Migliore telefono cordless del 2024

Migliore telefono cordless del 2024

Facile da utilizzare e incredibilmente comodo, il telefono cordless è ormai un accessorio immancabile in qualsiasi abitazione e ufficio. Questo perché con il moderno e versatile Gigaset C530A Duo si riuscirà a telefonare ai propri cari mentre ci si sposta da una stanza all'altra. Ad agevolare tutte le operazioni ci pensa la rubrica su cui memorizzare nomi e recapiti telefonici di parenti e amici aiutandosi con tastiera e schermo, i quali in entrambi i casi possono essere retroilluminati e di grandi dimensioni per facilitare leggibilità e visione.

Confronto dei telefoni cordless migliori

Gigaset C530A Duo

Il modello più venduto

Gigaset C530A Duo

(4.7)

Offerta: 120,14 € Prezzo: 30,04 Sconto: 30,04 (100%) *

  • Display da 1,8” con retroilluminazione disattivabile
  • Sorveglia Bimbo per non disturbare il proprio bebè
  • Segreteria telefonica ospita 30 minuti di messaggi

Leggi la recensione

Gigaset AS405 Duo

Il prodotto migliore in assoluto

Gigaset AS405 Duo

(4.6)

Offerta: 27,90 € Prezzo: 49,95 Sconto: 22,05 (44%) *

  • Ampio schermo e tastiera entrambi retroilluminati
  • Qualità audio HSP anche selezionando il vivavoce
  • Funzione "Solleva e Parla" per risposta immediata

Leggi la recensione

Gigaset A670A Trio

Opzione tre telefoni

Gigaset A670A Trio

(4.2)

Offerta: 75,90 € Prezzo: 89,90 Sconto: 14,00 (16%) *

  • Limita le radiazioni con Eco DECT e Eco Mode Plus
  • È possibile collegare cuffie headset e clip vivavoce
  • Kit include 3 cornette, 2 basi piccole e una grande

Leggi la recensione

Come scegliere un telefono cordless

Struttura e base

Nonostante il quasi assoluto predominio degli smartphone sui dispositivi fissi, il telefono cordless è ancora presente nella maggior parte di abitazioni e uffici per via dell’estrema maneggevolezza data dalle sue dimensioni contenute di circa 15 x 5 x 4 cm distribuite in un peso mediamente compreso tra i 100 e i 150 g.

Poiché non esiste un telefono fisso cordless, come suggerisce il nome, il tratto distintivo di questi apparati è la mancanza di fili, dunque si sarà liberi di utilizzarli mentre ci si sposta all’interno dell’abitazione, magari per allontanarsi dalla camera in cui dormono i bambini o per passare dal salotto alla cucina a controllare che la cena non vada in fumo.

Nonostante in commercio esistano tante varietà di telefoni cordless, quasi tutte le tipologie seguono una struttura simile costituita da

  1. Base di carica e alloggiamento
  2. Display, a volte touch screen
  3. Batterie ricaricabili
  4. Tasti di comando

Fondamentale per leggere con chiarezza il numero o l’identificativo della chiamata entrante così come le varie impostazioni disponibili sul telefono cordless, il display di solito è un LCD monocromatico o a colori grande all’incirca dagli 1,8 ai 3,5″ in cui le informazioni vengono mostrate a segmenti o tramite icone, le quali sono addirittura selezionabili con un dito in caso di touchscreen.

I migliori telefoni cordless sono muniti di schermo ad alto contrasto e dotato di retroilluminazione per ottimizzarne la leggibilità persino di notte e qualora la stanza sia poco illuminata. Normalmente quando l’apparecchio è in standby lo schermo mostra data e ora correnti, mentre in conversazione visualizza il numero chiamato o chiamante e il rispettivo nome, nel caso si tratti di un contatto registrato in rubrica.

Appena sotto il display di ogni telefono cordless casa o ufficio vi è la tastiera, ovvero un insieme di pulsanti gommati talvolta retroilluminati con sopra stampati simboli e cifre grazie ai quali si riuscirà a gestire diversi aspetti. Se poi è un telefono cordless tasti grandi si sarà di fronte a una versione che si rivolge soprattutto a persone anziane.

Di norma in alto si trovano i tasti di comando, tra cui quelli multifunzione per accedere ai menù di configurazione, le frecce direzionali con cui spostarsi al loro interno e le classiche 2 cornette, una verde e una rossa rispettivamente per effettuare o ricevere una telefonata e per interromperla o rifiutarla.

Con certi si possono addirittura inviare e ricevere SMS

In qualsiasi modello non può mancare poi la pulsantiera con i numeri da 0 a 9, i quali sono fondamentali sia per la composizione che per la digitazione dei nomi dei contatti da registrare in rubrica e alle volte persino dei messaggi di testo nei modelli abilitati, tra cui ad esempio il telefono cordless con SIM per anziani, proprio come si faceva con i cellulari più datati.

Nonostante siano caratterizzati dall’assenza di fili, quando non utilizzati questi telefoni fissi cordless andrebbero sempre riposizionati nella loro base di ricarica, la quale deve essere lasciata collegata alla presa telefonica e pure a una elettrica al fine di disporre rispettivamente della linea e di una fonte di energia.

Utile per conservare il telefono cordless anziani o tradizionale in un posto fisso e sicuro e nel frattempo mantenerlo sempre carico e pronto all’uso, questa unità è provvista di un tasto Paging con cui far squillare la cornetta quando non la si trova, così da riuscire a rintracciarla seguendo il suono.

Se un telefono cordless economico è solitamente alimentato da 2 pile AAA ricaricabili ibride NiMH o al cadmio NiCd, le varianti migliori invece sfruttano delle batterie agli ioni di litio Li-ion, proprio come quelle adoperate negli smartphone.

Tipologie e peculiarità

Se non si sa quale scegliere tra i tanti prodotti in commercio è certamente consigliabile guardare al prezzo finale di ciascuno di essi ma anche al numero di apparati di cui si ha bisogno. Infatti chi ha una casa grande o necessita di un telefono portatile per ogni stanza dell’ufficio può comprare anzi un telefono cordless doppio o un kit composto da molteplici ricevitori.

Modelli Singolo Multipli
Segreteria telefonica A volte A volte
Chiamate interne Nessuna Verso i ricevitori del kit
Cornette 1 Da 1 a 4
Basi 1 Da 1 a 4

In caso di telefono cordless duo si avranno a disposizione 2 cornette con le rispettive basi, mentre coi telefoni cordless trio saranno ben 3 per arrivare a 4 nelle varianti quartetto. Indipendentemente dalla quantità di apparati, ciascuno di essi sarà sempre dotato di un’unità di ricarica e riuscirà agevolmente a comunicare con gli altri effettuando addirittura chiamate interne gratuite.

È lecito domandarsi un telefono cordless duo come funziona e la risposta è semplicissima, in quanto lo si potrà adoperare come qualsiasi versione singola con il vantaggio di poter condividere le unità di ricarica e persino riuscire a far partecipare alla stessa telefonata 2 persone che si trovano all’interno della medesima abitazione, ciascuna delle quali dovrà solo adoperare uno dei telefoni portatili a disposizione.

Esistono poi telefoni cordless duo e singoli progettati per l’utilizzo combinato con altre apparecchiature o rivolti a certe categorie di utenti oppure semplicemente più indicati in specifici contesti, tra cui

  • Per anziani
  • Per disabili
  • Da parete
  • Di design
  • Per fibra
  • PABX
  • DECT
  • VoIP
  • GSM

Pensato per semplificare l’esperienza d’uso, il miglior telefono cordless per anziani di norma si serve di schermo e tastiera di dimensioni più grandi e retroilluminati per agevolare la composizione del numero e la lettura dell’identificativo del chiamante.

Se invece l’utilizzatore finale è una persona con degli handicap potrà contare su varianti adatte ai disabili, come ad esempio il telefono cordless per non vedenti in grado di supportare i comandi vocali, mentre usando un telefono cordless Bluetooth chi ha difficoltà motorie non sarà costretto a tenere la cornetta attaccata all’orecchio.

Qualora non si avesse spazio sufficiente per tenere l’apparato in carica su mensole e tavoli basterà acquistare un telefono cordless da parete, il quale sotto alla sua base ha di norma dei forellini con cui facilitare il fissaggio a muro attraverso delle viti. Spesso si tratta di un telefono cordless vivavoce che con questo stratagemma permette di servirsene mentre è in carica nella sua base.

Dovendolo sistemare nell’ambiente domestico, anche l’estetica è un aspetto da non sottovalutare, ragion per cui i più esigenti rimarranno certamente soddisfatti da un telefono cordless design di forme e colori in tema col proprio arredamento.

Alcuni sono compatibili con le schede SIM dei principali operatori

Per collocare un simile apparato in ufficio dotarsi di un telefono cordless trio può non bastare, specialmente se ogni portatile deve essere collegato alla centralina telefonica, dunque in tal caso è importante verificare sulle specifiche tecniche del prodotto la presenza della dicitura PABX, acronimo di Private Automatic Branch Exchange.

I telefoni DECT, la cui sigla corrisponde a Digital Enhanced Cordless Telecommunications, sfruttano questa tecnologia per interagire col modem tramite collegamento cablato o wi-fi consentendo così di navigare sul web e al tempo stesso di risparmiare energia elettrica riducendo l’emissione di onde radio nell’ambiente.

Chi vuole effettuare e ricevere telefonate attraverso il sistema Voice over IP, ovvero via internet, deve necessariamente munirsi di un telefono cordless VoIP, poiché è l’unica tipologia con cui si riuscirà a servirsi di questa funzionalità alquanto utile per limitare i costi legati a chiamate intercontinentali o internazionali. Se poi si tratta di un telefono VoIP wifi sarà possibile addirittura usarlo per navigare in rete.

Trasformare la cornetta di casa in un pratico smartphone non è impossibile, basta ricorrere al telefono cordless con SIM, il quale potendo ospitare l’omonima schedina telefonica può avvalersi della rete GSM dei cellulari ed essere di fatto utilizzato come un qualsiasi telefonino per fare ricerche online, usare specifiche app e mandare SMS agli amici.

Opzioni di contatto

Per sfruttare al meglio le funzionalità offerte dal miglior telefono cordless il consiglio è quello di imparare a utilizzare la rubrica nella maniera corretta, così da non dover avere sempre l’agenda o lo smartphone a portata di mano prima di effettuare le telefonate.

Innanzitutto bisogna registrare i dati delle persone che si intente aggiungere, inserendo sempre nome e cognome, seguito da uno a 3 recapiti telefonici e talvolta da informazioni aggiuntive, quali indirizzo, compleanno e appuntamenti.

Per effettuare una chiamata verso un contatto della rubrica occorre individuare il numero giusto, scorrendo tra i nominativi con le frecce direzionali oppure cercando l’iniziale del nome della persona selezionando la lettera appropriata col tastierino numerico. Anche in un telefono cordless economico spesso viene consentito di creare liste separate di

  1. Contatti VIP
  2. Blacklist

L’aggiunta all’elenco dei contatti VIP consente di raggruppare i propri preferiti, ossia tutte le persone care, parenti, amici e in generale chiunque si ha il piacere di sentire, mentre l’inserimento in Blacklist è l’esatto opposto e può essere eseguito solo su telefoni cordless con black list.

Dunque si tratta di un telefono cordless con blocco chiamate in entrata alquanto utile per identificare e bloccare certi call center e tutti coloro che sono poco graditi. Chi non ha voglia di digitare l’intero numero telefonico o di cercare scorrendo tutta la rubrica potrà spesso ricorrere ad altri metodi, tra cui

  • Elenco delle ultime telefonate
  • Sistema di chiamata rapido
  • Segreteria telefonica
  • Redial

Per accelerare ulteriormente le tempistiche è possibile adoperare il sistema di chiamata rapido del telefono cordless migliore, laddove disponibile. Esso di solito consiste nell’associare un nominativo a uno dei tasti numerici da 0 a 9 oppure a dei pulsanti dedicati esclusivamente alle memorie dirette, resi facilmente distinguibili dalla lettera “M” in molti telefoni cordless per anziani.

Tra i consigli riportati sui vari manuali di istruzioni viene spesso suggerito di pulire la pulsantiera ogni tanto con un panno morbido asciutto o intriso di poche gocce di alcol, proprio come si farebbe con un telecomando universale o di altra tipologia, altrimenti si rischia di non riuscire più a selezionare il tasto desiderato compromettendo il corretto funzionamento anche dei migliori telefoni cordless.

Qualora si volesse ricontattare qualcuno dopo non aver sentito una sua chiamata, basta sfruttare l’elenco delle ultime telefonate perse e l’opzione redial, la cui traduzione significa ricomponi. Grazie a queste funzioni il migliore telefono cordless conserva una lista di chi ha provato a cercarci così da richiamarlo premendo il tasto preposto.

È possibile personalizzare volume e tema della suoneria

Ormai quasi tutte le varianti in commercio sono costituite da un telefono cordless con segreteria telefonica grazie al quale si potrà personalizzare il messaggio iniziale e informare chi ci ha contattato della nostra assenza e della possibilità di lasciare una nota vocale con durata tra i 5 e i 30 minuti.

Sia che si tratti di un telefono cordless duo con segreteria telefonica o di una versione singola, la base compresa nella dotazione sarà un po’ più grande, in quanto, oltre ad alloggiamento e Paging, dovrà ospitare pure un piccolo schermo su cui visualizzare il numero dei messaggi vocali da ascoltare e una pulsantiera per passare dall’uno all’altro, cancellarli e regolarne volume e andamento della riproduzione.

Infatti qualora ne fossero presenti di nuovi, al proprio rientro lo schermo o una spia accesa sulla base dell’apparato segnalerà le eventuali chiamate perse e suggerirà di ascoltare i messaggi lasciati dagli amici al proprio telefono cordless con segreteria.

Funzioni e connettività

La ragione principale per cui si decide di comprare un telefono cordless è la possibilità di effettuare telefonate senza l’impiccio del filo ed evitando di utilizzare il proprio cellulare. Per questo motivo prima di procedere col proprio acquisto è importante capire come scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze e magari con un buon rapporto qualità prezzo.

Per valutare l’efficacia di un determinato apparecchio telefonico occorre concentrarsi innanzitutto su caratteristiche fisiche e proprietà in grado di contraddistinguerlo a cominciare dalla sua autonomia, la quale quando è in standby può arrivare addirittura a 320 ore mentre in conversazione difficilmente supera le 15 ore.

A determinare la durata è il tipo di batteria integrata nel telefono cordless e la sua capacità, la quale raramente va oltre i 1000 mAh. Spesso è il ricevitore stesso ad avvisare l’utente qualora la sua carica residua sia bassa e per riuscirci emette dei brevi segnali acustici e mostra sul display un’icona di notifica.

Proprietà Valori medi
Autonomia in chiamata Da 10 a 14 h
Durata in standby Da 170 a 320 h
Copertura Da 50 a 300 m
Consumi Da 0,6 W a 3 W
Rubrica Da 10 a 500 contatti

Va inoltre considerato il valore inerente la portata del segnale emesso dalla base del telefono cordless, il quale normalmente funziona fino a 300 m all’aperto e non oltre i 50 m all’interno dell’abitazione a causa di pareti e altri eventuali ostacoli, ma il miglior telefono cordless a lunga distanza può arrivare addirittura a 2 Km, in quanto si tratta del limite massimo imposto dalla legge per questo genere di apparecchi.

Vi sono poi funzioni capaci di migliorare l’esperienza d’uso sia dal punto di vista qualitativo che del comfort, tra queste le più frequenti in un telefono cordless sono

  • Connettività
  • Vivavoce
  • Headset
  • ECO
  • HSP

Tra le varianti provviste di connettività senza fili si trova il telefono cordless wifi con cui navigare in rete, se poi si tratta di un telefono voip cordless si potranno fare e ricevere chiamate tramite internet, mentre usando un telefono cordless con Bluetooth si stabilirà una connessione wireless con auricolari muniti della medesima tecnologia.

Qualora si voglia mettere in comunicazione il ricevitore col proprio modem bisognerà prestare attenzione alla tipologia di quest’ultimo, poiché esistono telefoni cordless fibra appositamente progettati per questo genere di apparecchiature. Infatti solo servendosi di un telefono cordless per fibra si riuscirà a fare ricerche sul web e al tempo stesso telefonare, operazione che invece non sarà possibile con un modello non idoneo.

Se poi a lato della cornetta vi è una presa jack da 2,5 mm si potrà adoperare il telefono cordless con auricolare headset dotato di microfono attuando un collegamento cablato, altrimenti bisognerà orientarsi verso un telefono cordless con auricolare bluetooth, il quale potrà essere associato al ricevitore senza cavi.

Telefonare avendo le mani libere non è impossibile, ma occorre sfruttare un telefono cordless con vivavoce, il quale di norma si abilita premendo un apposito pulsante.

Talvolta supportano anche videochiamate

Chi invece vuole sentire distintamente il proprio interlocutore dovrebbe cercare un telefono cordless duo vivavoce o anche singolo munito di HSP o HDSP, ovvero delle tecnologie capaci di migliorare la qualità dell’audio in chiamata limitando disturbi e fenomeni di distorsione.

Strettamente legata ai consumi energetici, la funzione ECO contribuisce a ridurre drasticamente le onde radio emesse dai telefoni cordless DECT e di conseguenza il loro assorbimento elettrico. Infatti un telefono DECT può avere emissioni ridotte dell’80% quando in uso per arrivare al 99,9% mentre è alloggiato nella sua base in standby.

Non serve sforzarsi di capire un telefono cordless DECT come funziona, poiché solitamente possiede un apposito pulsante con cui abilitare questa funzionalità o in alternativa si potrà riuscire nell’intento addentrandosi nei menù di configurazione dell’apparato.

Sono proprio le caratteristiche fisiche combinate alle funzionalità a rendere il telefono cordless il miglior alleato nella vita di tutti i giorni, grazie al quale si sarà liberi di telefonare mentre ci si muove per casa o si è impegnati a svolgere altre mansioni.

Recensioni dei migliori telefoni cordless

1. Gigaset C530A Duo

Funzionale e molto efficiente, Gigaset C530A Duo è un kit comprensivo di 2 modelli del medesimo telefono cordless con rispettive basi di ricarica munito di varie funzioni con cui non essere disturbati a cominciare dalla possibilità di bloccare le chiamate anonime e quelle provenienti dai contatti della blacklist.

Gigaset C530A Duo

Il modello più venduto

Gigaset C530A Duo

(4.7)

Offerta: 120,14 Prezzo: 30,04 Sconto: 30,04 (100%) *

Come suggerisce il nome, Gigaset C530A Duo dispone di 2 diverse basi, di cui una più grande da 86 g per 8,9 x 9,4 x 10,7 cm di dimensioni comprensiva di un piccolo schermo luminoso e 7 tasti grazie ai quali si riuscirà a impostare e ad ascoltare la segreteria telefonica capace di archiviare fino a 30 minuti di messaggi.

Misurando appena 3,8 x 7,1 x 7,5 cm per 39 g, la seconda base risulta più piccola, infatti possiede giusto l’alloggiamento per l’apparato e l’utilissimo tasto di Paging con cui ritrovarlo qualora lo si sia perso. Affinché esso funzioni correttamente deve rimanere in un raggio di 50 m al chiuso e di 300 m all’aperto.

Nei suoi 110 g di peso per 15,6 x 4,8 x 2,7 cm ogni cornetta di questo telefono cordless racchiude 2 batterie NiMH AAA da 750 mAh ciascuna grazie alle quali riuscirà ad avere un’autonomia di 300 ore in standby e 14 ore in conversazione.

Display TFT a colori

Per sapere chi ci sta chiamando e visualizzare le opzioni a disposizione con una risoluzione di 128 x 160 px è sufficiente servirsi del display TFT da 1,8” con grandezza di 3,5 x 2,8 cm, il quale su richiesta può diventare retroilluminato, così da riuscire a vederlo anche al buio. Al fine di migliorare l’esperienza di visione è possibile scegliere tra 2 diversi temi colore, di cui uno con sfondo chiaro e l’altro dai toni scuri.

Oltre a mostrare data e ora quando è in standby, lo schermo di questo telefono cordless permette di contattare velocemente le persone che sentiamo più spesso servendosi della lista delle ultime 20 chiamate perse, ricevute ed effettuate. In alternativa basterà consultare la rubrica, la quale comprende ben 200 vCard dove per ogni persona è possibile salvare nome, cognome e 3 numeri telefonici.

Conversare amabilmente con i propri cari è facilissimo con Gigaset C530A Duo, poiché è sufficiente avvicinare la cornetta all’orecchio oppure ricorrere al vivavoce se si hanno le mani impegnate. In questi casi si potrà addirittura sfruttare la presa jack da 2,5 mm di cui è dotato per inserirvi lo spinotto di un paio di cuffie headset con microfono.

Nessun disturbo

Chi non vuole essere disturbato in determinate fasce orarie può contare sulla modalità giorno/notte, la quale eviterà di far suonare il telefono cordless in momenti a noi scomodi ma si limiterà a illuminarne il display. Sarà possibile adottare un accorgimento simile persino nei confronti delle chiamate anonime o di quelle da parte di numeri inseriti nella blacklist, poiché in entrambi i casi non sarà emesso alcuno squillo e l’interlocutore percepirà la linea libera.

Ovviamente Gigaset C530A Duo permette di impostare anche una lista di contatti VIP per i quali sentiremo sempre squillare il ricevitore, addirittura qualora avessimo attivato la funzionalità giorno/notte. Questo stratagemma offre il vantaggio di ricevere telefonate solo da persone fidate e con cui fa piacere parlare evitando invece interruzioni da parte di call center quando magari si è impegnati.

Se si hanno dei bambini piccoli, si apprezzerà senz’altro il Sorveglia Bimbo. Abilitando questo modo sul portatile collocato nella stanza del pargoletto o nelle sue vicinanze si azzererà l’audio della suoneria e pure l’illuminazione del display sarà ridotta del 50%, al fine di renderlo più discreto, e saranno bloccati tutti i pulsanti numerici a eccezione dei comandi in alto per consentire giusto di rispondere.

2. Gigaset AS405 Duo

Con un ampio display luminoso da 1,8 pollici e l'imbattibile qualità audio HSP, il telefono cordless Gigaset AS405 Duo garantisce una leggibilità eccezionale anche di notte o in ambienti poco illuminati grazie allo schermo ad alto contrasto e alla possibilità di ingrandire ulteriormente le cifre visualizzate.

Gigaset AS405 Duo

Il prodotto migliore in assoluto

Gigaset AS405 Duo

(4.6)

Offerta: 27,90 Prezzo: 49,95 Sconto: 22,05 (44%) *

Ogni telefono cordless di questa accoppiata è equipaggiato con uno schermo monocromatico da 3,3 x 3,2 cm e con diagonale di 1,8”, il quale, nonostante sia in bianco e nero, riesce ad avere una risoluzione di 96 x 64 px, ma sarà possibile migliorarne la leggibilità aumentando la grandezza delle cifre.

Pesando 110 g per 15,5 x 4,9 x 3,4 cm, ciascuna cornetta risulta piuttosto solida ed è alimentata da 2 batterie NiMH AAA, la cui ricarica completa richiede 6 ore. In ogni caso prima di scaricarsi si avranno a disposizione 200 h di autonomia in standby e 18 h in conversazione.

I consumi saranno l’ultimo dei problemi con Gigaset AS405 Duo, poiché il ricevitore collocato sulla sua base assorbe circa 0,6 W, fuori da essa 0,55 W per arrivare a un massimo di 0,65 W quando si sta telefonando. Per risparmiare ulteriormente riducendo pure dell’80% o del tutto la potenza del segnale basta attivare rispettivamente Eco DECT o Eco DECT Plus.

Solleva e Parla

Trattandosi di una versione con 2 apparati, Gigaset AS405 Duo ha nella sua dotazione altrettante basi in cui alloggiarli e rifornirli di energia. Misurando appena 3,9 x 7,2 x 7,6 cm per 35 g di peso, esse sono entrambe alquanto piccole, infatti sono provviste del solo pulsante di Paging con cui rintracciare il portatile quando non si sa dove si trovi.

Grazie alla funzione “Solleva e Parla” per rispondere a una chiamata in arrivo con questo telefono cordless è sufficiente alzare la cornetta dalla sua base senza bisogno di premere alcun tasto, facilitando il compito alle persone anziane o a chi non è avvezzo all’uso di simili dispositivi, i quali riusciranno così immediatamente a parlare col proprio interlocutore godendo della qualità audio HSP.

Sfiorando il pulsante verde durante la conversazione si attiverà subito il vivavoce, ma qualora si avesse necessità di avere le mani libere mentre ci si muove tra una stanza e l’altra basterà dotarsi della clip Gigaset L410, la quale va comprata separatamente. Se poi non si riuscisse a rispondere per tempo o si fosse fuori casa, per allertarci resterà acceso e lampeggiante il bottone rosso relativo ai messaggi, il quale si spengerà solo una volta premuto.

Tastiera retroilluminata

A facilitarne l’utilizzo persino di notte contribuisce la tastiera retroilluminata di cui è munito ogni apparato, sulla quale spiccano in alto 2 tasti funzione personalizzabili, le 4 frecce direzionali, che rivestono anche il ruolo di INT, Volume, Azzera microfono e Rubrica, e i classici bottoni numerici, dove quelli da 2 a 9 consentono di telefonare in maniera diretta a contatti preimpostati.

Esistono ovviamente altri metodi con cui velocizzare il processo di composizione con Gigaset AS405 Duo, uno di questi consiste nello scorrere la lista delle ultime 25 chiamate effettuate, ricevute e perse, altrimenti basterà consultare la rubrica, sulla quale si possono registrare fino a 100 voci comprensive di nome e recapito telefonico.

Al fine di rendere piacevole lo squillo di ciascun telefono cordless, evitando di non sentirlo o di farci prendere paura ogni volta che suona, si potrà scegliere tra ben 20 suonerie diverse quella di proprio gradimento e il livello di emissione sonora, il quale può assumere un valore tra 1 e 5. Il volume inoltre è possibile regolarlo pure durante una conversazione calibrandolo così sulle proprie capacità uditive o più semplicemente sulle proprie preferenze.

3. Gigaset A670A Trio

Se la casa è grande può far comodo dotarsi di un telefono cordless per ogni stanza, ma per evitare problemi di incompatibilità è meglio procurarsi il kit Gigaset A670A Trio, composto da 3 portatili e altrettante basi capaci di limitare sia consumi come radiazioni grazie a funzioni ad hoc.

Gigaset A670A Trio

Opzione tre telefoni

Gigaset A670A Trio

(4.2)

Offerta: 75,90 Prezzo: 89,90 Sconto: 14,00 (16%) *

La scatola originale di Gigaset A670A Trio comprende un cavo telefonico, 3 alimentatori e altrettante basi su cui alloggiare 3 cornette identiche. Ciascuna di esse è alimentata da 2 pile NiHM AAA incluse nella dotazione, le quali garantiscono un’autonomia di 320 h in standby e 14 h in conversazione.

Ogni telefono cordless di questo kit risulta alquanto maneggevole, poiché pesa 127 g per 15,6 x 4,8 x 2,7 cm, inoltre, qualora si avesse bisogno di una maggiore libertà di movimento, sarà possibile collegare delle cuffie headset con microfono al connettore jack da 2,5 mm altrimenti la clip Gigaset L410, la quale va acquistata a parte.

Avendo un display TFT a colori da 1,8” e con risoluzione di 128 x 160 px, il dispositivo quando non in uso permette di conoscere data e ora correnti così come di scorrere agevolmente tra le voci della rubrica, sulla quale è possibile salvare fino a 200 contatti comprensivi di nome, cognome e 3 recapiti telefonici.

Eco DECT

Chi vuole risparmiare e rendere l’ambiente domestico più sano limitando i consumi e le radiazioni emesse da ciascun telefono cordless dovrà solo servirsi della modalità Eco DECT, la quale riduce la portata del segnale dell’80% quando l’apparato non viene utilizzato, mentre con Eco Mode Plus si porterà questo valore a 0 in fase di standby, limitando al massimo gli sprechi di energia.

Per abilitare quest’ultima funzionalità particolarmente indicata in stanze dalle piccole metrature basta entrare nelle impostazioni e selezionare l’opzione “No radiation”. Ovviamente adottare una simile soluzione può portare a una scarsa ricezione delle onde radio, specie in ambienti alquanto grandi, per questo motivo si potrà sempre godere di un range ottimale optando piuttosto per “Massima distanza”, dove non sarà applicata alcuna restrizione.

In ogni caso i consumi elettrici di Gigaset A670A Trio non devono destare preoccupazione, poiché ogni cornetta riposta nel suo alloggiamento ha un assorbimento di 1 W, mentre al di fuori di esso si aggira intorno a 0,65 W. Questi valori variano di poco nel caso in cui si stia telefonando, perché per tutta la durata della conversazione saranno impiegati non più di 0,75 W.

3 basi

Trattandosi di un kit da 3 elementi, Gigaset A670A Trio dispone di altrettante basi in cui riporli ordinatamente e ricaricarli. Di queste 2 misurano circa 3,8 x 7 x 7,7 cm per 36 g, risultando piccole e discrete, infatti sono dotate giusto del tasto Paging con cui rintracciare i portatili quando non si riescono a trovare perché magari distrattamente li si è dimenticati in un luogo insolito.

Non manca poi una terza base più ingombrante delle altre 2, in quanto ha dimensioni di 4,4 x 8,8 x 10,5 cm per 70 g di peso. Tale grandezza è giustificata dalla presenza di un piccolo schermo luminoso a 2 cifre, sul quale viene riportato il numero di messaggi vocali ricevuti, e ben 7 pulsanti con cui riuscire a sentirli ottimizzando pure l’ascolto, ovvero + e – per il volume, Play/pausa, Avanti e Indietro per gestire l’andamento della riproduzione, Elimina elemento e Paging.

Infatti questo telefono cordless è provvisto di segreteria telefonica sulla quale chi chiama può lasciare un messaggio almeno finché non viene occupata tutta la sua memoria di 25 min, il cui contenuto non andrà perso nemmeno qualora dovesse accidentalmente saltare la corrente mentre non si è in casa.

4. Panasonic KX-TG6811

Nel corso di una chiamata può capitare di non sentire distintamente il proprio interlocutore, in questi casi non bisogna rassegnarsi, ma piuttosto ricorrere a Panasonic KX-TG6811, il telefono cordless munito di tasto Noise Reduction con cui eliminare i disturbi audio provenienti dal ricevitore dell'altra persona.

Panasonic KX-TG6811

Miglior rapporto qualità e prezzo

Panasonic KX-TG6811

(4.4)

Offerta: 25,59 Prezzo: 29,90 Sconto: 4,31 (14%) *

Per tenere in perfetto ordine questo telefono cordless e al tempo stesso averlo sempre pronto e carico è necessario posizionarlo nella rispettiva base, la quale con le sue dimensioni di 10,7 x 7,7 x 8,6 cm per 98 g di peso ricorda una piccola cornice provvista esclusivamente del pulsante Paging.

Questa unità per funzionare correttamente deve essere collegata sia alla presa telefonica che a quella elettrica, in quest’ultimo caso servendosi dell’alimentatore grande 7 x 7 x 3,9 cm per 39 g incluso nella dotazione del prodotto. All’occorrenza sarà possibile associare alla medesima base fino a 6 ricevitori, purché siano dello stesso marchio.

Rispondere a una chiamata in arrivo è semplicissimo con Panasonic KX-TG6811, poiché è sufficiente giusto sollevare la cornetta senza bisogno di premere alcun bottone. Utilizzarla sarà piacevole in quanto pesa solo 129 g per 16,4 x 4,8 x 2,9 cm e ha uno schermo LCD monocromatico retroilluminato da 1,8” e con risoluzione di 103 x 65 px.

Noise Reduction

Subito sotto al display sono concentrati 5 tasti, tra i quali 2 col trattino multifunzione e personalizzabili, 2 raffiguranti una cornetta verde e una rossa rispettivamente per fare o accettare una telefonata e per rifiutarla o interromperla e infine le frecce direzionali. Oltre ad agevolare la navigazione all’interno dei menù di configurazione, alcune di esse assolvono anche ad altri scopi, infatti destra rimanda alle ultime 10 chiamate effettuate, giù alle 10 ricevute e sinistra alla rubrica.

Tra i pulsanti di Panasonic KX-TG6811 collocati più in basso spicca NR, acronimo di “Noise Reduction”, il quale, se sfiorato nel corso di una conversazione telefonica, riduce gli eventuali disturbi audio provenienti dall’apparecchio del proprio interlocutore, permettendoci così di cogliere distintamente ogni sua parola. Inoltre a seconda del modo in cui lampeggia NR esso può essere adoperato pure per rispondere, ascoltare i messaggi o interrompere l’allarme della sveglia impostata in precedenza.

Come per qualsiasi telefono cordless poi non può mancare il tastierino numerico, dove le cifre che vanno da 1 a 6 incluse possono fungere addirittura da comando di composizione rapida, velocizzando così l’operazione, altrimenti basterà sfogliare la rubrica, sulla quale si riusciranno a registrare fino a 120 voci comprensive di nome della persona e recapito telefonico.

Eco One Touch

Un’altra peculiarità di Panasonic KX-TG6811 è il tasto R/ECO con cui è possibile rispondere a una seconda chiamata in arrivo mentre si è ancora impegnati con la prima, in tutti gli altri casi invece si potrà abilitare o disabilitare la funzione Eco One Touch. Infatti, se premuto una volta, sul display apparirà l’icona ECO con accanto la scritta “Basso” con 2 tocchi invece visualizzerà la dicitura “Normale”.

Nel primo caso la potenza del segnale viene ridotta al 99,9% quando il ricevitore è collocato nella sua base, mentre lontano da essa la riduzione sarà solo del 90%. Indipendentemente dalla configurazione scelta l’unità di ricarica avrà un assorbimento elettrico tra gli 0,6 e i 2,5 W mentre l’alimentatore con cui è collegata alla corrente consumerà tra 0,12 e 1,8 W.

Questo telefono cordless è alimentato da 2 batterie NiMH AAA, le quali garantiscono un’autonomia di 170 h in standby e 15 h in conversazione. In ogni caso, quando non in uso, è consigliabile riposizionare il portatile al suo posto, altrimenti, qualora dovesse scaricarsi completamente, serviranno ben 7 h per riportarlo al 100% della sua capacità.

5. Brondi Bravo Gold 2

Quando le capacità visive e uditive sono ridotte non bisogna rinunciare al piacere di una conversazione telefonica coi propri cari, ma è sufficiente usare Brondi Bravo Gold 2, il telefono cordless munito di tasti grandi, 3 memorie dirette e un altoparlante potenziato con Boost Audio.

Brondi Bravo Gold 2

Ottima alternativa

Brondi Bravo Gold 2

(4.2)

Offerta: 43,00 Prezzo: 44,90 Sconto: 1,90 (4%) *

Potendo contare su una portata del segnale di 50 m, il cui range può variare sensibilmente per via della presenza di muri o eventuali ostacoli, Brondi Bravo Gold 2 potrà essere adoperato in ogni parte della casa, purché non ci si allontani troppo dalla sua unità di ricarica, alla quale all’occorrenza si possono associare fino a 5 portatili identici.

Questa piccola base comprende giusto il pulsante Paging e l’alloggiamento in cui inserire la cornetta, la quale andrebbe sempre rimessa al suo posto non solo per mantenerla carica e facilmente raggiungibile, ma per approfittare della funzione di risposta automatica con cui è sufficiente sollevare il telefono cordless per accettare una chiamata in arrivo.

Avendo un’autonomia di 10 h in conversazione e 100 h in standby data dalle 2 batterie NiMH AAA da 500 mAh da cui è alimentato, raramente si rimarrà a corto di energia e anzi si riuscirà a parlare a lungo con i propri cari muovendosi liberamente per casa.

3 Memorie dirette

Per telefonare esistono vari metodi, il primo consiste semplicemente nel comporre il numero desiderato aiutandosi con la tastiera, altrimenti basterà sfogliare i contatti precedentemente salvati in rubrica, la quale può registrare fino a 20 nomi comprensivi del rispettivo recapito telefonico. Se poi si vuole contattare qualcuno con cui si è interagito di recente, occorre giusto scorrere l’elenco delle ultime 10 telefonate ricevute e premere il pulsante verde.

Chi è poco avvezzo all’uso di un telefono cordless sarà certamente agevolato dal ricorso alle Memorie dirette. Si tratta di 3 tasti contraddistinti dalle diciture M1, M2 e M3 sfiorando i quali verrà composto il numero di un contatto precedentemente registrato, il quale sarà visualizzato sull’ampio display alfanumerico dotato di retroilluminazione arancione al fine di migliorarne la leggibilità al buio.

Quando si riceve una telefonata lo schermo di Brondi Bravo Gold 2 mostrerà l’identificativo del chiamate, purché esso sia stato prima registrato in rubrica, e nel corso della stessa pure la durata della conversazione, un’informazione piuttosto utile specie se si ha un piano tariffario in cui ogni minuto comporta dei costi aggiuntivi. Qualora invece la cornetta sia al suo posto in standby si limiterà a indicare data e ora correnti.

Boost Audio

Questo telefono cordless misura all’incirca 17,9 x 5,3 x 3,3 cm per 163 g di peso, risultando dunque né ingombrante né eccessivamente piccolo, ma anzi assicurando una presa salda. Rivolgendosi soprattutto agli anziani, sul suo frontalino sono incastonati diversi pulsanti alquanto grandi al fine di migliorare visione e comprensione dei simboli stampati sopra e di conseguenza facilitare la digitazione.

Tra i tasti di cui è provvisto Brondi Bravo Gold 2 si trova Boost Audio, premendo il quale verrà aumentato ulteriormente il livello di emissione sonora per venire incontro a chi ha una limitata sensibilità uditiva. Anche senza attivare questa funzione il dispositivo squillerà a un volume più alto rispetto ad altri prodotti analoghi.

Qualora si avesse bisogno di telefonare mentre si è impegnati a cucinare basterà appoggiare il ricevitore su una superficie piana vicino a noi e abilitare il vivavoce sfiorando il tasto verde. Se poi nel corso della conversazione si percepisse poco il proprio interlocutore, si dovrà solo alzare il volume servendosi della freccia Su posta sul profilo laterale destro.

Opinioni finali

Avere chiaro quale scegliere tra le tante tipologie di telefono cordless è più facile di quel che si possa immaginare. Ovviamente va bene lasciarsi allettare da una speciale offerta o da uno sconto personalizzato ma, oltre al prezzo, è bene tenere in considerazione chi sarà il principale utilizzatore finale.

Tendenzialmente, i modelli di fascia media come il praticissimo Gigaset C530A Duo integrano uno schermo migliore in termini di dimensioni e risoluzione rispetto ad altri prodotti analoghi con cui scorrere agevolmente l'ampia rubrica telefonica e regolare facilmente le impostazioni.

Se si desidera godere della migliore usabilità bisogna orientarsi su varianti di fascia media come Gigaset AS405 Duo, il quale può contare su una tastiera retroilluminata ben visibile anche al buio ed estrema rapidità nella risposta, data dal fatto che per accettare una telefonata in arrivo è sufficiente sollevare la cornetta dalla base.

Quando in ufficio si necessita di un ricevitore per ogni stanza è consigliabile optare per versioni munite delle dotazioni migliori come Gigaset A670A Trio, il telefono cordless di fascia alta provvisto di 3 basi di ricarica e altrettanti portatili, i quali potranno essere strategicamente posizionati in più ambienti diversi.

Trovare un prodotto di fascia bassa al miglior rapporto qualità prezzo è presto fatto con Panasonic KX-TG6811, poiché nonostante il costo ridotto dispone di pulsanti extra piuttosto utili, tra cui uno con cui ridurre i disturbi audio durante le conversazioni.

Progettato per facilitare la procedura di composizione alle persone anziane, Brondi Bravo Gold 2 è l'apparato di fascia media dotato di alcuni tra i migliori accorgimenti atti a ottimizzare l'esperienza d'uso delle persone di una certa età o con qualche deficit visivo e uditivo, a cominciare dai tasti grandi e dall'altoparlante potenziato.

A guidare la scelta verso l'acquisto di un nuovo telefono cordless non devono essere esclusivamente i prezzi di mercato, i quali alle volte vengono alleggeriti da offerte lampo e sconti dedicati, ma bisognerebbe guardare alle caratteristiche fisiche e alle funzioni dell'apparecchio di proprio interesse dimodoché sia compatibile con le esigenze della persona che se ne servirà.

Quale telefono cordless scegliere? Classifica (Top 5)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Gigaset C530A Duo Gigaset C530A Duo 120,14 € 30,04 * 30,04 € (100%) (4.7)
Gigaset AS405 Duo Gigaset AS405 Duo 27,90 € 49,95 * 22,05 € (44%) (4.6)
Gigaset A670A Trio Gigaset A670A Trio 75,90 € 89,90 * 14,00 € (16%) (4.2)
Panasonic KX-TG6811 Panasonic KX-TG6811 25,59 € 29,90 * 4,31 € (14%) (4.4)
Brondi Bravo Gold 2 Brondi Bravo Gold 2 43,00 € 44,90 * 1,90 € (4%) (4.2)

Domande frequenti

Possono diventare dei walkie talkie?

Dipende dal modello in proprio possesso, poiché solo alcuni di tipo DECT riescono a funzionare come delle ricetrasmittenti su specifici canali e frequenze.

È possibile aumentare la portata del segnale?

Sì, chi ha una casa grande o molte pareti che interferiscono con le onde radio del telefono cordless dovrebbe comprare separatamente un apposito ripetitore, il quale ne aumenta il raggio d'azione.

In che modo si cancellano i messaggi dalla segreteria?

Dipende, in quanto quando lo spazio a disposizione si sta esaurendo a volte i nuovi messaggi sovrascrivono automaticamente quelli più vecchi, altrimenti basterà procedere manualmente sfiorando un pulsante ad hoc.

Hanno un tasto di SOS?

Non sempre, in quanto non si tratta di apparecchi salvavita, ma certe versioni per anziani possiedono delle memorie dirette grazie alle quali è sufficiente premere un pulsante per contattare la persona desiderata.

Si possono sostituire le batterie?

Certo, l'importante è acquistare pile di uguale capacità, tipologia e marchio dimodoché siano compatibili col proprio telefono cordless, altrimenti potrebbe non funzionare correttamente o addirittura surriscaldarsi.

Consente l'invio di email?

Sì, se il modello in questione è di tipo wi-fi e dunque in grado di connettersi alla rete internet dell’abitazione e di essere utilizzato come un vero e proprio smartphone, per navigare sul web e controllare la casella di posta elettronica.

Può causare interferenze?

No, in quanto le onde radio emesse dal telefono cordless hanno una potenza ridotta e ulteriormente riducibile attivando apposite funzionalità, le quali inoltre consentiranno di risparmiare sui consumi elettrici.

Come smaltirne correttamente uno non più funzionante?

Essendo un rifiuto elettronico facente parte del gruppo RAEE, un telefono cordless non si può semplicemente gettare nel bidone dell'indifferenziato, ma va portato a un'isola ecologica, così da non disperdere le sue componenti dannose nell'ambiente.