare dicitura fa riferimento al cosiddetto numero dei canali, il quale viene indicato attraverso 2 cifre separate da un punto in tutte le casse per pc. Di queste la prima rappresenta il quantitativo di satelliti, ovvero degli speaker in grado di riprodurre tutte o alcune delle gamme di frequenza, mentre la seconda cifra può valere 0 o 1.

In quest’ultimo caso significa che nel set di casse per pc viene fornito un subwoofer esterno esclusivamente dedicato ai bassi, come ad esempio nelle casse pc 2.1, invece qualsiasi sistema 2.0 o 5.0 sarà del tutto sprovvisto di tale componente e conterà rispettivamente 2 e 5 unità satellite.

Canali Satelliti Subwoofer Contenuti adatti
2.0 2 0 Chiamate
2.1 2 1 Musica
5.0 5 0 Videogiochi
5.1 5 1 Film

Chi cerca delle casse per pc economiche con cui fare e ricevere telefonate o partecipare online a corsi di formazione può orientarsi su un modello 2.0 composto da una coppia di diffusori facilmente posizionabili ai lati dello schermo del proprio elaboratore. Invece gli amanti della musica dance o comunque delle frequenze basse dovrebbero prediligere casse per pc 2.1.

Per cogliere al meglio melodie, voci e rumori tipici dei videogiochi si può optare per delle casse per pc 5.0, le quali avranno inevitabilmente costi più elevati e un maggior ingombro dovuto alla presenza di 5 elementi nella loro dotazione, tuttavia offriranno l’indiscutibile vantaggio di conferire la giusta direzionalità al suono, il quale, in base al contenuto, potrà provenire da davanti, dietro o di lato rispetto a noi.

I kit possono comprendere pure una soundbar

Ovviamente affinché ciò avvenga è necessario posizionare correttamente le casse per pc, prestando attenzione alle eventuali sigle stampate sopra, le quali normalmente indicano se si tratta di speaker centrali, frontali o posteriori, permettendo di collocarli in maniera appropriata intorno alla zona d’ascolto.

Proprio per tale ragione, per apprezzare gli effetti speciali durante la visione di un film è consigliabile abbinare anzi delle casse pc 5.1.

Struttura e controlli

Anche i più inesperti possono facilmente constatare come le casse per pc non siano tutte uguali, specie per quanto concerne aspetto e forme. Oltre ai classici modelli a parallelepipedo, se ne possono trovare altri dal design quadrato, cilindrico o sferico. Di solito i colori della scocca sono nero, grigio o bianco, tuttavia è possibile acquistare versioni bicolore e altre ancora dalle tonalità accese.

Le dimensioni cambiano in base al tipo di diffusore, in quanto ogni satellite può essere grande dai 5 x 6 x 7 cm per 0,2 kg, nei mini altoparlanti per pc, a 20 x 35 x 35 cm per 2 kg, nelle varianti più ingombranti di casse per pc. Se poi nel kit vi è pure un subwoofer esterno, le sue misure andranno da 17 x 20 x 35 cm per 1 kg a 37 x 40 x 50 cm per 7 kg.

La grandezza di ciascun elemento diventa un fattore rilevante soprattutto per chi ha spazi limitati e per quanti desiderino portare con sé il sistema multimediale durante i propri spostamenti. Indipendentemente dalla tipologia, tutte le casse per pc sono accumunate da una struttura simile, tra le cui componenti non mancano mai

  1. Comandi
  2. Chassis
  3. Driver
  4. Spie

Di solito è sufficiente guardare e toccare con mano lo chassis esterno per intuire i materiali da cui è costituito. Normalmente si tratta di plastica nei modelli economici, mentre le migliori casse per pc sono realizzate in legno e suoi derivati, come nel caso dei pannelli MDF, ovvero in fibra a media densità. Questa scelta non è affatto immotivata, poiché anzi ha lo scopo di limitare le vibrazioni, ottimizzando di fatto la resa sonora.

Ogni cassa computer ospita al suo interno da 1 a 4 driver. Questi trasduttori servono a convertire l’elettricità in sonorità, all’occorrenza suddividendo le frequenze tra gli elementi presenti. Infatti le casse per pc a 2 vie hanno un tweeter per gli alti e un woofer per i bassi, quelle a 3 vie possiedono in aggiunta un midrange dedicato ai medi e le varianti a 4 vie un ulteriore componente chiamato Super tweeter.

Spesso sono inclinate verso l’alto per direzionare meglio il suono

Nei satelliti delle casse per pc la grandezza dei singoli driver può andare da 2 a 8 cm, mentre nel subwoofer esterno è mediamente compresa tra 7 e 18 cm. Un altro tratto distintivo in grado di influire sull’audio uscente dagli altoparlanti per pc è il materiale utilizzato nel cono e nella cupola di ciascun trasduttore, il quale può consistere in polipropilene, fibra aramidica, kevlar e seta.

Inoltre per convogliare meccanicamente le onde sonore verso il frontalino, limitando così eventuali rimbombi, le casse per pc possono disporre di uno speciale tubo chiamato Bass Reflex, la cui presenza è contraddistinta da un’apertura circolare situata nella parte anteriore.

Nelle immediate vicinanze è possibile riscontrare una o più spie di stato a indicare se le casse per pc sono accese e correttamente funzionanti. Subito accanto si possono trovare alcuni comandi, tra cui i più ricorrenti sono

  1. Bilanciamento
  2. Volume
  3. On/off
  4. Bassi
  5. Alti

A volte le casse per pc dispongono di un pulsante on/off per accenderle e spegnerle, ma molto spesso può assolvere la stessa funzione il potenziometro del volume, il quale in ogni caso permette di scegliere il livello di emissione sonora desiderato.

Non sono sempre integrate nelle casse per pc invece le manopole riservate a bilanciamento del suono tra diffusore destro e sinistro e quelle dedicate a bassi e alti, le quali consentono di accentuare o attenuare le 2 gamme di frequenza.

Ovviamente sarà possibile in qualsiasi momento intervenire su questi e altri aspetti delle musiche uscenti dalle casse per pc ritoccando le configurazioni di interesse attraverso il computer. Per riuscirci è sufficiente trovare le impostazioni audio, dopodiché regolare virtualmente i cursori attraverso l’interfaccia grafica.

Proprietà e performance

In mezzo a tante casse per pc può capitare di non sapere quale scegliere, tuttavia per riuscire nell’intento il consiglio è quello di valutarle non solo in base al rapporto qualità prezzo, ma per come si usano e le caratteristiche che le contraddistinguono per quanto concerne dimensioni, estetica e specifiche tecniche.

Queste proprietà intrinseche e i rispettivi valori vengono indicati sulla confezione originale di qualsiasi modello di casse audio per pc. Esse permettono anche ai più inesperti di capire la resa sonora di cui sono capaci e se tali performance risultano compatibili con le proprie esigenze e la metratura della zona d’ascolto in cui si intende collocarle.

Prestazioni audio Valori indicativi
Risposta in frequenza Da 20 a 45000 Hz
Potenza continua Da 3 a 500 Watt RMS
Potenza di picco Da 6 a 1000 Watt RMS
Impedenza Da 4 a 32 Ω
Sensibilità Da 70 a 100 dB
Efficienza Da 75 a 95 dB

Se per comprare un paio di cuffie over ear diventa fondamentale conoscere la loro risposta in frequenza, solo a volte ciò è altrettanto importante nel caso delle casse per pc, poiché si tratta di dispositivi sempre in grado di coprire il ventaglio di valori percepibili dall’orecchio umano, ossia tra i 20 e i 20000 Hz.

Qualora si utilizzino delle casse computer per sentire musica, si dovrebbero preferire i modelli capaci di gestire un range più ampio, così da ottenere un suono perfettamente bilanciato oppure più focalizzato su alti o bassi a seconda delle proprie preferenze.

Quando si parla di potenza continua e di picco, detto anche PMPO, si fa riferimento a quanti watt RMS riescono a erogare le casse per pc wireless o cablate, nel primo caso per tutto il tempo in cui sono in funzione, nel secondo invece solo nei rari momenti in cui esse vengono spinte al massimo.

Inoltre occorre fare distinzione tra la potenza totale erogabile dal sistema e quella delle sue singole componenti. Infatti alcuni produttori a volte indicano separatamente i valori continui di satelliti e subwoofer, i quali vanno sommati tra loro per ottenere il risultato complessivo di cui sono capaci le casse per pc di cui si dispone.

In generale per una resa ottimale occorre considerare la metratura della stanza e la nostra disposizione al suo interno, scegliendo altoparlanti per pc portatile dai 2 ai 20 Watt RMS solo nel caso in cui l’ascolto avvenga mentre si è seduti alla scrivania.

Certe consentono l’aggiunta opzionale di ulteriori unità

Serviranno casse per pc potenti con un valore intorno ai 30 Watt RMS in ambienti piccoli e invece sugli 80 Watt RMS in sale piuttosto grandi, altrimenti non si riuscirà a cogliere distintamente parlato e musica.

Per farsi un’idea circa il livello di emissione sonora raggiungibile dalle proprie casse pc occorre guardare alla sensibilità, ovvero il volume massimo espresso in decibel a cui è possibile sentire qualsiasi contenuto. Nel caso in cui si vogliano ascoltare le proprie canzoni preferite sarà bene inoltre prediligere casse per pc dall’elevata efficienza in termini di rapporto segnale rumore SNR.

Tale grandezza, indicata in decibel, esprime di quanto il segnale audio superi i rumori indesiderati, i quali rappresentano nelle casse per pc e in qualsiasi diffusore una costante fortunatamente presente in misura minore o maggiore in base al prodotto. Dunque a una cifra elevata corrisponderanno sonorità pulite, mentre a un numero basso si potrebbero percepire ronzii e fruscii talvolta fastidiosi.

Se si vuole mettere in comunicazione un amplificatore con le casse pc wireless o con cavo occorre assolutamente conoscerne la cosiddetta impedenza, un valore che indica in Ohm (Ω) quanta resistenza oppone ogni satellite quando assorbe corrente elettrica.

Infatti, affinché l’abbinamento con le casse per pc avvenga correttamente, entrambi gli apparati devono operare alla medesima cifra, altrimenti si corre il rischio di non udire alcun suono o peggio ancora di danneggiarli.

Tipi di collegamento

È normale non sapere come collegare casse al pc, specialmente se non si ha dimestichezza con questo genere di dispositivi o si è al primo acquisto. Fortunatamente la procedura da seguire è alla portata di tutti, sebbene richieda passaggi diversi per ogni modello di casse per pc.

Infatti certi altoparlanti pc necessitano di cablaggi per riuscire a comunicare con specifiche apparecchiature, mentre altri invece non ne hanno bisogno. Infatti è possibile fare una distinzione in base al tipo di collegamento tra le casse per pc, il quale sarà

  1. Con cavo
  2. Senza fili

Le casse computer potenti sono per la maggior parte varianti da associare con cavo, il quale può essere completamente removibile oppure avere un’estremità integrata sul retro degli altoparlanti per pc e dall’altro lato uno spinotto mini jack da 3,5 mm da inserire nell’omonima tipologia di alloggiamento, solitamente contraddistinta dalla scritta AUX.

Qualora poi sulle casse per pc vi fossero altre 2 prese identiche, esse avranno accanto dei simboli per distinguerle, nello specifico l’icona delle cuffie vicino all’uscita dedicata agli auricolari e un microfono in corrispondenza dell’input riservato a quest’ultimo.

La migliore cassa per pc normalmente possiede un ingresso digitale Toslink per metterla in comunicazione tramite cavo ottico con apparati dotati dello stesso connettore, come, ad esempio, console di gioco e televisori.

Questo tipo di collegamento è riscontrabile anche nelle casse pc 2.1 potenti e si rivela fondamentale per chiunque desideri guardare un film godendo di sonorità tridimensionali grazie alla presenza di codifiche audio Dolby Digital, DTS e di altre alquanto diffuse.

Per l’abbinamento a tv di ultima generazione, certe casse per pc dispongono pure di porta HDMI, mentre per l’associazione a display più datati è possibile sfruttare un cablaggio analogico RCA.

Talvolta è possibile inserire una pen drive per l’ascolto dei file audio contenuti

A differenza delle versioni munite di alimentatore, in caso di casse pc usb equipaggiate con un cavetto dall’omonimo connettore, esso andrà semplicemente inserito nell’apposita porta del computer per assorbire la corrente necessaria. Questa tipologia è la più ricorrente nelle casse per pc portatile, poiché non ci sarà bisogno di ricorrere alla classica presa a muro, rivelandosi così una soluzione alquanto pratica mentre si è in mobilità.

Se non si vogliono vedere antiestetici cablaggi sulla propria postazione di lavoro un’ottima alternativa è rappresentata dalle casse per pc senza fili. Le più ricorrenti sono di certo le casse bluetooth pc per adoperare le quali almeno al primo utilizzo occorre eseguire la procedura di pairing. Affinché essa vada a buon fine, anche i device da associare devono integrare la medesima connettività.

A semplificare ulteriormente l’operazione in alcune casse per pc ci pensa la tecnologia NFC. Per effettuare l’accoppiamento con questo protocollo, laddove presente, è sufficiente avvicinare le apparecchiature che ne sono provviste all’elemento principale delle casse wireless pc senza bisogno di ulteriori configurazioni.

Nell’interagire con delle casse per pc bluetooth un aspetto da non sottovalutare sono le codifiche supportate, le quali includeranno in tutti i modelli SBC e A2DP, mentre solo le varianti migliori saranno compatibili persino con AptX e AAC, ovvero attualmente gli standard più elevati.

Chi non è appassionato di tecnologia o non vuole perdere tempo dietro alle configurazioni potrà approfittare degli altoparlanti pc wireless in grado di funzionare tramite la connessione wi-fi, talvolta appoggiandosi esclusivamente alla banda da 2,4 GHz oppure a quella da 5,0 GHz.

Funzioni e accessori

Se non si sa come scegliere delle casse per pc adatte alle proprie esigenze o al budget a disposizione, è giusto seguire i consigli degli amici più esperti, tuttavia prima di procedere col loro acquisto può risultare di maggiore utilità verificare le funzionalità in loro possesso.

Nonostante la maggior parte dei prodotti in commercio siano delle economiche casse audio per pc Plug and Play subito pronte all’uso, esistono versioni appartenenti a una fascia di prezzo medio alta equipaggiare con funzioni aggiuntive, tra cui

  1. Schermatura magnetica
  2. Risparmio energetico
  3. Connessioni multiple
  4. Illuminazione

Per evitare di udire fastidiosi fruscii durante l’ascolto dei propri brani preferiti, è consigliabile prediligere casse per pc fisso munite di schermatura magnetica, la quale consiste nell’aggiunta di magneti attorno a ciascun trasduttore. Questo accorgimento permette alle casse pc bluetooth o cablate di non subire né tantomeno di generare interferenze, senza compromettere così la qualità della resa sonora o il funzionamento del proprio elaboratore.

Chi tende a lasciare accese le apparecchiature elettroniche dopo l’uso dovrebbe orientarsi su casse computer dotate di risparmio energetico. Le varianti provviste di questa modalità sono soprattutto casse pc senza fili programmate per eseguire l’autospegnimento una volta trascorso un certo periodo di inattività, di norma fra i 30 e i 60 minuti.

Quando i device da abbinare alle casse per pc sono tanti, non è necessario perdere tempo ogni volta a rimuovere un apparato per collegarne un altro, purché si abbiano dalla propria degli altoparlanti per pc wireless o con cablaggio in grado di supportare più connessioni multiple nello stesso momento, il cui numero può variare da un minimo di 2 a un massimo di 6.

Alcune hanno un microfono integrato

Gli amanti dei videogiochi e i possessori di computer con design da gaming apprezzeranno senz’altro le casse pc portatile o fisso impreziosite da un sistema di illuminazione generalmente collocato lungo il bordo inferiore o intorno a driver e manopole.

Si tratta di casse per pc con luci LED bianche o colorate RGB che a volte vanno a tempo di musica oppure di cui è possibile scegliere la combinazione di toni e sequenze e all’occorrenza persino disattivarle su richiesta.

Un aspetto a cui bisognerebbe pensare prima di comprare delle casse audio pc sono gli accessori, i quali raramente vengono inclusi nella scatola originale, ma spesso sono acquistabili a parte. Tra gli optional più interessanti riservati alle casse per pc vi sono

  • Pannelli fonoassorbenti
  • Controller a infrarossi
  • Telecomando in linea
  • Adattatori

Al fine di ridurre le vibrazioni causate dal suono, la miglior cassa pc di solito viene fornita insieme a dei pannelli fonoassorbenti, ovvero dei cuscinetti in schiuma capaci di isolare le casse per pc dalla superficie nelle immediate vicinanze o su cui sono appoggiate.

Se invece si vogliono abbinare le proprie casse per pc a un televisore dotato di connettori diversi, a volte si riuscirà a renderle compatibili procurandosi appositi adattatori, come, ad esempio, la presa da stereo a RCA. Normalmente chi utilizza le casse per pc mentre sta alla scrivania riesce a modificare le impostazioni girando una o più manopole tra quelle incastonate sul frontalino.

Qualora si desiderasse avere i comandi a portata di mano, magari subito accanto al mouse, si potrà riuscire nell’intento con delle casse da computer munite di telecomando in linea, ossia un piccolo supporto che raggruppa tutti i controlli ed è collegato tramite cavo.

Quando si è comodamente seduti sul divano a vedere un film per alzare il volume delle casse pc potenti non occorre alzarsi, specialmente se è possibile sfruttare il controller a infrarossi in dotazione, ma è sufficiente puntare quest’ultimo nella direzione dell’apparato e premere un tasto ad hoc. Sono soprattutto gli optional e le peculiarità delle casse per pc a renderle alleate ideali con cui allietare le proprie giornate senza dover investire grosse cifre.

Recensioni delle migliori casse per pc

1. Logitech Z200

Quando si usa il computer per fare e ricevere chiamate vocali è consigliabile adoperare Logitech Z200. Grazie a queste casse per pc si sentiranno bene le parole pronunciate dai propri interlocutori e sarà possibile pure collegare un microfono esterno, purché dotato di cavetto con spinotto mini jack.

Logitech Z200

Il modello più venduto

Logitech Z200

(4.2)

Offerta: 32,99 Prezzo: 8,25 Sconto: 8,25 (100%) *

Chi è alla ricerca di una soluzione entry level dal minor ingombro possibile può orientare la sua scelta verso Logitech Z200. Essendo composto solo da 2 unità, questo modello non occuperà più spazio del dovuto e garantirà la qualità stereo del suono a 2.0 canali, purché lo si attacchi alla corrente elettrica attraverso l’alimentatore incluso in dotazione.

Il collegamento tra le 2 casse per pc è reso possibile da un cavo integrato non removibile che sbuca dal retro dell’altoparlante destro e termina con uno spinotto mini jack da 3,5 mm, il quale va agganciato all’omonimo alloggiamento situato dietro al satellite sinistro. Lo stesso tipo di filo e connettore viene adoperato anche per l’abbinamento al computer.

Potendo contare su cablaggi lunghi circa 180 cm, il posizionamento avverrà senza limitazioni, persino nel caso in cui la presa di corrente non fosse vicina, ma anzi consentendo di lasciare una certa distanza tra i 2 diffusori in modo da collocarli dove si preferisce.

Ingresso e uscita AUX

Sul frontalino dell’unità destra si possono notare ben 2 connettori AUX, ciascuno dei quali assolve a una specifica funzione. Proprio per evitare di generare confusione in merito al loro corretto utilizzo, essi risultano facilmente distinguibili l’uno dall’altro grazie a dei simboli impressi subito accanto. Ciononostante, qualora si sbagliasse nell’attuare il collegamento, non c’è da preoccuparsi, poiché semplicemente la periferica associata non funzionerà se non abbinata al giusto attacco.

Come suggerisce l’icona, l’alloggiamento destro di Logitech Z200 è un’uscita dedicata alle cuffie munite di mini jack da 3,5 mm, siano esse delle versioni over ear o degli auricolari in ear. Ciò può rivelarsi particolarmente utile in tutte quelle situazioni in cui si ha bisogno di un certa privacy. Se invece si vuole partecipare a una conference call, basterà connettere un microfono esterno all’altro ingresso della stessa tipologia.

Con un peso complessivo di 1 Kg per 24,1 x 12,4 x 9 cm di dimensioni, queste casse per pc non ingombrano eccessivamente e risultano piuttosto solide pure per merito del piedistallo su cui sono appoggiate. Al loro interno ognuna di esse ospita 2 trasduttori da 6,3 cm capaci di erogare una potenza continua di 5 Watt RMS e una di picco non superiore ai 10 Watt RMS.

Volume e Tone

Per mettere in funzione queste casse per pc occorre ruotare in senso orario il potenziometro situato sul frontale dell’elemento destro. Come suggerito dai simboli – e + incisi accanto, oltre ad accendere i satelliti, questo comando serve a calibrare con precisione le emissioni sonore, così si sarà liberi di ascoltare musica rendendo l’esperienza gradevole e soprattutto senza disturbare i propri vicini.

L’accensione viene prontamente segnalata da una spia incastonata subito sotto, la quale resta illuminata di verde per tutta la durata della sessione, mentre il livello del volume in uscita è indicato dal puntino stampato sopra la manopola. Se possibile è bene non spingere l’emissione al massimo per godere di un audio ben definito, tuttavia nulla vieta di farlo in caso di bisogno.

Sul profilo del medesimo diffusore di Logitech Z200 si può riscontrare una rotellina graduata, distinguibile dalla manopolina sul frontale per la scritta Tone e la funzionalità associata. Infatti questa regolazione permette di accentuare o diminuire i bassi in modo da adattare qualsiasi sonorità alle proprie esigenze.

2. Bose Companion 2 Serie III

Chi cerca il perfetto connubio tra eleganza e qualità del suono rimarrà piacevolmente soddisfatto da Bose Companion 2 Serie III. Queste 2 casse per pc sono realizzate in ottima plastica nera satinata e i loro driver sono ben protetti e celati da una tela in cotone nero dalla trama alquanto fitta.

Bose Companion 2 Serie III

Il prodotto migliore in assoluto

Bose Companion 2 Serie III

(4.2)

Offerta: 75,99 Prezzo: 99,95 Sconto: 23,96 (24%) *

Essendo quasi del tutto rivestite in plastica nera opaca, eccetto per la parte alta frontale in tessuto nero dalle maglie piuttosto fitte, Bose Companion 2 Serie III rappresentano una soluzione sobria ed elegante capace di adattarsi a qualsiasi ambiente anche per merito del design a parallelepipedo.

Le dimensioni dei satelliti corrispondono a 19 x 8 x 15 per 1 Kg per il destro, mentre il sinistro ha una profondità inferiore di 0,5 cm e pesa solo 0,8 Kg. Di conseguenza essi non avranno un ingombro eccessivo e potranno essere facilmente inseriti in spazi ristretti insieme ad altri oggetti e soprammobili.

A giustificare le differenze tra le 2 casse per pc in termini di grandezza e peso è la componentistica interna. Infatti l’elemento destro è di fatto l’unità principale, poiché integra il sistema di amplificazione e i comandi, mentre il sinistro funge da ausiliario a cui viene inviato il segnale elaborato.

Circuito TrueSpace

Questo sistema multimediale a 2.0 canali è costituito da 2 casse per pc, di cui quella di destra è equipaggiata con un circuito di elaborazione del segnale digitale TrueSpace. Si tratta di un componente capace di generare un fronte sonoro stereofonico abbastanza vasto, poiché in grado di coprire un’intera stanza grande circa 30 m2. Perciò si riusciranno a cogliere parlato e musiche anche a qualche metro di distanza, senza bisogno di spingere al massimo il volume.

L’alimentazione di Bose Companion 2 Serie III avviene attraverso un apposito cavo da attaccare a una qualsiasi presa a muro, mentre l’accensione e il livello di emissione sonora si possono regolare con l’unica manopola situata sul frontale. Girando questo potenziometro lentamente in senso orario, si udirà prima uno scatto e poi si noterà un graduale aumento del volume, nella direzione opposta invece si percepirà una progressiva diminuzione dello stesso.

Per ottenere il massimo, è consigliabile posizionare le unità il più vicino possibile alla zona d’ascolto. Questo perché esse garantiscono una potenza intorno ai 7 Watt RMS e inoltre sono leggermente inclinate verso l’alto al fine di propagare le onde sonore nella direzione della nostra testa, prestandosi dunque a collocazioni su tavoli e scrivanie, magari accanto al monitor del computer.

3 prese AUX

Sarà possibile sentire il suono stereo uscire in tutta la sua tridimensionalità da entrambe le casse per pc solo collegando il diffusore sinistro all’attacco “To the Left” incastonato sul retro del destro. Questa connessione si rivela alquanto importante, poiché, qualora ci si dimenticasse di attuarla, il set non sarà in grado di funzionare.

Per abbinare Bose Companion 2 Serie III a portatili, console di gioco e lettori CD basterà servirsi del cavo audio integrato e inserire lo spinotto mini jack da 3,5 mm posto all’altra estremità nell’omonimo alloggiamento situato dietro e reso distinguibile dalla scritta “From computer”. Se invece si desidera aggiungere un ulteriore device, bisognerà sfruttare Aux-In.

Se entrambi gli ingressi ausiliari sono raggruppati dietro alla cassa di destra, l’unica uscita dello stesso tipo si trova invece nella parte bassa del suo frontalino. Come suggerisce la presenza dell’icona nelle immediate vicinanze, questa presa è esclusivamente dedicata alle cuffie over ear o ai piccoli auricolari in ear, purché in entrambi i casi siano muniti di filo.

3. Trust Speaker Set Almo

Trovare una soluzione poco ingombrante e compatibile con gli spazi limitati della propria scrivania è possibile con Trust Speaker Set Almo casse pc. Questa coppia di diffusori ha dimensioni talmente ridotte che non si dovrà rinunciare a nessuno degli oggetti collocati sulla propria postazione di lavoro.

Trust Speaker Set Almo

Miglior rapporto qualità e prezzo

Trust Speaker Set Almo

(4.2)

Offerta: 16,99 Prezzo: 4,25 Sconto: 4,25 (100%) *

Iniziare a usare queste casse per pc è semplicissimo, in quanto per l’accensione basta premere l’unico pulsante presente sul satellite destro, dopodiché girare in senso orario la manopola graduata del volume situata sotto. Al fine di evitare esiti imprevisti nel suono uscente, è consigliabile aumentare il livello un poco alla volta.

Qualora poi si avesse una configurazione ideale per tutte le occasioni, basterà non muovere la rotellina e prendere come riferimento la posizione del puntino inciso sopra. A segnalare lo stato di Trust Speaker Set Almo ci pensa una striscia LED, la quale si colora di blu solo quando sono accese.

Se non si vuole disturbare i propri vicini o chi sta nella stessa stanza, è possibile proseguire l’ascolto attraverso un paio di cuffie o auricolari muniti di cavo e spinotto mini jack da 3,5 mm. Per attuare una corretta connessione cablata, quest’ultimo va inserito nell’uscita AUX collocata sempre sul frontalino.

Estremamente compatte

Come suggerisce il nome, Trust Speaker Set Almo consiste in un kit composto da 2 casse per pc capace di riprodurre sonorità stereo a 2.0 canali. Proprio per tale ragione si tratta di un prodotto pensato soprattutto per chi ha intenzione di collocarlo accanto allo schermo di un computer, magari posizionando i diffusori ai lati del monitor.

Le dimensioni di 18,5 x 9,5 x 7,5 cm per 520 g di peso conferiscono a questi satelliti un design allungato e compatto caratterizzato sul davanti dalla presenza di un telo nero in tessuto. Esso serve sia a nascondere le componenti interne che a limitare l’ingresso di polvere e altri residui solidi, i quali possono peggiorare la resa sonora se non addirittura danneggiare i driver.

Il collegamento fra un diffusore e l’altro è affidato a un cablaggio lungo circa 100 cm, dunque sarà possibile disporre gli elementi dimodoché tra loro vi sia una distanza di poco inferiore. Per questo motivo riusciranno egregiamente a stare ai lati di qualsiasi display, incluse le varianti più grandi, i televisori LCD e quelli OLED.

Alimentazione via USB

Per adoperare Trust Speaker Set Almo è fondamentale fornirgli la giusta alimentazione attraverso un filo dalla lunghezza di 120 cm compreso in dotazione. Alla sua estremità è situato un connettore USB da inserire nell’omonima porta del proprio elaboratore, tuttavia all’occorrenza sarà possibile sfruttare una qualsiasi presa a muro, purché ci si serva di un apposito adattatore dal wattaggio compatibile.

Per quanto concerne la qualità dell’audio uscente, ogni diffusore può contare su una potenza continua di 5 Watt RMS e su una di picco pari a 10 Watt RMS. Simili performance si rivelano la scelta ideale per chiunque voglia ascoltare dialoghi e musica da distanza ravvicinata o comunque all’interno di stanze con metratura non superiore ai 20 m².

Ciascuna di queste casse per pc è equipaggiata con un unico driver grande 8 cm, il quale offre un’impedenza di 4 Ω e assicura una risposta in frequenza tra 10 e 20000 Hz. Avendo a disposizione un range così ampio, si potrà usufruire dei contenuti più disparati, spaziando dal parlato alle melodie più complesse.

4. Creative T20 Serie II

Non è necessario possedere apposite apparecchiature per migliorare l’audio di un televisore un po’ datato, ma abbinandovi Creative T20 Serie II si riuscirà in tale intento. Ciò sarà possibile grazie all’adattatore da RCA a stereo incluso all’interno della confezione originale di questa coppia di casse per pc.

Creative T20 Serie II

Ottima alternativa

Creative T20 Serie II

(4.2)

Offerta: 69,99 Prezzo: 99,99 Sconto: 30,00 (30%) *

Una volta sistemate le casse per pc nel proprio ufficio o in qualsiasi ambiente domestico, per iniziare ad adoperarle è necessario servirsi dell’alimentatore in dotazione. Si tratta di un cavo lungo circa 150 cm la cui estremità va agganciata direttamente a una presa a muro, se compatibile, altrimenti a un adattatore da procurarsi separatamente.

Il peso di 456 g è distribuito tra 2 diffusori dalla forma rettangolare con angoli smussati per dimensioni di 23 x 14,3 x 8,8 cm. Pur appoggiandosi completamente sulla superficie, essi seguono una leggera inclinazione verso l’alto al solo scopo di veicolare meglio i suoni nella direzione dell’ascoltatore.

Nella parte bassa dell’unità destra di Creative T20 Serie II spiccano ben 3 manopole metallizzate, le quali sono accompagnate dalle scritte “Bass”, “Treble” e “Volume” rispettivamente per indicare le regolazioni di bassi, alti ed emissione sonora. Quest’ultima si occupa pure dell’accensione del prodotto e per tale ragione resta illuminata di blu quando esso è in funzione.

BasXPort Technology

Potendo contare sulla tecnologia BasXPort, Creative T20 Serie II riesce a direzionare le onde sonore con estrema efficacia, facendole propagare dall’interno della sua struttura al soundstage. In questo modo si godrà di un audio full range contraddistinto da sonorità calde e naturali con bassi accentuati e medi pronunciati.

In ognuna di queste casse per pc gli alti vengono gestiti dal tweeter, il cui cono è realizzato in fibra di vetro intrecciata per resistere a umidità e temperature elevate, mentre la cupola è in seta. Questi accorgimenti hanno anche lo scopo di ottimizzare il risultato finale, garantendo un suono realistico e di qualità, indipendentemente dal contenuto ascoltato. Per tali ragioni la risposta in frequenza di questi satelliti va da 50 a 20000 Hz mentre la potenza di picco può raggiungere i 14 Watt RMS.

Ovviamente gli esperti consigliano di non spingere al massimo l’emissione sonora, tuttavia, qualora ve ne fosse la necessità, magari per seguire meglio i dialoghi di un film mentre si è in compagnia degli amici, sarà possibile farlo in qualsiasi momento girando completamente a destra la manopola dedicata. L’accuratezza persino a volumi elevati è assicurata dal rapporto segnale rumore SNR, il quale si aggira sugli 80 dB.

Versatili e accessoriate

Sempre sul frontalino del satellite destro si possono notare 2 prese mini jack da 3,5 mm, ciascuna delle quali assolve a una specifica funzione chiaramente deducibile dalle scritte poste accanto. Infatti il connettore contraddistinto dall’icona delle cuffie è quello riservato ad auricolari di vario genere, mentre l’altro con la dicitura Aux-in si rivela utile per aggiungere un microfono esterno.

La confezione originale di Creative T20 Serie II racchiude una dotazione piuttosto ricca, poiché comprende un cavo audio lungo 2 m, un doppio adattatore da RCA a stereo per l’abbinamento a certi televisori e lettori DVD, l’alimentatore e 2 griglie removibili in tessuto nero, la cui installazione permette di celare le componenti interne dei diffusori.

Oltre a costituire un sistema a 2.0 canali, queste 2 casse per pc seguono un design a 2 driver, nello specifico un tweeter e un woofer per ciascuna di esse. Il primo è un trasduttore esclusivamente dedicato alla riproduzione degli alti, mentre il secondo si occupa della resa delle frequenze basse e medie.

5. Trust Speaker Set Arys 2.0

Design intuitivo e facilità d’uso sono i principali tratti distintivi delle casse pc Trust Speaker Set Arys 2.0. Non si dovrà ritoccare alcuna configurazione, ma per sentire la propria musica riprodotta basterà solo ruotare la manopola fino al raggiungimento del livello di emissione sonora desiderato.

Trust Speaker Set Arys 2.0

Alimentazione via USB

Trust Speaker Set Arys 2.0

(4.2)

Offerta: 26,99 Prezzo: 32,99 Sconto: 6,00 (18%) *

Dopo aver trovato la giusta collocazione a Trust Speaker Set Arys 2.0, per iniziare a servirsene occorre sfruttare il cavo integrato lungo ben 130 cm. Esso in fondo si divide in 2 diramazioni, una riservata al collegamento audio e l’altra invece munita di connettore USB da attaccare alla porta omonima per l’alimentazione.

Tale tipologia di alloggiamenti non si trova solo nei computer, ma pure in certe console di gioco, ragion per cui sarà possibile all’occorrenza abbinarvi questi diffusori. Qualora invece si volesse ricorrere a una presa a muro, si riuscirà nell’intento acquistando a parte un adattatore specifico.

Tenendo conto della lunghezza del cablaggio, è consigliabile posizionare queste casse per pc vicino al device di interesse. Infatti la leggera inclinazione verso l’alto che le contraddistingue è l’ideale per orientare le onde sonore in direzione della propria testa mentre si è seduti a una scrivania. Persino l’ingresso della polvere non sarà un problema grazie alla presenza di griglie metalliche.

Interfaccia intuitiva

Nella parte bassa del diffusore sinistro spicca una grossa manopola. Fungendo da accensione e controllo del volume, una volta ruotata in senso orario, i suoi bordi e la striscia al centro si illumineranno di blu e in sottofondo si incomincerà a udire l’audio in uscita, sia esso quello del videogioco con cui ci si sta sfidando tra amici o quello del relatore della conferenza a cui si sta partecipando.

L’illuminazione di queste casse per pc serve dunque a far capire a colpo d’occhio quando esse sono accese. Qualora invece le si volesse disattivare, basterà girare la rotella verso sinistra finché non si percepirà uno scatto o in alternativa semplicemente spegnere il computer, il quale rappresenta la loro fonte di energia. Quest’ultimo sistema offre il grosso vantaggio di mantenere lo stesso volume precedentemente impostato sui satelliti, i quali avranno la medesima configurazione alla successiva accensione dell’elaboratore.

Chi possiede console di gioco e portatili con design da gaming potrebbe non sentirsi soddisfatto dall’unica luce presente sul comando frontale. Per tale ragione Trust Speaker Set Arys 2.0 è disponibile addirittura in una versione con un sistema di illuminazione RGB aggiuntivo strategicamente collocato all’interno dei diffusori in corrispondenza dei trasduttori.

Bassi potenti

Le dimensioni di 20 x 18 x 11 cm per 1,4 Kg di peso rendono queste casse per pc la scelta giusta per chi ha spazi limitati su tavoli, mensole o scrivanie oppure necessita di diffondere l’audio in stanze di piccola metratura. Infatti si tratta di un sistema a 2.0 canali composto da 2 unità, le quali per risultati migliori andrebbero posizionate vicino alla sorgente sonora.

Ogni altoparlante di Trust Speaker Set Arys 2.0 vanta un solo driver grande circa 6 cm. Avendo un’impedenza sui 4 Ω, esso riesce a riprodurre un ampio spettro di suoni, andando dalle note alte della musica classica e degli strumenti che la contraddistinguono a quelle più basse delle canzoni pop e dance.

Anche se la potenza di picco può raggiungere i 28 Watt RMS in circostanze particolari, in generale il valore continuo di questa grandezza si attesta intorno ai 14 Watt RMS. Questo parametro descrive esattamente le prestazioni del dispositivo, il quale riuscirà a dare il meglio di sé negli ascolti ravvicinati o comunque in ambienti piccoli.

Opinioni finali

Quando si prova a vedere un film direttamente col proprio computer non sempre si riesce a godere di un’esperienza soddisfacente. In questi casi il consiglio è quello di aggiungere delle casse per pc, scegliendo quelle più adatte in base a spazi e budget a disposizione, magari approfittando di uno sconto o una speciale offerta lancio.

Avere a portata di mano le migliori regolazioni è possibile con Logitech Z200. Questo modello dai costi nella media infatti possiede una manopola con cui gestire accensione, spegnimento e volume e una seconda rotellina laterale dedicata solo alle basse frequenze.

Se, oltre al computer, si vuole abbinare la console di gioco alle proprie casse per pc, basterà servirsi di Bose Companion 2 Serie III. La sua appartenenza a una fascia di prezzo elevata è giustificata dalla presenza di ben 2 ingressi AUX a cui collegare altrettanti device per godere della migliore versatilità.

Non è necessario rinunciare al miglior rapporto qualità prezzo con una versione economica come Trust Speaker Set Almo. Si tratta di un kit contenente giusto il necessario per ottimizzare l’audio del proprio portatile, poiché la scatola comprende 2 diffusori compatti alimentabili tramite connessione diretta al computer con un cavo USB.

Per ascoltare musica hip hop è fondamentale avere dalla propria un’apparecchiatura di fascia media provvista dei migliori accorgimenti per riprodurre bassi accentuati. È questo il caso di Creative T20 Serie II, la quale è costituita da satelliti realizzati con materiali pregiati e uno speciale circuito con cui assolvere allo scopo.

Chi è alla ricerca di un prodotto dal costo contenuto, ma comunque dotato del migliore design user friendly può contare su Trust Speaker Set Arys 2.0. Avendo solo il potenziometro del volume sul frontalino, è sufficiente ruotare questa manopola per iniziare a sentire la componente audio di giochi e film.

Vedendo tante casse per pc parecchio somiglianti tra loro e dai prezzi alquanto simili è normale non sapere quale scegliere, tuttavia per uscire dall’impasse a volte è sufficiente prediligere versioni con offerte a tempo e sconti dedicati. Nel caso in cui si abbiano limiti di spazio, prima dell’acquisto è bene verificare le dimensioni.

Quali casse per pc scegliere? Classifica (Top 5)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Logitech Z200 Logitech Z200 32,99 € 8,25 * 8,25 € (100%) (4.2)
Bose Companion 2 Serie III Bose Companion 2 Serie III 75,99 € 99,95 * 23,96 € (24%) (4.2)
Trust Speaker Set Almo Trust Speaker Set Almo 16,99 € 4,25 * 4,25 € (100%) (4.2)
Creative T20 Serie II Creative T20 Serie II 69,99 € 99,99 * 30,00 € (30%) (4.2)
Trust Speaker Set Arys 2.0 Trust Speaker Set Arys 2.0 26,99 € 32,99 * 6,00 € (18%) (4.2)

Domande frequenti

Sono impermeabili?

Nella stragrande maggioranza dei casi no, tuttavia esistono delle varianti wireless pensate per l’utilizzo in mobilità e per tale ragione realizzate con materiali capaci di resistere a schizzi d’acqua o a immersioni complete.

È possibile collegare l’alimentatore USB a un adattatore a muro?

Certamente, anzi molto spesso è sufficiente servirsi delle prese di ricarica fornite in dotazione coi cellulari, ma prima dell’uso è bene verificare che esse abbiano un wattaggio compatibile.

Possiedono la radio FM?

Non sempre, si tratta di una funzionalità presente solo nelle casse per pc di fascia alta.

Come si fa ad alzare il volume delle cuffie abbinate?

In questi casi occorre aumentare l’emissione sonora dalle impostazioni del proprio elaboratore. Infatti, se si prova a ruotare in senso orario il potenziometro integrato, non si verificherà alcun cambiamento nelle configurazioni.

Durante l’uso possono risentire della presenza dello smartphone?

Può capitare di udire un ronzio quando si effettuano e ricevono chiamate tenendo il telefono vicino ai diffusori, qualora essi siano privi di schermatura magnetica, la quale serve appunto a impedire che queste e altre interferenze compromettano il suono uscente.

Esistono modelli in grado di supportare i comandi vocali?

Sì, attualmente in commercio è possibile trovare delle casse per pc compatibili coi principali assistenti vocali e dunque controllabili pronunciando con la propria voce delle frasi ad hoc.

Si può associare al computer un sistema a 7.1 canali?

Nulla lo vieta, ma, trattandosi di dispositivi assai costosi e ingombranti, in quanto generalmente progettati per impianti home theatre, è bene servirsene solo se si intende adoperarli per guardare dei film in compagnia e purché si abbia abbastanza spazio per collocare ogni satellite nella stanza.

Sono utilizzabili come monitor da studio?

Sì, ma solo le casse per pc più pregiate e dall’elevata qualità costruttiva, poiché sono le uniche in grado di assicurare una resa sonora ottimale nel proprio studio di registrazione domestico o professionale.