Migliore trapano a percussione del 2022

Migliore trapano a percussione del 2022

Tanto all'interno dell’ambito del fai da te quanto nella sfera professionale, e nello specifico perlopiù nel campo edilizio, una delle attività più frequenti è la foratura di superfici di vario tipo e con diverse caratteristiche. Un trapano a percussione come Black+Decker BDCHD18KB-QW, pur non essendo realizzato per affrontare situazioni di tipo prettamente professionale, può garantire una buona versatilità di utilizzo, grazie anche alla doppia funzione che permette di impiegarlo sia per forare che per avvitare.

Confronto dei trapani a percussione migliori

Black+Decker BDCHD18KB-QW

Il modello più venduto

Black+Decker BDCHD18KB-QW

(4.5)

Offerta: 92,90 € Prezzo: 139,95 Sconto: 47,05 (34%) *

  • Batteria al litio da 18 V, leggera e di lunga durata
  • Coppia di serraggio dotata di 10 punti regolazione
  • Luce led per la massima visibilità in ogni situazione

Leggi la recensione

Bosch Professional GSB 19-2 RE

Il prodotto migliore in assoluto

Bosch Professional GSB 19-2 RE

(4.6)

Offerta: 144,39 € Prezzo: 219,01 Sconto: 74,62 (34%) *

  • Motore efficiente, affidabile e prestante da 850 W
  • Frizione di sovraccarico e protezione antirotazione
  • Struttura in metallo garantisce massima robustezza

Leggi la recensione

Makita HP457DWE

Miglior rapporto qualità e prezzo

Makita HP457DWE

(4.4)

Offerta: 134,00 € Prezzo: 143,00 Sconto: 9,00 (6%) *

  • Leggero e maneggevole con peso inferiore ai 2 kg
  • Doppia batteria da 18 V inclusa nella dotazione
  • Comoda impugnatura in gomma morbida soft grip

Leggi la recensione

Come scegliere un trapano a percussione

Funzionamento e struttura

Quasi ogni tipologia di intervento di manutenzione o costruzione, sia nei più semplici lavori di livello hobbystico come all’interno di un ambito professionale, richiede la realizzazione di fori. Chiunque abbia esperienza di bricolage sa infatti molto bene come inserire viti e tasselli sia un’attività comunissima, così come è altrettanto frequente trovarsi di fronte a materiali e superfici che richiedono dispositivi versatili e affidabili.

Uno degli apparecchi più ricercati e utilizzati è il miglior trapano a percussione professionale, il quale permette di forare anche i materiali più duri e resistenti come la pietra e il calcestruzzo. In assenza della funzione percussiva, infatti, è particolarmente complesso operare su tali superfici, sia in lavori di foratura come per quanto riguarda la tassellatura.

A tal proposito, è frequente la confusione riguardante la differenza tra trapano a percussione e tassellatore: un trapano tassellatore, a differenza di un trapano a percussione, generalmente più versatile anche se economico, nasce infatti con caratteristiche precise che lo rendono adatto unicamente al lavoro su materiali inerti.

Tipologia A percussione Tassellatore
Caratteristiche Ruota e contemporaneamente effettua un’azione percussiva, generata da ingranaggi posti al suo interno Inserisce tasselli in metallo attraverso l’azione di un pistone, che genera ripetutamente degli impatti comprimendo aria
Attacco punte Autoserrante o con chiavi su mandrino SDS o rapido
Materiali lavorati Metallo, calcestruzzo e legno Mattoni, pietre e cemento
Potenza sviluppata Fino a 2 J Fino a 5 J
Adatto per Attività hobbystiche e piccola manutenzione Attività professionali o che richiedono sforzo ingente
Vantaggi Più leggero e versatile Più robusto e performante

Un trapano percussione risulta invece adattabile a diverse operazioni, specialmente se parliamo di un trapano avvitatore a percussione, il quale incorpora in aggiunta la possibilità di essere utilizzato anche per avvitare e svitare. Il funzionamento di questo tipo di apparecchi è inoltre molto semplice, oltre ad essere estremamente efficace.

Al classico movimento rotatorio si aggiunge un movimento orizzontale percussivo, il quale aumenta, solitamente raddoppiandola, la forza di azione. Questa doppia azione permette dunque di eseguire tracce e fori anche all’interno di materiali particolarmente duri.

Le punte in titanio possono avere una durata anche doppia rispetto a quelle normali

Normalmente dotati di una struttura piuttosto lineare, i trapani percussione possono essere dotati di una alimentazione a batterie oppure elettrica e, pur presentando ovviamente delle differenze a seconda della tipologia, delle funzioni e del modello, sono in genere costituiti da una serie di elementi comuni, ovvero

  • Impugnatura, può essere unica o doppia
  • Grilletto, per regolare la velocità
  • Scocca contenente il motore
  • Mandrino

Proprio il mandrino è l’elemento in grado di definire il trapano con percussione: esso imprime infatti il doppio movimento capace di coniugare l’azione rotatoria con quella percussiva. Di pari passo con la prestanza del motore e con i vari parametri legati alla potenza, le caratteristiche del mandrino sono dunque quelle che permettono di sfruttare appieno tutte le potenzialità del trapano a percussione migliore.

Alimentazione e potenza

L’efficacia di un trapano a percussione, e quindi la sua capacità effettiva di foratura, è strettamente correlata al tipo di alimentazione di cui dispone e alla potenza che è in grado di erogare. Le possibilità di acquisto sono di norma due, ovvero alimentazione elettrica e alimentazione a batterie, normalmente più frequente nei modelli rientranti nella definizione di trapano avvitatore percussione.

Ovviamente, maggiore sarà la potenza sviluppabile e maggiore sarà la possibilità di svolgere rapidamente e con facilità le operazioni di foratura, anche sui materiali più ostici. Le caratteristiche di alimentazione, e di conseguenza la potenza, dovranno essere scelte in base al tipo di lavoro che si vorrà svolgere e alla frequenza di impiego.

È inoltre utile specificare come, nel caso di alimentazione elettrica, la potenza effettiva viene espressa in watt, mentre per quanto riguarda i modelli di trapano a percussione a batteria quest’ultima si esprime in volt. In questo caso si parla dunque più propriamente di tensione, piuttosto che di potenza.

Elettrica Batterie Utilizzi Materiali
Meno di 500 W Meno di 12 V Trapano a percussione adatto per utilizzi sporadici e per forature su materiali non troppo impegnativi Legno e materiali teneri
Da 500 a 900 W Da 12 a 24 V Potenza media, buona versatilità, adattabile alla maggior parte delle normali operazioni Murature e metalli
Oltre i 900 W Oltre i 24 V Apparecchio in grado di operare su ogni superficie, capace di offrire prestazioni di livello professionale Calcestruzzo e pietra

Nel momento della scelta del tipo di trapani a percussione su cui dirigere l’attenzione, dunque, il consiglio è di considerare su quale materiale si andrà più frequentemente a intervenire, oltre al diametro e la profondità dei fori che si intenderà eseguire.

Di pari passo con la capacità energetica va infatti la tipologia di foratura: a una maggiore potenza corrisponde generalmente una più elevata versatilità per quanto riguarda la gamma dei materiali su cui è possibile svolgere lavori.

Bisogna inoltre specificare che la potenza dichiarata riguarda la potenza assorbita a vuoto dal motore, mentre la potenza scaricata sul mandrino, e quindi l’efficacia effettiva dello stesso, è di norma pari circa alla metà del wattaggio indicato.

Le punte in acciaio risentono meno dell’usura, variando soltanto di colore a causa dell’attrito

Strettamente correlati al tipo di alimentazione risultano essere anche parametri come la maneggevolezza e la praticità. Un trapano elettrico a percussione, sebbene dotato di un motore il quale normalmente offre una maggior prestanza rispetto alle batterie, potrebbe in alcune situazioni risultare poco pratico e pesante, specialmente in caso di lavori all’esterno o in luoghi in cui è difficile usufruire di una rete elettrica.

Per contro un trapano a percussione ricaricabile, o addirittura anche un trapano avvitatore a percussione doppia batteria litio, nonostante sia più maneggevole e in alcuni casi più versatile, per esempio durante lavori in quota o in spazi ristretti dove l’ingombro del cavo sarebbe un intralcio, potrebbe risentire di qualche carenza prestazionale, almeno se paragonato a un modello con filo.

Coppia di serraggio e mandrino

Un elemento fondamentale di cui tenere conto per poter essere in grado di capire come scegliere e comprare un buon trapano a percussione professionale e con adeguato rapporto qualità prezzo è la coppia di serraggio: tale valore esprime, molto semplicemente, la capacità del mandrino di esercitare forza sulla punta inserita al suo interno.

In altre parole, questo parametro identifica l’efficacia del mandrino nel trattenere la punta e, di conseguenza, la possibilità di continuare a lavorare correttamente persino con i trapani a percussione economici, anche quando si incontra un ostacolo durante il procedimento di foratura.

Le batterie agli ioni di litio sono leggere e compatte, con un breve tempo di ricarica

Questo dato, seppure di carattere strettamente tecnico, riveste dunque un importanza fondamentale, soprattutto in funzione della tipologia di lavoro da eseguire e del materiale che si intende forare con i trapani a percussione.

Se con il proprio trapano elettrico a percussione si prevede dunque di forare principalmente calcestruzzo o pietra sarà necessario optare per un modello con una coppia di serraggio più elevata rispetto al caso in cui si lavori prevalentemente su legno o altri materiali meno duri.

Tale parametro può variare normalmente tra i 30 e i 50 Nm, ovvero newton per metro, mentre un trapano a percussione professionale può sviluppare anche più di 110 Nm. Il valore della coppia di serraggio dipende anche dalla tipologia di mandrino di cui il modello è dotato, ovvero l’elemento al cui interno si andrà ad alloggiare la punta da utilizzare. Esistono 3 tipi di mandrino

  1. SDS
  2. A chiave
  3. Autoserrante

Il mandrino a chiave, meno utilizzato e montato perlopiù su trapani a percussione con filo di fascia bassa, viene stretto con l’ausilio di un’apposita chiave. Tali mandrini, seppure consentano una maggiore precisione, non sono quasi mai utilizzati a livello hobbystico, considerando che il serraggio risulta piuttosto scomodo e la relativa coppia è generalmente bassa.

Il mandrino SDS, invece, ha la particolarità di non necessitare di alcun serraggio, in virtù delle scanalature presenti sulle apposite punte. Tale tipologia è tuttavia destinata principalmente ai migliori trapani a percussione professionali e quasi mai la si trova su un normale trapano a percussione di tipo economico.

Il mandrino autoserrante, invece, è il tipo più comunemente utilizzato, sia per un dispositivo elettrico che per un modello a batterie. Tale elemento risulta molto pratico, poiché consente un cambio particolarmente rapido della punta e senza l’uso di chiavi: sarà infatti sufficiente inserire la punta e azionare il grilletto, stringendo con la mano la parte superiore.

La coppia applicata da questa tipologia di mandrini risulta inoltre elevata e molto più efficace, quantomeno rispetto al serraggio con la chiave. Va tuttavia evidenziato come il mandrino autoserrante di un trapano a percussione risenta maggiormente dello stress meccanico, tendendo dunque a un’usura precoce, a prescindere dai lavori svolti.

Velocità e percussione

Un ulteriore aspetto fondamentale di cui tenere adeguatamente conto per capire quale scegliere e acquistare un trapano a percussione è la velocità che può raggiungere, la quale ovviamente dipende in gran parte dalla potenza del motore nel caso di un modello elettrico, oppure dal voltaggio se si parla di un trapano a percussione a batteria.

Tale fattore, infatti, influisce direttamente sulla versatilità del dispositivo e sulla sua capacità di forare in modo migliore e più rapidamente. La velocità può essere differente a seconda del modello e, in stretta correlazione con essa, vanno citate alcune variabili decisamente importanti come

  1. Giri al minuto
  2. Regolatore di velocità
  3. Variatore di direzione

I giri al minuto rappresentano il valore effettivo della velocità, ovvero il numero di rotazioni che i trapani a percussione, e di conseguenza la punta montata su di essi, saranno in grado di compiere. Mediamente la velocità, in un trapano avvitatore a percussione 18V, si attesta tra i 1000 e i 2000 giri/min, mentre modelli più potenti, di solito alimentati con filo, possono anche superare i 3000 giri/min.

A tal proposito, risulta particolarmente importante la possibilità di variazione della velocità tramite apposite regolazioni o a seconda della pressione esercitata sul grilletto: in questo modo sarà possibile adattare in maniera adeguata la velocità di rotazione dei trapani a percussione al materiale su cui si sta operando.

Anche la presenza del variatore di direzione risulta particolarmente importante, specialmente per un modello utilizzabile anche per avvitare. Tale funzione offre infatti la possibilità di invertire la rotazione dell’inserto, un aspetto fondamentale durante le operazioni di avvitamento e svitamento.

Tuttavia, anche nel caso in cui non si stia lavorando con delle viti e si stia solamente forando, la variazione di direzione sarà utile: in special modo durante la foratura di materiali particolarmente resistenti, invertire la rotazione permette di liberare la punta del trapano battente a batteria da situazioni complesse, le quali potrebbero altrimenti ostacolare la continuazione del lavoro.

Gli Ah definiscono la durata in ore di una pila ricaricabile, determinandone il consumo

Ugualmente importante è inoltre la velocità di percussione, cioè la cadenza del movimento battente. Questo parametro influenza l’efficacia nel forare i materiali più resistenti, come il cemento e la pietra. La capacità battente si misura in colpi al minuto e può variare da un minimo di 15000 a un massimo di 50000 colpi/min.

Normalmente, i trapani a percussione con filo sono dotati di una velocità più elevata, tuttavia, per lavorare efficacemente sulla maggior parte dei materiali anche con un trapano a batteria percussione potrà essere sufficiente un valore compreso tra i 20000 e i 30000 colpi/min.

Foratura e punte

Potrebbe risultare quasi superfluo specificarlo, ma immaginando a cosa serve un trapano a percussione sarà ovvio parlare della sua versatilità.

Sebbene infatti la capacità di operare in modo efficace su diversi materiali dipenda in gran parte dalla potenza dell’utensile e dalla presenza della funzione percussiva, ci sono altre variabili da considerare, come il diametro massimo di foratura, che varia a seconda del materiale, e il diametro di alloggiamento, il quale è di norma da 10 a 13 mm.

Esistono diverse tipologie di punte inseribili all’interno del mandrino autoserrante e la scelta del loro impiego dipende dal materiale che si intende forare, dal diametro di foratura che si vuole ottenere e dal lavoro che si andrà a svolgere con i trapani a percussione. Tali elementi sono

  • Frese
  • Mecchie
  • Seghetti a tazza
  • Punte per metalli
  • Punte per muratura
  • Inserti per avvitatura

Le punte da legno, o più generalmente mecchie, possono essere piatte o elicoidali e sono specifiche per la foratura di legname e altri materiali relativamente morbidi, come plastica e polistirolo. I set per trapano a percussione includono di solito mecchie con diametri tra i 3 e i 12 mm, con le quali è possibile soddisfare la maggior parte delle normali esigenze lavorative.

Quelle da muro sono invece realizzate per lavorare su cemento o pietra e sono trattate con materiali che le rendono più resistenti delle mecchie, pur presentando di solito gli stessi diametri fondamentali tra 3 e 12 mm. Di diversa fattura risultano invece le punte per metallo, le quali presentano un angolatura di attacco particolare e i cui diametri più facilmente reperibili vanno dai 5 a 10 mm.

Le frese sono invece accessori utili a svolgere lavori di finitura, come la sbavatura e gli incastri, e sono raramente presenti all’interno dei kit specifici realizzati per un normale trapano battente.

Decisamente più utilizzate sono invece le seghe a tazza, o carotatrici: queste ultime, in base al materiale con il quale sono costruite, possono essere adatte sia al legno come al metallo e permettono di eseguire con i trapani a percussione forature con diametri particolarmente importanti.

Composte da una punta, normalmente con un diametro di 5 o 6 mm, posta al centro di una vera e propria tazza dentellata, consentono di ottenere con il trapano percussione fori notevolmente ampi, normalmente tra i 20 e gli 80 mm, a seconda del diametro della tazza.

Esistono inserti miscelatori, utili a mescolare vernici, colla, stucco o altri liquidi

Gli inserti per avvitatura rivestono invece un ruolo fondamentale per l’uso di un trapano classico a percussione. Oltre alle tradizionali forme a stella e a croce, nei set più forniti è possibile trovare inserti torx, esagonali e pozidriv, cioè le diverse forme che possono caratterizzare la testa di una vite, con i quali sarà dunque possibile avvitare e svitare qualsiasi elemento di giunzione.

L’inserimento all’interno dei trapani avvitatori a percussione avviene di norma tramite un porta inserto, a volte con attacco magnetico, grazie al quale il cambio dell’inserto risulterà estremamente semplice e rapido, senza uso di alcuna chiave.

Accessori, manutenzione e sicurezza

Ogni diverso modello di trapano a percussione può essere equipaggiato con diversi accessori e funzionalità, che potranno essere di ausilio per lo svolgimento di molte lavorazioni.

Tra le funzioni secondarie più apprezzate è da menzionare la possibilità di funzionamento continuo, ovvero un pulsante che permette di svolgere operazioni lunghe senza dover necessariamente pigiare di continuo il grilletto; altrettanto essenziale risulta essere il controllo manuale della velocità di rotazione.

Oltre alle funzioni menzionate, è inoltre possibile trovare in molti trapani a percussione una serie di accessori interessanti e decisamente utili.

Accessorio Utilità
Illuminazione a led Quasi sempre presente sul trapano battente a batteria, serve a illuminare la punta e la zona di lavoro, garantendo una visibilità ottimale in ogni condizione
Doppia impugnatura Di frequente montata sui modelli alimentati elettricamente, consente una presa più salda e confortevole, soprattutto per lavori lunghi e impegnativi
Asta di profondità Particolarmente utile nei casi in cui si debbano eseguire fori di una certa lunghezza, permette di misurare con esattezza la profondità di entrata del trapano battente o percussione
Raccolta polveri È un dispositivo di contenimento che isola l’area di foratura, permettendo di non spargere polveri e altri residui nella zona sottostante
Livella Di norma montata al di sopra della scocca, serve a controllare la perpendicolarità del foro rispetto all’asse del trapano a percussione

In aggiunta a tali accessori è inoltre possibile talvolta trovare in dotazione dei set di punte e inserti, più o meno completi a seconda dei trapani a percussione. Questi kit, seppure quasi sempre limitati ai pezzi basilari, risultano utili, in quanto permettono di svolgere le lavorazioni più comuni e semplici senza la necessità di acquistare separatamente altri elementi.

Inoltre, quasi ogni trapano a percussione viene fornito completo di valigetta per trasportare l’apparecchio stesso unitamente ai vari accessori, tipo chiave di serraggio e punte. Una volta elencate tutte le specifiche tecniche utili a comprendere come funziona e come scegliere un trapano percussione batteria, è utile aggiungere qualche parola su come va svolta la manutenzione.

Va detto che i trapani a percussione non necessitano di particolari cure, tuttavia il consiglio è quello di mantenerli sempre puliti, anche solamente con l’ausilio di una spazzola asciutta o un panno, con cui rimuovere eventuali residui di materiale.

Inoltre, durante la foratura, nell’ambito dei consigli generali riguardanti i trapani a percussione, per garantire un lavoro più veloce e preciso, è bene scaricare polvere e trucioli: questa operazione si può svolgere semplicemente estraendo ogni tanto la punta dal foro nel corso della lavorazione, in modo tale da rimuovere dalla punta il materiale risultante.

Alcuni modelli possono essere utilizzati a colonna, vale a dire in verticale

Nell’ambito della sicurezza riguardante l’impiego dei trapani a percussione, inoltre, è fondamentale adoperare un paio di occhiali protettivi, così da ridurre al minimo la possibilità che schegge di legno o altre scorie di risulta possano venire in contatto con gli occhi.

Tra i vari consigli utili da seguire, è inoltre fondamentale l’uso di tappi auricolari, specialmente nel caso in cui il trapano a percussione sia utilizzato all’interno di spazi piccoli e chiusi, dal momento che in media tali dispositivi emettono tra gli 80 e i 90 dB in fase di lavoro. Sarà inoltre necessario riporre sempre la giusta attenzione all’illuminazione, badando che nell’area di lavoro la visibilità sia sempre ottimale.

Recensioni dei migliori trapani a percussione

1. Black+Decker BDCHD18KB-QW

Per gli amanti del fai da te e dei piccoli interventi di manutenzione e costruzione, Black+Decker BDCHD18KB-QW è tra le scelte migliori. Un trapano a percussione, utilizzabile anche come avvitatore, che può garantire buona versatilità d'uso per la maggior parte delle esigenze di un hobbysta.

Black+Decker BDCHD18KB-QW

Il modello più venduto

Black+Decker BDCHD18KB-QW

(4.5)

Offerta: 92,90 Prezzo: 139,95 Sconto: 47,05 (34%) *

Nonostante non sia adatto all’uso professionale, se non come eventuale apparecchio di scorta, il trapano a percussione Black+Decker BDCHD18KB-QW vanta ottime caratteristiche, che lo rendono ideale per un utilizzo casalingo. Può infatti essere adoperato anche per avvitare e svitare, potendo inoltre contare su una potenza di esercizio notevole.

Questa offre la garanzia di ottenere prestazioni soddisfacenti su tutti i materiali più comuni, compresi quelli più resistenti. Una morbida impugnatura in gomma antiscivolo e un peso estremamente ridotto di appena 1,3 kg consentono inoltre un elevato grado di comfort durante l’uso, prevenendo la stanchezza delle braccia, anche nel caso di operazioni di foratura più lunghe e impegnative.

Le sue dimensioni, 19,5 x 7,6 x 22,2 cm, permettono inoltre di lavorare agevolmente anche all’interno di spazi ristretti, mentre la visibilità è assicurata dalla luce a led integrata: quest’ultima funzione risulterà particolarmente utile in situazioni di scarsa illuminazione ambientale.

Batteria e versatilità

Equipaggiato con una pila agli ioni di litio da 18 V e 1,5 Ah, questo trapano a percussione può sviluppare una potenza tale da raggiungere una velocità a vuoto di 1400 giri/min, mentre l’azione percussiva è determinata da un valore pari a 21000 colpi/min. Inoltre l’accumulatore è facilmente inseribile tramite un pratico sistema di aggancio a slitta ad alta tenuta.

Può essere ricaricato completamente in un intervallo compreso tra le 3 e le 5 ore e conserva fino all’80% della carica per lunghi periodi, anche se non viene utilizzato per 90 giorni. Oltre alla funzione battente che ne consente l’ottimo utilizzo anche su calcestruzzo e muratura, Black+Decker BDCHD18KB-QW dispone inoltre di una regolazione di velocità che permette di scegliere tra 2 differenti modalità d’impiego.

Una velocità alta, per garantire la massima efficacia durante la foratura, e una bassa, utile per avvitare con precisione ed accuratezza. Con una coppia di serraggio sviluppante 40 Nm e ben 10 punti di regolazione, il mandrino autoserrante da 10 mm assicura versatilità. Il diametro massimo di foratura dichiarato è di ben 25 mm su legno  mentre è di 10 mm nel caso si debba operare su acciaio e muratura.

Accessori in dotazione

La dotazione iniziale consta di 2 batterie, con le quali sarà possibile lavorare senza timore di rimanere a secco di alimentazione. Queste risultano estremamente leggere e dotate di una buona autonomia, mentre, in aggiunta, il trapano a percussione è dotato di un sistema di controllo elettronico che impedisce i sovraccarichi, garantendone la lunga durata nel tempo.

È inoltre prevista la consegna all’interno di una comoda valigetta in plastica, dentro cui potranno trovare alloggiamento, oltre al dispositivo stesso, le batterie, il caricatore da 4 Ah e alcune punte, che saranno però da acquistare separatamente per personalizzare l’uso in base alle necessità e ottimo per venire incontro alle più comuni esigenze degli hobbysti.

I conslusione, Black+Decker BDCHD18KB-QW è uno strumento versatile e prestante con cui sarà semplice e veloce eseguire un gran numero di lavorazioni su differenti tipologie di materiali. Pratico ed affidabile, questo apparecchio è certamente indicato per essere utilizzato nella maggior parte delle manutenzioni, oltre a godere di una notevole semplicità d’uso.

2. Bosch Professional GSB 19-2 RE

Grazie alle sue ottime caratteristiche tecniche e alle sue pratiche funzionalità, Bosch Professional GSB 19-2 RE è un trapano a percussione ideale sia per un utilizzo professionale che per gli hobbysti. Versatile e robusto, è adattabile senza problemi alla maggior parte delle lavorazioni, anche le più impegnative.

Bosch Professional GSB 19-2 RE

Il prodotto migliore in assoluto

Bosch Professional GSB 19-2 RE

(4.6)

Offerta: 144,39 Prezzo: 219,01 Sconto: 74,62 (34%) *

Efficacia, precisione, potenza e affidabilità sono le qualità che rendono Bosch Professional GSB 19-2 RE uno strumento fondamentale per chi, sia per passione che per lavoro, si ritrovi spesso nella situazione di dover forare anche materiali molto resistenti.

Grazie alle elevate prestazioni della sua funzione percussiva, ben 51000 giri/min, può essere usato per realizzare fori di notevole dimensione anche in calcestruzzo, pietra e muratura. Concepito appositamente per sopportare impieghi particolarmente impegnativi, questo trapano a percussione, nonostante risulti decisamente performante, è dotato di buone caratteristiche anche di maneggevolezza.

La seconda impugnatura, equipaggiata con un sistema di fissaggio innovativo per evitarne lo scivolamento, è regolabile in 12 diverse posizioni. In aggiunta, le dimensioni di 33,6 x 21,4 x 8 cm e il peso di 2,6 kg, sebbene maggiori di quelli di un modello a batteria, ne rendono sempre confortevole sia utilizzo e spostamento.

Potenza e robustezza

Alimentato da rete elettrica, un performante motore da 850 W, erogante quindi una potenza di esercizio di 430 W, permette di lavorare con rapidità in ogni situazione. Questo trapano a percussione può essere utilizzato con 2 diverse velocità, mentre i giri a vuoto sono regolabili, all’interno di un intervallo compreso tra gli 800 e i 2060 giri/min, tramite una rotellina apposta sull’impugnatura principale.

Il mandrino ha un campo di serraggio che va da un minimo di 1,5 mm a un massimo di 13 mm e può sviluppare una coppia di circa 36 Nm, garantendo dunque sicurezza e versatilità. Il campo di foratura dichiarato di Bosch Professional GSB 19-2 RE risulta inoltre ampio: infatti, i diametri eseguibili sono 13 mm per l’acciaio, 18 mm per il calcestruzzo, 20 mm su pietra e muratura e ben 40 mm su legno.

Il dispositivo è utilizzabile anche per avvitare e svitare, configurando dunque un campo d’azione decisamente esteso, mentre la robusta e solida struttura realizzata in metallo ne garantisce la resistenza, oltre che la lunga durata nel tempo. Grazie ad un collare da 43 mm, secondo normativa europea, è inoltre possibile inserire l’apparecchio in un supporto per utilizzo a colonna.

Funzioni aggiuntive

Oltre a essere quindi molto versatile, Bosch Professional GSB 19-2 RE dispone di un’interessante gamma di ulteriori funzioni e accessori. In aggiunta alla funzione di inversione del movimento, è presente anche una frizione di sovraccarico, la quale arresta il movimento del mandrino in caso di inceppamento della punta, prevenendone dunque la rottura e garantendo la sicurezza dell’utilizzatore.

La dotazione prevede inoltre la presenza di un’asta di profondità da 210 mm per monitorare con precisione la foratura, mentre molto pratica e comoda risulta la valigetta con la quale il prodotto viene fornito. Capace dunque di offrire eccellenti prestazioni di utilizzo e dotato di caratteristiche che ne incrementano la versatilità, questo trapano a percussione è ideale per soddisfare le esigenze amatoriali.

Nonostante ciò, tuttavia, risulta impiegabile con efficacia anche all’interno di un ambito dal quale derivino necessità più professionali. Robusto e performante, ma non a discapito della maneggevolezza e della comodità di utilizzo, può essere davvero utile per chiunque necessiti di un apparecchio in grado di coniugare praticità, potenza e affidabilità.

3. Makita HP457DWE

Ideale anche per i più esigenti e navigati esperti di bricolage e manutenzione domestica, Makita HP457DWE è un trapano a percussione con ottime caratteristiche, utilizzabile anche come avvitatore. Grazie alla sua maneggevolezza e compattezza è facilmente adattabile a ogni situazione.

Makita HP457DWE

Miglior rapporto qualità e prezzo

Makita HP457DWE

(4.4)

Offerta: 134,00 Prezzo: 143,00 Sconto: 9,00 (6%) *

Per chiunque sia alla ricerca di un prodotto capace di ottime prestazioni, ma anche estremamente pratico e dotato della potenza adeguata, Makita HP457DWE può essere la scelta adatta. Sebbene non possa essere ascritto alla categoria degli apparecchi utilizzabili a livello prettamente professionale, questo trapano a percussione alimentato a batteria risulta incredibilmente affidabile e performante.

Realizzato con materiali di qualità e con un design semplice ma esteticamente piacevole, e pensato per essere usato efficacemente anche in situazioni impegnative e per operare sui materiali più resistenti, la sua estrema maneggevolezza lo rende impiegabile anche all’interno di spazi ristretti e con poca possibilità di manovra.

Le dimensioni molto ridotte, 24 x 24 x 8 cm, unite ad un peso irrisorio di appena 1,7 kg, permettono infatti sia di trasportarlo con facilità in qualsiasi luogo che di adoperarlo in ogni tipologia di ambiente lavorativo domestico. Unitamente alla possibilità di variare il senso di rotazione del mandrino, viene resa possibile una notevole versatilità di utilizzo.

Prestazioni e caratteristiche

La compattezza, la maneggevolezza e i materiali di qualità con i quali è realizzato non sono gli unici aspetti che rendono versatile questo trapano a percussione. La batteria agli ioni di litio da 18 V con cui è alimentato, infatti, garantisce una notevole autonomia, mentre la ricarica completa è ottenibile nel giro di appena un’ora.

Il mandrino autoserrante, sviluppante una coppia di 42 Nm e con ben 16 punti di regolazione, ha un diametro di serraggio massimo di 13 mm e può forare fino a 36 mm nel legno e 13 mm su acciaio e cemento. La velocità è inoltre regolabile in 2 differenti modalità, con le quali vengono determinate diverse prestazioni di foratura.

Con la velocità più alta, infatti, Makita HP457DWE può sviluppare a vuoto da 0 a 1400 giri/min, con un’efficacia percussiva di 21000 colpi/min; utilizzando la velocità più bassa, invece, di norma utile per avvitare o per particolari lavorazioni di foratura, i giri al minuto potranno arrivare a un massimo di 400, mentre il movimento battente potrà produrre fino a 6000 colpi/min.

Ergonomia e accessori

In aggiunta all’estrema maneggevolezza, Makita HP457DWE risulta inoltre particolarmente ergonomico, in virtù sia dell’ottimo bilanciamento generale del corpo macchina che della comoda impugnatura con rivestimento antiscivolo, molto utile in situazioni di utilizzo prolungato o in ambienti scomodi per non affaticare troppo le braccia.

Sebbene si possa sentire la mancanza di una luce a led integrata per illuminare l’area di lavoro in condizioni di scarsa visibilità, la dotazione iniziale, comprendente ben 2 batterie, un caricabatterie e una pratica valigetta per il trasporto, risulta efficace. Grazie alla doppia batteria sarà infatti quasi impossibile ritrovarsi nel bel mezzo di un lavoro con l’apparecchio inutilizzabile.

Realizzato appositamente per garantire la massima flessibilità di utilizzo, questo trapano a percussione con funzione di avvitatore risulta ottimo, dotato di ottime caratteristiche e capace di prestazioni di alto livello. Consente infatti di impegnarsi in qualsiasi tipo di manutenzione casalinga, ma anche di affrontare senza timori forature più complesse, permettendo all’utilizzatore di operare su un’ampia gamma di materiali.

Opinioni finali

Lavorare su materiali di diverso tipo è una delle più frequenti necessità cui un amatore può dover far fronte. Per svolgere il miglior lavoro possibile bisogna munirsi di un buon trapano a percussione, versatile e affidabile, anche se talvolta, data la grande varietà di prodotti e di prezzi presenti sul mercato, può essere difficile decidere quale scegliere, anche in presenza di un qualche sconto allettante.

Nel caso ci si voglia orientare verso un trapano a percussione funzionante con batteria, di semplice utilizzo, ma comunque capace di buone prestazioni e particolarmente maneggevole, Black+Decker BDCHD18KB-QW può di certo essere una delle opzioni migliori. Questo prodotto sfoggia un prezzo accattivante, assolutamente abbordabile anche in assenza di offerte o sconti.

Rivolto ad un target di clientela più esigente e con necessità importanti, Bosch Professional GSB 19-2 RE è invece un trapano a percussione adatto alla sfera professionale. Collocabile in una fascia medio alta, ma con un prezzo conveniente, potrebbe essere di certo la scelta migliore tra altri prodotti simili, almeno per chi avesse bisogno di un ottimo macchinario molto performante.

Se invece si preferisce optare per un conveniente e bilanciato rapporto qualità prezzo, Makita HP457DWE può essere il giusto compromesso. Alimentato a batterie e adatto sia per le più comuni necessità casalinghe che per lavori più impegnativi, l’acquisto di tale modello di fascia media può essere decisamente interessante, magari approfittando anche di una offerta.

Qualunque sia la casistica, comunque, sarà bene valutare attentamente l'impiego prevalente previsto. Sia che ci si diriga verso un elettroutensile con alte prestazioni, sia che si prediliga un modello a batteria più maneggevole, versatilità, potenza e comodità di utilizzo sono le caratteristiche di cui tenere maggior conto, ovviamente anche in rapporto a quanto e come si intende adoperarlo.

Quale trapano a percussione scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Black+Decker BDCHD18KB-QW Black+Decker BDCHD18KB-QW 92,90 € 139,95 * 47,05 € (34%) (4.5)
Bosch Professional GSB 19-2 RE Bosch Professional GSB 19-2 RE 144,39 € 219,01 * 74,62 € (34%) (4.6)
Makita HP457DWE Makita HP457DWE 134,00 € 143,00 * 9,00 € (6%) (4.4)

Domande frequenti

È possibile rimuovere il dispositivo di raccolta delle polveri?

Il dispositivo di raccolta delle polveri è normalmente dotato di un attacco con slitta, appositamente montato per poter rimuovere a piacimento l’accessorio. Inoltre, tale elemento è di solito utilizzato soltanto durante la foratura di materiali che creano polveri, come mattoni e cemento.

Come è alimentata la luce a led?

Dipende da come è alimentato il trapano battente o percussione stesso. In presenza di un trapano a batteria con percussione, il led sarà alimentato tramite pila, mentre in un dispositivo con filo la luce preleverà energia dalla rete elettrica. In ogni caso, non è necessaria un’ulteriore fonte energetica.

Può essere utilizzato per forare il cemento armato?

Sì, poiché la funzione percussiva serve proprio a operare sui materiali più resistenti, compresi quindi sia il calcestruzzo che il ferro utilizzato per l’armatura. Nonostante ciò, è bene considerare il fatto che è sempre consigliabile evitare la foratura di parti strutturali realizzate in cemento armato.

Come si può controllare lo stato di carica della pila?

Nella maggior parte dei trapani a batteria con percussione è presente una piccola lucina che segnala quando l’energia si sta per esaurire. Comunque le batterie al litio non risentono di effetti negativi se vengono messe in carica senza essere completamente esaurite, quindi non ci sarà alcuna controindicazione nel ricaricarle ogni qualvolta si termini un lavoro.

Quali set di punte si possono acquistare?

Dipende ovviamente dalla previsione di utilizzo: ogni set di punte è specifico per un determinato materiale, inoltre i mandrini, a chiave o meno, dei trapani avvitatori a percussione hanno un diametro di serraggio massimo, normalmente 10 o 13 mm. In base a tali considerazioni, quindi, sarà necessario acquistare le punte adeguate alla circostanza.

Il movimento percussivo si può disattivare?

Di solito sì. Quasi tutti i trapani a percussione professionali dispongono della possibilità di inserire e disinserire manualmente il movimento percussivo, normalmente attraverso il selettore della coppia di serraggio oppure tramite un pulsante apposito.

È molto rumoroso?

L’emissione sonora durante la foratura dipende anche dal materiale su cui si sta lavorando. Normalmente i modelli con batterie risultano più silenziosi, i trapani elettrici a percussione sono più rumorosi, in media attorno agli 80 dB. In qualunque caso, durante ogni utilizzo, è sempre consigliabile indossare adeguate protezioni auricolari.

Servono punte specifiche per effettuare l'azione percussiva?

No, di solito tutti i set di punte sono adatti a sopportare senza problemi il movimento percussivo. Occorre comunque sempre verificare le specifiche dei produttori, sia per quanto riguarda il trapano battente o percussione che per quanto riguarda i kit di punte.