Spin bike

Spin bike

Pensata per un allenamento indoor di elevata intensità, professionale, pratica ed efficiente, spin bike è una preziosissima alleata per quanti desiderano uno strumento per un esercizio breve ma intenso. La praticissima Diadora Racer 22 garantisce prestazioni elevate, ci permette di regolare l’intensità della pedalata e di tornare in forma senza uscire di casa, allenando armonicamente e adeguatamente le fasce muscolari superiori e inferiori del nostro corpo.

Confronto dei modelli migliori

Diadora Racer 22

Il modello più venduto

Diadora Racer 22

(4)

Offerta: EUR 249,00 Prezzo: 259,00 Sconto: 10,00 (4%) *

  • Regolazione sforzo manuale con freno a pattino
  • Display a cristalli liquidi, visualizzazione dei tempi
  • Peso massimo supportato 120 kg, sella ergonomica

Vai all'offerta Leggi la recensione

Fassi R 26 Club

Il prodotto migliore in assoluto

Fassi R 26 Club

(4.3)

Offerta: EUR 429,00 Prezzo: 536,25 Sconto: 107,25 (20%) *

  • Peso del volano di 26 kg per una maggiore stabilità
  • Con fascia toracica, misurazioni cardiache accurate
  • Innovativo schermo LCD che registra ogni variazione

Vai all'offerta Leggi la recensione

Toorx SRX-50

Buona alternativa

Toorx SRX-50

(4.5)

Offerta: EUR 299,00 Prezzo: 373,75 Sconto: 74,75 (20%) *

  • Sistama di trasmissione tramite catena pignone fisso
  • Manubrio e sella regolabili per il massimo confort
  • Peso massimo dell'utilizzatore consentito di 125 kg

Vai all'offerta Leggi la recensione

Guida all’acquisto

Specifiche e struttura

Compatte, dinamiche e moderne, le spin bike sono degli ottimi attrezzi per l’allenamento indoor e ci permettono di raggiungere intensità più elevate rispetto al classico esercizio sulla cyclette. Questi innovativi apparecchi si caratterizzano per una struttura leggermente diversa rispetto a quella della classica bicicletta: se bici e cyclette, infatti, hanno le ruote installate direttamente all’altezza del volano, le spin bike sono dotate da un gruppo volano dal peso e dimensioni notevoli, mentre i pedali sono installati leggermente più indietro e vengono collegati al volano tramite un rapporto di trasmissione.

Anche sella e manubrio si differenziano da quelli delle classiche biciclette, e sono pensati per garantire un comfort maggiore e per permetterci di raggiungere velocità ed intensità più elevate. Per via della sua struttura e delle sue caratteristiche tecniche, bici da spinning prevede una postura e un utilizzo particolare.

Si può pedalare anche in piedi e la fatica è maggiore

Utilizzando bike spinning, dobbiamo assumere una posizione più aerodinamica, molto simile a quella che assumono i ciclisti professionisti durante le competizioni, ma allo stesso tempo dobbiamo stare attenti a non usare una postura scorretta che potrebbe portarci ad affaticare eccessivamente le schiena.

Prima di acquistare delle bici spinning professionali, però, dobbiamo tenere in considerazione una serie di aspetti: primo fra tutti l’ingombro. Una bicicletta da spinning è piuttosto discreta, ma non è disponibile in versione pieghevole, il che significa che dobbiamo fare i conti con lo spazio a disposizione, scegliendo un modello che non sia troppo grande o invadente.

Se effettuato correttamente, un buon allenamento spinning può rivelarsi estremamente efficace perché:

  1. Fa sudare ed eliminare tossine dannose per la nostra salute, purificando il corpo e mantenendolo sempre giocane e scattante;
  2. Consente di allenare fasce più complesse di muscoli, sia degli arti inferiori che dei dorsali, delle spalle e delle braccia;
  3. Fortifica l’apparato cardiovascolare, rinforzando le pareti venose e arteriose grazie al flusso di sangue più intenso durante le fasi maggiormente impegnative;
  4. Permette di dimagrire e tornare in forma più velocemente rispetto a molti altri tipi di esercizio, grazie a sessioni intense e concentrate.

Per di più, questo tipo di allenamento può essere effettuato direttamente da casa propria, ammortizzando i tempi che impiegheremmo per recarci in palestra e che invece possiamo destinare a sesssioni più lunghe, e riducendo anche i costi, visto che a fronte di uno o più abbonamenti annuali di certo l’acquisto di una spin bike che in famiglia tutti possono usare è estremamente conveniente.

La struttura fissa è una prerogativa delle cyclette spinning che devono essere molto stabili e robusti per permetterci di pedalare con un’intensità piuttosto elevata. Il peso complessivo di questi attrezzi è solitamente tra i 40 ed i 70 kg, variabile soprattutto in base al peso del volano che influisce in massima misura sul totale. È comunque possibile optare per i modelli più leggeri o integrati con delle pratiche rotelline per il trasporto, grazie alle quali possiamo spostare spinbike da una stanza all’altra o trascinarla nel ripostiglio dopo l’uso senza fare troppa fatica.

Se solitamente le ruote si trovano alla base della cyclette da spinning, in questo caso, invece, per garantire una totale stabilità esse sono poste strategicamente sulla parte esterna della barra di base posteriore. Per muovere la spin bike quindi la dovremo legermente sollevare, facendo leva sul manubrio finché le rotelle, spesso larghe e gommate per non rigare i pavimenti più delicati, non tocchino terra.

Le dimensioni infine sono solitamente abbastanza simili in larghezza, intorno ai 50 cm, ed in lunghezza, solitamente poco più di 1 m, mentre è l’altezza a variare, in un range compreso tra 1,15 e 1,50 m per i modelli domestici di spin bike, ovviamente meno imponenti di quelli da palestra ma ugualmente stabili e robusti per resistere anche alle pedalate più vigorose.

 

Comfort e dettagli

Nonostante allenamento spin bike sia pensato per dimagrire, faticare e bruciare molte calorie, è importante essere comodi e rilassati mentre pedaliamo, anche per evitare di assumere posizioni scorrette e di farci del male, vanificando il proposito dell’esercizio e rischiando contratture o indolenzimenti. I tre elementi principali che influiscono sulla comodità e il comfort sono sella, pedali e manubrio.

Elementi fondamentali Accorgimenti
Sella Regolabile in base alle caratteristiche dell’utente sia sul piano verticale che orizzontale, ci permette di assumere una posizione comoda sulla spin bike e pedalare in maniera fluida senza esercitare eccessiva pressione sulla fascia lombare
Pedali Possono avere lunghezza regolabile ed essere integrati con cinturini per tenere il piede bloccato e mantenere buona aderenza e stabilità durante la pedalata. Il cinturino è particolarmente utile quando ci alziamo in piedi sui pedali per applicare un’intensità maggiore
Manubrio Regolabile sul piano verticale, orizzontale o su entrambi, è spesso integrato con poggiabraccia che permettono di assumere una posizione più aerodinamica grazie alla quale possiamo esercitare maggior pressione sui pedali e rendere l’esercizio più faticoso

Le tre componenti sono tanto importanti quanto la qualità del volano e la precisione nella rilevazione dei dati relativi all’esercizio. Il manubrio regolabile in altezza evita che le ginocchia, di qualsiasi utente in famiglia, possano sbattere sulla pare superiore mentre si è in posizione raccolta e si raggiunge una considerevole velocità. Inoltre nei modelli più performanti gli appositi supporti concavi poggiabraccia agevolano la presa e l’impugnatura rendendole ben salde e consentono di mantenere la schiena in posizione corretta.

Una sella comoda, possibilmente ergonomica, ci permette di mantenere una postura corretta evitando infortuni, e se scanalata nella parte centrale distribuisce inoltre correttamente la pressione evitando di concentrarla sulle parti molli, mentre dei pedali robusti si adattano alle diverte calzature sportive e possono essere usati anche stando in piedi senza rischi di scivolamenti in avanti, concentrando tutto il peso su aree molto ridotte.

La portata massima può andare dai 120 fino ai 150 kg, per utenti di tutte le taglie

Infine, oltre a questi elementi, spin bike può essere integrata anche con un comodo porta borraccia, generalmente situato appena sotto il manubrio, dove inserire la bottiglietta d’acqua o la borraccia con gli integratori per mantenerci idratati per tutta la durata della seduta. Il porta borraccia è generalmente molto piccolo e discreto e non rappresenta un intralcio durante la pedalata.

Altri optional spesso apprezzati sono i ganci porta asciugamani, per avere sempre accanto un piccolo telo che deterga il sudore durante la sessione senza doverla interrompere, o dei supporti per i nostri dispositivi mobili, cellulari, tablet o lettori mp3 che ci diano ritmo e carica per pedalate vigorose ed energiche.

Professionale, sofisticata e funzionale, spin bike è una delle migliori alleate per l’esercizio indoor e, secondo le opinioni degli utenti, l’allenamento spinning per dimagrire è uno dei più efficaci per tornare in forma e liberarsi dei chili di troppo in tempi relativamente brevi.

Volano e trasmissione

La qualità di una spinbike dipende da una serie di fattori, ma è direttamente proporzionale alla qualità del volano e della trasmissione, ovvero il sistema che appunto trasmette l’impulso del movimento dai pedali fino al volano. Senza entrare troppo nel dettaglio, il volano, detto anche gruppo volano, è costituito da un disco posizionato nella parte anteriore della fit bike che ruota per effetto della pedalata. Questa componente funge anche da contrappeso e, più pesa, maggiore è la stabilità della spin bike.

Il volano pesa mediamente dai 15 ai 30 kg

I modelli professionali e particolarmente sofisticati possono avere un volano dal peso anche leggermente superiore ai 30 kg, mentre per i modelli per allenamento spinning casa il peso medio è di circa 20-25 chili. Un gruppo volano più pesante ci permette di pedalare con maggior intensità senza perdere l’equilibrio e senza che la spin bike perda aderenza con la superficie d’appoggio. Il rapporto tra volano e pedali è determinato da due fattori:

  1. Trasmissione
  2. Scatto

Per quanto riguarda la trasmissione, ovvero il collegamento tra le due componenti, questa può essere a cinghia o a catena. La prima variante è più sofisticata, non richiede particolari attenzioni e tende ad essere leggermente più silenziosa, mentre la seconda opzione è quella che troviamo più frequentemente nei modelli di fascia bassa. Nonostante sia comunque efficace, la trasmissione a catena richiede attenzioni costanti, in modo da mantenere prestazioni elevate, ed è leggermente più rumorosa. Lo scatto, invece, può essere libero o fisso.

Tipologia di scatto Caratteristiche
Scatto fisso Il movimento del volano è collegato a quello dei pedali. In altre parole, anche quando smettiamo di pedalare, questi continuano a girare fino a quando l’inerzia del volano si ferma
Scatto libero La rotazione dei pedali si arresta da sé al termine della pedalata, mentre il volano continua a ruotare per inerzia sino all’arresto. Il movimento del volano non influenza l’azione dei pedali

Nonostante lo scatto fisso sia necessario nel caso in cui desideriamo pedalare anche stando in piedi,  in modo da rendere l’esercizio più faticoso, c’è il rischio di venire colpiti a caviglie e gambe dai pedali che continuano a ruotare anche una volta scesi dalla spin bike. I modelli a scatto fisso, quindi, devono essere integrati con un freno di emergenza o un blocco ruota che arrestino immediatamente l’azione del volano, permettendoci di scendere dalla sella senza rischi. I modelli a scatto libero, invece, sono più sicuri e non hanno bisogno di freni d’emergenza.

Resistenza e difficoltà

Affinché l’esercizio risulti efficace e ci permetta di raggiungere i nostri obiettivi, che siano relativi al peso o alla forma fisica in generale, è importante che il programma sia studiato in maniera precisa e mirata e che ogni sessione sia abbastanza faticosa. Chiaramente, è impossibile vedere risultati se non ci applichiamo con una certa frequenza e se non scendiamo dalla sella sudati e, a volte, con le gambe doloranti.

Quando utilizziamo spin bike, possiamo regolare la resistenza, ovvero la resistenza opposta dalla spin bike alla nostra pedalata, in base alle nostre capacità e ai nostri obiettivi. Non tutti gli attrezzi sono uguali e non tutti garantiscono le stesse prestazioni. A questo proposito, il tipo di resistenza di cui è dotata la spin bike influisce notevolmente sulla qualità (e la difficoltà) dell’esercizio.

Resistenza Caratteristiche
Resistenza meccanica Questo sistema è il più obsoleto, regolabile mediante una manopola generalmente situata in prossimità del manubrio. Girandola avviamo i freni a frizione che rallentano la rotazione del volano della spin bike
Resistenza magnetica Leggermente più sofisticata, può essere regolata con una manopola o tramite display. Il sistema frenante è costituito da 2 magneti che agiscono direttamente sul volano, rallentandone l’azione e rendendo la pedalata più difficile
Resistenza elettromagnetica Il più sofisticato tra tutti, è in grado di creare un campo magnetico tra i 2 magneti che interferisce con la rotazione del volano. Aumentando la resistenza, lo spettro del campo magnetico viene aumentato e diminuendo la resistenza l’ampiezza del campo diminuisce

La resistenza è una caratteristica molto importante soprattutto per quanti vogliono sfruttare al massimo benefici spinning, poiché ci permette di rendere l’esercizio più faticoso ed efficace. Per di più, questo fattore è ciò che differenzia le spin bike dalle biciclette normali e che rende questi apparecchi maggiormente funzionali e versatili. Tra le varie tipologie, la resistenza elettromagnetica (e in parte anche quella magnetica) è indubbiamente la migliore, poiché garantisce una maggior fluidità di movimento, è più silenziosa ed è molto accurata.

Al di là della tipologia di resistenza, non dobbiamo dimenticare di valutare anche il numero di livelli disponibili. Una spinbike professionale dovrebbe avere almeno cinque diversi livelli tra i quali possiamo scegliere, mentre i modelli più economici e meno complessi tendono ad avere un numero inferiore di livelli.

Informazioni e dati

Come nel caso della cyclette o del tapis roulant, anche spin bike è in grado di fornirci una serie di informazioni e dati relativi all’andamento della sessione, e ci permette di visualizzare nero su bianco i nostri miglioramenti e le nostre carenze. I vari dati vengono generalmente proiettati sul display del computerino di bordo. I modelli più moderni sono dotati di display LCD, a volte addirittura touch screen, molto semplici da leggere e intuitivi da utilizzare. Per una visione più chiara e nitida, è consigliabile optare per schermi retroilluminati e con batterie sostituibili. Le informazioni che possiamo visualizzare sullo schermo generalmente sono:

  • Tempo
  • Distanza
  • Velocità
  • Cadenza
  • Calorie bruciate
  • Battito cardiaco

La funzione tempo ci informa del tempo trascorso dall’inizio della sessione ed ha una precisione assoluta, consentendoci di cronometrare le nostre performance e di effettuare sedute costituite da sprint intervallati da pause di recupero con pedalate più blande. I dati relativi alla distanza, invece, si riferiscono alla distanza percorsa dall’inizio, proprio come se stessimo pedalando per strada e non con una spin bike, mentre la velocità rispecchia la velocità attuale, anche se i modelli più sofisticati ci permettono di visualizzare anche la velocità media e massima di tutta la sessione.

La cadenza, invece, si riferisce alla frequenza di pedalata ed è un valore molto importante per determinare l’intensità dell’esercizio. Non tutti i modelli sono in grado di fornirci informazioni relative alla cadenza, che rimane una prerogativa dei modelli più sofisticati e professionali. Per quanto riguarda le calorie, invece, la maggior parte delle spin bike è in grado di fornirci un’indicazione approssimativa del numero di calorie bruciate dal momento dell’inizio della seduta.

Questo valore tende a non essere particolarmente accurato poiché viene calcolato in maniera sommaria e non sulla base delle caratteristiche fisiche di ogni utente. Per una stima più accurata dobbiamo optare per i modelli più costosi che ci permettono di inserire valori relativi ad altezza, peso ed età, in modo da calcolare le calorie bruciate in maniera più precisa ed accurata.

Il battito cardiaco può essere rilevato con sensori palmari o fascia toracica

Il metodo più accurato per rilevare il battito è tramite fascia toracica che deve essere indossata per tutta la durata dell’esercizio con bike fit: la fascia rileva i valori e li invia al display tramite tecnologia wireless e ci permette di monitorare la nostre frequenza cardiaca direttamente dallo schermo. I sensori palmari sono una valida alternativa, anche se tendono ad essere meno accurati poiché richiedono un costante contatto delle mani con il manubrio e la loro precisione può essere alterata dal sudore o da eventuali spostamenti più o meno volontari.

Le tipologie di spin bike più sofisticate, poi, ci permettono di inviare i dati dal display ad uno smartphone o tablet tramite un’apposita app, consentendoci di salvare i dati relativi ad ogni sessione per poter monitorare con maggior accuratezza i nostri miglioramenti e l’andamento delle varie sedute.

Recensioni dei modelli preferiti


Diadora Racer 22

Comoda, sicura e professionale, spin bike Diadora Racer 22 ci permette di tornare in forma e di effettuare allenamenti ad alta intensità direttamente da casa nostra. Con un attrezzo simile avremo la possibilità di monitorare i miglioramenti e personalizzare il programma in base alle nostre esigenze.

Diadora Racer 22

Il modello più venduto

Diadora Racer 22

(4)

Offerta: EUR 249,00 Prezzo: 259,00 Sconto: 10,00 (4%) *

Vai all'offerta

Caratterizzata da un design moderno e dinamico, Diadora Racer 22 è dotata di un gruppo volano dal peso di 22 chili, in grado di garantire stabilità durante la pedalata e di far raggiungere alla spin bike velocità piuttosto elevate. Adatta ad utenti di tutti i tipi, dagli atleti già discretamente allenati a quanti desiderano rimettersi in forma e perdere qualche chilo di troppo, supporta un peso massimo di 120 chili e garantisce risultati evidenti e soddisfacenti, a patto di usarla con una certa frequenza.

Con delle dimensioni di 120 x 53 x 120 cm e con un peso di soli 67 kg, questo modello non risulta molto ingombrante e può essere posizionato anche all’interno di stanze e abitazioni non particolarmente spaziose senza che risulti un fastidio. Grazie alle comode rotelle installate alla base, è possibile spostarla con facilità da una stanza all’altra, riponendola nel ripostiglio quando non è in uso e tirandola fuori quando abbiamo la possibilità di ritagliarci qualche momento per un esercizio intensivo, e l’assistenza garantita “Greenfit” 24 mesi permettere di risolvere qualsiasi malfunzionamento.

Computer di bordo

Come quasi tutte le spin bike, Diadora Racer 22 è integrata con un praticissimo computer di bordo che ci permette di monitorare l’andamento della seduta e dei nostri progressi, fornendoci indicazioni relative all’esercizio svolto. Sul piccolo schermo a cristalli liquidi possiamo visualizzare il tempo trascorso dall’inizio della pedalata, la velocità, la distanza percorsa e le calorie bruciate, quest’ultimo valore viene calcolato in base a parametri medi e potrebbe non essere particolarmente accurato.

Tale sofisticato strumento è anche in grado di rilevare il battito cardiaco grazie alla presenza di sensori palmari situati sui manubri. Anche la frequenza del battito comparirà sullo schermo del computerino di bordo, permettendoci di aumentare o diminuire lo sforzo a seconda delle nostre esigenze e della frequenza cardiaca che desideriamo mantenere. Pratica ed efficiente, è perfetta per un uso domestico e si rivela un ottimo compromesso tra qualità e prezzo.

Dettagli e comfort

Quando valutiamo l’acquisto di uno strumento per l’esercizio indoor, vanno tenuti in considerazione una serie di dettagli. Oltre alla stabilità e alla potenza, non dobbiamo dimenticare di prendere in esame il comfort e la comodità di utilizzo. La praticissima Diadora Racer 22 è molto professionale ma è integrata con una serie di accessori e funzioni che la rendono particolarmente comoda. Ad esempio, il telaio è integrato con un porta borraccia, mentre la resistenza può essere regolata a tampone per rendere l’esercizio più vario e faticoso.

I pedali sono perfettamente bilanciati mentre la sella e il manubrio possono essere regolati sia orizzontalmente che verticalmente, per una comodità di utilizzo superiore alla media. Infine, la regolazione dello sforzo è manuale mentre il sistema di freno a pattino ci permette di controllare la velocità dell’attrezzo. Versatile, professionale ed efficiente, si tratta di una perfetta alleata per l’esercizio fisico di atleti professionisti e principianti, e risulta efficace ma non ingombrante.


Fassi R 26 Club

Confortevole e moderna, Fassi R 26 Club si rivela un ottimo compromesso tra qualità e prezzo ed è integrata con varie funzioni aggiuntive che ne aumentano notevolmente la versatilità. Si rivela la miglior alleata per gli allenamenti indoor e ci permette di perdere qualche chilo di troppo direttamente da casa.

Fassi R 26 Club

Il prodotto migliore in assoluto

Fassi R 26 Club

(4.3)

Offerta: EUR 429,00 Prezzo: 536,25 Sconto: 107,25 (20%) *

Vai all'offerta

Professionale, potente e funzionale, Fassi R 26 Club è una bike fit di ottima qualità, realizzata con materiali di prima scelta, in grado di resistere anche ad allenamenti di intensità medio alta. Per via della struttura dinamica e delle sue eccezionali caratteristiche tecniche, dura nel tempo e garantire prestazioni elevate per lunghi periodi. Per di più, grazie alle sue dimensioni ridotte e alla forma compatta può essere posizionata in ogni angolo della casa senza che risulti un ingombro e sempre pronta all’uso.

Il volano, una delle componenti essenziali di ogni spin bike, ha un peso complessivo di circa 26 kg che garantisce un’elevata stabilità e ci permette allenamenti particolarmente intensi se lo desideriamo, e di imprimere una forza ed un’energia maggiore sui pedali senza perdere di stabilità ed efficacia. Nonostante il peso di 61 kg e le dimensioni di 110 x 87 x 25 cm, questo modello si rivela facile da spostare e riposizionare nel luogo prescelto, per via delle comode, ampie e robuste rotelle per il trasporto situate alla base.

Informazioni e dati

Uno degli aspetti più importanti dell’esercizio con bicicletta da spinning è il monitoraggio della seduta e, conseguentemente, delle nostre performances e di eventuali miglioramenti. I dati relativi alla sessione in corso vengono proiettati sul modernissimo display LCD integrato, sul quale possiamo visualizzare informazioni dettagliate relative al tempo trascorso dall’inizio della sessione, alle calorie bruciate e alla distanza percorsa. Per di più, Fassi R 26 Club è integrato con una precisissima fascia toracica in grado di comunicare con il computer di bordo tramite tecnologia wireless.

Indossando la fascia durante l’esercizio questo modello di spin bike rende possibile la visualizzazione dell’andamento del battito in tempo reale sul display, riuscendo a variare l’intensità dell’esercizio con maggior precisione in base alle nostre esigenze e agli obiettivi. Il rilevamento della frequenza tramite fascia è leggermente più scomodo, soprattutto per le donne, ma risulta più preciso rispetto a quello ottenuto con sensori palmari visto che lo spostamento dei sensori è meno frequente. I pedali racing SPD, infine, permettono un perfetto bilanciamento per pedalate fluide, sicure e veloci.

Resistenza a tampone

Per gestire l’intensità dell’esercizio e rendere lo sforzo più o meno intenso a seconda delle nostre capacità e dei nostri obiettivi, possiamo sfruttare l’opzione di regolazione dello sforzo manuale, grazie alla quale possiamo aumentare o diminuire la difficoltà della pedalata e rendere la sessione più proficua. La resistenza di Fassi R 26 Club è a tampone, mentre il sistema frenante è a cinghia, per un controllo e una sicurezza senza paragoni.

Per quanto riguarda la comodità d’uso, invece, questo modello vanta una sella bicolore estremamente confortevole che può essere regolata sia orizzontalmente che verticalmente. Anche il manubrio può essere regolato sul piano verticale e orizzontale, mentre i pedali sono estremamente confortevoli e garantiscono una buona aderenza. Comoda, efficace e professionale, questa ottima spin bike è pensata sia per un esercizio moderato che per sessioni più intense e ci permette di tornare in forma in tempi brevi.


Toorx SRX-50

Pensata per esercizi di media e alta intensità, performante, funzionale e ben bilanciata, Toorx SRX-50 è integrata con un buon sistema frenante e vanta specifiche tecniche di alto livello. Comoda e funzionale, è una perfetta alleata per l’esercizio indoor e ci permette di concederci un attimo per noi stessi.

Toorx SRX-50

Buona alternativa

Toorx SRX-50

(4.5)

Offerta: EUR 299,00 Prezzo: 373,75 Sconto: 74,75 (20%) *

Vai all'offerta

Robusta e funzionale, Toorx SRX-50 è realizzata interamente in acciaio rinforzato ed è ottima per uno sforzo indoor di altissima qualità. Grazie ad un volano di 20 kg, questo modello garantisce notevole stabilità ed è in grado di supportare anche sessioni più intense, permettendoci di accelerare il recupero della forma fisica e pedalare con una notevole intensità. Professionale e moderna, ha un design accattivante e si integra alla perfezione in ambienti dallo stile contemporaneo.

I materiali con cui è realizzata sono molto robusti ma allo stesso tempo presentano rivestimenti morbidi, rendendo ogni seduta confortevole e invogliandoci a saltare in sella ogni volta che ne abbiamo l’opportunità. Per di più, la verniciatura a polvere è in grado di proteggere la cyclette spinning da graffi e usura, garantendo un aspetto curato e lucido anche dopo diversi mesi di utilizzo. Questo modello è in grado di supportare un peso massimo dell’utilizzatore di ben 125 kg, e le rotelle alla base ne facilitano notevolmente il trasporto da una stanza all’altra.

Dati e computer

Trattandosi di un apparecchio sofisticato e moderno, non stupisce che Toorx SRX-50 sia integrata con un pratico computerino di bordo sul quale possiamo visualizzare informazioni importanti e precise, relative all’andamento della sessione in corso. La possibilità di visualizzare dati accurati ci permette di monitorare i nostri miglioramenti e di aggiustare l’intensità della pedalata di questa spin bike in base alle nostre esigenze e in modo tale da raggiungere i nostri obiettivi in tempi minori.

Nel pratico e nitido display possiamo visualizzare informazioni relative al tempo trascorso dall’inizio della seduta, alle calorie bruciate, anche se questo valore potrebbe non essere particolarmente accurato poiché si tratta di un dato soggettivo, alla velocità e alle pulsazioni. Il battito cardiaco viene rilevato con discreta precisione, e ci fornisce un parametro molto importante sulla base del quale possiamo verificare l’efficacia dell’esercizio e, all’occorrenza, aumentare o diminuire l’intensità della pedalata per un allenamento indoor efficace e soprattutto sicuro.

Manubrio e sella

Quando valutiamo l’acquisto di bici spinning professionali non dobbiamo dimenticare di tenere in considerazione le varie caratteristiche tecniche, inclusa la qualità della sella e la versatilità del manubrio. Nel caso di Toorx SRX-50, la sella può essere regolata sia sul piano orizzontale che su quello verticale, mentre il manubrio può essere regolato solo verticalmente. In questo modo avremo la possibilità di pedalare in maniera più composta, evitando che insorgano dolori alla schiena o al collo o che si possa sbattere con le ginocchia sulla parte superiore dell’impugnatura durante i momenti di maggior foga.

Per quanto riguarda i pedali e la comodità della pedalata, la pedivella è costituita da tre sezioni diverse e garantisce una buona adattabilità ai vari tipi di scarpe. Pratica e sicura, questa spin bike è integrata con una leva che garantisce il bloccaggio immediato di ruota e volano, mentre il sistema frenante è costituito da pattini con feltri. Professionale, versatile ed efficiente, si adatta ad un uso da parte di principianti ma può essere utilizzata anche da atleti e professionisti per sedute di esercizio più intense.


Opinioni finali, offerte e prezzi

Pensata per stimolare i nostri muscoli e per aiutarci a migliorare la nostra preparazione atletica e la nostra condizione fisica in generale, spin bike è una delle migliori alleate per l’allenamento indoor, e ci consente di tornare in forma e di perdere qualche chiletto di troppo in tempi relativamente brevi.

Chiaramente, l’efficacia dell’attrezzo è direttamente proporzionale alla frequenza e all’impegno con cui la utilizziamo, ma un buon allenamento spinning casa tende ad avere miglior efficacia per via della posizione che assumiamo durante la pedalata, molto simile a quella che avremmo in sella ad una bici da corsa. Per orientarci all’interno della vasta gamma di offerte presenti sul mercato dobbiamo tenere in considerazione una serie di caratteristiche: stabilità, versatilità, comfort, robustezza e, chiaramente, prezzo.

Nonostante generalmente ad un costo più elevato corrispondano apparecchi dalla maggior efficienza e stabilità, è comunque possibile trovare degli ottimi compromessi tra qualità e prezzo, e spesso approfittare di qualche sconto vantaggioso grazie al quale possiamo acquistare dei prodotti di qualità superiore risparmiando cifre notevoli.

Tra le migliori spin bike, le più vendute come Diadora Racer 22, rientrano proprio nella fascia di prezzo più bassa. Gli attrezzi maggiormente economici hanno generalmente una stabilità inferiore e sono in grado di supportare pesi minori, ma si adattano comunque a sedute di esercizio abbastanza intense. Questo modello in particolare si rivela completo e performante grazie allo schermo LCD con computer di bordo e ai sensori del battito sul manubrio che consentono di personalizzare gradualmente ed in modo efficace gli esercizi.

Salendo con i prezzi possiamo trovare i migliori modelli, ultra sofisticati e potenti, come Fassi R 26 Club. Queste tipologie sono tecnicamente davvero molto interessanti e vantano una versatilità e una resistenza superiori alla media. Questo modello, più costoso e robusto, è dotato di fascia toracica per il rilevamento del battito e può essere utilizzato senza problemi anche da atleti professionisti per allenamenti particolarmente intensi e ci permette di raggiungere i nostri obiettivi in tempi minori.

Infine, chi non ha un budget molto alto a disposizione ma non vuole rinunciare alla qualità, deve ricordare che questa non è prerogativa esclusiva dei modelli più sofisticati e può optare per le varianti di fascia media, come Toorx SRX-50. Questa spin bike è in grado di fornirci informazioni dettagliate relative all’esercizio, è piuttosto versatile e funzionale e si adatta alle esigenze di ogni utente, permettendo a chiunque di allenarsi in maniera professionale in modo da raggiungere i propri obiettivi senza dover attendere gli sconti per iniziare a migliorare la propria forma fisica.

Quale scegliere? (OFFERTE & PREZZI)
Prodotto Offerta / Prezzo Sconto Voto
Diadora Racer 22 Diadora Racer 22 EUR 249,00 259,00 * EUR 10,00 (4%) (4)
Fassi R 26 Club Fassi R 26 Club EUR 429,00 536,25 * EUR 107,25 (20%) (4.3)
Toorx SRX-50 Toorx SRX-50 EUR 299,00 373,75 * EUR 74,75 (20%) (4.5)

Domande frequenti

È rumorosa?

Nonostante siano piuttosto discrete, spin bike possono essere leggermente rumorose, soprattutto nei modelli a catena, se il volano è molto voluminoso e pesante e quando pedaliamo ad elevata intensità. In generale, comunque, è possibile allenarsi senza disturbare coinquilini e altri membri della famiglia, e scegliere un modello a cinghia se si vogliono ridurre i rumori al minimo.

Cosa è il fattore Q?

Si tratta della distanza interna che c'è tra i pedali, ed è importante da conoscere per quanti soffrono di problemi posturali per poter trarre dall'allenamento spin bike i maggiori benefici.

Qual è l’altezza massima che dovrebbe avere l'utente?

Ogni spin bike ha una portata massima diversa per quanto riguarda il peso, mentre non vengono spesso riportate indicazioni riguardanti l’altezza massima dell’utente. In genere, fino al metro e 90 di altezza non ci sono problemi, ovviamente regolando sella e manubrio a dovere, mentre i soggetti più alti potrebbero aver bisogno di modelli particolarmente robusti e resistenti.

Le batterie del display sono sostituibili?

Le batterie del display sono quasi sempre sostituibili. Nella maggior parte dei casi, queste vengono incluse all’interno della confezione della spin bike, altrimenti possono essere installate delle qualsiasi pile stilo che vantano un’autonomia di diversi mesi, a volte anche anni, a seconda delle frequenza di utilizzo.

Può essere usata anche all’aperto, ad esempio in giardino o in terrazza?

Tendenzialmente una spin bike professionale dovrebbe essere utilizzata all’interno, in casa o in palestra, non a caso è progettata proprio per l’esercizio indoor. Tenerla all’esterno potrebbe esporla a intemperie e influire negativamente sulle prestazioni, anche se i modelli più robusti possono essere spostati in terrazza per qualche seduta all’aria aperta. Si consiglia però di accertarsi che la superficie d'appoggio sia perfettamente piana e priva di dislivelli per una stabilità totale, e diriporre l'attrezzo subito all’interno dopo l’uso.

I pedali sono sostituibili?

Nonostante molte spin bike siano integrate con pedali stabili e di buona qualità, è spesso possibile sostituirli con delle varianti più congeniali alle nostre esigenze o più adatte alla tipologia di calzatura che indossiamo durante l’esercizio. Prima di procedere alla sostituzione, però, è bene verificare che i nuovi pedali siano compatibili per quanto riguarda dimensioni e sistema di aggancio.

I poggia braccia possono essere rimossi?

In molti casi, il manubrio della spin bike è integrato con dei poggia braccia che dovrebbero aiutarci a mantenere una posizione più corretta e a distribuire lo sforzo in modo uniforme. Alcuni utenti, però, li trovano leggermente scomodi e preferiscono toglierli. Quest’operazione non è possibile con tutte bici da spinning ma varia a seconda della qualità e della professionalità del modello in questione.

La sella della spin bike può essere sostituita?

Generalmente la sella può essere sostituita, per lo meno nel caso dei modelli di fascia medio-alta. Ma è importante controllare che la nuova sella abbia agganci compatibili e che possa essere fissata in maniera stabile e sicura in modo da garantire una buona stabilità durante la pedalata.