Migliore frullatore da tavolo del 2020

migliore frullatore da tavolo del 2020

I frullatori sono elettrodomestici molto potenti ed efficaci, pensati per frullare, tritare e sminuzzare frutti, vegetali ed altri alimenti al fine di ottenere bevande gustose e dissetanti. Tra le decine di prodotti in commercio, il versatile e moderno modello Philips HR2195/00 è notevolmente apprezzato per via della potenza del suo motore, della resistenza e della qualità dei materiali che consentono di utilizzarlo anche per creare omogeneizzati e tritare il ghiaccio.

Confronto dei frullatori da tavolo migliori

Philips HR2195/00

Il prodotto migliore in assoluto

Philips HR2195/00

(4.4)

Offerta: 94,99 € Prezzo: 23,75 Sconto: 23,75 (100%) *

  • Velocità variabili e funzione per tritare il ghiaccio
  • Funzione Pulse-one-touch controlla la miscelazione
  • Contenitore in vetro frulla anche ingredienti caldi

Leggi la recensione

Imetec BL3 300 Dolcevita

Miglior rapporto qualità e prezzo

Imetec BL3 300 Dolcevita

(4.1)

Offerta: 21,00 € Prezzo: 30,50 Sconto: 9,50 (31%) *

  • Compatto e pratico, frulla piccole quantità di cibo
  • Coperchio di protezione con fori per dosare i liquidi
  • Funzionamento a impulsi e lame in acciaio inox

Leggi la recensione

Duronic BL1200

Il modello più venduto

Duronic BL1200

(4.3)

Offerta: 77,99 € Prezzo: 19,50 Sconto: 19,50 (100%) *

  • Motore da 1200 W per frullare qualsiasi ingrediente
  • Caraffa in vetro da ben 1,8 l con manico ergonomico
  • Coperchio forato per inserire il cibo mentre lavora

Leggi la recensione

Come scegliere un frullatore da tavolo

Materiali e struttura

Per fare una pausa gustosa e rinfrescante durante la giornata, la soluzione migliore è integrare la propria dieta con dei frullati ricchi ed invitanti. A differenza di altre preparazioni essi contengono anche la polpa degli ingredienti e, generalmente, sono resi più cremosi dall’aggiunta di una componente liquida come latte, succo o acqua.

Pur essendo molto facili ed intuitivi da utilizzare, i frullatori professionali sono degli elettrodomestici incredibilmente potenti e robusti. Infatti, per poter controllare e sopportare l’azione delle lame rotanti e garantire una buona durata nel tempo, questi apparecchi devono essere realizzati con materiali di prima scelta, tra cui i più usati sono:

  1.  Plastica rigida – Tipica dei modelli più economici e semplici, garantisce resistenza ed efficacia, ma non può contenere elementi troppo caldi. Un frullatore tritaghiaccio può avere sia base che bicchiere in plastica, meglio se BPA free
  2. Vetro – Viene spesso utilizzato per realizzare il contenitore per gli ingredienti. Altamente isolante e robusto, il vetro è più delicato della plastica rispetto a cadute accidentali, ma permette di lavorare anche alimenti caldi e regge bene le vibrazioni
  3. Acciaio inox – Utilizzato per la realizzazione delle lame, l’acciaio inox ad uso alimentare è un materiale incredibilmente resistente e particolarmente igienico. Talvolta anche la struttura attorno al motore può essere in acciaio.

Chiaramente, la selezione e la combinazione dei materiali, diversi per ciascuna componente, influisce sulla resa e la durata di un frullatore elettrico: i modelli in acciaio inox e vetro sono indubbiamente di qualità superiore, completamente atossici e resistenti alle macchie, mentre un frullatore piccolo in plastica rigida, per quanto assolva egregiamente al suo compito, è inevitabilmente meno resistente e potente.

Per quanto invece concerne la struttura vera e propria di un frullatore, essa è quasi sempre la medesima e consta di elementi fissi e removibili, ognuno dei quali deve svolgere egregiamente il suo compito per un funzionamento perfetto.

Elemento Funzione
Contenitore per gli alimenti Può essere in vetro o plastica rigida. A seconda della capienza varia la quantità di frullato che si può preparare in una sola volta
Tappo a chiusura ermetica Fondamentale per evitare che frutta e verdura fuoriescano durante la lavorazione. Spesso presenta un foro da cui versare i liquidi mentre l’apparecchio è in azione
Lame rotanti In acciaio inox, spesso sono in posizione decentrata per poter creare delle turbolenze interne e amalgamare al meglio gli ingredienti
Base d’appoggio In acciaio o in plastica rigida, dovrebbe essere dotata di piedini antiscivolo o ventose per garantire un’aderenza perfetta
Cavo Dovrebbe avere una lunghezza di almeno 1 – 1,5 m per permetterci di lavorare anche quando la presa di corrente non è vicina al piano d’appoggio

La caraffa, che è spesso dotata di un manico per poter comodamente versare il frullato all’interno dei bicchieri, può avere una capienza variabile. I modelli standard presentano solitamente una capacità piuttosto considerevole, ovvero 1 l, ma vi sono casi in cui il bicchiere ha una capienza di appena 300 ml o addirittura supera i 2 l, possibilità queste che accontentano davvero un’ampia fetta di mercato, rispondendo in modo adeguato e personalizzato ai bisogni di ogni singolo utente.

La caraffa può essere cilindrica o a forma di parallelepipedo

Infine, parlando delle lame, esse possono essere montate, per mezzo di un perno centrale, da un minimo di 2 ad un massimo di 6. La loro lunghezza è tale da giungere sin quasi alle pareti del frullatore, per essere certi che tutto il contenuto della caraffa venga correttamente processato.

Lisce o zigrinate, dritte o leggermente curve alle estremità, esse generano vortici potenti e velocissimi che incorporano polpa e succo creando composti cremosi e dalla texture fondente, per appagare i palati anche dei più golosi.

Per quanto non si tratti di una prassi comune e non siano solitamente presenti accessori particolari in dotazione con il frullatore elettrico, talvolta all’interno della confezione dei modelli di fascia alta sono inclusi anche una piccola spatola od un pestello, in plastica o silicone, perfetti per mescolare le materie prime inserite, ovviamente interrompendo la lavorazione in quel frangente e staccando la spina per una totale sicurezza.

Comandi e motore

Sulla base del frullatore, generalmente posta nella parte frontale, si trova la zona dedicata ai comandi. Essi possono presentarsi sotto forma di manopola o di ghiera, da ruotarsi per selezionare la velocità scelta in base ad un numero o ad una serie di icone esplicative, oppure, nei modelli più moderni, può trattarsi di una pulsantiera o di un sensor touch dotati addirittura di un piccolo schermo a LED.

In esso è possibile visualizzare il programma selezionato, la durata del processo e la retroilluminazione agevola di certo il monitoraggio delle operazioni, soprattutto se svolte la mattina presto o la sera tardi.

Il motore, poi, è indubbiamente una delle parti principali: la potenza e il Wattaggio, infatti, incidono sulla capacità e sull’efficacia di questi elettrodomestici. Un apparecchio moderatamente potente ed in grado di elaborare con facilità sia alimenti morbidi che duri (inclusa frutta secca, frutta surgelata, verdure a foglia, spezie e quant’altro) dovrebbe avere una potenza almeno superiore ai 700 Watt.

Esistono anche piccoli e meno potenti modelli a pile da portare in viaggio

I modelli più sofisticati possono arrivare anche a 1200-1300 Watt, mentre quelli più semplici possono limitarsi a 200 W. Ciò non significa necessariamente che i primi siano consigliati a tutti mentre i secondi siano da evitare, anzi. Gli apparecchi più potenti, infatti, potrebbero rivelarsi eccessivi per chi ha la necessità di realizzare un paio di frullati alla settimana, mentre quelli più semplici sarebbero inevitabilmente troppo poco potenti per chi vuole usare questi elettrodomestici anche per triturare il ghiaccio.

Generalmente è possibile operare una distinzione tra le 2 tipologie di motore impiegate:

  • Motore AC (a corrente alternata): potente e professionale, in grado di lavorare per vari minuti consecutivi senza surriscaldarsi
  • Motore CC: (a corrente continua): perfetto per i modelli commerciali con riprese di lavoro brevi, adatto alle esigenze domestiche

Che desideriate dunque un modello altamente performante per utilizzi frequenti e continuativi, o un apparecchio da usare solo stagionalmente o occasionalmente, una corretta valutazione del motore oltre che della capienza si renderà utile e vantaggiosa per soddisfare appieno le aspettative sul vostro acquisto.

Funzioni principali

Un frullatore piccolo e poco potente generalmente non è dotato di funzioni o programmi particolari. Al contrario, i modelli più sofisticati e completi sono in grado di offrire opzioni diverse e permettono di personalizzare ogni preparazione agevolando l’utente ed assecondando i suoi desideri.

Se usati in maniera giusta, i frullatori professionali possono rivelarsi utili per moltissimi motivi:

  1. Permettono di integrare la nostra dieta con pause fresche e rigeneranti
  2. Offrono una maniera alternativa per consumare vegetali e frutti
  3. Aiutano a far assumere frutta e verdura anche a bimbi o adulti più restii
  4. Consentono di stupire i nostri ospiti con frullati e frappè sempre diversi
  5. Aiutano a mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato

Tipica dei modelli più performanti, la funzione smoothie è un programma che consente di miscelare e amalgamare le materie prime alla perfezione. Premendo questo tasto, infatti, l’elettrodomestico gestirà in maniera autonoma l’intensità e la velocità delle lame in base alla cremosità del composto e alla consistenza degli alimenti, per frullati e frappè soffici e spumosi.

Il frullatore tritaghiaccio è in grado di sminuzzare i cubetti e realizzare un trito perfetto per preparare delle granite o dei cocktail rinfrescanti. Dato che il ghiaccio è piuttosto duro e resistente, è necessario utilizzare una funzione particolare che aumenti la velocità di rotazione delle lame e permetta di frantumare anche i pezzi più resistenti. Chiaramente, è sconsigliabile provare a triturare il ghiaccio con un frullatore ad immersione o con un modello poco potente.

Le funzioni extra permettono anche di realizzare farine di semi od omogeneizzati

Per controllare la consistenza del risultato finale e dare gli ultimi tocchi ai frullati la funzione Pulse è l’ideale. Gli apparecchi che ne sono dotati, infatti, permettono di premere un tasto in modo da azionare le lame – le quali smetteranno di girare non appena toglieremo il dito dal pulsante. Questa tecnica è chiamata attivazione ad impulsi e consente di mescolare e amalgamare il contenuto della caraffa alla perfezione, facendo precipitare sul fondo del bicchiere i pezzi più grossi che verranno quindi a contatto con le lame subito dopo.

Pur non essendo dotato di setacci e filtri, questo apparecchio potrebbe rivelarsi un po’ scomodo da pulire per via dei residui di frutta che rimangono incastrati tra le lame o sotto di esse. Grazie alla funzione easy clean, ove essa sia presente, è invece possibile aggiungere acqua e detersivo all’interno del vaso degli ingredienti ed attivare un rapido ciclo di lavaggio in grado di eliminare automaticamente la maggior parte dei sedimenti rimasti.

Essenziale per la sicurezza dell’apparecchio e degli utilizzatori, infine, la funzione interlock blocca il motore nel caso in cui tutte le parti non siano state correttamente posizionate, tutelando i meno esperti o chi, per un momento di sbadataggine, rischia di inondare la cucina di squisiti frullati sprecando preziosi sorsi di salute.

Pulizia e sicurezza

Come per tutti gli elettrodomestici dotati di lame e di un motore potente, è importante che i frullatori professionali siano sicuri da utilizzare. É dunque importante assicurarsi che il coperchio superiore possa essere chiuso ermeticamente durante il funzionamento. Inoltre, chi avesse dei bambini piccoli in giro per casa e desiderasse evitare incidenti spiacevoli, dovrebbe sempre ricordarsi di scollegare l’apparecchio dalla presa dopo l’uso e di optare per un modello dotato di un sistema di bloccaggio automatico.

Infine, per evitare che l’elettrodomestico scivoli o si sposti a causa delle vibrazioni, è consigliabile optare per una variante dotata di piedini antiscivolo o di ventose alla base che garantiscano un’aderenza e una stabilità perfette.

Tappo a chiusura ermetica, sistema di bloccaggio automatico e piedini antiscivolo rendono il frullatore professionale stabile e sicuro

Per quanto riguarda la pulizia, invece, anche se il modello in questione non dovesse essere dotato della funzione Easy-clean, rimuovere tutti i residui e i depositi di cibo non è comunque un’operazione troppo difficile, a patto che si presti attenzione nel maneggiare le lame, qualora queste potessero essere estratte e smontate per una detersione accurata.

In molti casi è sufficiente risciacquare le varie componenti con dell’acqua e comune sapone per piatti, mentre, se il prodotto in questione lo permette, in altre circostanze è possibile inserire le varie parti in lavastoviglie, ovviamente preservando la parte del corpo centrale contenente il motore, che non va mai messa direttamente sotto l’acqua ma solamente pulita all’esterno con un panno umido.

Anche lasciare in ammollo le componenti è una prassi sconsigliata, per assicurarsi che le lame non arrugginiscano, in fondo basta lavare subito dopo l’utilizzo per evitare incrostazioni e velocizzare i passaggi. In ogni caso è bene ricordare che tutte le parti vanno sempre asciugate con estrema cura per impedire a muffe o cattivi odori di rovinare l’apparecchio o le preparazioni.

Tipologie a confronto

Chi crede che esista solamente un tipo di frullatore, ovvero quello più performante detto a campana, ma anche da appoggio o da tavola, forse non conosce e non ha vagliato possibilità diffrenti. In commercio è infatti possibile trovare modelli molto diversi tra di loro, ma comunque con funzioni e capacità simili, per riuscire a soddisfare esigenze di utenti diversi e portare a termine lavorazioni specifiche.

Minuto e maneggevole, il frullatore ad immersione è dotato di un piccolo motore direttamente inserito all’interno del manico con impugnatura ergonomica, ha un corpo allungato e le lame rotanti sono posizionate all’estremità inferiore, coperte da una cupola, prolungamento del fusto, che può essere in metallo o in plastica. I frullatori ad immersione vengono utilizzati soprattutto per creare emulsioni, vellutate o sminuzzare gli ingredienti direttamente nelle pentole o nelle ciotole, meglio se strette e allungate per incamerare aria e rendere il risultato spumoso e dalla grana sottile.

Più piccolo sia rispetto all’efficiente frullatore elettrico che al già maneggevole frullatore ad immersione, il tritatutto è uno strumento di dimensioni ridotte e compatte pensato per processare materie prime di varia natura, incluso il ghiaccio. Questi apparecchi sono in grado di macinare e sminuzzare gli alimenti in pezzi di misure diverse e sono perfetti per chi ha poco spazio a disposizione ma desidera, in una manciata di secondi, ridurre in polvere la frutta secca o tritare le erbe aromatiche per una salsa od un intingolo.

Sebbene sia un frullatore, che una centrifuga frutta o un estrattore possono essere usati per trasformare materie prime solide in liquidi, succhi e creme, tuttavia, pur avendo una funzione simile, i tre prodotti hanno caratteristiche tecniche e modalità di funzionamento piuttosto diverse. Per questo motivo, molto spesso capita di imbattersi in confronti per cercare di determinare la differenza tra centrifuga e frullatore ad immersione o tra centrifuga ed estrattore.

Questi paragoni possono tornare particolarmente utili a tutti coloro che sono ancora indecisi su quale prodotto acquistare e a chiunque voglia individuare il modello più adatto alle proprie esigenze.

Frullatore elettrico Centrifuga di frutta Estrattore di succo
Ha un motore molto potente che può arrivare anche a 1200 Watt Ha un motore potente che può raggiungere i 15-16 mila giri al minuto Ha un motore non molto potente che raggiunge al massimo 40-80 giri al minuto
È molto rapido a frullare e triturare gli ingredienti È molto rapido: per preparare un centrifugato bastano pochi secondi È piuttosto lento: per preparare un estratto servono anche diversi minuti
Include sia il succo che la polpa degli ingredienti Separa la polpa dal succo sfruttando l’azione della forza centrifuga Spreme il succo dagli ingredienti sfruttando l’azione della coclea
Non altera le proprietà nutritive degli ingredienti – incluse quelle della polpa La velocità di rotazione potrebbe far surriscaldare gli ingredienti e perdere parte dei nutrienti Mantiene completamente inalterate le proprietà nutritive dei vari ingredienti
Per realizzare un bicchiere di frullato bastano pochi ingredienti perché nulla viene sprecato Per realizzare un bicchiere di centrifugato servono grandi quantità di frutta e verdura Per realizzare un bicchiere di estratto servono grandi quantità di frutta e verdura

Quindi centrifuga o frullatore? Frullatore o centrifuga o estrattore di succo? La risposta a queste domande dipende unicamente dalle esigenze personali di ciacuno di noi. Indubbiamente, però, il frullatore è l’elettrodomestico più potente e versatile tra i tre e consente di preparare una varietà maggiore di succhi, frullati e creme.

Consigli per i frullati

Freschi e dolci, i frullati di frutta e verdura sono molto semplici da preparare; tutto ciò che serve è un frullatore, uno degli elettrodomestici più usati e apprezzati nelle cucine italiane. Questi apparecchi consentono di frullare, tritare e sminuzzare alimenti morbidi e duri in pochissimi secondi grazie all’azione di un motore potente e di lame ultra-resistenti. Inoltre il loro impiego ci consente di realizzare anche altri preparati e composti, come:

  • Milk shake, aggiungendo gelato o crema al latte
  • Granite, aggiungere ghiaccio triturato
  • Zuppe calde, minestre e vellutate
  • Pesti, salse d’accompagnamento e creme

Per di più, i modelli integrati a robot da cucina più complessi e sofisticati possono addirittura essere in grado di impastare o di montare a neve le uova e lo zucchero per realizzare dolci soffici e spumosi. Imparare come fare un frullato di frutta, infatti, è molto semplice e richiede uno sforzo veramente minimo. Tutto quello che bisogna fare è:

  1. Selezionare gli ingredienti principali
  2. Tagliare gli alimenti a pezzetti medio-piccoli
  3. Inserire il tutto all’interno del bicchiere
  4. Aggiungere la componente liquida (latte, acqua, succo)
  5. Selezionare la velocità e il programma desiderato
  6. Avviare per azionare il movimento delle lame
  7. Aggiungere eventuali liquidi dal foro superiore del coperchio
  8. Attendere che il composto sia uniformemente amalgamato
  9. Spegnere e versare dalla caraffa al bicchiere
  10. Opzionale – aggiungere del gelato o del ghiaccio tritato.

Pochi e semplici gesti saranno sufficienti per realizzare uno spuntino estremamente fresco, salutare e goloso per dissetare grandi e piccini, o un pasto caldo e profumato, delicatamente vellutato, che possa rappesentare un vero e proprio coomfort food nelle fredde sere invernali.

Ciò significa che, anche chi non desiderasse necessariamente preparare un milkshake o una granita, può usare questi strumenti per ridurre in polvere il caffè, così da poter acquistare i chicchi invece della variante già macinata preservandone l’aroma originale.

Perfetti per triturare il ghiaccio da utilizzare per cocktail e bibite fresche e per preparare zuppe e minestre calde, con i frullatori ad immersione è possibile ridurre praticamente qualsiasi composto in vellutate preparazioni, inclusi minestroni, purè, creme, pesti e tutto quanto vi suggerisca il vostro estro creativo in cucina.

Recensioni dei migliori frullatori da tavolo

1. Philips HR2195/00

Potente, silenzioso ed efficace, il frullatore elettrico Philips HR2195/00 è in grado di sminuzzare e tritare ingredienti di ogni sorta. Il contenitore in vetro resistente permette di lavorare anche elementi caldi e le lame decentrate creano delle turbolenze interne per omogeneizzare al meglio gli ingredienti.

Philips HR2195/00

Il prodotto migliore in assoluto

Philips HR2195/00

(4.4)

Offerta: 94,99 Prezzo: 23,75 Sconto: 23,75 (100%) *

Con un motore di ben 900 Watt e una serie di funzioni extra particolarmente comode ed efficaci, il modello Philips HR2195/00 è davvero una potenza. Grazie alla sua struttura resistente, le cui dimensioni sono di 21,6 x 38,6 x 29,6 cm ed il peso di 798 g, alle lame in acciaio inox e alla bicchiere in vetro robusto dalla capacità nominale di 2 l, questo elettrodomestico è in grado di frullare qualsiasi ingrediente: dalle classiche frutta e verdura, passando per i cibi caldi per realizzare zuppe e minestre, senza dimenticare il ghiaccio e gli alimenti più duri.

Per tritare il ghiaccio basta premere una sola volta l’apposito pulsante attivando la funzione corrispettiva, e le lame sprigioneranno una potenza tale da ridurre anche i cubetti più duri in minuscoli pezzi. Questa funzione è particolarmente comoda quando vogliamo realizzare delle bibite fresche, cocktail, granite o abbiamo bisogno di pezzetti di ghiaccio con cui raffreddare e completare i nostri frullati di frutta e verdura.

Lame a stella

Uno dei principali punti di forza del modello Philips HR2195/00 è proprio la sua struttura, caratterizzata da un design pulito e privo di inutili orpelli ma, allo stesso tempo, gradevole ed elegante per via dei contrasti visivi che si creano. Con una base in plastica resistente in acciaio satinato, un vaso in vetro temperato e delle lame in acciaio inox, questo elettrodomestico è un mix perfetto di potenza e resistenza. In particolar modo, le lame a stella in posizione decentrata all’interno della caraffa sono in grado di generare automaticamente, insieme alle rientranze laterali della stessa, delle piccole turbolenze all’interno del vaso, mescolando gli ingredienti al meglio.

Le lame, poi, sono realizzate con l’innovativa tecnologia ProBlend 6: ciò significa che possono sminuzzare qualsiasi ingrediente – anche i più duri – con il minimo sforzo. Per controllare la velocità e l’intensità della rotazione delle lame, è possibile regolare le impostazioni sul pratico display luminoso o sfruttare l’azione della funzione Pulse che ci consente di variare l’intensità mantenendo la rumorosità molto bassa se si seleziona la funzione “Quiet”.

Detersione e optional

Uno degli aspetti più interessanti di questo modello è la sua indiscussa praticità. Philips HR2195/00 può essere smontato con facilità, le lame possono essere estratte e ogni componente, eccetto ovviamente il corpo motore, può essere sciacquata sotto acqua corrente oppure lavata in lavastoviglie con un programma non eccesivamente potente. Inoltre, la funzione easy clean permette di attivare l’opzione particolarmente comoda ed interessante di auto-pulizia.

Basta inserire poche gocce d’acqua e di sapone, meglio se biodegradabile, premere il pulsante preposto e il frullatore automaticamente eliminerà i residui di frutta e verdura in eccesso, velocizzando in modo evidente le operazioni di detersione che si limiteranno ad un risciacquo, visto che la potenza generata raggiunge comodamente ogni punto del contenitore. Infine, per massimizzare la resa di questo apparecchio innovativo, è possibile utilizzare la pratica spatola inclusa nella confezione, grazie alla quale si possono miscelare e omogeneizzare i vari frullati o addirittura mescolare gli ingredienti mentre l’elettrodomestico è in azione.

2. Imetec BL3 300 Dolcevita

Pratico e compatto, il delizioso frullatore piccolo Imetec BL3 300 Dolcevita è tra i più economici ed efficaci tra i modelli ad uso domestico. Con un contenitore da 0,7 l, una struttura in plastica rigida e 1 sola velocità di lavorazione, è perfetto per triturare ingredienti morbidi.

Imetec BL3 300 Dolcevita

Miglior rapporto qualità e prezzo

Imetec BL3 300 Dolcevita

(4.1)

Offerta: 21,00 Prezzo: 30,50 Sconto: 9,50 (31%) *

Se avete problemi di spazio ma non volete rinunciare all’efficacia di un  frullatore, Imetec BL3 300 Dolcevita è l’elettrodomestico perfetto. Con un contenitore da 700 ml, un motore da 200 W e una struttura in plastica resistente, non è certamente il più potente che si possa trovare, ma si tratta comunque di un ottimo compromesso qualità-prezzo, in grado di frullare alla perfezione gli ingredienti più morbidi, ideale quindi per deliziosi frullati che rallegreranno le merende dei bimbi. Le sue misure sono di 26,1 x 19,7 x 14,4 cm, ed il suo peso di soli 3 kg, per una maneggevolezza eccellente.

La particolarità di questo modello è che funziona unicamente ad impulsi, per attivarlo e far girare le lame, dobbiamo dunque sempre tenere premuto il pulsante. Si tratta di una soluzione molto pratica che consente di personalizzare consistenza e qualità del frullato in modo assolutamente preciso nel rispetto dei gusti individuali, e che permette notevoli risparmi sui consumi. Un suggerimento utile, data la potenza limitata, è quello di cercare di evitare di tenere premuto il pulsante di azionamento per più di 20 – 30 secondi consecutivi.

Caratteristiche e materiali

Il contenitore per ingredienti da 700 ml è realizzato in plastica rigida, così come la struttura sottostante e il corpo del motore. Ciò significa che non è consigliabile inserire ingredienti dalle temperature eccessive o ghiaccio, sebbene di contro la qualità del materiale è senza dubbio encomiabile, data la sua caratteristica di essere totalmente BPA free, quindi igienico, atossico ed estremamente sicuro al contatto con gli alimenti, aspetto essenziale visto che spesso i destinatari dei nostri frullati sono proprio i bimbi.

Le lame, invece, sono state realizzate in acciaio inox e, nonostante l’apparecchio sia dotato di una sola velocità di lavorazione, sono in grado di sminuzzare alla perfezione frutta e verdura di tutti i tipi e di miscelare ingredienti naturali a liquidi e creme. Per ottenere un composto perfetto, poi, è possibile sfruttare il pratico foro dosa – liquidi situato sulla parte superiore del coperchio. Da qui, infatti, si possono aggiungere latte, acqua e qualsiasi altro elemento necessario alla realizzazione del frullato, anche mentre l’apparecchio è in azione. Il coperchio dosatore, poi, ci consente di versare sempre la quantità di liquido esatta al millimetro, così da non annacquare o rovinare il risultato finale.

Pulizia e accessori

Trattandosi di un modello piuttosto semplice, Imetec BL3 300 Dolcevita non include accessori particolari, ma è dotato di un cavo di 1 m che permette di avere un raggio d’azione piuttosto ampio e consente l’uso anche quando la presa elettrica non si trovi esattamente in prossimità del piano di lavoro. Per quanto riguarda la pulizia, invece, pur non essendo dotato di funzioni particolari, questo elettrodomestico può essere smontato con facilità e ogni componente può comodamente essere lavata in lavastoviglie.

É importante ricordare che prima di riporre o di montare nuovamente ciascun elemento al corpo centrale, esso deve essere asciugato con estrema attenzione. Il proliferare di piccole muffe o cattivi odori potrebbe infatti minare la salubrità delle bevande o delle salse realizzate e comprometterne le caratteristiche organolettiche.

3. Duronic BL1200

Incredibilmente potente e robusto, il modello Duronic BL1200 ha conquistato il grande pubblico grazie ad un design moderno ed accurato ed al suo motore da ben 1200 W. Le eccezionali lame in acciaio inox supportano le funzioni smoothie e tritaghiaccio e la sua versatilità è decisamente sopra la media.

Duronic BL1200

Il modello più venduto

Duronic BL1200

(4.3)

Offerta: 77,99 Prezzo: 19,50 Sconto: 19,50 (100%) *

Il frullatore professionale Duronic BL1200 è senza dubbio uno dei modelli più performanti e versatili che si possano trovare in commercio. Il suo motore da 1200 W, infatti, supera di gran lunga in fatto di potenza la maggior parte degli altri modelli concorrenti e consente di frullare e sminuzzare qualsiasi tipo di ingrediente, inclusi quelli più duri e resistenti, senza il rischio che l’apparecchio si surriscaldi. Basti pensare che grazie alla potenza del motore e la resistenza delle lame in acciaio inox, questo elettrodomestico è in grado di polverizzare i chicchi di caffè e di ridurre in poltiglia anche la frutta surgelata.

Le lame sono dotate di 4 ali orientate secondo 2 angolazioni diverse e la loro velocità può essere regolata in modo da utilizzare l’intensità adatta ad ogni ingrediente. Infine, la caraffa di questo apparecchio è in vetro temperato e ha una capacità di 1,8 l che consente di preparare fino a 5 o 6 porzioni di frullato in una sola volta. Inoltre, il bicchiere è dotato di un manico ergonomico che ne aumenta notevolmente la maneggevolezza al momento di versare il risultato ottenuto nei bicchieri.

Funzioni e pulizia

Poter avere più di una possibilità è di grande aiuto quando si sceglie di avvalersi di un elettrodomestico per farne un uso quotidiano. Questo apparecchio può vantare tre praticissime funzioni extra per personalizzare e rendere unica ogni creazione. La prima funzione è quella “smoothie”, letteralmente “frullato”, grazie alla quale l’apparecchio gestisce autonomamente intensità e velocità per amalgamare tutti gli ingredienti in maniera perfetta e ottenere un risultato cremoso ed omogeneo. Il secondo programma trasforma il frullatore in un tritaghiaccio: grazie a questa funzione Duronic BL1200 è in grado di sminuzzare e triturare anche i cubetti più grossi e frutti e verdure surgelate.

Quest’opzione è perfetta per realizzare delle gustose granite dissetanti o per preparare dei cocktail frozen che in estate faranno la gioia dei vostri ospiti. Infine, l’ultimo programma aggiuntivo è quello della funzione auto – pulizia: aggiungendo semplicemente dell’acqua con qualche goccia di detersivo e premendo il bottone giusto, l’apparecchio farà partire un ciclo di lavaggio in grado di eliminare i residui dalla lama e dal bicchiere, facilitando così notevolmente il processo di detersione che si ridurrà ad un semplice risciacquo. Lo stesso tasto è preposto alla pratica funzione Pulse per avviamento ad impulsi.

Sicurezza e stabilità

Trattandosi di un apparecchio molto potente, è giusto pensare alla sicurezza durante il suo utilizzo. Con Duronic BL1200, però, non c’è nulla da temere: il tappo a chiusura ermetica è dotato di un piccolo foro centrale, importante non solamente per evitare eventuali schizzi o versamenti del contenuto, ma anche per continuare ad aggiungere liquidi ed ingredienti se dovesse occorrere mentre il frullatore professionale è in azione, senza pericolo di intralciare il lavoro delle lame.

I piedini antiscivolo garantiscono una stabilità totale, ancorando saldamente l’apparecchio al piano di lavoro e minimizzandone vibrazioni e rumore. Le dimensioni contenute, 17 x 17 x 42 cm, permettono di maneggiarlo senza il rischio che scivoli, ed il suo peso di 4,8 kg attesta la grande qualità del materiale usato, acciaio inossidabile robusto e duraturo.

Opinioni finali

I frullatori professionali sono elettrodomestici incredibilmente diffusi, pratici e versatili. La variante da appoggio permette di realizzare frullati, succhi, frappè, granite e perfino zuppe calde, mentre il frullatore a immersione è perfetto per tritare qualsiasi tipo di ingrediente o di composto in pochi secondi, realizzando vellutate ed emulsioni.

Indipendentemente dalla tipologia scelta, questi apparecchi possono rivelarsi particolarmente pratici e comodi durante la preparazione di ricette di vario tipo e ci consentono di integrare la nostra dieta con piatti e bevande ricchi di vitamine e nutrienti importanti. Tra le decine di prodotti disponibili in commercio, il modello Philips HR2195/00 è di certo uno dei migliori frullatori. Con un motore incredibilmente potente e una struttura particolarmente resistente si rivela versatile ed efficace. Appartiene ad una fascia di prezzo medio alta, anche se è spesso possibile approfittare di ottimi sconti e offerte dedicati.

Ugualmente apprezzato ma molto più economico, il frullatore elettrico Imetec BL3 300 Dolcevita rientra nella categoria di prodotti di fascia medio-bassa. Questo apparecchio, come tutti quelli dello stesso range di costi, nonostante non abbia le stesse funzioni e la stessa potenza dei macchinari più costosi e sofisticati, è comunque di un ottimo compromesso qualità-prezzo, il miglior alleato di una dieta sana che può essere acquistato anche senza aspettare che sia in sconto.

Chi non volesse rinunciare alla potenza e alla versatilità ma non volesse spendere una fortuna, può orientarsi verso gli elettrodomestici di fascia media come Duronic BL1200, potente, versatile e facile da utilizzare. Infine, per sfruttare al meglio le potenzialità di questi straordinari apparecchi, è possibile acquistare dei semplici e gradevoli libri di ricette che ci forniscano qualche informazione aggiuntiva sui possibili abbinamenti da fare e su come utilizzare nel miglior modo possibile sia i modelli da tavolo che i frullatori a immersione.

Quale frullatore da tavolo scegliere? Classifica (Top 3)

Prodotto Offerta Sconto Voto
Philips HR2195/00 Philips HR2195/00 94,99 € 23,75 * 23,75 € (100%) (4.4)
Imetec BL3 300 Dolcevita Imetec BL3 300 Dolcevita 21,00 € 30,50 * 9,50 € (31%) (4.1)
Duronic BL1200 Duronic BL1200 77,99 € 19,50 * 19,50 € (100%) (4.3)

Domande frequenti

Si può fare il burro di arachidi?

Un frullatore tritatutto di buona potenza è senza dubbio perfetto per realizzare un ottimo burro di arachidi, ma anche di noci o mandorle se si desidera. La lavorazione non deve però mai essere troppo lunga o surriscaldare gli ingredienti, per evitare che gli oli essenziali tendano a separarsi.

Esistono modelli con le lame in ceramica?

Anche se non sono molto comuni esistono in commercio sebbene siano piuttosto costosi. Si rivelano utili se si intende spesso preparare pesto o altre salse dai colori vivi, giacché la ceramica non attiva i processi ossidativi.

I frullati si possono conservare in frigo nella caraffa in dotazione?

Anche se la caraffe fosse in vetro sarebbe sempre comunque meglio, a meno che non vi siano accessori adeguati che consentono questa opzione, svuotare la caraffa e lavarla subito dopo l'uso.

Tutti i frullatori possiedono un avvolgicavo?

Solitamente il cavo non è così lungo da richiedere un vano apposito, anche se alcuni modelli prevedono la possibilità di avvolgerlo e bloccarlo sotto la base d'appoggio.

Cosa è il tappo di riempimento?

Nel frullatore il tappo di riempimento è solo un altro nome del coperchio, dotato di un foro per inserire gradualmente eventuali ingredienti in lavorazione.

Frulla solo la parte sottostante?

Ovviamente no, sia il frullatore classico che il frullatore ad immersione sono stati progettati per generare movimenti all'interno della caraffa che mescolino ogni parte affinché tutti gli ingredienti possano essere processati dalle lame. Chiunque sappia come si fa un frullato sa anche che un trucco per velocizzare tale procedimento è quello di versare poco liquido nella parte inferiore così da agevolare la rotazione delle lame.

Come si eliminano gli odori persistenti?

Se si usa il frullatore prevalentemente per omogeneizzare carne o pesce durante lo svezzamento è possibile eliminare gli odori inserendo acqua e aceto nel bicchiere graduato e facendo andare per qualche minuto.

Il vetro temperato della caraffa è infrangibile?

Per quanto sia resistente il vetro della caraffa non è infrangibile. Esso è sensibile ad urti e sbalzi repentini di temperatura che potrebbero incrinarlo.