Condizionatori portatili

Condizionatori portatili

Piccoli, pratici e compatti, i condizionatori portatili sono la soluzione perfetta per chi desidera rinfrescare la propria casa senza dover installare un costoso ed invasivo impianto di raffreddamento permanente. Tra i moltissimi modelli in commercio, il moderno Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P è versatile, potente ed efficace, oltre ad essere caricato con un gas naturale ed ecologico per un impatto davvero minimo sul riscaldamento globale.

Confronto dei modelli migliori

Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P

Il modello più venduto

Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P

(3.7)

Offerta: EUR 849,00 Prezzo: 1061,25 Sconto: 212,25 (20%) *

  • Capacità di refrigerazione 12.000 BTU/h, EER 2,8
  • Blue Air Technology per migliore diffusione aria
  • Con smaltimento automatico della condensa

Vai all'offerta Leggi la recensione

De Longhi Pac CN94 Pinguino

Il prodotto migliore in assoluto

De Longhi Pac CN94 Pinguino

(3.8)

Offerta: EUR 698,99 Prezzo: 790,00 Sconto: 91,01 (12%) *

  • Capacità di refrigerazione 10.500 BTU/h, Aria Aria
  • 3 velocità di ventilazione e funzione deumidifica
  • Display incorporato, pannello di controllo soft touch

Vai all'offerta Leggi la recensione

Trotec PAC 2610 E

Miglior rapporto qualità e prezzo

Trotec PAC 2610 E

(4.4)

Offerta: EUR 893,00 Prezzo: 1000,00 Sconto: 107,00 (11%) *

  • Capacità di refrigerazione 9.000 BTU/h, EER 2,6
  • Adatto per rinfrescare ambienti fino a 85 m³
  • Con ventola a 3 differenti velocità selezionabili

Vai all'offerta Leggi la recensione

Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P

Buona alternativa

Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P

(3.7)

Offerta: EUR 429,00 Prezzo: 536,25 Sconto: 107,25 (20%) *

  • Capacità di refrigerazione 9.000 BTU/h, EER 2,6
  • Capacità deumidificatore fino a 2,14 l in 1 ora
  • Smaltimento condensa automatico senza tanica

Vai all'offerta Leggi la recensione

Guida all’acquisto

Modelli e tipologie

Quando le temperature esterne si alzano a volte non resta che rintanarsi in casa per sfuggire alla calura e trovare un po’di sollievo, a patto chiaramente di avere un buon impianto di condizionamento. Chi fosse sprovvisto di un sistema fisso e non avesse la possibilità o la voglia di farlo installare può optare per uno dei moltissimi modelli portatili disponibili in commercio.

La scelta in fatto di piccoli condizionatori portatili caldo freddo è davvero vasta: dai modelli monoblocco a quelli split, dalla variante on-off al climatizzatore portatile inverter, senza dimenticare i condizionatori portatili con pompa di calore, i modelli con il tubo e quelli che, invece, ne sono sprovvisti. É la normativa EN 14511 che si occupa di specificare sia definizioni come termini per classificare e regolare le prestazioni dei condizionatori d aria portatili, pompe di calore e refrigeratori e i cicli di processo, qualsiasi sia il sistema utilizzato dal dispositivo per modificare la temperatura dell’aria reimmessa in circolo.

Modello Caratteristiche
Monoblocco Detto anche climatizzatore portatile senza unità esterna, è costituito da un unico dispositivo tenuto all’interno dell’abitazione e generalmente dotato di un tubo di scarico per l’aria calda, da collocare all’esterno della casa
Split Detti anche condizionatori portatili con unità esterna, sono composti da due parti: una va tenuta all’interno dell’abitazione mentre l’altra, il condensatore, va installata all’esterno. Sono i modelli più potenti ed efficaci, ma leggermente meno pratici
Con pompa di calore Condizionatore portatile con pompa di calore è in grado di far abbassare le temperature durante l’estate e riscaldare i vari ambienti durante l’inverno. Climatizzatore portatile pompa di calore funziona meglio delle stufette elettriche
On-off Dotato di un tasto di accensione e spegnimento da pigiare quando vogliamo avviare condizionatore portatile senza tubo o con tubo, oppure quando vogliamo spegnerlo dopo aver raggiunto la temperatura desiderata
Inverter Condizionatore portatile inverter è in grado di accendersi e spegnersi automaticamente e in qualsiasi momento in modo da mantenere la temperatura all’interno della stanza sempre costante. È leggermente più costoso ma ci permette di ridurre notevolmente i consumi

Un’ulteriore distinzione deve essere fatta tra il modello con tubo esterno e condizionatore senza tubo di scarico. Gli apparecchi con il tubo devono generalmente essere situati sempre in prossimità delle finestre, soprattutto perché i tubi hanno una lunghezza media di 1,5 m circa e servono a scaricare all’esterno l’aria calda. Condizionatore portatile senza tubo, invece, funziona ad acqua e non ha la necessità di essere posizionato in prossimità delle finestre.

Per quanto concerne i condizionatori portatili senza tubo esterno sono leggermente meno efficaci, anche se gli ultimi modelli in commercio vantano delle prestazioni eccellenti, ma sono particolarmente pratici perché possono essere spostati con facilità da una stanza all’altra senza bisogno di una finestra nelle vicinanze, sono più leggeri e non ci costringono a forare il muro nel caso non sia presente una finestra. Inoltre, essendo così pratici e semplici da trasportare possono essere usati anche in viaggio, proprio come il condizionatore portatile camper.

Dato che climatizzatori portatili senza tubo funzionano principalmente ad acqua, è importante assicurarsi che il serbatoio a disposizione sia sufficientemente capiente da garantire un’autonomia di almeno 5-6 ore. Le dimensioni di questi modelli sono solitamente abbastanza compatte, quasi sempre si tratta di 30 cm di profondità, 40 cm di larghezza e 70 o 80 cm di altezza, per un peso variabile dai 25 fino ai 32 kg.

Alcune ruote hanno un sistema di stop

La scocca è realizzata prevalentemente in materiali plastici di ottima qualità, spesso lucidi e con effetto glossy per arredare con stile sia abitazioni private come uffici, sale d’aspetto o luoghi pubblici, dotata di maniglie per il trasporto e ruote piroettanti e antigraffio idonee ad ogni tipologia di pavimento, persino il parquet più delicato.

Sul top della struttura un display a LED o soft touch ci permette un rapido accesso a funzioni e impostazioni mentre lateralmente si può spesso trovare l’alloggiamento del telecomando per attivare il dispositivo a distanza, comodamente dal nostro divano. Sul retro infine è possibile trovare un pratico vano avvolgicavo che riduce l’ingombro quando non in uso. Il cavo può avere lunghezza di circa 2 m e permettere dunque di ruotare e spostare abbastanza agevolmente l’elettrodomestico senza dover cambiare presa di volta in volta, a meno che, ovviamente, non si stia cambiando stanza.

Potenza e portata

Una delle caratteristiche principali da tenere in considerazione al momento dell’acquisto di un climatizzatore condizionatore portatile senza tubo è proprio la capacità rinfrescante dell’apparecchio. Questo valore è piuttosto difficile da valutare e stimare correttamente poiché dipende da una moltitudine di fattori diversi e può variare a seconda delle condizioni ambientali, della grandezza della stanza o del numero di finestre. Limitandoci ad analizzare le caratteristiche tecniche dell’apparecchio, ci sono tre elementi da prendere in considerazione per avere una stima più o meno esatta del potere rinfrescante di uno strumento per aria condizionata portatile, ovvero

  • Portata
  • Potenza
  • Tipo di sistema refrigerante

La portata indica la quantità d’aria che riescono ad immettere in circolazione in 1 ora. Non a caso, la portata si esprime in metri cubi all’ora, m³/h, e maggiore è il suo valore maggiore sarà la quantità d’aria fresca immessa nella stanza. Nonostante sia difficile trovare dei valori medi, un modello con portata di circa 250/300/350 m³/h dovrebbe essere in grado di rinfrescare una stanza di medie dimensioni in tempi piuttosto brevi.

Ad ogni modo, il valore della portata da solo non è in grado di fornirci informazioni precise sulla capacità refrigerante dell’apparecchio. Per una stima più precisa dobbiamo necessariamente valutare anche la potenza del dispositivo e metterla in rapporto con la grandezza e le caratteristiche della stanza o dell’ambiente da raffreddare.

La potenza refrigerante si esprime in BTU/h

Anche in questo caso, maggiore è il valore della potenza, maggiore è la capacità refrigerante del condizionatore portatile in questione. In generale, per avere un’idea approssimativa della potenza necessaria a riscaldare una stanza, basta moltiplicare 350 BTU (British Termal Unit) per ogni metro quadro. In ogni caso, la potenza deve essere aumentata quando la stanza presenta finestre, se il sole batte direttamente all’interno, quando le pareti non sono bene isolate, in caso le luci della stanza emanano molto calore, se l’ambiente ospita persone o animali e quando all’interno della stanza vi sono dispositivi elettronici in funzione, come ad esempio computer o forni.

Infine, per quanto riguarda il sistema refrigerante possiamo dividere climatizzatori portatili in due grandi categorie

  1. Sistemi aria-aria
  2. Sistemi aria-acqua

I primi sono generalmente meno potenti e sfruttano lo scambio di fluidi, il cosiddetto ciclo termodinamico, per sottrarre l’aria calda presente all’interno di una stanza e reimmetterla in circolazione una volta raffreddata. Nel caso dei modelli con il tubo l’aria calda viene rilasciata fuori dall’abitazione mentre condizionatori portatili con pompa di calore sfruttano l’azione della pompa per modificare la temperatura nella stanza.

I secondi sono più potenti e sfruttano l’evaporazione dell’acqua per abbassare la temperatura. Per contro, però, questi modelli sono limitati dalla presenza di un serbatoio che deve essere rifornito periodicamente. In generale, un serbatoio con capacità di 8 o 10 l dovrebbe essere in grado di funzionare per almeno 5-6 ore consecutive senza bisogno di rabbocchi. All’interno di questa categoria troviamo alcuni dei modelli più funzionali, incluso il climatizzatore portatile senza tubo esterno.

Un cenno importante è da farsi sulla presenza di gas refrigeranti o climalteranti all’interno dell’elettrodomestico, ognuno dei quali è caratterizzato da uno specifico GWP, ovvero Potenziale di Riscaldamento Globale. Tali gas un tempo erano piuttosto inquinanti e pur non emettendo sostanze nocive risultavano comunque, a lungo andare, abbastanza dannosi a livello di impatto ambientale per via dell’effetto serra causato dalle emissioni di CO2. Si pensi ad esempio al gas R410 a comune nei modelli più datati, innocuo per l’uomo ma con un impatto sul riscaldamento globale di ben 2088 GWP.

Al giorno d’oggi si tende ad optare per gas naturali come il propano, i quali hanno invece un impatto ambientale bassissimo, come per esempio l’R290 con un GWP pari a 3. Entro il 2025 non sarà più possibile usare gas che superino il livello di 750 GWP, pertanto in fase di acquisto sarà bene orientarsi su una scelta responsabile e prediligere un modello che già da subito presenti caratteristiche conformi a tale allineamento e contribuiscano con un’attenzione e una cura adeguata alla salvaguardia del nostro pianeta.

Funzioni aggiuntive

Nonostante la funzione principale di questi strumenti sia di alterare la temperatura all’interno di un determinato ambiente, i condizionatori portatili sono spesso dotati di una serie di opzioni aggiuntive pensate per aumentarne la versatilità e l’efficienza, in taluni casi fungendo anche da deumidificatore e rendendo l’aria più secca e decisamente meglio tollerabile in caso di forte calura. Chiaramente più funzioni extra un dispositivo ha più il costo tenderà a salire. Inoltre, non tutti i modelli sono dotati delle stesse proprietà ma si tratta di un aspetto da valutare con attenzione prima di fare la propria scelta.

Funzione Caratteristiche
Deumidificazione Ci permette di regolare, aumentare o diminuire la percentuale di umidità nell’aria della stanza. Rimuovere l’umidità in eccesso può rendere l’aria molto più respirabile
Ventilazione In questa modalità l’apparecchio può agire come un semplice ventilatore e muovere più velocemente l’aria all’interno della stanza, solitamente si può scegliere tra 3 velocità diverse
Riscaldamento Condizionatori portatili caldo e freddo sono dotati di una pompa di calore che, durante l’inverno, è in grado di invertire il suo funzionamento e generare aria calda
Smart Permette a climatizzatori portatili caldo e freddo di accendersi e spegnersi automaticamente, variando autonomamente la potenza in base alla temperatura della camera
Sleep Può essere attivata quando desideriamo abbassare la rumorosità dell’apparecchio, ad esempio durante la notte se vogliamo un ambiente fresco ma non un ronzio costante

La possibilità di sfruttare tutte o solo alcune delle funzioni appena citate ci consente di gestire la temperatura all’interno della stanza con maggior precisione. Per di più, grazie al display, generalmente al led e integrato in quasi tutti gli apparecchi, possiamo impostare una temperatura predefinita e lasciare che il climatizzatore portatile caldo freddo senza tubo o con il tubo porti a termine il suo lavoro in piena autonomia.

Per una praticità ancora superiore, possiamo anche evitare di alzarci e gestire le impostazioni dal display, ma possiamo semplicemente utilizzare il pratico telecomando che troviamo generalmente incluso nella confezione, in questo modo potremo accendere, spegnere, abbassare o alzare la temperatura e impostare i momenti di accensioni e spegnimento se è presente la funzione timer, ovviamente, stando comodamente seduti a letto o sul divano. Il telecomando è particolarmente utile durante la notte quando vogliamo variare la temperatura, diminuire la rumorosità del dispositivo o spegnere l’apparecchio senza doverci alzare.

Il telecomando ci consente di gestire ogni funzione a distanza

Oltre a queste pratiche funzioni aggiuntive, esistono degli altri elementi semplici ma molto utili che rendono l’utilizzo di climatizzatori portatili senza tubo e con il tubo ancora più semplice. Tra i maggiormente apprezzati figura senza alcun dubbio il kit di fissaggio per facilitare il posizionamento del tubo di scarico fuori dalla finestra, incluso solitamente nella confezione originale e comprendente un tubo di circa 1,5 m con diametro variabile dai 12 ai 15 cm. Inoltre saranno presenti bocchette e anelli da posizionare sul vetro della finestra dopo averlo forato oppure in corrispondenza di tapparelle e porte scorrevoli.

Infine, se il modello in questione funziona con l’ausilio del gas refrigerante, potremmo aver bisogno di bombole di ricambio e di un kit per la ricarica. Quest’operazione deve essere effettuata quando i livelli di gas scendono al minimo e si tratta di un passaggio piuttosto semplice che può essere portato a termine anche dai meno esperti con facilità.

Consumi e rumorosità

Verificare il prezzo di un sistema per aria condizionata portatile prima di procedere all’acquisto è un passaggio molto importante. Tuttavia, dobbiamo tenere in considerazione una serie di costi aggiuntivi che ci troveremo inevitabilmente ad affrontare in seguito, primi fra tutti, i consumi energetici. Come quasi tutti gli elettrodomestici, anche climatizzatori portatili funzionano con l’ausilio della corrente elettrica; dobbiamo, perciò, stare attenti a non scegliere un modello che abbia consumi eccessivi e che rischi di far schizzare alle stelle la nostra solita bolletta.

Prima di passare a valutare la classe energetica dei vari prodotti, dobbiamo tenere a mente che alcuni modelli consumano più di altri. Ad esempio, un condizionatore portatile inverter è in grado di ridurre fino al 30% i consumi perché, invece di mantenersi sempre acceso come il modello on-off, è in grado di avviarsi e spegnersi automaticamente nonché di variare l’intensità per mantenere la temperatura costante all’interno della stanza. Per avere un’idea più precisa dei consumi di un apparecchio dobbiamo controllare la cosiddetta etichetta energetica obbligatoria (EER).

La dicitura EER indica la capacità di raffreddamento e l’energia elettrica assorbita

Sull’etichetta troviamo riportate alcune caratteristiche tecniche del prodotto come tipologia, possibilità di usarlo per riscaldare, classe di efficienza energetica e specifiche tecniche (kW). Tra tutti, il valore più importante da tenere in considerazione è quello della classe energetica. I modelli di classe A+++ sono indubbiamente quelli con i consumi minori mentre man mano che scendiamo con le 7 categorie previste (A++, A+, A, B, C, D) troviamo prodotti indubbiamente più economici ma dai consumi piuttosto elevati. Per un buon compromesso tra prezzo di partenza e costi in bolletta, è consigliabile optare per un modello almeno di classe A.

Classe di efficienza energetica Consumi annui medi (in kWh)
A+++, A++, A+ < 700-850 kWh
A < 890 kWh
B 890-950 kWh
C 950-1050 kWh

Infine, un’ultima caratteristica da tenere in considerazione prima di procedere con l’acquisto è la rumorosità, oggetto della norma EN 12102 che stabilisce i requisiti al fine di poter determinare il livello di potenza sonora o rumore aereo emesso dagli apparecchi secondo una procedura standardizzata e uguale per ciascun modello.

Il sistema di aria condizionata portatile può essere utilizzato in qualsiasi stanza e in ogni momento del giorno e della notte, pertanto non è consigliabile acquistare un dispositivo troppo rumoroso che potrebbe disturbarci mentre dormiamo o coprire il rumore di televisione o radio mentre ci rilassiamo. In generale la rumorosità media di questi prodotti è di circa 60-65 dB, ovvero il rumore prodotto da una conversazione standard tra 2 persone, ma alcuni modelli sono dotati della modalità Sleep pensata per ridurre le emissioni durante la notte che può far abbassare la rumorosità anche fino a 20-25 dB.

Manutenzione e pulizia

Al fine di essere certi che l’aria reimmessa in circolo dai nostri condizionatori portatili è necessario operare una frequente quanto semplice manutenzione e pulizia dei dispositivi, una serie di pochi e rapidi gesti capaci di assicurarci una durata maggiore nel tempo del nostro acquisto e un ambiente sempre salubre oltre che fresco.

Per la pulizia della scocca esterna, sovente in materiale plastico lucido e dunque soggetta a qualche traccia di impronte soprattutto in corrispondenza delle maniglie per il trasporto, sarà sufficiente munirsi di un panno morbido e poco detergente spray da spruzzare direttamente su di esso. In una sola passata ogni alone sarà eliminato e tutto tornerà brillante.

Grande attenzione deve essere posta nella pulizia della parte superiore che ospita il pannello dei controlli, spesso provvista di display a LED e tasti soft touch. Il panno dovrà sempre essere ben strizzato e passato con estrema delicatezza per mantenere intatta la funzionalità di ogni elemento.

Staccare sempre la presa di corrente prima di iniziare a pulire

Anche le ruote dei condizionatori portatili devono spesso essere liberate da tracce di polvere che potrebbero intralciarne lo scorrimento e un movimento fluido da un locale all’altro. Per far questo si potrà usare un’aspirapolvere con bocchetta a lancia per direzionare bene l’aspirazione, oppure un semplice panno morbido con poco spray antistatico.

Qualora fosse presente una tanica di raccolta questa va svuotata con una certa frequenza e ben asciugata di volta in volta per evitare la formazione di muffe e cattivi odori che verrebbero diffusi dalla potenza delle ventole. Nel caso del tubo di scarico verso l’esterno, flessibile e pieghettato, sia l’aspirapolvere che un panno umido risolveranno egregiamente il problema di qualche velo di polvere accumulatosi su di esso.

Infine, di qualche accorgimento in più necessita il filtro, spesso estraibile e lavabile, per il quale si consiglia di procedere seguendo pochi passi come

  1. Aprire l’alloggiamento ed estrarre il filtro se possibile
  2. Usare l’aspirapolvere per eliminare eventuali accumuli
  3. Immergerlo in un contenitore con acqua calda e sapone neutro
  4. Lasciare per 15 minuti completamente immerso
  5. Rimuovere eventuale sporco residuo con una spugna morbida
  6. Risciacquare sotto abbondante acqua corrente
  7. Asciugare perfettamente con un panno pulito e morbido
  8. Reinserire nell’apposito alloggiamento

Questa procedura è valida per i filtri in PVC, la maggior parte di quelli sul mercato nei modelli di condizionatore portatile caldo freddo. Se invece si dispone di un filtro contenente carboni attivi si dovrà provvedere ad un’asciugatura all’aria aperta, meglio se effettuata in una zona ventilata e non sotto luce diretta del sole. Ovviamente sarà bene evitare detergenti aggressivi e ci si dovrà ricordare di effettuare una pulizia completa almeno una volta al mese, soprattutto se si sta facendo un uso intensivo del climatizzatore portatile.

Recensioni dei modelli preferiti


Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P

Con un design retrò e una funzionalità assolutamente moderna e pratica, il climatizzatore portatile Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P è estremamente silenzioso e capace di creare in poco tempo il clima perfetto per vivere la vostra casa con il massimo del comfort.

Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P

Il modello più venduto

Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P

(3.7)

Offerta: EUR 849,00 Prezzo: 1061,25 Sconto: 212,25 (20%) *

Vai all'offerta

Quando il caldo inizia a farsi sentire non c’è nulla di meglio che cercare un momento di comfort e pieno relax in casa propria, e non sempre gli impianti fissi sono la soluzione ideale se si vive in appartamenti in affitto o se si è soliti spostarsi durante un periodo di vacanza in una casa di villeggiatura. Tra i migliori condizionatori portatili Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P spicca per il suo design di classe e deliziosamente retrò completamente italiano, compatto e dalle linee morbide, adatto ad ogni tipologia d’arredo.

Le sue dimensioni sono di 39,6 x 46 x 76,2 cm per un peso complessivo di 28,5 kg, in modo da poter sempre effettuare spostamenti rapidi ed agili grazie anche alle pratiche maniglie e alle ruote poste sul fondo. All’interno della confezione originale sono inclusi tutti gli elementi per un pratico fissaggio alla finestra, così da poter disperdere automaticamente la condensa senza necessità di un serbatoio interno, eliminando il fastidio di frequenti svuotamenti della tanica.

Funzione Silent System

Decidere dell’acquisto di condizionatori portatili piuttosto che fissi può essere vantaggioso non solamente in termini economici ma anche in merito alla possibilità di godere di maggiore libertà ed autonomia, posizionando il nostro acquisto dove più ci piace e consentendoci anche il lusso di cambiare idea e sperimentare soluzioni nuove, magari in relazione ad un cambio d’arredo. Ciò che più conta, qualora volessimo portare una dolce frescura in camera da letto, è però che il modello sia il più silenzioso possibile.

Grazie ad una progettazione ad hoc Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P presenta una funzione particolare chiamata Silent System, la quale dopo numerosi test di laboratorio si è resa capace di rendere il dispositivo più silenzioso del 10% quando settato sulla sua velocità minima. In questa modalità si riduce al minimo la potenza della ventola e il rumore che viene emesso è di circa 63 dB a 2 m di distanza, un po’ più basso rispetto a quello di 2 persone che si intrattengano in una normale conversazione.

Rispettoso dell’ambiente

Abbattere la calura nelle stanze in cui soggiorniamo spesso è un’esigenza, ma non per questo dobbiamo cedere alla tentazione di affidarci a prodotti poco rispettosi dell’ambiente. Il modello Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P è un condizionatore portatile silenzioso capace, nel suo piccolo, di non gravare sull’attuale e delicata condizione climatica mondiale. Il dispositivo giunge precaricato a casa nostra con 0.24 kg di gas refrigerante naturale del tipo R290, il quale ha un GWP pari a 3 e rappresenta dunque un impatto davvero irrisorio sul riscaldamento dell’ambiente.

Nonostante questo ha un’ottima capacità di refrigerazione di ben 12.000 BTU/h, dunque perfetta per portare alla nostra temperatura preferita stanze con dimensioni complessive di circa 35 metri quadrati. Inoltre la funzione Blu Air Technology diffonde il getto in modo armonico ed omogeneo per spingerlo più lontano ed evitare che si rinfreschi solamente la zona limitrofa all’apparecchio. Unitamente alla funzione Turbo, capace di portare la ventola ad una velocità considerevole per raggiungere con rapidità il risultato settato, e alla possibilità di operare su un display touch o su un praticissimo telecomando, questo modello presenta una funzione standby e una di deumidificazione che lo rendono completo e particolarmente comodo da usare anche per i meno esperti che si avvicinano con fiducia al mondo dei condizionatori portatili.


De Longhi Pac CN94 Pinguino

Tra i più famosi condizionatori portatili della nota casa produttrice, De Longhi Pac CN94 Pinguino è uno dei migliori grazie alla sua capacità di raffrescamento e alla semplicità d’uso, perfettamente accessibile a tutti gli utenti grazie alla presenza di un pannello di controllo soft touch e di un pratico telecomando.

De Longhi Pac CN94 Pinguino

Il prodotto migliore in assoluto

De Longhi Pac CN94 Pinguino

(3.8)

Offerta: EUR 698,99 Prezzo: 790,00 Sconto: 91,01 (12%) *

Vai all'offerta

In ufficio, in uno studio privato o semplicemente nella propria abitazione, il design gradevole e lineare di De Longhi Pac CN94 Pinguino dona all’arredo un tocco di pura modernità, proiettandoci in una dimensione in cui il caldo non è più una condizione da subire ma una variabile da poter dominare. Grazie al praticissimo pannello di controllo soft touch sarà possibile settare i comandi e scegliere quale sia la temperatura migliore per i nostri gusti o le nostre esigenze, il tutto in modo semplice ed immediato.

Le sue dimensioni sono di 44,9 x 39,5 x 75 cm mentre il suo peso è di 30 kg, facilmente gestibile negli spostamenti per merito anche di maniglie laterali e ruote appositamente ideate a tal scopo. Il gas refrigerante utilizzato è di tipo R410A, per avere sempre il più basso impatto ambientale e prenderci cura del nostro pianeta, mentre la potenza frigorifera è di 2,6 kW e colloca l’apparecchio in classe energetica A, nella media rispetto ai prodotti simili della stessa categoria.

Versatile e multifunzione

Se quello che state cercando è un modello monoblocco Aria- Aria privo di tanica, tra i condizionatori portatili più completi di certo c’è De Longhi Pac CN94 Pinguino, capace di svolgere ben 3 funzioni separatamente, in base alle variabili necessità nel corso dell’anno, all’alternarsi delle stagioni. Questo apparecchio può infatti essere impiegato come condizionatore portatile ma anche come deumidificatore o semplice ventilatore. Se nel primo caso ci troviamo di fronte a una capacità di refrigerazione di 10.500 BTU/h, nel secondo potremo scegliere di eliminare l’umidità in eccesso con una capacità di 1,5 l/h.

Qualora si volesse invece usare come semplice ventilatore potremo comunque contare su 3 differenti velocità della ventola, influendo sulla rapidità d’azione del dispositivo che dà il meglio di sé in ambienti che non superino i 90 metri cubi. Il pratico kit incluso nella confezione ci consente sia di forare il vetro della finestra per far fuoriuscire il tubo flessibile, lungo 120 cm e con un diametro di 13 cm, come di usare una parte terminale da porre sotto la tapparella chiusa per far fuoriuscire il calore senza dover decidere una collocazione permanente eseguendo lavori specifici e irreversibili.

Comandi e filtro

Una volta scelta la modalità d’uso del nostro climatizzatore portatile De Longhi Pac CN94 Pinguino, i comandi possono essere effettuati manualmente e direttamente sul pannello posto nella parte superiore della scocca oppure, in alternativa, a distanza usando il pratico telecomando in dotazione, alternativa davvero utile se si è posizionato l’apparecchio dall’altra parte della stanza e non si desidera alzarsi ogni volta per modificare impostazioni, accensione o spegnimento. Il timer da 24 h ci permette inoltre di decidere orario di avvio e stop memorizzandoli in precedenza, per trovare casa fresca al nostro rientro ad esempio.

Altra interessante caratteristica da considerare, soprattutto per chi ha in famiglia soggetti allergici o con problemi a carico dell’apparato respiratorio, è la presenza di un ottimo filtro per l’aria estraibile e lavabile in pochi e semplici gesti il quale, grazie alle sue proprietà elettrostatiche, ci libera efficacemente dalla polvere e rende l’aria più pura, da respirare a pieni polmoni. Tutto ciò contribuisce a donarci un comfort assoluto e una sicurezza senza paragoni che di certo ci rasserenano e contribuiscono a farci godere la nostra oasi di relax e refrigerio.


Trotec PAC 2610 E

Compatto e resistente, Trotec PAC 2610 E è tra i condizionatori portatili più affidabili e robusti, perfetto per garantirvi in breve tempo un clima adeguato al lavoro, al sonno o ad un momento di puro relax senza incidere eccessivamente sulla bolletta.

Trotec PAC 2610 E

Miglior rapporto qualità e prezzo

Trotec PAC 2610 E

(4.4)

Offerta: EUR 893,00 Prezzo: 1000,00 Sconto: 107,00 (11%) *

Vai all'offerta

Nel vostro ufficio, in una sala d’aspetto o all’interno del vostro appartamento o della casa presa in affitto per le vacanze non sempre c’è la possibilità di effettuare dei lavori per un impianto fisso, e in questi casi i condizionatori portatili giungono in nostro soccorso, risolvendo il problema del caldo eccessivo in pochi attimi. Il valido e solido Trotec PAC 2610 E ci consente di scegliere la temperatura desiderata tramite il pannello sulla parte superiore o mediante il pratico telecomando.

Rotelle e maniglie semplificano e alleggeriscono il lavoro di spostamento, consentendoci di muovere anche con una sola mano l’apparecchio, le cui dimensioni sono di 38 x 37 x 77 cm per 27,5 kg di peso. Griglie e filtro sono removibili per una più facile detersione, ed è consigliato rimuovere spesso la polvere per un’aria sempre perfettamente pura e pulita che tutti potranno serenamente respirare senza alcun problema.

Ventola automatica

I meno avvezzi nell’uso dei condizionatori portatili potrebbero trovare problematico all’inizio confrontarsi con prodotti complessi e ricchi di funzioni. Pur prevedendo 3 modalità differenti, condiziona, ventila e deumidifica, Trotec PAC 2610 E è davvero di utilizzo intuitivo e rapido, dote preziosa da non sottovalutare soprattutto se il prodotto è destinato anche a persone anziane che devono sempre poter interagire con esso nel migliore dei modi.

Inoltre in modalità “Automatico” il ventilatore saprà scegliere da sé la velocità più adatta, rilevando la temperatura circostante ed adattandosi ad essa per garantirvi sempre un risultato eccellente. Ad ulteriore semplificazione del processo, la funzione timer ci permette di stabilire in anticipo a che ora azionare o far spegnere il dispositivo, per evitare inutili sprechi di corrente e godere appieno di un ambiente sempre adatto ad accogliere noi e la nostra famiglia in qualsiasi stagione.

Completo ed efficace

Il pannello di controllo a membrana e il telecomando a infrarossi a lungo raggio hanno scritte e icone chiare per guidarci nella scelta delle impostazioni e farci ottenere sempre i risultati sperati. La modalità notturna è ideata in modo intelligente per far aumentare la temperatura molto lentamente, in modo da non doverci svegliare infreddoliti al mattino o cercare un lenzuolo durante le afose nottate estive. Le operazioni di svuotamento inoltre sono davvero ridotte al minimo, grazie alla modalità di riciclaggio della condensa.

Infatti, diversamente da altri condizionatori portatili, Trotec PAC 2610 E ricicla in modo autonomo la condensa che si è creata e la impiega per effettuare il raffreddamento del condensatore, facendo evaporare gran parte dell’acqua. La capacità di raffreddamento è di 2,6 kW e la potenza di raffreddamento di 9000 Btu, con un assorbimento massimo di 1 kW, dunque si potranno usare in contemporanea anche altri elettrodomestici senza timore di sovraccaricare la rete e far saltare la luce. In modalità deumidificatore il dispositivo riesce ad avere prestazioni fino a 1,4 l/h, in modo da creare un ambiente di soggiorno gradevole mentre, qualora non si usasse per un determinato periodo, una specifica funzione di autopulizia elimina la condensa in eccesso e ci assicura di conservare l’apparecchio senza alcun tipo di problema.


Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P

Ecologico ed efficiente, Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P è uno tra i condizionatori portatili maggiormente attenti all’ambiente. L’impiego di gas naturale a basso impatto sul riscaldamento globale è un esempio di cura e attenzione sia per la nostra salute che per il pianeta.

Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P

Buona alternativa

Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P

(3.7)

Offerta: EUR 429,00 Prezzo: 536,25 Sconto: 107,25 (20%) *

Vai all'offerta

Poter contare sempre sui prodotti migliori è importante, soprattutto quando dal loro funzionamento dipende il benessere nostro e dei nostri cari. Bimbi piccoli e persone anziane mal sopportano repentini sbalzi di temperatura e si rivela dunque opportuno scegliere condizionatori portatili adeguati a svolgere il loro compito in modo intelligente e senza ripercussioni sulla nostra salute. Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P è caricato con 0,15 kg di gas refrigerante naturale di tipo R290, con un impatto minimo sul riscaldamento globale, quantificabile in appena GWP=3.

La sua classe energetica è A, in linea con la maggior parte dei concorrenti e di certo non eccessivamente gravosa in bolletta, per una capacità di refrigerazione di 9.000 BTU/h e un indice di efficienza energetica nominale di 2,6 EER. La capacità di deumidificazione è invece di 2,14 l in un’ora, un toccasana nelle giornate piovose o quando in casa l’aria è talmente pesante da risultare irrespirabile.

Ingombro ridotto

Spesso si sceglie di usare una soluzione fissa per risparmiare spazio ed evitare di intralciare i movimenti in stanze molto piccole o già piene di mobili. Ottimizzare i metri quadri che abbiamo a disposizione non è sempre semplice, vista la moderna tendenza di ridurre le dimensioni degli appartamenti, ma non per questo si dovrà rinunciare a un clima fresco e accogliente per la nostra casa. Il climatizzatore portatile Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P misura solamente 34,5 x 35,5 x 70,3 cm, per un peso complessivo davvero esiguo di soli 25,5 kg.

Le 4 ruote poste sul fondo sono completamente piroettanti, assicurandoci dunque una praticità di manovra incredibile e una rotazione dell’apparecchio in ogni direzione, non costringendoci dunque a spingerlo solo avanti o indietro. Le ruote sono ampie e delicate sulla pavimentazione, non lasciano striature né segni e sono estremamente scorrevoli. I fori laterali fungono da maniglie, lasciando il design estremamente compatto e gradevole da vedere, perfetta espressione di un made in Italy di qualità ed eleganza perfetti in qualsiasi ambiente.

Comfort garantito

Dovremmo sempre scegliere prodotti che ci soddisfino a tutto tondo, e nel caso specifico dei condizionatori portatili questi non devono solamente rinfrescare una stanza a nostro piacere, ma anche e soprattutto consentirci un’interazione semplice ed immediata, un uso intuitivo e rapido anche per i neofiti o chi non abbia voglia di studiare un intero libretto delle istruzioni prima di combattere il caldo con tutte le armi a propria disposizione.

Il modello Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P vanta un pannello con display touch semplicissimo da usare, dal quale poter selezionare la temperatura desiderata, mediante il “+” o il “-“, e le funzioni proposte. Basterà una leggera pressione sull’icona corrispondente per attivare il climatizzatore portatile scegliendo il fiocco di neve, il deumidificatore optando per la goccia o il ventilatore contrassegnato da una ventola. Il timer ha durata massima di 12 h, la funzione “Sleep” riduce il rumore, portandolo a 62 dB, e la velocità della ventola mentre la modalità “Turbo” la intensifica per risultati maggiori in minor tempo.


Opinioni finali, offerte e prezzi

L’acquisto di condizionatore portatile con pompa di calore è consigliato a quanti non dispongono di un impianto di condizionamento fisso e a tutti coloro i quali ritengono che l’azione di un ventilatore non sia sufficiente ad abbassare le temperature all’interno della propria abitazione ma desiderano un dispositivo completo adatto ad ogni stagione. Per orientarci all’interno della vasta gamma di modelli disponibili in commercio dobbiamo avere le idee chiare sulle nostre esigenze, sul budget a nostra disposizione e sul tipo di apparecchio che desideriamo.

Una prima distinzione da fare è tra condizionatori portatili senza tubo e quelli con il tubo, o tra modelli con unità esterna e quelli senza; successivamente, possiamo passare ad analizzare la portata, la potenza, le specifiche tecniche, le funzioni aggiuntive, i consumi, la rumorosità e, chiaramente, il prezzo.

Se volete puntare su un prodotto potente che abbia un ottimo rapporto qualità prezzo, tra i migliori condizionatori portatili Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P è di certo una garanzia. Sobrio ed essenziale questo condizionatore portatile silenzioso ha un display touch a sfioro e distribuisce uniformemente l'aria fresca per creare ambienti perfetti da vivere insieme alla vostra famiglia, il tutto in modo estremamente rapido. Il suo costo è di fascia media, ma i risultati sono davvero eccellenti e non hanno nulla da invidiare a prodotti più onerosi.

Per quanti desiderano invece rinfrescare ambienti leggermente più piccoli ma non vogliono rinunciare all'affidabilità di una nota casa produttrice, leader nel settore da anni, De Longhi Pac CN94 Pinguino è il miglior condizionatore portatile che si possa desiderare. Compatto e semplicissimo da trasportare coniuga in sé tutte le caratteristiche che un ottimo modello dovrebbe avere, unitamente a consumi non eccessivi e ad una buona silenziosità. Il suo costo, tra i prezzi dei concorrenti, è da considerarsi di fascia media, perfetta espressione della sua qualità.

Dedicato a chi non bada a spese per acquistare sempre la migliore offerta Trotec PAC 2610 E si rivela davvero una bella scoperta. Questo condizionatore portatile ha una portata d'aria considerevole e adatta a portare refrigerio anche in ambienti piuttosto grandi in breve tempo, mentre il filtro estraibile e lavabile ci assicura un'aria pulita e salubre da respirare, anche in presenza di soggetti delicati come bimbi, persone allergiche o asmatiche. Il suo prezzo, per quanto da considerarsi di fascia alta, è spesso in sconto, dunque un'occasione da prendere al volo.

Infine, se il vostro scopo è quello di scegliere un prodotto che sia rispettoso dell'ambiente pur svolgendo egregiamente il suo lavoro, Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P è ciò che fa per voi. Il gas refrigerante naturale contenuto al suo interno ha un impatto irrisorio sul riscaldamento globale e grazie alla funzione turbo ogni zona della camera sarà raggiunta, rinfrescata e deumidificata in pochissimo tempo. Inoltre il suo prezzo è di fascia medio bassa, particolarmente economico rispetto a modelli simili.

Nonostante il costo di un modello portatile sia decisamente inferiore rispetto a quello di un impianto fisso, acquistare un prodotto di qualità può rivelarsi oneroso, perciò è sempre bene tenere d’occhio le offerte del momento per non lasciarsi sfuggire eventuali sconti. Al di là della spesa iniziale è importante tenere in considerazione anche i consumi del climatizzatore portatile.

Optare per un modello più economico ma di classe energetica bassa potrebbe farci risparmiare in partenza ma far schizzare alle stelle i costi in bolletta. Perciò, prima di procedere all’acquisto, è fondamentale prendere in considerazione tutte le variabili e, se possibile, consultare o chiedere le opinioni di altri utenti.

Quale scegliere? (OFFERTE & PREZZI)
Prodotto Offerta / Prezzo Sconto Voto
Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P Olimpia Splendid 01919 Dolceclima Silent 12 P EUR 849,00 1061,25 * EUR 212,25 (20%) (3.7)
De Longhi Pac CN94 Pinguino De Longhi Pac CN94 Pinguino EUR 698,99 790,00 * EUR 91,01 (12%) (3.8)
Trotec PAC 2610 E Trotec PAC 2610 E EUR 893,00 1000,00 * EUR 107,00 (11%) (4.4)
Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P Olimpia Splendid 01914 Dolceclima Compact 9 P EUR 429,00 536,25 * EUR 107,25 (20%) (3.7)

Domande frequenti

Come funzionano i condizionatori portatili?

Mini condizionatori portatili sono in grado di raffreddare la temperatura all’interno di stanze e ambienti di piccole e medie dimensioni. Sono generalmente dotati di un tubo da posizionare fuori dalla finestra per il riciclo dell’aria ma i sistemi di climatizzazione condizionale portatile senza tubo sono senza unità esterna e risultano più pratici e versatili. Alcuni modelli sono dotati anche delle funzioni di ventilazione, deumidificazione e perfino riscaldamento.

Come si ricaricano i condizionatori portatili?

La maggior parte dei condizionatori portatili con unità eterna funzionano grazie all’ausilio di un gas refrigerante che deve essere ricaricato periodicamente con l’ausilio di un apposito kit, un’operazione molto semplice effettuabile anche dai meno esperti senza alcun rischio.

Sono rumorosi?

I condizionatori portatili silenziosi sono i modelli migliori poiché non rischiano di disturbarci, soprattutto durante la notte. L’emissione di rumore si aggira generalmente sui 60-70 dB ma è spesso possibile sfruttare la modalità Sleep per ridurre la rumorosità diminuendo leggermente l’intensità del flusso d’aria.

Quali sono i vantaggi dei condizionatori portatili senza tubo esterno?

I condizionatori portatili senza tubo di scarico sono decisamente più pratici, anche se leggermente meno potenti rispetto ai modelli con il tubo. I climatizzatori portatili senza unità esterna e senza tubo non hanno bisogno di essere posizionati in prossimità di finestre e possono essere spostati con maggior facilità da una stanza all’altra.

Come funziona condizionatore portatile inverter?

Un climatizzatore portatile inverter è leggermente più costoso rispetto alla variante on-off ma ci permette di ridurre notevolmente i consumi e i costi in bolletta poiché è in grado di accendersi e spegnersi autonomamente per mantenere la temperatura all’interno della stanza sempre costante, ovviamente rispettando i gradi impostati preventivamente.

Di quali funzioni può essere dotato un mini condizionatore portatile senza unità esterna?

Anche se non tutti i modelli vantano le stesse opzioni, le più comuni sono quelle di autospegnimento, abbassamento dei decibel, ventilazione, deumidificazione, variazione automatica della temperatura e, in alcuni casi, riscaldamento. Inoltre, i modelli dotati di timer ci consentono di programmare l’ora di accensione e spegnimento.

Qual è la differenza tra i modelli split e i monoblocco?

I modelli monoblocco sono condizionatori portatili senza unità esterna e sono costituiti da un unico corpo mentre quelli split sono condizionatori portatili con unità esterna che devono essere collegati ad un condensatore installato all’esterno della casa, generalmente in terrazza o in un luogo riparato.

Quanto impiegano a raffreddare una stanza?

Le tempistiche di raffreddamento dipendono da diversi fattori come metratura da coprire, potenza dei condizionatori portatile, portata d’aria e umidità. In generale, un modello di fascia media riesce a raffreddare la temperatura all’interno di una stanza di 20-40 m² in tempi piuttosto brevi. Per una stima approssimativa delle tempistiche basta moltiplicare ogni m² per un valore di 350 BTU e confrontare il risultato con la potenza del climatizzatore portatile caldo freddo in questione.