Migliore cyclette pieghevole del 2020

Migliore cyclette pieghevole del 2020

Per tutti coloro i quali uscire di casa per fare sport rappresenta un ostacolo, la cyclette pieghevole è un attrezzo per l’home fitness pratico e versatile che ci consente di allenarci tra le mura domestiche anche quando non abbiamo molto spazio a disposizione. Con un modello moderno, pratico e sofisticato come Ultrasport F-Bike, poi, è possibile scegliere tra vari livelli di resistenza diversi, monitorare l’andamento dell’allenamento e i propri miglioramenti.

Confronto dei modelli migliori

Ultrasport F-Bike

Il modello più venduto

Ultrasport F-Bike

(4.5)

Offerta: 114,99 € Prezzo: 143,74 Sconto: 28,75 (20%) *

  • Veloce da montare e ripiegare prima e dopo l’uso
  • 8 livelli resistenza per allenamento personalizzato
  • Con display a cristalli liquidi e funzione computer

Leggi la recensione

Diadora Smarty

Il prodotto migliore in assoluto

Diadora Smarty

(4.2)

Offerta: 129,00 € Prezzo: 161,25 Sconto: 32,25 (20%) *

  • Regolazione manuale dello sforzo su 8 livelli diversi
  • Modello a resistenza magnetica, pedivella di 3 pezzi
  • Rivelazione cardiaca monitora l'allenamento

Leggi la recensione

Ultrasport F-Bike 200B

Ottima alternativa

Ultrasport F-Bike 200B

(4.5)

Offerta: 144,99 € Prezzo: 181,24 Sconto: 36,25 (20%) *

  • Poco ingombrante design nuovo e telaio pieghevole
  • 8 livelli di resistenza da modificare manualmente
  • Display a cristalli liquidi alimentato con batteria

Leggi la recensione

Come scegliere

Usi e vantaggi

Mantenersi in forma e trovare del tempo da dedicare all’esercizio fisico diventa sempre più difficile. Le giornate non sono mai abbastanza lunghe per portare a termine tutti gli impegni quotidiani e le palestre e i centri sportivi sembrano sempre troppo lontani quando si è esausti dopo il lavoro o il meteo non ci assiste riservandoci pioggia e freddo o un caldo estenuante appena varcata la soglia di casa.

Per tutti questi motivi, sempre più persone stanno decidendo di realizzare delle postazioni di home fitness anche in poco spazio per potersi allenare nel proprio appartamento come e quando desiderano, senza dover uscire, prendere la macchina o la bicicletta e rispettare gli orari e i tariffari spesso poibitivi delle palestre e dei vari centri di allenamento.

Purtroppo, però, non tutti dispongono dello spazio sufficiente e necessario per creare una piccola palestra fatta in casa. Questo potrebbe essere un problema per chi abita in appartamenti, ha bimbi piccoli che girano per tutte le stanze ed invadono ogni spazio con i loro giocattoli e chi ha ormai saturato gli spazi disponibili con mobili e oggetti vari.

In questi casi, l’unica soluzione è optare per degli strumenti di allenamento salvaspazio che possano essere tirati fuori, montati e smontati all’occorrenza, proprio come la pratica cyclette pieghevole.

É piccola, discreta e non ingombra ma è soprattutto utile

Il vero punto di forza di questo attrezzo per l’home fitness, infatti, è proprio il fatto che, grazie alla sua struttura richiudibile e alle varie possibilità di regolazione consentite, la cyclette pieghevole salvaspazio può essere riposta in un angolo dopo l’uso, senza che si trasformi in un elemento d’arredo permanente ed ingombrante nel poco spazio disponibile.

A differenza dei modelli classici quindi le cyclette pieghevoli, pur consentendo anch’esse varie regolazioni, hanno dimensioni inferiori, un volano più piccolo, un peso ridotto e possono essere spostate agevolmente da una stanza all’altra anche da una persona sola.

Solitamente si tratta di attrezzature per il fitness la cui altezza, ad elementi aperti e pronti all’uso, è compresa in un range tra 1,20 e 1,50 m, mentre è la larghezza che, mediante un sistema centrale di perni, si riduce notevolmente arrivando ad occupare ad elementi chiusi da un massimo di 80 o 90 cm, fino quasi alla metà dello spazio, quindi 40 o 50 cm in meno, per agevolare l’utente durante le fasi di inutilizzo, quando si dovrà riporre il tutto.

Anche il peso della cyclette pieghevole è contenuto per limitare lo sforzo negli spostamenti, e va solitamente dai 17 ai 20 kg. Chiaramente, però, trattandosi di uno strumento che fa della leggerezza e della discrezione il proprio punto di forza, non possiamo certo aspettarci che la cyclette ripiegabile abbia la stessa stabilità e robustezza dei più potenti e sofisticati modelli verticali o orizzontali  di cyclette magnetica che si trovano spesso anche nelle palestre.

Fortunatamente, il mondo di questi attrezzi da fitness è molto vario, non a caso possiamo scegliere tra una serie davvero molto vasta di modelli di cyclette pieghevoli,ognuno dei quali ha delle caratteristiche uniche ed è per questo che ogni variante è indicata per un uso specifico e risponde ad esigenze diverse.

Ad esempio, il modello verticale è il più simile alla classica bici da strada e viene utilizzato per allenare gli arti inferiori, mentre la cyclette pieghevole è di certo la migliore alleata di tutti coloro che hanno problemi di spazio in casa ma che non vogliono comunque rinunciare ad una soluzione completa e al loro allenamento quotidiano.

Di conseguenza, per via della sua struttura e della sua conformazione, la cyclette pieghevole in genere può supportare un carico massimo di 100 kg e non è adatta agli individui particolarmente alti.

Essa non è pensata per atleti e persone in sovrappeso, ma è la scelta migliore per individui normopeso e con un’altezza nella media, orientativamente sotto 1,90 m, che desiderano acquistare uno strumento pratico, versatile ed economico con cui fare degli allenamenti di intensità standard per mantenere la forma fisica, ritalgiandosi anche solo poco spazio in un angolo di casa.

Elementi strutturali

La struttura di una ciclette pieghevole è molto simile a quella di una classica bici da camera verticale, per quanto si ravvisino delle differenze, soprattutto, come già detto, in relazione allo spazio occupato. La struttura è composta da:

  • Telaio richiudibile
  • Ruote per trasporto
  • Piedini d’appoggio
  • Display LCD
  • Manubri
  • Volano
  • Pedali
  • Sellino

Quando si pensa a come scegliere l’articolo migliore, è bene saper che la caratteristica distintiva di una cyclette pieghevole è data proprio dal telaio che, nella maggior parte dei casi, può essere aperto e richiuso a X. In altre parole, una volta finito l’allenamento possiamo sbloccare il gancio di sicurezza, se presente, ed avvicinare i manubri e la sella tra di loro. In questo modo, da una forma a X la cyclette pieghevole assumerà una posizione a I e l’ingombro verrà ridotto notevolmente, quasi della metà.

Per poter facilitare quest’operazione, il volano è generalmente posizionato nella parte anteriore delle cyclette pieghevoli e ha un peso compreso solitamente tra i 5 e gli 8 kg: più è leggero meno resistenza opporrà alla pedalata, quindi più indicato sarà a chi non ha molta forza nelle gambe e magari, proprio per questo, non ama le gite in bicicletta ma desidera fare comunque un movimento simile per mantenersi agile.

Il telaio stesso della cyclette pieghevole risulta molto più leggero e maneggevole rispetto a quello delle classiche cyclette orizzontali o verticali, realizzato con materiali come l’alluminio, resistente ma al contempo duraturo e robusto.

ComponenteCaratteristiche
ManubriGeneralmente ricoperti da materiale antiscivolo e antisudore, spesso hanno sensori hand pulse integrati e devono essere facili e comodi da impugnare
DisplayLCD, o a cristalli liquidi, ci fornisce informazioni preziose riguardo l’andamento dell’allenamento e permette di scegliere tra vari programmi preimpostati, ove presenti
VolanoRappresenta l’elemento più importante poiché conferisce aderenza al suolo e stabilità. Nei modelli pieghevoli è piuttosto piccolo per non risultare troppo ingombrante
PedaliNei modelli ripiegabili non sono troppo larghi, possono essere ricoperti con materiale antiscivolo e integrati con le classiche fascette che stabilizzano il piede durante la pedalata
SellaPuò essere facilmente regolata sia verticalmente che, in alcuni casi, anche orizzontalmente. Non è particolarmente larga ma comunque comoda e confortevole
PiediniSono antiscivolo e conferiscono aderenza e stabilità, soprattutto durante gli allenamenti più intensi, consentendo di usare la bike su qualsiasi superficie
RotelleFacilitano il trasporto dell’attrezzo da una stanza all’altra, dettaglio molto importante dato che la cyclette pieghevole viene quasi sempre riposta in un angolo dopo l’uso

La qualità e le caratteristiche della varie componenti nelle cyclette pieghevoli variano da modello a modello, sebbene quasi sempre vi sia la possibilità di adattare l’attrezzo al proprio fisico, ad esempio scegliendo la corretta posizione del sellino regolabile in altezza. Inoltre, in alcuni casi si possono trovare elementi aggiuntivi come, ad esempio, lo schienale. Nel caso della cyclette pieghevole con schienale, infatti, la sella è integrata con un piccolo supporto lombare imbottito che permette all’utente di rilassare la schiena e, appunto, la fascia lombare durante l’allenamento e che rende la pedalata più fluida e scorrevole.

I modelli di cyclette pieghevole con lo schienale sono particolarmente indicati per chi tende ad accumulare tensione sulla schiena e per chi ha delle leggere difficoltà motorie. Un ultimo cenno andrebbe di certo fatto sulla tipologia di resistenza o sistema frenante, che può essere di tipo magnetico o meccanico.

Se una ciclette pieghevole con resistenza magnetica è più leggera e consente regolazioni progressive, di contro una cyclette richiudibile con sistema frenante meccanico è sicuramente più stabile, e per questa ragione adatta anche ad allenamenti prolungati, faticosi e maggiormente intensi.

Un’altra differenza è la manutenzione richiesta che, mentre per la cyclette magnetica è pressoché nulla, nel caso di modelli meccanici potrebbe rendersi necessaria, solo qualora la cinghia della cyclette pieghevole dovesse usurarsi o rompersi dopo anni di allenementi intensi e prolungati.

Programmi e funzioni

La struttura delle cyclette pieghevoli è piuttosto semplice e leggermente meno stabile e sofisticata rispetto a quella della classica bike verticale. Ciò significa che anche a livello di caratteristiche tecniche la cyclette pieghevole non può necessariamente essere alla pari dei modelli più potenti di bicicletta da camera.

Infatti, è molto raro che una bici da camera pieghevole sia dotata di programmi di allenamento preimpostati, soprattutto perché questi modelli sono adatti ad un esercizio sporadico e non particolarmente intenso e, per forza di cose, non sono in grado di supportare allenamenti a velocità molto elevate.

Tuttavia, alcuni modelli di cyclette pieghevole particolarmente innovativi e robusti ci permettono di scegliere tra alcuni programmi di allenamento preimpostati senza dover effettuare una continua regolazione, magari perché in casa in più di un utente desidera allenarsi. Alcuni esempi proposti dalle migliori cyclette pieghevoli sono:

  1. Allenamento aerobico
  2. Allenamento anaerobico
  3. Allenamento brucia grassi
  4. Allenamento defaticante
  5. Allenamento tonificante

In base ai nostri obiettivi quindi potremo scegliere tra varie opzioni preimpostate che ci guidano durante tutta la durata dell’allenamento con cyclette pieghevole salvaspazio e ci permettono di raggiungere i traguardi desiderati in tempi più brevi e senza una regolazione manuale da ripetere di volta in volta.

Vogliamo aumentare la massa muscolare? Perdere peso? Migliorare il cardio? Ognuna delle opzioni offerte dalle migliori cyclette pieghevoli rappresenta un buon vantaggio quando ci riduciamo all’ultimo per tentare di tornare in forma prima della prova costume o quando dobbiamo riprenderci dolcemente e gradualmente da un lungo periodo di inattività.

Ad ogni modo, la maggior parte delle bici da camera pieghevoli non ci offrono questa pratica opzione, ma ciò non significa che non possiamo fare allenamenti altrettanto mirati ed efficaci. In questi casi, basta variare manualmente i livelli di resistenza della nostra cyclette magnetica, che sono generalmente 8, e aumentare o diminuire la velocità di pedalata.

Ad esempio, se vogliamo aumentare la massa muscolare con cyclette pieghevole e fare uno sforzo più intenso, possiamo ruotare la manovella verso i numeri più alti della scala (7-8): in questo modo ci troveremo a dover imprimere una forza notevole sui pedali per poter mantenere una buona velocità.

Se invece con la cyclette pieghevole desideriamo fare un allenamento defaticante o un esercizio di media intensità ma prolungato nel tempo, dovremo optare per dei livelli più bassi (3-4-5).

I principianti dovrebbero iniziare con i livelli più bassi e aumentare l’intensità gradualmente

Infatti, secondo le opinioni degli esperti, le tempistiche e la gestione dell’allenamento sono fondamentali per ottenere dei buoni risultati con una cyclette pieghevole salvaspazio.

Iniziare subito con livelli eccessivamente alti e resistenze troppo elevate potrebbe scoraggiare gli utenti alle prime armi che si troverebbero in difficoltà e non riuscirebbero ad apprezzare l’esercizio che una cyclette pieghevole consente di fare. Al contrario, gli utenti più allenati dovrebbero cercare di superare i propri limiti e di puntare ad esercizi sempre più intensi.

Informazioni utili

Nonostante si tratti di apparecchi dalle dimensioni ridotte e non particolarmente sofisticati, le cyclette pieghevoli sono comunque sempre dotate di un piccolo computer in grado di rilevare e di trasmettere al display a cristalli liquidi delle informazioni preziose relative all’andamento dell’allenamento e alla nostra performance.

Nella maggior parte dei casi, lo schermo della bici pieghevole è piuttosto piccolo quindi i valori compaiono uno alla volta alternandosi durante tutta la durata dell’esercizio. In generale, i dati rilevati dal computer sono:

  • Distanza percorsa, solitamente espressa in km
  • Tempo trascorso dall’inizio della sessione
  • Calorie bruciate durante l’allenamento
  • Velocità e cadenza della pedalata

Sin dalla prima pedalata, la distanza percorsa dall’inizio dell’allenamento viene espressa in km, e spesso è possibile ottenere dal computer un riepilogo di tutta la strada percorsa fin dal primo utilizzo dell’attrezzo o almeno dall’ultimo reset.

Il tempo trascorso dall’inizio dell’allenamento con la cyclette pieghevole viene invece espresso in minuti e in alcuni casi è possibile settare sul computer un cronometro o un vero e proprio count down, con una regolazione che parta all’inizio della pedalata e che ci accompagni fino a quando non abbiamo corso per tutto il tempo necessario.

Dato che in molti usano la bici da camera, indipendentemente dal modello, per perdere qualche chiletto di troppo e ritornare in forma, il conteggio delle calorie bruciate è uno dei valori più importanti da tenere sotto controllo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi si tratta di un valore approssimativo e non di una stima precisa calcolata dal computer sulla base delle effettive caratteristiche individuali dell’utente.

Sul piccolo schermo del computer spesso compaiono dei valori relativi alla velocità di pedalata e alla cadenza media che indica il numero medio di pedalate per minuto. Per personalizzare un allenamento con la cyclette pieghevole è possibile porsi come obiettivo il mantenimento di una certa velocità o di una certa cadenza per tutta la durata dell’esercizio.

Oltre a questi dati, quasi tutte le bici da camera sono in grado di rilevare anche la frequenza cardiaca dell’utente. Il battito viene rilevato tramite dei sensori hand pulse che si trovano sui manubri o, in alternativa, può essere calcolato utilizzando la classica fascetta toracica o la clip da orecchio.

L’utilizzo di questi due metodi alternativi dipende dalla compatibilità della bici con la tecnologia wireless sfruttata da clip e fascia toracica.

Tenere sotto controllo l’andamento del battito e la frequenza cardiaca è particolarmente utile per monitorare i propri miglioramenti o peggioramenti nel tempo, e per verificare l’efficacia dell’allenamento che si è scelto di intraprendere e portare avanti con questo particolare tipo di bicicletta.

Inoltre, facendo riferimento a questo dato e alla distanza percorsa mediamente è possibile personalizzare l’esercizio e lavorare sul piano aerobico piuttosto che su quello anaerobico. Ad esempio il nostro organismo:

  • Brucia calorie e grassi se la frequenza cardiaca è tra il 60% e il 75% del nostro massimo;
  • Lavora in fase anaerobica se la frequenza cardiaca è tra il 75% e l’80% del nostro massimo;
  • Lavora principalmente sulla tonicità cardiovascolare se la frequenza cardiaca è tra l’80% e il 100% del nostro massimo.

Ciò che è più importante, al di là dei dati come la distanza percorsa o le calorie che si sono bruciate, è la possibilità di effettuare una regolazione ad hoc, calibrata sul proprio fisico, e seguire con costanza gli allenamenti. Questo particolare tipo di bicicletta infatti ben si presta ad essere usato in poco spazio e con cadenza giornaliera senza alcun problema, per questo si dovrebbe valutare la possibilità di tenerla sempre a portata di mano per un fisico smagliante ma soprattutto sano.

Strutture a confronto

Dato che la struttura della bike verticale e quella della migliore cyclette pieghevole sono piuttosto simili, in molti si interrogano sulle effettive differenze tra i due strumenti in merito a quale scegliere. Comprendere a fondo le caratteristiche uniche dei due attrezzi è molto importante per poter fare una scelta mirata e un acquisto consapevole e per non ritrovarsi con una bike troppo ingombrante ad occupare spazio prezioso in casa o con una non sufficientemente stabile e robusta.

VerticalePieghevole
Ha un telaio fisso e può risultare leggermente ingombrante e pesanteHa un telaio pieghevole ed è più piccola e leggera rispetto alla variante verticale
Il volano ha un peso medio che varia dai 5 ai 15 kg a seconda del modelloIl volano è molto piccolo e leggero e può pesare da 1,5 a 5 kg
È solida e robusta, adatta anche ad allenamenti ad alta intensitàNon è particolarmente robusta e quindi non adatta agli allenamenti più intensi e lunghi
Può essere spostata da una stanza all’altra grazie alle rotelline anche se potrebbe risultare un po’ pesantePuò essere spostata da una stanza all’altra grazie alle rotelline e non dovrebbe risultare pesante

Insomma, nonostante la forma sia simile, la bicicletta verticale e la cyclette pieghevole sono piuttosto diverse: la prima è più robusta e resistente, adatta da acquistare se si pensa di effettuare allenamenti frequenti e di una certa intensità, non a caso si può trovare anche nella maggior parte delle palestre.

La seconda è invece più economica da comprare, leggera, maneggevole e discreta, è pensata per un uso quasi esclusivamente casalingo e può essere riposta in un angolo dopo ogni utilizzo senza che risulti ingombrante o che ci porti via spazio in una qualsiasi delle stanze della nostra abitazione.

Recensioni dei migliori prodotti

1. Ultrasport F-Bike

Pratica, compatta e poco ingombrante, la cyclette ripiegabile Ultrasport F-Bike è una delle bici da camera migliori che si possano desiderare. Può essere ripiegata con facilità dopo l’uso, ha ben 8 livelli di resistenza da settare manualmente ed è dotata di una comoda sella regolabile verticalmente e orizzontalmente.

Ultrasport F-Bike

Il modello più venduto

Ultrasport F-Bike

(4.5)

Offerta: 114,99 Prezzo: 143,74 Sconto: 28,75 (20%) *

La caratteristica distintiva delle cyclette pieghevoli è proprio il loro telaio leggero e maneggevole che può essere richiuso dopo l’uso. Perché una cyclette salvaspazio possa effettivamente ridurre l’ingombro in casa, è importante che le dimensioni dell’attrezzo non siano eccessive e che la bici possa essere spostata agevolmente da una stanza all’altra.

L’ottima cyclette pieghevole salvaspazio Ultrasport F-Bike rispetta tutte queste caratteristiche: essa infatti misura 80,5 x 43,5 x 112 cm, mentre da chiusa l’ingombro si riduce fino a 131 x 43,5 x 45cm. Il peso è di 14 kg e ha un volano piuttosto piccolo di circa 2 kg. Considerando dimensioni e caratteristiche tecniche, la struttura è piuttosto stabile e robusta. Può supportare un peso massimo di circa 100 kg ed è indicata per utenti che abbiano un’altezza fino ad 1,85 m.

É molto facile da montare e smontare e, per via del suo peso contenuto, può essere spostata da una stanza all’altra senza troppi problemi anche da una persona sola, per questo è adatta anche a chi è un po’più in là con gli anni ma vuole comunque continuare a fare tutto da sé per mantenersi in perfetta forma fisica.

Sensori e dati

In generale, dalle cyclette pieghevoli non possiamo aspettarci delle caratteristiche tecniche particolarmente sofisticate, trattandosi per l’appunto di attrezzature basilari per praticare sessioni di fitness in totale autonomia ed in qualsiasi momento si desideri. Tuttavia Ultrasport F-Bike ci permette di scegliere tra ben 8 diversi livelli di resistenza.

In questo modo, è possibile intensificare o semplificare la difficoltà degli allenamenti e fare esercizi mirati per aumentare la massa muscolare, perdere qualche chiletto di troppo o stimolare il sistema cardiocircolatorio. Per cambiare, aumentare o diminuire i livelli di resistenza, è sufficiente ruotare una manovella posizionata appena sotto i manubri. Inoltre questo modello è dotato di sensori integrati nel manubrio in grado di rilevare la frequenza cardiaca e di fornirci informazioni preziose sullo sforzo fatto.

La frequenza cardiaca e altri valori relativi al tempo trascorso, la velocità media, i chilometri percorsi e le calorie bruciate possono essere visualizzati sul piccoli display a cristalli liquidi che si trova poco sopra i manubri. Date le dimensioni ridotte dello schermo, non è possibile visualizzare tutti i dati contemporaneamente ma le informazioni compariranno una alla volta in sequenza continua.

Praticità d’uso

Se si cerca non solo l’efficienza, ma anche la praticità, la bici da camera pieghevole Ultrasport F-Bike è leggera, non particolarmente robusta ma, allo stesso tempo, occupa poco spazio ed è molto comoda e pratica da utilizzare. La sella e il manubrio, infatti, possono essere regolati sia sul piano verticale che su quello orizzontale, così da adattarsi alle esigenze di utenti diversi, sempre ovviamente entro i limiti di peso e altezza supportati.

Il display di questa cyclette pieghevole, nonostante le dimensioni ridotte, è chiaro e ben leggibile, i pedali sono dotati delle classiche fascette che conferiscono stabilità al piede e lo mantengono fermo durante la pedalata e la seduta è molto confortevole.

In più sono presenti alcuni accessori davvero comodi, come il porta asciugamani e una base d’appoggio per il nostro telefono cellulare, piccoli accorgimenti che però mostrano una cura del dettaglio ed un’attenzione difficili da incontrare in modelli concorrenti.

2. Diadora Smarty

Ottimo modello entry-level, la cyclette pieghevole Diadora Smarty rappresenta un vantaggioso compromesso tra qualità e prezzo. L’innovativo telaio a X consente di montare e smontare la bici con facilità e le dimensioni contenute la rendono perfetta per essere trasportata anche in macchina.

Diadora Smarty

Il prodotto migliore in assoluto

Diadora Smarty

(4.2)

Offerta: 129,00 Prezzo: 161,25 Sconto: 32,25 (20%) *

La moderna ed innovativa cyclette salvaspazio Diadora Smarty è la migliore alleata di chi non dispone di spazi molto ampi o desidera portare l’attrezzatura sportiva con sé anche durante vacanze, trasferte in auto e piccoli spostamenti. Infatti, misurando 44 x 23 x 112 cm da aperta, pesando poco meno di 20 kg ed essendo caratterizzata da un pratico telaio ad X, può essere montata e smontata con estrema facilità.

Inoltre, le rotelline presenti nella parte anteriore ci permettono di trasportarla agevolmente da una stanza all’altra. Nonostante il peso contenuto, il prodotto è di ottima qualità: il volano pesa ben 5 kg, al pari di alcune cyclette verticali a struttura fissa, funziona a resistenza magnetica, è molto silenziosa, consente di scegliere tra 8 diversi livelli di resistenza, ha una buona stabilità grazie ai piedini regolabili ed ha una portata massima di 100 kg.

Insomma, questa cyclette pieghevole è una delle migliori esponenti della sua categoria, pur non essendo pensata per allenamenti particolarmente intensi e pesanti, è un’ottima soluzione per chi desidera ritagliarsi un piccolo angolino per l’home fitness.

Funzione ODO

Oltre ad essere discreta, silenziosa e molto leggera, la cyclette richiudibile Diadora Smarty vanta anche delle ottime caratteristiche tecniche. Infatti, pur essendo sprovvista di programmi preimpostati, questa cyclette ripiegabile è dotata di un moderno schermo a cristalli liquidi grazie al quale possiamo monitorare l’andamento dell’allenamento e ottenere informazioni preziose.

Queste sono relative ai chilometri percorsi, alla velocità di pedalata, al tempo trascorso dall’inizio della sessione e alle calorie bruciate, sebbene si tratti di un valore generico e non di un dato calcolato in base a caratteristiche specifiche dell’utente. Inoltre, grazie alla funzione ODO, è possibile ottenere un riepilogo di tutti i chilometri percorsi fin dal primo utilizzo della bici, o in alternativa dall’ultimo reset o dall’ultimo cambio di batterie.

Per di più, grazie a dei sensori hand pulse integrati nei manubri antiscivolo, questa cyclette pieghevole è in grado di rilevare l’attività cardiaca mediante contatto palmare e di mostrare il risultato sul display. Tenere sotto controllo l’andamento del battito è particolarmente importante per valutare i miglioramenti e programmare allenamenti mirati che non sovraccarichino l’apparato cardiocircolatorio.

Pratica e confortevole

Nonostante la praticità e l’efficacia siano le prime caratteristiche da tenere in considerazione prima dell’acquisto, è importante non sottovalutare i vantaggi di utilizzare una bici da camera pieghevole confortevole. Anche in questo caso, Diadora Smarty non delude.

Essa è dotata di manubri antiscivolo, particolare molto utile visto che le mani, anche quando sono leggermente sudate, devono essere sempre salde e l’impugnatura ottimale, soprattutto per via della rilevazione palmare del battito cardiaco che in tal modo sarà più fedele. La sella è regolabile in altezza e i pedali presentano le classiche fascette che conferiscono stabilità al piede durante la pedalata, non facendolo scivolare in avanti e mantenendolo rilassato.

Inoltre, la pratica manopola ci consente di regolare la resistenza della cyclette pieghevole con facilità e di poter scegliere tra ben otto livelli diversi, mentre il telaio in alluminio garantisce leggerezza e resistenza al contempo ed è caratterizzato da un design grintoso ed accattivante in contrasto di colore molto gradevole e dalle linee affusolate. Infine è bene ricordare che l’ingombro, una volta chiusa, è davvero irrisorio: solo 38 x 40 x 132 cm, perfettamente collocabile dietro un armadio o in uno stanzino.

3. Ultrasport F-Bike 200B

La pratica e comoda cyclette richiudibile Ultrasport F-Bike 200B è un attrezzo per l’home fitness discreto, silenzioso ed efficace, caratterizzato da una struttura leggera ed un ingombro limitato. Questo modello è stabile, sicuro e performante, adatto a utenti di tutte le età grazie al pratico schienale.

Ultrasport F-Bike 200B

Ottima alternativa

Ultrasport F-Bike 200B

(4.5)

Offerta: 144,99 Prezzo: 181,24 Sconto: 36,25 (20%) *

Con una struttura a X e delle dimensioni decisamente inferiori alla media, la cyclette pieghevole con schienale Ultrasport F-Bike 200B è la risposta perfetta per chi cerca uno strumento per l’home fitness che non diventi un elemento di ingombro permanente.

Questa piccola meraviglia misura 95 x 45 x 121 cm ed ha un peso di circa 18 kg, con un volano di 2 kg. Per mantenere l’ingombro ridotto è necessario rinunciare ai volani più grandi e stabili ma il modello in questione è comunque più sicuro e strutturato rispetto alla moltitudine di modelli più economici sul mercato. Rispetto ad altre proposte della stessa linea, questa garantisce una pedalata più fluida e scorrevole e la presenza dello schienale leggermente imbottito aiuta a mantenere una postura corretta durante tutta la fase di esercizio.

Si tratta di un dettaglio da non sottovalutare, soprattutto per quanti soffrono di problematiche alla colonna vertebrale o alla zona lombare. Inoltre, la struttura supporta bene un carico massimo di 100 kg, un valore nella media se paragonato ad altre soluzioni del medesimo tipo che accontenta una larga fetta di utenti normopeso.

Davvero professionale

Nella sua estrema semplicità d’utilizzo che la rende intuitiva e confortevole per una fascia di utenti davvero ampia, Ultrasport F-Bike 200B cyclette pieghevole rende possibile personalizzare l’allenamento scegliendo tra ben otto livelli di resistenza differenti. Grazie alla pratica manopola posta di fronte a noi, subito sotto il manubrio, è possibile aumentare o diminuire l’intensità dell’esercizio.

Il numero 8 rappresenta il livello più alto e difficile mentre i numeri più bassi sono associati ai livelli più semplici e adatti alle fasi di riscaldamento o di decompressione, a chi è ancora alle prime armi o ha delle leggere difficoltà motorie. Inoltre, per monitorare l’andamento dell’allenamento è possibile tenere sotto controllo il piccolo display a cristalli liquidi con funzione computer sul quale compaiono informazioni relative al tempo trascorso, ai km percorsi, alle calorie che approssimativamente sono state bruciate e alla velocità di pedalata.

Infine, uno dei valori più importanti da monitorare costantemente è l’andamento cardiaco, possibile grazie ai sensori posti sul manubrio. La frequenza del battito può essere monitorata e utilizzata per personalizzare gli allenamenti e raggiungere i propri obiettivi più rapidamente.

Schienale regolabile

Uno dei punti di forza della cyclette pieghevole Ultrasport F-Bike 200B è proprio la presenza dello schienale: questo dettaglio unico ci permette di pedalare con maggior scioltezza, mantenendo una postura corretta con la schiena ed evitando di sovraccaricare la zona lombare.

Per garantire un comfort adeguato ad ogni tipologia di utente il sellino e lo schienale posono essere regolati in altezza, da un minimo di 78 ad un masimo di 86 cm, consentendo anche ai soggetti più alti di stendere correttamente la gamba in fase di pedalata. I manubri sono ricoperti da materiale antiscivolo e antisudore, per un’aderenza ottimale ed i pedali sono comodi e dotati delle classiche fascette che mantengono i piedi saldi e stabili durante la pedalata.

Le dimensioni di questa cyclette pieghevole si riducono, una volta chiusa, sino a diventare di 36 x 45 x 142 cm, agevolando in modo sostanziale la collocazione in spazi esigui anche negli appartamenti o negli spazi più piccini. Il design, infine, è gradevole e presenta una predominanza di forme fluide e arrotondate, limitando al minimo la possibilità di urtare sporgenze o di farsi male.

Opinioni finali

Pratica, piccola e poco ingombrante, la cyclette pieghevole è uno degli attrezzi più utilizzati e acquistati per l’allenamento fai da te. Per via della loro struttura richiudibile, di ingombro ridotto, dimensioni e peso inferiori alla media, le cyclette pieghevoli possono essere montate e smontate all’occorrenza e riposte in un angolo una volta finito l’allenamento, non rimanendo a vista e permettendo di pulire più facilmente la zona fitness del proprio appartamento mentre si effetua una gestione vistuosa degli spazi domestici.

Nonostante non siano particolarmente indicati per allenamenti intensi e molto frequenti, come quelli di chi pratica attività agonistiche per intenderci, questi attrezzi per l’home fitness sono i migliori alleati di chi voglia dedicare un momento della propria giornata alla cura personale e all’esercizio fisico. Perfetti per appartamenti e case piccole, hanno un prezzo decisamente contenuto soprattutto quando si riescono a sfruttare offerte e sconti. Infatti, nonostante ne esista una diversa gamma nella quale scegliere, con prezzi diversi, il costo medio per acquisto della cyclette pieghevole non è mai eccessivo.

Ad esempio, Ultrasport F-Bike rientra nella fascia di prezzo più economica. Scegliendo un prodotto di questa categoria, avremo la garanzia di portarci a casa la miglior bici da camera, versatile, semplicissima da montare e particolarmente leggera che, seppur priva di programmi preimpostati e funzioni extra, permette di perdere peso, bruciare calorie e ritornare in forma nel modo migliore.

Salendo leggermente di prezzo e spendendo solo qualche euro in più si possono acquistare delle cyclette pieghevoli migliori, più robuste e stabili, come Diadora Smarty, un innovativo modello che rientra nella fascia media. Con 8 differenti livelli di resistenza e la possibilità di monitorare il battito cardiaco, si presta ad una buona personalizzazione dell'allenamento e al raggiungimento di risultati ottimali in tempi brevi.

Infine, anche le cyclette salvaspazio più sofisticate ed efficaci hanno un costo decisamente abbordabile. Ultrasport F-Bike 200B, uno dei modelli top di gamma, rientra nella fascia di prezzo più alta. In questa categoria troviamo le cyclette pieghevoli di miglior fattura, realizzate con materiali resistenti e in grado di supportare anche gli allenamenti più intensi e lunghi. Anche le bike più costose possono essere spesso acquistate in offerta approfittando di qualche sconto, sebbene non ci sia prezzo per tutte quelle opzioni che ci consentono di investire sulla nostra salute.

Quale scegliere? Classifica (Top 3)

ProdottoOffertaScontoVoto
Ultrasport F-Bike Ultrasport F-Bike 114,99 € 143,74 * 28,75 € (20%) (4.5)
Diadora Smarty Diadora Smarty 129,00 € 161,25 * 32,25 € (20%) (4.2)
Ultrasport F-Bike 200B Ultrasport F-Bike 200B 144,99 € 181,24 * 36,25 € (20%) (4.5)

Domande frequenti

La cyclette pieghevole è adatta anche per bambini?

Spesso accade che anche tra i più piccoli vi siano casi di sovrappeso, su cui è bene intervenire in tempo prima che sfocino in patologie come l'obesità infantile. Una soluzione come scegliere una cyclette pieghevole è senza dubbio un'ottima idea, sebbene per la sua struttura questo particolare tipo di attrezzo si adatti meglio a chi abbia già raggiunto 1,50 m di altezza.

I pedali sono più in avanti rispetto ai modelli classici?

Trattandosi di strutture adatte ad essere richiuse, può capitare che i pedali siano posti leggermente più in avanti rispetto a quelli dei modelli classici. Basterà abbassare di pochi centimetri il sellino regolabile in altezza per riuscire a pedalare in modo assolutamente comodo senza notare la differenza.

È facile da montare quando arriva a casa?

I modelli con telaio a X sono i più facili da montare e smontare. Essi possono essere aperti e richiusi piuttosto agevolmente e, se dotati di rotelle che basta avvitare lungo i piedini, sono particolarmente semplici da trasportare da una stanza all’altra per cambiare visuale durante l’allenamento, guardando un film in salotto o l'alba dalla camera da letto.

Se cigola durante la pedalata che si può fare?

La rumorosità varia da modello a modello. Generalmente, però, la cyclette pieghevole è piuttosto silenziosa, così che possa essere utilizzata anche la mattina presto o la sera tardi senza disturbare. Nel caso di cigolii è possibile spruzzare poco lubrificante spray sugli ingranaggi e stringere le viti e i bulloni periodicamente.

Ci sono controindicazioni per gli anziani?

La cyclette pieghevole non presenta particolari controindicazioni, soprattutto i modelli dotati di schienale che consentono anche a chi è un po'in là con gli anni di pedalare fluidamente senza affaticare la schiena. Tuttavia, nel caso di soggetti con problemi motori o di persone molto anziane, è bene scegliere un modello di fascia alta, realizzato con materiali resistenti e dunque più stabile e sicuro.

Si può sostituire il sellino?

Solitamente sì. La cyclette pieghevole, in base alla marca, consente di scegliere tra una serie di accessori compatibili per migliorare o arricchire l'attrezzo. Il sellino può spesso essere sostituito e scelto online o in negozi specializzati tra misure differenti e imbottiture ergonomiche che possano soddisfare l'utilizzatore.

Durante il movimento le rotelle si muovono o la bici da camera pieghevole rimane ferma?

Assolutamente no. La cyclette pieghevole rimane ferma al suo posto durante l'intera sessione di allenamento e le ruote possono essere bloccate con facilità, per essere usate solo quando serve riporre dopo aver concluso la propria routine di fitness.

La postura eretta è facile da mantenere?

Gli attrezzi pieghevoli consentono di rimanere facilmente in posizione corretta, con la schiena dritta. Qualora ad effettuare le sessioni di allenamento fossero persone molto anziane o con particolari problemi, è però posibile orientarsi verso modelli con sellino dotato di schienale e braccioli laterali, perfetti per tenersi e stare seduti correttamente, ma anche per scendere senza sforzo.