Forno a microonde: come scegliere il migliore del 2020

Forno a microonde

Per scaldare gli avanzi del pasto consumato il giorno prima e cucinare una grande varietà di piatti sani e nutrienti in tempi record, non c’è nulla di meglio che puntare su metodi innovativi e veloci. Con il sofisticato forno a microonde Candy CMXG20D sarà possibile scegliere tra una grande varietà di funzioni e impostazioni diverse pensate per scaldare, scongelare, grigliare e arrostire tutti i cibi che si preferiscono per una dieta sana, varia e gustosa.

Confronto dei modelli migliori

Candy CMXG20D

Il modello più venduto

Candy CMXG20D

(4.5)

Offerta: 89,99 € Prezzo: 129,00 Sconto: 39,01 (30%) *

  • COOKinApp con 40 diversi programmi cottura
  • Possibilità di disattivare tutti i segnali acustici
  • Schermo a LED molto grande, griglia al quarzo

Leggi la recensione

Samsung MG23F302TAK/ET

Miglior rapporto qualità e prezzo

Samsung MG23F302TAK/ET

(4.5)

Offerta: 116,99 € Prezzo: 129,00 Sconto: 12,01 (9%) *

  • Dispone di 5 differenti modalità di cottura integrate
  • Con pratica funzione Power Defrost per scongelare
  • Design dalle linee eleganti e pratico display digitale

Leggi la recensione

Samsung MC28H5015AS

Il prodotto migliore in assoluto

Samsung MC28H5015AS

(4.5)

Offerta: 191,91 € Prezzo: 239,89 Sconto: 47,98 (20%) *

  • Capacità interna del vano di cottura di ben 28 litri
  • Funzione dedicata per eliminare gli odori stagnanti
  • Modalità Eco riduce i consumi in fase di standby

Leggi la recensione

Panasonic NN-K10JWMEPG

Opzione economica

Panasonic NN-K10JWMEPG

(4.2)

Offerta: 71,99 € Prezzo: 109,99 Sconto: 38,00 (35%) *

  • Capacità 20 L e 5 livelli di cottura selezionabili
  • Potenza di 800 W + grill al quarzo da 1000 W
  • Timer da 35 minuti, diametro piatto da 25,5 cm

Leggi la recensione

Guida all'acquisto

Usi e struttura

Al giorno d’oggi è ormai impossibile pensare a una cucina sprovvista di forno a microonde. Questo elettrodomestico di piccole dimensioni, infatti, si rivela particolarmente utile in moltissime occasioni e può addirittura sostituire alcuni metodi di cottura classici, facilitandoci la vita con il vantaggio di poter mangiare piatti e pasti caldi e salutari anche quando si ha poco tempo a disposizione e poca voglia di destreggiarsi tra i fornelli.

Queste particolari radiazioni a radiofrequenza infatti svolgono un’azione peculiare che è alla base del funzionamento del forno a microonde. Grazie alla loro capacità di velocizzare il moto molecolare delle particelle d’acqua contenute nei cibi inseriti all’interno del vano cottura sono capaci di raggiungere in modo efficace i vari livelli degli alimenti e, conseguentemente, di scaldarli in maniera omogenea e uniforme sia all’interno come all’esterno, operandone anche un opportuno scongelamento.

Ciò significa che i cibi cotti o semplicemente intiepiditi con l’ausilio di un forno microonde non si bruciano, indipendentemente da quanto li lasciamo esposti alla fonte di calore, anche se è sempre bene seguire i tempi di cottura corretti indicati per ciascun alimento umido o prevalentemente asciutto che sia, onde evitare di disidratarlo eccessivamente.

Se fino a qualche tempo fa erano preposti unicamente al riscaldamento degli avanzi del giorno prima, estratti dal frigorifero o dal freezer per uno scongelamento rapido, negli ultimi tempi i migliori forni a microonde si sono trasformati in veri e propri gioiellini tecnologici di ultima generazione capaci di racchiudere in sé funzioni che possono efficacemente sostituire molti altri elettrodomestici e metodi di cottura tradizionali nella realizzazione di piatti eccellenti.

Una tazza d’acqua scaldata a 750 W in 75 secondi è pronta per tè e tisane

Chiaramente, non tutti i forni a microonde sono uguali, a partire dalle dimensioni e dalle caratteristiche della struttura. In base alla loro forma, si dividono in:

  • Microonde da incasso
  • Modelli da tavolo

A prescindere dalla tecnologia, che rimane la medesima, i forni microonde incasso vengono installati all’interno del mobilio della cucina. Possono essere in bella vista, posti su mensole o ripiani appositi, o nascosti da un incasso che li pone all’interno di sportelli idonei a contenerli, solitamente della stessa foggia del resto dell’arredamento e aperti sul retro per far disperdere calore ed eventuale umidità.

I modelli di forno a microonde da tavolo, invece, a differenza di quelli da incasso, possono essere acquistati anche quando la cucina è già stata completamente arredata e si possono spostare da un piano di lavoro a un altro piano di cottura, oppure dal proprio appartamento a uno diverso, semplicemente staccando la presa di corrente e ritagliando loro uno spazio adeguato.

Ciò significa che possono seguirci durante i traslochi ed essere sostituiti con facilità anche con modelli dissimili per dimensioni o forme, opzione che gli elettrodomestici da incasso non consentono. Inoltre spesso la superficie laterale della scocca nei forni a microonde da tavolo, anche in presenza di griglia o crisp, è realizzata ad hoc per rimanere fredda durante il funzionamento, in modo da poterla toccare in sicurezza.

Anche la modalità di apertura varia a seconda dei modelli in questione: alcuni, solitamente i microonde da incasso, sono dotati di uno sportello che si apre frontalmente come la porta di un forno tradizionale, mentre per altri sarà sufficiente premere un pulsante affinché lo sportello del forno a microonde si apra automaticamente, ruotando lateralmente su due piccoli perni come in un piccolo forno elettrico.

Tipologie di cottura

Al di là delle dimensioni e della tipologia del modello in questione, i forni microonde devono essere valutati sulla base di una serie di caratteristiche tecniche per decidere quale scegliere tra le tante possibilità offerte, prime fra tutte la quantità e la varietà di modalità di cottura a disposizione.

Un fornetto microonde combinato, infatti, può essere utilizzato anche per cuocere i cibi oltre che per ottenerne lo scongelamento, e i modelli più sofisticati ci consentono di scegliere tra una vasta gamma di cotture e funzioni diverse, tutte capaci di rendere risultati eccellenti con una velocità strabiliante.

CotturaCaratteristicheFunzionamentoIndicata per
Grill Le resistenze presenti all’interno del fornetto si azionano per scaldare, cuocere e dorare gli ingredienti all’interno Una griglia è spesso in dotazione tra gli accessori, per sollevare la teglia e favorire la doraturaQuesta modalità di cottura è la migliore per cuocere carne e verdure
Ventilata Proprio come nei classici forni, un microonde ventilato distribuisce aria e calore in maniera uniforme diminuendo il tempo di cottura per risultati ottimaliUn sistema a ventola movimenta aria calda all’interno del vano, per cotture croccanti e ben asciutteLa funzione ventilata è perfetta per la preparazione di dolci come muffin, torte e biscotti
Statica Il calore generato dalle resistenze si diffonde autonomamente all’interno della camera cottura, impiegando tempi simili a quelli di un forno tradizionaleLa potenza del forno elettrico mantiene costante la temperatura, per preservare l’umidità interna del ciboOpzione da preferire per i piatti della tradizione come lasagne, arrosti o timballi di verdure
Alternata In alcuni casi è possibile scegliere programmi o funzioni di cottura che prevedono un alternarsi ritmico della cottura statica, grill e ventilataTale sistema racchiude in sé i vantaggi di tutte le precedenti modalitàSi rivela utile per cotture particolari, accorciando i tempi di preparazione per pietanze croccanti e fragranti

Quando il forno a microonde in uso riesce a svolgere sia la funzione di cottura come quella riscaldante, ci riferiamo con esattezza al miglior microonde combinato. I modelli di forno a microonde combinato da incasso o a libera installazione sono senza dubbio i più versatili e pratici, anche se possono rivelarsi leggermente meno economici, e ci permettono di sbarazzarci di altri elettrodomestici vecchi e datati, accelerando in modo davvero sorprendente le tempistiche di cottura di vari cibi.

In questi casi ci troviamo di fronte a un forno a microonde con grill o a un fornetto a microonde con crisp, capaci di gratinare e far dorare le pietanze mentre una potenza media di circa 650W cuoce l’alimento dall’interno.

Chiaramente, non tutti i forni a microonde sono integrati con l’intera offerta di opzioni appena descritte. Per di più, la presenza delle varie funzionalità non è automaticamente sinonimo di efficienza.

É il caso di dire senza filtri o mezze misure che se non è supportato da una potenza sufficiente, neppure il forno a microonde migliore e delle marche più blasonate riuscirà a cuocere e scaldare a dovere gli alimenti. Sarà perciò molto importante verificare il wattaggio prima di procedere a un oculato acquisto.

La potenza media delle micro onde varia dai 650 ai 1000 watt

Inoltre, non esiste un unico valore da considerare relativo alla massima potenza dei forni a microonde. Oltre alla potenza del forno a microonde in sé, quindi, dobbiamo controllare la potenza specifica che sarà raggiunta dal sistema di cottura ventilata, generalmente tra i 1000 e i 1500 W per un prodotto economico o di qualità media dotato di ventola, e quella della cottura con il grill, che sarà in media tra i 700 e i 1000 W.

Se si vuole tenere sott’occhio il consumo energetico, non è sempre necessario sfruttare tutta la potenza a disposizione durante ogni uso del forno elettrico microonde combinato, ma è sufficiente scegliere parametri come il livello di intensità e la temperatura più adatta in base alle caratteristiche del piatto o del cibo che dobbiamo cucinare.

In altre parole, per scaldare e cuocere surgelati o pezzi di carne molto grossi non già sottoposti a scongelamento, specialmente con funzioni come la crisp, avremo bisogno di un’intensità più alta, mentre per preparare del salmone o delle verdure nel miglior forno a microonde è sufficiente una temperatura più bassa.

I vari livelli e programmi possono essere impostati e selezionati sul display digitale, disponibile di solito in modelli di forno a microonde dalla tecnologia più moderna e avanzata, o regolati manualmente con un’apposita manopola.

Altro dato essenziale da tener presente per decidere come scegliere il miglior forno elettrico microonde combinato per le proprie necessità è senza dubbio la sua capienza.

Se un forno a microonde piccolo può avere una capienza di circa 13 L, ed essere dunque l’ideale per single o studenti fuori sede negli studentati, modelli di forni a microonde più simili a un forno tradizionale e dotati di programmi speciali come il crisp avranno invece capacità ben più elevate, di anche 36 L nei casi più eclatanti, ovviamente dedicati a veri appassionati, famiglie numerose o che amano circondarsi di ospiti.

Un microonde combinato con capienza media, perfetto per famiglie di 3 o 4 persone, avrà invece una capacità orientativa compresa in un range tra i 20 e i 27 litri, ideale per soddisfare le esigenze della maggior parte degli utenti.

Funzioni e programmi

Per venire incontro alle moderne esigenze di preparazione dei cibi, spaziando tra tendenze e contaminazioni che da ogni parte del mondo stuzzicano la nostra curiosità, i migliori forni a microonde a fianco delle modalità tradizionali ci offrono la possibilità di utilizzare funzioni e programmi innovativi, frutto di una tecnologia in costante rinnovamento.

Tali programmi dal semplice funzionamento consentono anche ai neo chef meno esperti di variare le preparazioni possibili con un forno elettrico, ottenendo risultati ottimali indipendentemente dalle pietanze e dal tipo di cibo che si andrà a realizzare.

In alcuni casi ci si trova a interfacciarsi con un forno a microonde altamente performante, dotato di funzioni e programmi preimpostati automatici per ogni specifico uso.

Di fronte a questa eventualità tutto ciò che si dovrà fare è selezionare semplicemente mediante i pulsanti o la ghiera del forno a microonde la tipologia di ingrediente che si desidera preparare, dal pesce alla carne, dalla verdura al riso, e indicare il peso della porzione, sebbene in alcuni casi un sensore specifico saprà rilevare la grammatura indipendentemente.

A questo punto sarà lo stesso forno a microonde a selezionare in automatico la funzione di scongelamento o una combinazione di temperatura e durata della cottura. Si tratta di una possibilità indubbiamente comoda, poiché permette di nutrirsi mangiando sempre pasti salutari, alla base di una corretta alimentazione, preparati con ingredienti freschi senza dover necessariamente ricorrere a pizze o preparati surgelati o essere costretti a monitorare gli alimenti mentre cuociono.

Alcuni tra i programmi o funzioni più utili nei forni a microonde per venire incontro alle esigenze di chi si diletta in cucina sono:

  1. Crisp
  2. Vapore
  3. Scongelamento
  4. Bollitura dell’acqua
  5. Riscaldamento rapido
  6. Lievitazione e fermentazione

Tra i programmi che riscuotono maggior successo in un buon forno a microonde, la funzione crisp, disponibile solo negli apparecchi dalla tecnologia più sofisticata e moderna, combina la funzione grill e la cucina con micro onde gestendo autonomamente temperatura e durata in base alla tipologia di alimenti, in modo da ottenere pietanze specifiche.

Affinché possa essere efficace necessita di un apposito piatto crisp, il quale si scalda rendendo la base dell’alimento croccante mentre il microonde grill ne colora la superficie e le zone più interne vengono scaldate dalle vibrazioni molecolari, con un risultato finale tipico di un forno a microonde combinato.

Lo scongelamento è invece una funzione il cui uso è dedicato ad alimenti appena estratti dal congelatore: si tratta di una possibilità pensata per permetterci di mangiare il cibo in tempi brevi, senza lasciare che si porti naturalmente a temperatura ambiente impiegando ore.

La tecnologia del forno a microonde che rende possibile lo scongelamento, o opzione defrost, assicura inoltre un ulteriore vantaggio oltre alla velocità con cui si potrà accedere al cibo da preparare o consumare, ovvero quello di tenere sotto controllo la proliferazione batterica, assicurandoci dunque un prodotto finale più sicuro e sano da ingerire senza pensieri.

Questa dello scongelamento è un’opzione molto comoda per chi è solito cucinare grandi porzioni di pietanze che magari richiedono un dispendio notevole di tempo ed energie (come lasagne, sformati o sughi), e conservarle in freezer per consumarle e farne uso durante la settimana, senza dover cucinare piatti nuovi ogni giorno.

Alcuni forni a microonde, poi, sono dotati della funzione Jet Defrost, ovvero di scongelamento rapido, per minimizzare ulteriormente le tempistiche affidandosi alle proposte preimpostate. Esse associano un numero al tipo di alimento su cui è necessario operare lo scongelamento, mentre un sensore interno al forno a microonde può determinarne il peso e stabilire il corretto minutaggio impostando autonomamente il timer, e semmai perfino avvisando qualora ci fosse necessità di girare il cibo.

Per la cottura a vapore l’apposita vaporiera è un accessorio insostituibile

L’opzione della cottura al vapore, da realizzarsi con appositi contenitori, è l’ideale per chi ama seguire una dieta sana ed equilibrata e preferisce consumare pasti a basso contenuto calorico. La cottura a vapore, infatti, anche se realizzata nel forno a microonde non richiede uso di condimenti aggiuntivi e mantiene inalterate le proprietà nutritive degli alimenti per una sana alimentazione quotidiana.

Per poterla effettuare con il forno microonde, senza alcuna differenza finale rispetto al metodo tradizionale, basta posizionare la vaporiera all’interno della camera di cottura, pure quella di un forno a microonde piccolo andrà benissimo, e selezionare tra i programmi preimpostati quello di cottura a vapore.

In alternativa si dovranno settare massima potenza e temperatura in base a quanto consentito dal proprio forno a microonde e attendere i deliziosi risultati impostando il timer secondo le indicazioni dei ricettari.

Per chi ancora non credesse che con il solo uso del forno a microonde migliore si possono sostituire quasi tutti gli altri tipi di preparazione e di cottura classici, è importante notare che un forno microonde combinato e multifunzione è addirittura capace di far bollire l’acqua per la preparazione della pasta o qualsiasi altra necessità, come ad esempio sterilizzare il ciuccio o il biberon dei neonati.

Spesso i programmi, contraddistinti da numeri e icone, sono stampati all’interno per semplicità

In questi casi basta inserire all’interno del vano cottura la pentola o il contenitore, ovviamente in materiale compatibile con il forno a microonde, e selezionare la massima intensità per far bollire l’acqua in pochi minuti. Intensità e temperature massime sono le stesse che vengono utilizzate per l’opzione di riscaldamento rapido con la quale possiamo servire pietanze calde in tavola pochi minuti dopo averle estratte dal frigorifero o dal congelatore.

Infine, per chi non vuole porsi limiti e ama cimentarsi con funzioni e preparazioni sempre diverse, il forno a microonde migliore, sebbene forse non il più economico per via di una tecnologia sempre più innovativa, può in qualche caso essere quello utilizzabile addirittura con programmi per far fermentare lo yogurt e far lievitare i vari impasti, il tutto in tempi decisamente brevi e con risultati più che soddisfacenti in termini di sapore e digeribilità dei prodotti finali ottenuti.

Opzioni aggiuntive

I modelli di forno microonde più performanti e versatili sono integrati con una serie di ulteriori opzioni aggiuntive pensate per aumentarne la versatilità e la praticità durante ogni uso.

Per non avere troppi problemi nell’immediato uso del forno a microonde, il consiglio migliore è di certo quello di acquistare un modello di dimensioni regolari e nella media, il quale non risulti quindi ingombrante all’interno della cucina e possa essere semplice da utilizzare, ovvero provvisto di un display chiaro da leggere e di una pulsantiera soft touch o manopole facili da muovere per le impostazioni.

Al di là di programmi, funzioni e caratteristiche di base che influenzano la scelta e la funzionalità del forno a microonde, esistono anche opzioni supplementari di una certa importanza che possono agevolare uso e manutenzione del nostro acquisto.

FunzioniCaratteristiche
Segnali acustici Il forno microonde emette un segnale acustico per avvisarci quando le pietanze sono pronte. Non tutti gli apparecchi si spengono automaticamente: alcuni continuano a scaldare anche dopo l’emissione del segnale
Deodorizzazione La camera di cottura può impregnarsi di sentori che possono influire sull’aroma delle cotture successive di altri piatti. Questa funzione li disperde con un flusso di aria
lasciando l’interno igienizzato e privo di cattivi odori
Blocco di sicurezza Particolarmente utile per chi ha bambini che girano per casa toccando tutto ciò che vedono. Grazie al blocco, i più piccoli non riusciranno ad avviare involontariamente il nostro apparecchio
Blocco del piatto rotanteSul piatto di vetro rotante possiamo posizionare i cibi per scaldare l’intera porzione in maniera omogenea, ma quando usiamo la cottura ventilata è preferibile mantenere i cibi in posizione fissa

Oltre a queste è bene ricordare che esistono altre due pratiche opzioni indispensabili per una comodità totale: il tasto di stop, mediante il quale possiamo spegnere il forno a microonde in un qualsiasi momento per interrompere il riscaldamento o la cottura, e la funzione standby, grazie alla quale il display si spegne automaticamente dopo un certo periodo in cui non è in uso, così da non far schizzare alle stelle i costi in bolletta.

Infine, per limitare ulteriormente i consumi del forno a microonde possiamo ricorrere all’opzione Eco la quale, ove presente, riduce al minimo l’intensità delle onde, permettendoci comunque di cuocere e scaldare il cibo in tempi piuttosto brevi.

Accessori ed extra

Nella maggior parte dei casi, all’interno della confezione del forno a microonde possiamo trovare compresi nella dotazione iniziale una serie di accessori ed elementi aggiuntivi, pensati per aiutarci nelle fasi di cottura e preparazione dei cibi.

I vari accessori, se ben adoperati, possono davvero fare la differenza tra un modello base e uno altamente performante, giacché riescono ad aumentare la versatilità del forno microonde a prescindere dalla sua potenza massima. Per questo, in certi casi, possono essere acquistati anche separatamente al fine di arricchire il proprio arsenale. Tra gli elementi più utili in un forno a microonde troviamo:

  • Ricettario
  • Vaporiera
  • Piatto girevole
  • Piatto doratore
  • Leccarda e griglia
  • Bollitore per pasta
  • Contenitori per lievitazione e fermentazione

All’interno del forno a microonde il piatto girevole, generalmente in vetro e dalla forma rotonda, può essere bloccato (a seconda delle esigenze) o, in alcuni casi, addirittura rimosso o estratto per rendere la camera cottura più ampia. La rotazione viene impressa da un cerchio in materiale plastico che lo muove grazie a piccole rotelle e a un perno centrale.

Per quanto concerne leccarda e griglia, si tratta di accessori molto utili per cimentarsi con metodi di cottura alternativi e sono essenziali nel caso del forno microonde ventilato e di quelli dotati di funzione grill a media o alta potenza. Su di essi il cibo cuoce come in un forno tradizionale e rimane succulento al suo interno pur dotandosi di una deliziosa crosticina.

Nel caso del piatto doratore, ci si troverà di fronte a una conformazione più simile a una teglia, con bordi bassi o fino a 5 cm, realizzato con materiali particolari e pensato per la funzione crisp.

Tale accessorio riesce a resistere alla variazione delle tipologie di cottura ed è spesso accompagnato da una maniglia o manico a parte, con un’estremità che funge da pinza per aiutarci a estrarlo dal forno a microonde quando è molto caldo. In esso si cuociono perfettamente pizze, focacce, patatine fritte e addirittura torte deliziose, se capienza e altezza della teglietta lo consentono e contengono adeguatamente il composto lievitato.

Il diametro del piatto girevole è solitamente compreso fra i 20 e i 32 cm

In materiale plastico o in pyrex, la vaporiera del forno a microonde è dotata di una vaschetta inferiore, da riempire con acqua e spezie o erbe aromatiche fino a una certa altezza, segnalata da una tacca. Vi sarà poi un vassoio a base forata su cui posizionare gli alimenti in piccoli pezzi, da adagiare sopra il contenitore dell’acqua, e un coperchio per chiusura, al fine di mantenere il vapore all’interno. Il vapore salendo opererà una cottura dolce, particolarmente indicata per cibi delicati come pesce e primizie.

Il bollitore per la pasta o i contenitori per microonde adibiti alla lievitazione degli impasti e la fermentazione degli yogurt sono altri accessori meno comuni nella dotazione standard di un forno elettrico, specifici di modelli di ultima generazione, ma non meno efficaci e preziosi per un uso specifico in preparazioni le quali, in alternativa, non potrebbero mai essere portate a termine con un forno a microonde classico.

Infine, all’interno della confezione di ciascun forno a microonde è spesso contenuto anche un ricettario ideato per fornirci consigli preziosi sulle portate da creare, scaldare e cucinare. Nel ricettario spesso troviamo indicazioni relative al livello di intensità, alle temperature, alle tempistiche e al tipo di cottura più adatti ai vari cibi, un aiuto ed una fonte di ispirazione notevole, soprattutto per chi è ancora alle prime armi.

Pulizia e sicurezza

Facile da utilizzare e particolarmente versatile, il forno microonde deve essere pulito con una certa regolarità per evitare che si formino accumuli di cibo e di briciole sulla parte inferiore e che il grasso degli alimenti si attacchi alle pareti interne. La pulizia di questi apparecchi è un passaggio fondamentale da effettuare almeno una volta al mese o ogni due mesi, a seconda della frequenza con cui li utilizziamo.

Il metodo classico per pulire microonde consiste nel far riscaldare una ciotola contenente dell’acqua con aggiunta di aceto all’interno della camera di cottura, in modo che l’azione del vapore sciolga lo sporco accumulato sulle pareti interne e l’aceto neutralizzi odori indesiderati o stagnanti.

In alternativa, esistono funzioni e programmi appositi in qualche forno a microonde, che ci permettono di sbarazzarci dello sporco, come la funzione a vapore integrata in grado di sfruttare la potenza pulente del vapore caldo agevolando la rimozione anche delle macchie più ostiche e resistenti.

Se si pulisce manualmente aspettare che le pareti siano tiepide

Qualora la funzione di pulizia a vapore non fosse integrata nel forno a microonde in nostro possesso, possiamo sempre utilizzare dei prodotti sgrassanti per rimuovere le macchie e le chiazze più ostinate e passare successivamente un panno umido per rimuovere ogni traccia.

Nel caso del forno microonde piccolo non è difficile raggiungere tutti gli angoli, mentre di fronte agli apparecchi più grandi le operazioni di pulizia potrebbero richiedere più tempo.

Non dobbiamo scordare, poi, di lavare i diversi accessori forno microonde. Il piatto rotante o fisso, a seconda del modello, può generalmente essere rimosso e sciacquato sotto l’acqua corrente o posto in lavastoviglie, così come le varie teglie, piastre, griglie e bollitori che possono essere lavati anche a mano con un detergente sgrassante non aggressivo e spugnette non abrasive.

Ciò è essenziale soprattutto per le teglie crisp, la cui superficie antiaderente non deve essere danneggiata per consentire una bella doratura uniforme.

Infine, nel caso dei forni microonde incasso dobbiamo limitarci a pulire la parte interna, la maniglia e la pulsantiera posta sulla parte frontale, mentre è possibile lavare e spolverare anche la superficie esterna dei modelli di forno a microonde da tavolo, anche se è importante evitare di bagnare le zone contenenti i circuiti elettrici.

Una pulizia frequente rende il forno a microonde più sicuro poiché evita che si danneggino le sue componenti, ma la sicurezza generale dello strumento dipende anche da una serie di altri fattori. Per evitare, quindi, di correre rischi, i consigli più importanti indicano di

  • Evitare di lasciare acceso a lungo senza supervisione
  • Inserire sempre il sistema di blocco quando non è in uso
  • Posizionare il forno microonde in alto, fuori dalla portata dei bambini
  • Effettuare un’accurata e approfondita pulizia periodica interna ed esterna
  • Posizionare il forno a microonde su superfici stabili e perfettamente orizzontali
  • Evitare di toccare piatti e teglie bollenti in assenza di presine o guanti da forno

Il pratico e rapido uso di un forno a microonde non presenta generalmente alcun problema, basta tenere a mente alcune accortezze, ascoltare il consiglio degli esperti e leggere le istruzioni riportate nel foglietto illustrativo in caso di dubbi.

È importante ricordare, poi, che non tutti i contenitori e non tutti i materiali sono compatibili con il forno a microonde, ed è dunque importantissimo saper distinguere agevolmente a prima vista gli utensili da destinare a tale uso, per ottenere con facilità sempre risultati perfetti senza sorprese spiacevoli.

MaterialeCompatibilità con il microonde
Metallo No
CeramicaSi
LegnoDipende
CartaDipende
PyrexSi
TerracottaSi
PlasticaSi
CristalloNo
Materiali decoratiDipende

Per non rischiare di rovinare il servizio migliore e far scoppiare teglie e ciotole di cristallo per via dell’esposizione cui sono soggette nei forni a microonde di qualsiasi potenza, è bene fare attenzione al tipo di contenitori per microonde che utilizziamo.

Il legno per esempio può essere introdotto in un forno a microonde, se si tratta di spiedini e stuzzicadenti che fermano preparazioni come gli involtini, mentre è meglio non usare contenitori realizzati in questo materiale oppure in vimini.

La carta si può introdurre all’interno del forno a microonde se non si intende usare la funzione grill o crisp, mentre per i materiali decorati si dovrà prestare attenzione a che le decorazioni non siano in oro o argento, elementi metallici che, anche se limitati a linee sottili di bordatura di piatti e bicchieri, potrebbero causare qualche scintilla.

Infine, se si scalda del cibo preparato il giorno prima e conservato in frigo, è importante ricordare di eliminare eventuali fogli di alluminio o pellicola trasparente, a meno che questa non sia del tipo specifico per forni a microonde. La pellicola andrà sempre eliminata, invece, se si procede a scaldare nel forno a microonde con crisp o con la funzione microonde grill ad alta potenza, poichè la plastica inevitabilmente si scioglierebbe e il cibo ne risulterebbe compromesso.

Recensioni dei migliori prodotti

1. Candy CMXG20D

Ideale anche per quanti non vantano grandi abilità culinarie, ma desiderano comunque godere dei benefici di una cucina casalinga con forno a microonde, Candy CMXG20D sarà un prezioso aiutante. Grazie alla app, potremo trovare consigli e ricette facili e veloci o sfruttare i programmi preimpostati.

Candy CMXG20D

Il modello più venduto

Candy CMXG20D

(4.5)

Offerta: 89,99 Prezzo: 129,00 Sconto: 39,01 (30%) *

Caratterizzato da un design molto moderno e tecnologico, Candy CMXG20D mantiene comunque una dimensione piuttosto contenuta di 25,9 x 44 x 35,75 cm, per rendere i suoi benefici accessibili anche a chi non dispone di molto spazio.La sua capienza è di 20 L mentre il diametro del piatto girevole è di 25,5 cm.

Ampiamente automatizzato, è il forno a microonde ideale per chi non ha mai tempo per cucinare o non è particolarmente abile nel farlo, tuttavia preferisce non dover ricorrere sempre ad acquistare cibi preconfezionati o per asporto, riducendo quindi le spese che possono essere evitate.

Di classe energetica A, ha un’efficienza tale da renderlo in grado di cucinare enormi varietà di piatti con una potenza massima di soli 700 W tra i 5 livelli selezionabili, mentre la potenza del grill con griglia al quarzo è di 1000 W. Come se non bastasse, è presente una modalità Eco, grazie alla quale durante lo stand-by si spegnerà anche il display, evitando così anche il minimo spreco di energia.

Display e programmi

Il display di Candy CMXG20D è molto ampio, per poterci fornire un numero elevato di informazioni utili durante la programmazione e la cottura. I comandi presenti, infatti, non sono numerosi, tuttavia sono sufficienti a consentirci di selezionare una quantità incredibile di funzioni diverse, dal riscaldamento allo scongelamento dei piatti, fino alla possibilità di scelta tra ben 40 ricette preimpostate in Automenu.

Il display servirà a scorrere l’ampio menu disponibile di programmi automatici, ma anche a controllare la potenza e il tempo residuo. Non ci sarà alcun bisogno di conoscere i tempi di cottura o la temperatura necessaria a realizzare le nostre ricette preferite, poiché ci basterà trovarle nel menu, impostare il peso della pietanza inserita, e il microonde si imposterà da solo.

Potremo trovare numerose realizzazioni di cucina salutare, per ottenere cibi saporiti con pochissimi condimenti, e addirittura preparazioni specifiche per la dieta con Cook Light o per il cibo destinato a bambini molto piccoli, grazie all’opzione Baby Food.

CookinApp e Start express

Un incredibile vantaggio offertoci da Candy CMXG20D è la possibilità di imparare a cucinare, nel caso in cui preferiamo sapere come si realizzano certi piatti, piuttosto che lasciare questo lavoro al nostro forno a microonde. Avremo infatti a disposizione la comodissima COOKinApp da scaricare sullo smartphone, nella quale troveremo tutte le ricette che possono essere realizzate con questo modello, spiegate in modo molto dettagliato, preciso e accessibile a chiunque.

Troveremo inoltre un grande numero di trucchi e consigli utili sulla preparazione di certi alimenti, una guida su come trattare e pulire certe verdure, oppure come tagliare la carne o il pesce. Senza dimenticare che saremo anche in grado di controllare il nostro apparecchio in modalità remota, per avviare cotture in qualunque momento, anche se siamo occupati in altre attività.

Altra funzione rapida e utile è il pulsante Start Express, per riscaldare velocemente le nostre pietanze e, se necessario, aumentare il tempo di questa operazione di 30 secondi alla volta. Infine, a tutela della sicurezza dei più piccoli, si potrà contare sul blocco dello sportello con apertura laterale.

2. Samsung MG23F302TAK/ET

Elegante, completo ed efficiente, Samsung MG23F302TAK/ET è un forno a microonde integrato con funzione grill da 1000 W per cuocere e gratinare anche ingredienti freschi. Autonomo e versatile, è dotato di 5 programmi preimpostati e un ottimo sistema di scongelamento rapido.

Samsung MG23F302TAK/ET

Miglior rapporto qualità e prezzo

Samsung MG23F302TAK/ET

(4.5)

Offerta: 116,99 Prezzo: 129,00 Sconto: 12,01 (9%) *

Pratico e funzionale, Samsung MG23F302TAK/ET è un forno microonde grill di altissima qualità, caratterizzato da una struttura robusta e linee eleganti, le cui dimensioni complessive sono di 48,9 x 39,2 x 27,5 cm. Il vetro nero nella parte anteriore si abbina alla perfezione ai tasti argentati del display e viene completato dalla maniglia e dalle rifiniture cromate.

Un tale elettrodomestico può essere lasciato esposto sulle varie superfici di lavoro senza risultare ingombrante o stonare con l’arredamento della cucina. Sobrio ed elegante, si adatta a stili diversi, in particolare quelli più moderni e lineari. Al di là dell’eleganza delle sue linee, vanta delle caratteristiche tecniche di tutto rispetto. Funziona infatti come forno combinato e unisce la capacità riscaldante all’abilità di cuocere ingredienti diversi.

La cottura a microonde ha una potenza di circa 800 W mentre la funzione grill integrata raggiunge ben 1000 W. Indipendentemente dalla funzione scelta, potremo dunque riscaldare e cuocere i nostri piatti in tempi brevi all’interno del vano con rivestimento ceramico, facilissimo e rapido da pulire e resistente ai graffi oltre che antibatterico. Un notevole vantaggio per chi non ha sempre il tempo di dilettarsi con preparazioni e ricette diverse.

Triple Distribution System

L’efficienza di Samsung MG23F302TAK/ET è garantita da tre piccole fessure situate all’interno del vano cottura con capienza di ben 23 L. In virtù del Triple Distribution System da queste aperture vengono erogate le micro onde da 3 differenti direzioni, in modo da raggiungere ottimamente l’interno dell’alimento da ogni lato e da far diffondere uniformemente il calore.

Versatile e preciso, questo forno a microonde intelligente è integrato con ben cinque tipi di cottura, tra cui quella a vapore o Aqua Steam Cook, capace di abbattere i tempi di preparazione e di offrire cotture e pietanze sane per un’alimentazione leggera ma gustosa. Tutto quello che dobbiamo fare per ottenere risultati ottimali è selezionare l’alimento desiderato, inserire le indicazioni relative al peso della porzione e lasciare che il fornetto si occupi del resto.

In base al tipo di ingrediente e alla grandezza della porzione questo modello è in grado di programmare autonomamente il corretto minutaggio, la temperatura e la tipologia di cottura più adatte per un risultato finale eccellente. La possibilità di utilizzarlo sia per scaldare come per cuocere gli alimenti ci permette di seguire una dieta sana ed equilibrata anche quando non abbiamo molto tempo da dedicare alla cucina.

Funzione di scongelamento

Il fatto che un forno a microonde come Samsung MG23F302TAK/ET sia in grado di cuocere e scaldare alimenti freschi non significa che si debba rinunciare ai cibi surgelati, soprattutto se li abbiamo precedentemente preparati e porzionati noi stessi in vista di giorni in cui sapevamo sarebbe stato comodo risparmiare tempo e fatica.

Grazie alla funzione di Power Defrost, infatti, possiamo scongelare surgelati in tempi record, la miglior opzione per chi si ritrova sempre all’ultimo momento a preparare la cena, rientrando a casa tardi da lavoro e volendosi dedicare alla famiglia piuttosto che alle pentole. Grazie al piatto rotante in vetro da 28,8 cm incluso nella confezione, i cibi vengono esposti al calore in maniera uniforme e vengono, così, scongelati, riscaldati e cotti  in modo omogeneo.

Sarà sufficiente porli all’interno di un contenitore idoneo e attendere il tempo descritto nelle indicazioni sulla confezione dell’alimento. Se si desidera invece un risultato croccante sicuramente l’accessorio più idoneo è il piatto doratore crusty dal medesimo diametro, anch’esso in dotazione, in cui poter preparare addirittura ricette etniche e aromatiche senza timori, visto che questo modello ha anche una funzione capace di neutralizzare gli odori.

3. Samsung MC28H5015AS

Incredibilmente versatile e sofisticato, Samsung MC28H5015AS possiede ben 15 modalità di cottura preimpostate, incluse le funzioni grill, impasto, lievitazione e yogurt. La funzione Eco ci permette di ridurre al minimo i consumi mentre l’opzione deodorizzante ci libera da odori sgradevoli.

Samsung MC28H5015AS

Il prodotto migliore in assoluto

Samsung MC28H5015AS

(4.5)

Offerta: 191,91 Prezzo: 239,89 Sconto: 47,98 (20%) *

Intelligente, pratico e incredibilmente efficiente, Samsung MC28H5015AS è tra i migliori forni a microonde sul mercato, adatto alla preparazione di una vastissima gamma di alimenti, senza contare il fatto che presenta possibilità davvero particolari e interessanti, quali la praticissima funzione yogurt o quella per gli impasti, in grado di mescolare gli ingredienti in modo da ottenere torte e pagnotte di eccezionale qualità.

Elegante, raffinato e moderno, si sposa alla perfezione con cucine di diverso tipo, integrandosi con l’arredamento senza risultare ingombrante o eccessivo, anche per via delle sue dimensioni compatte di 51,7 x 31 x 47,6 cm. Si tratta di uno strumento particolarmente funzionale con una potenza di 900 W quando è impostato in modalità micro onde e di 1500 W quando optiamo per la funzione grill.

Questi valori sono decisamente sopra la media quando parliamo di apparecchi di tal tipo. Anche la capacità interna distingue questo modello dalla massa. Con i suoi 28 L di capienza permette di scaldare e cuocere porzioni molto abbondanti in grado di soddisfare le esigenze di tre o più commensali, nel piatto da 32 cm di diametro oppure in teglie idonee a tale tipologia di cottura.

Opzioni di cottura

Con ben 15 modalità di cottura preimpostate, Samsung MC28H5015AS si rivela il forno a microonde adatto alla preparazione di qualsiasi tipo di ingrediente: dalla porzione di carne appena estratta dal congelatore fino al trancio di filetto di salmone, abbinato a della verdura per una cena ipocalorica, leggera e salutare ma sempre deliziosa.

Grazie alla sua versatilità, infatti, non siamo costretti a ricorrere a pasti pronti o surgelati, anche quando il tempo per cucinare è poco, e possiamo coccolarci con gusto partendo da alimenti fresci senza dover stare in piedi davanti ai fornelli. Per cenette particolari e leccornie tutte da gustare possiamo sfruttare la funzione di ventilazione, pensata per diffondere il calore in maniera uniforme, così da lasciare gli ingredienti morbidi all’interno e croccanti all’esterno, riducendo allo stesso tempo le tempistiche di preparazione.

Una volta finito di scaldare o cucinare i cibi, non ci si dovrà inoltre preoccupare delle tracce di odori poiché la funzione di deodorizzazione fa in modo che l’aria rimasta all’interno del vano, la cui superficie è rivestita in ceramica antigraffio, venga efficacemente e rapidamente dispersa all’esterno lasciando il fornetto pronto ad accogliere la portata successiva.

Piatto girevole removibile

Uno dei punti di forza di Samsung MC28H5015AS è il fatto che la sua capacità interna possa essere aumentata semplicemente rimuovendo il piatto rotante posto all’interno. Esso è molto utile poiché espone l’intera porzione alle fonti di calore in maniera uniforme, evitando che una zona si scaldi più delle altre.

Tuttavia può essere rimosso con facilità per lasciare spazio a teglie quadrate, rettangolari e ovali o a qualsiasi altro tipo di contenitore di dimensioni superiori, pur compatibili con la capienza del vano interno e il blocco della comoda apertura laterale, al fine di portare in tavola porzioni extra large.

Adatto a tipi di cotture differenti, questo modello è particolarmente versatile e facile da utilizzare: tutto quello che dobbiamo fare è posizionare gli ingredienti nel piatto o nei contenitori microonde, selezionare la tipologia di cibo e il peso della porzione affinché il microonde combinato si occupi autonomamente del resto. Potente e funzionale, è in grado di mantenere i consumi sotto controllo grazie alla pratica funzione Eco, facile da impostare grazie al moderno display digitale integrato.

4. Panasonic NN-K10JWMEPG

Dalla colazione alla cena, con il semplicissimo forno a microonde combinato Panasonic NN-K10JWMEPG si potranno scaldare pietanze fredde o surgelate, ma pure preparare deliziosi manicaretti dalla crosticina croccante, grazie al grill al quarzo e al comodo timer da 35 minuti facile da impostare.

Panasonic NN-K10JWMEPG

Opzione economica

Panasonic NN-K10JWMEPG

(4.2)

Offerta: 71,99 Prezzo: 109,99 Sconto: 38,00 (35%) *

Se si vive da soli ma non si desidera per nulla rinunciare ai piaceri della buona tavola, decidere di acquistare un forno a microonde piccolo è un’ottima idea, per non privarsi di una grande comodità di cui presto non si potrà certo più fare a meno.

Panasonic NN-K10JWMEPG risponde bene alle esigenze di single e giovani studenti, che spesso non hanno tempo di cucinare o non sono ancora pratici di pentole e fornelli. Grazie al piatto girevole in vetro dal diametro di 25,5 cm sarà possibile porre contenitori idonei all’interno del vano in acrilico il quale riporta dimensioni di 30,6 x 30,8 x 21,5 cm.

Le misure esterne sono invece di 44,3 x 34 x 25,8 cm per un peso netto di 12 kg, valori che semplificano la collocazione sia nello spazio di un qualunque piano di lavoro come su una mensola. A qualsiasi ora, dalla prima colazione a uno spuntino notturno, si potrà usare tale elettrodomestico in tranquillità, vista la rumorosità di appena 46 dB.

Facile regolazione

Quanti non sono avvezzi all’impiego dei forni a microonde potrebbero temere di dover leggere e imparare una serie di noiose istruzioni prima di iniziare a usarli. In realtà con Panasonic NN-K10JWMEPG tutti i passaggi sono decisamente semplificati e chiunque potrà preparare i pasti in un lampo in maniera completamente intuitiva.

Due ghiere in plastica sono poste sulla scocca, al lato destro dell’apertura. Quella superiore consente di determinare la potenza in relazione alle pietanze da realizzare, da un minimo di 200 W ad un massimo di 800 W per quanto concerne le sole micro onde. A seguire si potrà optare per l’opzione combinata o il solo grill.

La seconda ghiera è invece quella del timer, da settare fino a un massimo di 35 minuti. Se ad ogni scatto, per i primi 10, corrisponde un solo minuto, dal 10 in poi si avanza con un salto di 5 per volta, fino al valore massimo indicato chiaramente in contrasto di colore sulla scocca chiara.

Cottura combinata

Se cuocere in un forno elettrico di questo genere è sicuro e rapido, vi sono però preparazioni per le quali è essenziale non solo scaldare ma anche far dorare la superficie per conferire un aspetto appetitoso e una giusta resistenza alla masticazione che invogli all’assaggio. Panasonic NN-K10JWMEPG propone non dei veri e propri programmi, che potrebbero confondere i meno esperti, ma la possibilità di selezionare una modalità combinata, l’ideale per cuocere ogni cibo dall’interno mentre all’esterno si crea una croccante gratinatura.

Ad agevolare questo passaggio contribuisce un grill al quarzo, la cui potenza è di 1000 W, e la presenza tra gli accessori in dotazione di una griglia da inserire per porre l’alimento più in alto, in maniera tale da farlo gratinare prima e meglio. Se all’interno l’alimento è già cotto si potrà comunque selezionare esclusivamente l’azione del grill, scorrendo fino all’ultimo punto indicato dalla ghiera superiore.

Infine, per una panoramica completa, è bene dire che è presente pure l’opzione scongelamento, una tra le funzioni immancabili e più usate in generale da chiunque abbia un forno a microonde tra le pareti domestiche, la quale agisce a una potenza di circa 300 W e assicura sempre risultati ottimali. Pratico, compatto e davvero estremamente semplice da utilizzare, oltre che particolarmente economico, questo modello farà la differenza nelle vostre cucine.

Valutazione complessiva dei prodotti selezionati (4.9/5)

Opinioni finali

Versatile, compatto e funzionale, il forno a microonde ci permette di sbizzarrire la fantasia creando una vastissima gamma di piatti. Le nostre pietanze favorite, sfruttando l’azione delle microonde di colpire e attraversare i cibi su più livelli, saranno sempre pronte con un risparmio di tempo decisamente evidente, risvegliando in noi il piacere di cucinare e sperimentare.

A seconda del rapporto qualità prezzo e della sofisticatezza del modello, possiamo stabilire facilmente quale scegliere se consideriamo una serie di possibilità sempre più disparate: dal forno a microonde combinato statico e ventilato fino al microonde con crisp, dal forno a microonde con grill a una combo tra due o più di queste possibilità offerte.

Un apparecchio completo, seppur di fascia economica medio bassa, come Candy CMXG20D saprà soddisfare utenti di ogni età, semplificando loro la vita anche grazie a COOKinApp, da scaricare sullo smartphon o sul tablet per trarre il massimo da programmi e funzioni. Anche Samsung MG23F302TAK/ET spicca per la miglior varietà di opzioni di cottura e programmi preimpostati offerti, dalla possibilità di gratinare a buona potenza a quella di preparare yogurt o impastare e cuocere lievitati di ogni genere. Ha prezzo medio alto e, in sconto o meno, sarà sempre un vero affare portarlo a casa.

Sempre dal costo medio alto, Samsung MC28H5015AS è davvero una delle migliori scelte possibili tra i vari forni a microonde, grazie alla realizzazione con materiali di prima scelta e al rapporto qualità prezzo. Possiede una miriade di possibilità differenti tutte da esplorare, ed è spesso possibile approfittare di sconti vantaggiosi soprattutto online, grazie ai quali effettuare il nostro acquisto senza rinunciare a un sistema eccellente o spendere cifre eccessive.

Infine, il forno a microonde piccolo Panasonic NN-K10JWMEPG semplice da usare ed economico, è la migliore soluzione per chi non ha budget elevati e dispone di poco spazio su un piano d'appoggio non troppo grande. Le 2 manopole consentono un’interazione assolutamente intuitiva e una selezione veloce di modalità di riscaldamento e cottura, così come della massima potenza delle micro onde, per velocizzare ogni processo.

Per sfruttare al meglio le potenzialità anche di un piccolo fornetto a microonde in offerta, indipendentemente da qualità e grandezza di ciascun apparecchio specifico, è consigliabile munirsi sempre di un ricettario cartaceo o ispirarsi alle mille ricette in rete, e consultare con attenzione il libretto illustrativo prima di ogni uso.

Quale scegliere? (OFFERTE & PREZZI)
ProdottoOffertaScontoVoto
Candy CMXG20D Candy CMXG20D 89,99 € 129,00 * 39,01 € (30%) (4.5)
Samsung MG23F302TAK/ET Samsung MG23F302TAK/ET 116,99 € 129,00 * 12,01 € (9%) (4.5)
Samsung MC28H5015AS Samsung MC28H5015AS 191,91 € 239,89 * 47,98 € (20%) (4.5)
Panasonic NN-K10JWMEPG Panasonic NN-K10JWMEPG 71,99 € 109,99 * 38,00 € (35%) (4.2)

Domande frequenti

Cosa fare se il cibo non si scalda in maniera omogenea?
Non sempre gli alimenti vengono scaldati in modo uniforme nei forni a microonde e può accadere che parti del piatto rimangano fredde mentre altre, solitamente le centrali, risultino bollenti. In questi casi è consigliabile attivare il piatto rotante o la ventola per garantire una distribuzione uniforme di aria e calore. In alternativa, è possibile estrarre il contenitore e mischiare manualmente i cibi prima di riavviare il processo di riscaldamento.
Le radiazioni emesse dal forno a microonde sono cancerogene?
Si tratta di una falsa credenza, sfatata dagli ultimi studi in materia. Non solo i forni a microonde sono schermati per evitare qualsiasi fuoriuscita di radiazioni mentre sono in uso, ma qualora dovessero verificarsi esposizioni accidentali queste sarebbero meno dannose e meno forti di quelle a cui ci esponiamo quotidianamente usando i nostri telefoni cellulari.
Cos’è il piatto panacrunch?
Il termine panacrunch è solo un altro nome per indicare il piatto crisp (o crispy). Non tutti i forni a microonde e non tutte le case produttrici utilizzano la stessa nomenclatura, ed è quindi possibile trovare teglie e funzioni simili indicati con termini differenti per ciascun apparecchio.
Si possono fermare i forni a microonde prima che scatti il timer?
Indipendentemente dalla qualità del forno a microonde in questione, è sempre possibile fermare la cottura o l’operazione di riscaldamento in corso prima che scatti il timer. In certi casi è sufficiente premere il tasto di stop mentre in altri è possibile anche aprire direttamente lo sportello del fornetto per arrestare l’emissione di calore immediatamente.
La pietra ollare si può usare nei forni a microonde?
Dipende dalle sue caratteristiche specifiche. È possibile il suo uso nel forno a microonde solo se il produttore ha certificato che al suo interno non vi sono tracce di materia ferrosa. In alternativa, per una pizza croccante, meglio ricorrere al piatto crisp se in dotazione con il forno elettrico.
Cosa succede se si forma del fumo all’interno?
La formazione di fumo durante il funzionamento o lo scongelamento non sempre indica problemi seri. In alcune circostanze si tratta solo di briciole o tracce di unto sulle resistenze o di semplice vapore acqueo. Nel caso in cui si voglia interrompere la cottura per verificare è bene spegnere mediante la pulsantiera e attendere un paio di minuti prima di aprire lo sportello. In assenza di ossigeno, infatti, non si correranno rischi di alcun genere.
I forni a microonde hanno consumi elevati?
I consumi di energia dipendono principalmente dalla classe energetica del forno a microonde combinato o tradizionale, e vengono influenzati dalla frequenza con cui lo utilizziamo. Chi prevede un uso quotidiano sfruttando le diverse funzioni di cottura dovrebbe investire su un modello con classe energetica A o A+ per un consumo oculato, mentre chi ha intenzione di utilizzarlo occasionalmente può accontentarsi di un modello con classe energetica più bassa.
La cucina nei forni a microonde è sana?
La cottura mediante micro onde avviene grazie alla vibrazione di particelle d’acqua e lipidi, le quali assorbono le radiofrequenze generate dal forno a microonde e acquistano velocità. Questo metodo non solo non danneggia le proprietà degli alimenti ma limita addirittura la produzione di sostanze nocive come IPA, ad esempio, e fa in modo che vitamine idrosolubili come la B e la C rimangano maggiormente stabili.