Migliore macchina per la pasta del 2020

Migliore macchina per la pasta del 2020

Per poter gustare sempre pasta fresca e fatta in casa non è più necessario stendere chili e chili di pasta manualmente, ma basta utilizzare le macchine per pasta fresca casalinghe. Con una macchina potente e rapida come Marcato 150 Atlas Wellness poi, è possibile realizzare fino a tre tipologie di pasta con rapidità e precisione.

Confronto delle macchine per la pasta migliori

Marcato 150 Atlas Wellness

Il modello più venduto

Marcato 150 Atlas Wellness

(4.8)

Offerta: 59,00 € Prezzo: 73,75 Sconto: 14,75 (20%) *

  • Corpo in acciaio cromato con rulli in alluminio
  • Consente di realizzare tre formati di pasta diversi
  • Regolatore spessore varia da 0,6 mm a 4,8 mm

Leggi la recensione

Imperia Titania 190

Miglior rapporto qualità e prezzo

Imperia Titania 190

(4.3)

Offerta: 32,00 € Prezzo: 40,00 Sconto: 8,00 (20%) *

  • Sfoglia può raggiungere una larghezza di 2,2 mm
  • 6 posizioni per variare lo spessore della sfoglia
  • Contiene manovella, un morsetto e un ricettario

Leggi la recensione

Philips HR2355/09 Pasta Maker

Ottima alternativa

Philips HR2355/09 Pasta Maker

(4.6)

Offerta: 130,00 € Prezzo: 238,99 Sconto: 108,99 (46%) *

  • Lavora fino a 250 gr di farina in appena 10 minuti
  • Quattro dischi per realizzare oltre 10 tipi di pasta
  • Impasta gli ingredienti prima di trasformarli in pasta

Leggi la recensione

Come scegliere una macchina per la pasta

Usi e struttura

La pasta fresca fatta in casa è un must della cucina italiana; in tutto il mondo, infatti, siamo famosi proprio per il gusto e la creatività della nostra cucina e gli chef italiani sono considerati i maghi della pasta. Nonostante la pasta possa essere acquistata già pronta al supermercato per pochi Euro, nulla batte la pasta in casa.

Per realizzare tagliatelle, lasagne, tortellini, tagliolini – e chi più ne ha più ne metta – fatti in casa, bastano pochi semplici ingredienti (uova, farina e acqua) ma è poi necessario utilizzare una macchina per la pasta professionale per stendere la sfoglia e realizzare tutti i tipi di pasta. In realtà, per tirare la pasta possiamo utilizzare tre strumenti:

  • Macchina per pasta fresca manuale
  • Macchina pasta elettrica
  • Classico mattarello

Chiaramente, il mattarello è lo strumento più antiquato, sempre efficace ma meno pratico delle più moderne macchine per la pasta fresca. Anche tra le macchina manuali e quelle elettriche esistono alcune differenze: le prime sono più semplici e dobbiamo compiere uno sforzo notevole per stendere la sfoglia e ottenere una pasta liscia e sottile; le seconde, invece, sono quasi completamente automatizzate e, in alcuni casi, sono addirittura in grado di mischiare gli ingredienti in maniera autonoma.

All’interno della categoria delle macchine elettriche, poi, troviamo un’ulteriore distinzione tra il modello a rulli e quello ad estrusione. Le differenze tra le due tipologie sono elencate nella tabella qui di seguito.

Macchina per fare la pasta fresca a rulliMacchina per fare la pasta fresca a estrusione
Ha la forma simile a quella delle macchine pasta fresca manualiHa una struttura completamente diversa da quella delle macchine manuali
Può avere una manovella da girare a mano o un motore automaticoÈ completamente automatizzata e può addirittura mischiare gli ingredienti
Ideale per realizzare lasagne, tagliolini, tagliatelle e fettuccinePensata soprattutto per realizzare formati di pasta corta come penne e maccheroni

La macchina per fare la pasta in casa a coppie di rulli è formata da un corpo centrale metallico che deve essere ancorato alla superficie di lavoro mentre la macchina è in azione, da un foro dove viene inserita la manovella, da un pulsante di accensione e da una manopola pensata per regolare lo spessore della pasta. La macchina a rulli manuale può essere modernizzata e migliorata con l’aggiunta di un motorino che la trasforma in una macchina per la pasta elettrica. Per essere funzionale, questo modello deve essere dotato di ameno due tipi di rulli:

  • Lisci: la coppia di rulli lisci tira la pasta e ci permette di ottenere dei fogli lisci e dello spessore desiderato. Questi fogli possono essere poi tagliati in tagliolini o fettuccine o utilizzati per preparare tortellini, ravioli o lasagne.
  • Tagliatori: grazie all’azione di questi rulli, i fogli di pasta vengono trasformati in deliziose fettuccine o tagliolini – o comunque in formati di pasta lunga.

Per quanto riguarda la struttura della macchina per la pasta ad estrusione, abbiamo un corpo centrale dotato di motore integrato, dei dischi per la trafilatura intercambiabili (situati nella parte anteriore), uno scompartimento dove vengono mischiati gli ingredienti, e un display digitale – presente solamente nei modelli più sofisticati – dove selezionare le impostazioni e i programmi da utilizzare. In questo caso, il procedimento necessario alla preparazione della pasta in casa è molto semplice e veloce, basta:

  • Aggiungere gli ingredienti secchi nel vano porta ingredienti
  • Chiudere il coperchio
  • Avviare la macchina
  • Aggiungere i liquidi da un foro presente sul coperchio
  • Aspettare che la macchina impasti e automaticamente spinga la pasta tra i fori della trafila
  • Tagliare la pasta alla lunghezza desiderata

Il tutto non dovrebbe richiedere più di dieci, quindici minuti – anche se le tempistiche variano a seconda della quantità di impasto da lavorare.

Tipi di motore

La tipologia e la potenza del motore incidono notevolmente sull’efficacia e la qualità della macchina per la pasta professionale. Infatti, un motore potente ci permette di lavorare grosse quantità di impasto senza troppa fatica mentre uno più piccolo e con un wattaggio inferiore potrebbe risultare più lento e, in alcuni casi, meno efficace.

Il motore della macchina per la pasta può essere integrato o removibile

Infatti, prima di parlare di potenza e wattaggio, è necessario distinguere tra le due tipologie di motore:

Motore integrato: è il motore installato nelle macchine a estrusione e, in alcuni casi, in quelle a rulli. È più potente e sicuro e viene protetto dalla struttura esterna della macchina della pasta.

Motore removibile: questo motore esterno può essere installato sulle macchine a rulli e ci permette di potenziare le macchina manuali. È leggermente meno potente ma è pratico da installare e rimuovere.

Altre due caratteristiche importanti da tenere in considerazione al momento dell’acquisto sono velocità e wattaggio. La prima ci permette di determinare la rapidità con cui l’impasto viene lavorato mentre la seconda determina la potenza del motore in questione.

Velocità: nel caso delle macchine per pasta fresca casalinghe manuali la velocità dipende unicamente dall’energia con la quale ruotiamo la manovella, mentre nel caso dei modelli motorizzati è spesso possibile scegliere tra due o tre livelli di velocità diversi.

Il Wattaggio: delle macchine per la pasta fresca uso domestico non è particolarmente alto – così come non sono eccessivi i consumi; i modelli a rullo hanno una potenza di circa 50-100 Watt mentre i modelli ad estrusione possono arrivare anche a 200-250 Watt circa.

Accessori ed extra

Le macchine per pasta fresca non sono ricchissime di accessori poiché la loro funzione è una e una soltanto – realizzare pasta fatta in casa, possibilmente in diversi formati. Non c’è da stupirsi, quindi, che la maggior parte degli accessori disponibili siano pensati per aumentare la versatilità della macchina per stendere la pasta.

I vari accessori ci permettono di ottenere più formati di pasta fresca con un’unica macchina

Nel caso della macchina manuale o a rullo, gli accessori più comuni sono:

  • Accessorio per trasformare la macchina in raviolatrice
  • Rullo tagliatore per cappelletti
  • Rullo tagliatore per spaghetti
  • Accessorio per fare gli gnocchi

Insomma, inserendo un rullo diverso è possibile ottenere tutti i tipi di pasta desiderati e massimizzare l’efficacia della macchina. Con un solo strumento, infatti, sarà possibile realizzare una grandissima varietà di formati in modo da poter sempre stupire gli ospiti con piatti diversi e gustosi. L’unico appunto, la maggior parte degli accessori deve essere utilizzata con la versione manuale – quindi senza motore esterno integrato – della macchina per la pasta

Nel caso della macchina per la pasta elettrica, gli accessori includono modelli di trafile diversi; cambiando questi elementi, infatti, è possibile ottenere diversi tipi di pasta fatta in casa (inclusi i formati corti) come penne, maccheroni, cannelloni, tagliatelle, spaghetti, fettuccine, tagliolini e chi più ne ha più ne metta.

Preparazione della pasta fresca

La preparazione della pasta fresca non è troppo complicata; tuttavia, è importante avere una certa manualità per evitare di realizzare un impasto troppo secco o troppo umido. Indipendentemente dall’efficacia e dalla qualità della macchina per la pasta, se la massa da lavorare non è preparata in modo corretto il risultato non sarà soddisfacente. Quando parliamo di preparazione dell’impasto, ci sono una serie di errori grossolani da evitare – i principali sono elencati nella tabella qui di seguito.

ConsigliConseguenze
Rispettare le dosiOgni ingrediente ha le sue dosi. Eccedere con l’acqua porta ad avere un impasto troppo umido mentre troppa farina fa seccare il tutto.
Rispettare le tempisticheL’impasto pronto deve essere lasciato riposare per almeno trenta minuti prima di essere steso e trasformato in pasta fresca.
Lasciare riposare la pastaUna volta preparata la pasta, è necessario farla riposare e seccare leggermente a contatto con l’aria prima di iniziare a cucinarla.
Amalgamare bene gli ingredientiPer un impasto perfetto, tutti gli ingredienti devono essere amalgamati perfettamente. Il segreto, però, è non lavorare troppo la massa.

Una volta preparato – e fatto riposare – l’impasto, arriva il momento di lavorarlo e procedere alla realizzazione della pasta fatta in casa. Se abbiamo a disposizione una macchina per la pasta a rulli, bisogna dividere la massa in pezzi più piccoli e lavorarli uno ad uno. Se la macchina in questione non è particolarmente potente, è preferibile stendere leggermente il pezzo di impasto con il mattarello prima di introdurlo all’interno dei rulli.

Per ottenere un risultato ottimale, è consigliabile posizionare i rulli ad una distanza piuttosto larga per le prime passate e stringere lo spessore mano a mano che la sfoglia diventa più sottile ed elastica. Lo spessore scelto determina la qualità della pasta che otterremo: per preparare pasta ripiena (tortellini, ravioli, ecc.) dovremo selezionare uno spessore leggermente più largo mentre per lasagne e tagliatelle perfette possiamo scegliere anche uno spessore molto fine. Ad esempio, con uno spessore di circa 0,5-0,8 mm, è possibile ottenere:

  • Tagliatelle
  • Tagliolini
  • Fettuccine
  • Pappardelle
  • Lasagne

Mentre per trasformare la macchina per la pasta in una macchina per ravioli o tortellini dobbiamo selezionare uno spessore di circa 1-1,5 mm. In generale, le macchine per la pasta con i rulli ci permettono di scegliere tra circa cinque-dieci spessori diversi che partono da un minimo di 0,3 mm fino ad un massimo di 2-2,5 mm.

Nel caso della macchina per la pasta ad estrusione, invece, non è necessario stendere l’impasto. Infatti, questi macchinari sono in grado di impastare gli ingredienti e spingere l’impasto direttamente nelle trafile per trasformarlo in pasta. In questi casi, quindi, dobbiamo preoccuparci solamente di aggiungere gli ingredienti in dosi giuste, di selezionare il programma giusto e di tagliare la pasta alla lunghezza desiderata utilizzando l’apposito strumento che generalmente si trova all’interno della confezione.

Per via della forma delle trafile, le macchine per la pasta ad estrusione sono più indicate per la preparazione di tipi di pasta fresca corti come pennette e maccheroni; ma con gli accessori giusti è possibile trasformarla in raviolatrice o utilizzarla per realizzare spaghetti, tagliatelle e tagliolini perfetti.

Infine, molto spesso le confezioni delle macchine per la pasta includono anche dei libretti delle istruzioni – fondamentali soprattutto durante i primi utilizzi – e dei ricettari dai quali possiamo trarre ispirazione per piatti sempre nuovi e creativi. Inoltre, grazie ai ricettari saremo in grado di sfruttare al meglio le potenzialità della macchina e ampliare le nostre abilità culinarie, sperimentando con formati di pasta nuovi e diversi – inclusi gli spaghetti giapponesi, i noodles, la pasta colorata e tipi di pasta fatta in casa sempre differenti.

Pulizia e sicurezza

La macchina per la pasta è un elettrodomestico molto sicuro: se i modelli con il motore potrebbero rischiare di accendersi inavvertitamente o di incepparsi a metà dell’opera, le varianti manuali sono virtualmente innocue poiché sono completamente controllate da chi stende la pasta.

Tuttavia, per massimizzare la sicurezza ed evitare di correre rischi, è consigliabile fissare sempre la macchina al piano di lavoro per mezzo di un morsetto che solitamente si trova incluso nella confezione. In questo modo non ci sarà il rischio che la macchina si sposti a destra e sinistra o che possa scivolare e cadere a terra. Nel caso della macchina per la pasta ad estrusione, invece, la sicurezza è massima; l’unica accortezza è di chiudere bene il coperchio prima di avviare le pale impastatrici e di evitare di aprirlo mentre la macchina è in azione.

Per quanto riguarda la pulizia, invece, spesso non è possibile lavare le diverse componenti in lavastoviglie poiché un lavaggio troppo intenso potrebbe ossidare i materiali e incidere negativamente sul funzionamento della macchina.

È molto importante rimuovere i residui di impasto dai rulli e dalle trafile con uno stuzzicadenti

Lasciare l’impasto secco incastrato tra i rulli o tra i forellini delle trafile potrebbe creare dei depositi molto difficili da rimuovere; perciò, dopo ogni uso, è consigliabile prendere un piccolo stuzzicadenti o un oggetto appuntito e rimuovere i rimasugli. Inoltre, nel caso della macchina per la pasta ad estrusione con funzione impastatrice le varie componenti – incluso il vano per gli ingredienti – possono essere rimosse e lavate separatamente.

Recensioni delle migliori macchine per la pasta

1. Marcato 150 Atlas Wellness

La macchina per stendere la pasta Marcato 150 Atlas Wellness è un modello versatile e pratico da utilizzare che consente di realizzare tre tipi di pasta fatta in casa diversi e di tirare la sfoglia con uno spessore minimo di 0,6 mm ed un massimo di 4,8 mm.

Marcato 150 Atlas Wellness

Il modello più venduto

Marcato 150 Atlas Wellness

(4.8)

Offerta: 59,00 Prezzo: 73,75 Sconto: 14,75 (20%) *

La macchina per pasta fresca uso domestico Marcato 150 Atlas Wellness è uno dei modelli preferiti del momento per via della sua praticità d’uso e della perfetta combinazione tra semplicità e professionalità. Questo strumento ha una struttura in acciaio nichelato e cromato – materiali resistenti e di ottima qualità che non contaminano minimamente l’impasto. Inoltre, i rulli versatili ed efficaci di questa macchina per fare la pasta fresca manuale possono essere regolati in nove posizioni differenti che variano da uno spessore minimo di 0,6 mm ad un massimo di 4,8 mm.

Per di più, oltre ad essere in grado di stendere la sfoglia con facilità e rapidità, Marcato 150 Atlas Wellness può realizzare tre tipologie di pasta diverse: lasagne, tagliolini e fettuccine – tutti di ottima qualità e dal gusto imbattibile. Infine, questa macchina per fare la pasta in casa può essere integrata con ben 12 accessori extra da acquistare separatamente e con i quali ottenere tutti i tipi di pasta e realizzare perfino dolci come le sfogliatelle.

Versatilità e praticità

Trattandosi di una macchina per pasta manuale piuttosto economica, non ci si può certo aspettare la potenza dei modelli elettrici più potenti e sofisticati. Tuttavia, Marcato 150 Atlas Wellness può essere trasformata e potenziata con l’ausilio di un motore che può essere acquistato separatamente – in questo modo, la stesura della sfoglia e la preparazione della pasta saranno quanto mai veloci e precise. Anche altri accessori possono essere acquistati separatamente per potenziare e migliorare questo strumento: tra i più utili citiamo lo stendi-pasta e gli accessori per preparare i ravioli fatti in casa.

Ad ogni modo, anche la variante manuale è molto funzionale e, con un po’ di sforzo in più, ci permette di sfornare lasagne e fettuccine di ottima qualità. Quando utilizziamo questa variante, dobbiamo ricordarci di fissare la macchina per la pasta al tavolo con un morsetto – in questo modo Marcato 150 Atlas Wellness non si muoverà a destra e sinistra ma resterà ben ancorata al piano di lavoro, rendendoci il compito di girare la manovella meno faticoso.

Consigli ed accortezze

La macchina per pasta fresca Marcato 150 Atlas Wellness è pratica e funzionale, ma è bene avere alcune accortezze per evitare di danneggiarla e per sfruttare al meglio tutte le sue potenzialità. Ad esempio, le varie componenti non possono – e non devono – essere lavate in lavastoviglie ma è possibile pulirle con l’ausilio di uno stuzzicadenti per rimuovere i residui di impasto. Infine, per non sovraccaricare la macchina e non rischiare di inceppare i rulli è preferibile lavorare solo quantità di impasto di dimensioni medio-piccole e di evitare i pezzi più grandi.

2. Imperia Titania 190

Semplice, discreta ed economica, la macchina per tirare la pasta Imperia Titania 190 è un modello senza troppi fronzoli ma comunque efficace e funzionale. Questo strumento può essere usato per tirare la sfoglia con sei spessori diversi e per realizzare vari formati di pasta fresca e naturale.

Imperia Titania 190

Miglior rapporto qualità e prezzo

Imperia Titania 190

(4.3)

Offerta: 32,00 Prezzo: 40,00 Sconto: 8,00 (20%) *

La macchina per la pasta Imperia Titania 190 è uno strumento semplice, dal design lineare e senza troppi fronzoli – normale se consideriamo il prezzo decisamente contenuto di questo prodotto. Questa macchina ha una struttura essenziale ma robusta che può essere integrata con una serie di accessori da acquistare separatamente – tra i più pratici citiamo lo strumento per gli spaghetti, quello per gli gnocchi e quello per i ravioli, senza dimenticare il motore che può trasformare questo strumento in una macchina per la pasta elettrica.

L’utilizzo di questo apparecchio è molto semplice: basta fissare la macchina per la pasta fresca al tavolo per mezzo dell’apposito morsetto – in modo che non si muova mentre lavoriamo la pasta – inserire la manovella con impugnatura in faggio ed iniziare a stendere.  Inoltre, Imperia Titania 190 ci dà la possibilità di scegliere tra sei spessori diversi (da un minimo di 0,2 mm ad un massimo di 2,2 mm) per ottenere una sfoglia più o meno grossa a seconda delle preparazioni da realizzare.

Versatilità e praticità

Questo elettrodomestico economico ma efficace vanta un’ottima versatilità: infatti, Imperia Titania 190 ci consente di ottenere lavorazioni di tipo diverso ma indubbiamente dà il meglio di sé con porzioni di impasto piccole che non rischino di inceppare i rulli. Questa macchina per tirare la pasta ha dimensioni ridotte – 22,9 x 15,2 x 15,2 cm per 2,9 kg circa – il che significa che è poco ingombrante ma che non è strutturalmente in grado di gestire pezzi di impasto particolarmente grandi e voluminosi.

Imperia Titania 190 è la macchina per la pasta professionale ideale per le piccole produzioni – soprattutto perché esistono moltissimi accessori da poter integrare per migliorarne la versatilità – e per la realizzazione di sfoglie morbide e gustose. In altre parole, questo strumento è l’acquisto perfetto per chi ama preparare la pasta fatta in casa per deliziare il palato di amici e parenti – e non certo per chi deve sfornare chili e chili di pasta fresca ogni giorno.

Montaggio e pulizia

Non avendo molte componenti, la macchina pasta fresca Imperia Titania 190 è molto facile e veloce da montare: basta incastrare la manovella nel corpo centrale e fissarla al tavolo con l’aiuto di un morsetto. Inoltre, anche aggiungere gli accessori extra (da acquistare separatamente) e installare il motore universale è piuttosto semplice e non richiede molto tempo. Infine, per quanto riguarda la pulizia, è preferibile non lavare le varie componenti in lavastoviglie per evitare che si rovinino ma piuttosto rimuovere i residui di impasto con uno stuzzicadenti.

3. Philips HR2355/09 Pasta Maker

Potente e sofisticata, la macchina per la pasta professionale Philips HR2355/09 Pasta Maker è in grado di impastare gli ingredienti e realizzare più di dieci tipi di pasta fresca diversi. Questo strumento innovativo è il top di gamma e la migliore macchina della pasta elettrica del momento.

Philips HR2355/09 Pasta Maker

Ottima alternativa

Philips HR2355/09 Pasta Maker

(4.6)

Offerta: 130,00 Prezzo: 238,99 Sconto: 108,99 (46%) *

La macchina per pasta elettrica Philips HR2355/09 Pasta Maker è uno dei modelli più potenti ed innovativi del momento. Questo eccezionale elettrodomestico, infatti, ci consente di impastare gli ingredienti necessari a preparare la pasta fresca – capacità che lo distingue nettamente da tutte le altre macchine per la pasta fresca che sono solo in grado di stendere al sfoglia – e di realizzare oltre dieci tipi di pasta fatta in casa – il tutto in appena dieci minuti.

Philips HR2355/09 Pasta Maker ha un’altezza di 30 cm, una lunghezza di 21 cm, una larghezza di 34 cm e pesa circa 7 kg – le dimensioni e il peso sono leggermente superiori rispetto alla media delle macchine la per la pasta, ma non eccessive considerando che questa variante funge anche da impastatrice. La struttura esterna è in plastica rigida – robusta e sottile – mentre le pale e il pannello frontale sono in acciaio. Per una praticità d’uso totale, tutte le componenti possono essere staccate e lavate separatamente – ognuna con gli strumenti adatti, inclusi nella confezione.

Trafile e programmi

Come c’era da aspettarsi da uno strumento di questo livello, Philips HR2355/09 Pasta Maker è in grado di realizzare oltre dieci tipi di pasta diversi – spaghetti, rigatoni, cannelloni, lasagne, fettuccine, penne, ravioli e quant’altro – grazie a quattro trafile diverse che vanno posizionate sul pannello frontale della macchina pasta fresca elettrica. Inoltre, la confezione contiene anche dei pratici accessori che facilitano la pulizia delle trafile, spingendo fuori dai buchini i residui di impasto incastrati.

L’utilizzo di questo elettrodomestico è piuttosto semplice ed intuitivo: basta installare la trafila desiderata – in base al tipo di pasta che si vuole ottenere – inserire gli ingredienti secchi (farina, uova ecc.) all’interno dell’apposito scomparto, scegliere il programma adatto, avviare le pale e aggiungere un po’ alla volta i liquidi tramite la piccola fessura apposita situata sulla parte superiore del coperchio. Dopo appena tre minuti di lavorazione la pasta fresca comincerà a fuoriuscire dalla trafila e sarà possibile tagliarla quando raggiunge la lunghezza desiderata con l’apposito strumento piatto.

Accessori

L’eccezionale macchina per la pasta elettrica Philips HR2355/09 Pasta Maker è integrata anche con una serie di accessori molto utili come il misurino per la farina – di capienza 250 grammi – e uno per l’acqua dotato di doppia gradazione per misurare con precisione anche i composti di acqua e uova, necessari per la preparazione della pasta all’uovo. Inoltre, all’interno della confezione si trovano anche un dettagliato e chiaro libretto d’istruzioni ed un ricettario creativo che ci fornisce preziosi suggerimenti per ricette innovative e piatti prelibati con cui stupire i nostri ospiti – chiaramente tutti a base di pasta fresca.

Opinioni finali

Preparare la pasta fatta in casa non è mai stato così semplice. Grazie alle migliori macchine per la pasta, infatti, è possibile realizzare tutti i tipi di pasta fresca con uno sforzo minimo. Questi macchinari sono discreti e potenti e, a seconda del modello in questione, ci consentono di preparare tagliolini, spaghetti, bigoli, pennette, maccheroni, lasagne e chi più ne ha più ne metta.

Tutto ciò che dobbiamo fare, quindi, è imparare a creare l’impasto perfetto – bilanciando gli ingredienti e rispettando le tempistiche – e sfruttare tutte le potenzialità delle macchine per la pasta in modo da ottenere dei piatti impeccabili con i quali stupire tutti i commensali.

Per quanto riguarda i costi di questi elettrodomestici, in generale i modelli a rulli sono più economici di quelli ad estrusione: i primi, infatti, si limitano a stendere l’impasto e a realizzare i vari formati di pasta mentre i secondi sono addirittura in grado di mischiare ed amalgamare gli ingredienti, prima di spingere l’impasto pronto attraverso le varie trafile.

Ad ogni modo, in commercio si possono trovare modelli di tutti i prezzi e di tutti i tipi. Ad esempio, il modello preferito del momento, l’innovativa macchina per la pasta Marcato 150 Atlas Wellness, rientra nella fascia di prezzo media. All’interno di questa categoria si trovano principalmente macchine per la pasta a rulli che possono essere integrate e potenziate con un motore esterno removibile.

Scendendo leggermente di prezzo, troviamo modelli semplici ed essenziali come Imperia Titania 190 con la fascia di prezzo più bassa le macchine per la pasta che rientrano in questa categoria sono modelli base che possono comunque essere utilizzati per ottenere moltissimi tipi di pasta fatta in casa. Per quanto riguarda le macchine per la pasta ad estrusione, invece, la preferita del momento è Philips HR2355/09 Pasta Maker – un macchinario innovativo che rientra nella fascia di prezzo più alta e che ci permette sia di impastare gli ingredienti in maniera omogenea che di ottenere diversi formati di pasta diversi con un minimo sforzo. Infine, per sfruttare al meglio tutte le potenzialità delle macchine per fare la pasta è consigliabile munirsi di un ricettario e di seguire alla lettera le indicazioni riportate nel libretto d’istruzioni incluso nella confezione.

Quale macchina per la pasta scegliere? Classifica (Top 3)

ProdottoOffertaScontoVoto
Marcato 150 Atlas Wellness Marcato 150 Atlas Wellness 59,00 € 73,75 * 14,75 € (20%) (4.8)
Imperia Titania 190 Imperia Titania 190 32,00 € 40,00 * 8,00 € (20%) (4.3)
Philips HR2355/09 Pasta Maker Philips HR2355/09 Pasta Maker 130,00 € 238,99 * 108,99 € (46%) (4.6)

Domande frequenti

Come fare la pasta fresca?

Imparare come fare pasta fresca fatta in casa non è difficile, soprattutto perché bastano davvero tre ingredienti: farina, uova e acqua (e un pizzico di sale). Dopo aver mischiato e fatto riposare gli ingredienti basta stendere la sfoglia a mano o con l’ausilio di una macchina per la pasta e creare tutti i tipi di pasta desiderati.

Come si prepara l’impasto per tagliatelle?

Le tagliatelle sono uno dei piatti classici della cucina italiana e sono tanto buone quanto semplici da preparare. Infatti, per realizzare l’impasto per tagliatelle per quattro persone basta mischiare 300 grammi di farina a tre uova. Una volta pronto, l’impasto deve riposare a temperatura ambiente per circa 30 minuti.

La macchina per la pasta è manuale o elettrica?

I modelli classici erano tutti manuali e anche molti di quelli che si trovano in commercio ora sono dotati della manovella da girare a mano. Tuttavia, oggi esiste anche la macchina per la pasta elettrica che ci risparmia un bel po’ di fatica e riduce notevolmente le tempistiche di preparazione e stesura della pasta.

Impasta anche gli ingredienti?

La macchina per la pasta manuale non impasta gli ingredienti ma si limita a tirare la sfoglia e a realizzare alcuni tipi di pasta fresca. La macchina pasta elettrica, invece, in alcuni casi è dotata anche della funzione impastatrice e ci permette di realizzare della pasta in casa in tempi molto brevi.

Si possono usare farine di tipo diverso?

Con le macchine pasta fresca è possibile tirare moltissimi tipi di impasto: per la pasta fresca, per dolci e per torte salate; inoltre, è possibile lavorare composti ottenuti con vari tipi di farina, a patto che non siano troppo grossi o duri da tirare.

Si possono aggiungere il motore ed altri accessori?

Anche le macchine pasta fresca manuali si stanno modernizzando. Infatti, nella maggior parte dei casi, anche i modelli più semplici e basilari possono essere integrati con una serie di utili accessori extra, incluso un motore universale che trasforma lo strumento manuale in un potente modello elettrico.

Tira la sfoglia molto sottile?

Lo spessore della sfoglia dipende dalla possibilità di regolare i rulli. Le macchine pasta fresca più sofisticate ci permettono di scegliere tra oltre dieci impostazioni di spessore diversi – alcuni anche molto sottili – mentre i modelli più semplici ci offrono solamente due o tre tipi di spessore.

È facile da pulire?

Generalmente, le componenti della macchina per la pasta non possono essere lavate in lavastoviglie per evitare che i materiali si ossidino o si rovinino; tuttavia, è importante rimuovere sempre con cura i residui di impasto che inevitabilmente finiscono per incastrarsi tra le trafile o tra i rulli – quest’operazione può essere completata con l’ausilio di uno stuzzicadenti.