Ciuccio

Tra i prodotti per l'infanzia, il ciuccio è certo il più usato grazie alla sua capacità di tranquillizzare il neonato quando ancora non è in grado di comunicare, ma necessita di conforto e di sentirsi rassicurato. Grazie alla forma che ricorda al bebè il capezzolo della mamma, Chicco Physio Gommotto è indicato anche con i più piccini, facile da sterilizzare per una sicurezza a tutto tondo a salvaguardia delle delicate difese immunitarie dei nostri figli.

Confronto dei modelli migliori

Chicco Physio Gommotto

Il prodotto migliore in assoluto

Chicco Physio Gommotto

(4.3)

Offerta: EUR 7,98 Prezzo: 8,49 Sconto: 0,51 (6%) *

  • Realizzata in un unico pezzo, non si deforma o rompe nel tempo
  • Morbidissimo e setoso silicone, igienico e inodore, in vari colori
  • Incluso un comodo porta succhietto trasparente e sterilizzabile

Vai all'offerta Leggi la recensione

MAM 523322 Night

Miglior raporto di prezzo e qualità

MAM 523322 Night

(4.6)

Offerta: EUR 7,38 Prezzo: 9,23 Sconto: 1,85 (20%) *

  • Non provoca allergie sulla pelle grazie a prese d'aria e microrilievi
  • Bordi simmetrici e confortevoli, non risulta mai al contrario
  • Del tutto privo di BPA e BPS, progettato da designer e dentisti

Vai all'offerta Leggi la recensione

Chicco Physio Soft

Opzione economica

Chicco Physio Soft

(4.4)

Offerta: EUR 4,02 Prezzo: 5,96 Sconto: 1,01 (17%) *

  • Monoblocco, realizzato completamente in silicone BPA free
  • Rispetta la fisiologia del cavo orale per uno sviluppo sano
  • Ottimo per uso notturno grazie alla forma dello scudo

Vai all'offerta Leggi la recensione

Philips Avent SCF176/22

Buona alternativa

Philips Avent SCF176/22

(4.2)

Offerta: EUR 7,90 Prezzo: 8,38 Sconto: 0,48 (6%) *

  • Fluorescente, con manico che brilla al buio per uso notturno
  • Tettarella in silicone 0% BPA, con cappuccio igienico a scatto
  • Lavabile e sterilizzabile in modo veloce anche in lavastoviglie

Vai all'offerta Leggi la recensione

MAM 661112 Night

Il modello più venduto

MAM 661112 Night

(4.6)

Offerta: EUR 11,79 Prezzo: 14,74 Sconto: 2,95 (20%) *

  • Mascherina piatta simmetrica per semplice posizionamento
  • Grandi fori di ventilazione e piccole microsfere all'interno
  • Tettarella in silicone morbido e completamente BPA free

Vai all'offerta Leggi la recensione

Guida all’acquisto

Forme e struttura

Sin dai primi mesi l’utilizzo del ciuccio è indispensabile nella quotidianità delle famiglie con bebè piccoli, per questo molti genitori tentano di partire avvantaggiati cercando di farsi una cultura in merito già durante il periodo della dolce attesa per non farsi cogliere impreparati. Si tratta di un accessorio talmente conosciuto e usato da essere diventato un vero e proprio must senza il quale spesso risulta difficile consolare il pianto del neonato o farlo addormentare.

In commercio esistono una miriade di modelli in grado di personalizzare l’offerta il più possibile e di garantire al bebè la possibilità di scegliere il succhietto che maggiormente si confà ai suoi gusti e ai suoi desideri. Quale tipologia scegliere, dipende molto dai gusti di ogni singolo bebè, perché ognuno di loro sviluppa delle personali preferenze che si fanno sentire fin da subito.

Ciascuno cercherà un modello con il quale si sente di più al proprio agio e riesce a calmarlo in modo unico, e quello che magari andava bene per un fratellino o un cuginetto può non essere indicato o non soddisfare i gusti del nuovo arrivato. Ma come è fatto il ciuccio e quali parti lo compongono? Possiamo individuare sempre 2 elementi presenti, ovvero

  • Mascherina o scudo
  • Tettarella o tettina

La parte più ampia è per l’appunto la mascherina o scudo, e ad essa è unita la tettarella. È un elemento indispensabile anche perché serve al bambino come protezione per non ingoiare o mettere completamente il ciuccio in bocca. Allo stesso tempo permette, tramite un anello, un bottone o un’impugnatura morbida semicircolare, di essere attaccato agli indumenti del pargoletto oppure al cuscino o alle lenzuola dove dorme.

La mascherina può essere tonda o ovale, la forma più classica e frequente nei ciucci a ciliegia, oppure a farfalla, tipica dei ciucci a goccia, anatomicamente adeguata ad accogliere nasino e mento senza ostacolare una corretta respirazione e tipica dei modelli 6+ mesi. La cosa più importante è che la mascherina sia morbida e non troppo grande per non dare fastidio ai bebè, specialmente durante la nanna. In questo modo non possono graffiarsi oppure ferirsi, ma grazie alle forme adatte al viso dei piccolini risultano veramente perfette.

La scelta della forma è fondamentale e deve essere collegata all’età del bambino

Le aperture laterali o fori di areazione sono essenziali in ogni mascherina, perché permettono all’aria di circolare in modo naturale, evitando il ristagno di saliva e l’insorgere di eventuali irritazioni, le quali possono essere causate dall’eccesso di umidità soprattutto durante l’uso del ciuccio 0 mesi. Alla base della mascherina talvolta è presente una zona arrotondata per simulare la forma del seno materno, atta a favorire l’uso del ciuccio e un corretto appoggio delle labbra senza turbare il piccino disorientandolo rispetto al naturale attacco durante la suzione nelle poppate.

Per quanto concerne invece la forma della tettarella possiamo distinguere 3 differenti tipologie

Tettarella Caratteristica Utilizzo
A goccia La punta allungata verso il basso Dal primo mese in poi
A ciliegia Identica al seno della madre Per i bimbi allattati al seno
Anatomico Con forma all’insù Per tutti i bambini

Il ciuccio a goccia è tra i più consigliati per i bimbi più grandi perché può essere usato da entrambi i lati. Molto sottile e allungato e di forma ovale o ellittica, consente un’equa distribuzione della pressione sul palato schiacciandosi perfettamente su di esso grazie all’azione della lingua, la quale rimane correttamente posizionata e non causa alcuna deformazione. Per quanto concerne invece il ciuccio a ciliegia, rotondo e piccino proprio per simulare il capezzolo, è consigliato nei primi mesi di vita quando vi è necessità di un stretto e frequente contatto madre-figlio, da prolungare anche nell’intervallo tra le poppate per assicurare al bebè un senso di calma e sicurezza.

Infine i modelli con forma anatomica, seguono in modo naturale la forma della bocca, con la punta all’insù che si adagia perfettamente al palato. Leggermente allungato si adatta perfettamente alle esigenze dei neonati ma anche dei bambini più grandi.

Materiali e caratteristiche

Ogni bambino sente il bisogno innato di succhiare, per poi sentire la necessità di mordere una volta cominciata la crescita dei dentini e i primi dolori alle gengive. Tutte le tipologie di ciuccio silicone o caucciù sono studiate e progettate non solo da designer ma anche da dentisti che ne curano la corretta conformazione ortodontica, per questo sono adatte alla forma del cavo orale non interferendo nello sviluppo corretto e sano di palato e bocca dei pargoletti.

Oltre alle forme, però, anche i materiali giocano un ruolo da protagonisti nella corretta scelta del prodotto. Essi non solo devono essere idonei a soddisfare necessità legate alle varie fasi della crescita e altre più personali di gusto per quanto riguarda il bebè, ma anche le richieste del genitore, il quale cercherà sicuramente prodotti che rispondano all’esigenza di una particolare resistenza, comodità d’uso e velocità di sterilizzazione.

I materiali maggiormente diffusi per la realizzazione sia delle tettarelle che delle mascherine dei migliori ciucci sono:

  1. Silicone
  2. Caucciù
  3. Lattice
  4. Plastica dura

Inodore e insapore, resistente e duraturo il silicone è diffusissimo nella produzione di vari modelli. Ottimo per la sterilizzazione molto frequente perché non si deforma e si rompe difficilmente, è perfetto soprattutto durante i primi mesi, poichè non presenta una struttura porosa, dunque non assorbe odori e sapori e, cosa più importante, non favorisce la proliferazione di germi e batteri.

Naturale al 100 % il caucciù è una specie di gomma ricavata dall’omonima pianta. I ciucci in questo materiale sono molto resistenti, elastici e morbidi. presentando però una struttura particolarmente porosa assorbono facilmente odori e sapori, per questo necessitano di una pulizia più frequente e profonda e di sostituzioni maggiormente frequenti.

Dal materiale dipende anche la frequenza della sostituzione e l’igiene in generale

Estratto da diversi tipi di piante per poi essere lavorato e raffinato con tecnologie appropriate capaci di renderlo più resistente e duraturo, il lattice presenta le stesse caratteristiche e quasi lo stesso colore del caucciù, è elastico e resistente e resiste bene ai primi morsi dei dentini del bebè, per questo è indicato nella fase di svezzamento e in quelle successive.

Infine è bene menzionare in alcuni ciucci la presenza di plastica dura, impiegata per la realizzazione della mascherina. Ovviamente, nel rispetto della normativa EN 1400 si tratta di materiali completamente BPA free e privi di ftalati, assolutamente idonei per venire a contatto con la delicatisima mucosa del cavo orale del bebè e con la pelle del visino, requisiti indispensabili durante la scelta del nostro modello preferito.

Quando e perché usarlo

Sebbene vi siano pareri contrastanti sull’uso del ciuccio, come d’altronde in qualsiasi altro argomento riguardante la cura e la salute dei bambini, è innegabile che questo abbia dei vantaggi da menzionare.

  1. Aiuta i bimbi prematuri a sviluppare la capacità di suzione
  2. Tranquillizza, calma, consola e soddisfa il bebè in modo naturale
  3. Può alleviare la percezione del dolore ed essere usato come analgesico
  4. Riduce il rischio di SIDS tra il primo e il sesto mese, agevolando l’apertura delle vie aeree

Ovviamente ogni succhietto deve essere adoperato con moderazione, capendo quando dare il ciuccio al neonato, come abituarlo a questo accessorio e cercando di intuire se è il caso, magari solo per predisporlo con la giusta serenità ad affrontare un sonnellino corroborante, o se piuttosto si possa intervenire in altro modo per comprendere quale sia la causa di un pianto improvviso o inconsolabile, trovando una soluzione e fortificando il rapporto con il proprio figlio.

In ogni caso sarebbe sempre opportuno per i piccoli allattati al seno poter accedere al succhietto solo dopo il primo mese, quando oramai avranno acquisito la corretta tecnica di suzione. In base all’età e alle necessità del piccolo comunque si dovrà optare per un prodotto dalle caratteristiche adeguate, passando da un ciuccio neonato 1 mese a modelli in materiali più resistenti e dalle forme più consone, e ricordare di cambiare il ciuccio in base all’età.

Fasce d’età Dimensioni Mascherina Materiale Caratteristiche
0-2 mesi Molto ridotte Piccola e morbida Silicone Simile al capezzolo per non disorientare in fase di allattamento
0-3 mesi Piccole A farfalla e morbida Silicone Con molteplici fori d’areazione e contro rischio SIDS
0-6 mesi Medie Grande, tonda o a farfalla Silicone, caucciù o lattice Ortodontico per corretto sviluppo di denti e gengive
6-24 mesi Grandi Molto ampia, sagomata, con disegni ludici Caucciù o lattice Tettarella più robusta per resistere ai morsi dei primi dentini

Per quanti credono ancora che dare il ciuccio ai neonati possa rappresentare un problema nel corretto sviluppo di denti, palato e gengive è bene far presente che negli ultimi anni la collaborazione tra aziende di prodotti per l’infanzia e ADI (Associazione Dentisti Italiani) si è fatta sempre più forte, e innumerevoli dentisti prestano la loro opinione professionale per l’ottenimento di modelli perfettamente ortodontici a salvaguardia del delicato cavo orale dei bebè.

Inoltre l’uso del succhietto è decisamente una soluzione migliore rispetto alla suzione del pollice, in quanto rappresenta una prassi più sicura, non esercitando una pressione ecessiva sulle arcate dentali ed evita alla pelle del dito e delle mani di sviluppare piccoli tagli o infezioni rimanendo sempre umida per via della saliva. Dopo averlo usato per mesi e averlo apprezzato come alleato nei momenti di crisi, però, come togliere il ciuccio e quando è opportuno farlo?

La soluzione ideale sarebbe quella di togliere il ciuccio dopo circa 10 o 12 mesi di utilizzo, e comunque di non superare i 24 mesi, per evitare che crescendo il bebè possa sviluppare l’insorgere di otiti dovute, pare, a secrezioni nasofaringee, le quali potrebbero confluire nella tuba di Eustachio.

Intingere in sostanze zuccherine potrebbe favorire l’insorgenza di carie

Anche in questo caso i pareri sul come far saparire il ciuccio sono molteplici, e a fronte di chi dice che una soluzione drastica come nasconderlo o buttarlo via sia la più rapida ed efficace, gli psicologi consigliano invece di preparare i nostri bimbi all’evento, di spiegare loro che stanno diventando grandi e quindi gradualmente possono limitare l’uso solo a qualche occasione, come la nanna o il momento in cui ascoltano una fiaba.

In molti casi saranno loro stessi ad assecondare e rendersi protagonisti di questo rito di passaggio, buttando il ciuccio o consegnandolo, entusiasti di far vedere che stanno davvero diventando più autonomi e sicuri di sé, piccoli in cammino verso le prime conquiste di cui poter essere ogni giorno sempre più fieri e orgogliosi.

Extra e personalizzazione

Spesso in casa si ha più di un bebè, ed ognuno ha diritto a godere dei propri accessori identificadoli velocemente e con certezza assoluta, per riconoscerli e adoperarli quando desidera. In questo senso anche l’estetica gioca un ruolo importante nella scelta del modello preferito, per tale ragione l’offerta di ciucci personalizzati è sempre più dettagliata. In commercio si trovano modelli con disegni specifici, dai personaggi dei cartoni fino a fiori, animaletti e disegni astratti, in una miriade di colori allegri e vivaci, ma non è tutto.

Per i bimbi che iniziano la loro esperienza all’asilo nido, ad esempio, e non sanno ancora distinguere le loro cose da quelle degli altri, i ciucci con nome sono provvidenziali per evitare errori, e tra i ciucci personalizzati sono forse i più comuni e utili oltre ad essere regali graditi poiché sono un ricordo in grado di durare per sempre. Anche il modello notturno gode di grande successo grazie alla presenza di un anello o bottone fluorescente capace di brillare nel buio.

La luminescenza, totalmente innocua per i bebè, dura qualche ora nei modelli migliori di ciuccio notte , e ciò permette di trovarlo con maggiore semplicità e senza bisogno di accendere la luce, tanto che anche i piccini da soli possono allungare la mano nella loro culla e riprenderlo se ne hanno voglia, in modo completamente autonomo.

Per attivare la fluorescenza posizionare sotto luce piena per un paio di minuti

Oltre a questi dettagli è possibile arricchire i succhietti con alcuni extra, per renderli ancora più rispondenti ai gusti dei nostri frugoletti e pratici per noi. Uno tra gli accessori più comuni è senza dubbio la catenella, la quale permette al ciuccio neonato di essere attaccato agli indumenti evitando frequenti cadute accidentali o smarrimenti mentre si è fuori a spasso, in continuo movimento.

Unita da un lato all’anello del ciuccio neonati e dall’altro ad una spilla da balia o una clip da applicare a vestiti o copertine, la catenella è spesso colorata e abbastanza lunga da permettere movimenti agevoli, ma non tanto da rischiare che il bebè possa soffocare, per questo è totalmente sicura da adoperare anche con i più piccini.

Altro optional funzionale e comodissimo è la scatolina porta succhietto, provvidenziale negli spostamenti fuori casa per un ciuccio sempre pulito, il quale non entrerà dunque in contatto con nessun altro oggetto mentre rimane dentro la borsa oppure appeso nel passeggino. Queste scatoline sono spesso usate anche per sterilizzare ciucci per bambini in microonde, con poca acqua e qualche minuto a potenza massima. In assenza della scatolina qualche modello propone invece un cappuccio a scatto, in grado di proteggere però solo la tettarella.

Sterilizzazione e cura

Trattandosi di un oggetto usato quotidianamente dai nostri figli sin da quando sono neonati, e per di più messo in bocca, è molto importante che ciuccie accessori siano sempre assolutamente puliti e sterilizzati in modo impeccabile. La sterilizzazione stessa non solo dipenderà dai materiali e dal modello, ma anche dalla frequenza d’uso e dallo sporco accumulatosi durante la giornata e nelle varie circostanze.

Per quanto di sicuro è bene seguire le indicazioni riportate dal produttore sulla confezione, la sterilizzare ciuccio è un’operazione semplice per quanto debba essere ovviamente accurata, ed è possibile scegliere se procedere usando

  • Sterilizzatore
  • Microonde
  • Bollitura

Se nel primo caso basterà porre i succhietti all’interno dell’apparecchio, con il microonde ci si potrà avvalere di appositi contenitori realizzati a tale scopo o impiegare la scatolina inclusa nella confezione, aggiungendo poca acqua e selezionando una potenza compresa tra i 700 ed i 1000 W, per 2 o 3 minuti al massimo. Nel caso in cui invece ci si trovi fuori casa basterà far bollire il ciuccio in un pentolino con della semplice acqua per non più di 5 minuti.

Caucciù  e lattice devono essere trattati con molta cura, non superando le temperature indicate, altrimenti si rischia di rovinare la consistenza e la forma stessa del ciuccio rendendolo appiccicoso in breve tempo. I modelli in silicone, soprattutto se in un unico pezzo, possono essere sterilizzati invece molto spesso e nel modo che si preferisce, giacché sono più resistenti e meno porosi.

Sterilizzazione è essenziale durante i primi mesi mentre il bambino sta ancora sviluppando le difese immunitarie

Dopo la sterilizzazione è opportuno porre il ciuccio su un foglio di carta da cucina per farlo asciugare e lasciare che si raffreddi prima di darlo di nuovo al bambino. La sterilizzazione va fatta minimo 1 volta al giorno nei primi 6 mesi di vita del bebè, ma è bene non eccedere e non ripetere l’operazione più di 3 o 4 volte al dì, perchè vapore e acqua bollente potrebbero causare deformazioni o causarne un’usura precoce riducendone la durata.

Per quanto concerne l’abitudine di alcuni adulti di mettere in bocca il ciuccio dopo una caduta, mentre magari ci si trova fuori casa e privi di altre risorse, è bene ricordare che se da una parte la saliva della mamma può aiutare a rinforzare le difese immunitarie del neonato, dall’altra potrebbe rappresentare un veicolo per virus e batteri, ed è quindi sempre consigliabile limitare questa prassi in favore dei metodi tradizionali. Qualche altro buon consiglio in merito potrebbe essere d’aiuto ai neo genitori, i quali dovranno sempre ricordare di:

  1. Non immergerlo in soluzioni chimiche, le quali possono dare fastidio al bambino
  2. Sterilizzarlo dopo ogni utilizzo, ogni volta che cade per terra o si sporca
  3. Non usare detersivi senza un adeguato ed accurato risciacquo
  4. Usare sempre e solo vapore e alte temperature per eliminare germi e batteri
  5. Usare sempre e solo acqua potabile, qualsiasi sia il metodo scelto

Queste piccole dritte vi potranno dare una mano soprattutto nel primo periodo, dopo di che tutto verrà naturale e spontaneo. In ultimo è bene ricordare quanto sia opportuno osservare quotidianamente il ciuccio e, qualora si notasse una superficie della tettarella non più integra a causa di qualche morso più profondo, si dovrà ricorrere subito alla sua sostituzione per evitare che piccoli pezzetti possano essere accidentalmente ingeriti. In ogni caso è buona norma provvedere alla sostituzione del ciuccio ogni 2 o 3 mesi, proprio come se si trattasse di uno spazzolino, per una questione di igiene e per essere certi che le dimensioni siano corrette e adeguate al cavo orale in crescita del bebè.

Recensioni dei modelli preferiti


Chicco Physio Gommotto

Realizzato in un unico pezzo, in silicone dalla texture morbida e confortevole, il ciuccio Chicco Physio Gommotto presenta una tettina ortodontica dalla conformazione particolare, studiata per accompagnare il bebè da 0 a 6 mesi in modo discreto e sicuro sia di giorno che di notte durante la nanna.

Chicco Physio Gommotto

Il prodotto migliore in assoluto

Chicco Physio Gommotto

(4.3)

Offerta: EUR 7,98 Prezzo: 8,49 Sconto: 0,51 (6%) *

Vai all'offerta

Con tettina dal profilo inclinato, un incavo speciale e la presenza di rughe palatine il ciuccio Chicco Physio Gommotto favorisce il corretto posizionamento della lingua del bebè. Dalla texture morbida e vellutata non causa irritazioni oppure allergie che spesso possono dare fastidio, specialmente nei primi mesi di vita. I 4 fori di ventilazione dalla delicata forma a cuore si trovano agli angoli della base arrotondata che costituisce un appoggio simile a quello del seno materno, e permettono un corretto passaggio dell’aria riducendo allo stesso tempo la possibilità di ristagno di saliva. Questo garantisce una suzione naturale che riesce a rilassare il pargoletto molto velocemente e lo fa respirare bene anche durante la nanna. Realizzato in silicone non si deforma nel tempo e dura tantissimo garantendo allo stesso tempo massimo comfort e igiene. Tra le caratteristiche più importanti anche il fatto che non influisce sul corretto sviluppo di bocca, denti e palato, favorendo una crescita sana e ottimale.


MAM 523322 Night

Visibile anche di notte grazie alla sua fluorescenza e facilissimo da trasportare in borsa e da sterilizzare in pochi minuti usando semplicemente il forno a microonde, il ciuccio MAM 523322 Night è stato studiato anche da dentisti, per un corretto e sano sviluppo del cavo orale dei nostri piccini.

MAM 523322 Night

Miglior raporto di prezzo e qualità

MAM 523322 Night

(4.6)

Offerta: EUR 7,38 Prezzo: 9,23 Sconto: 1,85 (20%) *

Vai all'offerta

Morbido sulla lingua grazie alla texture particolarmente setosa del silicone e molto pratico da sterilizzare, il ciuccio MAM 523322 Night è ideale per tutti quei genitori che vogliono una prodotto comodo e allo stesso tempo sicuro e durevole per il proprio bimbo. Facile da usare, questo modello sarà sempre posizionato in modo corretto in bocca del bebè, perché la sagoma della mascherina, dotata di fori di areazione, è perfettamente simmetrica e non tocca il nasino. Il comodo contenitore può essere usato anche per la sterilizzazione al microonde, aggiungendo semplice acqua e ponendo tra 700 e 1000 W per soli 3 minuti. Oltretutto il bottone antistante, decorato con deliziose fantasie, è fluorescente e si illumina al buio, aspetto da non sottovalutare durante la notte quando il bambino si sveglia o si mette a piangere e bisogna trovarlo molto velocemente, magari senza accendere la luce, per poterlo confortare e calmare all’istante. La confezione contiene due pezzi unisex.


Chicco Physio Soft

Ideale per i bambini da 16 a 36 mesi, il ciuccio Chicco Physio Soft stimola in modo corretto le naturali funzioni di suzione e deglutizione, grazie alla forma della tettina sagomata e con micro nervature che ben si adattano al cavo orale delicato dei piccini, consentendone uno sviluppo adeguato e sano.

Chicco Physio Soft

Opzione economica

Chicco Physio Soft

(4.4)

Offerta: EUR 4,02 Prezzo: 5,96 Sconto: 1,01 (17%) *

Vai all'offerta

Fare la nanna tranquilli è facilissimo grazie al ciuccio ortodontico Chicco Physio Soft, che si adatta perfettamente alla fisionomia della bocca dei neonati non interferendo con la crescita e lo sviluppo del cavo orale. Questo grazie alla particolare forma della tettina dal profilo inclinato verso l’alto, che aiuta a stimolare e favorire l’innato bisogno di succhiare, adeguandosi alla forma della lingua che spesso la avvolge completamente. Questo modello monoblocco è realizzato impiegando silicone ultra morbido completamente atossico e BP Free, che risulta inodore, insapore e allo stesso tempo molto duraturo e igienico visto che la sua struttura non porosa permette una sterilizzazione completamente efficace. É il modello perfetto per essere usato durante la notte, grazie ai 4 fori di ventilazione, alla struttura molto morbida e alla base dello scudo arrotondata, che fa scivolare i bebè nel mondo dei sogni dando loro la sensazione di addormentarsi sul seno della loro adorata mamma.


Philips Avent SCF176/22

Se di notte non si vuole accendere la luce ma trovare velocemente il suchiotto è una missione da compiere ad ogni costo, il pratico manico fluorescente del ciuccio Philips Avent SCF176/22 consente una facile individuazione anche da parte dei piccini stessi, che potranno recuperarlo in totale autonomia.

Philips Avent SCF176/22

Buona alternativa

Philips Avent SCF176/22

(4.2)

Offerta: EUR 7,90 Prezzo: 8,38 Sconto: 0,48 (6%) *

Vai all'offerta

Per un corretto sviluppo del cavo orale dei neonati, nel rispetto totale di palato, gengive e primi dentini, il ciuccio Philips Avent SCF176/22 presenta una tettarella anatomica e piatta che si adatta perfettamente alle esigenze dei più piccoli, in questo caso dai 6 ai 18 mesi. Molto comodo da usare pure durante la notte, grazie all’impugnatura fluorescente che brilla al buio agevola anche i bimbi stessi nel trovare il succhiotto nel lettino, senza bisogno di accendere la luce o chiamare in aiuto mamma e papà. Grazie al particolare cappuccio a scatto la tettarella si può coprire in ogni momento, per essere trasportata in  borsa oppure proteggerla e tenerla igienizzata se non si utilizza. Un’ottima soluzione per tutte quelle famiglie che cercano un prodotto duraturo, robusto e allo stesso tempo comodo da usare. Facilmente lavabile e sterilizzabile, addirittura in lavastoviglie, è perfetto per agevolare le quotidiane operazioni di detersione rendendole semplici e veloci.


MAM 661112 Night

Perfetto dai 6 fino ai 16 mesi di età, il succhiotto MAM 661112 Night ha il bottone frontale fluoescente e ben visibile anche al buio. La forma simmetrica di mascherina forata e tettarella favoriscono il posizionamento, che risulta sempre corretto ed evita l'insorgere di problemi di malocclusione.

MAM 661112 Night

Il modello più venduto

MAM 661112 Night

(4.6)

Offerta: EUR 11,79 Prezzo: 14,74 Sconto: 2,95 (20%) *

Vai all'offerta

Quando la scelta si fa difficile, la miglior soluzione è optare per il MAM 661112 Night che grazie alla sua tettarella ortodontica e simmetrica si adatta perfettamente alla forma della bocca dei bebè, donando loro momenti di grande relax e tranquillità. Ideale per un utilizzo frequente risulta confortevole in qualsiasi posizione, presenta numerosi fori di areazione e piccole microsfere che evitano l’insorgere di fastidiose irritazioni e ristagno di saliva. Il materiale utilizzato è silicone, morbido e BPA free, con una texture simile al seno naturale della mamma per una completa sensazione di benessere. La confezione originale contiene 2 pezzi e la scatolina può essere usata per la sterilizzazione in microonde: basta solo aggiungere un po’ d’acqua e mettere alla massima potenza per un paio di minuti. Il ciuccio sarà sterilizzato e pronto all’uso, specialmente per uso notturno perché il bottone frontale brilla a lungo nel buio, dopo solo un minuto sotto la luce prima dell’utilizzo.


Opinioni finali, offerte e prezzi

Tutti sanno benissimo quanto sia importante prepararsi prima della nascita del bebè. Uno tra gli oggetti immancabili nel corredino neonatale è senza dubbio un succhietto che aiuterà i neo genitori quando avranno bisogno di calmare il bambino oppure di farlo addormentare e rilassare.

Tra i migliori ciucci Chicco Physio Gommotto spicca grazie alla sua forma classica e riesce a favorire l'attacco anche nei più piccini grazie alla forma arrotondata della base della tettarella, modellata come il seno della mamma e morbida come la sua pelle grazie al silicone effetto seta. Il costo di questo prodotto è da ritenersi di fascia media, a tutto vantaggio della qualità eccellente e della sicurezza che è in grado di darci.

Se si desidera optare per un modello anche notturno, MAM 523322 Night è perfetto per uso frequente grazie ai fori d'areazione i quali limitano il verificarsi di irritazioni sulla pelle e al bottone sulla mascherina che al buio mostra i disegni luminescenti per una più semplice individuazione tra le lenzuola della culla. Tra i prezzi dei concorrenti questo risulta particolarmente economico poiché si tratta di una confezione doppia, perfetto acquisto anche senza dover attendere gli sconti.

Morbidissimo, resistente e facile da sterilizzare, il ciuccio Chicco Physio Soft è delicato sulla pelle dei nostri bimbi e la sua forma sagomata in corrispondenza del nasino agevola una corretta respirazione. Resistente e duraturo nel tempo, il suo costo è molto conveniente in rapporto alla sicurezza offerta e alla sua conformazione ortodontica a tutela del cavo orale, tanto da sembrare in sconto se paragonato ad altri prodotti simili.

Un cuccio ai neonati deve dare una sensazione di felicità, tranquillità e serenità che di solito un bambino trova solamente quando è a contatto con il seno della madre mentre ciuccia il latte, e Philips Avent SCF176/22 per tale ragione ha sviluppato una tettarella anatomica, perfetta dai 6 ai 18 mesi, e un'impugnatura ad anello in grado di illuminarsi al buio per favorire l'autonomia dei piccoli anche durante la notte, qualora il ciuccio fosse scivolato e volessero recuperarlo. Il prezzo di questa confezione doppia è vantaggioso, e i materiali di prima scelta.

Infine, perfetto dai 6 ai 12 mesi, MAM 661112 Night ha una mascherina che si illumina al buio, morbida e dai bordi arrotondati, con una particolare forma simmetrica, confortevole in ogni posizione, facendo sentire i bambini sereni e coccolati senza lo stress di cercare il verso giusto per mettere la tettarella in bocca. Si tratta senza dubbio di un'ottima scelta per la sua qualità ma anche per il suo prezzo molto conveniente che rientra nella fascia medio bassa.

Adesso non serve altro che scoprire quale sia il ciuccio preferito dai vostri bimbi, magari facendo qualche tentativo, con la certezza che non appena l'avrete trovato vi sarà subito chiaro dall'espressione di soddisfatta beatitudine sul volto dei vostri angioletti.

Quale scegliere? (OFFERTE & PREZZI)
Prodotto Offerta / Prezzo Sconto Voto
Chicco Physio Gommotto Chicco Physio Gommotto EUR 7,98 8,49 * EUR 0,51 (6%) (4.3)
MAM 523322 Night MAM 523322 Night EUR 7,38 9,23 * EUR 1,85 (20%) (4.6)
Chicco Physio Soft Chicco Physio Soft EUR 4,02 5,96 * EUR 1,01 (17%) (4.4)
Philips Avent SCF176/22 Philips Avent SCF176/22 EUR 7,90 8,38 * EUR 0,48 (6%) (4.2)
MAM 661112 Night MAM 661112 Night EUR 11,79 14,74 * EUR 2,95 (20%) (4.6)

Domande frequenti

Sono abbastanza resistenti?

La resistenza dei succhietti è comprovata e i materiali usati sono stati studiati apposta per renderli più duraturi e confortevoli, senza rischi per i piccoli.

Cosa fare se la tettarella del ciuccio per neonati allattati al seno è forata?

Meglio provvedere subito alla sostituzione, per evitare che il bebè, intento a ciucciare, possa ingerire aria, la quale potrebbe causare fastidiosi dolori al pancino.

Si possono usare sin dalla nascita?

Assolutamente sì. Moltissimi ciucci per neonati vengono introdotti già durante la permanenza in ospedale, subito dopo la nascita del bambino, mentre la mamma si sta riprendendo dal parto.

Quante ore al giorno si può usare?

Per quanto i ciucci per bambini siano progettati per un uso prolungato e senza controindicazioni, sarebbe comunque meglio cercare di limitarne l'uso a circa 4 o 6 ore giornaliere.

Quanti ciucci si devono avere a disposizione?

Dipende molto dall'uso che ne fa il bebè. Averne almeno 2 a disposizione è d'obbligo, in modo da dare ai piccini quello pulito mentre l'altro si sta sterilizzando. Alcuni ne hanno vere e proprie collezioni, caratterizzate da colori, disegni e texture differenti, da sfoggiare ogni giorno come un nuovo outfit.

Nel sonno il respiro è corretto?

Sì, anzi il ciuccio neonato può rappresentare un valido aiuto nel limitare il rischio di Morte in culla o SIDS, visto che pare abbassi la soglia di risveglio e dunque, in caso di apnee notturne, è più facile che il bambino si svegli e riprenda a respirare correttamente.

Può causare irritazioni sulla pelle?

Nella produzione dei ciucci si seguono normative e leggi rigorose a tutela dei bambini e della loro salute. Proprio per questo silicone e caucciù possono essere tranquillamente usati anche per ore senza paura che possano provocare irritazioni, a patto che siano ben puliti e il bebè non sia allergico a tali materiali specifici.

I modelli di maschietti e femminucce in cosa sono diversi?

La struttura di entrambe queste tipologie è identica, sia nella tettarella che nella mascherina e nelle dimensioni. A differire sono esclusivamente le fantasie e i temi dei disegni e delle decorazioni, per soddisfare i gusti estetici di ciascuno o per far sì che in casa fratelli e sorelle possano avere ciucci personalizzati e non confonderli tra loro.