Macchina fotografica compatta: come scegliere la migliore del 2020

Macchina fotografica compatta

Per riuscire a immortalare ogni momento importante e creare memorie vivide e durature non si può non utilizzare una macchina fotografica compatta, un'alleata preziosissima e incredibilmente discreta per esperti e non. Grazie a Sony DSC-W830 sarà possibile scattare foto di elevata qualità in qualsiasi condizione di luce e girare video in alta definizione di soggetti statici e in movimento, per poi, una volta terminato, riporla in tasca o allacciarla al polso.

Confronto dei modelli migliori

Sony DSC-W830

Il modello più venduto

Sony DSC-W830

(4.2)

Offerta: 99,00 € Prezzo: 105,99 Sconto: 6,99 (7%) *

  • Zoom ottico F2,4-4 24-600mm, molto silenziosa
  • Con sensore di immagine da ben 20,1 megapixel
  • Messa a fuoco automatica e batteria ricaricabile

Leggi la recensione

Panasonic Lumix DMC-TZ57

Miglior rapporto qualità e prezzo

Panasonic Lumix DMC-TZ57

(4)

Offerta: 176,13 € Prezzo: 220,16 Sconto: 44,03 (20%) *

  • Dispone di un sensore ottico da ben 16 megapixel
  • Rileva espressione facciale grazie a Wink Detector
  • Possibilità di inclinare il display verso l'alto di 180°

Leggi la recensione

Canon PowerShot G9 X Mark II

Il prodotto migliore in assoluto

Canon PowerShot G9 X Mark II

(4.4)

Offerta: 359,99 € Prezzo: 368,99 Sconto: 9,00 (2%) *

  • La batteria consente 355 foto e 300 min di video
  • Possiede un sensore CMOS da 1” retroilluminato
  • Sfrutta uno zoom ottico o combinato da 3x a 12x

Leggi la recensione

Sony DSC-W810

Buona alternativa

Sony DSC-W810

(4)

Offerta: 96,81 € Prezzo: 110,00 Sconto: 13,19 (12%) *

  • Zoom ottico da 6x aumentabile a 48x per le foto
  • Premendo il tasto "Movie" gira clip in HD a 720p
  • Sensore ottico CCD Super HAD da 20,1 megapixel

Leggi la recensione

Guida all'acquisto

Struttura e componenti

Vivendo in un mondo frenetico in cui tecnologia e innovazione evolvono costantemente, immortalare i momenti importanti o le esperienze più comuni, dalla recita dei bimbi all’impiattamento di una pietanza in un ristorante alla moda, è diventata parte essenziale della nostra quotidianità.

Ognuno di noi ormai possiede uno smartphone in grado di scattare fotografie con una buona qualità dell immagine, ma possono esserci occasioni in cui è necessario sfruttare un livello di professionalità superiore per disporre di un’ampia gamma di opzioni.

Quando i pixel del telefonino non sono sufficienti e le macchinette più ingombranti e sofisticate risultano scomode da trasportare, ecco che entra in gioco la macchina fotografica compatta, un’alleata davvero preziosa anche per appassionati così come per utenti meno esperti.

A volte intorno al corpo si trova una impugnatura in gomma antiscivolo

Si tratta di una fotocamera digitale pratica e funzionale dall’ottima portabilità per via della sua struttura estremamente maneggevole e leggera. Mediamente una macchina fotografica compatta mini ha un peso intorno ai 100 g che nelle fotocamere digitali tradizionali con sistema di stabilizzazione può arrivare massimo a 250 g, dunque risulta molto più leggera di una fotocamera bridge.

A far variare questo parametro sono i materiali impiegati, poiché nelle fotocamere compatte economiche la scocca è interamente in plastica, mentre nella compatta professionale sarà più spesso in alluminio o altri metalli per assicurare una maggiore versatilità.

Nonostante un corpo di dimensioni ridotte, solitamente di circa 10 cm di larghezza, 6 cm di altezza e meno di 4 cm di spessore, le fotocamere compatte professionali hanno comunque caratteristiche tecniche di alto livello e si rivelano un ottimo compromesso per appassionati, neofiti in campo fotografico ed esperti che però vogliono viaggiare leggeri o fare un sopralluogo prima di un servizio fotografico.

Per queste ragioni qualsiasi macchina fotografica digitale compatta segue necessariamente una struttura ben delineata, in cui non mancano mai

  1. Sensore ottico
  2. Flash

Fungendo da occhio sul mondo esterno, il sensore ottico delle macchine fotografiche compatte è un componente di grandezza variabile, poiché comprende una o più lenti con livello di distorsione e spessore differenti al fine di determinare inquadrature di diverso formato.

Tra quelli maggiormente diffusi vi è il sensore APS-C CMOS, il quale, essendo il più piccolo in commercio, viene usato nei prodotti dall’ingombro ridotto e dai costi particolarmente modici, mentre il full frame, in quanto più grande, è adoperato nelle varianti di fascia alta dove la qualità dell immagine è superiore.

Come per tutte le fotocamere digitali compatte, anche la miglior macchina fotografica compatta dispone di un flash integrato con cui illuminare la scena nelle ore notturne o qualora la luminosità sia scarsa senza bisogno di modificare il valore ISO.

Caratteristiche tecniche

Se ci si sta domandando tra i tanti modelli di fotocamera digitale compatta quale scegliere, la risposta non è così scontata, poiché occorre valutare non solo in base al rapporto qualità prezzo ma soprattutto pensando al risultato che si vuole ottenere e alle tecnologie integrate con cui riuscirci.

Per quanto sembri strano, la resa finale dipende in minima parte dalle abilità del fotografo, da quale obiettivo utilizza e dalla tipologia di mirino, ma è data da molteplici fattori, a cominciare dal processore di elaborazione di immagini e da tipo e dimensioni del sensore ottico delle macchine fotografiche compatte, che possono montare un piccolo sensore APS-C CMOS o il più grande di tutti, ovvero lo standard full frame.

Infatti se con le fotocamere compatte sensore 1 pollice si avrà un minor dettaglio per via della grandezza ridotta della loro ottica, al contrario in una compatta full frame si godrà di un’inquadratura più ampia e dalla migliore risoluzione. A parte ciò, generalmente le proprietà in grado di fare la differenza tra le varie macchine fotografiche digitali compatte sono

  • Risoluzione
  • Valore ISO
  • Zoom

Quando si valutano le caratteristiche delle fotocamere digitali compatte non si può non considerare la risoluzione foto e video misurata in megapixel (MP), ovvero quanti milioni di pixel sono presenti nell’immagine.

Se poi a tale valore si abbina la possibilità di memorizzare le fotografie in formato RAW, come accade nelle migliori fotocamere compatte, si avrà la certezza assoluta di mantenere tutte le informazioni acquisite dal sensore ottico, persino qualora esso sia CMOS.

Tendenzialmente a un numero maggiore corrisponde una qualità dell immagine superiore, come quella che contraddistingue le fotocamere reflex e la macchina fotografica compatta 4k, la quale può confezionare video 4K e Full HD, ma questo aspetto viene influenzato anche dalla bontà delle lenti e dalla grandezza del sensore ottico.

Il numero di pixel deve essere associato al tempo di esposizione o scatto della fotografia, alla apertura del diaframma e pure al valore ISO della macchina fotografica compatta, ovvero al livello di sensibilità del sensore alla luce.

Se in molti casi esso può essere ritoccato, nelle fotocamere compatte migliori invece viene regolato automaticamente dall’apparato stesso, un vantaggio notevole per quanti non sono ancora particolarmente esperti.

Se dotata di stabilizzatore digitale, riuscirà a correggere eventuali sobbalzi

Nel determinare il risultato finale nelle migliori fotocamere compatte gioca un ruolo fondamentale lo zoom, il quale può essere di 2 tipi, ottico o digitale. Il primo è usato soprattutto nella compatta grandangolo e sfrutta elementi ottici e meccanici per avvicinare il soggetto ripreso.

Il secondo invece consiste in una tecnologia con cui ottenere ingrandimenti maggiori tramite software, come ad esempio il superzoom, riducendo però la qualità dell immagine complessiva e creando un effetto artificiale.

La potenza dello zoom viene espressa sotto forma di fattore moltiplicativo, ovvero un numero seguito da una “x”, dove la cifra indica quante volte la scena viene ingrandita dalla macchina fotografica compatta.

Tale valore può essere aumentato o diminuito a proprio piacimento tramite una piccola ghiera oppure premendo i tasti “+” e “-” collocati sul corpo della macchina fotografica compatta o ancora attraverso i comandi mostrati dall’intuitiva interfaccia del display, qualora sia un touchscreen e dunque dotato di mirino elettronico.

Ciò che rende una macchina fotografica compatta migliore rispetto ai cellulari è la possibilità di usufruire di più modalità di scatto e di un sistema di messa a fuoco automatica detto anche “autofocus” in grado di adattarsi alle caratteristiche del soggetto inquadrato, luminosità e distanza.

Si possono ritoccare manualmente messa a fuoco, tempo di esposizione, valore ISO e apertura del diaframma

In generale a chi vuole riprendere soggetti distanti, quali ad esempio degli animali nel loro habitat naturale o degli atleti durante una gara, possono bastare delle fotocamere digitali compatte con sensore APS-C CMOS, mentre se l’inquadratura è particolarmente ampia, come nel caso dei paesaggi, si dovrà optare per un dispositivo con ottica più grande e magari con un obiettivo adatto.

Inoltre chi conta di adoperare la fotocamera digitale compatta per girare video in Full HD mentre si muove per fare sport o altre attività all’aperto dovrebbe orientarsi su macchine fotografiche compatte dotate di un sistema di stabilizzazione e dunque capaci di compensare lungo più assi qualsiasi tipo di spostamento in modo da non far apparire l’immagine sfocata.

Non tutte le fotocamere compatte si presentano con un corpo uguale, ma anzi molte versioni risultano abbastanza diverse tra loro soprattutto per quanto riguarda le caratteristiche di cui sono provviste. Per questo motivo prima di lanciarsi in qualsiasi acquisto è bene valutare quali proprietà si adattano meglio alle proprie esigenze, magari agevolandoci nell’uso, specie se si è alle prime armi.

Memoria e interfaccia

Ogni contenuto acquisito, indipendentemente dalla tipologia, viene salvato su una memoria, la quale raramente consiste in uno spazio di archiviazione interno di piccole dimensioni.

Nella stragrande maggioranza dei casi è costituita da una scheda micro-SD estraibile la cui capacità può arrivare a 32 Gb e talvolta addirittura superarla, specie nei modelli di fotocamera compatta professionale capaci di salvare le fotografie in formati più pesanti.

La quantità di memoria occupata dipende da una serie di fattori, in quanto non solo un filmato quasi sempre è più grande di un’immagine, ma a fare la differenza è soprattutto il formato in cui vengono salvati i file.

Formati16 Gb32 Gb
Video in Full HD2 ore4 ore
Video in HD2,5 ore5 ore
Video in 4K1,75 ore3,5 ore
Foto in RAW2861 scatti5722 scatti
Foto in JPG286 scatti572 scatti

Essendo pensate per un uso in mobilità, la fotocamere compatte necessitano di una fonte di energia portatile per funzionare. Di solito si tratta di una batteria ricaricabile agli ioni di litio, la quale, una volta esaurita la sua autonomia, va rifornita collegando la macchina fotografica compatta alla rete elettrica tramite un cavetto fornito in dotazione. In alcune macchine compatte economiche con sensore CMOS invece vengono adoperate delle pile alcaline.

Per consentire all’utente una corretta interazione dispongono sempre di

  1. Pulsanti
  2. Display
  3. Mirino

Tutte le versioni sono fotocamere compatte con mirino, il quale, se ottico, consisterà in una piccola apertura separata dal loro obiettivo, mentre, qualora fosse elettronico, saranno provviste di un display LCD grande tra i 2,7 e i 3 pollici sul quale è possibile visualizzare l’inquadratura in tempo reale prima dello scatto così come andare a rivedere subito dopo quanto acquisito.

Per adattarsi a ogni situazione a volte è possibile regolare la luminosità dello schermo e in certe macchine fotografiche compatte esso è dotato persino di una certa flessibilità, perché può essere inclinato di 180° verso l’alto per permetterci di usare il suo mirino elettronico combinato alla funzione di autofocus e agevolarci nella realizzazione del selfie perfetto.

Può disporre di una custodia in cui riporla ordinatamente

Nella miglior fotocamera compatta il display è addirittura dotato di tecnologia touch screen eliminando di fatto i pulsanti, in quanto tutti i comandi possono essere selezionati con un tocco, compresi quelli relativi alla sensibilità ISO.

In tutti gli altri casi su ogni macchina fotografica compatta è quasi sempre disponibile un tasto dedicato allo scatto o all’avvio delle riprese e un altro di “help” da premere quando si ha bisogno di supporto e per sfruttare al meglio le potenzialità dell’apparato.

Batteria e connettività

Oltre ai dettagli che determinano la qualità dell immagine, tra cui stabilizzazione e autofocus per renderla a prova di sfocatura, ci sono tanti altri aspetti da tenere in considerazione per capire come scegliere la migliore macchina fotografica compatta per noi, tra questi non si possono tralasciare il tipo di batteria e la sua durata.

La fotocamera digitale è pensata per accompagnarci in ogni avventura, per questo, oltre a possedere una buona portabilità, deve pure riuscire ad avere un’autonomia sufficiente a seguirci per tutta la giornata senza scaricarsi sul più bello.

Proprio per questo motivo quasi tutti i modelli di fotocamera compatta, inclusi quelli economici con sensore CMOS, sono dotati di una potente batteria ricaricabile agli ioni di litio dalla durata variabile.

A incidere sui tempi di utilizzo della macchina fotografica compatta sono sia il continuo ricorso al display come mirino che soprattutto la risoluzione adottata in fase di acquisizione, ragion per cui un video 4K richiederà un maggior consumo di risorse della fotocamera compatta rispetto a uno in Full HD o di qualità inferiore.

In questi casi per far tornare il livello di carica al 100% è sufficiente collegare la fotocamera digitale a una fonte di energia, come il computer, un powerbank o direttamente a una presa di corrente. Per riuscirci basta servirsi dell’apposito cavo USB sempre incluso all’interno della confezione originale della macchina compatta e all’occorrenza di un adattatore da comprare separatamente.

L’autonomia media varia da 100 a 500 scatti in base al modello

Invece nelle fotocamere compatte economiche con sensore APS-C vengono usate da 2 a 4 pile alcaline AA o AAA che quando si esauriscono devono essere sostituite con nuove unità acquistabili a parte. Per un minore impatto ambientale in alternativa si può optare per pile ricaricabili, ovvero dei prodotti da non gettare via una volta esauriti ma da ricaricare con un apposito accessorio.

Un altro fattore da valutare al momento della scelta della fotocamera digitale sono le prese sul corpo dell’apparato e gli standard di connettività di cui dispone.

Dato che nemmeno le migliori fotocamere compatte dispongono di memoria illimitata, per liberarla ogni tanto è necessario trasferire immagini e video Full HD sul computer o su altre periferiche di archiviazione, come un hard disk esterno per esempio, in questo modo si avrà sempre una copia di backup e non si rischierà di perdere i ricordi più importanti.

Per riuscire nell’intento basta sfruttare una delle diverse modalità di collegamento delle fotocamere compatte a cominciare dal cavo USB usato per la ricarica oppure le più sofisticate connessioni wireless tipiche delle macchine fotografiche compatte migliori. Tra queste le tecnologie più impiegate nella fotocamera compatta sono

  • Bluetooth
  • Wi-fi
  • NFC

Senza bisogno di effettuare alcun cablaggio, chi decide di optare per il wi-fi dovrà solo connettere sia la fotocamera compatta wifi che il dispositivo di backup alla stessa rete internet.

Invece, qualora entrambi i device supportassero NFC, per metterli in comunicazione basterà semplicemente avvicinarli fino a farli sfiorare, mentre ricorrendo allo standard Bluetooth almeno al primo utilizzo si dovrà fare la procedura di pairing sfruttando l’interfaccia dei comandi del dispositivo, ovvero i pulsanti o, laddove disponibile, lo schermo touch screen, il quale dunque non funge solamente da mirino elettronico.

Indipendentemente dalla tecnologia scelta, una volta abbinata la macchina fotografica compatta economica all’apparecchio di destinazione, sia esso un computer o il proprio smartphone, si potrà iniziare a trasferire i file acquisiti così da averne una copia di backup o condividerli con chi vogliamo.

Effetti e opzioni

A seconda della qualità dell immagine e del livello di sofisticatezza del processore di elaborazione di immagini della fotocamera digitale compatta in proprio possesso, si avrà la possibilità di approfittare di un numero più o meno alto di modalità di scatto, funzioni e opzioni diverse.

Infatti le migliori fotocamere digitali possiedono non solo un sistema di stabilizzazione abbinato alla possibilità di modificare il valore ISO per ottenere la giusta luminosità, ma anche un’ampia gamma di effetti capaci di semplificare il lavoro evitando di perdere tempo a ripetere ulteriori scatti con la propria fotocamera compatta o a dover ricorrere successivamente a programmi di fotoritocco per conseguire certi risultati.

EffettoCaratteristiche
Fotocamera giocattoloVengono scuriti gli angoli per ricordare una vignetta
Face DetectionRiconosce i volti delle persone riprese in foto di gruppo
Bianco e neroIl contenuto assume tutte le tonalità di grigio
Slow MotionEsegue più scatti al secondo per realizzare filmati al rallentatore
Multi-scattoAcquisisce una sequenza di fotografie a raffica
Occhi chiusiNon scatta se il soggetto ha gli occhi chiusi
PanoramicoIdeale per catturare paesaggi ampi e scene estese
Time LapseFotografa a intervalli regolari per confezionare video velocizzati
Occhi rossiElimina o riduce l’effetto occhi rossi nelle persone ritratte
MiniaturaEsaspera la prospettiva per rimpicciolire i soggetti ripresi
SmileAvvia l’acquisizione non appena si inizia a sorridere

In molte fotocamere digitali vi sono funzioni rivolte soprattutto agli utenti meno esperti, come Face Detection, occhi chiusi e smile, le quali quando presenti nella macchina fotografica compatta con mirino consentono di inquadrare per intero i volti di una o più persone sempre sorridenti e dallo sguardo rivolto verso obiettivo.

Se si vuole immortalare un panorama mozzafiato o qualsiasi altra ambientazione piuttosto ampia per assicurarsi la migliore qualità dell immagine è consigliabile ricorrere alla fotocamera compatta grandangolo e selezionare l’effetto panoramico o il filtro miniatura, in questo caso solo qualora si voglia rimpicciolire il corpo del soggetto o altri particolari esasperando la prospettiva e giocando con autofocus.

Chi invece desidera riprendere animali in movimento dovrà adoperare la miglior macchina fotografica piccola e potente con stabilizzatore elettronico, un buon processore di elaborazione di immagini, modalità di scatto rapido e multi-scatto, ossia una particolare tipologia di acquisizione ad alta velocità detta “a raffica”, così da essere sicuro di non perdere neanche un dettaglio.

Oltre a scattare fotografie, certe fotocamere compatte sono in grado di girare video 4K e Full HD di durata variabile e le macchine fotografiche compatte migliori normalmente consentono pure di ottenere filmati in Time Lapse e Slow Motion.

Nel primo caso, la migliore fotocamera compatta cattura immagini a intervalli regolari per confezionare un filmato velocizzato, mentre nell’altro effettua scatti multipli a raffica in un secondo per riuscire a realizzare un video Full HD al rallentatore. Dunque per poter fare uno Slow Motion le fotocamere digitali compatte dovrebbero riprendere almeno a 50 fps, ossia essere in grado di ottenere 50 fotogrammi al secondo.

Alcune permettono di curvare i contorni di foto e clip con effetto fish-eye

Senza bisogno di applicare filtri colorati sul proprio obiettivo, come si fa tradizionalmente con le fotocamere reflex, vi sono poi opzioni capaci di intervenire su esposizione, ISO e gamma cromatica dell’acquisizione senza bisogno di ritoccare questi aspetti in seguito con appositi programmi.

Si tratta dell’effetto bianco e nero, in cui le immagini scattate con le macchine fotografiche compatte assumono tutti i toni del grigio grazie a un filtro monocromatico aggiunto elettronicamente, e del cosiddetto “fotocamera giocattolo“, dove inscurendo gli angoli la scena ripresa ricorda una vignetta. La varietà dei filtri e degli effetti disponibili cambia a seconda delle caratteristiche del modello in questione.

Con la miglior macchina fotografica compatta professionale spesso si potrà usufruire di fotografie salvate in formato RAW e dunque in grado di assicurare molte più sfumature cromatiche e inoltre si avrà un’ampia gamma di opzioni, mentre con una fotocamera compatta economica con sensore CMOS la scelta sarà più limitata.

Infatti in quest’ultimo caso si tratterà di fotocamere digitali compatte più semplici e dal corpo minuto, per cui si dovranno eventualmente ritoccare foto e video in un momento successivo al fine di aggiungere un particolare filtro o correggere dei particolari tramite computer, approfittando di appositi programmi scaricabili e facili da usare.

Tipologie a confronto

In commercio si trovano tantissime fotocamere digitali e prodotti dedicati alla fotografia e se per un esperto del settore la scelta può essere facile, per chi non lo è possono far comodo alcuni consigli finalizzati al mirato acquisto di un oggetto all’altezza delle aspettative e adatto alle proprie esigenze.

PeculiaritàCompattaBridgeReflexMirrorless
Fascia di prezzoBassaMediaAltaAlta
ZoomOttico, digitale e combinatoOttico, digitale e combinatoOtticoOttico
RisoluzioneDa 8 a 26,1 MP, 4KDa 12 a 20,4 MP, 4KDa 24,2 a 45,7 MP, 4KDa 20,1 a 41 MP, 4K
AutonomiaCirca 350 scattiCirca 1200 scattiCirca 400 scattiCirca 500 scatti
Dimensioni10 x 6 x 4 cm12 x 12 x 10 cm14 x 12 x 8 cm 12 x 10 x 7 cm
ObiettivoFissoFissoIntercambiabileIntercambiabile
SensorePiccoloPiccoloGrandeGrande
PesoDa 100 a 250 gDa 450 a 1000 gDa 350 a 1000 gDa 300 a 750 g

Confrontando tra loro le principali tipologie di fotocamere compatte e tradizionali in commercio saltano subito all’occhio alcune differenze che possono essere cruciali durante l’uso a cominciare dal mirino, il quale in certi prodotti è di tipo ottico, ossia una piccola apertura separata dal rispettivo obiettivo, in altri invece è elettronico, poiché mostra una riproduzione digitale in tempo reale della scena inquadrata.

Ad esempio una fotocamera bridge di solito dispone di uno zoom ottico, digitale e combinato di grande portata paragonabile a un grandangolo, ma per assicurare tali prestazioni ha delle dimensioni più grandi rispetto alle migliori fotocamere compatte, le quali invece spesso hanno un corpo talmente piccolo da stare agevolmente in tasca.

Se poi il dubbio è tra macchina fotografica reflex o compatta occorre tenere presente che le fotocamere reflex sono prodotti dai costi elevati e dotati di numerose ottiche intercambiabili con eventuali filtri poiché pensati soprattutto per appassionati e professionisti del settore.

Le macchine fotografiche compatte invece sono maggiormente indicate per principianti e per chiunque voglia disporre di un oggetto più economico, facile da trasportare e utilizzare.

Il range dello zoom oscilla solitamente tra 2x e 48x

In fase di acquisto si potrebbe essere indecisi anche tra mirrorless o compatta, dove in questo caso a fare la differenza sono prezzo, ingombro e tipo di ingrandimento. Infatti le fotocamere mirrorless, oltre a essere più costose, hanno peso e dimensioni maggiori dovuti alla possibilità di cambiare obiettivo fotografico e l’eventuale filtro a seconda delle proprie esigenze, in quanto si dovrà adoperare uno zoom ottico adatto all’occasione d’uso.

Pur potendo contare su una capacità di ingrandimento difficilmente superiore al superzoom, una fotocamera digitale compatta ha una tale versatilità da semplificare l’utilizzo a qualsiasi utente non solo per l’estrema portabilità dovuta al suo corpo minuto ma soprattutto grazie a un obiettivo fisso e a un mirino elettronico rappresentato dallo schermo posteriore.

Così con una fotocamera compatta non ci si dovrà preoccupare di montare l’accessorio giusto e si potrà comunque ottenere una qualità dell immagine elevata, purché si utilizzino delle impostazioni appropriate a cominciare dalla scelta della gamma cromatica e dal valore ISO con cui assicurare alla foto una luminosità appropriata.

Le migliori fotocamere non sono necessariamente quelle dai costi più elevati o quelle capaci di girare video Full HD e memorizzare le fotografie in formato RAW, ma anzi ogni prodotto ha i suoi pregi, per questo motivo è importante mettere a confronto le peculiarità di ciascun modello così da poter valutare quale macchina fotografica compatta comprare o se orientarsi verso altre tipologie.

Consigli d’uso

Che sia durante vacanze, gite fuori porta o feste tra amici, per immortalare i momenti migliori e i paesaggi più belli godendo di un’ottima qualità dell immagine non occorre essere dei fotografi professionisti o portare con sé ingombranti strumentazioni, ma è sufficiente avere in tasca una macchina fotografica compatta, ancor meglio se dotata di un sistema di stabilizzazione e un’ampia gamma di opzioni per godere della massima versatilità.

Per utilizzarla non sono necessarie particolari competenze tecniche, tuttavia chi è del settore o ha quantomeno delle basi sarà agevolato nell’uso, poiché avrà familiarità anche con parametri tecnici come il valore ISO, mentre tutti gli altri, specie se non esperti, dovrebbero prima leggere il manuale di istruzioni incluso nella confezione originale della fotocamera compatta, dove normalmente si consiglia di

  1. Accendere il dispositivo
  2. Inquadrare la scena da riprendere
  3. Scegliere formato e modalità da usare
  4. Regolare le impostazioni, se occorre
  5. Avviare la fase di acquisizione
  6. Spengere e riporre con cura

Come per molte apparecchiature elettroniche, la prima operazione da fare consiste nell’azionare la macchina fotografica compatta premendo un apposito pulsante di solito situato nella parte alta del corpo.

Di solito a conferma dell’avvenuta accensione dovrebbe illuminarsi una spia o lo schermo posteriore di cui è provvista ogni fotocamera compatta con mirino. Grazie a esso si riuscirà a inquadrare la scena davanti a sé correttamente così come a visualizzare le opzioni disponibili, inclusa la possibilità di applicare un filtro e fare acquisizioni a raffica, e infine a rivedere quanto girato.

La fotocamera compatta migliore addirittura dispone della modalità di scatto rapida attraverso la quale riduce a pochi secondi il tempo necessario per avviarsi e catturare subito una fotografia. Una simile caratteristica nelle macchine fotografiche compatte può rivelarsi alquanto utile quando si è particolarmente di fretta e si vuole poter contare su una alta velocità di esecuzione per essere sicuri di non perdere un momento importante e irripetibile.

Per tutte le altre varianti invece, una volta azionata la fotocamera digitale compatta, si può procedere con l’afferrare il corpo mettendo entrambe le mani sulla impugnatura, puntare il potente obiettivo, inquadrare tramite il mirino elettronico o ottico e acquisire selezionando il tasto dedicato.

Questo pulsante della macchina fotografica compatta solitamente con una pressione singola scatta una fotografia mentre con una prolungata inizia a girare un video Full HD o di risoluzione inferiore per poi interrompere non appena si toglie il dito.

Certe non scattano fotografie finché la funzione autofocus non ha messo a fuoco il soggetto

Ovviamente possono capitare situazioni in cui prima di cominciare a usare le fotocamere compatte si ha necessità di scegliere formato e tipo di ripresa al fine di ottimizzare il risultato finale.

Così se ad esempio è notte o ci si trova in condizioni di scarsa luminosità, senza ritoccare il valore ISO o altri complicati parametri della fotocamera compatta, basterà scegliere un’opzione ad hoc. Qualora poi vi fossero animali o soggetti in movimento si potrà ricorrere al multi-scatto per acquisizioni di fotogrammi a raffica.

Se invece i settaggi automatici non fanno al caso nostro, si potranno modificare le impostazioni della fotocamera compatta in qualsiasi momento, intervenendo su tempo di esposizione, sensibilità ISO, apertura del diaframma, risoluzione dell’immagine, applicazione di un particolare filtro, effetti speciali o superzoom e molto altro ancora tramite la pratica interfaccia dei comandi dell’apparato.

Una volta terminata la propria sessione, bisogna ricordarsi di spegnere la fotocamera compatta digitale, altrimenti si rischia di ritrovarla scarica al prossimo utilizzo. Inoltre per evitare graffi accidentali è consigliabile riporre la macchina digitale compatta mettendola in tasca o se possibile all’interno della propria custodia.

Mantenimento e precauzioni

Se si vogliono evitare spegnimenti improvvisi e fotografie non scattate, durante l’uso è buona norma controllare periodicamente l’autonomia del dispositivo, verificando il livello di carica e la memoria residua spesso direttamente dallo schermo posteriore, il quale dunque non funge solo da mirino elettronico.

Questi 2 parametri sono entrambi indispensabili per il corretto funzionamento della fotocamera digitale, per cui qualora dovessero essere vicini allo 0 bisognerà provvedere eliminando foto e clip superflue o ancor meglio sostituendo la micro-SD e la batteria con dei ricambi da acquistare a parte.

Spesso si può portare al polso grazie al laccetto in dotazione

Un buon metodo per non dover rinunciare a utilizzare la macchina fotografica compatta consiste nell’abbassare la qualità dell immagine e la risoluzione delle clip, prediligendo ad esempio un filmato in HD a un video 4K, il quale incide maggiormente sui consumi del dispositivo.

Tale comportamento andrebbe seguito a maggior ragione quando si è in viaggio e mentre si praticano attività outdoor, anche se in questi casi è meglio dotarsi della macchina fotografica compatta migliore possibile, in quanto, oltre ad avere un sistema di stabilizzazione, è a prova di sabbia, polvere, temperature estreme e acqua, così da essere certi di non danneggiarla.

Per non avere spiacevoli sorprese al rientro a casa è consigliabile prendersi cura delle fotocamere compatte adottando alcuni semplici accorgimenti, come

  • Fare un backup di tutti i file acquisiti
  • Pulire e asciugare con cura l’apparato

Per disporre sempre di tutta la memoria disponibile, è buona norma trasferire fotografie e filmati acquisiti dalla micro-SD della fotocamera digitale al computer, specie se si sta usando parecchio il multi-scatto a raffica o si sta salvando in un formato pesante come il RAW.

Così facendo si riuscirà a conservare i file in un backup e all’occorrenza li si potrà persino ritoccare col pc, magari per aggiungere un filtro colorato e disporre di una più ampia gamma di opzioni, sfruttando il software spesso incluso nella dotazione della miglior macchina fotografica o pubblicare i propri ricordi sul social network utilizzato.

Al fine di preservarla al meglio, è consigliabile ogni tanto pulire la propria compatta macchina fotografica ricorrendo a un panno morbido in microfibra leggermente inumidito con acqua, da passare delicatamente su obiettivo e ottica e vicino ai fori del microfono. Foto e video non saranno così rovinati da eventuali residui di sporco rimasti sul proprio obiettivo e si eviterà pure un audio disturbato.

Recensioni dei migliori prodotti

1. Sony DSC-W830

Sofisticata e pratica, Sony DSC-W830 è l’alleata perfetta per quanti desiderano scattare foto di ottima qualità e girare video in alta definizione. Leggera e maneggevole, questa macchina fotografica compatta è semplice da utilizzare per chiunque, dagli utenti meno esperti a quelli più esigenti.

Sony DSC-W830

Il modello più venduto

Sony DSC-W830

(4.2)

Offerta: 99,00 Prezzo: 105,99 Sconto: 6,99 (7%) *

Con un peso di appena 120 grammi, dimensioni di 2,25 x 9,31 x 5,25 cm e proprietà tecniche di altissima qualità, Sony DSC-W830 è la miglior fotocamera compatta che si possa desiderare ed è apprezzata dagli utenti alle prime armi così come da quelli più esperti. Inoltre può essere utilizzata in condizioni assai diverse, incluse le riprese di azioni rapide e persino di soggetti in movimento senza mai perdere in risultati nitidi.

Grazie a un sensore di immagine da ben 20,1 megapixel si potranno immortalare scene ad altissima definizione e con autofocus si potranno ottenere fotografie dalla qualità impeccabile, così da assicurare a ogni scatto il massimo del realismo con possibilità di ingrandire fino a 64x.

La regolazione automatica intelligente di questa macchina fotografica compatta è in grado di modificare autonomamente le impostazioni in base alle esigenze del momento, ovvero a seconda di luminosità, distanza e tipo di soggetto, mentre lo zoom digitale da 32x consente all’utente di riprendere in maniera nitida anche oggetti situati a una certa distanza.

Processore e zoom

I maggiori punti di forza di Sony DSC-W830 sono la sensibilità ISO a 80-3200 e il potentissimo zoom, grazie ai quali è possibile cogliere ogni dettaglio, così da rendere le proprie foto più definite e professionali. Essendo di tipo ottico, ha una apertura molto ampia di F2,4-4 24-600mm, ciò significa che è possibile regolare la sua profondità all’interno del range 24-600 mm, ovvero da teleobiettivo fino a ultra grandangolo.

Grazie a queste proprietà, la macchina fotografica compatta garantisce prestazioni ottiche di alto livello ed effetti visivi impareggiabili. Oltre a essere in grado di effettuare ottimi scatti statici, riesce pure a catturare soggetti in movimento in maniera professionale per merito del processore integrato, dotato di una velocità di elaborazione immagini superiore alla media.

Questa componente permette di approfittare di uno scatto continuo fino a un massimo di 24 fps, rappresentando così un’opzione ideale per quanti hanno la necessità di creare video o sequenze di fotografie mantenendo comunque la naturalezza dei dettagli e dei colori acquisiti addirittura di notte usando il flash, il quale può essere settato per attivarsi automaticamente.

Tecnologia AF e riprese video

Precisa e funzionale, questa macchina fotografica compatta vanta un’altissima capacità di messa a fuoco, ideale per riprendere scene in movimento e per serie di scatti rapidi. L’AF a rilevamento del contrasto è altamente preciso ed efficiente e garantisce un’ampia copertura e densità, dimodoché persino degli insetti piccoli e veloci vengano immortalati senza difficoltà.

Il tracking dell’AF ad alta densità è il vero segreto del successo, poiché questa tipologia di autofocus isola i diversi elementi, mantenendo i contorni dei vari soggetti chiari e nitidi. Ad assicurare la massima qualità ci pensano pure i formati dei file salvati, che per le foto è JPG con risoluzione da 2 a 20 MP mentre per i video è mp4 da 3 a 9 MP.

La precisione e la nitidezza vengono mantenute anche durante la ripresa di videoclip, i quali vengono girati rigorosamente in alta definizione, perfino nel caso di Slow Motion, un’opzione con cui rallentare la frequenza dei fotogrammi fino a un massimo di 40 volte rispetto all’originale. In filmati e immagini ogni pixel risulta perfettamente nitido al fine di garantire prodotti di qualità superiore alla media. Adatta a professionisti e non, Sony DSC-W830 è la perfetta alleata per ogni attività.

2. Panasonic Lumix DMC-TZ57

In grado di trasferire foto e filmati direttamente al nostro smartphone grazie alla tecnologia wireless, Panasonic Lumix DMC-TZ57 risulta una macchina fotografica compatta sofisticata, innovativa, semplice da utilizzare e capace di garantire prestazioni ottimali indipendentemente dalla luminosità esterna.

Panasonic Lumix DMC-TZ57

Miglior rapporto qualità e prezzo

Panasonic Lumix DMC-TZ57

(4)

Offerta: 176,13 Prezzo: 220,16 Sconto: 44,03 (20%) *

Discreta, piccola e compatta, Panasonic Lumix DMC-TZ57 è pensata per accompagnarci in ogni nostra avventura. È molto semplice da utilizzare e ha una struttura sottile e leggera, ideale per essere infilata in borsa o in tasca, portata direttamente a tracolla oppure legata al polso grazie all’apposito gancetto.

A dispetto delle dimensioni ridotte di 10,79 x 6 x 3,21 cm per 249 g, questa macchina fotografica compatta possiede un sensore APS-C MOS da 16 megapixel con cui catturare ad alta velocità fotografie e clip chiare e nitide. Per giunta esso dispone di un sistema di riduzione del rumore, così da rendere ogni scatto definito e privo di artefatti.

Anche il potente zoom ottico 20x contribuisce all’ottenimento di prodotti di qualità, in cui persino i più piccoli dettagli vengono esaltati e resi in maniera nitida. Tra le altre funzioni integrate vi è il sistema Power OIS, ovvero lo stabilizzatore ottico dell’immagine, pensato per ridurre al minimo la sfocatura e migliorare il risultato finale.

Selfie ed effetti

Scattare e pubblicare i propri selfie sui social network è ormai diventato un modo di comunicare e una maniera per condividere le proprie esperienze con amici e conoscenti. Invece di usare la fotocamera interna dello smartphone, la quale, seppure comoda, offre una risoluzione complessiva dell’immagine limitata, è consigliabile sfruttare l’efficientissima Panasonic Lumix DMC-TZ57.

Questa macchina fotografica compatta integra un monitor luminoso che può essere ruotato di ben 180 gradi verso l’alto, permettendo di confezionare selfie con le mani libere, così da garantire una libertà di movimento ottimale. Per attivare l’otturatore è sufficiente fare un occhiolino, mentre le funzioni come Soft Skin, Defocusing o Slimming migliorano la qualità della fotografia.

La prima funzione conferisce alla pelle un aspetto più luminoso e levigato, la seconda è pensata per mantenere la messa a fuoco sul proprio viso grazie ad autofocus, sfuocando leggermente il background, mentre la terza definisce con precisione i contorni dell’ovale del volto, l’ideale per selfie perfetti da condividere sui nostri social media.

Wi-fi e connettività

Innovativa e funzionale, Panasonic Lumix DMC-TZ57 non solo è in grado di realizzare fotografie ad altissima risoluzione, ma permette anche il trasferimento dei contenuti acquisiti direttamente sui propri dispositivi elettronici personali, come smartphone, tablet e computer, in maniera rapida e semplice.

Infatti questa macchina fotografica compatta grazie alla connettività wi-fi di cui è provvista comunica con la app Panasonic Image da scaricare e installare direttamente sul proprio telefono. Così si potranno trasferire foto e video quasi in tempo reale senza rischiare di perdere alcuni dei propri ricordi più cari.

Tale possibilità inoltre permette di non sovraccaricare lo spazio d’archiviazione disponibile sul dispositivo, il quale consiste in una memoria interna da 78 MB all’occorrenza espandibile con una micro-SD. Sempre sfruttando la connessione si potrà utilizzare lo smartphone come se fosse un telecomando per il controllo remoto dell’apparato con cui regolare la messa a fuoco, ingrandire e scattare, per una praticità e una facilità d’uso superiori alla media.

3. Canon PowerShot G9 X Mark II

Precisa, funzionale ed efficiente, Canon PowerShot G9 X Mark II è la macchina fotografica compatta talmente leggera da poterci seguire in ogni nostra avventura quotidiana così come nelle situazioni più estreme. Inoltre grazie alle varie connettività di cui dispone, è compatibile con molti device.

Canon PowerShot G9 X Mark II

Il prodotto migliore in assoluto

Canon PowerShot G9 X Mark II

(4.4)

Offerta: 359,99 Prezzo: 368,99 Sconto: 9,00 (2%) *

Semplice, compatta ed elegante, Canon PowerShot G9 X Mark II misura 3,13 x 9,8 x 5,79 centimetri e pesa appena 206 grammi, risultando incredibilmente comoda da portare con sé in ogni circostanza, sia infilata in borsa che in tasca, grazie a dimensioni e peso ridotti.

Semplice da maneggiare anche in movimento, questa macchina fotografica compatta rappresenta la scelta ideale per quanti desiderano migliorare le proprie competenze tecniche, ma pure per chi è alle prime armi. Grazie al sensore CMOS da 1” retroilluminato è in grado di scattare foto in alta definizione a 20,1 megapixel sempre chiare e luminose, indipendentemente dalla quantità di luce presente nell’ambiente.

A ottimizzare la resa finale ci pensa l’avanzato processore immagini DIGIC 7, mentre lo stabilizzatore ottico riduce l’effetto sfuocato in modo da cogliere ogni caratteristica del soggetto o del paesaggio immortalato. L’ingrandimento può andare dai 3x dello zoom ottico ai 12x di quello combinato, consentendo di osservare la scena più da vicino senza perdere alcun particolare.

Video e dettagli

Per personalizzare il risultato finale e migliorare ulteriormente la qualità dell’immagine si può sfruttare una ghiera regolabile manualmente e giocare con le diverse impostazioni e funzioni disponibili. I meno esperti invece potranno approfittare del menu molto intuitivo da usare e delle diverse automazioni di Canon PowerShot G9 X Mark II.

I pulsanti sono pochi e chiari e il display LCD touch screen da 3 pollici facilita ulteriormente l’utilizzo dell’apparato, permettendo di visualizzare le foto appena scattate su uno schermo spazioso e dalla luminosità regolabile. Anche i videoclip realizzati con questa macchina fotografica compatta risultano nitidi e chiari, indipendentemente dalle condizioni di luce dell’ambiente circostante.

I filmati più lunghi e per uso professionale possono essere acquisiti in Full HD a 60 fps come risoluzione massima, mente per quelli corti dalla durata di circa 6 secondi da condividere sui social media è sufficiente girare la clip in HD a 30 fps. Infine l’opzione video “Ricordi Speciali” permette di creare brevi presentazioni da dedicare alle persone care, combinando ogni elemento in maniera coesiva.

Connessione e tecnologie

Uno dei maggiori punti di forza della praticissima Canon PowerShot G9 X Mark II è il suo sofisticato sistema di connettività, grazie alla quale si può collegare con facilità ai propri dispositivi elettronici come smartphone e tablet tramite wi-fi, NFC e Bluetooth, risultando così altamente compatibile con qualsiasi device di ultima generazione.

La funzione Dynamic NFC coordinata dall’app Canon Camera Connect da scaricare sul cellulare fa sì che le fotografie acquisite e i videoclip girati possano essere trasferiti immediatamente tra le varie apparecchiature sfruttando la connessione NFC o quella Bluetooth a basso consumo energetico.

Inoltre la comunicazione costante tra i 2 apparati permette di adoperare lo smartphone come telecomando per controllare la macchina fotografica compatta, scattare selfie e realizzare foto di gruppo in maniera facile. Infine l’opzione Image Sync consente di fare il backup delle immagini immortalate su cloud o altri servizi simili, così da eliminare il rischio di perdere contenuti importanti e permettendo di creare una galleria multimediale senza eguali.

4. Sony DSC-W810

Semplice da utilizzare e incredibilmente pratica, la macchina fotografica compatta Sony DSC-W810 ha una struttura antiscivolo grazie alla quale la si può adoperare in tutta sicurezza in qualsiasi circostanza, poiché è in grado di garantire risultati ottimali anche qualora vi fosse una scarsa illuminazione.

Sony DSC-W810

Buona alternativa

Sony DSC-W810

(4)

Offerta: 96,81 Prezzo: 110,00 Sconto: 13,19 (12%) *

Con delle dimensioni di 2,1 x 9,68 x 5,55 centimetri per 127 grammi di peso e un innovativo design antiscivolo, Sony DSC-W810 è pensata per accompagnarci in ogni momento della giornata, permettendo di immortalare i momenti più importanti e di acquisire contenuti ad alta definizione addirittura quando le condizioni esterne non sono ottimali.

La qualità delle riprese è garantita da un potente sensore da 20,1 megapixel e da uno zoom ottico da 6x che può arrivare in digitale a 48x per le foto e 12x per i video. Pure le clip girate godono di una risoluzione ottimale. Per iniziare a registrare in HD a 720p è sufficiente premere il tasto “Movie” e puntare l’obiettivo verso la scena da riprendere.

La professionalità tecnica di questa macchina fotografica compatta munita di autofocus consente di ottenere filmati privi di fastidiose sfocature e dunque perfettamente nitidi persino se il soggetto è in movimento, il tutto senza tralasciare l’acquisizione della componente audio.

Funzionalità e opzioni

Oltre alle funzioni base tipiche di ogni macchina fotografica compatta, Sony DSC-W810 risulta ancora più pratica e versatile per via delle opzioni aggiuntive di cui dispone, le quali consentiranno a chiunque di migliorare le proprie abilità di fotografo e di ottenere risultati ottimali.

Una delle funzioni più apprezzate e utilizzate è l’opzione panoramica. Premendo un semplice tasto e ruotando la fotocamera orizzontalmente o verticalmente si avrà la possibilità di confezionare fotografie a 360 gradi, in modo da catturare ogni dettaglio del paesaggio circostante. L’opzione panoramica scatta una serie di foto a raffica per poi riunirle in un’unica immagine sferica dall’effetto immersivo e coinvolgente.

Oltre a questa pratica funzione, Sony DSC-W810 possiede pure la divertentissima modalità Party. Grazie al potente flash integrato e alle impostazioni automatiche, quest’opzione permette di effettuare riprese nitide e luminose persino quando l’illuminazione è scarsa, immortalando gli attimi migliori di ogni serata.

Dettagli aggiuntivi

Le caratteristiche tecniche di Sony DSC-W810 la rendono professionale e altamente funzionale, dunque una perfetta alleata non solo per utenti esperti ma anche per chi è ancora alle prime armi. Per questo è integrata con una serie di pratiche funzioni, come Face Detection, Smile Shutter e Griglia, le quali servono rispettivamente a riconoscere volti e sorrisi e a generare uno schema per ottimizzare ogni inquadratura.

Per verificare la bontà delle scene immortalate e far sì che non sia necessario ripetere l’acquisizione è possibile ricontrollare in tempo reale quanto girato sfruttando il pratico display LCD da 2,7″ con luminosità variabile, sul quale si può addirittura ingrandire per fare gli opportuni controlli in modo estremamente accurato.

Se le immagini non sono di proprio gradimento o non si è interamente soddisfatti, è possibile modificarle tramite l’apposita funzione “Ritocchi estetici”, grazie alla quale si riuscirà a rendere la pelle del soggetto inquadrato più luminosa e priva di imperfezioni. La foto ritoccata viene salvata accanto all’originale e può essere modificata nuovamente pure in un secondo momento, utilizzando le impostazioni della macchina fotografica compatta o adoperando un software più sofisticato.

5. Canon Ixus 185

Integrata con moltissime funzionalità creative e caratterizzata da specifiche tecniche di alta qualità, la macchina fotografica compatta Canon Ixus 185 permette di immortalare ogni momento importante della propria vita e grazie a Face Detection garantisce una resa ottimale dei volti anche in foto di gruppo.

Canon Ixus 185

Opzione economica

Canon Ixus 185

(3.9)

Offerta: 99,00 Prezzo: 24,75 Sconto: 24,75 (100%) *

Sottile e maneggevole per via del suo peso di 126 g per 9,52 x 5,43 x 2,21 cm di dimensioni, Canon Ixus 185 è un concentrato di precisione ed efficienza. Pensata per accompagnarci in tutti i momenti della giornata, è dotata di una pratica impugnatura, mentre il cinturino da polso semplifica ulteriormente il trasporto.

Questa macchina fotografica compatta è alquanto semplice da utilizzare grazie alla funzione Easy Auto attraverso la quale con un solo tocco l’apparato sarà in grado di gestire autonomamente le impostazioni, riconoscendo la scena e adoperando le opzioni più adatte al fine di ottenere un risultato professionale.

Tale funzione è particolarmente indicata per gli utenti più inesperti, i quali potranno anche approfittare della possibilità di bloccare gli altri tasti mentre è attiva la funzione Easy Auto, così da non rischiare di premere inavvertitamente i pulsanti sbagliati e alterare le impostazioni o perdere la messa a fuoco. Inoltre, in caso di difficoltà o incertezze, è sufficiente premere il pulsante “Help” per ricevere istruzioni sul da farsi.

Risoluzione e zoom

Precisa e funzionale, Canon Ixus 185 è integrata con un praticissimo zoom ottico 8x aumentabile a 16x con Zoom Plus fino a un massimo di 32x in combinato con certi formati grazie al quale si possono catturare persino i dettagli più piccoli in maniera ottimale, ottenendo scene chiare, nitide e luminose per risultati di alto livello.

L’ingrandimento torna utile anche per controllare la qualità delle foto scattate attraverso il display LCD da 2,7 pollici di cui è provvista questa macchina fotografica compatta, il quale, disponendo di illuminazione rapida, si attiva immediatamente tenendo premuto il tasto “Info”. La chiarezza delle immagini è garantita pure dal sensore ottico CCD da 20 megapixel grazie al quale si possono confezionare scatti ad altissima definizione.

Inoltre la funzione Face Detection è in grado di rilevare più di un volto nello stesso momento, consentendo di fotografare addirittura gruppi numerosi senza perdere alcun dettaglio. La stessa nitidezza viene mantenuta nei filmati, i quali possono essere rigorosamente girati in HD a 25 fps semplicemente premendo un pulsante.

Creatività e innovazione

Intuitiva da utilizzare e alquanto pratica, Canon Ixus 185 possiede anche una comodissima funzione Eco, grazie alla quale si può ridurre al minimo il consumo della batteria, dimodoché la macchina fotografica compatta ci accompagni per tutto il corso della giornata consentendoci di fare fino a 285 scatti e a 240 min di video senza scaricarsi sul più bello.

Funzionale e divertente, permette di liberare tutta la propria creatività giocando con funzionalità e modalità diverse. Per personalizzare le proprie foto infatti si possono sfruttare alcune simpatiche impostazioni per ottenere risultati particolari, ad esempio al fine di conferire una certa vivacità, toni cromatici inusuali o ancora per trasformare i soggetti fotografati in modelli in scala.

In aggiunta agli effetti “miniatura” e “fotocamera giocattolo” si trova pure “fish-eye”, il quale si rivela particolarmente d’impatto per fotografare paesaggi e persone conferendo alla scena la sua tipica distorsione. Potente, compatta e facile da usare, Canon Ixus 185 è una compagna di avventure ideale per esperti e non.

Valutazione complessiva dei prodotti selezionati (4.9/5)

Opinioni finali

Chi vuole immortalare ogni momento importante dovrebbe avere sempre in tasca una macchina fotografica compatta da estrarre al momento giusto. Se si è indecisi su quale scegliere tra le tante in commercio, occorre sapere che il loro prezzo è alquanto variabile e spesso può essere alleggerito da uno sconto dedicato o una speciale offerta.

Per riprendere un soggetto situato a una certa distanza da noi e cogliere tutti i dettagli della scena bisogna necessariamente ricorrere al migliore ingrandimento possibile. In tal senso può rappresentare un valido supporto Sony DSC-W830, il dispositivo di fascia media dotato di zoom ottico e digitale fino a 64x.

Confezionare selfie perfetti da pubblicare sui propri social network è facilissimo con la fotocamera digitale Panasonic Lumix DMC-TZ57, poiché questo strumento di fascia media possiede alcune tra le migliori funzioni di fotoritocco, inclusa la possibilità di rendere la pelle del viso radiosa e levigata.

Realizzare immagini e video di qualità elevata per poi trasferirli sul proprio cellulare è alla portata di tutti, purché si abbia dalla propria la migliore connettività garantita da Canon PowerShot G9 X Mark II, l’apparato di fascia alta capace di interagire con altri device attraverso le connessioni wi-fi, NFC e Bluetooth.

Se si partecipa spesso a feste o altri eventi serali può far comodo avere con sé Sony DSC-W810, la macchina fotografica compatta di fascia media che al miglior rapporto qualità prezzo della sua categoria permette di scattare foto nitide persino di notte grazie alla modalità di scatto Party.

Dare libero sfogo alla propria creatività non richiede necessariamente di ricorrere a particolari programmi di editing, quanto piuttosto servirsi di Canon Ixus 185, dispositivo di fascia media con cui conferire alle proprie immagini i migliori effetti visivi, come la possibilità di miniaturizzare il soggetto inquadrato.

Chi non è esperto in fotografia può essere agevolato dalle fotocamere compatte capaci di guidarci in ogni fase dello scatto. Pur essendo molto sofisticate, queste varianti possono essere acquistate a prezzi piuttosto bassi, soprattutto quando è possibile approfittare di offerte e sconti particolarmente convenienti.

Quale scegliere? (OFFERTE & PREZZI)
ProdottoOffertaScontoVoto
Sony DSC-W830 Sony DSC-W830 99,00 € 105,99 * 6,99 € (7%) (4.2)
Panasonic Lumix DMC-TZ57 Panasonic Lumix DMC-TZ57 176,13 € 220,16 * 44,03 € (20%) (4)
Canon PowerShot G9 X Mark II Canon PowerShot G9 X Mark II 359,99 € 368,99 * 9,00 € (2%) (4.4)
Sony DSC-W810 Sony DSC-W810 96,81 € 110,00 * 13,19 € (12%) (4)
Canon Ixus 185 Canon Ixus 185 99,00 € 24,75 * 24,75 € (100%) (3.9)

Domande frequenti

Bisogna per forza scaricare i file sul pc per visualizzarli?
No, se la macchina fotografica compatta dispone di una presa HDMI. Infatti in tal caso basterà adoperare l'omonimo cavo per collegarla al proprio televisore e visualizzare quanto ripreso direttamente sul suo schermo.
È possibile eliminare le imperfezioni del viso già dall'acquisizione?
Molto spesso sì, basta abilitare l'effetto "ritocchi estetici" per immortalare un volto radioso, levigato e privo di qualsiasi imperfezione, il tutto senza bisogno di ricorrere a programmi di fotoritocco in un momento successivo.
Si può mettere su un treppiedi?
Dipende, poiché per stare su un treppiedi o su un cavalletto la macchina fotografica compatta deve avere dei solchi o dei punti di aggancio nella parte inferiore del corpo dimodoché possa essere fissata a uno di questi accessori senza cadere o sbilanciarsi.
Funziona lo stesso senza scheda micro-SD?
Sì, solo qualora la fotocamera digitale in proprio possesso disponga di memoria interna, anche se quasi sempre essa è alquanto limitata, dunque è consigliabile dotarsi comunque di una scheda micro-SD.
In quale formato vengono salvati i file?
Di solito in tutte le fotocamere compatte le foto sono memorizzate in .jpg e talvolta in RAW, mentre i video possono essere in .avi, .mp4 o .mov. In ogni caso si tratta di formati assai diffusi e altamente compatibili con computer, smartphone e altri device elettronici.
Come si fa a imprimere la data sulle fotografie?
Normalmente per riuscirci è sufficiente abilitare una specifica opzione presente su molte fotocamere compatte, così non sarà necessario eseguire l'operazione manualmente in seguito.
È possibile aggiungere un obiettivo più potente?
Purtroppo no, a differenza di certi prodotti professionali, le macchine fotografiche compatte hanno un obiettivo fisso che non può essere smontato e cambiato in alcun modo.
Si presta a essere usata anche dai bambini?
Essendo semplice da utilizzare, leggera e maneggevole, una macchina fotografica compatta è adatta a utenti di tutte le età, compresi bambini e ragazzi, purché la trattino con una certa delicatezza, senza farle subire urti o cadute.