Seggiolone

Seggiolone

Chi ha già dei piccini in casa sa perfettamente quanto rapidamente crescano, specialmente nei loro primi 3 anni che sembrano volare. Al fine di seguire passo dopo passo il loro sviluppo e fornire sempre una seduta adeguata per giocare o mangiare le prime pappe, scegliere un ottimo seggiolone si rivela essenziale. Peg Perego Siesta è comodo, pratico e talmente versatile da poter essere usato dai primi giorni di vita fino al raggiungimento dei 36 mesi.

Confronto dei modelli migliori

Peg Perego Siesta

Il prodotto migliore in assoluto

Peg Perego Siesta

(4.3)

Offerta: EUR 179,00 Prezzo: 209,00 Sconto: 30,00 (14%) *

  • Si può usare dalla nascita del bimbo come sdraietta
  • Seduta regolabile in 9 posizioni diverse in altezza
  • Stop and go: 2 comandi manuali per sblocco ruote

Vai all'offerta Leggi la recensione

Chicco New Polly 2 in 1

Il modello più venduto

Chicco New Polly 2 in 1

(4.3)

Offerta: EUR 174,90 Prezzo: 202,73 Sconto: 43,73 (22%) *

  • Seduta regolabile in 7 posizioni diverse in altezza
  • Imbottitura leggera in PVC per un comfort maggiore
  • Anche da chiuso rimane sempre ben dritto in piedi

Vai all'offerta Leggi la recensione

Cam S 2300 Campione

Miglior rapporto qualità e prezzo

Cam S 2300 Campione

(4.5)

Offerta: EUR 103,99 Prezzo: 119,99 Sconto: 16,00 (13%) *

  • Nessun rischio di ribaltamento in alcuna direzione
  • Con 2 ruote posteriori e freni per maggior sicurezza
  • Utilizzo da 6 a 36 mesi grazie a 6 altezze diverse

Vai all'offerta Leggi la recensione

Guida all’acquisto

Caratteristiche generali

Ci sono momenti che rappresentano veri e propri riti di passaggio per i nostri bimbi che crescono. Uno di questi è sicuramente il giorno in cui, seduto per bene e ben composto, inizierà a condividere con noi il desco familiare. Dal sesto mese in poi, complice un migliore controllo della postura in grado di permettere al bebè di stare seduto senza problemi, lo svezzamento introduce nella sua alimentazione pappine man mano più solide da non poter più mangiare semi sdraiati. A tal scopo munirsi di un seggiolone per bambini è indispensabile.

Per chi si domanda cos’è un seggiolone e in cosa differisce da una sedia normale tanto da portarci a preferirlo, possiamo dire che si tratta di una seduta appositamente creata per contenere adeguatamente i più piccini durante le loro prime esperienze con del cibo “da grandi” e i loro primi giochi da effettuare su un piano, come ad esempio il primo approccio al disegno o ai libricini da colorare.

La sua particolare struttura conferisce un’ottima stabilità, una posizione confortevole e una sicurezza totale grazie a diversi accorgimenti applicati in fase di progettazione e realizzazione. Gli elementi che costituiscono l’insieme di un seggiolone bambini sono:

  • Struttura
  • Seduta
  • Rivestimento
  • Vassoio
  • Pedana
  • Spartigambe
  • Cinture

Per quanto concerne la struttura portante posiamo affermare si tratti di una sorta di sedia particolarmente alta con quattro gambe divergenti che tendono ad allargarsi sulla parte inferiore. Più ampia sarà infatti l’area d’appoggio e maggiore sarà la stabilità del seggiolone pappa, oltre a renderne impossibile il ribaltamento. Le gambe possono terminare con l’aggiunta o meno di ruote, atte ad agevolare gli spostamenti. Queste possono essere 4 o solamente 2, realizzate spesso in polipropilene e talvolta ricoperte in gomma per rispettare le pavimentazioni pregiate o particolarmente delicate.

Il cuore della struttura è senza dubbio il seggiolino pappa, una seduta avvolgente dalla base solida, rigida e conformata con braccioli alti e schienale per contenere al meglio i piccolini. Se lo schienale sarà alto al massimo circa 40 cm e la larghezza della seduta sarà all’incirca di 28 o 30 cm, la profondità è variabile e va da un minimo di 23 cm, qualora fosse fissa, fino a raggiungere un massimo di circa 77 cm, nel caso in cui ci trovassimo di fronte a seggiolini reclinabili.

Esistono modelli con base a lastra unica, circolare o quadrangolare, dotati di rotelle

Per rendere la seduta di ogni seggiolone maggiormente confortevole su di essa è posto un rivestimento imbottito, soffice e particolarmente morbido, l’ideale per far stare comodi i piccini durante il pasto ma pure mentre giocano e si guardano intorno curiosi. L’esterno è spesso in PVC o in ecopelle, facilissimo da detergere con un panno in modo rapidissimo in caso di macchie e rovesciamenti, mentre l’interno può essere in ovatta o spugna. Alla seduta, sulla parte frontale in corrispondenza del termine dei braccioli, è agganciato un vassoio removibile o fisso, perfetta base d’appoggio per piattini, posate e bicchiere dei pargoletti alle prime armi con tali oggetti.

Nella parte inferiore del seggiolone, all’altezza dei piedini, una pedana consente di poggiarli senza farli penzolare, rendendo la permanenza più comoda. La pedana è spesso regolabile e si alza e si abbassa seguendo il movimento della seduta quando viene reclinata. Sulla parte inferiore dei seggiolini è sempre presente uno spartigambe in plastica per evitare scivolamenti verso il basso, e sulla sommità di questo si trova la chiusura delle cinturine di sicurezza, a 3 o 5 punti, regolabili per mantenere sempre i nostri pargoletti al sicuro anche quando si rivelano particolarmente irrequieti in attesa della pappa o mentre scalciano divertiti e felici.

Le dimensioni di un seggiolone da aperto sono circa di 85 x 65 x 110 cm, mentre da chiuso l’ingombro si riduce notevolmente fino ad arrivare a 65 x 45 x 95 cm circa, perfetto da mettere dietro una porta visto che spesso rimane anche in piedi da solo. Il peso oscilla invece abitualmente tra i 5 e i 10 kg per essere sollevato o spinto anche con una mano sola e senza aiuti.

Modelli differenti

Come in tutto ciò che sul mercato viene dedicato ai consumatori più piccini, anche i seggioloni non fanno eccezione e si presentano in una varietà di forme e modelli, atti a soddisfare anche gli utenti maggiormente esigenti e scrupolosi. Ognuna delle tipologie proposte è progettata e realizzata con lo scopo mirato di soddisfare esigenze specifiche, pertanto ci si dovrà domandare prima di procedere all’acquisto quale sia l’uso che si intende fare del seggiolone bambini e per quanto tempo lo si desideri utilizzare nella vita dei propri figli.

Tipologie Descrizione
Classico Si tratta del modello standard, basic e senza troppi fronzoli, costituito da struttura, seggiolino e vassoio. Utile per i pasti e per qualche ora di gioco non presenta particolari tratti aggiuntivi
Con ruote Ideale per quanti desiderano spostare spesso il loro modello in modo rapido e senza fatica, scegliendo di mangiare la pappa di volta in volta in cucina, in giardino o in veranda
Pieghevole e reclinabile Particolarmente pratico si adatta man mano alla crescita del piccolo. Pedana e schienale si abbassano, perfetto per fare un riposino ogni tanto e richiudibile dopo l’uso
Portatile Da portare sempre con sè in viaggio, piegato e richiuso è leggero e non occupa molto spazio. Può essere facilmente caricato nel portabagagli dell’auto e portato con una mano sola
Multifunzionale Offre l’utilizzo più versatile dalla nascita fino ai 3 anni, inizialmente come sdraietta reclinabile e poi come seduta per mangiare la pappa insieme ai grandi o giocare in autonomia
Da campeggio Essenziale, leggerissimo e simile nell’uso ad un seggiolino da tavolo, ideale per non rinunciare alla comodità dei bebè nemmeno in mezzo alla natura

La maggior parte dei vassoi si può modificare in altezza per essere portata a livello di qualsiasi tavolo, in tal modo i nostri bambini potranno mangiare con noi semplicemente avvicinando il loro tavolino accanto alla nostra tavola apparecchiata, così da imboccarli, se necessario, senza doverci chinare o spostare.

I modelli di seggiolone pappa con schienale reclinabile sono particolarmente versatili e consentono ai piccoli di fare la nanna inclinando la seduta di 60 gradi o più, in modo da poter dormire o semplicemente riposare dopo un lauto pranzetto senza mai arrecare danno al processo digestivo facendo assumere loro posizioni non consone. Inoltre in alcuni casi sarà addirittura possibile abbassare l’altezza della seduta fin quasi al suolo, proprio come fossimo in presenza di una sdraietta, dunque un’ottima soluzione per i momenti di gioco.

Alcune tipologie consentono addirittura 9 regolazioni in altezza e 5 diverse profondità di inclinazione dello schienale

Per chi non avesse tanto spazio o non volesse occuparlo stabilmente con seggioloni legno importanti come elementi d’arredo permanenti, esiste la possibilità di optare per un seggiolone da sedia, da allacciare alla seduta di una sedia comune, o uno dei più comuni seggiolini tavolo, trasportabili, pieghevoli e realizzati in materiali e tessuti molto robusti ma leggerissimi. Questi si fissano allo spessore del tavolo con morsetti e si rivelano comodi anche fuori casa se si esce spesso per mangiare fuori con i piccoli, indispensabili da parenti sprovvisti di postazioni pappa adeguate, in vacanza oppure in ristorante o pizzeria.

La loro sicurezza non può sicuramente essere comparata a quella di un robusto seggiolone legno posizionato in terra, ma comunque è una soluzione abbastanza utile per evitare di dar da mangiare al proprio figlio tenendolo in braccio e stando scomodi entrambi. In tal modo non si dovrà mangiare a turno, un po’il bimbo, un po’un genitore e poi l’altro, ma ognuno potrà avere i suoi spazi e godere veramente di questo momento di convivialità.

Materiali principali

Sarà bene iniziare a familiarizzare con l’idea che il seggiolone tavolo sarà un vero e proprio parco giochi per il vostro bambino. Da lì iniziano tutte le sue nuove modalità di esplorazione, non solo di pappa o attività ricreative, ma anche del mondo intorno a loro. Con attenzione seguiranno ogni vostro movimento e con la curiosità tipica di quegli occhi che vedono il mondo per la prima volta, ogni tanto proveranno a imitare le vostre azioni.

Salteranno, sporcheranno, picchieranno forte con le manine, morderanno e butterano per terra tutto quanto avranno sotto mano. Sarà un vero e proprio campo di battaglia, la loro palestra e il loro compagno dai 6 mesi ai 3 anni circa, per questo è essenziale che il seggiolone pappa sia assolutamente solido e resistente. A tal scopo si dovrà sempre prestare massima attenzione ai materiali costitutivi della struttura scegliendo tra

  • Legno
  • Metallo
  • Plastica

I modelli di seggiolone in legno solitamente vengono scelti per via del loro design accurato e del loro impatto estetico, perché sembrano essere veri e propri elementi d’arredo, soprattutto nelle abitazioni con uno stile caldo e classico. Sono pregiati e molto robusti e hanno una notevole durata nel tempo, inoltre il materiale naturale è sicuramente un’ottima soluzione in presenza dei più piccini.

Di contro i seggioloni in legno richiedono un’attenzione meticolosa e vanno asciugati subito se si bagnano per non farli mai gonfiare o deformare, si tratta di modelli dal peso spesso considerevole e dal costo particolarmente elevato, dunque sarà bene considerarli in caso si voglia fare un investimento, magari in vista di una famiglia destinata a crescere e a diventare presto numerosa.

La portata massima è solitamente di 15 kg

La tipologia di seggioloni per bambini in metallo o alluminio è abbastanza diffusa, poiché solida ma sufficientemente leggera, facile da pulire e abbastanza versatile. Il peso in questo caso è leggermente più contenuto e il costo meno importante. In ultimo il seggiolone in plastica è sicuramente il più pratico. Leggerissimo e maneggevole ben si presta a stare accanto alla tavola imbandita così come in esterni, in veranda o in giardino, giacché non è soggetto a ruggine e ben resiste a sbalzi di temperatura e umidità.

Ovviamente non si dovrà mai posizionare sotto luce diretta per evitare ai colori allegri di sbiadire, ma si tratta di un materiale sicuro, privo di ftalati, resistente a graffi e urti e particolarmente economico, soluzione ideale se si sceglie di non farne un uso decennale ma si vuole comunque un prodotto di ottima qualità.

A prescindere dai gusti, che si preferisca un seggiolone legno, metallo o plastica, si dovrà valutare sempre la robustezza e la solidità del prodotto scelto perché la sicurezza dei nostri figli deve rimanere al primo posto. Tutti gli altri aspetti sono da considerarsi meri optional.

Accessori e optional

Dopo l’utile è tempo di dedicarsi al dilettevole, ovvero a tutti quegli aspetti in grado di creare un certo appeal tra voi e il prodotto, spesso la ragione per cui si propende per un acquisto piuttosto che per un altro di pari valore e potenzialità. Optional e accessori extra arricchiscono l’articolo di una valenza particolare e non sempre gravano sul prezzo finale in modo incisivo, pertanto può rivelarsi interessante scoprire quali posano essere i principali plus di un seggiolino da tavola o seggiolone pappa.

Accessori Caratteristiche
Rete portaoggetti Posizionata al di sotto della seduta, consente di avere a portata di mano giochini e oggetti usati dal bebè mentre si trova sul seggiolone, mantenendo in ordine la stanza e il pavimento circostante
Coprivassoio Gemello del vassoio sottostante, si posiziona su di esso per godere sempre di una superficie pulita. Solitamente si mangia sul superiore, dotato di portabicchiere e portaposate e lavabile in lavastoviglie, e si gioca sul principale che rimane fisso
Tasca posteriore Utile per alloggiare bavaglini di ricambio, teli in mussola e salviettine umidificate per pulire il bebè, o panni disinfettanti per detergere velocemente le superfici in caso di macchie e rovesciamenti
Riduttori Perfetti per rimpicciolire la superficie della seduta e renderla maggiormente accogliente ed avvolgente in caso venga usata da neonati, solitamente sono compresi nei modelli completamente reclinabili da usare come sdraietta
Archetto giochi Presente talvolta anche in forma di barra è un accessorio opzionale acquistabile a parte al quale appendere giochini in plastica dura o peluches, ma anche dentaruoli da rosicchiare in fase di dentizione, certi che non cadranno in terra
Vassoio attività Alimentato a pile, ha la stessa sagoma del vassoio frontale e presenta grandi tasti colorati capaci di emettere luci e suoni per intrattenere il piccolo in attesa della pappa ed accrescere le sue capacità cognitive in modo allegro

Se alcuni degli accessori sopra descritti sono dotazione quasi sempre abituale di un seggiolino da tavolo o di un seggiolone pappa, come per esempio tasche posteriori e coprivassoio o vassoi aggiuntivi, altri sono acquistabili a parte per personalizzare al massimo e come più ci piace i seggiolini da tavolo dei nostri bimbi.

É questo il caso degli archetti o delle barre, su cui appendere i giochini preferiti cambiandoli a piacimento e in relazione alle preferenze dei bimbi che mutano nel tempo, oppure delle consolle interattive con cui poter interagire per una migliore percezione del concetto azione/reazione.

Naturalmente le opzioni che includono proposte tecnologiche possono far lievitare un po’il costo finale del seggiolone pappa, ma si tratta di preziosi aiuti per accrescere la curiosità e le abilità dei più piccini mentre noi siamo magari intenti a preparare loro la pappa o stiamo rassettando dopo i pasti in attesa di goderci un buon caffè per un attimo di relax, prima di ripartire più carichi per prenderci cura delle nostre piccole pesti.

Sicurezza e normative

Prioritaria importanza quando si procede all’acquisto di seggiolone o seggiolini pappa hanno di certo le garanzie di sicurezza che questi possono fornirci, le quali non sono aleatorie ma devono rispondere all’osservanza di specifiche normative. La normativa europea che regola i requisiti di sicurezza dei seggioloni per bambini è la EN 14988:2006 – 1/2. Essa determina dei requisiti fissi da soddisfare sia per quanto riguarda il classico seggiolone pappa ad uso domestico sia quelli presenti in asili, ristoranti o altri luoghi pubblici. Per essere a norma ogni modello deve:

  • Avere fessure o fori con larghezza massima di 1,2 cm e profondità di 1 cm per non intrappolare le dita
  • Presentare angoli e sporgenze completamente tondeggianti e smussati
  • Avere sistemi di bloccaggio che impediscano la chiusura mentre il bebè è all’interno
  • Possedere braccioli con altezza minima di 14 cm e schienale con altezza minima di 25 cm
  • Avere un sistema di cinture di sicurezza a 3 o 5 punti, incrociato e chiuso tra gambe e girovita

Le cinture sono necessarie all’inizio per tutelare i piccoli da scivolamenti ma anche successivamente, per evitare che scendano e vadano in giro a nostra insaputa, vivaci e scatenati come solo a quell’età sanno essere. Oltretutto le cinturine impediscono anche di alzarsi in piedi sulla pedana, dondolarsi, spingersi, e fare tutta una serie di movimenti potenzialmente pericolosi, senza però mai costringere e bloccare il bimbo nei movimenti.

Inoltre ogni modello di seggiolone dovrebbe avere 2 ruote per maggiore sicurezza, e queste devono essere dotate di freni o poter essere bloccate da un sistema di stop. Ogni ruota può essere dotata di una piccola levetta che funge da freno individuale, messo in funzione da parte di un adulto semplicemente abbassando la leva con le mani o con il piede stesso. Esistono anche comandi manuali per frenare, posti ai lati della seduta sulla zona superiore, azionabili premendo con le mani durante gli spostamenti e, una volta rilasciati, in grado di ripristinare i freni.

Ogni modello deve superare test di stabilità posteriore, laterale e frontale contro il rischio di ribaltamento

I migliori seggiolini pappa o i tipi di seggiolone realizzati da case produttrici maggiormente scrupolose, presentano spesso anche un’ulteriore certificazione frustration free, a dimostrazione del comfort di questi modelli e della loro studiata ergonomia e struttura adeguata ad accogliere anche i più piccini.

In ultimo, per ciò che concerne i materiali, essi sono tutti completamente atossici nel rispetto della norma EN 71 e privi di ftalati secondo la Direttiva 2005/84 CE. Non sono mai presenti laccetti più lunghi di 20 cm in modo da evitare cappi o strangolamenti accidentali e non sono mai presenti elementi staccabili o di dimensioni minute da poter strappare accidentalmente e ingoiare.

Possiamo dunque affermare con assoluta certezza che se vi affiderete a un prodotto a marchio CE, rispettoso delle vigenti normative, state facendo la scelta giusta e più sicura per tutelare i vostri figli a tutto tondo. Per quanto un seggiolino tavolo e un seggiolone siano sicuri però, è sempre bene che un adulto sia nei paraggi per controllare i piccoletti e vigilare sulle loro rocambolesche ed imprevedibili mosse.

Utilizzo e consigli

Una volta appresa la data dell’arrivo del vostro figlioletto vi conviene muovervi per tempo stilando una lista nascita con tutto l’occorrente o iniziare ad acquistare e portare a casa quanto ritenete indispensabile per avere già tutto pronto al suo posto. Sarà possibile comprare il seggiolone o un seggiolino tavolo prima del lieto evento o attendere un paio di mesi, scelta che dipende soprattutto dal modello al quale siete interessati.

É infatti possibile optare per un seggiolino pappa utilizzabile dalla nascita senza alcun pericolo, perché reclinabile e dunque atto a sostituire la sdraietta in modo efficace senza dover ricorrere a 2 articoli e a un doppio ingombro. Sono molto comodi, morbidi e ottimi per mantenere la posizione corretta della schiena di un neonato.

Età Utilizzo prevalente
Da 0 mesi Comoda sdraietta per fare la nanna
Da 6 mesi in su Primo seggiolone pappa durante lo svezzamento
Intorno ai 9 o 12 mesi Per i pasti con vassoio e per giocare autonomamente
Fino a 36 mesi Per mangiare accostato alla tavola con i genitori

Tra i 6 e i 9 mesi, nel momento dello svezzamento e con l’avvento delle prime pappe, i bimbi stanno già ben dritti e i genitori possono dunque imboccarli senza assumere posizioni scomode o abbassarsi e chinarsi, seduti su una sedia mentre poggiano sul vassoio il vasetto di omogeneizzato, una tovaglietta e un bicchiere d’acqua. Dopo la pappa potranno reclinare lo schienale facendo riposare i bebè per un po’, comodi e coccolati come se fossero nella propria culla.

L’impiego del vassoio usato come tavolo da gioco ha inizio tra i 9 e i 12 mesi, quando i bimbi trascorreranno volentieri sul seggiolone più tempo divertendosi come matti. Successivamente, fino ai 36 mesi, durante pranzo e cena si potrà togliere il vassoio e passare all’autosvezzamento condividendo la superficie d’appoggio con i grandi, accanto all’occhio attento di mamma e papà, per stare tutti insieme e mangiare in compagnia apprendendo le corrette maniere da tenere a tavola.

Dovremo sempre ricordare però che non esistono tempi uguali per tutti, e ogni bambino vorrà o meno trascorrere del tempo su seggiolone o seggiolino pappa durante la giornata a seconda di ciò che preferisce fare in quel momento. Per rendergli gradito questo comodo accessorio si potrà associarlo a un momento di coccole e condivisione o mostrare come fratellini e cuginetti della sua età o più grandi lo utilizzino con piacere.

Inizialmente far sedere il bimbo solo qualche minuto prima del pasto per evitare che mostri insofferenza

Sarebbe sempre opportuno, se il piccolo mostra reticenze, abituarlo gradualmente al seggiolone, magari sedendo accanto a lui per una decina di minuti al giorno e aumentando il tempo man mano, oppure farlo accomodare sulla seduta prima per colazione e merenda soltanto, per poi estendere la sua permanenza anche ai pasti principali.

Infine si deve sempre cercare di non insistere e cercare di capire perché il seggiolone è poco gradito, magari si tratta solo di regolare meglio le cinturine o di aggiustare l’imbottitura affinché possa stare più comodo e accettare di buon grado il suo piccolo trono colorato.

Pulizia e manutenzione

Teatro dei primi esperimenti con il cibo e tela bianca su cui dipingere e disegnare con i primi pennarelli, è proprio il caso di dire che il seggiolone ne vedrà davvero di tutti i colori. Per questa ragione, più che mai, la pulizia e la manutenzione devono essere effettuate quotidianamente e con particolare attenzione. In base al modello e ai materiali usati per realizzare struttura e rivestimenti le procedure cambiano e si adattano a tutelare al meglio e a lungo questo acquisto per preservarne caratteristiche e durevolezza.

I modelli con struttura in legno vanno sempre puliti e lavati con panni morbidi e ben strizzati in modo da non gonfiare le fibre con umidità eccessiva. Sarà sempre bene usare detergenti specifici per legno, magari biologici o di quelli per i pavimenti in parquet, avendo cura periodicamente di strofinarli con un pannetto di lana e dell’olio di mandorle o di cedro per nutrire e donare brillantezza.

Per quanto riguarda le tipologie di seggiolone in cui prevale la plastica, si procederà in modo molto semplice e veloce. Il tavolino anteriore è facilmente smontabile e talvolta addirittura lavabile in lavastoviglie per una disinfezione e un’igiene totali. Si potranno usare spray sgrassanti e disinfettanti idonei alla cura degli accessori per bambini, avendo sempre l’accortezza di risciacquare eventuali residui. I seggioloni tecnologici vanno trattati, poi, con cura ulteriore, tutelando le batterie e le parti elettriche da qualsiasi contatto con liquidi, usando sempre e solo pezze ben strizzate.

Pulire e spolverare spesso anche le ruote per mantenere una scorrevolezza ottimale

Gli elementi in acciaio o alluminio possono essere trattati con spugnette non abrasive e detergenti più forti, ma anche in questo caso è bene passare successivamente un panno umido per eliminare tracce di detersivi che potrebbero nuocere ai soggetti più delicati. Ovviamente, per evitare ruggine o formazione di muffe e cattivi odori, si dovrà sempre asciugare perfettamente ogni parte dopo la detersione.

I tessili e i rivestimenti hanno invece una procedura di pulizia leggermente differente, che prevede periodicamente anche l’uso di un aspirapolvere con bocchetta a lancia per raggiungere gli angoli più angusti e nascosti. Nel caso ci si trovi di fronte a modelli di seggiolone con rivestimento in ecopelle sarà bene passare un panno umido o una salviettina igienizzante, prassi adattabile senza problemi anche ai rivestimenti imbottiti con esterno in PVC. Taluni di questi possono essere inseriti in lavatrice, ma solo a basse temperature e con centrifuga al minimo dei giri. Lo stesso vale per le cinturine di sicurezza estraibili, su cui spesso finiscono residui di cibo che non vanno facilmente via.

Ci si dovrà sempre ricordare di evitare:

  1. Smacchianti e candeggianti, che potrebbero rovinare i colori
  2. Oggetti appuntiti, per tutelare l’integrità della copertura
  3. Detergenti aggressivi o con profumazioni troppo forti per i bebè
  4. Spugnette abrasive e pagliette metalliche, per non graffiare le superfici

Bicarbonato di sodio e aceto di vino bianco sono invece sempre soluzioni naturali ben accette e assolutamente tollerate anche dai più piccini, dunque perfette se non si hanno in casa detergenti specifici adatti a loro o ci si trova fuori, in viaggio o da amici dove, se siamo costretti a pulire il seggiolone per un imprevisto, tali prodotti sono di certo più facili da reperire rispetto a disinfettanti delicati.

Riguardo alla manutenzione è buona norma osservare quotidianamente ed intervenire subito in presenza di parti con viti allentate, provvedendo a stringerle, o di zone strappate o lise, apponendo una toppa o cambiando il rivestimento per non fare ingerire accidentalmente ai piccoli l’imbottitura. Esistono in commercio anche cinturine di ricambio e rivestimenti imbottiti appositi, per rinnovare il look del vostro seggiolone e far sì che sia sempre del tutto sicuro, anno dopo anno.

Recensioni dei modelli preferiti


Peg Perego Siesta

Se puntate sempre alla qualità migliore, il seggiolone Peg Perego Siesta è il prodotto ideale per tutti i genitori che decidono di scegliere un modello multifunzionale capace di seguire la crescita dei bimbi, utilizzabile dalla nascita fino ai 15 kg di peso senza mai nuocere alla postura del bebè.

Peg Perego Siesta

Il prodotto migliore in assoluto

Peg Perego Siesta

(4.3)

Offerta: EUR 179,00 Prezzo: 209,00 Sconto: 30,00 (14%) *

Vai all'offerta

Affidarsi ad un prodotto compatto e confortevole è sempre un’ottima idea. Questo meraviglioso seggiolone misura 75 x 60 x 104,5 cm e si può usare dalla nascita fino ai 15 kg, più o meno corrispondenti ai 3 anni dei bebè, ovviamente in proporzione alla loro corporatura. Peg Perego Siesta accoglie i neonati alla stregua di una sdraietta, reclinabile fino a 150 gradi, ed è ideale anche nel periodo in cui ancora non riescono a stare seduti, rivelandosi un comodo nido per fare la nanna.

Dopo i 6 mesi può essere usato per le prime pappe e successivamente per tutti quei giochi da fare da seduti, avvalendosi del doppio vassoio da riporre, quando non in uso, sulle gambe posteriori usando gli appositi ganci. Dopo i 2 anni, infine, la seduta può essere accostata al tavolo per mangiare tutti insieme. Le ruote antigraffio non rovinano pavimenti delicati come quelli in parquet e una volta richiuso occupa poco spazio, solo 30 x 60 x 86 cm, ed è molto comodo da trasportare pesando solo 10,5 kg.

Freni Stop and Go

Il sistema della frenata Stop and Go è brevettato dalla casa produttrice e ci da una sicurezza ulteriore relativa al pratico ed efficiente sistema di frenaggio. Si tratta di un sistema manuale che possono utilizzare solo le persone adulte. Il test è stato per l’appunto effettuato proprio per impedire l’uso in movimento, a spinta, da parte di altri bambini o dei fratellini maggiori che, giocando, potrebbero spingere con foga eccessiva e nell’entusiasmo fare un capitombolo.

Una levetta che si trova all’altezza delle nostre mani, sulla parte superiore ai lati dello schienale, viene premuta è proprio in quel momento i freni si sbloccano per poter spostare in tranquillità il seggiolone e il bambino. Una volta rilasciata la levetta, i freni di Peg Perego Siesta cominciano di nuovo a funzionare in automatico bloccando qualsiasi tipo di movimento e assicurando la stabilità del vostro bambino, fermando la seduta esattamente dove desiderate che rimanga.

Colori vivaci e posizioni regolabili

Con i suoi colori vivaci e particolarmente allegri Peg Perego Siesta risveglia ed attira l’attenzione dei vostri piccoli neonati che stanno cominciando a esplorare il mondo circostante con curiosità ed entusiasmo. È un prodotto innovativo, sicuro e resistente in plastica e alluminio, da usare senza remore anche con i più piccini, senza dover ricorrere ad acquisti ulteriori e riempire casa di supporti che, per quanto validi ed efficaci, occupano spazi da poter dedicare ad altro.

La versatilità di tale seggiolone è evidente già tenendo conto della possibilità di regolarlo su ben 9 posizioni differenti per poter raggiungere qualsiasi altezza, giungendo alla tavola in maniera sempre adeguata. La seduta ha una lunghezza variabile tra 23 e 77 cm, mentre la larghezza è di 28 cm. Lo schienale si abbassa scegliendo tra 5 livelli, da usare per star dritti o completamente sdraiati, mentre la pedana ha 3 regolazioni possibili. Le cinturine di sicurezza a 5 punti possono essere tolte e lavate mentre il rivestimento in eco pelle, morbido e comodo, può essere deterso con un panno umido, senza bisogno di portarlo in tintoria o metterlo in lavatrice o in asciugatrice.


Chicco New Polly 2 in 1

Pratico e particolarmente versatile grazie alla possibilità di reclinare lo schienale e regolare l'altezza, il seggiolone per bambini Chicco New Polly 2 in 1 presenta un design innovativo ma essenziale, ravvivato da disegni allegri e pieni di colori, perfetti per portare gioia nella vostra casa e tra i vostri piccoli.

Chicco New Polly 2 in 1

Il modello più venduto

Chicco New Polly 2 in 1

(4.3)

Offerta: EUR 174,90 Prezzo: 202,73 Sconto: 43,73 (22%) *

Vai all'offerta

Capace di assicurare 7 posizioni diverse di seduta, Chicco New Polly 2 in 1 soddisfa in pieno le aspettative dei genitori desiderosi di un seggiolone pratico e semplice da usare. Segue la crescita dei vostri bimbi a partire dai 6 mesi di vita, quando comincia lo svezzamento e l’esplorazione delle prime pappe a base di frutta e verdura. Finita la pappa, lo schienale si può leggermente abbassare per diventare un comodo rifugio in cui il vostro bambino può riposare oppure dormire un po’se sente la necessità, senza problemi per la sua delicata digestione.

Crescendo si rivela anche una postazione sicura in cui giocare e successivamente una versatile sedia da avvicinare al tavolo dei genitori per imparare a mangiare tutti insieme. La doppia imbottitura del rivestimento lo rende ancora più confortevole per i vostri piccolini che potranno usufruirne in tutta sicurezza grazie alle 5 cinturine, allo spartigambe e alle ruote solo posteriori, per maggiore stabilità e minore possibilità di ribaltamento.

Doppio vassoio

Poter contare su un prodotto essenziale è un’ottima cosa, sebbene vi siano accessori indispensabili di cui bimbi e genitori non dovrebbero mai fare a meno nella scelta del loro seggiolone ideale. Il vassoietto è uno di questi optional, una superficie su cui può succedere proprio di tutto. Lì si mangia, si disegna, si gioca, si esplora, si rovesciano le pappe e i liquidi per poi impiastricciarsi le manine e divertirsi come matti. È il centro del gioco e della pappa per un bambino. Proprio per questo Chicco New Polly 2 in 1 ha dotazione ben 2 vassoi. Uno rimane fisso e l’altro, una sorta di copertura, si può facilmente togliere o posizionare sopra quello principale.

Si tratta di un’ottima soluzione per pulirlo e lavarlo velocemente, visto che può addirittura essere messo dentro la lavastoviglie e dunque igienizzato a dovere. Mentre si provvede alla sua detersione non c’è alcun bisogno che il bambino smetta di disegnare o giocare sopra il suo “campo di battaglia”, sul quale può sempre fare quanto preferisce. I bordi leggermente rialzati impediscono agli oggetti di scivolare mentre il pratico portabicchiere consente di posizionare correttamente le bevande e di accedere ad esse ogni volta che si ha sete.

Facilmente piegabile

Non tutti in casa hanno spazi adeguati ad accogliere sedute fisse supplementari, pertanto la possibilità di chiudere e aprire il seggiolone all’occorrenza e riporlo mentre non è in uso è un aspetto da tenere in seria considerazione durante l’acquisto del nostro modello preferito. Chicco New Polly 2 in 1 può essere semplicemente richiuso su se stesso al termine di ogni pasto, occupando solo 92 x 25,5 cm, riducendo dunque al minimo il suo ingombro e sollevando i genitori da spostamenti continui.

Lo schienale è reclinabile in 3 differenti posizioni, caratteristica che rende la struttura versatile e particolarmente idonea a venirci incontro, qualsiasi sia la nostra esigenza in quel momento specifico. Le imbottiture in PVC possono essere deterse in maniera rapidissima anche solo con un panno dopo ogni pasto. Il suo peso complessivo è di 10 kg, ma le ruote posteriori ci aiutano a spostarlo dove e quando occorre, usando anche una sola mano mentre con l’altra teniamo in braccio il bebè.


Cam S 2300 Campione

Il modello di seggiolone Cam S 2300 Campione è la soluzione perfetta per chi desidera controllo e sicurezza assieme alla leggerezza e al massimo comfort. Adatto per bambini di età compresa tra i 6 e i 36 mesi, segue le fasi più importanti della loro crescita e li accompagna nello sviluppo.

Cam S 2300 Campione

Miglior rapporto qualità e prezzo

Cam S 2300 Campione

(4.5)

Offerta: EUR 103,99 Prezzo: 119,99 Sconto: 16,00 (13%) *

Vai all'offerta

Alla nascita del nostro bambino sono tante le cose da imparare, puntare dunque su prodotti semplici ed intuitivi da usare è sempre la soluzione migliore. Il seggiolone Cam S 2300 Campione misura 84 x 62 x 109 cm, ma può essere chiuso agevolmente e ridurre il suo ingombro sino a giungere a soli 62 x 44 x 96 cm. Ci è consentita la selta fra 6 posizioni diverse per regolare l’altezza della sedia stessa e fra 4 posizioni reclinabili dello schienale, perfetto per qualsiasi momento di relax o un pisolino corroborante.

Il poggiapiedi è fisso e automaticamente segue l’inclinazione del seggiolone stesso adattandosi perfettamente alla posizione del bambino. Con la sua imbottitura morbida in ovatta e la fantasia colorata e allegra in PVC sarà molto comodo per i vostri piccoli tesori che su di esso si sentiranno come sovrani su un trono su misura. Il design è proprio adatto ai più piccoli e la sicurezza è garantita dai vari test effettuati e dall’omologazione secondo le più rigide norme europee.

Chiusura con una mano sola

I genitori hanno sempre le mani e le braccia occupate, ed è bene fare i conti con questa realtà per non farci cogliere impreparati durante la ricerca delle caratteristiche principali per l’acquisto del nostro seggiolone ideale. Il fatto di poter aprire e chiudere la struttura, alzare e abbassare la seduta, bloccare e sbolccare il freno delle ruote, tutto con una sola mano, è il più grande punto di forza di questo modello straordinariamente attento alle necessità delle famiglie.

Sul fondo, sotto la seduta, una rete portaoggetti è comodissima per tenere qualsiasi cosa a portata di mano senza doversi sempre alzare. Possiamo comodamente mettere dei giochi o dei bavaglini per effettuare un cambio veloce qualora quello indossato si bagnasse o delle salviettine umide per pulire in un attimo il vassoio o il rivestimento in caso di macchie. Cam S 2300 Campione pesa solo 9,8 kg, dunque è un ottimo compromesso tra stabilità e leggerezza, perfetto per non far stancare le mamme che passano molto tempo da sole in casa con i bebè senza aiuto di nessuno e che con una mano sola spesso devono fare veri e propri miracoli.

Sicurezza imbattibile

Come è ovvio comfort e sicurezza devono andare di pari passo per far sì che un accessorio per l’infanzia possa davvero essere un valido aiuto in casa con i più piccoli senza mai destare alcuna preoccupazione. Questo modello ha brillantemente superato tutti i test antiribaltamento, laterale, frontale e posteriore, inoltre è realizzato con materiali atossici e privi di ftalati oltre ad avere ruote posteriori in polipropilene dotate di freni con sistema di stop.

La ciliegina sulla torta di Cam S 2300 Campione è la presenza di una barra anteriore. Questa, insieme allo spartigambe e alle cinture di sicurezza a 5 punti, evita eventuali scivolamenti in avanti dei più piccini ed impedisce ai grandi, più avventurosi e temerari, di uscire dalla seduta senza permesso non facendoli però mai sentire intrappolati o compressi. Sulla barra sono poggiati 2 vassoi sagomati in cui riporre ordinatamente posate e bicchieri, impedendo loro di cadere o di rovesciarsi e mantenendo tutto sempre ben ordinato.


Opinioni finali, offerte e prezzi

La pappa è più buona se mangiata in compagnia di tutta la famiglia, per questo è importante munirsi di un pratico seggiolone da avvicinare al tavolo o da usare per far giocare i più piccini fornendo loro un piano d'appoggio adeguato. Regolabili e comodissimi sono da sempre uno tra i primi acquisti da preventivare all'arrivo di un bebè in casa, puntando sulle migliori prestazioni offerte capaci di soddisfare le esigenze dei piccini in fase di svezzamento ma anche dei neonati in alcuni casi.

Se cercate il migliore seggiolone in fatto di sicurezza e versatilità, di certo Peg Perego Siesta è un ottimo candidato. Omologato per essere usato dai primi giorni di vita fino al raggiungimento dei 15 kg, offre 9 regolazioni in altezza e 5 inclinazioni dello schienale per raggiungere la superficie di qualsiasi tavolo oppure far schiacciare un pisolino in completo relax ai pupi, soddisfacendo così le esigenze dei genitori più premurosi. Il sistema frenante consente solo agli adulti di spingere e spostare la seduta, evitando così spiacevoli incidenti. Il suo prezzo è di fascia medio alta ma vari sconti sono sempre attivi per una proposta sempre più allettante.

Per quanti adorano le fantasie colorate e allegre e l'assoluta praticità Chicco New Polly 2 in 1 è il miglior seggiolone che si possa desiderare. Consente la regolazione in 7 posizioni differenti ed è dotato di doppio vassoio per mangiare la pappa e giocare subito dopo, semplicemente sollevando la parte superiore per lavarla mentre i bimbi cominciano a disegnare o a far interagire tra loro peluches e pupazzetti. Tra i prezzi dei concorrenti questo modello rimane nella media, pur essendo di qualità ottima, confortevole, facile da trasportare e sicuro per il vostro pargoletto.

Infine, per chi fa dell'organizzazione il suo mantra, Cam S 2300 Campione presenta una grande rete portaoggetti sulla parte inferiore, in modo da tenere sempre a portata di mano tutto quello che è più caro ai nostri piccoletti, dai giochi ai libricini consultabili durante i pasti o subito dopo, per fare la nanna. Inoltre i vassoi sovrapponibili sono conformati in maniera tale da avere sia un portabicchiere che un portaposate, dove mettere anche i colori se non si vuole farli scivolare. Il costo di questo modello è di fascia medio bassa, un'offerta imperdibile se volete fare a voi o ad altri un regalo apprezzato senza aspettare alcuno sconto.

Qualsiasi modello di seggiolone sceglaite sicuramente sarà pronto ad accogliere al meglio i vostri bimbi, grazie a imbottiture soffici e facilmente lavabili, capaci di rendere ogni momento gradevole e rilassante e di mettere tutti di buon umore, lo stato d'animo perfetto per scoprire nuove cose e goderne insieme in famiglia.

Quale scegliere? (OFFERTE & PREZZI)
Prodotto Offerta / Prezzo Sconto Voto
Peg Perego Siesta Peg Perego Siesta EUR 179,00 209,00 * EUR 30,00 (14%) (4.3)
Chicco New Polly 2 in 1 Chicco New Polly 2 in 1 EUR 174,90 202,73 * EUR 43,73 (22%) (4.3)
Cam S 2300 Campione Cam S 2300 Campione EUR 103,99 119,99 * EUR 16,00 (13%) (4.5)

Domande frequenti

Conviene prendere un seggiolone anche se non c'è tanto spazio in casa?

Il seggiolone è un supporto utilissimo e particolarmente versatile, in grado di garantire sempre una seduta comoda e regolabile in base alla crescita. I modelli migliori sono compatti e richiudibili, dunque perfetti anche per chi non ha spazio in casa. In alternativa si potrà ricorrere ad un più piccolo seggiolino pappa da agganciare al tavolo.

Esistono modelli capaci di supportare più di 15 kg?

Certamente sì, esistono anche modelli omologati per una portata massima di circa 50 kg, detti evolutivi, i quali si trasformano da seggiolone a sedia ergonomica quando il bimbo arriva in età scolare. SOlitamente possono essere usati fino ai 10 anni.

Tutti i modelli hanno la rete sotto il seggiolone?

La rete portaoggetti non è in dotazione con tutti i modelli, sebbene in alcuni possa essere aggiunta se acquistata a parte. È ottima per riporvi qualsiasi cosa, dai giochi per divertire il vostro piccolo mentre sta mangiando, fino ai bavaglini e le salviettine umide per pulirlo durante i suoi più arditi esperimenti con la pappa.

La plastica del seggiolone fa sudare il bambino d'estate?

La maggior parte dei modelli ha seduta e rivestimento in materiale plastico per una più agevole e rapida pulizia, sebbene a contatto con la pelle nuda del bebè potrebbe causare una sudorazione eccessiva. In questi casi si potrà porre un sottile telo in mussola tra bimbo e superficie o cercare un rivestimento apposito tra quelli in commercio, lavabile in lavatrice.

Il doppio vassoio è indispensabile?

Sicuramente si tratta di una soluzione estremamente pratica. Il vassoio alla base è liscio e adatto per il disegno e il gioco, il secondo viene appoggiato sopra il primo e serve durante i pasti per lasciare pulita la superficie inferiore.

Si può lavare il rivestimento in lavatrice?

Tutti i rivestimenti dei seggioloni per i bambini in plastica resistente, imbottiti per essere morbidi e comodi, sono facilmente rimovibili e, in alcuni casi, possono essere messi anche in lavatrice. Meglio usare un lavaggio a freddo o la temperatura minima per non danneggiare la copertura.

Lo schienale reclinabile a sdraietta dondola da solo?

Lo schienale reclinabile capace di abbassarsi per il sonno dei neonati è solidamente attaccato alla base stessa, dunque, rispetto alla sdraietta, un seggiolone reclinabile non offre oscillazione ma una maggiore solidità e stabilità.

Cosa si può fare se la cinturina di sicurezza viene accidentalmente rovinata?

Senza le cinturine a 3 o 5 punti il seggiolone non è totalmente sicuro da usare. Se le cinturine sono danneggiate oppure hanno bisogno di essere riparate o cambiate, se ne possono acquistare di nuove oppure rammendarle, da soli o affidandosi a sarti esperti dotati di macchine da cucire in grado di riparare anche i materiali più spessi e resistenti efficacemente.