Moka

Moka

Elemento essenziale nelle case di tutti gli italiani, moka ci permette di ottenere un caffè aromatico e gustoso, in linea con la tradizione nostrana e in grado di soddisfare anche gli estimatori più puntigliosi. Bialetti Moka Express la variante preferita del momento e quella più fedele ai modelli originali è sicura, facile da utilizzare e da pulire e si adatta egregiamente a quasi tutti i piani di cottura.

Confronto dei modelli migliori

Bialetti Moka Express

Il modello più venduto

Bialetti Moka Express

(4.5)

Offerta: EUR 23,47 Prezzo: 24,90 Sconto: 1,43 (6%) *

  • Resistente, realizzata in alluminio doppio tornito
  • Pratico manico ergonomico e valvola di sicurezza
  • Perfetta per tutti i piani di cottura, No a induzione

Vai all'offerta Leggi la recensione

Bialetti Moka Venus

Il prodotto migliore in assoluto

Bialetti Moka Venus

(4.2)

Offerta: EUR 21,90 Prezzo: 23,90 Sconto: 2,00 (8%) *

  • Integrata con beccuccio per maggior precisione
  • Facile da utilizzare e pulire, si lava in lavastoviglie
  • Manico in acciaio inox resistente e solido al calore

Vai all'offerta Leggi la recensione

De Longhi Alicia Plus

Ottima alternativa

De Longhi Alicia Plus

(4.6)

Offerta: EUR 56,05 Prezzo: 84,00 Sconto: 27,95 (33%) *

  • Modello elettrico, prepara 3 tipologie di caffè e orzo
  • In grado di mantenere il caffè caldo per ben 30 minuti
  • Può essere programmata fino a 24 ore in anticipo

Vai all'offerta Leggi la recensione

Guida all’acquisto

Struttura e tipologie

La tradizione del caffè è una delle più antiche del mondo ed è un vanto per la cultura italiana. La maggior parte di noi, infatti, inizia la mattina con un espresso, un cappuccino, un caffè latte o una qualsiasi altra bevanda simile. Il caffè, poi, ci accompagna durante tutta la giornata: una tazzina a metà mattina o a metà pomeriggio per fare pausa, una dopo pranzo e magari una anche dopo cena. Insomma, è una parte essenziale delle nostre vite – così come lo è la moka per caffe.

Non sempre, infatti, abbiamo la voglia o la possibilità di uscire e andare al bar a bere il caffè. Certo, con le macchine potenti e industriali l’espresso è pronto in pochi attimi, ma non è necessariamente migliore di quello che possiamo preparare direttamente in casa. Disponibile in molte varianti e tipologie, moka caffe si è evoluta notevolmente negli anni, ma le linee essenziali dell’antica moka rimangono visibili in alcuni dei modelli classici che spopolano tutt’oggi. Le varianti più diffuse al giorno d’oggi sono:

  • Ad induzione
  • Classica
  • Elettrica

La classica è quella che può essere utilizzata su qualsiasi tipo di fornello – a parte quello ad induzione nella maggior parte dei casi – e che è costituita da quattro elementi essenziali: il serbatoio per l’acqua, il filtro per il caffè in polvere, la caraffa superiore e il manico. Questo modello è molto semplice da utilizzare; basta riempire il serbatoio inferiore con la quantità d’acqua desiderata (generalmente fino all’altezza della valvola), posizionare il filtro, aggiungere il caffè in polvere con l’ausilio di un cucchiaino, chiudere la parte superiore e lasciare caffettiera sul fuoco (o sul fornello elettrico) fino alla completa erogazione.

In molte cucine, però, stanno comparendo i più sofisticati e moderni fornelli ad induzione, in grado di funzionare tramite la creazione di un campo elettromagnetico e pensati per raggiungere temperature molto elevate in tempi record. Purtroppo, però, non tutte le pentole più vecchie sono compatibili con questi nuovi fornelli – e lo stesso vale per le macchine del caffè.

Moka per induzione deve avere il fondo magnetico

Infatti, gli unici modelli compatibili sono quelli le cui basi sono state trattate con il carbonio – un materiale in grado di generare un effetto magnetico – e quelli con la base in titanio. A parte la base, caffettiera induzione non è molto diversa rispetto a quella classica e il procedimento da seguire per ottenere il caffè è sempre lo stesso.

La variante elettrica – che verrà analizzata nel dettaglio a breve – è la più moderna e sofisticata tra le tre e ci permette di ottenere un caffè di ottima qualità e di usufruire di una serie di altre funzioni e opzioni aggiuntive. Chiaramente, questo modello è dotato di una base (estraibile o integrata) da collegare alla presa elettrica (o funzionante a batteria in alcuni casi) e non deve assolutamente essere posizionato sul fornello.

Infine, in commercio possiamo trovare molte altre macchine per il caffè; quelle di ispirazione americana, i modelli con il filtro, quelli a capsule e molti altri ancora. Nonostante la concorrenza, però, la moka rimane in cima alle classifiche di vendita e continua ad essere tra gli elettrodomestici più apprezzati dagli italiani.

Dimensioni e materiali

Due delle caratteristiche principali da tenere in considerazione prima di acquistare una caffettiera sono la qualità dei materiali e le dimensioni. Infatti, un modello realizzato con materiali scadenti potrebbe durare poco o potrebbe contaminare il gusto del caffè. Perciò è molto importante individuare una macchinetta affidabile – con tutte le componenti realizzate a dovere – e, se necessario, spendere qualche Euro in più per puntare sulla qualità. I materiali più utilizzati per le varie parti sono elencati e descritti nella tabella qui di seguito.

Materiale Usi Caratteristiche
Alluminio Viene usato principalmente per realizzare la struttura esterna e il filtro. È resistente e altamente igienico, non rischia di danneggiarsi a contatto con la fiamma o per le alte temperature.
Acciaio Viene impiegato per realizzare la struttura esterna e il filtro. Resistente e leggero, garantisce durabilità ed efficacia. L’acciaio inox e quello temperato sono le varianti migliori.
Gomma Viene usata per realizzare la guarnizione centrale. Ha un elevato potere isolante ma tende a consumarsi rapidamente. Perciò potrebbe essere necessario cambiare la guarnizione di tanto in tanto.
Silicone Viene impiegato per realizzare il manico e il tappino superiore. Resistente e maneggevole, non viene rovinato dalla fiamma e dal calore ed è altamente isolante.

Oltre alla struttura esterna, quindi, anche il manico e la guarnizione devono essere realizzati con materiali di buona qualità. Ad esempio, se il manico fosse in acciaio o in alluminio come il resto della caffettiera, rischieremmo di bruciarci seriamente ogni volta che versiamo il caffè – ecco perché è fondamentale che sia realizzato con materiali isolanti e resistenti al calore. E lo stesso vale per il tappino superiore. A meno che la caraffa superiore non sia completamente trasparente, potremmo avere bisogno di sollevare leggermente il coperchio per vedere se il caffè è stato completamente erogato. Compiere questo gesto quando il tappino non è termicamente isolato potrebbe farci bruciare le dita.

La capienza delle caffettiere si misura in tazze

Parlando di dimensioni, la caffettiera 2 tazze è la più diffusa e utilizzata, così come quella da tre o quattro tazze. In commercio, però, è possibile trovare anche delle mini moke da uno o dei modelli particolarmente grandi da 8, 10 e perfino 18 tazze da utilizzare quando abbiamo ospiti a cena o quando abbiamo bisogno di grandi quantità di caffè per preparare un dolce – ad esempio il tiramisù o l’affogato al caffè.

Nel caso della variante elettrica, è spesso possibile regolare il filtraggio e le dosi d’acqua per ottenere quantità diverse (maggiori o minori) di caffè in base alle nostre esigenze. Ad esempio, se abbiamo un modello da quattro ma abitiamo da soli o con il nostro partner, basta regolare caffettiera elettrica in modo che prepari solamente due caffè alla volta – così nulla andrà sprecato.

Caffettiera elettrica

Nonostante la tradizione del caffè risalga a moltissimi anni fa e nonostante i modelli classici di caffettiere siano ancora in uso, lo sviluppo tecnologico ha portato a notevoli miglioramenti e progressi anche in questo ambito. Non a caso, il numero di macchine per caffè istantanee o a capsule disponibili sul mercato è in continuo aumento, così come la proposta (e la richiesta) di caffettiere elettriche continua a crescere. Ad ogni modo, che si tratti di un modello classico o di uno elettrico, il caffè con la moka si fa sempre nello stesso modo. In base alla loro struttura, i modelli elettrici si possono dividere in due categorie principali:

  1. Con base integrata
  2. Con base estraibile

I primi hanno la base elettrica integrata al serbatoio; ciò significa che non è possibile staccare o sfilare il serbatoio dell’acqua per riempirlo o pulirlo. Questa variante è decisamente più leggera e meno ingombrante ma, per contro, potrebbe risultare leggermente più complicata da pulire e non adatta a chi necessita grande quantità di caffè. I secondi, invece, ci consentono di separare la base elettrificata dal serbatoio, hanno una capienza maggiore ma sono più pratici da usare e lavare.

Il vantaggio principale della moka elettrica rispetto a quella classica è il fatto che sia dotata di una serie di funzioni e opzioni extra. Le più comuni e utili sono elencate e descritte nella tabella qui di seguito.

Funzione Caratteristiche
Timer Il timer ci permette di programmare la macchina del caffè – a volte anche a 24 ore di distanza. Basta inserire l’acqua e la polvere, impostare l’orario desiderato e lasciare che la macchina faccia tutto da sola.
Spegnimento automatico Questa funzione è particolarmente utile per limitare gli sprechi e diminuire il consumo di energia elettrica. La macchina si spegne da sola quando tutto il caffè è stato erogato.
Aroma Alcuni modelli ci offrono la possibilità di scegliere tra tre diversi livelli di intensità del caffè: leggero, medio e basso. È un’opzione interessante per chi ama gustare caffè diversi in base all’ora e all’umore.
Filtro anti-impurità Il filtro anti-impurità è un accessorio da inserire all’interno del serbatoio dell’acqua. Si rivela particolarmente utile se vogliamo usare la macchina anche per preparare l’orzo.
Cool Easy Questa funzione è in grado di mantenere la base della macchinetta sempre fresca – così che possiamo appoggiarla su qualsiasi superficie senza rischiare di rovinare il legno o il linoleum.
Keep Warm Grazie a questa funzione, la macchinetta è in grado di mantenere il caffè caldo per circa 20-40 minuti, lasciandoci il tempo di alzarci con calma o di finire le nostre faccende, per poi trovare un caffè caldo ad aspettarci.

Tutte queste utili funzioni aggiuntive possono essere facilmente regolate tramite un display LCD (non sempre presente) o dei pulsanti situati sulla base elettrificata. La gestione delle varie impostazioni è piuttosto semplice, ma all’interno della confezione è sempre presente un libretto delle istruzioni che saprà guidarci attraverso i vari passaggi – in alternativa, possiamo chiedere le opinioni di altri utenti o imparare provando.

Moka elettrica è pratica, moderna e funzionale, ma – oltre ad avere un costo più elevato – ci costringe a tenere in considerazione anche i consumi nella somma totale delle spese. Fortunatamente, trattandosi di elettrodomestici di piccole dimensioni, i consumi non superano i 200-400 Watt per utilizzo.

Consigli per l’uso

Fare il caffè moka non è difficile, anzi. Anche il processo che avviene all’interno della macchina è piuttosto semplice da spiegare. Una volta aggiunta l’acqua e il caffè, mettiamo l’elettrodomestico sul fuoco (o sulla base elettrica) e lo togliamo solamente quando l’erogazione del caffè è quasi completata – ma, cosa succede esattamente all’interno del serbatoio? Molto semplice.

L’acqua contenuta nella parte inferiore si riscalda a contatto con il fuoco (o con il fornello elettrico o la base elettrica) e raggiunge una temperatura detta di “per-ebollizione” – ovvero i 90 gradi. L’aumento di temperatura causa anche un aumento di pressione il quale, a sua volta, cause l’espansione del vapore. Dato che lo spazio all’interno del serbatoio è limitato, il vapore prende il posto dell’acqua e l’acqua non può far altro che dirigersi verso il filtro. Qui, attraverso un processo chiamato “percolazione” – ovvero il passaggio di un fluido attraverso un corpo poroso in maniera lenta, l’acqua si trasforma in caffè e viene erogata nella parte superiore della macchinetta.

Caffè moka è meno intenso rispetto a quello delle macchine a capsule

In realtà, esistono anche altri metodi per ottenere una bevanda altrettanto buona e aromatica, ma quello della moka è tra i più efficaci – e i risultati sono garantiti. Ad ogni modo, per ottenere un risultato impeccabile, ci sono dei trucchetti da seguire:

  1. Non dimenticare il rodaggio: appena acquistata, la macchinetta non sarà in grado di produrre un caffè dal gusto impeccabile a meno che prima non facciamo qualche tentativo a vuoto – ovvero senza aggiungere la polvere di caffè. Questo passaggio è necessario per eliminare lo sgradevole retrogusto metallico e per disinfettare.
  2. Le tempistiche contano: se non abbiamo a disposizione un modello elettrico, dobbiamo assicurarci di togliere moka dal fuoco o dal fornello prima che il caffè inizi ad uscire dal beccuccio. Allo stesso tempo, però, non dobbiamo toglierla troppo presto, prima che l’erogazione sia completata.
  3. Mai usare detersivi o saponi: dopo alcuni utilizzi, all’interno del raccoglitore si forma una sottile pellicola che elimina il retrogusto metallico. Utilizzando il sapone, finiremmo per eliminare la pellicola e il caffè risulterebbe meno aromatico. Anche se la confezione indica che le varie parti possono essere lavate in lavastoviglie, è meglio non eccedere.

Infine, per assicurarci che l’usura non abbia la meglio, è consigliabile effettuare una manutenzione periodica, cambiare la guarnizione prima che si consumi completamente, verificare che il filtro e la valvola di sicurezza non siano ostruiti e assicurarsi che la piastrina sia perfettamente pulita – anche all’interno.

Recensioni dei modelli preferiti


Bialetti Moka Express

Classica ed intramontabile, Bialetti Moka Express è caffettiera moka di eccezionale qualità, realizzata interamente in alluminio doppio tornito, facile da utilizzare e in grado di preparare un caffè dall’aroma e dal gusto imbattibili.

Bialetti Moka Express

Il modello più venduto

Bialetti Moka Express

(4.5)

Offerta: EUR 23,47 Prezzo: 24,90 Sconto: 1,43 (6%) *

Vai all'offerta

Quando una macchina per il caffè è targata Bialetti, non possiamo che aspettarci un accessorio di eccezionale qualità e ottima fattura. Bialetti Express è una delle moke più vendute al mondo in assoluto – un record che detiene per una serie di motivi: un prezzo alla portata di tutti, delle forme classiche, un’inconfondibile struttura ottagonale e una facilità e una praticità d’uso sopra la media. Con questo, quindi, sarà possibile ottenere un caffè gustoso e corposo in pochi minuti, senza rischio di scottarsi e senza dover far troppa fatica a ripulire il tutto.

Interamente realizzata in alluminio tornito doppio e lucido, Bialetti Express è incredibilmente resistente e duratura. Per di più, non c’è il rischio che il sapore del metallo vada ad intaccare il gusto del caffè mentre il manico in silicone anti bruciatura e resistente al calore ci permette di versare il caffè senza scottarci. Sempre di silicone anti calore è il pomello situato sul coperchio – dettaglio che ci consente di sollevare leggermente il coperchio per verificare che il caffè sia pronto senza bruciarci.

Dimensioni e versatilità

Pur essendo un modello classico e tradizionale – molto più semplice rispetto ad alcuni dei modelli più sofisticati e complessi di oggi – Bialetti Express è molto versatile. Infatti, moka macchina è disponibile in versione da 2, 3, 4, 6, 9 e perfino 18 tazzine. Mentre le dimensioni cambiano per consentirci di preparare più o meno caffè moka, le caratteristiche tecniche della caffettiera espresso rimangono invariate. Ciò significa che, indipendentemente dal numero di tazzine che dobbiamo preparare, non dovremo mai rinunciare alla qualità e alla professionalità del modello Bialetti Express.

Pratica e versatile, questa macchinetta per il caffè può essere utilizzata su qualsiasi tipo di piano cottura, tranne che su quelli ad induzione. In realtà, la maggior parte dei modelli classici non sono compatibili con le piastre ad induzione; perciò, chi avesse bisogno di modelli particolari deve assicurarsi che il fondo sia in carbonio o in titanio. Infine, dotata di una valvola di sicurezza brevettata e facile da pulire e lucidare, Bialetti Moka Express è la scelta ideale per chi non vuole rinunciare alla tradizione del caffè fatto in casa.

Usi e accortezze

Bialetti Express funziona come la maggior parte delle altre caffettiere classiche: basta riempire il serbatoio dell’acqua fino all’altezza della valvola (anche se c’è chi preferisce superare la valvola mentre chi si ferma appena sotto), riempire il filtro con la polvere di caffè, chiudere, mettere sul fuoco a fiamma bassa e aspettare che moka caffe produca l’inconfondibile suono che ci indica che il caffè è pronto. Per quanto riguarda la pulizia, invece, Bialetti Express è molto facile da lavare e lucidare e dovrebbe essere sciacquata dopo ogni uso, ma è importante fare attenzione a non lavarla mai con il sapone o con detergenti: dell’acqua tiepida sarà più che sufficiente.


Bialetti Moka Venus

Dalla forma allungata e dotata di un beccuccio che ci consente di versare il caffè con maggior precisione, Bialetti Moka Venus si adatta a quasi tutti i piani di cottura e può essere addirittura lavata in lavastoviglie. Pratica e funzionale, ha un comodo manico in acciaio resistente al calore.

Bialetti Moka Venus

Il prodotto migliore in assoluto

Bialetti Moka Venus

(4.2)

Offerta: EUR 21,90 Prezzo: 23,90 Sconto: 2,00 (8%) *

Vai all'offerta

Elegante e raffinata, Bialetti Venus è caffettiera in acciaio inox di ottima qualità e dal prezzo piuttosto basso. Trattandosi di un prodotto Bialetti, non ci sono dubbi sulla qualità dei materiali e sul gusto irresistibile del caffè che questa macchinetta è in grado di preparare. Per di più, le linee eleganti e sobrie del modello Venus fanno sì che caffettiera espresso non sfiguri sul piano di cottura e che possa essere lasciata in bella vista in cucina invece che essere sempre riposta all’interno di armadietti e pensili.

Realizzata interamente in acciaio inossidabile, Bialetti Venus è caratterizzata da una parte inferiore leggermente bombata e da una parte superiore dalla forma allungata – il tutto completato da un pratico beccuccio salva goccia che ci consente di avere una maggior precisione e di non sprecare nemmeno una lacrima di caffè. Inoltre, è dotata di un pratico manico in silicone resistente al calore che non viene bruciato nemmeno dalle fiamme più alte e che ci permette di maneggiare moka macchina senza rischiare di scottarci.

Dimensioni e versatilità

Con un diametro di base di 8 cm, Bialetti Venus è pensata per realizzare due o tre tazzine di caffè – proprio come la maggior parte delle moke che vengono utilizzate nelle case degli italiani. Inoltre, essendo un modello versatile e funzionale, caffettiera Venus può essere utilizzata su quasi tutti i piani cottura – tranne su quello ad induzione per via delle dimensioni ridotte e per la tipologia di materiali non adatta ai piani più moderni per i quali sono indicati il titanio e il carbonio.

Come ogni prodotto Bialetti, poi, anche la macchinetta Venus è marchiata sul lato con il classico “uomo con i baffi,” che in realtà non è altro che la rappresentazione stilizzata di Alfonso Bialetti – il celeberrimo inventore della moka. Semplice da usare e facile da lavare, Bialetti Venus racchiude in sé la qualità e la precisione dei prodotti Bialetti e ci consente di preparare un caffè aromatico e gustoso in pochi minuti – e senza il rischio di scottarsi.

Usi e accortezze

La preparazione del caffè moka con Bialetti Venus è facile ed intuitiva: una volta riempito il serbatoio con l’acqua e il filtro con il caffè, basta lasciare la macchinetta sul fuoco fino a quando tutto il caffè sarà stato erogato – togliendola prima potremmo rischiare di interrompere il processo di erogazione e di rovinare il risultato finale. Per quanto riguarda il lavaggio, invece, basta smontare le diverse componenti e lavarle con dell’acqua tiepida; in alternativa, è possibile metterle in lavatrice e sciacquarle con un lavaggio non troppo intenso.


De Longhi Alicia Plus

Moka elettrica di eccezionale fattura, De Longhi Alicia Plus ha un design moderno e una forma compatta. Facile da utilizzare e incredibilmente comoda, può essere programmata ben ventiquattro ore in anticipo ed è in grado di mantenere il caffè caldo per oltre trenta minuti.

De Longhi Alicia Plus

Ottima alternativa

De Longhi Alicia Plus

(4.6)

Offerta: EUR 56,05 Prezzo: 84,00 Sconto: 27,95 (33%) *

Vai all'offerta

Moderna e versatile, De Longhi Alicia Plus è una delle migliori caffettiere elettriche del momento. Con un peso complessivo di un chilo e una potenza di 450 Watt, moka elettrica con base estraibile è un perfetto mix di innovazione e tradizione. All’avanzamento tecnologico, infatti, dobbiamo unire un’intramontabile passione per il caffè che si traduce in un risultato aromatico e inconfondibile – pari solo a quello delle macchinette classiche di miglior qualità.

Con una caraffa superiore completamente trasparente, De Longhi Alicia Plus ci consente di tenere sotto controllo il livello del caffè e di intuire quando l’erogazione sta per terminare. In ogni caso, caffettiera elettronica è dotata di un sistema di spegnimento automatico che arresta immediatamente il funzionamento quando il caffè è pronto. Per di più, la funzione Keep Warm mantiene il caffè caldo per trenta minuti dopo l’erogazione – permettendoci di alzarci dal letto con calma o di portare a termine le varie faccende domestiche, trovando sempre una tazza fumante ad aspettarci.

Specifiche tecniche

La differenza principale tra i modelli elettrici e quelli classici è il fatto che i primi siano dotati di una serie di funzioni e opzioni aggiuntive completamente assenti nei secondi. Ad esempio, De Longhi Alicia Plus è dotata di un timer programmabile che può essere impostato anche con 24 ore di anticipo: ciò significa che settando il timer la sera prima di andare a letto, potremo svegliarci la mattina con il profumo del caffè caldo che aleggia nell’aria e una (o più) tazza fumante pronta per essere bevuta.

Con De Longhi Alicia Plus è possibile realizzare due o quattro tazze – basta adattare il filtro per selezionare la quantità desiderata – e ci consente di scegliere tra tre tipologie diverse di caffè. I vari tipi si differenziano in base ad intensità e aroma: infatti, utilizzando i comandi digitali situati sulla base d’appoggio, potremo scegliere tra aroma leggero, medio o forte. Infine, grazie alla presenza del filtro anti-impurità, può essere utilizzata anche per preparare l’orzo.

Velocità e sicurezza

De Longhi Alicia Plus è molto semplice da utilizzare – soprattutto perché il display LCD è molto chiaro e le impostazioni intuitive – ed è in grado di preparare un delizioso caffè in tempi brevissimi. Inoltre, trattandosi di un modello elettrico, non c’è il rischio di scottarsi con il manico o con il coperchio mentre la base viene mantenuta fredda con la funzione Cool Touch. Ciò significa che caffettiera elettrica può essere posizionata ovunque anche subito dopo l’uso – senza il rischio che possa rovinare o bruciare altre superfici. Versatile ed innovativa, De Longhi Alicia Plus è la variante elettrica preferita del momento soprattutto perché rappresenta un ottimo compromesso qualità-utilizzo.


Opinioni finali, offerte e prezzi

Chi non può iniziare la giornata senza una bella tazza di caffè fumante e chi trova che ogni attimo libero sia il momento giusto per un espresso non può fare a meno di avere una delle migliori moke in casa. Disponibili sia in versione classica che elettrica, sono molto semplici da utilizzare e ci garantiscono dei risultati impeccabili e deliziosi in appena pochi minuti.

Per individuare il modello giusto all’interno della vastissima gamma di offerte che troviamo sul mercato, dobbiamo tenere in considerazione diversi aspetti: la tipologia (classica, ad induzione, elettrica, ecc.), le dimensioni, la qualità dei materiali e, chiaramente, il costo. In genere non si tratta di prodotti molto costosi – soprattutto perché sono elementi di uso comune e dalle dimensioni ridotte che devono essere accessibili a tutti.

In ogni caso, i modelli elettrici tendono (giustamente) ad avere dei prezzi più elevati rispetto a quelli classici – ma è spesso possibile trovare qualche offerta vantaggiosa che ci permetta di risparmiare anche delle somme consistenti, basta tenere d’occhio i siti giusti. In generale, comunque, il prezzo di una moka tradizionale è di fascia media ed è proprio all’interno di questa categoria di costo medio che troviamo due dei modelli preferiti del momento: Bialetti Moka Express e Bialetti Moka Venus.

Questi due prodotti proprio come la maggior parte degli altri che rientrano in questa fascia, hanno ottime caratteristiche tecniche, sono realizzati con materiali di qualità e ci permettono di realizzare un caffè gustoso e delicato in pochi minuti. Per di più, nonostante il prezzo contenuto, questi modelli possono durare per anni – basta trattarli con cura ed effettuare una pulizia e una manutenzione periodiche.

I modelli elettrici – come l’innovativa De Longhi Alicia Plus – tendono ad avere un prezzo leggermente più alto. In questo caso, il costo dipende dalla sofisticatezza del prodotto, dal numero di funzioni aggiuntive incluse (aroma, cool easy, keep warm, spegnimento automatico, ecc.), dalla capienza e dalla struttura (base integrata o estraibile).

Inoltre, in questi casi dobbiamo tenere in considerazione anche i costi relativi ai consumi elettrici – anche se, in realtà, trattandosi di elettrodomestici di piccolo taglio i consumi non dovrebbero essere eccessivi e non dovrebbero causare degli aumenti vertiginosi dei costi in bolletta.

Quale scegliere? (OFFERTE & PREZZI)
Prodotto Offerta / Prezzo Sconto Voto
Bialetti Moka Express Bialetti Moka Express EUR 23,47 24,90 * EUR 1,43 (6%) (4.5)
Bialetti Moka Venus Bialetti Moka Venus EUR 21,90 23,90 * EUR 2,00 (8%) (4.2)
De Longhi Alicia Plus De Longhi Alicia Plus EUR 56,05 84,00 * EUR 27,95 (33%) (4.6)

Domande frequenti

Generalmente come funziona?

Il funzionamento è uguale per tutte le moke classiche. Basta riempire il serbatoio con l’acqua fino a raggiungere (o superare, a seconda delle preferenze) il livello della valvola, aggiungere il caffè in polvere sul filtro, chiudere, posizionare sul fornello e lasciare la fiamma accesa fino alla fine dell’erogazione. Il meccanismo è leggermente diverso per i modelli elettrici che possono essere programmati in anticipo e che, chiaramente, non vanno messi sul fornello.

Si adatta a tutti i piani cottura?

Non tutti i modelli si adattano a tutte le tipologie di piani cottura. In realtà, molte caffettiere funzionano con fornelli a gas ed elettrici ma hanno qualche problema con i piani ad induzione. Caffettiera per induzione, infatti, deve essere realizzata con materiali particolari e dovrebbe avere una base in carbonio o titanio.

È meglio caffettiera ad induzione o caffettiera elettrica?

Si tratta di due prodotti diversi: moka induzione ha la stessa struttura dei modelli classici – fatta eccezione per la base che deve essere in titanio o in carbonio – ed è compatibile con i piani cottura ad induzione mentre il modello elettrico ha funzioni aggiuntive e opzioni più avanzate ed è dotato di una base integrata o estraibile.

Quante tazze di caffè si possono preparare con una moka caffè?

Questo dettaglio varia da modello a modello. Dalla classica caffettiera 1 tazza – la più piccola che esista – possiamo arrivare fino ai modelli più grandi da 9, 10 o perfino 18 tazze. Le varianti più vendute e utilizzate sono quelle da 2, 3 o 4 tazze.

Caffettiera elettrica si spegne automaticamente?

Nella maggior parte dei casi sì. Inoltre, molti modelli elettrici sono dotati della pratica funzione Keep Warm che consente alla macchina di mantenere il caffè caldo per almeno trenta-quaranta minuti dal momento dello spegnimento automatico – permettendoci, così, di trovare sempre una tazza di caffè fumante che ci aspetta.

Il modello elettrico è programmabile?

Assolutamente sì – o almeno, i modelli più avanzati lo sono. La possibilità di impostare un timer e di programmare la macchina in anticipo è molto utile – soprattutto quando vogliamo svegliarci la mattina con l’aroma del caffè che aleggia nell’aria. Alcuni modelli, poi, sono in grado di memorizzare le impostazioni e di preparare il caffè sempre alla stessa ora, senza che dobbiamo modificare le impostazioni ogni volta.

Può essere usata per preparare l’orzo?

Il modello classico generalmente non viene utilizzato per preparare l’orzo per evitare che eventuali impurità o residui possano poi contaminare o influire sul gusto del caffè. I modelli elettrici, invece, sono spesso dotato di filtri e funzioni anti-impurità e possono, quindi, essere usati per preparare anche l’orzo.

È facile da lavare?

È molto semplice da lavare; basta sciacquare le varie componenti separatamente con dell’acqua tiepida. Per non rovinare il gusto del caffè, è preferibile non utilizzare il sapone per il lavaggio ed evitare di metterle in lavatrice. La base della variante elettrica non deve mai essere messa sotto l’acqua corrente.