Migliore fotocamera subacquea del 2020

Migliore fotocamera subacquea del 2020

Una delle attività preferite di chi va in vacanza, è immortalare i propri momenti e i paesaggi preferiti grazie alla fotografia. L’utilizzo di una fotocamera subacquea, come Fujifilm FinePix XP120, la preferita del momento, ci renderà possibile scattare foto in acqua, senza dover rinunciare a ritrarre certi attimi a causa dell’ambiente sfavorevole. I danni alla macchina fotografica causati da eventuali infiltrazioni non saranno più un nostro problema.

Confronto delle fotocamere subacquee migliori

Fujifilm FinePix XP120

Il modello più venduto

Fujifilm FinePix XP120

(4.1)

Offerta: 169,99 € Prezzo: 42,50 Sconto: 42,50 (100%) *

  • Instax Share per foto istantanee
  • Modalità Panorama e Time-Lapse
  • Controllo remoto da smartphone

Leggi la recensione

Fujifilm FinePix XP130

Ottima alternativa

Fujifilm FinePix XP130

(4.2)

Offerta: 173,40 € Prezzo: 219,99 Sconto: 46,59 (21%) *

  • Bluetooth per connessione rapida
  • Pulsante Burst per lo scatto continuo
  • Sincronizzazione ora e posizione

Leggi la recensione

Nikon Coolpix W300

Il prodotto migliore in assoluto

Nikon Coolpix W300

(3.8)

Offerta: 459,00 € Prezzo: 114,75 Sconto: 114,75 (100%) *

  • Con tecnologia SnapBridge
  • Resiste a temperature basse
  • Adatta fino a 30m di profondità

Leggi la recensione

Come scegliere una fotocamera subacquea

Tipologie e robustezza

In grado di scattare fotografie anche nelle condizioni ambientali più avverse, fotocamera subacquea è progettata per essere robusta e impermeabile. Uno dei modelli più diffusi di macchina fotografica subacquea viene denominato rugged, o tough – forte, rigido, duro, in inglese – poiché è in grado di resistere non solo a pressione e infiltrazioni, ma anche a urti e cadute da altezze elevate.

Se vogliamo scattare foto subacquee a grandi profondità, dobbiamo ricordare che alcune condizioni – tra cui luce e temperatura – sono molto diverse, perciò sarà necessario che dispositivi come flash, obiettivi e sensori siano adatti a queste situazioni difficili.

Caratteristica fondamentale – che deve essere presente anche nei modelli più semplici – è sicuramente un’elevata comodità d’uso. A contatto con l’acqua risulta più complicato sia selezionare le varie impostazioni che scattare le foto, perciò è necessaria la presenza di comandi pratici e facilmente regolabili.

Inoltre, per avere più libertà di movimento possibile, è preferibile optare per macchine fotografiche subacquee che siano leggere, di piccole dimensioni e dotate di un cinturino di sicurezza per evitarci di perderle. Sul mercato esistono varie opzioni tra cui scegliere a seconda delle proprie necessità, che possono variare da semplici scatti delle vacanze a fotografie professionali dei fondali marini.

Modello Caratteristiche
Fotocamera subacquea digitale Può essere sia compatta che più professionale e adatta a grandi profondità. È importante che il display sia facilmente leggibile.
Fotocamera compatta subacquea La più diffusa, in genere è semplice da usare ma ha poche impostazioni. Robusta, tascabile, spesso in modalità “punta e scatta”.
Macchina fotografica subacquea usa e getta Consigliabile a livello amatoriale, utilizzabile anche da bambini, buona resistenza a urti e schizzi d’acqua.
Action cam Molto piccola e facilmente agganciabile per non doverla tenere in mano. Per chi preferisce girare video piuttosto che scattare foto, può registrare intere immersioni o escursioni.
Maschera fotografica Ci evita di tenere in mano la fotocamera e ci permette di scattare semplicemente toccando la maschera.

A prescindere dalla tipologia, la fotocamera subacquea deve essere in grado di resistere principalmente ad acqua e possibili urti. Può rivelarsi di fondamentale importanza anche una buona sopportazione delle basse temperature, oltre che alla resistenza a infiltrazioni da parte di polvere, sabbia e altri residui.

La fotocamera subacquea, infatti, può tornare utile anche in ambienti diversi dal mare, come per esempio la montagna. Elevata umidità, freddo e rischio di incidenti si possono trovare in diverse situazioni, perciò un certo livello di robustezza di base è sempre consigliabile.

Resistenza all’acqua

Come è facile intuire, l’impermeabilità è la caratteristica fondamentale senza la quale una macchina fotografica impermeabile non potrebbe essere considerata tale. Si distinguono diversi modelli per il livello di profondità che sono in grado di raggiungere, è importante non superare i metri segnalati sulla propria fotocamera waterproof per evitare che questa si danneggi o non funzioni correttamente.

Spesso troviamo segnalata la sigla IP seguita da due numeri, che indicano rispettivamente la resistenza alle infiltrazioni della polvere e dell’acqua. Si tratta della certificazione IP, ovvero del valore di resistenza risultante da test in laboratorio. Spesso i valori segnalati sono 6 e 8, che indicano il massimo livello di impermeabilità.

  1. Fotocamera subacquea: è progettata per essere impermeabile, non necessita di protezioni esterne, ma in genere non garantisce scatti professionali, specialmente se optiamo per fotocamere subacquee compatte.
  2. Custodia o scafandro: consente di portare sott’acqua qualsiasi apparecchio fotografico.
  3. Fotocamera anfibia Nikonos: anche se tutte le fotocamere subacquee digitali possono essere utilizzate anche all’asciutto, questa è analogica e in grado di superare i 100 metri di profondità.

Elencate qui sopra vediamo le varie opzioni che il mercato offre per quanto riguarda la resistenza all’acqua. La prima possibilità è la più diffusa, soprattutto a livello amatoriale, poiché garantisce grande resistenza e praticità d’uso. Le dimensioni ridotte e la semplicità dei comandi, spesso non consentono di ottenere scatti eccelsi in immersioni profonde.

Tuttavia si rivelerà più che soddisfacente, se non siamo subacquei o fotografi professionisti. La fotocamera analogica Nikonos viene definita anfibia, poiché può essere utilizzata anche su terra, come d’altronde qualsiasi fotocamera digitale subacquea. La differenza, però, sta nell’elevata profondità che è in grado di raggiungere, e nella possibilità di utilizzare accessori professionali per scattare fotografie di grande qualità anche superati i 100 metri.

Qualsiasi protezione dall’acqua deve permettere grande comodità d’uso

Le custodie esterne ci permettono di utilizzare qualsiasi fotocamera di cui siamo già in possesso, senza il bisogno di acquistarne una seconda. Se ne trovano di diverse tipologie, a seconda del modello di macchina fotografica che devono proteggere, e al livello di protezione che questa necessita. Si possono trovare semplici buste impermeabili trasparenti, dotate di oblò in plexiglass con cui far combaciare l’obiettivo.

Gli scafandri rigidi, invece, sono molto più resistenti e adatti anche a riparare le reflex da qualsiasi danno. I più professionali, oltre a permettere facile accesso a tutti i comandi, consentono anche l’utilizzo di accessori esterni come obiettivi e flash o altri dispositivi di illuminazione aggiuntivi.

Caratteristiche tecniche

Un fattore importante che non va assolutamente trascurato è ovviamente la qualità degli scatti eseguiti. È molto difficile realizzare fotografie di livello professionale, specialmente superata una certa profondità, poiché la luce è molto diversa, se non addirittura assente.

Inoltre, la presenza dell’acqua e la temperatura bassa possono influire negativamente sulla messa a fuoco. Ecco perché sono necessari dispositivi e sensori adeguati a condizioni estreme, oltre alla presenza di comandi facili da individuare e da utilizzare.

Anche con semplici foto al mare a contatto con l’acqua sono necessarie maggiori attenzioni. Inoltre, nel caso di una macchina foto subacquea digitale, è molto importante che il display sia grande almeno 3 pollici, anti riflesso e retroilluminato per essere perfettamente leggibile sia in presenza di molta luce, che al buio. Altre caratteristiche importanti da tenere in considerazione sono:

  • Sensore e lenti
  • Apertura diaframma
  • Messa a fuoco
  • Velocità di scatto
  • Sensibilità ISO
  • Zoom ottico
  • Flash
  • Modalità macro

Per ottenere una buona risoluzione scattando con la fotocamera subacquea, è necessario avere un sensore dotato di molti megapixel, che garantisce alta qualità, e di lenti in grado di assorbire tutta la luminosità possibile. Se possibile, deve anche essere abbastanza grande da consentire di poter impostare una sensibilità ISO dal valore elevato, che aiuta in ambienti bui, senza però perdere qualità nei dettagli.

Alcuni sensori possono avere una luce artificiale – posizionata dietro o attorno – ausiliare per aumentare la luminosità, altrimenti conviene optare per un flash aggiuntivo abbastanza potente. Ciò che determina quanta luce far entrare nell’obiettivo è la velocità di chiusura del diaframma, che deve avere quindi valori adeguati a condizioni di scarsa illuminazione.

Anche a profondità ridotte sono necessarie impostazioni particolari

La presenza dell’acqua – che ovviamente si muove costantemente – rende molto difficile ottenere immagini perfettamente a fuoco: è importante quindi che questa sia molto rapida, a prescindere dalla distanza selezionata. Se vogliamo realizzare scatti ravvicinati, conviene controllare che sia presente la modalità macro.

Lo zoom deve essere preferibilmente ottico e non digitale, per non rischiare di ridurre ulteriormente la qualità delle foto. Infine, è bene che la batteria sia ricaricabile, e abbia una notevole autonomia. Deve infatti permetterci di effettuare tanti scatti in ambienti in cui non è possibile ricaricarla. In alternativa, si può optare per un modello di fotocamera subacquea a cui si possono sostituire le batterie anche in acqua. Per aumentare la durata, comunque, conviene avere un display digitale a basso consumo.

Funzioni aggiuntive

Quando utilizziamo una fotocamera subacquea – specialmente durante le immersioni – potremmo voler sapere in che posizione e a che profondità stiamo scattando le foto. Ecco perché spesso le macchine fotografiche subacquee più accessoriate vengono integrate con dispositivi di misurazione e orientamento come barometro e altimetro, ma anche bussola e GPS.

Un tempo, per collegare la fotocamera al computer e visionare o salvare su hard disk le immagini, bastava utilizzare la scheda SD di memoria integrata per salvare gli scatti, o un cavo USB. Tutto ciò è ancora possibile, tuttavia l’introduzione di Bluetooth e Wi-Fi ha reso possibile anche l’invio diretto di foto a dispositivi come tablet o smartphone, per poterle modificare o condividere immediatamente sui social. Alcune tra le funzioni più utili e diffuse sono:

  • Wi-Fi e Bluetooth
  • Filtri e altri effetti
  • HDR
  • Panorama
  • Time-Lapse
  • Modalità video

In generale, una buona fotocamera subacquea ci offrirà la possibilità di usare diverse funzioni aggiuntive quali la facoltà di modificare i propri scatti aggiungendo dei filtri creativi. Tra le altre caratteristiche speciali elencate qui sopra, quella che permette di ottenere foto altamente definite e dettagliate è l’HDR.

Questa tecnologia consiste nel sovrapporre automaticamente più scatti con diverse esposizioni dello stesso soggetto, impostando l’intensità desiderata e tenendo premuto il tasto dello scatto. Altri optional come la modalità panorama e quella del time-lapse – possibile anche se la nostra macchina fotografica subacquea non è in grado di registrare video – rappresentano modi creativi di assemblare scatti multipli.

Lo scatto multiplo aiuta ad ottenere foto perfettamente a fuoco

Una funzione che si richiede spesso alla propria fotocamera subacquea è quella di poter registrare brevi video. A seconda delle proprie esigenze, si possono trovare diversi livelli di risoluzione, da un semplice HD fino ad arrivare in certi casi al 2K o al 4K. Per quanto riguarda i frames catturati in un secondo, basti sapere che maggiore è questo valore, migliore sarà la qualità della registrazione.

Tuttavia, se preferiamo filmare le nostre vacanze, avventure o immersioni, piuttosto che immortalarle con delle foto, dovremmo considerare una action cam. È progettata per essere in grado di registrare video continui e anche molto lunghi, senza doverla neanche tenere in mano. La risoluzione e la fluidità sono migliori, perciò conviene optare per questa se si desidera avere buoni video.

Consigli per l’uso

Per scattare delle buone foto sott’acqua, dobbiamo conoscere tutte le problematiche che si possono incontrare e capire come risolverle. Il primo problema consiste nell’impossibilità di tutti i raggi luminosi di raggiungere le profondità marine.

Gran parte di essi si fermano alla superficie, mentre gli altri superano la prima barriera ma si fermano progressivamente fino a scomparire. Ecco perché, man mano che la profondità aumenta, si assiste a un progressivo calo della luminosità fino ad arrivare al buio completo. Inoltre, anche i colori scompaiono gradualmente, a partire dal rosso, finché non si riescono a vedere solo il blu e il verde.

Per quanto riguarda l’acqua stessa, ricordiamo che il mare non è affatto una massa uniforme. Ci sono zone più dense, più fredde o calde, o più salate: in questi punti avremo più difficoltà a mettere a fuoco i soggetti. Quando si utilizza il flash, bisogna fare molta attenzione al fenomeno del “backscattering”: la presenza di plancton e altre particelle nell’acqua, o la sabbia e altri detriti mossi accidentalmente durante lo scatto, saranno visibili nell’immagine, rovinandola.

Questi infatti rifletteranno la luce del flash, risultando come tanti puntini bianchi sparsi per la nostra fotografia. Questo problema non si pone in modalità macro, poiché la distanza ravvicinata non consente ostacoli tra obiettivo e soggetto.

Problematica In cosa consiste Soluzioni possibili
Assenza di luce La luminosità si riduce fino a sparire andando in profondità Flash, luci aggiuntive
Assenza di colori La gamma di colori visibili si riduce finché non rimangono solo verde e blu Flash, distanza ridotta dal soggetto, regolazione del bianco
Distorsioni La rifrazione della luce distorce le forme Lente correttiva per grandangolo
Backscattering Plancton, particelle, sabbia e detriti nell’acqua interferiscono con il flash Distanza ravvicinata, flash non usato in posizione frontale
Termoclini Zone d’acqua marina non uniformi in cui l’immagine appare sfocata Messa a fuoco manuale, scatto continuo

La soluzione ai problemi di luce e colore è l’utilizzo del flash, se necessario aiutato da faretti aggiuntivi per illuminare la scena. Non va usato frontalmente per evitare il backscattering, perciò conviene dotarsi di bracci snodabili per posizionare flash e luci in modo adeguato. Senza l’uso del flash, si possono comunque ottenere immagini suggestive caratterizzate da colori freddi e luce scarsa con ogni macchina fotografica subacquea.

Per avere sufficiente contrasto e nitidezza, occorre regolare l’esposizione e impostare il bilanciamento del bianco in modalità subacquea o di luce diurna. In generale, conviene sempre mantenere una distanza ridotta dai soggetti, scattare diverse foto – possibilmente in modalità scatto continuo – e sfruttare gli orari migliori per ottenere una luminosità maggiore.

Tenendo a mente pochi semplici consigli avremo la possibilità di immortalare tutti i momenti più importanti della nostra vita, anche in condizioni estreme. Con un po’ di pratica, poi, avremo la possibilità di migliorare le nostre abilità e la nostra tecnica, in modo da sfruttare al meglio tutte le potenzialità della fotocamera subacquea.

Recensioni delle migliori fotocamere subacquee

1. Fujifilm FinePix XP120

Compatta, ergonomica e molto robusta, Fujifilm FinePix XP120 è facile da usare e adatta a tutta la famiglia. Diverse modalità di connessione ci permettono di collegarla a moltissimi dispositivi, anche per controllarla in modalità remota tramite il nostro smartphone. Versatile e con buona risoluzione, è la fotocamera perfetta per le vacanze.

Fujifilm FinePix XP120

Il modello più venduto

Fujifilm FinePix XP120

(4.1)

Offerta: 169,99 Prezzo: 42,50 Sconto: 42,50 (100%) *

Costruita per essere facile da utilizzare da chiunque, Fujifilm FinePix XP120 garantisce un’elevata ergonomia – grazie alla gomma presente sul retro e sulla pratica impugnatura frontale – e impostazioni semplici. Compatta e robusta, è in grado di resistere fino a 20 metri sott’acqua e a temperature fino a -10°, senza dimenticare l’impermeabilità alla polvere e la capacità di sopportare cadute fino a 1,75 metri di altezza. La batteria è ricaricabile, e ha una buona autonomia, pari a 210 scatti.

Le piccole dimensioni della fotocamera subacquea si traducono in un peso ridotto che non raggiunge i 200 grammi, tuttavia il display di 3 pollici è piuttosto grande per una fotocamera compatta. È antiriflesso per permettere una buona visibilità anche in piena luce, e mostra un menu e delle impostazioni molto semplici e intuitive. Anche grazie al pratico cinturino da polso, sarà molto comoda da portare in giro e potrà essere utilizzata senza pericolo anche dai bambini. Sarà una compagna fidata per immortalare le vacanze con la famiglia, sia al mare che in montagna.

Risoluzione e video

Dotata di una risoluzione pari a 16,4 Megapixel, Fujifilm FinePix XP120 ci permetterà di ottenere scatti sempre validi, anche grazie alla tecnologia Shify. Questa, infatti, è stata integrata per ridurre il più possibile il rumore dell’immagine, ovvero i puntini che tendono a formarsi sulla foto a causa di un valore ISO elevato. Le impostazioni di scena sono numerosissime, e si adattano bene sia ai paesaggi che ai ritratti. Inoltre, lo zoom ottico 5x – abbinato allo zoom digitale 2x – è in grado di catturare un livello più che soddisfacente di dettagli anche sulla lunga distanza.

Tra le funzioni speciali della fotocamera subacquea, troviamo la modalità panoramica fino a 360°, ma anche quella del Time-Lapse regolabile, che sarà possibile applicare sia alle foto che ai video. La messa a fuoco rapida e lo stabilizzatore dell’immagine garantiscono di ottenere sempre immagini molto nitide, anche a chi non ha una mano particolarmente ferma. Sarà possibile anche registrare dei video in full HD a 60 frames al secondo, oppure impostare una velocità maggiore, perdendo però in risoluzione dell’immagine.

Connettività e filtri

Perfettamente al passo con i tempi, Fujifilm FinePix XP120 mantiene gli ingressi MicroUSB e HDMI per essere collegata a computer o televisori, ma aggiunge la connessione wireless. Sarà quindi possibile collegarla anche allo smartphone – per condivisioni immediate sui social o per il controllo remoto – e alla stampante. Grazie ad essa potremo trasformare la nostra fotocamera subacquea in una istantanea, stampando immediatamente le nostre foto preferite.

Per i più appassionati di scatti artistici e suggestivi, sarà possibile una vastissima scelta in ambito di fotoritocco. Integrati nella fotocamera troviamo, oltre a dei filtri video preimpostabili, l’innovativa modalità Cinemagraph. Questa funzione particolare ci consente di dare libero sfogo alla nostra creatività, realizzando immagini fisse in cui un elemento si muove. Infine, il programma My FinePix Studio – installabile sia su computer che su smartphone – è stato pensato per le modifiche in postproduzione, offrendo una varietà maggiore di filtri e altri possibili ritocchi.

2. Fujifilm FinePix XP130

Integrata con una quantità incredibile di modalità di scatto e di filtri per ritoccare sia foto che video, Fujifilm FinePix XP130 è perfetta per realizzare scatti artistici delle proprie vacanze. È resistente ad acqua, urti e freddo, ed è anche piccola e leggera, perciò la possiamo portare con noi in qualunque occasione.

Fujifilm FinePix XP130

Ottima alternativa

Fujifilm FinePix XP130

(4.2)

Offerta: 173,40 Prezzo: 219,99 Sconto: 46,59 (21%) *

Compatta ed ergonomica, Fujifilm FinePix XP130 vanta un’elevata leggerezza, e le dimensioni ridotte sono un vantaggio aggiuntivo alla sua robustezza. È infatti in grado di resistere a cadute fino a quasi due metri di altezza e alla pressione di una colonna d’acqua di 20 metri, senza contare la notevole impermeabilità a polvere e liquidi. Una buona sopportazione del freddo la rende perfetta per le escursioni in montagna, e grazie alla sua modalità silenziosa saremo anche in grado di fotografare la fauna selvatica senza disturbarla.

La possibilità di collegare la fotocamera subacquea allo smartphone tramite Bluetooth ci consente di sincronizzare sia la posizione che il fuso orario in cui ci troviamo. È una funzione particolarmente utile se siamo all’estero e vogliamo documentare il nostro viaggio in modo molto dettagliato. L’autonomia di 240 scatti della batteria è superiore alla media, mentre l’impugnatura frontale combinata con un apposito punto d’appoggio per il pollice sul retro ci daranno la possibilità di scattare anche usando una sola mano.

Bluetooth e fotoritocco

La connessione Bluetooth è molto più rapida di quella Wi-Fi – comunque presente insieme all’ingresso USB – e facilita quindi il collegamento della fotocamera subacquea sia allo smartphone che alla stampante. Sarà quindi ancora più semplice impostare le modalità di scatto con il controllo remoto, facoltà che si rivela particolarmente utile durante le foto di gruppo. Potrebbe produrre risultati interessanti anche combinato alla modalità silenziosa, per fotografare animali selvatici senza spaventarli con la nostra presenza e rumori accidentali.

Integrata con ben 11 filtri – 6 dei quali applicabili ai video – e altre funzioni creative quali il video editing e il Cinemagraph, Fujifilm FinePix XP130 renderà quasi inutili i ritocchi in postproduzione. Le modalità di scatto sono innumerevoli e molto semplici da utilizzare, garantendo le condizioni ottimali per lo scatto in ogni ambiente. In particolar modo, la funzione subacquea ci permette di fotografare soggetti immersi nell’acqua avendo la certezza di una resa cromatica perfetta, non influenzata da problemi di luce e distorsione.

Risoluzione e video

Precisa e professionale, Fujifilm FinePix XP130 garantisce una messa a fuoco perfetta. È infatti integrata con uno stabilizzatore che elimina le vibrazioni delle mani, e con una livella che ci indica quando la fotocamera è perfettamente orizzontale. Sarà quindi facile anche utilizzare la modalità Panorama, senza rischiare di modificare accidentalmente l’orientamento dell’obiettivo. La funzione HDR, insieme al riconoscitore automatico degli occhi e delle inquadrature migliori, saranno di grande aiuto per ottenere scatti impeccabili.

Il pulsante Burst attiva lo scatto continuo, per non farci perdere neanche un istante se vogliamo catturare tutti gli istanti di un’azione, che potremo rivedere realizzando un Time–Lapse. Lo zoom ottico 5x della macchina fotografica subacquea può essere utilizzato anche durante la registrazione video, poiché il microfono è in grado di silenziare sia il rumore dello zoom che si muove, sia quello del vento per ridurre al minimo i disturbi. Allo zoom ottico si può anche aggiungere quello digitale per vedere i dettagli delle foto scattate, che si potranno ingrandire fino a 10 volte senza sgranarsi.

3. Nikon Coolpix W300

In grado di realizzare scatti e video di altissima qualità e di resistere a basse temperature, urti e pressione dell’acqua, Nikon Coolpix W300 rappresenta un’alleata preziosa durante ogni avventura. Combina professionalità a praticità e ci permette di catturare ogni istante, anche quando ci troviamo a 30 metri di profondità.

Nikon Coolpix W300

Il prodotto migliore in assoluto

Nikon Coolpix W300

(3.8)

Offerta: 459,00 Prezzo: 114,75 Sconto: 114,75 (100%) *

Efficiente e altamente funzionale, Nikon Coolpix W300 è la perfetta alleata per tutti gli amanti dello sport e dell’avventura. Ha un corpo piccolo, leggero e compatto, ma allo stesso tempo molto resistente, in grado di accompagnarci sia durante immersioni sott’acqua che durante escursioni in alta montagna. E’ in gradi di resistere alla pressione dell’acqua fino ad un massimo di 30 metri – e per un massimo di 60 minuti consecutivi – ed è perfettamente impermeabile.

Riesce anche a funzionare senza difficoltà anche a temperature molto basse – anche se tende a perdere di efficacia oltre i meno dieci gradi – ed è in grado di resistere a urti e cadute anche da 2,5 metri. Grazie alla sua struttura e la sua configurazione può essere usata anche in condizioni estreme: i pulsanti, infatti, possono essere premuti con facilità anche indossando i guanti, mentre grazie al tasto Action possiamo attivare un menu gestibile usando una sola mano, grazie al quale è sufficiente scuotere la fotocamera subacquea per spostarsi da una schermata all’altra.

Video e sensori

Precisa e versatile, Nikon Coolpix W300 è in grado di scattare fotografie e di girare video di alta qualità, sfruttando una serie di funzionalità integrate che la rendono particolarmente efficace. Semplicemente premendo il pulsante Tool, avremo la possibilità di ottenere una vasta gamma di informazioni sulla foto e la posizione del fotografo, come ora, profondità dell’acqua, coordinate geografiche, pressione atmosferica, nome del luogo, data e molte altre ancora.

In ogni circostanza avremo la possibilità di ottenere lo scatto perfetto grazie al sensore CMOS da 16 megapixel e ad un obiettivo con zoom 5x dotato di un focale grandangolare di 24 millimetri. Nikon Coolpix W300 è in grado di girare filmati in Full HD, ma anche di registrare in UHD/4k per una risoluzione e una nitidezza d’immagine superiore alla media. La fotocamera subacquea può anche registrare video al rallentatore (in slow-motion) o accelerati (fast-motion), mentre la funzione time-lapse ci permette di percepire anche movimenti minimi non normalmente visibili all’occhio umano.

Tecnologia e connettività

Adatta ad utenti di tutti i tipi ma particolarmente indicata per essere usata durante avventure dentro o fuori all’acqua, Nikon Coolpix W300 è un concentrato di innovazione e funzionalità. Ci permette di rendere ogni scatto unico grazie ad una serie di effetti speciali che possiamo applicare a foto e video, sia prima che dopo lo scatto. Oltre ai classici effetti “seppia” e “soft”, vanta anche delle opzioni per realizzare immagini in bianco e nero o per far risaltare gli oggetti in primo piano.

Le opzioni Toy Camera 1 e 2, invece, trasformano le immagini in miniature, mentre la funzione Ritocco Glamour ci consente di applicare una vasta gamma di filtri in modo da aumentare la resa dei volti. Tutte le foto e i video possono essere trasferiti senza alcuna difficoltà dalla fotocamera subacquea sul nostro smartphone o su un computer utilizzando la praticissima funzione SnapBridge che sfrutta la connessione bluetooth low energy per trasferire gli scatti in tempo reale.

4. Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A

Semplice ma completa e funzionale, Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A è dotata di un sensore preciso e di una struttura robusta. Resiste ad acqua, polvere, urti e basse temperature e garantisce la riuscita di scatti e video impeccabili in ogni circostanza. Essendo piccola e compatta può accompagnarci in ogni avventura senza risultare un ingombro.

Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A

Il prodotto migliore in assoluto

Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A

(3.4)

Offerta: 129,50 Prezzo: 32,38 Sconto: 32,38 (100%) *

Pensata per aiutarci a catturare ogni momento importante, anche vissuto in condizioni estreme, Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A è una fotocamera subacquea robusta ed efficace, caratterizzata da una struttura compatta – quindi molto maneggevole – e molto resistente. Può essere utilizzata fino ad otto metri di profondità ed è in grado di accompagnarci durante escursioni anche all’asciutto, perfino in montagna – a patto che la temperatura esterna non scenda sotto i dieci gradi.

L’elevata resistenza è una delle sue principali qualità: è perfettamente impermeabile, ma è anche in grado di resistere alla polvere e di sopportare urti e cadute da un massimo di 1,5 metri di altezza. Può essere usata in ogni circostanza, e la praticissima torcia integrata ci permette di illuminare l’ambiente circostante durante la notte e di migliorare la resa di ogni fotografia, garantendo una riuscita ottimale di ogni scatto, anche quando la luminosità esterna non è ottimale.

Foto e video

Precisa e funzionale, Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A vanta uno stabilizzatore MEGA OIS, in grado di rendere l’immagine nitida e chiara, eliminando eventuali sfocature causate da uno scatto in movimento o da vibrazioni – le quali vengono rilevate per mezzo di una frequenza di 4000 volte al secondo. Anche sott’acqua le foto scattate saranno di altissima qualità, grazie alla funzione Advanced, in grado di compensare il colore rosso che spesso finisce per ridursi negli scatti sott’acqua.

Oltre ad offrirci la possibilità di giocare con impostazioni e funzioni per ottenere scatti sempre diversi e divertenti, Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A ci permette anche di girare video e filmati in HD di altissima qualità, con risoluzione di 1280 x 780p nel formato mp4. Tutto quello che dobbiamo fare per iniziare a girare un video di qualità è premere un semplice pulsante sulla fotocamera subacquea per passare dalla modalità foto a quella video – un’operazione che può essere facilmente compiuta anche in condizioni estreme.

Filtri e funzioni

Per dar libero sfogo alla nostra creatività e per ottenere sempre scatti impeccabili possiamo sfruttare una serie di funzionalità aggiuntive, come la modalità Creative Panorama, grazie alla quale abbiamo la possibilità di creare delle immagini panoramiche sovrapponendo scatti in successione. Ogni foto può essere poi ritoccata usando le opzioni Creative Control e Creative Retouch: la prima viene applicata durante la fase di registrazione, mentre la seconda durante la fase di riproduzione.

Altri filtri integrati che ci permettono di migliorare la risoluzione delle immagini sono Retro, Seppia, Impressive Art, Toy Effect, Miniature Effect, High and Low Key, Expressive e molti altri ancora. Giocando con funzioni e impostazioni della fotocamera subacquea avremo la possibilità di rendere ogni scatto unico e divertente. Tutte le foto e i video vengono salvati nella memoria di Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A e quando questa è piena possiamo approfittare di una scheda di memoria aggiuntiva dalla capacità di 220 MB.

Opinioni finali

Pensata per accompagnarci in ogni avventura, sia sott’acqua che sulla terra ferma, fotocamera subacquea è una preziosa alleata per quanti desiderano immortalare ogni momento emozionante, riuscendo ad ottenere scatti e video di qualità anche nelle situazioni più estreme. La macchinetta subacquea è altamente resistente e perfettamente impermeabile, ma allo stesso tempo incredibilmente compatta e semplice da maneggiare in ogni circostanza.

Scegliere la fotocamera subacquea giusta non è sempre facile per via della vasta gamma di offerte disponibili sul mercato. Per aiutarci nella scelta, dobbiamo tenere in considerazione una serie di fattori, primo tra tutti l’uso che intendiamo fare della macchina fotografica subacquea, ovvero a che profondità intendiamo spingerci e che tipologia di scatti e video desideriamo ottenere.

Quasi tutti i modelli in commercio sono in grado di raggiungere profondità discrete, ma le varie fotocamera subacquee si differenziano anche per varietà di funzioni integrate, versatilità, connettività, facilità d’uso, memoria e prezzo. Tutti questi elementi devono essere valutati con attenzione prima di procedere con l’acquisto, in modo da individuare il prodotto giusto che ci permetta di dar sfogo a tutta la nostra creatività.

Per acquistare una fotocamera subacquea di ottima fattura e dalle elevate potenzialità non è necessario spendere cifre eccessive. Si possono infatti trovare modelli molto efficaci, proprio come Fujifilm FinePix XP120, il preferito del momento, anche all’interno della fascia di prezzo media. Questa categoria offre un’ottima varietà e ci permette di esplorare diverse opzioni professionali e funzionali, come anche Fujifilm FinePix XP130.

Chi non ha problemi di budget e desidera una fotocamera subacquea particolarmente versatile e in grado di adattarsi anche alle condizioni atmosferiche più estreme può invece optare per le macchine fotografiche subacquee di fascia più alta, come Nikon Coolpix W300. Queste varianti sono pensate per soddisfare anche gli utenti più esigenti, e possono spesso essere acquistate a prezzi più bassi grazie a qualche sconto e offerta convenienti.

Gli utenti alle prime armi e quanti non hanno intenzione di tuffarsi in immersioni in profondità possono approfittare di una fotocamera subacquea meno costosa, come Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A, semplice ed economica ma comunque in grado di svolgere le funzioni essenziali. Sia i modelli di fascia media che quelli più economici possono essere acquistati a prezzi stracciati sfruttando gli sconti giusti.

Pensata per scattare foto sott’acqua ma adatta anche ad avventure sulla terra ferma, fotocamera subacquea è una preziosissima alleata per tutti gli amanti delle attività all’aria aperta. Secondo le opinioni degli utenti, grazie ad uno strumento di questo tipo sarà possibile catturare anche gli istanti più emozionanti e riuscire ad ottenere immagini di qualità anche nelle condizioni più estreme.

Quale fotocamera subacquea scegliere? Classifica (Top 4)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Fujifilm FinePix XP120 Fujifilm FinePix XP120 169,99 € 42,50 * 42,50 € (100%) (4.1)
Fujifilm FinePix XP130 Fujifilm FinePix XP130 173,40 € 219,99 * 46,59 € (21%) (4.2)
Nikon Coolpix W300 Nikon Coolpix W300 459,00 € 114,75 * 114,75 € (100%) (3.8)
Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A 129,50 € 32,38 * 32,38 € (100%) (3.4)

Domande frequenti

Quali accessori si trovano integrati nella fotocamera subacquea?

Gli accessori variano a seconda del modello, ma i più diffusi sono: stabilizzatore dell’immagine, messa a fuoco automatica ed estesa per le grandi distanze, e modalità macro per la nitidezza. Illuminazione del sensore e flash, per l’illuminazione.

Quali accessori occorre procurarsi a parte?

Se siamo in possesso di una fotocamera subacquea di alto livello – non una compatta per intenderci – possiamo accessoriarla con obiettivi e lenti aggiuntive, oltre che con flash esterni e luci aggiuntive. È possibile anche trovare componenti per aumentare impermeabilità e robustezza.

Cos’è la fotografia over/under?

Inquadra il soggetto per metà sott’acqua e per metà sopra. È molto difficile perché si hanno due esposizioni diverse e la metà immersa appare distorta. Occorrono filtri appositi, o due diversi scatti da unire manualmente al computer.

Lo smartphone si può usare come fotocamera subacquea?

Solo se ha una garanzia di impermeabilità, ma non per lungo tempo e a grandi profondità, e lo schermo touch in acqua non funziona. Per foto sotto il pelo dell’acqua, occorre avviare la fotocamera prima di immergerla e impostare lo scatto premendo il tasto del volume.

Come si esegue la pulizia della fotocamera subacquea?

Dopo ogni immersione, bisogna sempre risciacquare la macchina fotografica subacquea con acqua dolce, asciugarla bene e fare attenzione a riporla in un luogo sicuro e asciutto, lontano da umidità e qualsiasi possibilità di ricevere urti.

Come sfruttare in modo creativo la fotocamera sott’acqua?

Possiamo sfruttare a nostro favore la distorsione che l’acqua crea sui corpi, siano essi immersi totalmente o solo a metà. Con lo scatto continuo, invece, possiamo catturare tutte le fasi di tuffi o acrobazie acquatiche, o anche di semplici schizzi d’acqua.

Come si esegue una buona inquadratura subacquea?

Conviene sempre scegliere soggetti isolati e scene senza troppi elementi, se necessario rendendo sfocata il resto dell’immagine. È possibile sfruttare l’ambiente per incorniciare il soggetto e, se questo non è isolato, conviene sempre inquadrare verso l’alto per avere uno sfondo uniforme.

La fotografia subacquea è dannosa per l’ambiente?

La fotografia subacquea è dannosa per l’ambiente? Basta comportarsi in modo rispettoso per non arrecare danni all’ambiente. Fare attenzione a non urtare coralli, sollevare sabbia e detriti, disturbare o stanare la fauna marina per riuscire a fotografarla. Muoversi lentamente evita di causare danni e di spaventare i pesci.