Migliori forni da incasso del 2021

migliori forni da incasso del 2021

Per chi ama cucinare è indispensabile avere l’aiuto di un forno in grado di realizzare al meglio tutte le ricette desiderate. Con forni da incasso come Candy FCP602X, il preferito del momento, sarà facilissimo cucinare tutte le nostre pietanze preferite, anche grazie alle diverse modalità di cottura e a tutte le funzioni speciali integrate per semplificarci la vita. Le dimensioni ridotte, inoltre, ci garantiscono di avere un alleato prezioso e discreto.

Confronto dei forni da incasso migliori

Candy FCP602X

Miglior rapporto qualità e prezzo

Candy FCP602X

(4.5)

Offerta: 192,42 € Prezzo: 240,53 Sconto: 48,11 (20%) *

  • Classe di efficienza energetica: A +
  • Capacità 65 Litri, acciaio inox
  • da Incasso Ventilato con Grill

Leggi la recensione

Smeg SF585X

Il prodotto migliore in assoluto

Smeg SF585X

(5)

Offerta: 479,11 € Prezzo: 599,00 Sconto: 119,89 (20%) *

  • Capacità interna di 72litri
  • Temperatura massima 280°
  • Comodo display integrato

Leggi la recensione

Electrolux FQ53X

Il modello più venduto

Electrolux FQ53X

(4)

Offerta: 257,99 € Prezzo: 319,00 Sconto: 61,01 (19%) *

  • Funzione: Pizza - Aqua Cleaning
  • Dotazione 1 leccarda - 1 griglia
  • Ventilazione di raffreddamento

Leggi la recensione

Come scegliere un forno da incasso

Struttura e accessori

Indispensabili in ogni cucina, forni da incasso sono pratici, potenti, e sfruttano il calore – in modo diverso a seconda del tipo di cottura selezionato – per cuocere i nostri piatti in modo uniforme e salutare. La scelta sul mercato è ampia abbastanza da soddisfare qualsiasi esigenza di spazio, particolare metodo di cottura e livello di automazione richiesto.

A livello strutturale, sono tutti molto simili: i materiali maggiormente utilizzati per la realizzazione di forni da incasso sono l’acciaio inox per le pareti sia interne che esterne, talvolta l’alluminio, mentre la porta di vetro temperato ci permette di tenere sotto controllo ciò che sta cuocendo senza doverla aprire troppo spesso.

Un alto livello di isolamento previene la dispersione del calore

Rispetto alla versione freestanding, i forni da incasso sono più diffusi perché quasi tutte le cucine moderne dispongono di un vano in cui inserirli senza occupare spazio aggiuntivo. I comandi del piano cottura possono gestire anche il forno a incasso, se questo è posizionato sotto di esso. Se invece lo si installa in un’altra zona – sempre sotto al piano di lavoro o più in alto, in un vano a colonna – avrà dei comandi indipendenti.

Questi possono essere delle semplici manopole – talvolta a scomparsa – in grado di controllare temperatura, tipo di cottura e tempo, oppure – nei forni da incasso più moderni – dei pulsanti elettronici o uno schermo touch digitale che mostra anche informazioni utili mentre è in funzione.

Per quanto riguarda le misure forno incasso, queste variano da uno standard di larghezza di 60 cm a un minimo di 45 cm, fino anche a un massimo di 90 cm. È bene ricordare che le misure dei forni da incasso devono essere inferiori di qualche centimetro rispetto alla capienza effettiva del vano, per permettere un’agevole installazione ed evitare che questi sporgano dal mobilio.

In genere sono alti 60 cm, ma se ne trovano anche di più bassi, adatti agli spazi più ridotti. La capienza più diffusa è intorno ai 50 litri, ma piò andare dai 35 fino ai 65 e oltre a seconda della misura. La porta può aprirsi in diverse direzioni e forni da incasso possono essere suddivisi in tre categoria in base alla modalità di apertura dello sportello:

  • Verticale: apertura classica verso il basso, con la maniglia in alto
  • Laterale: la maniglia è verticale e apre lo sportello come se fosse una porta vera e propria
  • Senza sportello: il fondo, azionato elettronicamente, si alza e si abbassa a comando

Tra tutti, forni da incasso a colonna – che vanno posizionati a circa un metro da terra – sono molto più sicuri in presenza di bambini, ma anche più comodi perché possono essere aperti e utilizzati senza doversi abbassare.

Tra le dotazioni interne fornite per agevolare le varie cotture ci sono le griglie – che suddividono lo spazio e possono anche essere sfruttate anche senza uso di teglie – e la leccarda, ovvero una teglia di cottura che può anche fungere contenitore di raccolta per i residui liquidi. Nei migliori forni da incasso troviamo anche il girarrosto e una sonda da inserire nel cibo per regolare alla perfezione temperatura e tempi di cottura.

Programmi e funzioni

Considerando la modalità di produzione del calore, possiamo distinguere tra forni elettrici da incasso, e quelli a gas. Per quanto riguarda la distribuzione del calore, questa piò avvenire in modo naturale oppure con l’aiuto di una ventola, nel caso del forno da incasso ventilato.

I più diffusi sono elettrici multifunzione, poiché possono essere impostati sia in modalità statica che ventilata a seconda delle necessità, oltre ad avere molte funzionalità aggiuntive. I forni da incasso migliori hanno comandi elettronici che ci permettono di programmarli a distanza, e addirittura programmare avvio ritardato e spegnimento automatico per risparmiare tempo ed energia.

Programma Caratteristiche
Grill Temperatura molto alta per asciugare e gratinare.
Statico Diffusione naturale del calore, cottura tradizionale.
Ventilato Diffusione del calore più uniforme e delicata.
Vapore Necessita di acqua. Particolarmente sana, mantiene umidità e sapori inalterati.
Microonde Il forno diventa un microonde. Per riscaldare rapidamente.
Scongelamento Per scongelare cibo uscito dal freezer mantenendo i sapori.
Lievitazione Temperatura costante per una lievitazione ottimale.
Yogurt Temperatura costante per questo procedimento delicato.
Doppia camera Per impostare due programmi e temperature contemporaneamente.
Programmi specifici Predefiniti per i piatti più comuni come dolci, arrosto, pane, pizza.
Autoprogrammazione Presenza di sensori che valutano il contenuto del forno incasso.

La modalità grill è efficace ma richiede attenzione a causa delle temperature elevate, poiché occorre controllare spesso per evitare che il cibo si bruci. Per cotture particolari, si può aggiungere al grill la funzione della ventola, oppure – nel caso si disponga di grill che occupano l’intera larghezza del forno – azionare solo una parte della serpentina.

L’accensione parziale riguarda anche le resistenze, infatti alcuni modelli di forno cucina consentono anche l’utilizzo singolo della resistenza superiore o inferiore. Estremamente utile la facoltà di pulizia automatica – che sfrutta la pirolisi, il vapore o pannelli in grado di trasformare i depositi di grasso in gas – che facilita la rimozione dei residui. Altre funzioni aggiuntive sono:

  • Preriscaldamento veloce
  • Blocco di sicurezza dello sportello
  • Timer con avviso di fine cottura
  • Termostato per regolare la temperatura
  • Memory per programmi personalizzati
  • Cottura programmata
  • Sistema di controllo remoto
  • Avvio ritardato fino a 24 ore
  • Spegnimento automatico

Efficienti e facili da programmare, i forni da incasso moderni sono stati accessoriati a tal punto da essere quasi completamente autonomi. Una volta acceso, la maggior parte delle operazioni successive possono essere programmate e svolte in modo automatico.

Per chi non è esperto in cucina ma ama i piatti realizzati a mano, sono stati integrati dei programmi predefiniti pensati per cuocere gli alimenti più comuni, oppure dei sensori in grado di valutare il tipo di cibo e adeguare cottura e temperatura di conseguenza. Per i più distratti, lo spegnimento automatico riduce gli sprechi ed evita incidenti pericolosi.

Elettricità o gas

La tipologia più diffusa sul mercato è il forno elettrico da incasso, ma se ne possono trovare ancora che funzionano a gas, offrendo una qualità di cottura migliore poiché gli alimenti tendono a rimanere più morbidi. Il forno elettrico incasso è semplice da utilizzare e molto efficiente, e necessita di un attacco alla corrente elettrica per poter riscaldare le resistenze e la serpentina del grill.

È in grado di cuocere alla perfezione sia in modalità statica che ventilata – grazie alla presenza di turbine – e in genere offre anche la possibilità di regolare le resistenze separatamente o di decidere quale delle due accendere. Nei modelli di forno per cucina più tradizionali si può scegliere solo una tra queste due modalità di cottura, ma la diffusione dei multifunzione e dei forni da incasso combinati ha reso possibile una maggiore versatilità e una notevole gamma di pratiche funzioni aggiuntive.

La temperatura costante è fondamentale per una cottura perfetta

Semplice e pratico da utilizzare, forno elettrico incasso ci permette di scegliere tra svariate temperature che si possono regolare con molta precisione. Si possono trovare sul mercato anche modelli termoventilati, che sono in grado di cuocere cibi diversi su più piani distribuendo al meglio il calore. Anche i modelli a gas sono piuttosto diffusi e apprezzati.

In questo caso, il calore nel forno a gas si genera accendendo il bruciatore, e viene poi distribuito in modo naturale e la temperatura può essere regolata in modo da soddisfare ogni nostra esigenza e cuocere ogni pietanza in maniera ottimale, anche perché è in grado di raggiungere una temperatura elevata in tempi record.

Caratteristiche Forno elettrico da incasso Forno a gas
Diffusione Maggiore Minore
Alimentazione Corrente elettrica Gas
Generazione calore Resistenze elettriche Bruciatore a combustione
Distribuzione calore Naturale o ventilata Solo naturale
Consumi Maggiore Minore
Investimento iniziale Maggiore Minore

La modalità a gas risulta perfetta per realizzare pizze o altre ricette che richiedono temperature elevate, mentre la variante elettrica si adatta alla cottura di ogni tipo di alimento. Nel caso del forno ad incasso a gas, bisogna tenere sotto controllo la temperatura per evitare di seccare o bruciare i nostri piatti, abbassandola se necessario. Tendenzialmente, la qualità di cottura di un forno cucina a gas è superiore e i consumi inferiori, ma in ogni caso basterà optare per un modello dotato di classe energetica elevata, per ottenere efficienza e consumi contenuti.

Ventilato o statico

A seconda del tipo di ricetta che si vuole preparare, è importante scegliere il tipo di cottura – e quindi la modalità di distribuzione del calore – adeguato. Il forno da incasso ventilato è senza dubbio quello che consente di cuocere al meglio la maggior parte dei nostri piatti, grazie alla presenza di ventole che hanno il compito di distribuire il calore in modo uniforme.

Questa modalità evita che i cibi si secchino, e assicura di cucinare in ogni punto allo stesso modo, mantenendo un certo livello di umidità. Il forno statico è sicuramente ideale per realizzare pane, pizze e per ogni alimento che necessita di una cottura lenta e di essere perfettamente asciutto anche all’interno. Tuttavia, il forno incasso ventilato è più rapido e la distribuzione ottimale dell’aria calda consente anche di impostare temperature inferiori.

Distribuzione ottimale del calore riduce i tempi di cottura

Se vogliamo ottenere alimenti che siano croccanti all’esterno ma rimangano morbidi dentro – come per esempio pasta al forno, carne, pesce, biscotti o certi tipi di dolci – la nostra scelta deve ricadere obbligatoriamente sul miglior forno da incasso, ovvero il forno incasso ventilato. La modalità d’uso deve essere adeguata anche alla temperatura che un certo cibo richiede per essere pronto:

le temperature troppo elevate, infatti, non sono indicate per il forno ventilato da incasso, poiché la sua rapidità di cottura rischierebbe di bruciare gli alimenti all’esterno. In questo caso è ideale la modalità statica, poiché una temperatura elevata solitamente è richiesta durante una cottura lenta, per esempio con tutti quei cibi che hanno bisogno di lievitare. Al momento della scelta, quindi, dobbiamo considerare ciò che siamo soliti cucinare in forno.

Forno da incasso ventilato Forno a incasso statico
Distribuzione del calore tramite ventole, più uniforme. Distribuzione del calore in modo naturale, meno uniforme
Cottura più rapida Cottura più lenta
Sono sufficienti temperature più basse Lavora bene ad alte temperature
Mantiene il cibo umido all’interno e croccante all’esterno Asciuga uniformemente sia dentro che fuori
Adatti a carne, pesce, dolci morbidi Adatti a pane, pizza, dolci lievitati

Ancora più versatili ed estremamente efficienti, i forni da incasso termoventilati si differenziano da quelli ventilati per la ventola sulla parete posteriore. Questi ultimi, infatti, hanno solo due resistenze poste in alto e in basso, e la ventola quindi immette nel forno aria che si scalda successivamente quando tocca le pareti interne arroventate dalle resistenze. I modelli termoventilati, invece, dispongono di una resistenza circolare sulla parete posteriore che permette alla ventola di spingere all’interno aria già calda, uniformando ulteriormente la cottura.

Rendono inoltre possibile inserire due pietanze diverse su due ripiani diversi del forno nello stesso momento, poiché sono perfettamente in grado di cuocere tutto allo stesso modo senza alterare i sapori dei cibi che rischiano di mescolarsi tra di loro. In conclusione, si può dire che i forni da incasso migliori sono quelli che ci lasciano scegliere la cottura che preferiamo a seconda della necessità.

Pulizia e colori

Una capacità dei forni da incasso che potrebbe farci risparmiare molta fatica e tempo prezioso, è sicuramente quella di essere in grado di pulirsi da soli. Specialmente se il nostro forno è stato installato al di sotto del piano di lavoro, pulirlo manualmente può rivelarsi un’impresa ardua e scomoda. Tuttavia è importante mantenere l’igiene per evitare cattivi odori e il rischio di compromettere le prestazioni di cottura.

A seconda del modello, un forno autopulente può utilizzare l’azione del vapore o quella di pannelli catalitici per disciogliere i residui di grasso. Ma il metodo più efficace è senza dubbio quello applicato dal forno pirolitico: la pirolisi sfrutta temperature elevatissime per ridurre tutti i residui in cenere ed è utile anche per sterilizzare le pareti.

  1. Livello base di un’ora
  2. Livello intermedio di due ore
  3. Livello intensivo di tre ore

Per un’igiene profonda, ogni miglior forno da incasso offre la possibilità di impostare il livello di pirolisi a seconda dello sporco da rimuovere. Dopo l’avvio, possiamo non essere presenti, perché alla fine del processo, i forni pirolitici emettono un suono che ci indica quando possiamo aprire lo sportello senza scottarci. Per rimuovere la cenere possiamo usare uno straccio bagnato, o svuotare l’apposita vaschetta di raccolta, se presente.

Questo sistema è estremamente sicuro, infatti ogni forno pirolitico dispone di un blocco di sicurezza per lo sportello ed è isolato per evitare che il suo esterno si arroventi, e ha una ventilazione abbastanza potente da abbassare la temperatura molto velocemente. Inoltre è ecologico, poiché non richiede l’ausilio di alcun prodotto chimico.

Pulizia autonoma è rapida ed ecologica e riduce al minimo i consumi

Per facilitare la pulizia interna, quindi, basterà acquistare un forno da incasso autopulente, possibilmente un forno pirolitico, poiché è il più efficiente e quello che consuma meno. Per quanto riguarda la pulizia dell’esterno, invece, è consigliabile valutare quale colore sia più semplice da pulire, oltre che a pensare all’abbinamento con il mobilio.

I colori tipici sono nero, bianco e argento, poiché sono i più neutri e facili da accordare a qualsiasi cucina. Uno sportello smaltato è sicuramente più facile da pulire, perciò è consigliabile optare per un forno da incasso bianco o un forno da incasso nero. Il forno incasso bianco è più elegante, ma si sporca facilmente e le macchie sono molto visibili.

Nel forno incasso nero, invece, le macchie non sono visibili ma è anche difficile essere sicuri di averle rimosse tutte durante la pulizia. Se vogliamo essere certi di una smacchiatura impeccabile è quindi meglio un forno bianco, ma sarà necessario pulirlo più spesso.

Recensioni dei migliori forni da incasso

1. Candy FCP602X

Semplice ma completo e funzionale, Candy FCP602X si rivela un alleato prezioso in ogni cucina. È integrato con diverse funzioni di riscaldamento, è molto semplice e intuitivo da utilizzare anche grazie al display integrato e ci permette di mantenere i consumi energetici sotto controllo senza costringerci a rinunciare alla funzionalità.

Candy FCP602X

Miglior rapporto qualità e prezzo

Candy FCP602X

(4.5)

Offerta: 192,42 Prezzo: 240,53 Sconto: 48,11 (20%) *

Caratterizzato da un design semplice ed elegante, Candy FCP602X si integra alla perfezione in ogni cucina ed è un concentrato di professionalità e funzionalità. Anche gli utenti meno esperti, infatti, saranno in grado di sfruttare appieno le sue potenzialità e di ottenere dei risultati invidiabili, riuscendo a cuocere a puntino ogni tipo di alimento. Le dimensioni di 59,5 x 56,7 x 59,5 cm sono standard per forni da incasso di questo tipo e si adattano alla struttura della maggior parte delle cucine.

La capacità interna è di circa 65 litri – il che significa che abbiamo la possibilità di cuocere anche grandi quantità di alimenti in modo da soddisfare tutti i commensali – e la potenza raggiunge un massimo di 2900 Watt o 230 Volt. Candy FCP602X rientra nella classe energetica di fascia A+, è piuttosto semplice da installare ed è integrato con delle pratiche manopole rotanti grazie alle quali possiamo regolare le impostazioni per ottenere sempre una cottura perfetta.

Funzioni integrate

Completo e versatile, Candy FCP602X vanta ben cinque funzioni di riscaldamento e cottura diverse, grazie alle quali avremo la possibilità di sbizzarrirci con ricette e piatti sempre nuovi e pieni di gusto. Tra le funzioni principali troviamo l’opzione Aria Calda 3D, la funzione di riscaldamento inferiore e superiore, riscaldamento inferiore, grill a superficie grande variabile e l’immancabile grill ventilato che si adatta quasi ad ogni tipo di alimento.

Per massimizzare l’efficacia riducendo al minimo i consumi anche quando abbiamo grandi quantità di cibo da cuocere, possiamo sfruttare la funzione aria calda 3D, in grado di distribuire il calore uniformemente all’interno del frigo da incasso, così che sia gli alimenti posizionati sul ripiano superiore che quelli collocati nella parte più bassa cuociano alla stessa velocità e siano pronti da servire nello stesso momento. Candy FCP602X ci permette anche di regolare le tempistiche di inizio e fine cottura.

Specifiche tecniche

Prezioso alleato in ogni cucina, Candy FCP602X vanta delle caratteristiche tecniche di alto livello. La porta frontale, ad esempio, è realizzata in vetro resistente che può essere rimosso per facilitare la fase di pulizia e permetterci di eliminare con maggior semplicità anche le incrostazioni più ostinate. Allo stesso tempo, il sistema isolante integrato fa in modo che le pareti esposte non si surriscaldino, così da ridurre al minimo il rischio di scottature.

La massima sicurezza è garantita anche dal sistema di blocco per bambini che impedisce che i più piccoli finiscano per aprire inavvertitamente lo sportello anteriore o per alterare le impostazioni di cottura e temperatura. Completo e versatile, è un perfetto alleato in ogni cucina e consente anche agli utenti meno esperti di sbizzarrirsi con ricette e tecniche di cottura sempre diverse e originali.

2. Smeg SF585X

Pensato per integrarsi alla perfezione in ogni tipo di cucina e in grado di cuocere a puntino una vasta gamma di alimenti diversi, Smeg SF585X ci consente di sbizzarrirci con ricette e piatti sempre diversi, riuscendo a portare a cottura ottimale ogni tipo di ingrediente, esaltandone il sapore e l’aroma.

Smeg SF585X

Il prodotto migliore in assoluto

Smeg SF585X

(5)

Offerta: 479,11 Prezzo: 599,00 Sconto: 119,89 (20%) *

Compatto ma molto capiente, Smeg SF585X è un concentrato di professionalità ed efficienza. Come tutti i forni da incasso che si rispettino, è pensato per poter ridurre al minimo l’ingombro, permettendoci però di cucinare grandi quantità di alimenti, in modo da soddisfare le esigenze anche di famiglie numerose. Misura 59,7 x 57 x 59,2 cm e ha una capacità interna di ben 72 litri – un valore piuttosto alto che rende questo modello particolarmente versatile.

La struttura interna è organizzata su più livelli – caratteristica che ci permette di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione – ed è disponibile un praticissimo display integrato sul quale possiamo visualizzare la temperatura raggiunta, in modo da assicurarci che ogni alimento venga trattato e cotto in maniera ottimale. Il display è anche dotato di un sistema di blocco della tastiera per la sicurezza dei bambini che non potranno, quindi, alterare le impostazioni mentre Smeg SF585X è in funzione.

Programmi e funzioni

Pratico, completo e versatile, Smeg SF585X è integrato con ben otto programmi diversi, grazie ai quali abbiamo la possibilità di sbizzarrirci con ricette e cotture sempre differenti, in modo da ottenere piatti unici e dal sapore inconfondibile. Al di là delle classiche opzioni e programmi di cottura, sono disponibili delle funzionalità aggiuntive per la pulizia, come il praticissimo programma Vapor Clean che utilizza l’azione del vapore per eliminare le incrostazioni e pulire ogni angolo dei forni da incasso.

È possibile anche regolare la durata del programma di cottura grazie al timer elettronico. Allo scadere del tempo Smeg SF585X si spegne automaticamente in tutta sicurezza, evitando che i cibi vengano bruciati e permettendoci di dedicarci ad altre attività mentre la cena si cucina in piena autonomia. Per facilitarci ulteriormente il compito di cuocere gli alimenti a puntino, è dotato di una luce interna che si accende automaticamente quando apriamo la porta frontale in modo da garantire una visuale migliore.

Dettagli aggiuntivi

Efficiente e sicuro, Smeg SF585X è integrato con un efficacissimo sistema di sicurezza blocco porta per bambini: il che significa che i più piccoli non saranno in grado di aprire inavvertitamente la porta del forno né di alterare le tempistiche di cottura o le temperature giocando con il display. Funzionale e completo, ha un voltaggio di 230 Volt e raggiunge un consumo energetico massimo per ogni ciclo di convezione naturale di circa 1050 kWh, mentre il consumo per ogni ciclo di convezione forzata è di 0,85 kWh.

Integrato con una pratica maniglia isolata, Smeg SF585X vanta anche un sistema di raffreddamento tangenziale, grazie al quale le pareti visibili – ovvero quella frontale principalmente – rimangono a temperature basse, riducendo al minimo il rischio di scottature anche per gli utenti meno esperti. In dotazione troviamo anche una bacinella smaltata di circa 40 mm corredata dall’apposito inserto e una griglia con stop posteriore.

3. Electrolux FQ53X

Equipaggiato con diverse funzionalità aggiuntive che ne aumentano notevolmente la versatilità e ci permettono di sperimentare con piatti sempre diversi, Electrolux FQ53X è semplice da utilizzare e molto comodo da pulire grazie agli interni smaltati. Mantiene i consumi sotto controllo e vanta uno spazio cottura molto ampio.

Electrolux FQ53X

Il modello più venduto

Electrolux FQ53X

(4)

Offerta: 257,99 Prezzo: 319,00 Sconto: 61,01 (19%) *

Elegante, sobrio e discreto, Electrolux FQ53X è pensato per adattarsi alle esigenze di una vasta gamma di utenti. Può essere installato con facilità in ogni tipo di cucina e vanta uno spazio cottura interno molto capiente – di taglia XL – senza però risultare ingombrante o occupare uno spazio eccessivo. La capienza interna è di circa 70 litri – il che significa che abbiamo la possibilità di cuocere grandi quantità di ingredienti e porzioni abbondanti in una sola volta.

La parte anteriore è opaca ed è integrata con una comoda maniglia grazie alla quale possiamo aprire la porta con facilità, senza rischiare di scottarci, ed è completata da due manopole e da dei piccoli pulsanti con i quali possiamo gestire le impostazioni e regolare temperatura e tempistiche di cottura. Nella parte superiore è presente anche un piccolo display dove possiamo tenere sotto controllo il tempo rimanente alla fine del la cottura.

Funzioni e ventola

Molto pratico e completo, Electrolux FQ53X è piuttosto semplice da utilizzare ed è integrato con una serie di comode funzionalità. Il contaminuti, ad esempio, ci permette di regolare le tempistiche di cottura, permettendoci di dedicarci ad altre attività mentre gli alimenti vengono cotti a puntino. Va regolato semplicemente ruotando la manopola e, una volta finita la cottura, emette un segnale acustico che ci avvisa che è il momento di togliere i cibi dai forni da incasso.

È integrata anche la praticissima funzione pizza, pensata appositamente per cuocere pizze croccanti e ricche di gusto, ottenendo risultati simili a quelli del tradizionale forno a legna. Essendo molto capiente, ci permette di sistemare gli alimenti su più livelli e la praticissima ventola XL fa in modo che tutti gli ingredienti vengano cotti in maniera omogenea poiché il calore viene distribuito uniformemente su tutto lo spazio a disposizione.

Pulizia e sicurezza

Pensato per diventare un alleato insostituibile in ogni cucina, Electrolux FQ53X è un concentrato di praticità e professionalità. La parete anteriore si mantiene sempre a temperature contenute e anche la maniglia tende a non scottare mai eccessivamente – così da ridurre al minimo il rischio di bruciature. È comunque bene fare attenzione quando maneggiamo teglie e bacinelle – sia quando le inseriamo che quando le estraiamo.

Affinché Electrolux FQ53X mantenga delle prestazioni ottimali, è necessario effettuare una manutenzione e una pulizia costanti. Quest’ultima operazione risulta particolarmente semplice grazie alla presenza di pareti interne rivestite con smalto Clear n’ Clean – perfettamente liscio e molto semplice da pulire con un sola passata di spugna. Pratico e funzionale, Electrolux FQ53X consente ad ognuno di sfornare piatti sempre diversi e ricchi di gusto, il tutto senza troppi sforzi.

Opinioni finali

Preziosissimi alleati in ogni cucina, forni da incasso sono elettrodomestici ormai essenziali, in grado di combinare praticità e professionalità. Potendo essere installati all’interno della struttura già esistente della nostra cucina, si rivelano molto discreto e funzionale, poiché non rischiano di occupare spazio eccessivo e ci permettono di sfruttare diverse modalità e funzioni di cottura in ogni circostanza.

Per orientarsi all’interno della vasta gamma di offerte disponibili sul mercato, è importante valutare una serie di caratteristiche: prima fra tutti la misura, che deve combaciare con lo spazio che abbiamo a disposizione nella nostra cucina. Altri aspetti da tenere in considerazione sono le funzioni e i programmi di cottura inclusi, la capienza interna, la modalità operativa della ventola, i sistemi di sicurezza, la precisione del contaminuti, i programmi di pulizia e il prezzo.

Per poter acquistare dei forni da incasso di buona qualità non è necessario spendere cifre eccessive. Molti dei modelli più apprezzati rientrano proprio nella fascia di prezzo media, come [recensione]Candy FCP602X, il miglior frigo da incasso del momento, che fa parte addirittura della categoria di prezzi medio-bassi. All’interno della fascia media troviamo anche varianti leggermente più costose, come Smeg SF585X, che offrono una buon equilibrio tra semplicità e professionalità.

Allo stesso tempo, è possibile anche acquistare prodotti di ottima fattura a prezzi molto bassi. Sono spesso disponibili sconti e offerte convenienti o, in alternativa, è sufficiente optare per forni da incasso più economici, come [recensione=4]Smeg SF561B, semplici ma comunque completi di tutte le funzionalità essenziali per cuocere ogni tipo di alimento alla perfezione.

Chi non ha problemi di budget può invece optare per le varianti più costose, come [recensione=5]Whirlpool AKZM 6570/IXL. Completi e altamente funzionali, i forni da incasso più costosi possono spesso essere acquistati a prezzi ridotti approfittando di qualche sconto e offerta, grazie alle quali possiamo riuscire a risparmiare anche cifre notevoli.

Secondo le opinioni degli utenti, varianti di fascia media o bassa, come Electrolux FQ53X, sono in grado di offrire una sufficiente varietà di opzioni per la maggior parte delle cucine, consentendo ad ognuno di sperimentare con piatti e ricette sempre diversi in modo da soddisfare tutti i commensali e migliorare le proprie abilità in cucina. Pratici, funzionali e discreti, forni da incasso sono gli alleati ideale per chi non ha molto spazio a disposizione in cucina ma non vuole rinunciare alla professionalità e all’efficienza degli elettrodomestici di ultima generazione.

Quale forno da incasso scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Candy FCP602X Candy FCP602X 192,42 € 240,53 * 48,11 € (20%) (4.5)
Smeg SF585X Smeg SF585X 479,11 € 599,00 * 119,89 € (20%) (5)
Electrolux FQ53X Electrolux FQ53X 257,99 € 319,00 * 61,01 € (19%) (4)

Domande frequenti

Come si installano i forni da incasso?

Se sono elettrici, vanno collegati a una presa di corrente. Se sono a gas, vanno collegati all’impianto del gas domestico. È sempre importante assicurare un corretto isolamento lasciando un po’ di spazio tra il forno e la parete di casa.

Quali sono i sistemi di sicurezza dei forni da incasso?

Sono presenti il blocco della porta e dei comandi durante la cottura, lo spegnimento automatico in caso di guasto, un sistema di blocco per le griglie che ne impedisce la caduta e una ventilazione che impedisce alla maniglia esterna di surriscaldarsi.

Come si possono ridurre i consumi energetici nei forni da incasso?

È importante evitare di aprire troppo spesso lo sportello per controllare lo stato di cottura del cibo. Se cuociamo ad alte temperature, possiamo sfruttare il calore interno già presente spegnendo il forno a pochi minuti dal termine della cottura.

Cos’è indicato nell’etichetta energetica dei forni da incasso?

Troviamo la classe energetica – conviene scegliere la A – il volume interno espresso in litri che indica la capienza, la descrizione dei materiali di cui è composto e un elenco di programmi e funzioni.

Come si puliscono i forni da incasso non autopulenti?

Per evitare che si formino cattivi odori e i residui si incrostino eccessivamente, rendendo la pulizia ancora più difficoltosa, è consigliabile pulire dopo ogni cottura. Si possono usare detergenti specifici, oppure aceto, limone o bicarbonato con acqua calda.

Come sono isolati dall’esterno?

All’interno delle pareti viene inserita una particolare lana isolante che impedisce al calore di disperdersi. È importante per garantire la massima efficienza in cottura, per non danneggiare il vano del forno ed eventuali apparecchi vicini e per ridurre il consumo energetico.

Che contenitori si possono inserire nei forni da incasso?

È necessario avere teglie, e contenitori resistenti a temperature elevate. I materiali ideali sono metallo o teflon, vetro e ceramica trattati per resistere al calore, alluminio e silicone. Per proteggere le teglie si può usare la carta forno o la stagnola.

silicone. Per proteggere le teglie si può usare la carta forno o la stagnola. Come si distinguono i simboli delle modalità di cottura nei forni da incasso?

Il quadratino con una linea in alto e una parallela in basso indica forno statico. Il quadratino con la ventola che di solito è disegnata con tre pale indica forno ventilato. Il quadratino con serpentina in alto è il grill.